Home / ComeDonChisciotte / DR. DAVID KELLY – TUTTE LE PROVE PORTANO AD UN ASSASSINIO

DR. DAVID KELLY – TUTTE LE PROVE PORTANO AD UN ASSASSINIO

Il dott. Kelly, uno dei maggiori esperti di armi per il governo britannico, espose il caso per la conquista dell’Iraq, dipingendolo come una collezione di bugie. Disse la verità sul falso dossier contenente le prove contro l’Iraq. Il più importante uomo del governo britannico e il servizio di Intelligence scrissero e firmarono un falso dossier di prove contro l’Iraq, ma grazie al dott. Kelly adesso tutto il mondo ne è a conoscenza.
Kelly sapeva che la sua vita come pure il suo lavoro erano in pericolo, e disse agli amici che presto lo avrebbero potuto ritrovare “morto nei boschi”. Da lì a poco il suo incubo divenne realta’, in un modo che ha tutte le caratteristiche di un assassinio.

Chi, se non gli agenti delle istituzioni britanniche avrebbero avuto il motivo e l’opportunita’ di uccidere David Kelly e organizzare un depistaggio di tale portata?

* Immediatamente dopo la sua scomparsa fu lanciata una ricerca su vasta scala per cercare David Kelly, sebbene in molti casi la polizia aspetti 24 ore.

* Tre uomini, vestiti di nero, che si erano qualificati come “detectives” impedirono ai componenti della squadra di ricerca che per primi trovarono il corpo di David Kelly di dare l’allarme. I “detectives” fornirono l’identificazione ufficiale e furono visti per l’ultima volta camminare verso il corpo di Kelly. La polizia nego’ di conoscere i tre uomini e mai li ha identificati. Chi erano?

*Numerosi testimoni oculari dichiarano di aver visto uomini in uniforme militare sulla scena del crimine, non solo dopo che il corpo fu trovato, ma anche IL GIORNO PRIMA!

* La polizia archivia il caso, etichettandolo “Operation Mason”, un segreto ufficiale che nessuno ha il permesso di vedere. La data del file e’ quella del giorno PRIMA della morte di Kelly.

* Prima dell’inchiesta ufficiale ci fu un’irruzione nello studio del dentista di David Kelly. Tutto quello che venne preso furono le cartelle contenenti i dati sulle impronte dentali di Kelly! Dopo che il corpo fu identificato con il test del DNA nei laboratori della polizia, le cartelle riapparvero!!

* I paramedici sul luogo del fatto insistono che quel giorno Kelly non poteva essere morto dissanguato perchè c’erano solo poche tracce di sangue intorno. L’inchiesta ufficiale ignora le loro prove e conclude che il soggetto è morto per dissanguamento!

* David Kelly era mancino, ed invece il polso tagliato era proprio quello sinistro. Questo da solo precluderebbe un verdetto di suicidio in una corte di giustizia od in un’inchiesta giudiziaria, oltre ogni ragionevole dubbio. Inoltre se si fosse tagliato le vene del polso sinistro, il primo grande getto di sangue avrebbe insanguinato la sua mano destra mentre questa era pulita. C’era chiaramente qualcun’altro coinvolto.

* Il suicidio suggerito dall’evidenza, in particolare un coltello ed una bottiglia di acqua ritrovati sulla scena, appaiono DOPO che il corpo e’ stato scoperto. Testimoni oculari del gruppo di ricerca insistono che nessun coltello o bottiglia era presente al momento del ritrovamento del corpo. Gli oggetti sono apparsi solo dopo che gli irrintracciabili “detectives” visitarono la scena.

* I principali esperti insistono che né la ferita, né le pillole, sarebbero state fatali.

* Quando il gruppo di ricerca ha trovato il corpo di Kelly egli giaceva in posizione maldestra con la sua mano sinistra piegata indietro, il che farebbe pensare ad un uomo tenuto con il braccio bloccato, fino a che non muore, da un robusto individuo addestrato a tecniche di bloccaggio. Quando è arrivata la vera polizia egli stava seduto con il busto eretto. Chi avrebbe interferito con la scena del crimine?

* Tagliarsi i polsi e’ solo un comune metodo di suicidio che risiede nella mente del pubblico. In realtà è così raro che ufficialmente e statisticamente non accade mai. E’ un metodo popolare per commettere un suicidio, ma questi tentativi falliscono per ragioni mediche ben note. Nessuno ha mai precedentemente tentato di usare un coltello, vecchio e non affilato, usato con la mano sbagliata, come suppongono che abbia fatto il dott. Kelly.

* Nonostante la natura straordinaria del caso ed i grossi dubbi sulle circostanze che avvolgono questa morte, le autorita’ si rifiutano di condurre un’inchiesta appropriata e indipendente.

Nel tenebroso mondo dello spionaggio, il dott. Kelly è stato visto come un traditore ed una minaccia. Decine di migliaia di iracheni e centinaia di soldati britannici sono morti nella guerra di conquista dell’Iraq. Non avevano nessuna ragione per risparmiare un uomo come David Kelly che ha osato sfidare i piani delle istituzioni britanniche.

Fonte: http://www.theinsider.org/mailing/article.asp?id=0738

LA MORTE DEL DOTTOR KELLY – UNA VILE COPERTURA NEL REGNO UNITO

By Jim Rarey
4-19-5

[ La lettera riprodotta qui di seguito, firmata da sette eminenti medici specialisti, fu inizialmente accettata per essere pubblicata dal Guardian, ma alla fine altre regole prevalsero ed essa fu rifiutata. Questi signori stanno coraggiosamente tentando di obbligare il governo a condurre un’indagine investigativa. – Jim Rarey]

La sfiducia nel governo attuale non è esclusivamente dovuta alle bugie, alle distorsioni e alle distrazioni che circondano le pretese sull’esistenza delle armi di distruzione di massa in Iraq, ed alla raccomandazione di andare in guerra con l’Iraq.

L’inganno del governo si estende chiaramente anche all’inadeguata indagine sulla morte del dott. David Kelly. Essenzialmente, perchè Lord Falconer ha scelto un metodo di indagine specificamente applicato agli scenari di morte multipla, per evitare la duplicazione di un’inchiesta non necessaria, come nel caso di un disastro ferroviario?
La morte del dott. Kelly è stata una morte singola, non naturale, che richiede una rigorosa investigazione da parte del Coroner (*) .
Applicare la sezione 17a, come ha fatto Lord Falconer, non e’ stata dunque una procedura appropriata.


Lord Hutton ha stabilito che il dr. Kelly ha commesso il suicidio. C’è un requisito legalmente richiesto, con riferimento alle indagini sulle morti “improvvise, inaspettate, e violente” che accadono nel paese, il quale richiede un attento esame. Il requisito consiste nel fatto che, prima che un verdetto di suicidio possa essere emesso, il suicidio deve essere provato oltre ogni ragionevole dubbio. Inoltre, anche l’intenzione di commettere un suicidio deve essere provata oltre ogni ragionevole dubbio.
Forse non tutti lo sanno, ma la prova “oltre ogni ragionevole dubbio” richiede un alto standard di risorse per essere dimostrata. E di fatto Lord Hutton non aveva le risorse per raggiungere il livello di prove da quando perse i poteri legali necessari per raggiungerlo.

Questi poteri, che appartengono al Coroner, sono:
notificare un ordine di comparizione ai testimoni, poter interrogare sotto giuramento, poter riunire una giuria e interrogare testimoni.

Il pubblico britannico ha presunto, ed è stato incoraggiato a credere, che la sostituzione dell’inchiesta del Coroner con l’indagine di Hutton avrebbe portato ad un’investigazione più profonda sulla morte di Kelly, quando in realtà la verità era esattamente l’opposto.
Lord Falconer, Lord Hutton ed il Coroner, Nicholas Gardiner, possono protestare quanto vogliono. Il fatto è che questa avrebbe dovuto essere la procedura, procedura che non è stata seguita nell’investigazione di una delle piu’ importanti ed innaturali morti accadute in questo paese [Inghilterra] a memoria d’uomo, inestricabilmente collegata agli enormi dubbi sull’avvio di un guerra illegale contro l’Iraq.
Infine, se Lord Falconer, Lord Hutton ed il Coroner hanno così fallito nei loro doveri legali, come sembra, non e’ ragionevole chiedere perche’ si e’ reso necessario sabotare due processi nello stesso posto?
I firmatari di questa lettera sono medici specialisti che hanno pubblicamente espresso il loro punto di vista, in una serie di sei lettere pubblicate dal The Guardian durante il 2004 sull’alta improbabilità che il dott. Kelly possa essere morto per la dinamica dichiarata da Lord Hutton.
Noi notiamo con crescenti preoccupazione che le domande serie e legittime che abbiamo menzionato rimangono ancora senza risposta, e che non ci sono state domande dai mass media, dal membri del Parlamento o da altri. Perchè?

Distinti Saluti

Christopher Burns-Cox – Specialista in medicina generale interna
C Stephen Frost – Specialista in diagnosi radiologica
David S Halpin – Specialista in trauma e chirurgia ortopedica
William McQuillan – Specialista in trauma e chirurgia ortopedica
Andrew Rouse – Specialista in salute pubblica
John H Scurr – Specialista in chirurgia vascolare
Searle Sennett – Specialista in anestesia

Fonte: http://www.rense.com/general64/cover.htm

(*) Coroner: pubblico ufficiale incaricato dell’inchiesta nei casi di morte violenta

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di Manrico Toschi

Pubblicato da Truman

  • tclimb

    cambiando qualche parola del finale dell’articolo sul dottor kelly dell’insider (http://www.theinsider.org/mailing/article.asp?id=0738), possiamo tranquillamente applicarlo al caso Calipari

    Nel tenebroso mondo dello spionaggio, il dott. Calipari (Kelly) e’ stato visto come un traditore ed una minaccia. Decine di migliaia di iracheni e centinaia di soldati alleati (britannici) sono morti nella guerra di conquista dell’ Iraq. Non avevano nessuna ragione per risparmiare un uomo come Calipari (David Kelly) che ha osato sfidare i piani delle istituzioni alleate (britanniche).