navigazione Tag

crisi approvvigionamenti

L’UE deve ridurre il consumo di gas del 30%

L'Unione europea dovrà tagliare fino al 30% del suo consumo di gas entro la metà di febbraio se i flussi dalla Russia verranno interrotti, ha dichiarato martedì 28 giugno a Bloomberg il direttore generale dell'Agenzia internazionale dell'energia (AIE), Fatih Birol. "A seconda della tempistica, un'interruzione completa delle forniture di gas russo all'Europa potrebbe far sì che i livelli di stoccaggio siano ben al di sotto della media in vista dell'inverno, lasciando l'UE in una posizione…

Germania: Gigante chimico soffre la carenza di gas

La società tedesca BASF - una delle più grandi compagnie chimiche al mondo - potrebbe essere costretta a interrompere la produzione del suo più grande impianto chimico, secondo quanto riportato lunedì dal Wall Street Journal, a causa della carenza di gas russo. Secondo il rapporto, BASF ha utilizzato per anni il gas naturale russo per generare energia e come materia prima per prodotti che vengono utilizzati per dentifrici, medicine e automobili. Tuttavia, la diminuzione delle forniture di gas…

G7: Accordo sul tetto al prezzo del petrolio russo

Il Gruppo dei Sette - G7, comprendente le principali economie occidentali, ha raggiunto questa mattina un accordo per fissare un tetto al prezzo delle esportazioni di petrolio russo, ha riferito Politico. Secondo l'articolo, gli Stati Uniti hanno proposto di revocare le sanzioni per le navi che trasportano il petrolio russo solo se i Paesi accettano di acquistarlo a un prezzo massimo stabilito, facendo così rispettare un tetto massimo di prezzo. Tale idea è stata accettata dalle altre…

Il Vietnam può garantire la sicurezza alimentare globale?

Il Vietnam è pronto ad aumentare le esportazioni di riso se il più grande esportatore mondiale, l'India, dovesse imporre un divieto sulle consegne all'estero, ha riferito oggi, lunedì 27 giugno, il sito di notizie VietNamNet, citando il Ministero dell'Agricoltura. Secondo Nguyen Nhu Cuong, del Dipartimento per la produzione vegetale del Ministero dell'Agricoltura e dello Sviluppo Rurale, il Vietnam produce 26-28 milioni di tonnellate di riso all'anno e fino a 7 milioni di tonnellate possono…

GAS: La Germania attiva la fase di “allarme” del piano di emergenza

Come vi avevo preannunciato ieri, questa mattina, giovedì 23 giugno, il governo tedesco ha avviato la seconda fase di "allarme" del suo piano di emergenza a tre livelli, preparato per far fronte a possibili interruzioni delle forniture di gas, dichiarando ufficialmente che il Paese sta affrontando una crisi del carburante a causa della diminuzione dei flussi dalla Russia. Il Ministro dell'Economia Robert Habeck ha descritto la carenza di gas russo come un "attacco economico" al suo Paese da…

GAS: La Germania è sull’orlo della “fase di allarme”

La Germania si sta preparando a entrare nella seconda fase del suo piano di emergenza per il gas naturale entro cinque-dieci giorni, ha riferito ieri, martedì 21 giugno, il Die Welt. La cosiddetta "fase di allarme" scatta quando "si verifica un'interruzione della fornitura di gas o una domanda di gas eccezionalmente elevata che porta a un significativo deterioramento della situazione della fornitura di gas, ma il mercato è ancora in grado di far fronte a questa interruzione o alla domanda…

GAS: La Russia riduce le esportazioni in Europa

La multinazionale francese Engie ha dichiarato oggi, giovedì 16 giugno, che la Russia ha ridotto le spedizioni di gas, come riporta Bloomberg, citando un comunicato della società. Annunci simili sono stati diffusi da diverse compagnie europee, tra cui la tedesca Uniper, l'italiana Eni e l'austriaca OMV. Come conseguenza della riduzione delle forniture all'Europa a meno della metà dei volumi abituali, assisteremo a un ulteriore rialzo dei prezzi del gas naturale nel nostro continente.…

Prepararsi alla realtà del collasso finanziario

Di Joseph Mercola, articles.mercola.com Mentre molti si rifiutano ancora di crederci, esperti finanziari e addetti ai lavori hanno da tempo avvertito che un crollo della valuta statunitense è matematicamente inevitabile (1), (2). La cosa davvero più sorprendente, è che sia durato così a lungo. Lo stesso si può dire per il sistema finanziario mondiale nel suo insieme. Le previsioni di collasso sono iniziate più di un decennio fa Nel 2011, Business Insider avvertiva che "il crollo del dollaro…

A rischio l’approvvigionamento alimentare della Gran Bretagna

L'aumento delle bollette energetiche ha portato alla chiusura definitiva di uno dei più grandi impianti di fertilizzazione del Regno Unito, sollevando preoccupazioni per l'approvvigionamento alimentare del Paese, ha riportato mercoledì 8 giugno il Telegraph. L'impianto di Ince, vicino a Chester, era utilizzato per produrre fertilizzanti azotati e anidride carbonica necessari per stordire gli animali da macello e per confezionare la carne. Per questo, secondo il vicepresidente della National…

L’ONU avverte della “catastrofe” alimentare globale

In base al secondo rapporto delle Nazioni Unite quest'anno fino a 181 milioni di persone in 41 Paesi potrebbero essere colpite da gravi carenze alimentari a causa del conflitto in Ucraina e del suo impatto sulle esportazioni di cereali e fertilizzanti. "Il cibo non dovrebbe mai essere un lusso; è un diritto umano fondamentale. Eppure, questa crisi potrebbe rapidamente trasformarsi in una catastrofe alimentare di proporzioni globali", avverte il rapporto del Crisis Response Group on Food,…

La Moldavia potrebbe unirsi alla Romania e alla NATO

L'incombente crisi economica che la Moldavia sta per affrontare a causa dell'aumento dei prezzi del gas è solo un passo verso la perdita della sovranità di Chisinau, ha affermato ieri, mercoledì 8 giugno, l'ex presidente del Paese, Igor Dodon. In un post sul suo canale Telegram, Dodon, che è stato presidente della Moldavia tra il 2016 e il 2020, ha affermato che il governo "non è in grado di trovare una via d'uscita" dall'attuale crisi. Al contrario, le autorità starebbero conducendo la…

Governo polacco ai cittadini: raccogliete legna per riscaldarvi

Le autorità di Varsavia hanno dato il permesso ai cittadini di raccogliere legna da ardere nelle foreste per riscaldare le proprie case, in un contesto di costi energetici vertiginosi. La Polonia è infatti nel mezzo di una carenza di carbone dopo aver vietato le importazioni dalla Russia. "È sempre possibile, con il consenso dei guardaboschi, raccogliere rami per ricavarne combustibile", ha dichiarato la scorsa settimana Edward Siarka - vice Ministro presso il Ministero del Clima e…

Gazprom taglia il gas in Danimarca e Germania

Oggi, mercoledì 1 giugno, Gazprom ha annunciato di aver interrotto le sue forniture di gas naturale alla Danimarca, che così diventata il quinto Paese ad essere tagliato fuori dagli approvvigionamenti, in seguito al rifiuto del suo maggiore grossista di energia Orsted di pagare in rubli. "Alla fine della giornata lavorativa del 31 maggio, Gazprom Export non aveva ricevuto il pagamento delle forniture di gas di aprile da Orsted Salg & Service", ha spiegato la società russa in un…

Il petrolio russo in mare continua ad accumularsi

Secondo i dati della società di analisi energetica Vortexa citati dall'agenzia Reuters, quasi 62 milioni di barili di greggio degli Urali, una quantità record, si trovano attualmente nelle navi cisterna in mare, confermando così che il volume di greggio russo in mare è triplo rispetto alla media registrata prima del 24 febbraio, quando è stata lanciata l'operazione militare della Russia in Ucraina. "I numeri principali, che mostrano che le esportazioni russe sono ancora relativamente forti,…

FMI: Economia globale mai così male dal secondo dopoguerra

L'economia globale sta affrontando "la più grande prova dalla Seconda guerra mondiale", ha dichiarato il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale in apertura del World Economic Forum di Davos. Kristalina Georgieva ha affermato che il conflitto in Ucraina ha "aggravato la pandemia di Covid-19 - una crisi su una crisi - devastando vite umane, trascinando la crescita e facendo salire l'inflazione". "Se a questo si aggiunge un forte aumento della volatilità dei mercati finanziari…

Vucic – Orban: Alleanza contro la crisi alimentare

Quasi un quarto della popolazione mondiale potrebbe rimanere a corto di cibo se la guerra in Ucraina continuerà ancora a lungo, ha dichiarato il presidente serbo Vucic durante un discorso alla 89ª Fiera internazionale dell'agricoltura di Novi Sad ieri, sabato 21 maggio. "Se non cambia qualcosa nel conflitto in Europa orientale, quasi un quarto del mondo avrà bisogno di quantità di prodotti alimentari di base, il che creerà nuovi problemi", ha detto Vucic nel discorso di apertura dell'evento…

I prezzi del grano aumenteranno fino al 40%

La comunità globale deve prepararsi a un aumento dei prezzi del grano fino a 700 dollari per tonnellata quest'anno, un balzo di quasi il 40% rispetto agli attuali 430 dollari, ha dichiarato mercoledì 18 maggio il Ministro ucraino della Politica Agraria e dell'Alimentazione Mykola Solsky, durante un intervento al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite. "Siamo pronti a pagare 500, 600, 700 dollari per tonnellata? La situazione è critica per i Paesi asiatici e africani, che importano…

I Paesi UE non trovano l’accordo sull’embargo al petrolio russo

Secondo quanto dichiarato da Josep Borrell in qualità di Alto rappresentante dell'Unione per gli Affari Esteri, gli Stati membri dell'Unione Europea non sono riusciti a trovare un accordo sulla proposta di vietare le importazioni di petrolio russo, dopo oltre 10 giorni di colloqui, con l'Ungheria che guida un gruppo di Paesi che si oppongono alla misura. "Faremo del nostro meglio per sbloccare la situazione. Non posso assicurare che ciò avverrà perché le posizioni sono piuttosto forti", ha…

La Germania avverte della fame globale “brutale”

L'aumento vertiginoso dei prezzi dei generi alimentari in tutto il mondo è il risultato di una strategia di guerra ibrida da parte della Russia, ha affermato sabato 14 maggio il Ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock dopo una riunione del G7. "La Russia ha deciso consapevolmente di trasformare la guerra contro l'Ucraina in una 'guerra del grano'", ha insistito il Ministro tedesco. Questo, ha affermato, sta colpendo un'ampia fascia di Stati, in particolare quelli africani. "C'è una…

La guerra al cibo – Chi è il colpevole?

John Elmer & Nikolai Storozhenko johnhelmer.net Questa settimana il Presidente Joseph Biden si è fermato in una fattoria dell'Illinois per dire che aiuterà l'Ucraina destinando all'esportazione 20 milioni di tonnellate di grano e mais contenuti nei silos di stoccaggio, alleviando così la carenza di cereali sui mercati internazionali e abbassando i prezzi del pane in tutto il mondo.  Biden stava cercando di giocare una mano con le carte già truccate. Da Biden. Il primo piano di guerra…