Home / Backup / Testo completo del messaggio agli americani attribuito a Bin Laden

Testo completo del messaggio agli americani attribuito a Bin Laden

Qualcuno, con una voce che secondo la CIA (profonda conoscitrice dello sceicco) potrebbe essere quella di Usama bin Ladin, ha inviato, per compattare la coalizione “contro il terrorismo”, un messaggio registrato che è stato letto dalla televisione Aljazeera.
E pensare che è noto a tutti che Bin Laden aveva dichiarato personalmente quanto segue: “Ho già detto di non essere coinvolto negli attacchi dell’11 settembre. Come musulmano, faccio i massimi sforzi per evitare di dire bugie. Non so niente di questi attacchi, né considero l’uccisione di donne, bambini e altri esseri innocenti come un atto apprezzabile. Tale pratica è proibita perfino durante il corso di una battaglia. Sono gli Stati Uniti i colpevoli di ogni maltrattamento di donne, bambini e gente comune…..”Usama bin Laden, intervista al giornale pakistano Ummat (Karachi), 28 settembre 2001.
Full text (in English).
Quella che segue è una traduzione completa dell’ultimo messaggio.
Traduzione di comedonchisciotte.net
“L’oppressione ricadrà solo sugli oppressori.

“Questo è un messaggio di Usama bin Muhammad bin Ladin al popolo americano riguardo la vostra aggressione all’Iraq. Pace a coloro i quali percorrono la giusta via.

“Alcuni hanno l’mpressione che tu sia un popolo ragionevole. Ma al maggioranza di voi è volgare, senza una sana morale e una buona educazione. Avete scelto da e fra voi il male, le più grandi e disoneste bugie e vi ritrovate schiavizzati dai più ricchi e i più influenti fra voi, specialmente dagli ebrei, che vi guidano utilizzando la bugia della democrazia per appoggiare Israele e i suoi progetti, in completo antagonismo verso la nostra religione. l’Islam.

“Questi progetti vengono pagati con il nostro sangue e le nostre terre, ma anche con il tuo sangue e la tua economia.

“Tutto questo è stato provato dagli eventi recenti. E la guerra in Iraq, che non ha niente a che vedere con voi, è la prova di ciò.

“Bush e la sua banda, con i loro pesanti bastoni e i loro duri cuori, sono un male per tutto il genere umano. Essi hanno pugnalato la verità, fino ad ucciderla agli occhi del mondo.

“Con questo comportamento hanno incoraggiato l’ipocrisia, diffuso il vizio e portato i politici corrotti al livello di capi di stato, senza la minima vergogna.

“Questa banda e il loro leader provano gioia nel dire bugie, nel fare guerre e nel depredare, tutto con il fine di servire alle loro ambizioni. Il sangue dei bambini del Vietnam, Somalia, Afghanistan e Iraq sta ancora gocciolando dai loro denti. Vi hanno ingannato e truffato quando hanno invaso l’Iraq per una seconda volta. Ed hanno mentito non solo a voi, ma al mondo intero.

“Le nazioni non sono niente senza etica e morale. Se queste sono perse, le nazioni stesse sono perse.

Bush ha mandato i tuoi figli nella tana del leone, per massacrare e farsi massacrare, affermando che questo atto era intrapreso in difesa della pace internazionale e della sicurezza dell’America, nascondendo così i fatti reali.

“Da una parte, Bush sta compiendo le azioni richieste dalla lobby sionista che lo ha aiutato ad entrare alla Casa Bianca. Tra queste richieste vi era quella di distruggere la forza militare dell’Iraq perchè troppo vicino agli ebrei presenti nella Palestina occupata, senza proccuparsi di quello che sarebbe accaduto al vostro popolo e alla vostra economia.
“D’altra parte, Bush nasconde le proprie ambizioni e e quelle della lobby sionista e il loro desiderio di petrolio. Egli continua a seguire la mentalità dei suoi predecessori che uccisero gli americani nativi per prendere la loro terra e i loro beni. Egli pensava che questa volta sarebbe stato semplice e che le bugie non sarebbero state scoperte.

“Ma Dio lo ha mandato a Baghdad, la sede del Califfato, la terra del popolo che preferisce morire dolcemente. Così gli iracheni hanno trasformato i loro profitti in perdite, la sua gioia in tristezza ed ora sta cercando semplicemente un modo per tornarsene a casa.

“Grazie a Dio Misericordioso che ha mostrato le bugie e ha trasformato la parola George Bush in catastrofe continua.

“A Bush io dico, stai implorando il mondo affinché venga in tuo aiuto, cercando mercenari da ogni parte del mondo, perfino dagli stati più piccoli. Questa tua implorazione e richiesta ha distrutto la tua gloria e rivelato quanto triviale e debole sei, dopo aver affermato di voler difendere il mondo intero.

“Ora sei come il cavaliere che cercava di proteggere il popolo dalla Spada di Malik e che finì con il chiedere aiuto affinché qualcuno proteggesse lui.

“Noi ci riserviamo il diritto di vendicarci al momento e nel luogo opportuni contro tutti I paesi coinvolti, in particolare il Regno Unito, la Spagna, l’Australia, la Polonia, il Giappone e l’Italia, senza escludere quei paesi musulmani che hanno preso parte, in particolare gli stati del golfo, e in particolare il Kuwait, che è diventato una testa di ponte per le forze della crociata.

“E ai soldati americani in Iraq io dico, ora che tutte le bugie sono state smascherate e il più grande bugiardo smascherato, il tuo rimanere in Iraq costituisce una oppressione e una grande follia.

“Tutto questo mostra che tu stai vendendo le tue vite per le vite di altri. E che state versando il vostro sangue per ingrossare i conti bancari della banda della Casa Bianca, dei trafficanti di armi e dei proprietari delle grosse compagnie. E la più grande follia è vendere la tua vita per le vite altrui.

“In conclusione, dico al popolo americano che noi continueremo a combatterti e a condurre operazioni di martirio fuori e dentro gli Stati Uniti finchè non abbandonerai il tuo atteggiamento oppressivo, le tue follie e non terrai a freno i tuoi giullari.

“Dovete sapere che noi stiamo contando i nostri morti, possa Dio benedirli, specialmente in Palestina, che sono uccisi dai tuoi alleati ebrei. Stiamo per vendicarli con il vostro sangue, Dio volendo, come facemmo quel giorno a New York. Ricordati quello che io dissi riguardo quel giorno, per la nostra e la vostra sicurezza. Baghdad, sede del califfato, non cadrà, Dio volendo, e noi combatteremo tanto a lungo quanto capaci di portare armi. E se noi cadremo, i nostri figli prenderanno il nostro posto.

“E possano le nostre madri rimanere senza figli se noi lasceremo qualcuno di voi vivo sulla nostra terra.

Fonte: Aljazeera.net
Su comedonchisciotte.net il 19/10/03

Pubblicato da Truman

Un commento

  1. Halla è grande e Mohammed è il suo profeta!

    Se Mohammed non và alla montagna la montagna và da Mohammed!