Home / Occidente

Occidente

A scuola di dinastia

DI ALESSANDRO GILIOLI Piovono rane Qualche tempo fa, grazie a un paio di sveglie collaboratrici che vivono in America, scoprii il fenomeno nascente delle Whittle Schools (foto sopra), di cui sono già state inaugurate due sedi (Usa e Cina); altre 36 ne apriranno in tutto il mondo entro sei anni. Costo a studente sui 40 mila euro all’anno, esclusi gli extra. In cambio, la garanzia di un’educazione e di skill che consentiranno a quei futuri adulti di restare solidamente dove …

Leggi tutto »

Sull’Iran dilaga la disonestà intellettuale

DI ALBERTO NEGRI ilmanifesto.it Gli europei devono stare bene attenti. Ora Trump bastona arabi e iraniani, poi toccherà anche a noi. Anzi ha già iniziato, sciogliendo la vecchia Nato… Ma la propaganda dei media italiani fa sì che andremo al macello senza lamentarci Dilaga la disonestà intellettuale. Per avventura ho partecipato a una trasmissione televisiva dove un invitato e la conduttrice non sapevano niente di Iran e delle sanzioni imposte dagli Usa alla Repubblica islamica, distorcendo i fatti e la …

Leggi tutto »

Merda eris

DI ALCESTE alcesteilblog.blogspot.com Orvieto, 12 gennaio 2020 Da una delle tante gazzette digitali: “Lo stato di Washington ha legalizzato il compostaggio dei cadaveri: è il primo stato degli Stati Uniti in cui si potrà scegliere di trasformare i propri resti in terriccio, da far consegnare ai propri cari per essere usato per piantare fiori o alberi. Il processo è considerato dai suoi sostenitori come un’alternativa alla sepoltura e alle cremazioni più rispettoso dell’ambiente, oltre che vantaggioso per le città dove …

Leggi tutto »

Aereo abbattuto: l’Iran deve imprimere una svolta

  DI ALBERTO NEGRI facebook.com L’Iran deve imparare dai suoi errori. Non solo tecnici ma soprattutto politici. Occultare gli eventi, oscurare Internet, perseguire nella repressione interna può diventare più costoso della verità. L’ammissione di avere colpito il Boeing è un primo segnale. Ci sono regimi che si riformano, altri che si abbattono: i vertici iraniani come rivoluzionari dovrebbero saperlo. L’Iran deve ancora dimostrare di essere un sistema riformabile, come provò a fare senza successo l’ex presidente Khatami negli anni’90. Le …

Leggi tutto »

L’IMPERO COLPISCE ANCORA

DI ANDREA ZHOK facebook.com Vorrei dirlo in un modo più mediato e diplomatico, ma faccio davvero fatica a trovare un’espressione che non sia semplicemente una forma vigliaccamente omissiva. Gli USA hanno agito (non certo per la prima volta) come uno stato terrorista. L’omicidio odierno del generale iraniano Soleimani non è niente di diverso da un assassinio a sangue freddo, un assassinio per ragioni inesplicite (risibile la motivazione di un’operazione ‘difensiva’), e soprattutto ragioni che la dirigenza americana non sente neppure …

Leggi tutto »

A chi si appartiene

DI ALCESTE alcesteilblog.blogspot.com   Orvieto, 30 dicembre 2019 Me lo domando spesso. La vita si riduce, a volte, a tale banale considerazione: a chi si appartiene? Si dice che il destino atterri alcuni, esalti gli altri e che solo il Tempo intervenga a sedare l’ingiustizia permettendo la verità: sono d’accordo, a patto di non chiamarlo destino. In realtà ciò che amiamo appellare destino, nel breve margine che la Morte ci concede, non è che una scelta d’appartenenza. La schiavitù a …

Leggi tutto »

Le privatizzazioni ci stanno riportando al Feudalesimo

  Paul Craig Roberts paulcraigroberts.org L’America è il paese degli scandali. L’ultimo è l’uso da parte del multi-miliardario ebreo Mike Bloomberg di call center operati da carcerati per la pubblicità della sua campagna presidenziale. A me sembra che lo scandalo sia l’attacco di Bloomberg alla Costituzione americana, non il suo utilizzo del lavoro carcerario. Bloomberg vuole abrogare il Secondo Emendamento e disarmare il popolo americano, proprio nel momento in cui il paese sta crollando spiritualmente, moralmente, economicamente e politicamente. In …

Leggi tutto »

La crisi degli antibiotci

DI FRANCESCO ERSPAMER facebook.com In prima pagina il New York Times di oggi (qui) spiega che nuovi antibiotici in grado di attaccare batteri diventati resistenti agli attuali farmaci potrebbero non venire prodotti, esponendo a sofferenze e morte milioni di persone. Come mai? Perché gli speculatori (ma il giornale li chiama investitori) e le mega-aziende farmaceutiche non pensano di guadagnarci abbastanza e dunque non finanziano la ricerca; capirete, si tratta di medicine che in pochi giorni possono guarire un paziente: dal …

Leggi tutto »

Geopolitica applicata al 2019: un anno dopo

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org A distanza di uno dalla pubblicazione della nostra analisi geopolitica sul 2019 è giunto il momento di riprenderla in mano, per verificarne la validità ed estenderla anche a zone geografiche che non erano state prese in considerazione. L’impianto analitico di fondo ha dimostrato tutta la propria solidità: le potenze marittime hanno dichiarato guerra ai colossi continentali che stanno allargando il proprio raggio d’azione ad Europa occidentale, Africa e persino America Latina. La situazione delicatissima dell’Italia. Geopolitica …

Leggi tutto »

Lettera di Natale

DI FRANCO ARMINIO facebook.com Natale e i giorni che lo circondano sono una spina feroce per i dolenti. Il Natale dei vecchi nelle case di cure, il Natale dei carcerati, il Natale negli ospedali. Ma questi giorni sono feroci anche per chi sta a casa e ha la stanza del figlio vuota, il figlio morto a Natale diventa un ferro rovente che ti rovista il cuore. Il Natale di chi sta a casa e sente che è passato troppo tempo …

Leggi tutto »

Lo sport lava più bianco, dagli assassini sauditi alle dittature del Golfo

DI ALBERTO NEGRI quotidianodelsud.it   I sauditi, mandanti dell’assassinio di Khashoggi, e le inguardabili monarchie assolute del Golfo sfruttano lo sport per distogliere lo sguardo dalle loro nefandezze. Noi ci facciamo pagare per questo. Lo sport lava più bianco, anche i sauditi. Dall’Arabia Saudita, dove siamo andati a giocare allegramente e ipocritamente la Supercoppa italiana Juve-Lazio, arriva la notizia di 5 condanne a morte per l’assassinio del giornalista Jamal Khashoggi tagliato a pezzi nel consolato saudita il 2 ottobre scorso. …

Leggi tutto »

Sorpresa! La BioPic di Greta Thunberg rivela che le telecamere l’hanno ripresa fin dal primo giorno della sua ascesa “virale”

DI HELEN BUYNISKI rt.com L’adolescente attivista ambientalista Greta Thunberg sarà oggetto di un prossimo documentario – realizzato da una troupe che l’ha seguita fin dai primi giorni del suo sciopero scolastico. Credete ancora che la sua ascesa alla fama sia stata un caso? La Thunberg, eletta di recente “Personaggio dell’anno” dalla rivista Time, può aggiungere al suo florido curriculum il fatto di essere stata oggetto di un documentario. Il film, provvisoriamente intitolato “Greta”, è stato annunciato da “Deadline” lunedì, per …

Leggi tutto »

L’atto finale

  Dmitry Orlov cluborlov.blogspot.com Nell’elaborare il flusso di informazioni sugli avvenimenti attualmente in corso negli Stati Uniti, è impossibile sbarazzarsi di una sensazione di irrealtà molto inquietante: quella di una popolazione intrappolata in una caverna buia piena di piccoli schermi luminosi, che mostrano tutti immagini diverse ma che essenzialmente trasmettono lo stesso messaggio. Il messaggio è che tutto va bene, come sempre, e che si può andare avanti all’infinito. Ma, di qualunque cosa si tratti, non può andare avanti per …

Leggi tutto »

Le lotte francesi sono destinate a durare

DI STATHIS KOUVELAKIS jacobinitalia.it Gli scioperi contro la riforma delle pensioni del governo Macron proseguono. La partita è decisiva, per il destino del presidente neoliberista ma anche per i movimenti sociali. La differenza la faranno le spinte dal basso Come gli avversari della riforma pensionistica di Emmanuel Macron avevano previsto, le mobilitazioni del 5 dicembre hanno dato il via alla più grande ondata di scioperi e manifestazioni cui la Francia abbia assistito in più di un decennio. Nell’ultima settimana e …

Leggi tutto »

Le sardine e chi le manovra, a supporto delle elites miliardarie. Lo scopo? Far litigare il volgo, un dividi et impera sociale tra antifascisti e nuovi fascisti che non esistono. Utili per tenere in salvo i patrimoni miliardari dei neofeudatari globalisti?

DI MITT DOLCINO mittdolcino.com Ho riletto il titolo messo giù di getto e mi sono interrogato: caspita, mi sono detto, tu primo fautore del libero mercato, “intimo” dei principi di Adam Smith, sostenitore della libera imprenditoria ossia della meritocrazia a tutto tondo parli quasi come un sinistroide… In effetti il problema dei nostri tempi è molto cambiato rispetto a solo 10 anni quando – era il 2008 – saltavano per aria le grandi fortune EUropee, tutte a leva. Ricordo quando …

Leggi tutto »

LETTERA APERTA A FRATE SARDINA

DI FULVIO GRIMALDI fulviogrimaldi.blogspot.com “Le sardine sono persone che riempiono spazi con i loro corpi e le loro idee. Oggi qui facciamo politica”. (Mattia Santori, caposardina e sostenitore di Renzi per lo Sblocca Italia e le trivelle petrolifere) Caro Alex Zanotelli, ti saluto in quanto frate missionario, frate giornalista, frate che fa gli appelli e, visto l’approvazione che hai concesso al nuovo movimento ittico, frate Sardina. Ti scrivo in questo periodo del Santo Natale – o, se mi permetti – …

Leggi tutto »

La guerra è dichiarata e la battaglia inizia

DI GIULIANO SANTORO jacobinitalia.it London Calling quarant’anni dopo continua a ispirarci perché è un disco globale, che provincializza l’Europa e porta il rock’n’roll dove non era mai arrivato Secondo la nota definizione di Italo Calvino, un classico si riconosce dal fatto che «non ha mai finito di dire quello che ha da dire». Più precisamente, argomenta Calvino passando in rassegna alcune delle caratteristiche dei classici, ci troviamo di fronte a un classico quando ci accorgiamo che tende a relegare l’attualità …

Leggi tutto »

Perchè la ’Sinistra’ è morta e sepolta (riproposto)

Gilad Atzmon gilad.online Introduzione: dopo la catastrofica sconfitta del suo partito, l’umiliato leader laburista Jeremy Corbyn ha annunciato stamattina che avrebbe discusso con il partito la necessità di un “processo di riflessione” e ha promesso che egli stesso “guiderà il partito durante questo periodo, per assicurarsi che la discussione abbia luogo.” Non mi faccio troppe illusioni, in attesa che il Partito Laburista superi i suoi problemi più gravi. Come primo passo verso la ripresa, consiglierei a Corbyn e al suo …

Leggi tutto »

Le ragioni di una sconfitta

DI NICOLA MELLONI jacobinitalia.it Dire che Corbyn è stato troppo radicale è una sciocchezza. I risultati mostrano che il consenso si sposta su posizioni estreme e che classi sociali ignorate per decenni si sono sentite defraudate del referendum sulla Brexit. Ma la radicalità non basta. La ricostruzione della sinistra ha bisogno di un lavoro quotidiano nella società. I segnali di una sconfitta c’erano tutti, nonostante le illusioni dettate dalle piazze piene e dalle lunghe file di giovani ai seggi. Ne …

Leggi tutto »

L’uso militare nascosto della tecnologia 5G

DI MANLIO DINUCCI voltairenet.org L’operazione organizzata dai “Cinque Occhi” contro Huawei mira esclusivamente ad assicurarsi che in Occidente la tecnologia 5G non sia controllata da una società cinese. Come attesta un rapporto del Pentagono, questa tecnologia civile ha infatti innanzitutto un utilizzo militare. Al Summit di Londra i 29 paesi della Nato si sono impegnati a «garantire la sicurezza delle nostre comunicazioni, incluso il 5G». Perché questa tecnologia di quinta generazione della trasmissione mobile di dati è così importante per …

Leggi tutto »

La sanguinosa truffa del London Bridge

DI ALBERTO NEGRI facebook.com Il vertice Nato si apre nella capitale britannica con il duello rusticano di London Bridge tra un pregiudicato jihadista, che aveva già ucciso due persone, e l’assassino di una disabile, entrambi in libertà vigilata. Una storia di Natale in un’atmosfera pulp e di ipocrisia piccolo borghese che mescola l’assalto alle vendite del Black Friday con l’acquisto da parte dell’Italia dei caccia americani F-35, come se di questo avesse bisogno un Paese che frana e va in …

Leggi tutto »

Qualche info su Mattia Santori, leader delle Sardine

DI AUGUSTO DE SANCTIS facebook.com Nel manifesto delle Sardine c’è un riferimento alla bellezza. Sacrosanto. Poi leggo che il cosiddetto leader MattiaSantori è uno degli autori del mitico “Coesistenza tra Idrocarburi e Agricoltura, Pesca e Turismo in Italia”, scritto con i petrolieri (Assomineraria) per sdoganare le trivelle in Italia. Noi abruzzesi lo conosciamo bene questo testo in quanto nella lotta contro il megaprogetto petrolifero Ombrina Confindustria locale lo usò a piene mani per sostenere la compatibilità dell’intervento che avrebbe reso …

Leggi tutto »

Energia per la vita?

DI BRUNO SEBASTIANI comedonchisciotte.org L’Expo Milano 2015 aveva come tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. I due argomenti sono i più importanti in assoluto per la nostra sopravvivenza sulla Terra e sul secondo in particolare mi soffermerò in questo articolo. Prima di farlo vorrei però tentare di definire in modo più appropriato i due argomenti. Non era infatti il pianeta il soggetto da nutrire, bensì i suoi abitanti, intesi come esseri umani. Sicuramente era questa l’interpretazione autentica degli …

Leggi tutto »

Putin prevede il crollo dell’UE entro 10 anni e lo paragona a quello dell’Unione Sovietica

Carly Read express.co.uk Il presidente Putin crede che l’UE si disintegrerà completamente in soli 10 anni, lo stesso tempo impiegato dall’URSS per dissolversi nel giorno di Santo Stefano 1991. Le sue osservazioni fanno capire che l’inizio della fine è già iniziato. Rendendo pubbliche le sue perplessità sul fatto o meno che l’UE sia in grado mantenersi nella sua forma attuale fino al 2028, ha citato la Brexit tra le principali cause del crollo di Bruxelles, aggiungendo che questo è il …

Leggi tutto »

L’Occidente preme per la costruzione di un gasdotto tra Turkmenistan e Azerbaigian

DI SERGEJ ZHIL’TSOV Negli ultimi tempi è ricominciata la discussione sul progetto del gasdotto transcaspico che dovrebbe essere posizionato sul fondo del Mar Caspio. La sua realizzazione è sostenuta da una serie di Paesi del Caspio, il supporto politico e mediatico è fornito dai Paesi occidentali e dalle istituzioni finanziarie internazionali. Riguardo al gasdotto, che dovrebbe collegare il Turkmenistan con l’Azerbaigian, se ne discute già dagli anni ‘90. Inizialmente, il progetto puntava a garantire l’esportazione di gas turkmeno in direzione ovest. …

Leggi tutto »