Home / 2017

Archivi annuali: 2017

Ho fatto un sogno…

comedonchisciotte-controinformazione-alternativa-2018

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Ho fatto un sogno … Anno 2022. Solo 4 anni dalle elezioni politiche del 2018, ma sembra trascorso un secolo. Le giornate trascorrono serene, pacifiche, rilassanti; le persone hanno il tempo di dedicarsi alle proprie passioni, riscoprire il senso profondo della vita. Di quegli anni bui e tumultuosi, carichi di paura e rancore sociale, non resta che un vago ricordo, sbiadito nelle pagine della storia. Questioni come quelle legate al debito pubblico, dell’angosciante fardello lasciato in …

Leggi tutto »

Iran – Gli agenti di regime change usano proteste economiche

FONTE: MOON OF A ALABAMA.ORG Ieri ed oggi ci sono state alcune piccole proteste in Iran. Probabilmente sono il primo stadio di una grande operazione di “cambio di regime” condotta da Stati Uniti ed Israele con l’aiuto di terroristi iraniani. All’inizio di questo mese, la Casa Bianca ed i siomisti hanno preparato un nuovo assalto all’Iran:     All’inizio di questo mese, una delegazione, guidata dal Consigliere per la Sicurezza Nazionale di Israele, si è incontrata con alti funzionari americani alla …

Leggi tutto »

Un film dell’orrore: il nuovo piano per lo Yemen

DI DAN  GLAZERBROOK counterpunch.org Si presentano come scioccati spettatori per la crescente carestia dello Yemen, ma gli Stati Uniti e il Regno Unito sono invece il motore primario della strategia che la farà peggiorare. I protagonisti della guerra nello Yemen – Stati Uniti, Regno Unito, Arabia Saudita e Emirati Arabi – sono stati assaliti da problemi sin da quando hanno lanciato l’operazione nel marzo 2015. Ma negli ultimi mesi questi problemi sembrano essere arrivati all’esasperazione. Primo punto, nonché principale, è …

Leggi tutto »

2018 – guerra o non guerra?

FONTE: SAKER.IS Se i primi mesi del 2017 sono stati un momento di grandi speranze dopo la sconfitta storica di Hillary Clinton, l’anno sta finendo in modo cupo, quasi minaccioso. Non solo la palude ha facilmente, rapidamente e totalmente sommerso Trump, ma l’Impero Anglo-Sionista sta vacillando a causa della sua umiliante sconfitta in Siria e i neoconservatori stanno ora minacciando il nostro intero pianeta con una serie infinita di intimidazioni. Inoltre, l’amministrazione Trump ha pubblicato una Strategia di Sicurezza Nazionale [in …

Leggi tutto »

Sera di Natale in Italia

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it La sera di Natale giunge stanca, e tutti ci domandiamo che festa sia S. Stefano: va beh, è un giorno di festa in più, tanto per avere il tempo di smaltire gli eccessi di sbobba… Dopo le orate (d’allevamento, comprate al Famila, 6,35 euro/kg) della vigilia, siamo passati ai ravioli di mezzodì: fatti amorevolmente a mano, ma proprio tutto a mano, perché la macchina cinese appena comprata dopo due sfoglie (dov’è finita la vecchia “Imperia” a …

Leggi tutto »

Il bestseller n.1 del NY Times… e voi che credete al Fatto quotidiano. (l’informazione non sta nei media, no)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Pongo una mia riflessione che già proposi quasi vent’anni fa, ma oggi è stra-attuale e ancor più drammatica. E yes, vi riguarda eccome, 110%. Per tutti quelli che al mondo non fanno i giornalisti, la domanda è angosciante: ma sarà vera quella notizia? Lo era, angosciante, già negli anni ’70, quando si avevano 3 canali Tv, qualche radio e i quotidiani al mattino, punto. Oggi le fonti d’informazione si sono moltiplicate come le stelle dell’universo, e …

Leggi tutto »

Ma in Niger ci sono gli scafisti o c’è l’uranio?

FONTE: SENZASOSTE.IT Gentiloni ha annunciato alla vigilia del Natale, in sordina ed in mezzo alla distrazione dei regali natalizi, l’intervento in Niger. Ma la reazione politica al momento non è stata incisiva e si perde nella solita retorica dell’intervento umanitario per stabilizzare il paese. Ma la verità è un’altra. L’annuncio dell’intervento italiano in Niger, fatto da Gentiloni su una portaerei, ha colto di sorpresa solo gli osservatori più distratti. La scorsa estate, nel periodo del giro di vite Minniti sugli …

Leggi tutto »

La Bomba del Petro-Yuan

DI PEPE ESCOBAR Counterpunch.org La nuova Strategia di Sicurezza Nazionale “America First”  (55 pagine) La NSS, redatta nel corso del 2017, definisce Russia e  Cina “poteri revisionisti”,  cioè “rivali” e, a tutti gli effetti, concorrenti strategici degli Stati Uniti. Alla NSS manca poco per chiamare Russia e Cina paesi nemici, lasciando spazio per un “tentativo di costruire una grande partnership con questi e con altri paesi”. Comunque  la NSS qualifica Pechino “spericolata” e “irrazionale”. Mentre il Cremlino viene notato per …

Leggi tutto »

Disordini civili Pre-fabbricati: documenti trapelati dimostrano che l’obiettivo reale è la Federalizzazione della polizia americana

DI MELISSA DYKES activistpost.com La gente ha paragonato il moderno stato di polizia americano come ad un ritorno delle SS della Germania nazista. Ora, documenti trapelati dalla Open Society Foundation di George Soros mostrano che l’obiettivo dell’organizzazione dietro il finanziamento del movimento Black Lives Matter è in definitiva quello di federalizzare le forze di polizia americane. Il documento è giustamente chiamato “Riforma della polizia: come trarre vantaggio dalla crisi del momento e guidare il cambiamento istituzionale a lungo termine nella pratica …

Leggi tutto »

Bagnai: cretini di sinistra, l’immigrazionismo è colonialismo

  FONTE: LIBREIDEE.ORG «Il nostro paese è stato distrutto da quelli che ci propongono come panacea i lavoratori altrui, dopo averci proposto come panacea la moneta altrui. E un paese distrutto, semplicemente, non ha risorse per aiutare nessuno». Parola di Alberto Bagnai, che sul blog “Goofynonics” rilancia un intervento già abbozzato anni fa, destinato ai suoi studenti della Sapienza, corso di laurea in “economia della cooperazione internazionale e dello sviluppo”. La tesi: “L’immigrazionismo è la fase suprema del colonialismo”. «Per …

Leggi tutto »

The Washington Post: permettendo la vendita di armamento letale all’Ucraina, gli Stati Uniti hanno attraversato il Rubicone

FONTE: FONDSK.RU Sotto l’amministrazione Obama, c’era un vero e proprio divieto di vendita di armamento letale americano all’Ucraina. Tuttavia, l’amministrazione Trump ha ritirato questo divieto, approvando un accordo commerciale per la vendita di armamento letale a Kiev, ha scritto The Washington Post il 20 dicembre. Secondo il giornale, il Dipartimento di Stato ha approvato una licenza commerciale che autorizza l’esportazione in Ucraina del sistema di fucile da cecchino Model M107A1, munizioni, pezzi di ricambio correlati e altre forniture del valore …

Leggi tutto »

Il Pentagono affronta il movimento LGTBQ. (Il timore verso i giudici)

FONTE: DEDEFENSA.ORG Si dice spesso, presso gli avvocati della tardiva post-modernità, che gli avversari del “progresso “, della ” liberazione”, dell’”uguaglianza “, eccetera, manipolano il concetto di LGTBQ per impedire qualunque progresso in questo percorso sociale del quale facilmente si può misurare con un doppio decametro larepressione  continua che subisce. A noi sembra  invece che avvenga più o meno il contrario, diciamo che è ” la comunità LGTBQ ”  ad essere una vasta nebulosa dove si mescolano, ciascuno per i …

Leggi tutto »

Ai vertici dell’antimafia un condannato per la “macelleria messicana” alla scuola Diaz

DI MARCO PREVE genova.repubblica.it Più che la rabbia della vittima c’è il senso di sconfitta del cittadino di fronte al Potere, negli occhi di uno degli ex ragazzi che nel luglio del 2001 attraversarono le notti della macelleria messicana della Diaz e del carcere cileno di Bolzaneto. Gilberto Caldarozzi, condannato in via definitiva a tre anni e otto mesi per falso, ovvero per aver partecipato alla creazione di false prove finalizzate ad accusare ingiustamente chi venne pestato senza pietà da …

Leggi tutto »

Regali di Natale. (Buone notizie in tutto il mondo)

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Buon Natale a voi, cari lettori! È un tempo bello e sereno di speranza, quando il momento più buio dell’anno è già alle nostre spalle. Anche se la luce non è ancora percepibile, sappiamo e sentiamo che il cambiamento sta arrivando. Il recente voto alle Nazioni Unite è stato un grande barlume di luce. I governi del mondo in massa hanno rifiutato il riconoscimento americano di Gerusalemme come parte dello stato ebraico – cosa potrebbe esserci …

Leggi tutto »

Vi presento il successore di Putin

DI MASSIMO BORDIN micidial.it La macchina del fango russofoba ospitata presso i media europei si è appena rimessa in moto. I campioni di fake news veri, Repubblica, Corriere, Ansa ecc. ecc, titolano che il leader dell’opposizione a Putin – Alexei Navalny – non potrà correre per le presidenziali russe del 2018 perchè la commissione elettorale ne ha bloccato la candidatura. E ci lasciano pensare: “Buuuuuu. Vergogna!” Nello sparare la notizia omettono due cose fondamentali. La prima: Navalny non è leader …

Leggi tutto »

Confermato: gli Stati Uniti “si stanno preparando ad attaccare” la Corea del Nord

DI ALEXANDER MERCOURIS theduran.com Un articolo sul Telegraph riporta che gli americani sono vicini a stilare una lista di opzioni per attaccare militarmente la Corea. Il giornale sostiene che l’articolo si basa su informazioni interne fornite da funzionari dei governi statunitense e britannico …abbiamo parlato della politica nei confronti della Corea del Nord con circa una dozzina di attuali ed ex funzionari in America e Gran Bretagna. Le conversazioni mostrano che l’amministrazione Trump è propensa a considerare l’opzione militare più …

Leggi tutto »

Auguri da Greekcrisis – Appello annuale

DI  PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr     Ora che l’inverno greco si è ben avviato, “Greekcrisis” offre i suoi migliori auguri per Natale e per il 2018. Il nostro viaggio, condiviso di anno in anno, ci ha insegnato a capire meglio ciò che la Grecia è nelle sue realtà contemporanee, e non solo, ma è oggi in una nuova contemporaneità che è ci coinvolge e che non è non solo uno spazio narrativo. Mi rivolgo ai lettori, lettori e amici di …

Leggi tutto »

Se sò magnati tutto: Frignolo e lo spirito del Natale

DI ALBERTO BAGNAI goofynomics.blogspot.it Tanto tuonò che piovve: alla fine, dopo anni di rapido e inesorabile declino, i nodi del Sole 24 Ore vengono al pettine. Il crollo della diffusione è impressionante. Nel settembre 2008, quando si scatenò la crisi alla quale devo il piacere di conoscervi, la sua diffusione media era di 335.687 copie (Il Corriere: 597.170; La Repubblica: 520.179; La Stampa: 307.439). Gli ultimi dati certificati disponibili sul sito dell’ADS ci dicono che oggi la diffusione media è scesa a …

Leggi tutto »

Aumento della povertà ? Tranquilli, arriva Fedez !!

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Due alberi di Natale a Parma, uno per i ricchi ed uno per i poveri. Uno, quello dei ricchi, alto 15 metri, decorato con fiocchi di neve e stelle luminose, inaugurato nella piazza centrale della città, con tutti i crismi della sontuosa cerimonia prenatalizia: Sindaco e assessori, quelli che dicevano di “volare alto”  e che in poco tempo si sono accontentati delle luminarie e della stella cometa, in prima linea e Coro di voci bianche della …

Leggi tutto »

Canto di Natale

DI ALESSANDRO VILLARI carmillaonline.com Prologo «Buon Natale un cazzo!» sbraitò Carlo al telefono ormai muto: la centralinista del servizio clienti aveva già riattaccato. Se non altro aveva potuto annullare gli ordini: non avrebbe saputo che farsene dei regali per i suoi genitori dopo il 2 gennaio, come gli era stato annunciato quella mattina dalla mail di Mao-zan, il sito cinese online su cui li aveva acquistati. La colpa del ritardo, neanche a dirlo, era dello sciopero dei facchini di cui …

Leggi tutto »

La Catalogna in rivolta dentro un’Europa incapace. E con il fantasma di Franco

    DI ALBERTO NEGRI notizie.tiscali.it L’Unione Europea avrebbe dovuto costituire il superamento dello stato nazione attraverso alcuni strumenti come una politica estera e di difesa comuni. Un esercito comune e un comune servizio civile avrebbero dovuto dare l’impressione ai cittadini europei che si stava superando la frammentazione statale per aderire ad un’entità più grande. Hanno invece prevalso gli egoismi. In questo senso, la crisi catalana è l’emblema della crisi europea perché l’Europa si è rivelata incapace di costruire un’unità …

Leggi tutto »

The Donald: cosa c’è di sbagliato in lui ?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Ventisette psichiatri hanno pubblicato un libro intitolato «The Dangerous Case of Donald Trump», che afferma che il destino del mondo è nelle mani di un pazzo molto pericoloso. Trump viene descritto  come edonista, narcisista, prepotente, disumano, bugiardo, misogino, paranoico, razzista, egocentrico, sfruttatore, antipatico, inaffidabile, arrogante, insensibile, delirante, e apertamente sadico.  Sarebbe affetto da disturbo narcisistico di personalità, disturbo antisociale di personalità, disturbo paranoide di personalità, disturbo delirante. Per di più queste patologie sarebbero in netto peggioramento negli …

Leggi tutto »

L’Eurozona: ancora e come sempre pronta al crollo

DI RAMIN MAZAHERI TheSaker.is Per valutare al meglio la stabilità dell’Eurozona oggi, un modo appropriato di iniziare è riesaminare il modo in cui questa ha risposto all’ultima crisi. Nel 2012 la Crisi del Debito Sovrano Europeo raggiunse il suo culmine, e il capo della Banca Centrale Europea Mario Draghi ricorse alla stessa tattica di Mike Ditka, il leggendario coach dei Chicago Bears, squadra di football americano. Entrambi promisero di fare “Tutto il necessario”. Ditka fece la sua promessa nel corso …

Leggi tutto »

Gli indipendentisti ottengono la maggioranza assoluta. “debacle” per Rajoy

FONTE: IMESI Le tre liste del fronte Indipendentista – Erc del vicepresidente Oriol Junqueras in carcere a Madrid, JxCat del President Carles Puigdemont ‘in esilio’ a Bruxelles e gli antisistema della Cup – riconquistano insieme la maggioranza assoluta con 70 seggi su 135 nel nuovo Parlamento di Barcellona. Buon risultato anche per il partito unionista Ciudadanos. Il grande sconfitto di questa tornata elettorale sembra essere proprio Mariano Rajoy che ha raggiunto uno scarso 3%. Ottimo il dato dell’affluenza ai seggi, …

Leggi tutto »

Fake news al quadrato

DI MARCO TRAVAGLIO ilfattoquotidiano.it Ieri, come sempre, abbiamo letto su Repubblica con l’attenzione che merita il report di Ilvo Diamanti su un sondaggio Demos-Coop dedicato agli effetti delle fake news sulla quantità sempre maggiore di cittadini che si informano sui social media. A incuriosirci, oltre alla firma di Diamanti, erano i titoli sulla prima pagina di Repubblica (“Fake news sul web: metà degli italiani è stata ingannata”) e sulla seconda (“Fake news, cresce l’allarme. Beffato un italiano su due”). Poi …

Leggi tutto »

Come la blockchain restituirà i media alle persone, per salvare il pianeta

DI NAFEEZ AHMED medium.com/insurge-intelligence I media non funzionano. Non funzionano dal punto di vista finanziario. Non funzionano in termini di contenuto che nei fatti si riferisce a qualcosa, qualsiasi cosa. Non funzionano in termini di proprietà. Non funzionano in termini di relazione con il pubblico. E non possono essere ripristinati. Devono essere trasformati. Ecco perché INSURGE, la mia piattaforma di giornalismo indipendente e investigativo, sta costruendo un nuovo progetto blockchain, PressCoin, per trasformare i media dal basso verso l’alto. Non …

Leggi tutto »

Fiaschi

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr In Grecia accadono strane cose. Accade, tra l’altro, che dopo 65 anni, venga in visita il presidente Turco Erdogan, e che i dialoghi non rispettino nessun tipo di protocollo, nemmeno formale, tanto da vedere perfino liti davanti alle telecamere. Perché tutto questo? Tsipras pensa di essere un grande statista e, forse, ha promesso agli USA di far “ragionare” Erdogan e di farlo recedere dalle sue recenti alleanze con Russia e Iran, in cambio di concessioni sulla soluzione …

Leggi tutto »

Le tenebre di Fukushima

DI ROBERT HUNZIKER counterpunch.org Gli effetti delle radiazioni del triplo crollo della centrale nucleare di Fukushima Daiichi si fanno sentire in tutto il mondo. Sia che intacchino la vita marina che gli esseri umani, si accumulano nel tempo. L’impatto si sta lentamente attenuando solo per mostrare i suoi veri colori in una data futura imprevedibile. È così che funzionano le radiazioni, lente ma sicuramente distruttive; serve tempo per identificarne i rischi, nel senso che una fusione nucleare ha l’impatto, per …

Leggi tutto »

IL BITCOIN NON ESISTE. STATE MOLTO ATTENTI (spiegato a Zia Marta)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Quando il signor Romano, negoziante di periferia di 71 anni e che parla quasi solo dialetto, mi ha chiesto “Barnard, allora sto Bitcoin?”, ho capito che questa storia sta davvero diventando pericolosa, e il 99% – che non è in questo caso la famosa quota degli ordinari cittadini contro l’1% dei Potenti, ma è la quota dei fessi che sempre ci cascano nelle ‘illusioni’ finanziarie – ci smenerà il culo come mai prima. Il colosso di …

Leggi tutto »

2018: Le Banche Centrali cominciano a comprare Criptovalute ?

DI EUGENE ETSEBETH Coin Desk.com Dietro le porte chiuse delle banche centrali del G7,  ogni giorno, vanno solennemente al lavoro dei trader  che comprano e vendono valute estere, titoli negoziabili, diritti speciali di prelievo (DSP) e oro. I trader delle banche centrali seguono la politica di investimenti prevista dai loro comitati esecutivi ed hanno specifici obiettivi di ripartizione nelle loro attività, in ordine di importanza. L’obiettivo delle negoziazioni di riserve estere è generalmente ottenere liquidità, sicurezza e rendimento (questo però …

Leggi tutto »