navigazione Tag

Matteo Renzi.

Il “decoro istituzionale” secondo San Matteo da Rignano

Di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani) per ComeDonChisciotte.org Dagli insegnamenti e dalla predica sul "decoro istituzionale", che Don Matteo Renzi, dall'altare di Enrico Mentana, ha impartito alla politica ed agli italiani la sera prima della rielezione di Mattarella , sono passati soltanto pochi giorni. Ed il destino gli  ha rifilato due mazzate tra capo e collo, che avrebbero messo "KO" un Toro. Un Toro, ma non Matteo Renzi! Perchè lui ha la tipica faccia e la schiena curva, di…

MAGISTRATI SOTTO SCORTA, SEMBRA DI ESSERE TORNATI AL ’92

Di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani), ComeDonChisciotte.org La notizia è freschissima e ce la sforna il Corriere Fiorentino del 22 Gennaio 2022 (vedi foto sotto). Sono quelle notizie che a primo impatto lasciano i più indifferenti ma se la analizziamo a fondo, è un altro chiaro segnale che il momento che il nostro paese sta vivendo è di quelli più delicati della nostra storia repubblicana. Un magistrato sotto scorta ha un solo ed esclusivo significato: la Giustizia è in…

COVID-19 e FUMO! I politici non abbandonano mai la loro priorità: I SOLDI

Di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani) “L’emendamento è morto”. Missione compiuta. Queste le parole dell’uomo d’onore del Giglio Magico, quello che mantiene fede alle promesse – Luca Lotti, all’epoca ministro del governo Gentiloni, che riferì direttamente ai manager della British American Tobacco (Bat), in allarme per un emendamento alla legge di bilancio del 2017 che impegnava il governo ad aumentare le accise sul tabacco riducendo i profitti dei big del settore. Per la Procura di…

La sofferenza (altrui) è la virtù degli sfruttatori

Da ConiareRivolta.org Un tema che sta particolarmente a cuore alle classi dominanti di ogni epoca è quello della sofferenza. Per i poveri, s’intende. Dopo un incessante e continuo lavorio del Governo Draghi su varie tematiche (vedasi, tra le altre, alla voce sblocco dei licenziamenti), sembra ora essere diventato fertile il terreno per uno dei prossimi passi: il progressivo abbattimento del reddito di cittadinanza. E chi poteva incaricarsi di aprire le danze, se non uno dei massimi alfieri…

Il “Sistema” reo-confesso, per restare in piedi così com’è

Dopo la piena confessione di Palamara nel suo libro, arriva quella di Renzi, che poche sere fa a “Quarta Repubblica”, pronuncia parole che non lasciano alibi alle interpretazioni. La giustizia è comandata e gestita da un “Sistema” ben oliato, che vede politici (anche quelli indagati e rinviati a giudizio), insieme a magistrati consenzienti, decidere nomine e di conseguenza i processi.

Crisi di governo e il regalo della Befana “viva”

di Zory Petzova, ComeDonChisciotte.org Sarebbe stato mai pensabile che la liberazione da un governo disastroso e incompetente, ossia Conte/Zingaretti, sarebbe arrivata come un ragalo di Befana proprio da Renzi? Il senatore di Firenze che voleva abolire il senato, e che fu rinnegato anche dai propri commensali. Una situazione che ha dell'inverosimile - fra intrighi di corte e la parabola del figlio prodigo in versione moderna, che dopo un lungo oblio ritorna alla ribalta mediatica e…

Renzi:”Capolavoro Europa! Hanno perso i Sovranisti!”Ha ragione?

di Andrea Leone Comedonchisciotte.org  Il Recovery Fund è stato approvato, all’italia poco più di 200 Miliardi di Euro, di cui 81 in sovvenzioni e il resto a debito. Ma di quelli “a fondo perduto “, circa 55 Miliardi sarà l’Italia a versarli, quindi al netto ci spetteranno 26 Miliardi, anch’essi legati a delle condizionalita’. In più, dovremo fare i soliti compiti a casa perché gli insegnanti frugali insieme a Bruxelles ci diranno come spenderli. Dovremo ancora effettuare dei tagli alla…

L’impero degli astuti imbecilli

DI ANDREA ZHOK facebook.com La manovra scissionista di Renzi è a modo suo brillante. Se avesse operato la sua scissione (matura da tempo) in un partito in campagna elettorale gli avrebbero imputato la sconfitta. Invece premendo per la formazione di un governo è ora nelle condizioni di: 1) far valere all’interno dell’attuale governo il piazzamento sovradimensionato del proprio entourage (frutto delle liste elettorali da lui composte a suo tempo); 2) far muovere i primi passi al nuovo…

Il ritorno di Renzi

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Il professore di Storia del Pensiero Politico Danilo Breschi presenta un’ipotesi sul prossimo futuro politico in Italia, che trovo piuttosto interessante. Non cita fonti, ma ho la netta sensazione che si tratti di qualcosa di più di una “ipotesi fantapolitica”, viste le conoscenze che Breschi ha. A me interessa, non tanto per l’ipotesi in sé, ma per quanto ci insegna sulla politica italiana in generale. Se non altro ci ricorda che in Italia,…

Il governo del PdM (PARTITO dei MOSTRI)

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org L’hanno pensato, l’hanno pianificato e alla fine ce l’hanno fatta. Dopo consultazioni lampo da fare invidia alla rapidità con cui l’esercito israeliano piegò gli avversari Arabi nel 1967, il MoV si è messo formalmente d’accordo – d’amore ci andava già da un pezzo – con il nemico storico per eccellenza, il partito del malaffare istituzionalizzato. Si, proprio il partito che ha svenduto, anzi regalato, le autostrade a Benetton (vi ricordate Di…

Agosto italiano

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com Strano mese quello delle calure agostane, già bilanciate dai primi rovesci di pioggia, dai primi avventi d’Autunno, ma lasciati ancora oltre la porta d’ingresso, in silente attesa. Pare una forma di sospensione del tempo, quasi la timidezza d’osservare il dopo, il rendersi conto, anzitempo, di ciò che avverrà. L’Agosto più colmo di sorprese fu senz’altro quello del 1943, durante il quale i canti di guerra mutarono senso: “La guerra continua”,…

La nuttata è passata (non si interrompino i sogni)

DI ALCESTE alcesteilblog.blogspot.com La nuttata del PD è passata? In così poco tempo? Perché no. Nicola Zingaretti è il nuovo segretario del PD. Lo si sapeva da circa due anni almeno, eppure ci sono stati 1.800.000 esserini che si sono recati a votare alle primarie di tale partito per farlo vincere. Come se il destino avverso incombesse sulla ridanciana pelata del Nostro. 1.800.000 italiani convinti che, recando circa 3.600.000 euri al partito del tradimento strutturale della Patria,…

SINISTRA. CHE FARE?

DI PAOLO RAFFONE comedonchisciotte.org “Quando tramonta il sole non piangere perché le lacrime ti impediscono di vedere le stelle” (Rabindranath Tagore) In questo saggio di tre parti, sintetizzo i risultati di 50 anni di riformismo e la crisi attuale della sinistra. L’ultima parte offre un approccio per immaginare una sinistra del XXI secolo. Il decennio che abbiamo dinanzi annuncia un periodo turbolento di crescente incertezza dovuta al trapasso del mondo antico. Ma, allo stesso tempo,…

A volte ritornano. I cosiddetti 40 mila del Sì-Tav

DI ANGELO D'ORSI temi.repubblica.it Ritornano i 40 mila? Ma quali 40 mila? Non erano in quarantamila il 14 ottobre 1980, non erano in quarantamila il 10 novembre 2018. Al di là delle cifre, su cui come sempre si assiste a una un po’ risibile battaglia, il fatto più grave della recente esibizione del “popolo Sì-Tav”, è stato precisamente l’avere evocato quel precedente (che tale non era), che segnò la fine dell’ondata progressiva della società italiana, e l’inizio dell’arretramento del…

PD renziano mostra la faccia berlusconiana al secondo giro

DI STEFANO ALI' ilcappellopensatore.it Ieri Di Maio ha liberato il furetto nella tana dei topi e il PD renziano mostra la sua faccia berlusconiana. Era già chiaro dalle dichiarazioni dell’altro ieri, ma i media hanno finto di non capire. Ora le reazioni scomposte del PD renziano e di Forza Italia sull’argomento “conflitto di interessi” mostrano una unica faccia: Berlusconi. Lo avevo già scritto. I media hanno travisato e creato una situazione inesistente. Hanno fatto credere che…

Berlusconi il sabotatore anti-italiano. Via al Governo Lega-5s-FdI

DI MARCO GIANNINI comedonchisciotte.org Riceviamo e volentieri pubblichiamo Lega e 5 Stelle sono ad un bivio, serve un compromesso al rialzo. Di Maio e Salvini devono crederci, rischiare il tutto per tutto e con infinito coraggio accordarsi rinunciando ambedue a qualcosa di grosso: il primo alla poltrona più ambita, il secondo a Berlusconi. Credo che al popolo di centro destra poco importi ormai dei tatticismi, soprattutto se privatistici (cioè non funzionali al benessere italiano) di…

Matteo Renzi si è già suicidato?

DI ALCESTE alcesteilblog.blogspot.it Fra la caduta del Fascismo e l’avvento della sedicente Democrazia, inaugurata da un atto antidemocratico nel 1946, vi fu, se ricordo bene, un suicidio (1) nelle alte sfere. Nel biennio di Tangentopoli, secondo uno studio di Nando dalla Chiesa, trentuno (31). Guarda chi si ammazza e ti dirò dove vivi … Matteo Renzi, invece, lo vedo bello arzillo. Cosa gli frulla per la testa? Ieri si è presentato in conferenza stampa, dopo la supposta…

Perché i poteri forti vogliono M5S al governo

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Si avvicinano le elezioni del 4 marzo e l’esito è quantomai incerto: la legge elettorale, un misto di maggioritario e proporzionale, garantisce infatti poca governabilità. Tutto spinge per la creazione di una “Grande Coalizione”: già, ma quale? Contrariamente all’opinione prevalente, l’obiettivo non è un patto “al centro”, un’unione cioè tra forze moderate, bensì la nascita di una coalizione basata sul Movimento 5 Stelle e la sinistra,…

Continuità e governabilità in Italia, ossia Berlusconi ha fottuto Salvini e Meloni

DI EUGENIO ORSO comedonchisciotte.org Riceviamo e volentieri pubblichiamo L’ultra-ottantenne sex maniac/burlesque/sparaballe, in grande rispolvero mediatico, domina il disgustoso teatrino elettorale italiano, cercando di adombrare tutti gli altri, a un mese e uno sputo dall’appuntamento elettorale più atteso del 2018. Ce l’ha fatta a ritornare sulla breccia, a costo di leccare anche le suole delle scarpe dei potentati finanziari sopranazionali e dei loro valletti, dalla Ue…