Home / Davide

Davide

Molestie e sessismo, se la “festa” degli alpini diventa un incubo per le donne

FONTE: MICROMEGAONLINE Le strade sicure le fanno le donne che le attraversano”, recita uno slogan femminista. Uno slogan che illumina due questioni: la libertà di azione che molti uomini avvertono e mettono in atto quando viene meno un controllo sociale diffuso e la fallacia di un approccio di esclusivamente securitario alla violenza di genere. Quanto avvenuto a Trento in questi giorni in occasione della Festa degli Alpini, e denunciato dalla rete Non una di meno-Trento, ne è l’ennesima dimostrazione. Il …

Leggi tutto »

Lezione strategica ?

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Ho appena terminato di leggere il programma definitivo del governo Lega/M5S: la prima cosa che salta agli occhi è che, se riescono a realizzare la metà di quanto promettono si tratta già, per l’Italia, di una rivoluzione. I due sono il prodotto della cafoneria italiana – sia chiaro, non è un insulto! – nel senso che i loro visi tracciano la linea degli antichi villici: figli di contadini o d’artigiani, l’uno – forse – discendente di …

Leggi tutto »

HARRY, MEGHAN E IL FUTURO DEI REALI

DI TOM SLATER spiked-online.com La monarchia è più debole di quanto sembri. Purtroppo, lo è anche il movimento repubblicano. Il movimento repubblicano sopravviverà a Harry e Meghan? Così titolava la scorsa settimana un articolo del Guardian. Il giornalista John Harris ha scritto l’articolo da Leeds, dov’è rimasto un giorno intero per lo “Yorkshire Chapter of Republic” , l’organizzazione anti-monarchica impegnata nella tradizionale parata di Maggio [https://www.acpgbi.org.uk/events/yorkshire-chapter-meeting-2/]. Lì, tra gente di sinistra, laburisti e membri della “banda degli ottoni”, Harris ha …

Leggi tutto »

Trump dice che la Corea del Nord ha concordato di denuclearizzare. Niente affatto.

FONTE: CBNC.COM Il Presidente Donald Trump ha affermato domenica che la Corea del Nord ha concordato la “denuclearizzazione”, prima del suo potenziale incontro con Kim Jong – un. Ma la faccenda non è proprio così. La Corea del Nord ha detto che avrebbe sospeso venerdì i test nucleari e i lanci di missili balistici intercontinentali, prima dei vertici con gli Stati Uniti e la Corea del Sud. Kim ha anche detto che un sito per i test nucleari sarebbe stato …

Leggi tutto »

Sono stati una sciagura per 40 anni… ed ora hanno fretta. (Ovvero, ogni volta che i media amano qualcuno, questo qualcuno fa danni…)

DI MARCO GIANNINI comedonchisciotte.org L’Italia è un paese strano, vediamo piovere bordate “a reti unificate” sul Governo in via di formazione e questo avviene proprio da personaggi come Monti, Berlusconi, Bossi, Renzi, Prodi, Veltroni, Padoan e Cottarelli (FMI…), i quali sin dai tempi dell’omicidio Moro hanno contribuito a devastare il paese, nell’ideologia e nella pratica, inquinandone la cultura ed esportandone il benessere. Per dirne alcune la “Riforma Treu” del lavoro che ha portato il precariato a livelli monstre comprimendo l’economia …

Leggi tutto »

Quindici pensieri su Israele

  DI CAITLIN JOHNSTONE medium.com 1. Odio scrivere di Israele. Ogni volta che la si critica ti accusano di antisemitismo. Peggio ancora però sono quelli che prendono le mie critiche al governo israeliano come un invito ad essere effettivamente antisemita. Questi odiano gli ebrei, pensano davvero che ogni problema al mondo sia causa loro, invocandone il genocidio nella sezione commenti sui social media. D’altro canto, tuttavia, il governo israeliano continua a commettere provocazioni ed a massacrare i palestinesi, quindi devo …

Leggi tutto »

Bartali e l’Universo indeterministico

DI TONGUESSY comedonchisciotte.org Mi rendo sempre più conto che viviamo in un Universo indeterministico dove gli aspetti lineari con carattere di prevedibilità sono solo una risicata minoranza rispetto alla totalità degli eventi. Viviamo in un enorme frattale di cui possiamo cogliere solo aspetti spesso marginali. Il nostro destino è una specie di caos che riassume elementi prevedibili ed imprevedibili mischiati in proporzioni variabili e anch’esse mai esattamente quantificabili. Questo stato di cose porta a risultati erratici, spesso in antitesi con …

Leggi tutto »

Nuovo governo, il falò delle vanità

FONTE: SENZASOSTE.IT Merita usare il titolo del romanzo più conosciuto del grande Tom Wolfe, che ci ha raccontato nel 1987 uno spaccato di Stati Uniti nell’anno della prima grande caduta di Wall Street dal ’29. Uno spaccato che ci ha rivelato poi un mondo a venire. Il falò delle vanità si adatta bene ad un eventuale nuovo governo leghista-pentastellato. Già perché se l’indirizzo di governo è quello che emerge in questi giorni –tra dichiarazioni ufficiali e rivelazioni- una generazione, nuova, …

Leggi tutto »

Se la Kommissione innesca l’orribile arma segreta italiana. L’Otto Settembre

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Un finlandese, un lettone e un greco ci hanno ingiunto di obbedire all’Europa. Katainen ci ha detto che l’Europa non cambia il Patto di Stabilità. Dombrovskis, che il nuovo governo continui a ridurre il debito ed anche il deficit (che riduciamo da 20 anni). Avramopoulos vuole che non cambiamo la politica sui migranti. Insomma  continuano a pretendere che obbediamo alle misure, basate su una teoria sbagliata del debito pubblico, che ci hanno portato alla  rovina. A …

Leggi tutto »

Contratto per il governo del cambiamento

FONTE: HUFFINGTONPOST Su HuffPost in esclusiva il testo integrale del “Governo per il cambiamento”, su cui si è arenata la trattativa tra Di Maio e Salvini. Poi una nota congiunta M5S-Lega afferma che il documento è superato e che “la moneta unica non è in discussione”. Il documento integrale su cui si è arenata la trattativa tra Di Maio e Salvini. Nel contratto un meccanismo di uscita dall’euro e la richiesta a Draghi di cancellare 250 miliardi di debito italiano …

Leggi tutto »

FATTURANO PIU’ I GRUPPI RELIGIOSI STATUNITENSI CHE MICROSOFT E APPLE MESSE ASSIEME

DI PHILIP SCHNIEDER whatreallyhappended.com Fin dalla fondazione del Paese, la religione ha sempre avuto un ruolo attivo nella vita della maggioranza degli americani. Nonostante la fede religiosa sia su una tendenza al ribasso, al contrario della laicità che invece è in aumento, nel 2014 il 70,6% degli americani s’identificava ancora per essere “cristiano”, mentre il 5,9% professava “fedi non cristiane”, come ad esempio il giudaismo e l’Islam, secondo il “Pew Research Center” [http://www.pewforum.org/]. Molte ricerche sono state fatte sull’impatto che …

Leggi tutto »

Queste sono le domande che qualunque giornalista dovrebbe chiedere all’esercito israeliano

DI YOSSI GURVITZ mondoweiss.net Mentre queste righe vengono scritte i cecchini dell’IDF hanno ucciso più di 40 palestinesi vicino alla barriera di Gaza e ferito altri 2,200, una dozzina è considerata essere stata ferita mortalmente. Nello stesso momento in cui leggete queste parole, i numeri sono probabilmente già saliti. Il portavoce dell’IDF ha l’abitudine di sostenere che i suoi cecchini fossero “in pericolo”. Quando sentite queste parole, pensate all’operazione Speedy Express. Speedy Express venne effettuata dalla nona divisione di fanteria …

Leggi tutto »

La spada di Israele

DI GIDEON LEVY haaretz.com Sono giorni di grandi successi per il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, per la destra e per i nazionalisti. Questi sono giorni di vittoria per il loro percorso, quello della forza, e della loro fede, quella negli eletti che possono fare tutto ciò che vogliono. L’Iran è stato pubblicamente umiliato, i palestinesi sono stati schiacciati e il 14 maggio sono stati calpestati in pompa magna e con tanto di cerimoniale mentre l’ambasciata statunitense veniva aperta a …

Leggi tutto »

Euro-tassa o prelievo forzoso, in arrivo la soluzione Amato

DI MAURO BOTTARELLI ilsussidiario.net Le difficoltà italiane potrebbero far comodo alla Bce per portare avanti il Qe. Gli italiani rischiano però di dover pagare un conto piuttosto pesante- La pagliacciata, forse, è finita. Mentre scrivevo questo articolo, Matteo Salvini e Luigi Di Maio stavano per recarsi al Quirinale. Quindi, probabilmente, ora tutto sarà finalmente deciso: il nome del premier “terzo”, la squadra dei ministri, il programma di governo da clinica psichiatrica in fatto di coperture finanziarie. Lo spero, perché ormai …

Leggi tutto »

Domenico De Masi: Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra?

DI MARCO GIANNINI comedonchisciotte.org Lo dico subito: ben venga il Governo 5S Lega ed auspico che gli sia permesso di lavorare. Rincaro: De Masi non mi è mai piaciuto ed a parere mio (ci mancherebbe) il suo contributo è “utile” al paese quanto i CFU sociologici della Fedeli per il Concorso dei Docenti di Scienze (provare per credere). Queste premesse sono dovute in nome di una estrema trasparenza. Sarà che vivo in una cittadina che ha come manifestazione di punta …

Leggi tutto »

Isis, terrorismo e le emergenze che servono ai poteri forti

DI MAURO BOTTARELLI ilsussidiario.net L’Isis torna a colpire in Francia, non siamo però di fronte a una guerra di religione, ma a un qualcosa che serve ai potenti del mondo occidentale Probabilmente con l’età smetterò di farmi domande e diventerò anch’io un fideista delle versioni ufficiali. Sicuramente vivrei meglio, comodamente poggiato sul cuscino delle certezze. Per ora, però, scusate, ma preferisco continuare a ragionare con la mia testa e pormi interrogativi. E uno lo pongo anche a voi: che motivo …

Leggi tutto »

Aldo Moro fu davvero rapito in via Fani?

DI RITA DI GIOVACCHINO ilfattoquotidiano.it Aldo Moro fu davvero rapito in via Fani? Prendo spunto da una lettera pubblicata oggi da Il Fatto Quotidiano per rispondere all’interrogativo posto da Ugo Mattei. Primo, basilare interrogativo dei tanti che ancora avvolgono i misteri sulla fine del presidente della Democrazia cristiana.Il professore pone “due quesiti e un dubbio”. Come mai Moro non è stato ucciso o perlomeno ferito dalla gragnuola di colpi sparati in via Fani contro la Fiat 130, come gli è stato …

Leggi tutto »

QUELLO CHE MARX E NIETZSCHE AVEVANO IN COMUNE Nessuno dei due è responsabile degli eccessi dei loro sostenitori

DI PATRICK WEST spiked-online.com In superficie, i due maggiori esponenti della filosofia politica del XIX° secolo, Karl Marx e Friedrich Nietzsche, erano diametralmente opposti l’uno all’altro. Mentre Marx cercava la “ragione”, Nietzsche assecondava la “passione”. Il primo credeva nel collettivo, il secondo nell’individuo. Marx era il paladino delle masse e degli oppressi, mentre Nietzsche detestava “il gregge” e credeva che i più in basso nella scala sociale dovessero essere tenuti sotto controllo. Marx era per l’uguaglianza, Nietzsche per la gerarchia. …

Leggi tutto »

Trump dovrebbe ricevere il Nobel per la pace?

DI SLAVOJ ZIZEK rt.com Donald Trump non dovrebbe ricevere il premio Nobel per la pace. Sarà così? I francesi hanno una bella espressione, “voyons voir”, che può essere tradotta più o meno come “aspettiamo e vediamo cosa succede”. Quattro presidenti americani hanno già ricevuto questo premio: Theodore Roosevelt, Wilson, Carter (dopo aver lasciato la presidenza) ed Obama nel 2009, per i suoi “straordinari sforzi per rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli”. Motivo mendace, più che altro …

Leggi tutto »

Le larghe fraintese

DI MARCO TRAVAGLIO ilfattoquotidiano.it Una sola cosa, nel caos generale, è certa: oggi avremo i dettagli del governo targato 5Stelle-Lega, oppure di quello “neutro” e “di servizio” targato Mattarella. E dunque sapremo se le elezioni sono vicine o lontane. Intanto già sappiamo che, comunque vada, sarà un pastrocchio. Perché da che mondo e mondo, persino nel Paese più bizantino dell’Occidente, i governi devono avere una maggioranza (o una minoranza, se destinati alla sfiducia o alla non sfiducia) chiara. E tutto …

Leggi tutto »

Gli Stati Uniti congelano i finanziamenti per l’unità di soccorso dei Caschi Bianchi siriani

FONTE: MIDDLEEASTMONITOR.COM Gli Stati Uniti hanno congelato i finanziamenti all’unità di difesa civile dei Caschi Bianchi siriani, a meno di due mesi dall’elogio per i risultati del gruppo, nel corso di un incontro con loro a Washington, ha riferito CBS News. Il Dipartimento di Stato americano ha annunciato ieri che i fondi al gruppo, che costituiscono un terzo del loro budget totale, sono stati sottoposti a “revisione attiva”. “Questo è uno sviluppo molto inquietante”, ha detto un funzionario dei Caschi …

Leggi tutto »

L’ultima lettera di Ermanno Olmi

DI MASSIMO FINI massimofini.it “Caro Massimo, ho cercato tra i volti delle tue età e subito ti ho riconosciuto e ricordato in una mattina del ’78, presso la redazione dell’Europeo su cui scrivevi Motivo: il confronto con un Camon arrabbiatissimo che ce l’aveva con l’’Albero degli zoccoli’. Da quella volta, siamo diventati amici e in tutti questi anni non è mai venuta meno la salda stima delle ‘affinità elettive’. Grazie dunque di non avermi dimenticato anche in questa occasione: un …

Leggi tutto »

Se in via Fani c’erano ANCHE le Br, a Washington c’è ANCHE un Trump: cronache di giorni distopici

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Esattamente 40 anni fa, oggi, il cadavere di Aldo Moro veniva ritrovato nel bagagliaio di una Renault 4 rossa in via Caetani a Roma, metà strada fra la sede della DC e quella del PCI: mai segnale politico fu più chiaro, il compromesso storico non si doveva fare, i comunisti al potere non erano un prezzo che si poteva e voleva pagare. Oggi tv e giornali ricorderanno la drammaticità di quel giorno e la figura dello …

Leggi tutto »

Cari coloni, scusate se abbiamo ferito i vostri sentimenti

GIDEON LEVY haaretz.com Nessuno statista istraeliano intende scusarsi per la Nabka, nè per la pulizia etnica, nè per l’esilio. Ma Abbas non aveva altra scelta che scusarsi per la sua osservazione circa l’Olocausto. È difficile immaginare uno scenario più assurdo di questo: il leader palestinese costretto a scusarsi col popolo ebraico. Praticamente è come se il derubato si scusasse col ladro. D’altra parte, però, gli occupanti sono così sensibili – ed i loro sentimenti, solo i loro, devono essere presi …

Leggi tutto »

SARA’ IL SOLITO GOVERNO PD – golpista (ma il pericolo sono i populisti)

DI MAURIZIO BLONDET rischiocalcolato.it Tutti i media  a suonare il violino: la nobile ansia di Mattarella, la bella pazienza di Mattarella, la saggezza di Mattarella, la sensibilità istituzionale di Mattarella… Il trucco è perfettamente riuscito.  “Mattarella ha deciso di darsi l’incarico, ingerendosi pesantemente nell’indirizzo politico della  maggioranza”,  come scrive Mario Esposito, docente di diritto costituzionale alla Luiss  (1).  Praticamente, un golpe. “L’ennesimo ricorso allo stato di necessità come fonte di diritto”, per il professor Esposito. Spieghiamo:  come nelle monarchie “il …

Leggi tutto »

Neutrale è una presa in giro

DI MARCELLO VENEZIANI marcelloveneziani.com Ma dove sono, chi sono, da che pianeta provengono i membri di un Governo Neutrale? Conoscete voi allo stato attuale Garanti super partes riconosciuti dalle parti? Ma soprattutto da chi prenderebbe i voti per governare a tempo questo governo neutrale, se le due principali forze politiche, il 5 Stelle e la Lega, più Fratelli d’Italia, che detengono la maggioranza numerica in Parlamento, sono contrarie a questa ipotesi? E dire che Mattarella aveva bocciato l’ipotesi del centro-destra …

Leggi tutto »

Israele ha stabilito che il Giro d’Italia epocale non sarà infamato dalle contraddizioni e controversie di sottofondo

DI LAWRENCE OSTLERE independent.co.uk Il miliardario canadese-israeliano, dietro il trasferimento altamente controverso del Giro in Medio Oriente, riferisce a The Independent il motivo per cui crede che la competizione possa ribattere ai suoi detrattori Due anni fa, in un ristorante sciccoso in Toscana, un miliardario canadese-israeliano ha lanciato un’idea audace a un tarchiato milionario italiano. Sylvan Adams, uomo d’affari e ciclista appassionato, presentava durante la cena il suo piano inverosimile di portare il Giro d’Italia in Israele, mentre il direttore …

Leggi tutto »

Guerra Civile 2.0: più una “Rivoluzione Francese” che una Guerra Civile n°1

DI JAMES HOWARD KUNSTLER clusterfuck-nation Arriva la mosca cavallina Si può vedere dove sta andando tutta questa faccenda su Mueller: al punto in cui il Grande Golem di Magnificenza schiaccerà finalmente quel tafano politico che ha orbitato per un anno intero intorno al suo cranio scintillante, dicendo “Ecco fatto! L’ho preso.” Tutto questo implica che la Guerra Civile n°2, alla fine, assomiglierà molto di più alla Rivoluzione Francese che alla Guerra Civile n°1… Quest’ultima si rivelò una grande tragedia, mentre …

Leggi tutto »