Home / ComeDonChisciotte / Hani Hanjour: lo straordinario pilota dell'11 settembre

Hani Hanjour: lo straordinario pilota dell'11 settembre

Dal ridicolo al sublime…

[Accademia di volo] I membri dello staff descrivono il Sig. Hanjour come educato, paziente e molto quieto. Ma più di tutto, ha detto l’ex impiegato, lo consideravano proprio un cattivo pilota. “Sono ancora oggi sbalordito che abbia potuto volare dentro al Pentagono” ha detto l’ex impiegato. “Non riusciva proprio a volare”. [New York Times] Gli schedari del Amministrazione Federale dell’Aviazione (FAA) mostrano che Hanjour ha ottenuto una licenza di pilota commerciale nell’aprile del 1999, ma come e dove lo ha fatto rimane una domanda latente che gli ufficiali del FAA rifiutano di commentare. Le sue limitate capacità di volo permettono di intuire una caratteristica degli attacchi: la cospirazione evidentemente non includeva un eccesso di piloti provetti. [Cape Cod Times]

Hani
Hanjour as a Cessna 172 pilot



Cockpit of a Cessna 172
All’aeroporto Freeway di Bowie, 20 miglia a ovest di Washington, l’istruttore di volo Sheri Baxter ha riconosciuto istantaneamente il nome del supposto dirottatore Hani Hanjour quando l’FBI ha divulgato la lista dei 19 sospetti dei quattro dirottamenti. Hanjour, il solo sospetto definito come pilota sul volo 77, era venuto all’aeroporto un mese prima cercando di noleggiare un piccolo aereo.

Comunque, quanto Baxter ed il suo compagno istruttore Ben Conner hanno fatto fare al magro e dalla voce suadente Hanjour tre test durante la seconda settimana di agosto, hanno visto che aveva problemi a controllare e far atterrare un Cessa 172 a singolo motore. Anche se Hanjour ha esibito una licenza di volo federale ed un libro di volo che riportava 600 ore di esperienze di volo, il capo istruttore di volo Marcel Benard si è rifiutato di affittare a lui un aeroplano senza ulteriori lezioni.

Nella primavera del 2000, Hanjour chiese di iscriversi al Centro di Addestramento Aereo CRM di Scottsdale in Arizona, per un corso avanzato, ha detto l’avvocato del centro, Gerald Chilton Jr. Hanjour frequentò la scuola per tre mesi nel tardo 1996 e nuovamente nel dicembre 1997 ma non finì mai l’addestramento per una licenza di volo di un aereo a singolo motore, ha detto Chilton.

Quando Hanjour si iscrisse nuovamente al centro lo scorso anno, “Rifiutammo di fornirgli addestramento perché pensavamo non fosse uno studente abbastanza bravo quando era qui nel 1996 e nel 1997” ha detto Chilton [Newsday]

Commissione nazionale sull’attacco terroristico agli Stati Uniti
Sommario del piano dell’11 settembre

[Estratto] Il 12 dicembre 2000, [Nawaf al Hazmi e Hani Hajour] erano a Mesa, Arizona, e Hanjour era pronto a ripassare il suo addestramento di volo (Ripassare? Poteva a malapena pilotare un Cessna). . Dall’inizio del 2001, usava un simulatore di Boeing 737. Poiché la sua prestazione colpì il suo istruttore perchè sotto la media, scoraggiarono Hanjour dal continuare, ma lui persistette.

Dopo aver investito saggiamente 40 dollari , l’11 settembre, Hanjour produsse i seguenti miracolosi risultati:

Hani Hanjour come pilota di un 757

Cabina di pilotaggio di un Boeing 757
Ad una velocità di circa 500 miglia orarie [circa 800mk/h, NdT], l’aereo è stato indirizzato direttamente per quello che è noto come P-56, spazio aereo protetto 56, che comprende la Casa Bianca e la capitale.

“La velocità, la manovrabilità, il modo in cui ha girato, pensammo tutti nella stanza dei radar, tutti noi che siamo controllori di volo esperti, che quello era un aereo militare,” dice O’Brien. “Non piloti un 757 in quel modo. È rischioso” [NATCA] Ma mentre l’aereo sembrava diretto in una missione suicida verso la Casa Bianca, il pilota non identificato [Hanjour] eseguì una virata così stretta che ricordò agli osservatori una manovra da caccia militare. . L’aereo ruotò di 270 gradi verso destra per avvicinarsi al Pentagono da ovest, in tal modo il volo 77 scese sotto il livello del radar, svanendo dagli schermi dei controllori, dicono le fonti.
Circa due ore dopo che due altri jet avevano demolito il World Trade Center a Manhattan, il volo 77 scavò un buco nel quartier generale della difesa nazionale, un buco alto cinque piani e largo 200 piedi [circa 60m, NdT].p>
Fonti dell’aviazione hanno detto che l’aereo è stato pilotato con capacità straordinarie, rendendo molto credibile l’impressione che al comando vi fosse un pilota addestrato, possibilmente uno dei dirottatori. Qualcuno sapeva persino come spegnere il transponder, una mossa molto meno che ovvia. [Washington Post]

“Per un tipo saltare nella cabina di pilotaggio e volare come un asso è impossibile – non c’è neppure una possibilità su mille” ha detto [l’ex pilota commerciale Russ] Wittenberg, ricordando che, quando lui fece il salto dal Boeing 727 alle caratteristiche altamente sofisticate e computerizzate del 737, attraverso il 767, impiegò un considerevole tempo prima di sentirsi comodo durante il volo. [LewisNews]

Perché la USAF [Forza Aerea degli Stati Uniti, NdT] non è intervenuta nelle acrobazie aeree del volo 77??

Il NORAD (Comando di difesa dello spazio aereo del nord America) presso la base aerea di Peterson in Colorado fu informata dall’FAA alle 9:25 che il volo 77 dell’American Airlines sembrava dirottato e diretto verso Washington [CNN]

Il volo 77 colpì il Pentagono alle 9:38, dunque fu ignorato per 13 minuti mentre si dirigeva verso il cuore del governo degli Stati Uniti.

Un altro esempio di jet dirottato pilotato con straordinaria abilità il 9/11…
Video dal vivo dell’avvicinamento da grande distanza al World Trade Center del volo 175 dell’United Airlines


“Non so…se forse qualche tipo di sistema di navigazione o qualche tipo di elettronica avrebbe cacciato due aerei nel World Trade Center…”
WMV video
download (773kB)

Il Progetto per il Nuovo Secolo Americano, o PNAC, è stato fondato nel 1997. . L’Affermazione dei Principi [PDF] del gruppo, pubblicata nel settembre 2000, affermava che “qualche catastrofe ed evento catalizzatore, come Pearl Harbour” avrebbe avvantaggiato la loro politica. Dov Zakheim è un coautore dell’Affermazione dei Principi ed ex-presidente della System Planning Corporation che produce equipaggiamento per pilotare aerei a distanza. Zakheim fu nominato sottosegretario della difesa e controllore del Pentagono dal presidente Bush il 4 maggio 2001.


La mente dietro l’11 settembre?

William Middleton Sr. stava guidando il suo pulitore stradale attraverso il cimitero quando udì un fastidioso fischio sopra la testa. Middleton guardò su e vide un jet commerciale il cui pilota sembrava stesse combattendo con il suo stesso veicolo. [SouthCoast Today]

Se il pilota fosse stato alle prese con i comandi dell’aereo non sarebbe volato dritto, ma se l’aereo era “elettronicamente dirottato” le sue azioni sarebbero state irrilevanti.

Fonte: What Really Happened
Link: Hani Hanjour: 9/11 Pilot Extraordinaire

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ELDODO

Pubblicato da Truman