Home / ComeDonChisciotte / Il disturbo delle agenzie di spionaggio viene da Fort Meade

Il disturbo delle agenzie di spionaggio viene da Fort Meade

L’orecchio dell’America sulla guerra al terrore tormentato da
morale basso e fallimenti dirigenziali

di Wayne Madsen

Fin’ora, ben poco e’ stato riportato su come le
disastrose politiche di intelligence dell’amministrazione Bush abbiano
condizionato l’agenzia di sicurezza nazionale (National Security Agency
– NSA).

Secondo alcuni interni della NSA, il capo dell’agenzia di intelligence
per la raccolta di messaggi (SIGINT) e’ stato tormentato da faide
interne, da fallimenti della direzione e da pressioni politiche
esterne,
che hanno assillato altre agenzie di intelligence statunitensi, quali
FBI, CIA, agenzia di intelligence per la difesa, agenzia nazionale di
intelligence geo-spaziale e ufficio nazionale di ricognizione.
Questi interni danno la colpa dei problemi a Fort Meade, in Maryland,
base in mano al direttore di agenzia e generale dell’aviazione Michael
V. Hayden e alla sua cricca di stretti consiglieri, pochi dei quali con
un passato nel campo dell’intelligence. Hayden e’ direttore della
NSA fin dal marzo del 1999, il piu’ lungo mandato mai avuto da un
direttore di quest’agenzia. La Casa Bianca non ha solo esteso il
mandato
di Hayden, ma lo anche nominato primo vice direttore dell’intelligence
nazionale, dove servira’ sotto Negroponte.

Il regno di Hayden alla NSA e’ stato marcato dalla riduzione dei civili
di carriera mediante pensionamenti forzati o dimissioni, appalti di
posizioni governative, intimidazioni, esami psichiatrici e psicologici
forzati per dipendenti “problematici”, aumento dei carichi di lavoro
per
i turnisti senza aumento del personale, irragionevoli perquisizioni da
parte del personale di sicurezza, blocco dell’aumento salariale per il
personale di carriera. Molti dipendenti della NSA stanno soffrendo lo
stress e la fatica, e questo sta negativamente influenzando le loro
prestazioni lavorative.

Uno dei problemi operativi piu’ pervasivi alla NSA deriva dal fatto che
quando civili qualificati, linguisti militari, analisti, ed altro
personale operativo arrivano per un certo compito e sono integrati nei
vari centri operativi, in breve tempo vengono trasferiti in Iraq.
Questo
porta un carico di lavoro eccessivo per i civili di carriera alla NSA.

In altri casi, dipendenti con molta esperienza sono stati costretti a
uscire dalla NSA per divergenze politiche, specialmente per quelle
relative alla guerra in Iraq. Un linguista che parlava correntemente 14
lingue, comprese arabo, russo, giapponese, hindi, cinese, greco
moderno,
e spagnolo, fu costretto al pensionamento per divergenze politiche con
la dirigenza della NSA. Questa invento’ delle accuse contro il
linguista. Un altro analista, che lavorava a stretto contatto con la
divisione immagini satellitari della CIA in Iraq e in altri punti
caldi,
fu ripetutamente molestato dal personale di sicurezza della NSA, simile
alla Stasi. In altri casi, i dipendenti esperti che non rientravano nei
canoni sono stati accusati di infrazioni tanto ridicole quanto moleste:
possesso d’armi e disturbi della personalita’.

Quando Hayden inizio’ il suo ridimensionamento di civili alla NSA, nel
2000, i professionisti di carriera lo descrissero come un “colpo di
stato interno”. Per molti dipendenti di lunga data, era evidente che
non
si trattava di un messaggio piacevole. Comunque, per gli esterni,
Hayden
ha rappresentato un direttore “cortese e premuroso”. Durante le
riprese
del film sulla NSA, “Nemico dello stato”, Hayden invito’ la star Will
Smith a visitare il centro operazioni di sicurezza nazionale (National
Security Opertaions Center – NSOC). Ai membri della troupe
cinematografica fu permesso di comprare curiosita’ e souvenir dal
negozio regali dell’agenzia. In aggiunta, Hayden ha tenuto aperte le
porte della NSA a 60 Minutes, Nightline, e altri media informativi.
Comunque, per gli impiegati di carriera, il pugno di ferro di Hayden
gli
ha fatto guadagnare il sopranome di “Hitler Hayden”.

Hayden sembra anche piu’ concentrato sulle relazioni pubbliche che
sulla
missione della NSA. Gli interni ricordano la presenza di due analiste
nel settore truffe e smentite (Denial and Deception, chiamato “D and D”
in lingua NSA) del NSOC che non facevano altro che cercare nei media
storie sulla NSA, positive e negative. I posti di lavoro di questo tipo
sono duplicati nell’ufficio del consiglio generale di Hayden.

Il personale di carriera della NSA afferma che il loro membro piu’
anziano, il vice direttore William B. Black Jr., mostra un certo
interesse per la loro difficile condizione. Un membro NSA di lunga data
ha affermato che Black si appisola spesso ai meeting dello staff di
Hayden. Nel 2000, Black, un dipendente della NSA in pensione con 38
anni
di servizio, fu riassunto da Hayden presso l’organizzazione
internazionale di scienza applicate (SAIC) per essere il suo vice. La
scelta di Black da parte di Hayden, fuori dall’agenzia, fu considerata
uno schiaffo in faccia alla linea di quei funzionari che avrebbero
dovuto normalmente essere i prossimi per la promozione ai posti piu’
bramati. Quell’affronto inizio’ a condizionare seriamente il morale
dell’agenzia poco piu’ di un anno prima dell’11 settembre 2001, giorno
degli attacchi a New York e Washington.

Dopo l’11 settembre e le conseguenti rivelazioni secondo cui la NSA
aveva intercettato due chiamate telefoniche in lingua araba il 10
settembre 2001 (“Domani e’ l’ora zero” e “La partita sta per iniziare”)
che indicavano un imminente attacco di Al Qaeda e che non vennero
tradotte ed analizzate in tempo per agire, Hayden stava cercano dei
capri espiatori. Secondo gli interni della NSA, ne trovo’ uno in
Maureen
A. Baginsky, il direttore del consiglio di amministrazione
dell’intelligence dei messaggi (SIGINT). Secondo gli interni della NSA,
a Baginsky, un veterano con 27 anni nella NSA e linguista di russo e
spagnolo, fu tesa una trappola da Hayden e dalla sua squadra. Nel 2003,
Baginsky fu nominato assistente esecutivo del direttore
dell’intelligence FBI.

Un altro progetto “innovatore” di Hayden, l’appalto di posti della NSA,
e’ anche stato usato dai consiglieri di Hayden per assegnare la
responsabilita’ dei fallimenti dell’11 settembre alla NSA.

Comunque, il personale operativo di carriera alla NSA potrebbe essere
spremuto non tanto per divergenze politiche ma per quel che sa sulle
bugie dell’amministrazione Bush. In aggiunta alle ovvie bugie sulle
armi
di distruzione di massa (weapons of mass destruction – WMD) irachene,
molti sono ben consapevoli che quel che accadde la mattina dell’11
settembre non fu esattamente quel che ha riportato la Casa Bianca.

Per esempio, George W. Bush ha parlato delle eroiche azione dei
passeggeri e del personale a bordo dello United Flight 93 sopra la
campagna della Pensylvania. Comunque, il personale della NSA in
servizio
al NSOC quella mattina ha una versione molto diversa. Prima che il volo
93 cadesse in Pennsylvania, il personale delle operazioni NSA noto’
chiaramente sul sistema di monitoraggio delle comunicazioni militari e
civili che “i caccia sono occupati” con l’aereo sequestrato. Il
personale NSOC fu velocemente destituito dall’area tattica del NSOC
dove
il sistema era localizzato, lasciando solo qualche alto funzionario. Il
personale della NSA e’ ben conscio che il segretario alla difesa Donald
Rumsfeld non stava “sparlando” quando, riferendosi alle truppe a
Baghdad
durante il Natale dello scorso anno, disse “le persone che hanno
attaccato gli Stati Uniti a New York, fecero cadere l’aereo in
Pennsylvania”. Loro credono che la Casa Bianca abbia inventato la
storia
“i-passeggeri-hanno-fatto-cadere-l’aereo” per pura propaganda.

Il morale alla NSA e’ precipitato a causa delle ripetute coperture di
brecce nella sicurezza da parte di alti funzionari. Mentre i dipendenti
di basso livello sono soggetti a valutazioni psicologiche e
psichiatriche abusive per aver disapprovato i sommari resoconti
dell’intelligence forniti agli utenti esterni o “consumatori” e persino
per questioni mondane, altri sono stati promossi. Ironicamente, uno
degli psichiatri usati dalla NSA per scovare i problemi o i dipendenti
scontenti e’ stato di recente trovato dalla polizia mentre coltivava
marijuana nella sua casa a Crofton, in Maryland.

In un altro caso, dopo le suggestive fotografie di un capitano
d’aviazione donna, che era stata assistente di Hayden, fu trovato un
sito web pornografico sotto il nome di Capitan amErika. La sicurezza
della NSA non puni’ nessuno e nemmeno interrogo’ seriamente l’ufficiale
in questione. Il sito web era stato apparentemente creato dall’ex
marito
dell’ufficiale. Dopo che la NSA ricorse ad un’azione legale, il sito fu
rimosso. La NSA sosteneva di essere preoccupata per il sito perche’
conteneva i nomi di stazioni NSA, inclusa la stazione di
intercettazione
Bad Aibling in Germania. Comunque, un gruppo di funzionari che si
opponevano ai doppi standard di condotta imposti al personale di leva e
agli ufficiali ha ri-creato buona parte del sito web originale Capitan
ameErika presso www.captainamerika.us. L’amministratore del sito si
trova a South Bend, in Indiana. Il sito continua a riferire di Bad
Aibling e del sistema NSA per l’intercettazione di comunicazioni noto
come “Echelon”, contiene il materiale pornografico originale, ed emette
severe dichiarazioni sulla condotta personale del generale Hayden. Il
sito web afferma che l’ufficiale noto come Capitan ameErika e’ stato
promosso maggiore ed e’ sulla buona strada per la promozione veloce a
tenente colonnello.

Ci sono stati altri scandali sessuali alla NSA senza o quasi senza
provvedimenti nei confronti degli accusatori. Nel 1999, un alto
funzionario della NSA, con incarico all’estero, fu arrestato dalla
polizia nella sua stanza di hotel mentre filmava un video sessuale con
un bambino. Il funzionario fu costretto ad andare in pensione ma
divenne
un appaltatore della NSA in Florida prendendo due o tre volte il
salario
che aveva alla NSA. In un incidente piu’ recente, un operatore NSA
SIGINT che stava monitorando l’attivita’ in internet di una certa
persona che aveva a che fare con l’accesso a siti web di pornografia
infantile, rimosse i filtri di sicurezza della NSA per guardare il
materiale pornografico: una violazione delle procedure operative.


Un rapporto di 600 pagine rilasciato di recente dalla Commissione
presidenziale sui fallimenti dell’intelligence per quel che riguarda le
armi di distruzione di massa in
Iraq, co-redatto dall’ex senatore democratico Charles Robb, ha concluso
che non sussistono prove per cui l’amministrazione Bush avrebbe fatto
pressioni sulle agenzie di intelligence statunitensi per “preparare”
(nell’originale “cook” – cucinare, ndt) o “perfezionare”
(nell’originale
“cherry pick” – aggiungere la ciliegina, ndt) l’intelligence in modo da
giustificare la guerra all’Iraq. Piu’ che l’attenzione alle pressioni
sulle agenzie da parte del vice presidente Dick Cheney, del segretario
alla difesa Rumsfeld, e di altri funzionari neo-conservatori nel
consiglio di sicurezza nazionale, il Pentagono, o il dipartimento di
stato, il rapporto biasimava le agenzie di intelligence per aver
fornito
informazioni “ingannevoli” o “prive di valore” sulle armi di
distruzioni
di massa in Iraq ai fautori della politica di Bush. Silberman, una
figura chiave nello scandalo Iran-Contra, quando era un giudice della
corte d’appello degli Stati Uniti per il distretto della Columbia,
disse
a Bush, nel briefing per la Casa Bianca che conteneva il rapporto
finale
che “Non abbiamo alcuna prova di informazioni fasulle da qualcuno nella
comunita’ dell’intelligence”.

Quel che sta accadendo alla NSA si verifica anche nella CIA e in altre
agenzie. Un alto ufficiale della CIA ha citato in giudizio la CIA
stessa
per averlo licenziato lo scorso agosto, essendosi rifiutato di
falsificare i rapporti sulle armi di distruzione di massa in Iraq per
giustificare l’attacco preventivo della Casa Bianca. Come l’ex
linguista
di arabo e russo alla NSA, l’ufficiale della CIA fu indagato per
infrazioni di carattere personale: questa fu la rappresaglia per
essersi
rifiutato di produrre informazioni (fasulle, ndt) per la Casa Bianca.
Nel caso dell’ufficiale della CIA, l’indagine della CIA fu avviata per
presunta cattiva condotta finanziaria e sessuale.

Il rapporto della commissione d’intelligence sulle armi di distruzione
di massa ha fallito nell’individuare le cause di fondo dei fallimenti
dell’intelligence statunitense: cattiva gestione e corruzione nelle
alte
sfere. L’incompetenza e gli atti illeciti sono perpetuati alla NSA,
alla
CIA e in altre agenzie. George Tenet, tipo dannoso per il morale della
CIA come lo e’ stato Hayder per quello della NSA, si dimise da
direttore
della CIA e fu insignito di una medaglia dal presidente Bush. Il suo
successore, Porter Goss, ha messo in pratica una purga dirigenziale
ordita dai neo-conservatori nell’amministrazione. Hayden, che ha
permesso che il morale alla NSA scendesse ai piu’ bassi livelli di
sempre, e’ stato promosso al consiglio di amministrazione
dell’intelligence nazionale come deputato.

A causa del suo fallimento nell’attribuire le responsabilita’ ai piu’
alti ufficiale dell’intelligence statunitense e delle sue continue
molestie ai professionisti di carriera, l’amministrazione Bush continua
a mandare messaggi per cui mentire, ingannare, e comportarsi in modo
inappropriato e’ ok. E questi consisteranno in licenziamenti,
pensionamenti anticipati, molestie ed indagini su accuse imbarazzanti.

Wayne Madsen e’ un giornalista di Washington DC e un columnist noto in
tutta la nazione. E’ l’autore del libro di prossima pubblicazione
“Jaded
Tasks: Big Oil, Black Ops & Brass Plates”. Fu assegnato all’agenzia di
sicurezza nazionale durante l’amministrazione Regan.

Fonte:www.onlinejournal.com

Link:
http://www.onlinejournal.com/Special_Reports/041205Madsen/041205madsen.html
12.04.05

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di CARLO MARTINI

Pubblicato da Truman