COVID-19 e FUMO! I politici non abbandonano mai la loro priorità: I SOLDI

Di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani)

“L’emendamento è morto”. Missione compiuta. Queste le parole dell’uomo d’onore del Giglio Magico, quello che mantiene fede alle promesse – Luca Lotti, all’epoca ministro del governo Gentiloni, che riferì direttamente ai manager della British American Tobacco (Bat), in allarme per un emendamento alla legge di bilancio del 2017 che impegnava il governo ad aumentare le accise sul tabacco riducendo i profitti dei big del settore.

Per la Procura di Firenze, questo episodio rientra tra quelli che, insieme al finanziamento illecito, configurano anche il reato di corruzione per l’ex ministro, il presidente di Open Bianchi e per due manager di BAT, il vice presidente Gianluca Ansalone e il responsabile relazioni esterne, Giovanni Carucci.

Tra il 2014 ed il 2017, gli anni a cui si riferisce l’ipotesi di reato, Bat, secondo la Procura, ha finanziato direttamente la cassaforte renziana Open con 250mila mila euro, ha affidato due in carichi di consulenza direttamente allo studio legale del presidente Alberto Bianchi ed ha fatto anche accomodare il tesoriere di Renzi Lorenzo Anichini direttamente nel collegio sindacale della società. Queste, secondo le carte ora depositate a chiusura dell’inchiesta, sarebbero le contropartite per le quali Lotti & C. avrebbero messo a disposizione l’attività parlamentare, in cambio di vantaggi economici per sé o altri. (1)

Ma lasciamo fare il lavoro alla magistratura e concentriamoci sui fatti privi di dubbio, ovvero che il politico Renzi ed i suo entourage hanno ricevuto soldi (e non pochi) per avvantaggiare una società che opera nel settore del “fumo”, ovvero un settore, quello del tabacco, che stando ai dati dell’OMS provoca più decessi di alcol, aids, droghe, incidenti stradali, omicidi e suicidi messi insieme. Il fumo di tabacco, in particolare, è una causa nota o probabile di almeno 27 malattie, tra le quali bron­copneumopatie croniche ostruttive e altre patolo­gie polmonari croniche, cancro del polmone e altre forme di cancro, cardiopatie, vasculopatie.

Sempre secondo i dati dell’OMS, il fumo di tabacco è la più grande minaccia per la salute e il primo fattore di rischio delle malattie croniche non trasmissibili a li­vello mondiale, con circa un miliardo di fumatori, di cui circa l’80% vive in Paesi a basso e medio reddito, nei quali il carico di malattia e mortalità collegato al tabacco è più pesante. Il 70% dei consumatori inizia a fumare prima dei 18 anni di età e il 94% prima dei 25 anni. (2)

L’OMS stima che ogni anno, nel mondo, più di 8 milioni di persone muoiono a causa del consumo di tabacco. La maggior parte dei decessi correlati al tabacco si verifica nei paesi a basso e medio reddito, che sono spesso bersaglio di intense interferenze e marketing dell’industria del tabacco.

Il tabacco può anche essere mortale per i non fumatori. L’esposizione al fumo passivo è stata anche implicata in esiti negativi per la salute, causando 1,2 milioni di morti ogni anno. Quasi la metà di tutti i bambini respira aria inquinata dal fumo di tabacco e 65.000 bambini muoiono ogni anno a causa di malattie legate al fumo passivo. Fumare durante la gravidanza può portare a diverse condizioni di salute per tutta la vita per i bambini.

Nell’Unione Europea il consumo di tabacco rimane il più grande fattore di rischio evitabile per la salute, ed è responsabile di 700.000 decessi ogni anno. Circa il 50% dei fumatori muore prematuramente, con conseguente perdita media di 14 anni di vita per fumatore. Il consumo di tabacco è la principale causa di cancro prevenibile, con il 27% di tutti i tumori attribuiti al consumo di tabacco. Inoltre, i fumatori hanno anche più probabilità di soffrire di una serie di malattie a causa del loro uso di tabacco, tra cui cardiovascolari e problemi respiratori.

In Italia si stima che siano attribuibili al fumo di tabacco oltre 93.000 morti (il 20,6% del tota­le di tutte le morti tra gli uomini e il 7,9% del totale di tutte le morti tra le donne) con costi diretti e indiretti pari a oltre 26 miliardi di euro (Tobacco Atlas sesta edi­zione). Per quanto riguarda i tumori, il tabacco è il fattore di rischio con maggiore impatto a cui sono riconducibili almeno 43.000 decessi annui.

Come potete vedere i numeri sono impressionanti ed azzarderei a dire, se escludiamo la fase iniziale – dove errori ed impreparazione si sono combinati in certe aree circoscritte (vedi regione Lombardia) – di gran lunga superiori ai dati che ci stanno arrivando sulla mortalità del Covid-19.

Aggiungo che la mortalità in relazione al fumo, non è un caso circoscritto a pochi mesi, ma un evento ormai consolidato da decenni, per il quale, mai abbiamo visto muoversi con tanta potenza di fuoco, politica, giornali, TV e socials per imporre e sostenere con forza le misure restrittive e di privazione della libertà personale che stiamo con pazienza sopportando in conseguenza dell’attuale presunta pandemia.

Eppure un fumatore, oltre a danneggiare se stesso, è provato che può danneggiare anche gli altri, come evidenziato dai dati sopra esposti. Ma, mai ho visto reazioni di rabbia comune verso un fumatore, come oggi avvengono quotidianamente nei confronti dei non-vaccinati.

In Grecia, dove oggi in fatto di rispetto delle restrizioni per il Covid-19 siamo a livello maniacale, dovete pensare che si fuma nei locali al chiuso con la stessa naturalezza ed intensità con cui si consuma cibo e si beve caffè ed alcool.

Il senatore Renzi, mio concittadino, che viaggia per il mondo conferendo certificati, a destra ed a manca, di “Nuovo Rinascimento”, anche in quei paesi dove ancora si rischia di essere uccisi per esprimere le proprie idee – soprannominato “il bomba” fin da ragazzo e tutt’ora professionista della “bugia”, afflitto dall’onnipotenza tipica dell’uomo senza limiti che non conosce il pericolo, sono certo che, in spregio ai fiorentini, ce la metterà tutta per ridimensionare nelle future pagine di Storia, tutta la Grandezza di Firenze, ottenuta grazie a quel periodo storico irripetibile (Il Rinascimento).

E’ bene ricordare che questo soggetto è tra i principali sostenitori di ogni più invasiva misura e limitazione delle libertà in merito alle misure per il Covid, un Pro-VAX incallito della prim’ora. Eppure, se di fronte ai soldi di chi fa lauti guadagni sulle morti umane, non si è minimamente preoccupato della salute degli italiani, cosa ci può far pensare che sia onesto adesso nel preoccuparsene per il Covid-19?

Chissà, magari in futuro potremmo scoprire che le sue fondazioni prendevano soldi anche dalle case farmaceutiche fornitrici dei vaccini. Forse possiamo biasimare, alla luce di tutte le sue azioni, chi non crede più in Renzi?

Ora, come minimo uno così, dovrebbe avere almeno l’intelligenza di stare zitto e di occuparsi di tutto quello che vuole, tranne che della vita degli italiani, soprattutto quando si parla della nostra salute.

Ha preso soldi da tutti, da chi fa cadere i ponti gestendo le autostrade con l’esclusivo obbiettivo del profitto a discapito della sicurezza, da chi contribuisce in maniera decisiva alle morti per cancro, per non parlare dei soldi, che da Senatore della Repubblica Italiana, percepisce facendo conferenze in uno stato estero, dove in fatto di diritti umani e libertà personali, siamo ancora a livelli medioevali.

Non so Voi, ma io non ci sto ad essere oggetto delle imposizioni di un soggetto del genere, imposizioni che in modo particolare riguardano la mia vita e quella dei miei figli. Credo che ci sia un limite a tutto, e questo limite deve essere ancora più sensibile per coloro che si arrogano il diritto di decidere per gli altri.

Non voglio entrare nel merito della giustizia e dei processi, dove questo soggetto avrà tutta la possibilità di difendersi, qualora venisse rinviato a giudizio e  quand’anche il parlamento ne concedesse l’autorizzazione.

Ma il Matteo Renzi politico, e per i livelli di moralità richiesti dal sottoscritto, il Matteo Renzi Uomo, ha superato ogni limite massimo di decenza.

Di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani)

NOTE

(1) Inchiesta Open | Fondi, poltrone e “la morte dell’emendamento” dannoso: nelle carte il rapporto tra i renziani e British American Tobacco – Il Fatto Quotidiano

(2) Tabagismo (salute.gov.it)

Pubblicato da Jacopo Brogi per ComeDonChisciotte.org

Notifica di
23 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
IlContadino
IlContadino (@ilcontadino)
Utente CDC
13 Novembre 2021 8:59

Se l’OMS dice che il tabacco fa male, allora mi viene il dubbio che in realtà non possa essere un vero toccasana per la salute. Ricordo un commento di Upa dove sosteneva che secondo lui è molto più dannoso l’alcool del tabacco. Infatti ci ammoniscono di non fumare, pubblicità vietate, ma alcool in quantità, pubblicità ovunque (Upa, spero di non sbagliare).
Su Renzi uomo, marito, cognato o padre, è un fottuto politico del caz.., lo metto nel calderone insieme a tutti gli altri e accendo il fuoco, porto a ebollizione, spengo e lascio riposare. Un bel decotto di rifiuti organici per concimare il campo.
I politici, la politica, essere governato non fa per me.
“Eh, ma guarda che qualcuno che decide per te poi c’è sempre”. Fatti suoi, non miei. Vogliamo emanciparci da questi corrotti? Al prossimo coprifuoco andiamo a farci una bella passeggiata alle dieci di sera, così, giusto per dar contro, anche se non ne abbiamo voglia

sbregaverse
sbregaverse (@sbregaverse)
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
13 Novembre 2021 9:18

E aspettando la prossima ventura peripatesi……nel frattempo….c’è nulla che si possa fare…..se non trastullarci con CDC……..ovvero VIVERE ?!?!?!
N.B.Anche il trastullo CDC è VIVERE,perbacco!

clausneghe
clausneghe (@clausneghe)
Utente CDC
Risposta al commento di  sbregaverse
13 Novembre 2021 10:19

Con CDC non ci trastulliamo, ma mettiamo messaggi in bottiglia..In quanto al vivere, una buona camminata in armonia con la natura respirando gli odori di bosco e ammirando i colori d’Autunno per me è già vita degna di essere vissuta. Ciao.

Balabiott
Balabiott (@balabiott)
Utente CDC
Risposta al commento di  clausneghe
13 Novembre 2021 22:57

Aghahah!!..vero, oggi bella raccolta di chiodini (uhm..ma ci vuole il stokazz per andare a funghi?)..

clausneghe
clausneghe (@clausneghe)
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
13 Novembre 2021 10:15

Renzi bollito nel calderone, non male come visione, mi mette il buon umore.

LuxIgnis
LuxIgnis (@luxignis)
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
13 Novembre 2021 11:17

E’ che tutto fa male e tutto fa bene dipende dalle dosi. L’alcool è devastante molto più del fumo ma se si arriva a livelli enormi. I contadini di un tempo si facevano anche 1 litro di buon vino rosso al giorno e stavano benissimo, anzi era un alimento, senza contare il grappino la sera. Ma lavoravano fisicamente anche tanto. Per un sedentario moderno questa dose già diventa eccessiva. Quindi un bicchiere di vino la sera o un grappino ha una sua funzione benefica. Lo stesso vale per il fumo. Fumarsi due pacchetti di sigarette al giorno è devastante per i polmoni. Fumare moderatamente no. E sembra che ci sono studi che risaltano i benefici del tabacco se assunto moderatamente (5 sigarette al giorno). In più va considerato che la maggior parte dei fumatori tende a non respirare bene, e non per il fumo ma di suo. Ed è questo che è maggiormente deleterio. Se non respiri profondamente e stai sempre in iperventilazione sottile, i danni all’organismo sono tanti. Poi ci sarebbe da considerare anche altro e cioè la qualità di quello che si beve e si fuma. C’è alcool ed alcool e c’è tabacco e tabacco. Un vino industriale… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 14 giorni fa effettuato da LuxIgnis
clausneghe
clausneghe (@clausneghe)
Utente CDC
13 Novembre 2021 10:03

Ancora a rompere i maroni ai fumatori, come se di questi tempi avessero bisogno di ulteriori ramanzine..
Il fumo farà male, non dico di no, ma siccome quello che per alcuni è veleno per altri è nettare, mi baso sulla mia vita vissuta più che sui pareri degli esperti di sta mizzega.
Non mi importa delle critiche, ma io fumo “felicemente” da mezzo secolo e se dovessi pesare tutto quello che ho fumato e fumo ancora ci vuole la basculante..
E sono ancora vivissimo e sanissimo, niente malanni,niente tamponi, niente vax, nada di nada e continuo sulla mia strada. Arrivateci voi igienisti a 65 anni capaci di fare 10 km in collina senza problemi e con un joint in mano, perbacco! Non voglio fare propaganda per il fumo, ma non rompeteci e fatevi gli affari vostri e soprattutto pensate alla vostra di salute che alla mia ci penso io. A proposito di Renzi, è meglio che lo perseguitate per i ben più letali traffici di bombe che fa con Bin Salamin detto Motosega, principe tovagliolato dell’Arabia camellata. E che buttano sui civili e bestiame Yemenita.

Megas Alexandros
Megas Alexandros (@megas-alexandros)
Utente CDC
Risposta al commento di  clausneghe
13 Novembre 2021 10:48

Mi chiedo se hai letto l’articolo, che non è contro il fumo ma per avere chi non si vaccina, lo stesso rispetto da parte dei vaccinati, dei media e della politica come chi fuma. Molto semplice non hai capito un C…. (finisce per AZZO)

clausneghe
clausneghe (@clausneghe)
Utente CDC
Risposta al commento di  Megas Alexandros
13 Novembre 2021 12:47

Hai ragione, non ho letto l’articolo e sono partito a razzo. Lo leggerò tutto con calma.

Megas Alexandros
Megas Alexandros (@megas-alexandros)
Utente CDC
Risposta al commento di  clausneghe
13 Novembre 2021 12:57

La tua onesta intellettuale di rende onore… dote rara!!!

Hospiton
Hospiton (@hospiton)
Utente CDC
13 Novembre 2021 11:17

“Eppure un fumatore, oltre a danneggiare se stesso, è provato che può danneggiare anche gli altri, come evidenziato dai dati sopra esposti. Ma, mai ho visto reazioni di rabbia comune verso un fumatore, come oggi avvengono quotidianamente nei confronti dei non-vaccinati.” Ovvio, perché l’odio contro i non vaccinati è pompato a dismisura dai media, che invece non organizzano alcuna campagna denigratoria nei confronti dei fumatori, dato che lo Stato ha interessi che viaggiano in direzione opposta (altro che salute pubblica). Sarebbe sufficiente una campagna di criminalizzazione di un mese, martellante, 24 ore su 24, usando social, tv, influencer, star, tuttologi, Bassetti, Parietti, la Segrè, Greta, Cecchi Paone, i Ferragnez (ci vorrebbe Rino Gaetano con una versione aggiornata di Nuntereggae più) e si scatenerebbe l’isterica caccia al fumatore, all’improvviso elemento pericolosissimo, da tener segregato in casa (ricordate la follia contro “runners e bikers”?). Tutto ciò che sta accadendo dimostra in modo inequivocabile, se ancora ce ne fosse bisogno, quanto la “rabbia” della massa venga indirizzata a piacimento dai padroni dell’informazione. Ho letto commenti deliranti di individui che pretendono che i novax paghino di tasca propria i costi di un eventuale ricovero (“occupano i posti in TI!” ecc), seguendo lo stesso ragionamento… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 14 giorni fa effettuato da Hospiton
buddyboy
buddyboy (@buddyboy)
Utente CDC
13 Novembre 2021 11:26

Fai bene Megas ad evidenziare una contraddizione cosi macroscopica, che evidenzia ancora una volta la cappa di ipocrisia in cui siamo immersi. Del resto però, quando si parla di Renzi è tutto relativo, nel senso che lui è un eccezione della natura…. è un ratto con l’ego di una megattera, completamente privo di etica, per il quale non esiste il senso comune della vergogna, quindi tendenzialmente, tutto ciò che fa e che dice è pregiudicato all’origine, dal fatto stesso che sia lui a sostenerlo.. Purtroppo temo che ancora per qualche tempo girerà a “piede libero”, lo vedremo commettere azioni ( sia politiche che non) sempre più ambigue se non losche e farà sicuramente altri danni prima di finire, inevitabilmente, nel cassone dell’ indifferenziata della nostra storia…

Megas Alexandros
Megas Alexandros (@megas-alexandros)
Utente CDC
Risposta al commento di  buddyboy
13 Novembre 2021 13:00

Grazie per aver compreso il senso dell’articolo…. poi, vabbè Renzi va da se….. fosse per me e se fossimo in un paese civile… non avrebbe più diritto di parlare e presentarsi in TV.

lilithdea
lilithdea (@lilithdea)
Utente CDC
Risposta al commento di  Megas Alexandros
17 Novembre 2021 3:17

In un paese civile lui, Speranza ed altri andrebbero messi davanti ad un plotone di esecuzione.. nemmeno bendati!

ignorans
ignorans (@ottavino)
Utente CDC
13 Novembre 2021 21:54

“In Grecia, dove oggi in fatto di rispetto delle restrizioni per il Covid-19 siamo a livello maniacale, dovete pensare che si fuma nei locali al chiuso con la stessa naturalezza ed intensità con cui si consuma cibo e si beve caffè ed alcool”.
Dovrebbe essere così dappertutto. Che lo Stato si occupi di queste stupidaggini è realmente l’indice della nostra degenerazione..

Megas Alexandros
Megas Alexandros (@megas-alexandros)
Utente CDC
Risposta al commento di  ignorans
14 Novembre 2021 9:07

Lo Stato se ne può anche occupare nel rispetto delle libertà personali… ma se ne deve almeno occupare con coerenza e l’esempio d ame esposto per far vedere la totale incoerenza che oggi viene usata per il Covid rispetto a tutto il resto.

ignorans
ignorans (@ottavino)
Utente CDC
Risposta al commento di  Megas Alexandros
14 Novembre 2021 10:17

No, lo stato non può e non deve occuparsi del fatto che alcune persone libere decidano di fumare al chiuso, per i fatti loro e in totale concordia

Megas Alexandros
Megas Alexandros (@megas-alexandros)
Utente CDC
Risposta al commento di  ignorans
14 Novembre 2021 12:31

certo in totale concordia…. nei locali pubblici non penso ci sia la concordia di tutti….. detto questo il punto che ho voluto sottolineare è un altro….. ovvero l’incoerenza dello Stato e di molta gente…. tra i quali presumo ci saranno anche i fumatori pro-vax (non tu naturalmente).

ignorans
ignorans (@ottavino)
Utente CDC
Risposta al commento di  Megas Alexandros
14 Novembre 2021 13:28

hai fatto bene a sottolineare l’incoerenza, anche se temo che l’incoerenza sarà sempre protagonista.
Per i fumo nei locali è sufficiente mettere un cartello “Qui si fuma”

lilithdea
lilithdea (@lilithdea)
Utente CDC
Risposta al commento di  Megas Alexandros
17 Novembre 2021 3:20

Ma lo “stato” è incongruente perché ovviamente non può vietare il fumo perché ci guadagna, così come dall’imporre i “cacchini”, pagati con i nostri soldi giova ricordarlo, che servono come mezzo per imporre il green pass (il fine ultimo). Ma ovviamente le tabaccherie non sono state chiuse, nemmeno quando le regioni erano rosse: ve lo chiedete il perché? Infatti.

Bertozzi
Bertozzi (@bertozzi)
Utente CDC
14 Novembre 2021 14:03

Renzi se perdeva il referendum si ritirava dalla vita politica. Ha perso, per cui per me è già in pensione. Non capisco chi interagisce con questo figuro perché non gli ricorda di continuo il fatto di essere un ‘ritirato’ ma anzi gli dà pure la possibilità di parola, “shock!”,”bicause”, il nostro caro mr.bean che cammina come Ridge Forrester e usa l’air force Renzi per andare in vacanza – alla faccia del green! Come quell’altra fenomena della casellati che usava l’aeronautica per andare a fare shopping o dal parrucchiere! Ma l’inquinatore sei tu uomo medio! – …ma veramente qualcuno sta a sentire cosa dice e cosa fa sta blatta tra le blatte?

Ultimo aggiornamento 13 giorni fa effettuato da Bertozzi
lilithdea
lilithdea (@lilithdea)
Utente CDC
Risposta al commento di  Bertozzi
17 Novembre 2021 3:25

Purtroppo certi “pensionati” del pappamento non ce li leviamo dalle palle nemmeno quando davvero vanno in “pensione”(cioè quando rubano ulteriormente i nostri soldi, con il vergognoso marchingegno del vitalizio che non è una pensione.. RIBADIAMOLO a chi giustifica anche in bona fede questo scempio). Dunque ti meraviglia che questo manigoldo sia ancora lì, a far danni? Guarda che se ti leggessero, gli attori che interpretano i personaggi che hai citato potrebbero anche “querelarti”..davvero sono più dignitosi anche quando interpretano questi personaggi, rispetto a lui. Sai cosa? Chi ha votato la Casellati alla presidenza del Senato? Chi ha accettato il governo con chi chiamava Ebetino di Rignano? Non diamo solo le colpe ai delinquenti.. diamole soprattutto a chi TRADISCE la fiducia che avevamo risposto in loro.

Ultimo aggiornamento 10 giorni fa effettuato da lilithdea
lilithdea
lilithdea (@lilithdea)
Utente CDC
17 Novembre 2021 3:15

“Mi piacerebbe che l’Italia adottasse lo stesso modello dell’Austria. In lockdown, in zona gialla o arancione, ci vanno solo quelli che non hanno fatto il vaccino”, ha detto il leader di Iv, Matteo Renzi, all’Aria che Tira, su La 7. “Se si dovessero rendere necessarie nuove restrizioni – e il vero gradone è rappresentato a mio avviso dalla cosiddetta zona arancione – queste dovrebbero coinvolgere esclusivamente coloro che non si sono vaccinati. La stragrande maggioranza degli italiani ha dato fiducia alla scienza e con senso di responsabilità nei confronti della comunità si è sottoposta al vaccino. Non sarebbe giusto far pagare a questa maggioranza la scelta incomprensibile di una minoranza, In questo senso concordo con il presidente Fedriga e con il presidente Toti”.  E dopo aver sentito il “verbo” di questo soggetto che dovrebbe essere espulso dal Senato e messo sotto inchiesta per i reati commessi(non robetta..), ti chiedi come non il popolo non abbia ancora avuto istinti omicidi verso di lui. Ed ovviamente i presidenti di regione che hanno fatto le stesse dichiarazioni: davvero dovrebbero fare una fine ben peggiore dei fascio-nazisti. Ovviamente concordo con l’articolo, la colpa è dei giornalisti (?) che ormai hanno prostituito da anni la loro deontologia,… Leggi tutto »

23
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x