navigazione Tag

Obama

In America tutti parlano della MMT (Modern Monetary Theory) di Mosler

DI GIOVANNI ZIBORDI cobraf.com In America, dove l’economia va bene (crescita del PIL 2,7% e disoccupazione ai minimi storici) con Trump ci sarà quest’anno un deficit pubblico di 900 miliardi di dollari, dove per confronto in Italia invece avremo un deficit intorno a 40 miliardi (espresso in dollari). Ma nessuno tra i repubblicani e i democratici sembra preoccupato e parla di ridurlo, come si farebbe qui da noi nella UE. Anzi, come leggi su Bloomberg (13 marzo) si sta discutendo molto…

Il mondo – e il 5G – nascosto dai ragazzini…15 MARZO: kolossal della mistificazione, deresponsabilizzazione, distrazione

DI FULVIO GRIMALDI Mondocane Greta: bimba di distrazione di massa Ciò che gli editocrati di schermo ed edicola ci hanno propinato nelle 72 ore, impestate di retorica e ipocrisia climatiche, tra il 14 e il 16 marzo, su ordine di servizio dei mandanti nella Cupola, non suscita solo il sospetto che merita ogni campagna politico-mediatica dell’establishment e dei media incorporati. Merita l’accusa di ipocrisia, mistificazione, occultamento della realtà. E’ uno dei più cinici assalti alla…

Il Presidente della Cina chiede all’Esercito di prepararsi alla guerra

DI PETER SYMONDS wsws.org Un altro segnale di tensioni in rapida ascesa tra Cina e USA e  nuovo segno di rischio conflitto: il Presidente Xi Jinping ha detto ai militari del suo paese di prepararsi per la guerra. Giovedì scorso, il suo discorso al Comando del PLA – People’s Liberation Army – al  Southern  Theatre Command, è stato una risposta alle azioni di aggressione dell'amministrazione Trump, che si manifestano non solo in una guerra commerciale più aspra, ma preparandosi apertamente…

Grazie ai Bailout di Obama e ai tagli fiscali di Trump, Cinque Banche americane mettono in tasca 583 miliardi

DI JAKE JOHNSON Information Clearing House Il tracollo finanziario del 2008 ha inflitto danni finanziari e danni psicologici devastanti a milioni di americani, ma un nuovo rapporto pubblicato da Public Citizen martedì scorso rileva che le banche di Wall Street - quelle stesse che hanno causato il crollo con le loro speculazioni azzardate e con truffe fatte alla luce del sole - hanno fatto utili  fenomenali negli ultimi dieci anni dopo la crisi. Grazie alla  decisione …

Julian Assange è in grave pericolo

DI JAMES COGAN informationclearinghouse.info L’Ecuador lascia intendere che potrebbe consegnare Julian Assange alla Gran Bretagna e agli Stati Uniti Julian Assange è in grave pericolo. Secondo quanto riferito in settimana dal Ministro degli Esteri dell’Ecuador, il governo ecuadoriano si starebbe preparando a riconsiderare l’asilo politico concesso nel 2012 all’editore di WikiLeaks e potrebbe riconsegnarlo alle autorità inglesi e, di conseguenza, a quelle americane. Il 28…

Trump dovrebbe ricevere il Nobel per la pace?

DI SLAVOJ ZIZEK rt.com Donald Trump non dovrebbe ricevere il premio Nobel per la pace. Sarà così? I francesi hanno una bella espressione, "voyons voir", che può essere tradotta più o meno come "aspettiamo e vediamo cosa succede". Quattro presidenti americani hanno già ricevuto questo premio: Theodore Roosevelt, Wilson, Carter (dopo aver lasciato la presidenza) ed Obama nel 2009, per i suoi "straordinari sforzi per rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli".…

Il colpo di stato è compiuto. Trump è finito

DI TOM LUONGO tomluongo.me Se c’è una cosa che mi hanno dimostrato le ultime 48 ore, è questa: Donald Trump non sarà a lungo Presidente degli Stati Uniti. Il colpo di Stato nei suoi confronti è stato ultimato. Lo spiegherò in modo molto semplice. Leggete i punti e provate a capirne il senso. 1 Le bugie del Deep State si stanno smascherando grazie all’ intelligenza collettiva di Internet e alla nostra capacità di sintetizzare i dati in tempo reale. 2 L’avvelenamento di Skripal e…

La guerra in Siria è anche guerra d’informazione

DI ENRICO PIOVESANA ilfattoquotidiano.it Riceviamo e volentieri pubblichiamo La guerra in Siria è anche guerra d’informazione. Come tutte le guerre, ma in questo caso più di altre a causa della carenza sul terreno di giornalisti e osservatori neutrali in grado di verificare le notizie diffuse dalle parti in conflitto o ad esso riconducibili. Notizie spesso fabbricate o falsificate che si rilevano tali solo quando ormai hanno prodotto l’effetto politico o militare desiderato. E’…

L’arrivo della crisi finanziaria sarà molto peggio della Grande Depressione – secondo l’investitore Peter Schiff

FONTE: RT.COM La Grande Depressione impallidirà in confronto alla prossima crisi finanziaria che potrebbe presto arrivare, secondo l'investitore Peter Schiff, famoso per le sue previsioni del giorno del giudizio. "La cattiva notizia è che vivremo un'altra Grande Depressione e sarà molto diversa. Questo sarà in molti modi, molto peggiore di quello che le persone hanno dovuto sopportare durante la Grande Depressione ", ha detto Schiff, come citato da ZeroHedge. "Questa sarà una…

Il retroscena economico dietro l’avvelenamento di Skripal. (Intervista a Michael Hudson)

DI  MICHAEL PALMIERI counterunch.org Left Out, un podcast prodotto da Paul Sliker, Michael Palmieri e Dante Dallavalle, ospita conversazioni approfondite con i più interessanti pensatori politici ed eterodossi economisti di sinistra. The Hudson Report è una nuova serie settimanale, con il leggendario economista Michael Hudson. In ogni episodio affrontiamo un problema economico o politico che è stato ignorato - o molto dibattuto - sulla stampa in quella settimana. In questa puntata…

Licenza di uccidere

DI SERGE HALIMI Counterpunch.org La polizia inglese dice che le indagini sull'avvelenamento del colonnello dell'esercito russo Sergei Skripal a Salisbury potrebbero richiedere molti mesi, ma il Primo Ministro Theresa May ha già trovato il colpevole e dice che l'ordine è arrivato dal Cremlino. Il Segretario agli Esteri Boris Johnson, vede l'incidente come parte del modo di fare spericolato del Presidente Vladimir Putin e  afferma che questo è il filo conduttore che collega…

Propaganda Stellare

DI JOE H.LESTER comedonchisciotte.org Da appassionato analista di cinema mainstream (perlopiù statunitense), recentemente mi trovo spesso a citare una frase di Guy Debord contenuta nei suoi Commentari sulla società dello spettacolo: "È difficile applicare il principio 'Cui prodest' in un mondo dove tanti interessi agiscono nascostamente". Se pure risulta evidente come in ogni tempo lo spettacolo sia riuscito a distrarre e influenzare le masse, spingendole a schierarsi contro o pro…

Showbiz, politica e la “favola” di Oprah

DI JAMES HOWARD KUNSTLER clusterfuck-nation.com Sto sognando o Oprah Winfrey ha lanciato la sua campagna presidenziale ieri sera ai Golden Globe? Beh, perchè no? A differenza del biondo, appollaiato nella sua solitaria camera dei tweet della Casa Bianca, gli americani di tutte le tendenze amano Oprah. A differenza del presidente, che ha raggiunto lo status di "stabile genio" senza mai leggere un libro, lei mostra una vera curiosità per questo mondo esasperante ma sorprendente, e la…

Il miracolo di Trump: l’apparizione dell’ultrasionista antisemita

DI MONI OVADIA ilmanifesto.it The Donald & The Bibi. L’Occidente, ai palestinesi, elargisce solo elemosine mentre è totalmente succube dei governi israeliani fino al punto di piegarsi alla richiesta del Caudillo Bibi di criminalizzare movimenti come il Bds (boycott, disinvest, sanction ), che chiamano pacificamente al boicottaggio contro l’illegalità e le ingiustizie che il popolo palestinese subisce ininterrottamente a miriadi, da settant’anni e molti governi dell’Occidente…

L’assassinio della storia

DI JOHN  PILGER counterpunch.org Uno degli "eventi" più pubblicizzati della televisione americana, il film The Vietnam War, è iniziato sulla rete della PBS. I registi sono Ken Burns e Lynn Novick. Burns, celebre per i suoi documentari sulla Guerra Civile, la Grande Depressione e la Storia del Jazz, asserisce che i suoi film sul Vietnam: "Ispireranno il nostro Paese ad iniziare a parlare e pensare alla guerra del Vietnam in modo completamente nuovo". In una società spesso senza memoria…

Putin: “È difficile parlare con chi confonde l’Austria con l’ Australia”

FONTE: THESAKER.IS "È difficile parlare con chi confonde Austria con Australia. Ma non possiamo farci niente; questo è il livello culturale del politico americano medio. Per quanto riguarda il popolo, l'America è veramente una grande nazione se i suoi cittadini riescono a sopportare una tale ignoranza." Vladimir Putin Wow. Anche se ho appena scritto un articolo sul livello di frustrazione e, francamente, disprezzo che i russi sentono verso i loro omologhi americani, queste parole di Putin…

La Storia di Charlottesville, scritta con il Sangue in Ucraina

DI AJAMU BARAKA Counterpunch.org Che cosa ci rappresenta, oggi, il tono della politica razzista di destra? È solo un folle suprematista bianco che vuole soffocare una dimostrazione antifascista a Charlottesville o si può anche far rifripensare alle parole di Lindsay Graham, per cui un attacco contro la Corea del Nord sarebbe solo la perdita di migliaia di vite  .... che resterebbero dimenticate "laggiù"? E che ne pensiamo della recente risoluzione unanime delle due Camere del Congresso…

L’orrore! L’orrore!

DI JIM QUINN theburningplatform.com Sono costantemente stupefatto dalla capacità di coloro che detengono il potere di creare una narrazione, alla quale fa affidamento una popolazione credulona non dotata di pensiero critico. Fare appello alle emozioni, quando si hanno milioni di analfabeti funzionali, intrappolati dalla faziosità della normalità, distratti dagli iGadget, discepoli dello status quo, è stata la strategia dello Stato Profondo nel corso del secolo scorso. Gli Americani non…

Anche l’Europa nel piano per far cadere Trump: ecco perché la Merkel è così audace

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Per capire il significato più autentico della rottura che si è consumata a Taormina tra Trump e gli alleati europei occorre individuare la chiave di lettura. E quella più appropriata si trova, ancora una volta, nell’articolo di uno degli ex consiglieri di Obama Charles A. Kupchan, pubblicato lo scorso mese di febbraio. Sembrava l’ennesimo editoriale tanto interessante quanto destinato a un rapido oblio e invece indicava la linea che l’establishment…

CAPISCO…

DI GIANFRANCO LA GRASSA facebook.com Sì, capisco la rabbia di coloro che continuano a veder vincitori, o comunque ancora non seppelliti sotto mucchi di spazzatura, quelli che ci hanno ridotto, in specie nel mondo detto “occidentale”, ad una situazione di degrado non semplicemente morale, ma proprio per quanto riguarda l’evidente rammollimento della materia cerebrale. E uno dei sintomi di quest’ultimo è anche il successo di questo quaquaraqua che è Macron. Non è nemmeno furbastro, nel…