Home / Archivi etichette: Grecia

Archivi etichette: Grecia

Terra bruciata

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Dalla Grecia arrivano terribili notizie sugli incendi e quello che ne è conseguito. Panagiotis Grigoriou, a qualche giorno dalla tragedia, fornisce alcune chiavi di lettura degli eventi: lo scarso coordinamento dei soccorsi, che hanno aggravato i danni, l’iniziale negazione da parte del governo di quanto stava accadendo e il successivo tentativo di scaricare tutta la responsabilità sugli abitanti. Senza dimenticare la “fortunata” coincidenza di questi eventi (derivati da 14 diversi focolai accesisi in contemporanea) con alcuni …

Leggi tutto »

L’ammissione dell’FMI: la Grecia è stata sacrificata per salvare l’euro

  DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk Una scioccante indagine interna del Fondo rivela che la Grecia è stata sacrificata per salvare l’euro e le banche del Nord Europa Le più alte cariche del Fondo monetario internazionale hanno ingannato il proprio board, fatto una serie di clamorosi errori di giudizio sulla Grecia, sposato incondizionatamente la causa dell’euro, ignorato tutte le avvisaglie di un’imminente crisi e trascurato un aspetto di base delle unioni monetarie. Questo è il verdetto lacerante dell’Independent Evaluation Office (IEO), un …

Leggi tutto »

LIBERIAMOCI DALL’EUROGENDFOR prima che la Troika ce la mandi in Italia

DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info Salvini e Di Maio dovrebbero approfittare del periodo di favore di cui godono ancora presso l’opinione pubblica per uscire dal Trattato di Velsen e togliere agli interessi bancari europei mandare le truppe di normalizzazione, ossia l’Eurogendfor, in Italia, in caso di caduta di questo governo. L’autunno e l’inverno presentano insidie per il governo: il pil cala, lo spread sale, diversi miliardi fuggono all’estero, l’” Europa” esige una manovra da 5 miliardi, la flat tax e …

Leggi tutto »

La puzzolente Bufala Greca

DI MASSIMO BORDIN micidial.it La bufala greca puzza più della feta. In queste ore gli analisti europeisti si allargano la bocca sparlando della fine della crisi greca e di come l’austerità e i figli di troika abbiano risolto la malconcia situazione di Atene. Sono BALLE talmente grosse che faticano a stare nelle mutande. Devo essere sincero: parlare della situazione greca mi disgusta! Il popolo greco aveva praticamente invocato la fine dell’austerità e l’uscita dall’euro e Varoufakis e Tsipras si sono …

Leggi tutto »

“L’Italia al collasso … e i 5 Stelle sono l’ultima speranza”

DI TYLER DURDEN ZeroHedge.com “Italia al collasso … e i 5 Stelle sono l’ultima speranza”: ecco come i giovani italiani hanno dato vita a una rivolta populista” A differenza degli Stati Uniti, dove il presidente Trump conta sulla classe degli anziani-americani per avere una base di sostegno, più della metà (53%) degli italiani under 35 ha votato per uno dei due partiti anti-establishment che hanno trionfato nelle elezioni di marzo. Questo loro sostegno ed il loro entusiasmo possono spiegare lo …

Leggi tutto »

L’era dell’Aquarius

DI PINO CABRAS megachip.globalist.it È già evidente come la vicenda dell’Aquarius, la nave attrezzata con 629 migranti soccorsi in mare e in attesa di un approdo certo, rappresenti il primo episodio di una nuova importante fase politica in materia di gestione dei flussi migratori. Il caso Aquarius sta spingendo tutti a posizionarsi e a dipingere lo scenario con toni molto forti, accuse durissime, appelli perentori su fronti opposti. Per parte mia so che dietro al caso Aquarius ci sono sì …

Leggi tutto »

L’incredibile conclusione di JPMorgan: un’uscita dell’Italia potrebbe essere la migliore opzione per Roma

FONTE: ZEROHEDGE.COM Con l’Europa che ha avuto un attacco cardiaco la scorsa settimana, mentre i rendimenti dei bond italiani sono esplosi tra i timori che il nuovo governo populista avrebbe premuto il pulsante “uscita dall’euro” e potesse minacciare l’UE di lasciarla per ottenere concessioni di spesa da Bruxelles, la discussione sugli squilibri Target2 è riemersa dopo anni di dormienza. E con €426 miliardi, l’Italia ha il più alto deficit Target2 con l’Eurosistema (la Spagna è al secondo posto con €377 …

Leggi tutto »

Con la sua scelta del Primo Ministro, il Presidente italiano ha fatto un regalo all’estrema destra

DI YANIS VAROUFAKIS theguardian.com La difesa dello status quo da parte di Sergio Mattarella ha assicurato il successo delle politiche razziste e populiste L’Italia dovrebbe passarsela bene. A differenza della Gran Bretagna, esporta molto e più verso il resto del mondo rispetto a quanto importa, mentre il suo governo spende meno (esclusi i pagamenti degli interessi) rispetto alle tasse che riceve. Tuttavia, dopo due decenni persi, l’Italia è in stagnazione e la sua popolazione in stato di ribellione. Mentre è vero …

Leggi tutto »

E adesso… l’Italia

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Panagiotis Grigoriou parla delle recenti vicende italiane con l’occhio di colui che le ha già vissute, qualche anno fa, in Grecia. E ci mette in guardia affinchè vigiliamo che non accadano le stesse cose. Ci avverte di stare attenti a coloro che oggi promettono di fare i nostri interessi, che non tradiscano, poi, una volta al governo, come hanno fatto Syriza e Tispras. Ci mette in guardia di stare attenti ai governi “di transizione”, che in …

Leggi tutto »

Ora è chiaro: l’Europa vuole massacrare l’Italia per annientare Lega e 5 Stelle

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo A questo punto il disegno è chiaro: l’establishment europeo ha deciso di impedire ad ogni costo la nascita di un governo formato da Lega e 5 Stelle. E ha scelto la strada dell’oppressione. Riepiloghiamo: Mattarella nega al governo Conte il diritto di presentarsi alle Camere sebbene abbia la maggioranza, per le ragioni che ben conosciamo. Ufficialmente perché la persona di Savona non è gradita, in realtà, come spiega l’ex ministro delle Finanze Padoan, …

Leggi tutto »

Paolo Savona all’economia, Mattarella a casa

comedonchisciotte controinformazione alternativa Paolo Savona

DI PIEMME sollevazione.blogspot.it Siamo stati facili profeti. Scrivevo il 16 maggio: «La campagna di paura è solo l’antipasto. Il peggio deve ancora venire. Lorsignori, usando Mattarella, tenteranno di uccidere nella culla il tentativo di un governo dei “populisti antieuropei”. Nel caso non vi riuscissero, nei prossimi mesi, forse già nelle prossime settimane, scateneranno l’inferno. Il precedente del 2011 è noto. Noto è l’assedio a cui sottomisero la Grecia». Non è servito smussare il “contratto”. Non hanno giovato i ghirigori linguistici …

Leggi tutto »

Lezione strategica ?

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Ho appena terminato di leggere il programma definitivo del governo Lega/M5S: la prima cosa che salta agli occhi è che, se riescono a realizzare la metà di quanto promettono si tratta già, per l’Italia, di una rivoluzione. I due sono il prodotto della cafoneria italiana – sia chiaro, non è un insulto! – nel senso che i loro visi tracciano la linea degli antichi villici: figli di contadini o d’artigiani, l’uno – forse – discendente di …

Leggi tutto »

Il sacco di Atene

  DI PANAGIOTIS GRIGORIOU Nei due articoli seguenti, pubblicati nel mese di marzo, si racconta come stiano aumentando le aste immobiliari ad Atene, e non sia infrequente che siano acquistati anche lotti di cento appartamenti alla volta, di solito da stranieri. Ma la Polizia ha avvertito il governo che non intende più prestarsi alle esecuzioni di pignoramenti, perchè sono decisioni dettate dai memoranda e contro i greci. E, mentre i giornali parlano del presidente del PAOK che entra in campo …

Leggi tutto »

Da una guerra all’altra

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU   I segnali di precise mire territoriali da parte della Turchia sembrano inequivocabili e Tsipras sembra assecondarle, in una sospetta fretta che farebbe pensare all’arrivo prossimo della fine della sua parabola politica. La guerra con la Turchia non sembra improbabile, i segnali di sfida aperta da parte di Ankara si moltiplicano e gli incontri su questi temi tra Turchia e Stati Uniti si svolgono senza alcuna partecipazione dei paesi interessati (Grecia e Cipro). La guerra potrebbe essere …

Leggi tutto »

Istantanee elleniche (Macedonia is Greece)

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Manifestazione nazionalista, il 4 febbraio ad Atene, in opposizione ai progetti della FYROM (ex Repubblica Yuogoslava di Macedonia) di assumere la denominazione di Macedonia tout-court; manifestazione non del tutto spontanea eppure indicativa di una corrente sotterranea, ma fortissima, di ribellione, che stavolta parte da destra e poggia sui residui sentimenti di identità nazionale, offesi dal governo di Tsipras, che offre simboli nazionali (Cipro, Macedonia) agli stranieri, in cambio di appoggio alle proprie politiche. La sinistra – …

Leggi tutto »

La Turchia minaccia di invadere la Grecia

DI UZAY BULUT The Gatestone Institute Due settimane fa, il ministero della Difesa greco ha annunciato che la Turchia ha violato lo spazio aereo ellenico 138 volte in un solo giorno. Ebbene, il 13 febbraio una pattuglia della guardia costiera turca ha speronato una nave della guardia greca al largo di Imia, una delle tante isole greche su cui la Turchia rivendica la sovranità. La gran parte delle aree nei confini attuali della Grecia erano sotto l’occupazione dell’Impero Ottomano, nel …

Leggi tutto »

Macedonia indigesta

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr In questi due articoli, Panagiotis Grigoriou racconta le fasi seguenti l’approvazione dell’ennesimo provvedimento dettato dalla Troika, quello che ha limitato il diritto di sciopero, istituito i tribunali privati e che ha, tra le altre cose, fissato la privatizzazione di altri porti greci. A cui è seguito un maldestro tentativo di Tsipras (spinto da precise mire geopolitiche americane) di riportare in auge la soluzione del problema – solo all’apparenza di lessico – relativo alla regione della Macedonia …

Leggi tutto »

Intervista con un economista contro – Vladimiro Giacchè: l’euro, l’UE, la Germania, la Grecia, il lavoro, la democrazia, la sovranità, i migranti…

DI FULVIO GRIMALDI Mondo cane Vladimiro Giacchè, della cui amicizia mi onoro da lunga data, è uno dei più autorevoli economisti europei. Ha svolto i suoi studi universitari a Pisa e a Bochum, in Germania, è laureato in filosofia alla Normale ed è presidente del Centro Europa Ricerche.  In Italia e in Germania è considerato una delle voci più critiche dell’assetto istituzionale europeo e dell’ordinamento finanziario basato sull’euro, con particolare riferimento al ruolo della Germania, specialmente nei confronti del Sud …

Leggi tutto »

Perchè i greci non si ribellano ?

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr I sindacati salvano le apparenze organizzando irruzioni nei ministeri e scioperi, ma tutto sembra ormai un rito stanco e passa sotto silenzio anche la notizia dell’approvazione dell’ennesima legge-omnibus di 1300 pagine, scritta in inglese, che, presentata il venerdì, deve essere approvata entro il lunedì perchè quel giorno si riunisce l’Eurogruppo. Perchè i greci non reagiscono? Perchè sono talmente depressi e sradicati dai tempi e dai luoghi di una vita normale, da non riuscire nemmeno più a …

Leggi tutto »

La misura umana

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Il 2018 comincia all’insegna del bel tempo, ad Atene e, mentre la gente che può va a prendere il sole al mare, il governo Tsipras mette a segno un paio di leggine delle sue. La prima mette in mano a dei privati (per quattro soldi) l’immensa area dell’ex aeroporto ateniese di Ellinikon, chiudendo ogni possibilità di avere un secondo aeroporto proprio mentre l’aeroporto principale sta raggiungendo la saturazione. E gli edifici violeranno l’antica legge che vieta …

Leggi tutto »

Recessione forzata come strumento di guerra sociale contro il 99%

DI RAMIN MAZAHERI TheSaker.is Se non capite subito questo titolo, non avete afferrato qual è l’obiettivo primario del capitalismo neoliberale degli ultimi 40 anni circa. Smettetela di dare per scontato che l’1% voglia un’economia di crescita… per favore. Veramente, basta. L’interesse dell’1% risiede nel sostenere il modello “mi tengo tutto quello che ho”. Accettate questa regola e sarete a metà della strada per l’illuminazione, e vedrete attraverso la menzogna tecnocratica secondo cui “l’economia è troppo difficile da capire”. Eppure, il …

Leggi tutto »

Auguri da Greekcrisis – Appello annuale

DI  PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr     Ora che l’inverno greco si è ben avviato, “Greekcrisis” offre i suoi migliori auguri per Natale e per il 2018. Il nostro viaggio, condiviso di anno in anno, ci ha insegnato a capire meglio ciò che la Grecia è nelle sue realtà contemporanee, e non solo, ma è oggi in una nuova contemporaneità che è ci coinvolge e che non è non solo uno spazio narrativo. Mi rivolgo ai lettori, lettori e amici di …

Leggi tutto »

Fiaschi

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr In Grecia accadono strane cose. Accade, tra l’altro, che dopo 65 anni, venga in visita il presidente Turco Erdogan, e che i dialoghi non rispettino nessun tipo di protocollo, nemmeno formale, tanto da vedere perfino liti davanti alle telecamere. Perché tutto questo? Tsipras pensa di essere un grande statista e, forse, ha promesso agli USA di far “ragionare” Erdogan e di farlo recedere dalle sue recenti alleanze con Russia e Iran, in cambio di concessioni sulla soluzione …

Leggi tutto »

Asimmetrie

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Panagiotis Grigioriou ha partecipato il 2 e 3 dicembre al convegno organizzato a Montesilvano (PE) da Asimmetrie e, viaggiando, per mare dalla Grecia, ha potuto notare quanto l’Italia sia ancora – fortunatamente – ad uno stadio precedente di distruzione rispetto al suo paese. In altri articoli pubblicati nel mese di novembre, era stata descritta, tra le altre cose, la condizione disperata anche di chi lavora, in Grecia, ridotto spesso in povertà da stipendi da fame, o …

Leggi tutto »

Il maccartismo nell’Europa di oggi

  DI AIDAN O’BRIEN Grande Fratello [parlando in inglese – ovviamente – con accento americano]: “Sei o sei mai stato favorevole alla vecchia esperienza comunista nell’Europa dell’Est?” Yanis Varoufakis: “No! Mai!” Grande Fratello: “E la Russia di oggi?” Yanis Varoufakis: “È un posto sinistro ed inutile!” Cosa possono pensare gli europei oggi? Quali parole magiche aiutano l’esposizione mediatica? Quali pensieri sono proibiti? La mente affilatissima di Yanis Varoufakis, ex ministro delle finanze greco e fondatore del Movimento Democrazia in Europa …

Leggi tutto »

Festa Nazionale

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Il 28 ottobre la Grecia celebra il “no” che il dittatore Metaxas oppose quello stesso giorno del 1940 alle richieste di resa dell’Italia di Mussolini. Il rifiuto, seguito a mesi di provocazioni crescenti, provocò un’inaspettata reazione popolare, che portò alla prima sconfitta di un esercito dell’Asse nella II guerra mondiale. Lo stesso ambasciatore italiano ricorda con amarezza e con vergogna quei momenti, in cui i Greci, pur non amando il loro leader, ne apprezzarono la fermezza. …

Leggi tutto »

L’occupazione greca

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Il Papa di Gerusalemme (uno dei cinque papi originali, noto con il titolo ‘sua Beatitudine il patriarca della Santa Chiesa greco-ortodossa di Gerusalemme e Terra Santa’) Teofilo III di questi tempi difficilmente va a visitare le sue chiese. Ogni volta che va, il suo gregge lo aspetta fuori e ne impedisce l’entrata. Settimana scorsa, la polizia ebraica l’ha aiutato ad entrare in una chiesa di villaggio, mentre centinaia di credenti lo insultavano. C’è un piano per …

Leggi tutto »

Nessuno realizza niente da solo

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr I politici greci sono passati ormai a negare l’evidenza, parlando di ripresa, spalleggiati dal 25% del corpo sociale che ancora se la passa bene ed è destinatario delle rendite e dei favori che loro elargiscono a piene mani, sotto l’occhio (in questo caso benevolo) della Troika [NdT: alla faccia di quelli che dicono che se ci governassero gli stranieri ci sarebbe meno corruzione]. Per questo le lobbies beneficiate reggono il gioco e i farmacisti chiedono la …

Leggi tutto »

COME PORTERANNO VIA LA VOSTRA RICCHEZZA

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Premessa: I  consumatori americani sostengono da soli il 18 per cento del prodotto lordo mondiale (per questo sono così obesi).  Per tutti questi anni di recessione hanno mantenuto i consumi alti (e sostenuto eroicamente l’economia mondiale), nonostante i redditi e salari calanti, al solito modo: indebitandosi.  Mutui per la casa, rate per il SUV; studenti che s’indebitano per  pagarsi l’università, contando che poi guadagneranno abbastanza  per estinguerlo negli  anni; e  quando non si arriva a fine …

Leggi tutto »

La prossima crisi dell’Europa

DI PETER ZEIHAN zeihan.com La settimana scorsa (dicembre 2016) il mondo è stato duramente richiamato all’ordine dato che la crisi finanziaria europea, sul punto di entrare nel suo undicesimo anno ( è vero, è cominciata prima della crisi dei subprime del 2007) non ha ancora raggiunto il suo punto critico. Dopo aver fallito nel trovare dei nuovi investitori strategici, il governo italiano ha annunciato la sua intenzione di nazionalizzare (si legga rifinanziare con fondi statali) la grande banca Monte dei …

Leggi tutto »