Governo polacco ai cittadini: raccogliete legna per riscaldarvi

Ai cittadini è stato dato il permesso di raccogliere rami dalle foreste in seguito all'impennata dei costi energetici

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Le autorità di Varsavia hanno dato il permesso ai cittadini di raccogliere legna da ardere nelle foreste per riscaldare le proprie case, in un contesto di costi energetici vertiginosi. La Polonia è infatti nel mezzo di una carenza di carbone dopo aver vietato le importazioni dalla Russia.

“È sempre possibile, con il consenso dei guardaboschi, raccogliere rami per ricavarne combustibile”, ha dichiarato la scorsa settimana Edward Siarka – vice Ministro presso il Ministero del Clima e dell’Ambiente – come riportato da Gazeta.PL

Il governo sta quindi cercando di facilitare la raccolta di legname all’interno di boschi e foreste. In base alle nuove regole invece adesso le persone possono prendere i rami che giacciono a terra, che non superano determinate dimensioni, ma comunque non possono tagliare gli alberi. Successivamente i rami devono essere portati alla forestale locale, che emetterà una fattura. I raccoglitori dovranno pagare tra i sette e i 30 zloty (7,02 dollari) per circa 0,25 metri cubi di legna da ardere.

“Solo i rami possono essere raccolti. Allo stesso tempo, i rami raccolti non possono essere più spessi di sette centimetri”, ha dichiarato un funzionario della Direzione delle Foreste di Stato di Katowice.

Il Primo Ministro polacco Mateusz Morawiecki ha incolpato la guerra in Ucraina per l’aumento dei costi energetici. I critici, tuttavia, sostengono che la colpa del conflitto sia solo parziale, poiché i costi sono aumentati negli ultimi sette anni. L’inflazione in Polonia è salita al 14% nelle ultime settimane, con i prezzi del carburante che hanno raggiunto gli 8 zloty (1,87 dollari) al litro.

“Dopo 7 anni di aumento dell’inflazione e aumento dei prezzi, il governo sta informando i polacchi sulla possibilità di raccogliere sterpaglie nelle foreste” – ha commentato il deputato dell’opposizione Krzysztof Brejza.

La domanda di materie prime in Polonia ha superato di gran lunga la produzione nazionale da quando è stato imposto un divieto sul carbone russo. Secondo i media, le importazioni di legname della Polonia dalla Russia e dalla Bielorussia sono cessate completamente allo scoppio del conflitto, mentre quelle dall’Ucraina sono diminuite di circa il 75%.


Massimo A. Cascone, 06.06.2022

Fonte: https://next.gazeta.pl/next/7,172392,28533096,mozna-zbierac-chrust-w-lesie-radzi-wiceminister-klimatu.html

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix