Home / ComeDonChisciotte / IL PERFETTO PIANO TERRORISTA PER ABBATTERE LE TWIN TOWERS CREATO NEL 1976

IL PERFETTO PIANO TERRORISTA PER ABBATTERE LE TWIN TOWERS CREATO NEL 1976

DI GREG SZYMANSKI

Se completamente confermata, questa e’ la prova schiacciante, piu’ ancora del piano
Northwoods
e del NORAD, della presenza di esplosivo all’interno degli edifici del WTC.
Sara’ interessante vedere come faranno a farla apparire come una “coincidenza”. Dobbiamo scriverlo subito sui giornali. Questa e’ la goccia che potrebbe far traboccare il vaso.

Il nostro esercito degli Stati Uniti ha messo a punto un programma, commissionato dal Congresso, per demolire il WTC usando come armi aerei di linea ed esplosivo.
La lunga lista degli allarmi terroristici forniti all’amministrazione Bush prima dell’11 settembre fa assomigliare il Presidente e gli altri “ad incompetenti idioti o ad un mucchio di criminali manipolati” responsabili degli omicidi di massa alle Twin Towers, in Afghanistan ed in Iraq.
Queste sono le dure parole di Timothy McNiven, un onesto critico della cospirazione del Presidente sul 9/11 e dipendente da 29 anni al Dipartimento della Difesa ancora sotto contratto con il governo. Egli afferma che non solo l’amministrazione Bush indoro’ Al Q’aida nei mesi che precedettero gli attacchi al WTC, ma cosa ancor più allarmante, e’ che la sua unita’ militare nel 1976 progetto’ un falso attacco terroristico alle Twin Towers proprio come e’ accaduto l’11 settembre.
McNiven, che per la prima volta venne allo scoperto con un affidavit (in ambito legale si tratta di una dichiarazione scritta e giurata che può essere usata come prova nei processi ) e che incluse una causa federale per cospirazione sull’11/9 archiviata contro Bush e compari nel 2004, sostiene che alla sua unità fu ordinato di progettare “il piano del perfetto terrorista” usando aerei di linea ed esplosivo come armi e le Torri Gemelle come obiettivo.
Lo studio, commissionato dal Congresso, doveva identificare gli intervalli di sicurezza e proporre le misure correttive ai legislatori. Tuttavia, McNiven dichiara che lo scopo reale dello studio doveva analizzare come realizzare il perfetto attacco terrorista usando l’esatto scenario dell’11/9.
Lo studio, commissionato al reparto di artiglieria C-Battery 2/81st dell’esercito degli Stati Uniti, con sede a Strasburgo, in Germania, nel 1976, mise a punto il piano d’azione per l’abbattimento delle Twin Towers da parte di terroristi Medio Orientali usando aerei di linea e perfino esplosivo di plastica per eludere la sicurezza.
Per mettere a tacere le critiche, McNiven ha superato con successo la prova della macchina della verita’, per quanto riguarda la sua partecipazione al piano, come pure sugli ordini specifici provenienti dai suoi superiori nel caso di un reale attacco alle Twin Towers. Il capo del falso piano terrorista del 1976 era il tenente Michael Teague di Long Island, che, come afferma McNiven, ricevette specifici ordini dalle alte sfere militari per usare le Twin Towers come obiettivo terrorista. McNiven ha detto che non ha potuto mettersi in contatto con il tenente Teague, ma era interessato al suo parere ora che “gli attacchi dell’11 settembre sono veramente accaduti proprio nel modo con il quale li avevano progettati nel 1976.”
“Mi ricordo che il tenente Teague cambio’ lo scenario del supposto piano d’azione centinaia di volte per adattarlo alle Torri gemelle,” ha ricordato McNiven, dando particolare risalto al fatto che il tenente Teague stava comportandosi secondo specifici ordini provenienti da sconosciuti superiori. A partire da quell’orribile tragedia, McNiven ha dedicato tutto il suo tempo a spiegare al pubblico americano le somiglianze fra l’11 settembre ed il progetto del 1976, senza molto successo; in pratica la sua storia e’ stata ignorata sia dai politici che dai mass media filo-governativi.
“Perchè sto facendo questo? Perchè ho passato ogni ora cercando di far conoscere questa storia al popolo americano?” ha chiesto McNiven, sostenendo di stare ancora seguendo uno strano e sconosciuto ordine militare ricevuto più di 25 anni fa.
“Durante il programma terrorista che stavamo progettando, feci presente al tenente Teague che se il WTC fosse stato attaccato come avevamo progettato, avrei reso pubblica la storia. Fui allora assalito fisicamente e mi venne detto di non rivelare mai ciò che stavamo facendo riguardo le Twin Towers.”
Tuttavia, circa una settimana dopo il tragico evento, per nessun motivo apparente, McNiven dichiaro’ che i suoi superiori avevano completamente cambiato idea.
“Ho ricevuto il preciso ordine che se le Twin Towers fossero state attaccate nel modo in cui abbiamo discusso per il progetto del 1976, io dovevo fare tutto quello che era in mio potere per portare all’attenzione degli americani le molte somiglianze. Non so perchè abbiano cambiato idea, ma mi fu forzatamente detto che questo ordine non dovesse mai essere annullato, mai.”
Oltre a sottoporsi alla macchina della verita’ per verificare la sua storia, McNiven ha reso pubblica una lista dettagliata di circa 40 nomi delle persone che hanno partecipato al falso progetto terrorista, compreso il Col. Robert Morrison, il maggiore Joe Dipiero, il sgt. Middleton, il sgt. Arroyo e molti altri.
“C’erano inoltre persone del Dipartimento della Difesa e della CIA che stavano controllando il progetto, ma non ho potuto rivelare i loro nomi,” egli ha aggiunto.
Alcune delle più recenti accuse mosse da McNiven al Dipartimento di Difesa include casi di traffico di droga e contrabbando di armi.

Fonti:
American Free Press | March 20, 2005
www.infowars.com
www.prisonplanet.com

NOTE:
Piano Northwoods: Il piano Northwoods per inscenare falsi attacchi contro gli Stati Uniti, e quindi giustificare una eventuale invasione di Cuba, venne sviluppato dai Capi di Stato Maggiore dell’Esercito, nel 1962. Probabilmente, non fu mai messo in atto per paura di ritorsioni da parte dell’Unione Sovietica. Il documento è consultabile su Internet, e proviene dall’Archivio della Sicurezza Nazionale, che pubblica documenti top-secret declassificati, acquisiti in virtù dell’Atto sulla libertà dell’Informazione. Perché tradurne una parte adesso? Primo, perché nel documento vi sono aspetti che ricordano lo svolgimento dei fatti dell’11/9 secondo le cosiddette “fonti della cospirazione interna”. Secondo, perché ci insegna per l’ennesima volta che quando sentiamo parlare di un attentato occorre estrema cautela prima di attribuirne a qualcuno la paternità.
(Piano Northwoods: embrione dell’11 settembre?)

Norad: E’ la sigla per “Comando di difesa aereospaziale nordamericano”. Si tratta di un’organizzazione militare responsabile per la difesa di Stati Uniti e Canada. NORAD fu creato nel 1958 con un accordo tra questi due paesi. Questo accordo fu rinnovato ben otto volte, l’ultima volta nel 2000. Missioni di NORAD: Avvertimento aerospaziale e Controllo aerospaziale .
(approfondimento)

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di Manrico Toschi

Pubblicato da Truman

  • Amleto-il-danese

    Mi viene in mente il reichstag, parlamento tedesco, dato alle fiamme dolose subito dopo la ascesa al potere di Hitler come cancelliere:
    Incolpati i comunisti;
    Revoca delle libertà fondamentali di stampa e opinione,
    Consolidamento del potere nazista e fine della democrazìa tedesca di Weimar.

    Peccato che l’incendio l’avessero appiccato i nazisti…
    Una dittatura ha sempre bisogno di uno (o piu’ nemici) per sorreggersi!

  • GRENADIER

    Devo ammettere che l’incendio del Reichstag avvalora le teorie dei corsi e ricorsi storici. Ho visto il video del Pentagono devastato e non credo che sia una montatura, anche se la maggior parte delle persone a cui l’ho mostrato resta scettica e sostiene l’inattendibilità di Internet.