Home / Davide

Davide

La scacchiera animata

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com Viene da chiedersi perché il gioco del calcio sia così popolare e sia largamente adottato da nazioni che, prima, erano dedite prevalentemente ad altri sport: la pelota basca, il baseball, il golf, ad esempio. Ovviamente, questi sport sono largamente praticati e condivisi nei loro Paesi, ma non c’è sport che si sia espanso come il calcio, a tutte le latitudini e per tutti i meridiani. Forse perché era il gioco dei colonizzatori? Ci credo poco. Perché, …

Leggi tutto »

Padella, pappagallo e catetere … un bagno di realtà in ospedale

ILPOLISCRIBA Poiché tanto del savio quanto dello stolto non rimane ricordo eterno; giacché, nei giorni a venire, tutto sarà da tempo dimenticato Qoelet In una città del Nord, 8 luglio 2018 Odore di merda, non della propria merda che si sente ogni giorno nel proprio cesso, l’odore di quella degli altri, il fetore di quella dei tuoi vecchi, dei vecchi altrui … flebo, cerotti arrotolati su farfalline idrauliche, tubicini, sponde di letti dove si aggrappano abbandonate braccia d’ossa e pelle …

Leggi tutto »

Le potenze europee si preparano a rottamare il dollaro nel commercio con l’Iran, mentre monta l’ostilità verso le politiche “America First”

  DI ELLIOTT GABRIEL mintpressnews.com Mentre le capitali occidentali si preparano per il vertice NATO di mercoledì, europei ed iraniani sperano entrambi che i leader europei possano finalmente agire concretamente e liberarsi dalla schiavitù imposta dagli Stati Uniti. La campagna anti-Iran della Casa Bianca potrebbe essere controproducente. Il Ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, sostiene infatti che le tre principali potenze europee prevedono di continuare i legami commerciali con l’Iran senza l’uso del dollaro USA. La mossa sarebbe un chiaro …

Leggi tutto »

Propaganda Live

DI MARCO TRAVAGLIO ilfattoquotidiano.it Siccome non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire né peggior cieco di chi non vuol vedere, Diego Bianchi in arte Zoro prende mezza frase dal mio articolo piuttosto lungo di ieri sui migranti per segnalarmi alla corte di rottweiler che popolano il suo profilo Twitter. I quali – senz’aver letto una riga del mio pezzo – colgono l’occasione per riempirmi di insulti e dipingermi come servo di questo o quell’altro. Nessun problema: c’è chi …

Leggi tutto »

SFIDERANNO L’UE? E’ BENE CHE POI SAPPIANO DIFENDERCI. (Salvini, Conte vs Bruxelles, ma le famiglie italiane?)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Scrivo queste righe per due motivi che ritengo di estrema centralità per la tutela di aziende e famiglie italiane, terra-terra e nei fatti. Primo: ciò che gli elettori italiani hanno per le mani è il peggiore di tutti i casi. Cioè un governo che non ha la più pallida intenzione di portarci fuori dall’Economicidio dell’Eurozona, e che invece ha abbracciato la rovinosa politica del “Dentro l’Europa ma contestiamo l’Europa”. Più sotto spiego con dettagli autorevoli ma …

Leggi tutto »

L’apocalisse in poltrona

DI ALCESTE alcesteilblog.blogspot.com Dicono che l’Italiano è scontento. A me non sembra. L’Italia brulica, certo, di uomini livorosi, che sentono l’ingiustizia sulla loro pelle, ogni giorno, e, perciò, odiano. Eppure, a parte qualche filippica e qualche travaso di bile, spesso espettorato in situazioni al limite dell’esasperazione (file negli uffici pubblici deserti di personale, mezzi pubblici soffocanti e rigurgitanti di abusivi del mezzo pubblico, traffico incandescente su raccordi e consolari), non si notano empiti di rivolta autentica. Le parole, anche le …

Leggi tutto »

Governo balneare

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com Mattina d’Estate, quartiere periferico: cerco disperatamente un bar aperto, nel chiasso di stridii e rumori di autobus, per trascorrere un’ora e mezza. Niente di speciale: ho portato la macchina dal meccanico. E arriva lei, inaspettatamente, Sooror, da Tehran: la radio nazionale iraniana che, ogni tanto, mi chiama per un’intervista. Mi obbliga ad affrontare una situazione che continuo a rimuovere, quella dello strano connubio fra la forza politica più “vecchia” della repubblica e la più giovane. Fra …

Leggi tutto »

Sulla storia nascosta delle donne che si sono ribellate

DI JOHN PILGER  johnpilger.com Come tutte le società coloniali, l’Australia ha segreti. Il modo in cui trattiamo gli indigeni è ancora in gran parte un segreto. Per molto tempo, il fatto che molti australiani provenissero da quelle che venivano chiamate “cattive origini” era un segreto. Avere “cattive origini” significava aver avuto predecessori prigionieri: quelli come la mia bisnonna, Mary Palmer, che fu rinchiusa qui, presso la Fabbrica di Parramatta nel 1823. Secondo le trame filate da molte zie – che …

Leggi tutto »

Tre ciechi e una crisi depressiva crescente

DI DMITRY ORLOV lesakerfrancophone.fr Abbondano i futurologi mai stanchi di annunciare che un disastro finanziario è dietro l’angolo. Non sono uno di quelli; quello che cerco di fare non è pronosticare ma spiegare. Io prendo il collasso per qualcosa di reale – un fatto che i miei lettori possono constatare da soli, se vogliono guardare – e ciò che mi interessa è il suo funzionamento interno. Detto questo, quando tre celebri personalità annunciano simultaneamente che il collasso finanziario è imminente, …

Leggi tutto »

Carroccio al cartoccio

DI MARCO TRAVAGLIO ilfattoquotidiano.it Le indagini politiche, i processi politici e le sentenze politiche non esistono, dunque la Lega di Salvini ha torto marcio quando le evoca sull’ordinanza della Cassazione che ha disposto la confisca di tutti i soldi presenti e futuri in tutti i conti riferibili al Carroccio, fino a recuperare i 49,9 milioni di euro rubati o truffati dai vertici passati del partito. Esistono invece indagini, processi e sentenze “sui” politici che commettono reati. E queste hanno conseguenze …

Leggi tutto »

Il Singapore-Helsinki Express

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Helsinki dopo Singapore! Si spera che il summit Trump-Putin si svolga questo mese nella capitale finlandese, dopo esser stato rimandato più e più volte. Ci aspettavamo che i due uomini forti si incontrassero subito dopo la storica vittoria di Trump, ma il vertice non ha avuto luogo, perché il neopresidente americano è stato assediato dalla Gestapo di Mueller ed accusato di essere un agente russo. Questa frivola accusa continua a fluttuare ogni volta che cerca di …

Leggi tutto »

Al prossimo che mi chiede, “ma non hai Whatsapp? E’ tanto comodo!”

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Presumo che  il rancoroso medio di Destra, che usa giorno e notte Facebook per insultare gli immigrati, si immagini il Grande Capo di Facebook come un nerd ecologista antirazzista che si preoccupa del riscaldamento globale. Ora, il Grande Capo di Facebook, che attualmente impiega la forza lavoro gratuita di un miliardo e mezzo di persone, è anche il Grande Capo di Whatsapp, che oggi di utenti ne ha un miliardo. Un po’ di tempo fa, Whatsapp …

Leggi tutto »

Quel riposo domenicale salverà, forse, la civiltà

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it La proposta del ministro del Lavoro Di Maio di chiudere i negozi la domenica s’inserisce in quello che è forse il progetto più ambizioso del programma a Cinque Stelle e che Grillo ha chiamato “il tempo liberato”: privilegiare il valore-tempo sul valore-lavoro. Progetto ambizioso perché va contro uno dei totem del nostro modello di sviluppo: la produttività. Non a caso questa proposta verrebbe inserita in quello che sempre i Cinque Stelle hanno chiamato “decreto dignità”. Noi …

Leggi tutto »

Non usate i bambini per far accettare l’immigrazione

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Quando sullo schermo vedo un bambino che piange, so che qualcuno sta cercando di approfittarsi di me. Lo stesso vale per qualsiasi richiamo ai miei istinti umani di base, che si tratti di una donna nuda o di un bambino morto. Un trucco così banale, invece di convincermi, mi provoca un rifiuto immediato. So che quel corpo voluttuoso non potrà mai essere mio anche se comprassi tutta la Coca Cola del negozio. La vista di bambini …

Leggi tutto »

OCCUPAZIONE & DISRUPTION: COSA DEVONO SAPERE I TUOI FIGLI. (Parte 1: Inquadrare il problema)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Definizione di Technological Disruption: un cambiamento in tecnologia così potente da trasformare in breve la vita umana sul Pianeta Terra. Nella Storia: il fuoco, l’agricoltura, la matematica, la stampa, le macchine a vapore, l’elettricità. Oggi per Technological Disruption s’intende l’arrivo delle nuove tecnologie digitali potenziate dall’Artificial Intelligence, che stanno cambiando davvero tutto. _______________________ INQUADRARE IL PROBLEMA. COSA STA ACCADENDO ALLE NOSTRE VITE. Quando nel 1775 lo scozzese James Watt diede vita alla più dirompente Disruption della …

Leggi tutto »

Il capo del Pd sarà negro

DI MARCELLO VENEZIANI marcelloveneziani.com Lo psicodramma collettivo sulla fine della sinistra continua imperterrito da settimane, forse da mesi, sotto sotto da anni. C’è qualcosa di esagerato nel piangere e denunciare il collasso del Pd. Non successe la stessa cosa quando sparì il partito-paese, la Dc, dopo mezzo secolo ininterrotto di governo, di potere a ogni livello e di maggioranza. Tantomeno, figuriamoci, quando scomparve la destra con Fini. Ma la tragedia della sinistra tocca direttamente le fabbriche dell’opinione pubbliche, gli influencer, …

Leggi tutto »

Gli economisti italiani insistono a chiedere all’Europa, ma quelli esteri dicono che l’Italia può crearsi una sua moneta

DI GIOVANNI ZIBORDI cobraf.com Tre degli economisti più noti in Italia, Francesco Giavazzi, Lucrezia Reichlin e Luigi Zingales, hanno scritto una lettera al Presidente del Consiglio Conte sulla “dichiarazione di Meseberg” della settimana scorsa, in cui Macron e la Merkel avrebbero concordato delle proposte che rafforzino l’Euro e l’Eurozona secondo quello che leggi sui giornali. I nostri economisti chiedono nella loro lettera al nuovo governo “populista” di eliminare “ogni dubbio sull’impegno dell’Italia” per restare nell’Euro, di apprezzare lo sforzo franco …

Leggi tutto »

Meglio di niente

DI MARCO TRAVAGLIO ilfattoquotidiano.it Ma abbiamo vinto o abbiamo perso? In una politica ridotta a derby calcistico, che scambia il vertice europeo per una partita dei mondiali, è impossibile ragionare. Da un lato ci sono i tifosi del Pd&FI, ormai unificate nella squadra degli scapoli, con le loro grancasse di Repubblica, Stampa, Giornale e Libero, che esultano per la tremenda sconfitta di Conte (“un pollo” che si è fatto “prendere per il culo”) e l’isolamento dell’Italia populista”. Dall’altra ci sono …

Leggi tutto »

Populismi da burletta nell’Evo Neocapitalista?

DI EUGENIO ORSO comedonchisciotte.org Riceviamo e volentieri pubblichiamo Populismo e antipolitica sembrano essersi fatti largo in Italia, negli ultimi dieci anni, a suon di gomitate e quozienti elettorali. Le due cose sono andate a braccetto, almeno per quanto riguarda il 5S, anche se al momento attuale le presstitute/media servi hanno smesso l’espressione antipolitica, riservandosi di conservare, però, il populismo come minaccia antiliberista, antieuropea e antidemocratica. Nel 2012 definii come segue l’antipolitica, di cui ci si riempiva la bocca in difesa …

Leggi tutto »

Questa è una Smith& Wesson 38 special

DI LUCA DI NARTOLOMEI facebook.com Questa è una Smith & Wesson 38 special uguale a quella che aveva Agostino. Quando la comprò negli anni 70 lo fece perché credeva che avrebbe così reso più sicura la sua famiglia. Al 41% degli italiani che oggi vorrebbe acquistare un’arma più semplicemente per sentirsi più protetto vorrei raccontare – dati e studi alla mano – di come più pistole in giro significheranno solo più morti, più suicidi, più incidenti. Ed alla obiezione che …

Leggi tutto »

Matteo Salvini ha Ragione ?

DI AUGUSTO SINAGRA facebook.com Cercherò di fare una riflessione esclusivamente tecnico-giuridica di diritto internazionale di cui sono stato Professore Ordinario nell’Università. 1. Le navi che solcano i mari battono una Bandiera. La Bandiera non è una cosa meramente folkloristica o di colore. La Bandiera della nave rende riconoscibile lo Stato di riferimento della nave nei cui Registri navali essa è iscritta (nei registri è indicata anche la proprietà pubblica o privata). 2. La nave è giuridicamente una “comunità viaggiante” o, …

Leggi tutto »

Erasmus, precarietà e sradicamento. La nuova leva obbligatoria

DI DIEGO FUSARO ilfattoquotidiano.it Con le sue derive imperialistiche, lo Stato nazionale proprio del capitalismo novecentesco operava nel senso della nazionalizzazione delle masse. Addestrava marzialmente i cittadini e li formava ai valori della patria. Il nuovo capitalismo globalizzato post-nazionale, flessibile e assoluto, ha sostituito il “servizio militare di leva” con la sua variante postmoderna e globalista: l’Erasmus (European region action scheme for the mobility of university students, “schema d’azione delle regioni europee per la mobilità degli studenti universitari”), la cui …

Leggi tutto »

Facciamo la conoscenza di Norman, la prima Intelligenza Artificiale psicopatica al mondo

DI KAVITA IYER techworm.net Quest’Intelligenza Artificiale chiamata Norman è stata addestrata a pensare come uno psicopatico I ricercatori del Media Lab del MIT (Massachusetts Institute of Technology) hanno sviluppato un’IA (Intelligenza Artificiale), che loro affermano sia la manifestazione dei processi mentali più vicini a quelli “psicopatici”. I ricercatori hanno soprannominato “Norman” la rete neurale (dal nome di Norman Bates di Hitchcock nel film Psycho degli anni ’60). Stando a quel che si dice, a quanto pare, il cervello computer di …

Leggi tutto »

L’ultima della UE: il web senza immagini (e senza idee). Si chiama censura. Io non ci sto. E tu?

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Ci stanno provando in tutti i modi da tempo, negli Stati Uniti e, soprattutto, in Europa. Chi segue questo blog sa come la penso: da quando l’establishment ha perso il controllo della Rete e soprattutto dei social media, veicolando idee non mainstream e favorendo l’affermazione di movimenti alternativi, quelli che vengono sprezzamentemente definiti “populisti”, ogni pretesto è buono per favorire misure per limitare la libertà di pensiero. Ci hanno provato usando l’ariete delle …

Leggi tutto »

Senza la scorta Saviano muore … come bestseller (le scorte fermano i killer?)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info La vita di Roberto Saviano è sacra come ogni vita, ma è la saga della sua scorta che è profana. Fate questi due esercizi: 1) Aprite su Google tutte le foto che trovate di Saviano e scorta. Guardatele bene e pensate in quante di esse vi era la piena possibilità che un killer della malavita, un professionista del tiro, lo potesse uccidere a 15-20 metri per poi saltare sul retro di una moto e scomparire. Oppure: …

Leggi tutto »

La Germania riporta a casa l’oro per evitare un’altra Lehman Brothers

DI MAURO BOTTARELLI ilsussidiario.net La Germania ha già concluso in anticipo il rientro delle sue riserve auree. Per affrontare la grana Deutsche Bank. Ma anche gli scossoni in arrivo sulla tenuta della Ue. Non so se avete visto il film Margin call, di fatto la storia romanzata della notte che portò al fallimento di Lehman Brothers: se non lo avete fatto, fatelo ora. Perché è tremendamente educativo. E perché al suo interno c’è una scena che racchiude tutto il senso …

Leggi tutto »

La puzzolente Bufala Greca

DI MASSIMO BORDIN micidial.it La bufala greca puzza più della feta. In queste ore gli analisti europeisti si allargano la bocca sparlando della fine della crisi greca e di come l’austerità e i figli di troika abbiano risolto la malconcia situazione di Atene. Sono BALLE talmente grosse che faticano a stare nelle mutande. Devo essere sincero: parlare della situazione greca mi disgusta! Il popolo greco aveva praticamente invocato la fine dell’austerità e l’uscita dall’euro e Varoufakis e Tsipras si sono …

Leggi tutto »

Quando mostri la realtà dell’Africa, l’imbecille guarda il dito. Sul grilletto

  DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com   “La pacchia è finita.” “I porti italiani rimarranno chiusi.” “Non parteciperemo più al business dei migranti.” “I migranti ci rubano il lavoro.” “Aiutiamoli a casa loro.”   La pacchia è finita Che in Africa ci fosse quella gran “pacchia”, nessuno degli africani se n’era accorto. Anche raccogliere pomodori per 5-20 euro/giorno (dipende dalla magnanimità del padrone) non è certo il paese del Bengodi, e dei 36 euro stanziati dal governo italiano per migrante/giorno, in …

Leggi tutto »

Un Ministro del lavoro per clientes. No good

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info La prima domanda che un Ministro del Lavoro si deve fare sulla questione dei riders è questa: “Com’è possibile che dei giovani figli delle terza potenza economica d’Europa, fra le sette maggiori al mondo, si debbano ridurre a pedalare con le pizze sulla schiena per spiccioli e in numeri sufficientemente ampi da richiedere un’azione di governo? Addirittura molti lo fanno come secondo lavoro di disperazione. Ma siamo matti?”. L’ultima cosa che un Ministro del Lavoro fa davanti …

Leggi tutto »

La persecuzione di Julian Assange deve finire. O finirà in tragedia

DI JOHN PILGER counterpunch.org La persecuzione di Julian Assange deve finire. O finirà in tragedia. Il governo australiano e il primo ministro Malcolm Turnbull hanno una storica opportunità per decidere quale sarà. Possono rimanere in silenzio, ma con loro la storia sarà implacabile. Oppure possono agire nell’interesse della giustizia e dell’umanità e portare a casa questo straordinario cittadino australiano. Assange non chiede un trattamento di favore. Il governo ha chiari obblighi diplomatici e morali di proteggere i cittadini australiani all’estero …

Leggi tutto »