Home / Backup

Backup

LA STORIA SEGRETA DE L'OREAL

Antisemitismo e Antimassoneria DI THIERRY MEYSSAN Reseau Voltaire [Nella notte del 3 febbraio 2004], il gigante della cosmesi, l’Oréal, ha annunciato la ristrutturazione del suo capitale. Scompare quindi la holding di controllo fondata da Eugène Schueller durante la seconda guerra mondiale. Il fondatore del gruppo era anche uno dei grandi finanziatori del nazismo francese e del complotto dell’organizzazione di destra conosciuta con il nome di Cagoule. Alla liberazione, la società e i suoi affiliati stranieri si adoperarono per dare asilo …

Leggi tutto »

TERRIFICANTE STORIA DALLA GERMANIA

DI PAUL BELIEN The Washington Post All’inizio di questo mese [02.2007, ndt], una teen-ager tedesca è stata sottratta con la forza dai propri genitori e imprigionata in un reparto psichiatrico. Il suo crimine? Era stata educata a casa (home-schooled). Il primo di febbraio, quindici agenti della polizia si sono introdotti nella casa della famiglia Busekros, presso la città bavarese di Erlangen. Hanno trascinato Melissa (16 anni), la più grande tra i sei figli dei Buserkros, in un’unità psichiatrica presso la …

Leggi tutto »

PERCHE' IL CRAC: LA FUNZIONE DELLE TRE CURVE DI LAROUCHE

A CURA DI MOVISOL Movimento Internazionale per i diritti civili – Solidarietà Una delle tesi più caratteristiche dell’economista americano Lyndon LaRouche a proposito della crisi finanziaria attuale è che essa non può essere risolta nell’ambito delle regole del sistema perché all’origine della crisi c’è una contraddizione di fondo del sistema stesso. Si tratta della convivenza simbiotica di due “filosofie” antitetiche. Una è la filosofia monetarista, il parassita, e l’altra è quella dello sviluppo dell’economia reale, l’organismo portatore. Questa seconda filosofia …

Leggi tutto »

LO STATO DELLE PRIVATIZZAZIONI

DI RITA MARTUFI Proteo Riprendiamo il discorso sulle privatizzazioni già analizzato in diversi numeri di PROTEO per cercare di collocare storicamente ciò che è avvenuto nel nostro Paese dagli anni ‘90 in poi; anni in cui si è cominciata ad attuare quella politica di dismissione del patrimonio pubblico che, pur non essendo ancora conclusa, ha già mostrato i suoi tanti lati negativi. I lavoratori e i cittadini, infatti, hanno già potuto saggiare le conseguenze della politica di liberismo e della …

Leggi tutto »

IL RIFLUSSO BANCARIO PER I NON-INIZIATI

DI PIERRE PARISIEN Congresso dell’Associazione canadese dell’economia – 2002 [Traduzione a cura di Marco Saba – Testo originale in FRANCESE e testo originale in INGLESE] Fu una rivelazione che influenzò profondamente la mia vita intellettuale. Una delle mie figlie seguiva un corso di economia a livello secondario. Avevo acquistato il libro di testo “Capire l’economia canadese” (di W. Trimble, edizioni Copp Clark Pittman) e poiché mia figlia sembrava poco intenzionata a leggerlo, decisi di leggerlo io per non sprecare i …

Leggi tutto »

LA VORAGINE DELLE BASI MILITARI USA

ANDREA LICATA intervista CHALMERS JOHNSON Chalmers Johnson presiede il Japan Policy Research Insitute ed è professore emerito all’Università della California. Nell’ambito delle politica estera Usa e del network di basi militari in particolari è un autorevole esperto. Lo abbiamo intervistato nei giorni scorsi. 1) In Iraq gli USA stanno progettando la costruzione di nuove basi, così come successo in Kosovo e in Afghanistan. Riusciranno secondo lei a mantenere quest’impero o la crisi è cominciata? Gli Stati Uniti si trovano ad …

Leggi tutto »

IL CRAC FINANZIARIO

A CURA DI MOVISOL Movimento Internazionale per i diritti civili – Solidarietà L’insanabilità della crisi a forbice tra le attività speculative finanziarie, che aumentano esponenzialmente, e le attività produttive, che stanno collassando, è alla base delle analisi economiche di Lyndon LaRouche. La cifra complessiva degli aggregati finanziari, la cui componente principale è quella delle operazioni in derivati, si stima intorno ai 2 milioni di miliardi di dollari (stime BRI autunno 2004, vedi nota sotto). Di contro il PIL mondiale si …

Leggi tutto »

ECCO LA POLVERE CHE SPIA

DI FEDERICO RAMPINI La Repubblica “Smart dust”, un pulviscolo composto di miriadi di microchip. Usata in segreto in Afganistan SAN FRANCISCO – Gli scienziati californiani l’hanno battezzata smart dust, “polvere intelligente”. Il Pentagono la definisce “Ia tecnologia strategica dei prossimi anni”. Un giorno cambierà Ia nostra vita; intanto sta già cambiando il modo di fare la guerra e potrebbe avere un test decisivo in Iraq. Il pulviscolo intelligente è fatto di miriadi di computer microscopici. Ognuno misura meno di un …

Leggi tutto »

IL PIU' GRANDE ESPERIMENTO BIOLOGICO MAI VISTO

DI ARTHUR FISTENBERG Sun Montlhy Nel 2002, Gro Harem Brudtland, allora capo del WHO (World Health Organization), disse ad un giornalista norvegese che i cellulari erano stati banditi dal suo ufficio a Ginevra perché se un telefono cellulare era a meno di 4 metri di distanza si ammalava. La signora Brundtland è un medico e il precedente Primo ministro della Norvegia. Questa sensazionale notizia, pubblicata il 9 marzo del 2002 da Dagbladet, fu completamente ignorata da tutte le altre testate …

Leggi tutto »

STUDIO: IL RITALIN BLOCCA LA CRESCITA

A CURA DI: THE ANTI-FEMINIST ONLINE JOURNAL Una nuova ricerca sul farmaco Ritalin -recentemente importato in Italia dagli USA- ha scoperto che questo medicinale blocca la crescita dei bambini. L’ADHD, ovvero la “sindrome da deficit di attenzione e iperattività” [2], colpisce per la maggior parte i bambini maschi – infatti ogni 5 bambini diagnosticati con questa sindrome 4 sono maschi. Secondo una pubblicazione del NASRAD (NARSAD: The Mental Health Research Association) invece la percentuale sarebbe ancora più alta, ovvero il …

Leggi tutto »

IL CIRCO DELLE PULCI AMMAESTRATE – LA FARSA DEGLI ARCINEMICI USA-IRAN

DI FREEBOOTER Periodicamente, ad intervalli quasi regolari, assistiamo al teatrino, propinatoci dai media ufficiali, della feroce rivalità tra Stati Uniti ed Iran, con le bravate provocatorie del presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad contro Israele ed il “Grande Satana” americano da una parte ed i sermoni orwelliani del presidente USA G.W. Bush su “Asse del Male”, terrorismo, minacce di attacchi atomici contro l’Iran bla bla bla….dall’altra. Ma, dietro le sparate di queste pulci ammaestrate, la verità è un’altra. Risulta invece che, e …

Leggi tutto »

LA VERITA’ NELLA STORIA

DI ROMOLO GOBBI Dialogos In occasione della traduzione in francese di due miei vecchi libri, sperando che destino maggior interesse di quanto ne hanno ottenuto in Italia, mi sono deciso a tentare un nuovo contatto con i lettori italiani. Approfitto della rete anche per divulgare un libro, arrivato alle seconde bozze, ma mai stampato in Italia: “Tre piccoli popoli eletti”, una storia parallela di Irlanda del Nord, Sudafrica e Israele. Ancora una volta, ho insistito sull’importanza del mito nella determinazione …

Leggi tutto »

HABEAS CORPUS IN VIA DI SCOMPARSA

DI AZIZ HUQ Tom Paine Sei mesi dopo che il Congresso approvò il Military Commissions Act (MCA) nel 2006, i legislatori si riproposero di porre rimedio al danno fatto alle libertà civili – molte promesse ma pochi atti. Come prova che le elezioni come le emergenze siano le cause di cattive leggi, il Congresso approvando l’MCA ha messo insieme in fretta e furia una serie di norme che hanno di fatto eliminato la supervisione dell’esecutivo nelle operazioni di contro-terrorismo. In …

Leggi tutto »

GUERRA E STATO DI POLIZIA: COMPLICITA’ DEL POPOLO AMERICANO

DI DONNA J. THORNE Global Research “Abbiamo la tendenza a chiudere gli occhi di fronte ad una verità dolorosa… E’ questo il ruolo degli uomini saggi, impegnati in una grande e ardua lotta per la libertà? Siamo disposti ad essere come coloro, che avendo gli occhi, non vedono, e, avendo orecchi, non sentono…? Da parte mia, qualunque tormento dell’anima possa costare, sono disposto a sapere tutta la verità… e subito” Patrick Henry, 1775. In questa era di guerra perpetua, di …

Leggi tutto »

ELEMENTO 115

DI ENRICO BACCARINI EC Planet Nuove conferme alle rivelazioni di Lazar? Tra il 1989 ed il 1990 un personaggio alquanto controverso di nome Robert, Bob, Lazar si presentò al grande pubblico americano costernando ed affascinando i media su suoi presunti coinvolgimenti, all’interno di strutture governative segrete, inerenti studi di retroingegneria su velivoli di origine aliena. Fin da subito le affermazioni diffuse da questo sedicente fisico, a tutt’oggi non è stato infatti ancora possibile confermare la sua laurea in tale disciplina, …

Leggi tutto »

CARO MONSIGNOR RUINI…

DI MARCO TRAVAGLIO Anno Zero Eminenza reverendissima cardinale Camillo Ruini, mi rivolgo a lei anche se la so da poco in pensione, anziché al suo successore card. Bagnasco, perché lei è un po’ l’Andreotti del Vaticano: ha accompagnato la vita politica e religiosa del nostro paese per molti decenni.Come lei ben sa, non c’è paese d’Europa che abbia avuto tanti capi del governo cattolici come l’Italia. Su 60 governi in 60 anni, 51 avevano come premier un cattolico e solo …

Leggi tutto »

TAXI: I GIOCHINI DI BANKITALIA, DELL'ANSA E RUTELLI PER CREARE UN MONOPOLIO

DI CLAUDIO GIUDICI Movisol – Movimento Internazionale per i diritti civili – Solidarietà Nell’Occasional Paper n. 5 di febbraio [1] BankItalia ha ancora una volta dato prova della sua strumentalità ai poteri forti, piuttosto che al Bene Comune. Il documento, infatti, è tornato utile ai mass media per denunciare la timidezza della riforma Bersani nel settore dei taxi e del noleggio con conducente (n.c.c.). Com’è tipico della maggior parte dei rapporti utilizzati dalle lobbies che controllano i mass media, lo …

Leggi tutto »

“LETTERA DAL MULLAH OMAR”

DI MARCO TRAVAGLIO Anno Zero Chi scrive è il mullah Omar. Ho 44 anni, 4 mogli, vari figli, sono di Kandahar, dunque non sono arabo: sono afghano. Nella mia vita ho fatto un po’ di tutto: il combattente, il politico, la guida spirituale, di nuovo il combattente. Ho conosciuto i più grandi eserciti del mondo: a 20 anni combattevo l’Armata rossa (ci ho rimesso letteralmente un occhio della testa), ora combatto gli Stati Uniti, gli inglesi e i loro alleati …

Leggi tutto »

SPLATTERKAPITALISMUS

DI FRANCO BERARDI BIFO Carmilla Online Lo sviluppo economico Narra la leggenda che nei primi anni ’60, il giovane Romano Alquati si aggirasse a bordo di una (forse allora fiammante) motoretta lungo le strade piemontesi (aria tersa, orizzonte sereno e lontane montagne innevate) che circondano Ivrea e l’Olivetti. Ne nacque il saggio (Forza lavoro e composizione di classe all’Olivetti di Ivrea) che più di ogni altro a mio avviso influì sulla comprensione del sistema industriale maturo, e della nuova classe …

Leggi tutto »

DIECI MISTERIOSE MALATTIE ODIERNE

DI ALEXANDER TIMOSHIK Pravda Ndr: Il testo originale è stato pubblicato da Live Sience. Quello che segue è un riassunto curato da Alexander Timoshik dell’agenzia stampa russa Pravda, tradotto in italiano da Zret e Straker nel loro blog dedicato alle scie chimiche. Abbiamo aggiunto alla traduzione i link presenti nell’articolo originale. — CDC Introduzione di Zret e Straker: Il testo che abbiamo tradotto, pur nella sua stringatezza, è una sorta di utile decalogo su malattie che si sono diffuse in …

Leggi tutto »

TUTTE LE STRADE PORTANO A DICK CHENEY

DI GEORGE WASHINGTON George Washington’s Blog Molti sanno che il Vice Presidente Dick Cheney è l’ex CEO dell’ Halliburton, che guadagna miliardi di dollari l’anno grazie al petrolio e appalti soprattutto concessi dal Dipartimento della Difesa (la guerra ed il caos aumentano quindi i profitti della Halliburton, e così sale il valore delle stock options di Cheney.) Molti sanno anche che Cheney fu Segretario alla Difesa di George H.W. Bush. Molti sanno che Cheney fu eletto al Congresso per lo …

Leggi tutto »

IO, CITTADINO”SOVRANO”, PROTESTO…

DI CARMINE R. VIOLA Bella ciao Ho ogni rispetto per chi crede. Credere è un bisogno biologico come quello di nutrirsi e di comunicare. Ogni essere intelligente ha una sua fede. Perfino chi dice di non credere in niente – l’ateo – crede, sebbene in maniera non sacramentale. Se io non credessi nell’utilità – anzi, nella nobiltà – delle cause per cui mi batto, non scriverei questo ed altro. Ogni soggetto deve essere libero di avere una propria fede (purché …

Leggi tutto »

THE ITALIAN CANDIDATE IN NOVARA

DI MCSILVAN Rekombinant.org Immaginate un film che sia una versione tutta italiana del Manchurian Candidate. Nella pellicola degli anni ’50, che è stata oggetto di un recente remake, il candidato presidente degli Stati Uniti ha il cervello teleguidato dagli emissari di una potenza straniera. Ora pensiamo alla trama della versione italiana: da qualche parte in Italia in un oscuro gruppo di lavoro dei servizi si nota che Javier Solana, portavoce della Nato durante il bombardamento di Belgrado e poi una …

Leggi tutto »

SONO PROPRIO ANDATI A PUTTANE

DI CARLO BERTANI Vizi privati e pubbliche virtù: la quintessenza del savoir vivre democristo è tutta qui. L’ennesimo gossip istituzional/parlamentar/velinico ha squassato per qualche giorno l’aria ferma di questa stantia primavera. Un po’ di sano olezzo di sudore, qualche coltre macchiata sul lindo (!) lenzuolo della politica italiana. Con gran solerzia tutto il “palazzo” si è mobilitato: guai a sollevare le lenzuola in pubblico! Non ne avete il diritto! Dopo sussurri, grida, telefonate nella notte ed accordi bipartisan, per decidere …

Leggi tutto »

L’ITALIA SEGUE L’ARGENTINA SULLA STESSA STRADA

DI ANDREA DI STEFANO Valori Desmond Lachman, il 16 marzo 2006, ha firmato un articolo sul Financial Times dal titolo “L’Italia sta seguendo la stessa strada dell’Argentina verso la rovina” (Italy follows Argentina down road to ruin). L’autore è membro con Richard Perle, Paul Wolfowitz e Michael Leeden dell’American Enterprise Institute, uno dei maggiori think-tank della destra economica Usa e anche uno dei massimi sostenitori della politica di George W. Bush per quanto riguarda prima l’Iraq e ora l’Iran. Lachman …

Leggi tutto »

LA LOBBY ISRAELIANA E LA POLITICA ESTERA DEGLI STATI UNITI

DI JOHN MEARSHEIMER E STEPHEN WALT Nei decenni scorsi, soprattutto dopo la fine della Guerra dei Sei Giorni del 1967, le relazioni fra Stati Uniti e Israele hanno costituito il cardine della politica mediorientale statunitense. L’incondizionato supporto ad Israele e i tentativi di “esportare la democrazia” in tutta la regione hanno gettato benzina sul fuoco della contestazione araba e islamica, e messo a repentaglio la sicurezza non solo degli Stati Uniti, ma anche di gran parte del resto del mondo. …

Leggi tutto »

Note all'articolo LA DICERIA DEL SECOLO

[1] La citazione inglese sulla quale si basa l’autore dell’articolo è: «Israel must be wiped off the map», che ha lo stesso significato della traduzione francese. [2] Ahmadinejad è stato eletto al secondo turno il 24 giugno 2005. E’ in carica dal 3 agosto 2005. [3] Le maiuscole sono dell’autore. [4] Il parsi, o persiano, è la lingua parlata in Iran. Si scrive con l’alfabeto arabo, ma è una lingua del tutto distinta dalla lingua araba. Si tratta ovviamente di …

Leggi tutto »

DIARIO DI UN MANIFESTANTE CHE NON SOPPORTA PIU' NE' DESTRA NE' SINISTRA

DI MASSIMO FINI Il Gazzettino Tutti e due gli schieramenti politici hanno cercato di dare alla manifestazione di Vicenza un connotato ‘di sinistra’. La sinistra per mettere il suo marchio su una manifestazione che, a dispetto delle prefiche di sventura, si è svolta nel più pacifico dei modi. La destra per sottolineare le divisioni all’interno della sinistra, quella governativa che ha dato il suo benestare all’allargamento della base americana, e quella di piazza che è contraria. Poichè a Vicenza c’ero …

Leggi tutto »

LA DEMOCRAZIA PALLIDA

(IL FANTASMA DELLA DEMOCRAZIA) DI TRUMAN BURBANK ComeDonChisciotte.org Perdita delle ali Alcuni amano affermare che “non ci sono più le mezze stagioni”, ma nel campo della politica italiana oggi appare vero il contrario. Da lungo tempo ormai, quasi tutti i partiti tendono a buttarsi in un centro amorfo e nauseabondo, politicamente corretto, dove tutte le ideologie evaporano. Contrariamente al teorema (mai dimostrato) degli anni di piombo, secondo il quale la democrazia dovrebbe risiedere al centro, è proprio la varietà d’interessi …

Leggi tutto »

CILICIO E ALTA FINANZA

DI TEO LORINI Il primo amore “Che ci sia ciascun lo dice / dove sia nessun lo sa”: il distico di Metastasio cade in taglio per sintetizzare l’impressione di disorientamento che si prova ogni volta che l’Opus Dei viene menzionata nelle cronache. Avvolta in un aura di mistero, la controversa creatura del sacerdote filofranchista Josemaria Escrivá, è spesso citata con un sottinteso di allusioni allarmanti: dalla segretezza dei suoi membri, alle pratiche penitenziali dal vago sapore medioevale, alla sua presenza …

Leggi tutto »