Archivi etichette: Covid

Covid-19: «rivelazioni» e conferme di giugno

DI MARINELLA CORREGGIA emigrazione-notizie.org Intorno al Covid-19 si susseguono da mesi colpi di scena, rivelazioni e successive rettifiche. Grande è la confusione sotto il cielo. Ma non siamo ai tempi di Mao e quindi la situazione non è affatto eccellente. Cerchiamo di collegare alcuni puntini. 1. Oms: «Il contagio da parte di asintomatici è molto raro»…anzi «non sappiamo». Maria Van Kerkhove, direttrice del team tecnico dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per la risposta al coronavirus (1), lunedì 8 giugno osa …

Leggi tutto »

Tarro: il virus è morto, siamo immuni. Da Conte solo bugie ?

FONTE:LIBREIDEE.ORG App Immuni, vaccini e tracciamenti orwelliami in vista della micidiale Seconda Ondata? Non scherziamo: il coronavirus è “clinicamente morto”, come ha detto il professor Alberto Zangrillo, per un motivo semplicissimo: ormai tutti immunizzati. Anche perché gli italiani contagiati (senza sintomi) sono stati milioni, non certo la piccola minoranza indicata dalle autorità governative. A conti fatti, quindi, la letalità del Covid-19 risulterebbe pressoché irrisoria. Lo afferma il professor Giulio Tarro, virologo ed epidemiologo, già allievo prediletto del grande Albert Sabin, …

Leggi tutto »

“Coronavirus clinicamente non esiste più”. Ma Zangrillo forse ha un problema di comunicazione

DI SELVAGGIA LUCARELLI tpi.it “Il virus clinicamente non esiste più” è stata l’ultima contestatissima dichiarazione di Zangrillo in tv. In realtà il medico non ha detto nulla di folle, ma di incompleto, di scarsamente decifrabile per la maggior parte dei non addetti ai lavori e di scivoloso. Cosa non da poco, nel mezzo di un’epidemia. Il problema di Zangrillo, dunque, è ancora una volta la comunicazione Se c’è una cosa che il Coronavirus dovrebbe averci insegnato è l’importanza di usare …

Leggi tutto »

BATS? WUHAN MARKET? UNA STORIA CHE NON REGGE PIU’.

DI PAOLO BARNARD E NICOLAS MICHELETTI youtube.com Ci solo sono tre eminenti scienziati nel mondo che oggi mettono decisamente in discussione, su basi solide, la narrativa a cui tutti noi dovremmo credere: che un virus saltò da un pipistrello a un animale (forse in un mercato o altrove), e poi infettò il mondo. Ci sono troppi buchi in questa versione, eccoli dalle parole di uno di loro, Professore di Genetica Molecolare al prestigioso King’s College di Londra. Poi parla anche …

Leggi tutto »

MASCHERINA BIRICHINA

DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info La mascherina non ferma il virus, che è di gran lunga troppo piccolo: sarebbe come voler fermare le zanzare con una grata alle finestre. Ferma le goccioline di saliva, impedisce di dare e ricevere sputi involontari, quindi serve nei contatti ravvicinati per non infettare e non essere infettati – però condizione di non toccarla mai durante l’uso e di igienizzarla o cambiarla sempre dopo ogni uso, condizioni che pochi rispettano. Ma anche se usata correttamente, …

Leggi tutto »

TG Come Don Chisciotte – Diretta Web 21 Maggio 2020

  Banca Mondiale: 60 milioni di persone a rischio povertà estrema – A causa del coronavirus, Il PIL globale potrebbe scendere del 10% https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-banca_mondiale_il_covid19_potrebbe_portare_60_milioni_di_persone_allestrema_povert/82_35083/   L’indipendenza impossibile delle Banche Centrali – La sentenza di Karlshrue evidenzia un problema di democrazia nell’Unione https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-brancacciocavallaro_la_bce_non_pu_perseguire_qualcosa_che_non_esiste_il_problema__la_democrazia_non_la_neutralit_della_politica_monetaria/11_35070/ https://www.popoffquotidiano.it/2020/05/20/e-se-la-bce-annullasse-il-debito-sovrano/ Decreto rilancio: tante tutele… pochi profitti – Le scelte sull’IRAP possono influire sulle entrate della Sanità Pubblica https://coniarerivolta.org/2020/05/20/decreto-rilancio-tante-tutele-per-i-profitti/   Zuckerberg critica la censura cinese – nel frattempo chiude centinaia di pagine Facebook https://www.controinformazione.info/mark-zuckerberg-esprime-preoccupazione-per-lespansione-del-modello-cinese-di-regolamentazione-di-internet/   Musica della sigla …

Leggi tutto »

Come la biosicurezza ci porterà al Neo-Feudalesimo digitale

Pepe Escobar strategic-culture.org Il filosofo italiano Giorgio Agamben si è messo in una (controversa) prima linea esaminando quale nuovo paradigma potrebbe emergere da questa nostra attuale situazione di disagio pandemico. Recentemente, ha richiamato l’attenzione su uno straordinario libro, pubblicato sette anni fa, dove già era evidenziato tutto. In Tempetes Microbiennes, Patrick Zylberman, professore di Storia della Salute a Parigi, aveva dettagliatamente illustrato il complicato processo attraverso il quale la sicurezza sanitaria, fino ad allora ai margini delle strategie politiche, era …

Leggi tutto »

DALL’ISTITUTO PASTEUR DI PARIGI: IL PROSSIMO? ARTIFICIALE? APOCALITTICO?

DI PAOLO BARNARD e NICOLAS MICHELETTI youtube.com “Dissi una volta che conosco l’HIV al punto che se volessi è probabile che potrei far diventare l’HIV infettivo anche attraverso le vie aeree…” Benvenuti nel mondo della Gain of Function, e la Covid19 forse viene da lì. Parla un’autorità mondiale, il Dr. Simon Wain-Hobson del Pasteur di Parigi.

Leggi tutto »

Coronavirus e lotta di classe.

DI ALESSANDRO VISALLI facebook.com E’  notizia di oggi che in cinque distretti è stato superato il limite stabilito per riavviare misure di distanziamento (di 50 nuovi casi giornalieri per 100.000 abitanti): Coesfeld in Nord-Reno-Westfalia, Greiz in Turingia, Steinburg in Schleswig Hostein, Soneneberg in Turingia, Rosenheim in Baviera. Si tratta di località che ospitano grandi macelli. Complessivamente il fattore R0 è salito a 1,1 e risultano secondo lo Spiegel On line ben 600 lavoratori della filiera contagiati. Ma cosa hanno i …

Leggi tutto »

Un virus senza qualità

DI MICHEL HOUELLEBECQ corriere.it In queste settimane molti si sono chiesti che cosa pensasse dell’epidemia e del confinamento Michel Houellebecq, il grande scrittore francese che ha spesso descritto (e anticipato) la realtà anche nelle sue evoluzioni più angoscianti in romanzi come «Piattaforma», «La possibilità di un’isola», «Sottomissione» o «Serotonina» (editi in Italia da La Nave di Teseo). Houellebecq ha risposto ieri con un testo inviato alla radio pubblica France Inter che proponiamo qui, con il permesso dell’autore, nella traduzione italiana. …

Leggi tutto »

Un virus di distruzione di massa

C. J. Hopkins unz.com Nell’introduzione di nuova narrativa ufficiale, arriva il momento in cui le persone non ricordano più come era iniziata tutta la storia. O meglio, ricordano come era iniziata, ma non la propaganda che l’aveva iniziata. O, piuttosto, ricordano tutto (o sono in grado di farlo, se vengono interrogate), ma la cosa non fa più alcuna differenza, perché la narrativa ufficiale ha ormai soppiantato la realtà. Potreste ricordare questo fatto dalla Guerra al Terrore e, in particolare, dall’occupazione …

Leggi tutto »

LE COSE INUTILI, NELLA “NUOVA NORMALITA’

DI DEBORA BILLI facebook.com L’alimentari è indispensabile. Ristorante, bar, pizzeria, pasticceria, gelateria sono inutili. La passeggiata è indispensabile. Tutto lo sport, dal calcio alla piscina dei bimbi, è inutile. Internet, il cellulare, sono indispensabili. Il teatro, il cinema, la musica, ballare, sono inutili. Il parrucchiere, la ceretta, la barba, il massaggio sono inutili. Il funerale è indispensabile. La Messa, sposarsi, battezzare, è inutile. Studiare è indispensabile. La scuola e l’università sono inutili. La Polizia e l’app sono indispensabili. I tribunali …

Leggi tutto »

CONTAGION: Quando la finzione contagia la realtà

DI LUCA CELADA ilmanifesto.it Distopia/Realtà. Intervista a Scott Burns, sceneggiatore di “Contagion”, il film di Soderbergh che preconizzava la pandemia nel 2011 e Ian Lipkin, il virologo che all’epoca fu consulente scientifico del film e oggi prosegue le ricerche su vaccino/cure. Il caso di Contagion, il film di Steven Soderbergh che ha “previsto” la pandemia che stiamo vivendo con sbalorditiva precisione, è diventato materia leggendaria durante la quarantena. Il film del 2011 racconta di un virus letale che passa dai …

Leggi tutto »

Un caso francese: il professor Didier Raoult

DI MICHEL ONFRAY rt.com Con la verve che conosciamo bene, il filosofo Michel Onfray prende le difese del professor Didier Raoult fustigando in contemporanea coloro che sottovalutano l’infettivologo e professore di microbiologia marsigliese. Siamo a metà marzo. Nei mezzi di comunicazione si parla molto del professor Raoult. È una grande passione per molti francesi avere un’opinione su tutto, anche quando non si hanno le competenze sulla materia, né la possibilità di chiamare al lavoro o alla mobilitazione sull’argomento. Mi ricordo …

Leggi tutto »

La crisi del Coronavirus come punto di svolta

DI LINH DINH unz.com Durante il mio primo anno di college, avevo un insegnante di inglese, Stanley Ward, che diceva: “Tutto quello che scrivo riguarda il sesso o la morte”, il che faceva ridere noi idioti, perché suonava come uno scherzo, ma se si considera come tutto rientra nel continuum tra la generazione della vita e la sua negazione, allora naturalmente il signor Ward aveva ragione. Tutto riguarda il sesso o la morte; quindi, per esempio, un abbraccio, un sorriso, …

Leggi tutto »

Se riaprono a maggio significa che…

DI LEONARDO CAFFO facebook.com Se riaprono a maggio significa che la chiusura precedente è servita “solo” ad alleggerire le terapie intensive. Del virus sappiamo poco, non ci sono cure reali all’orizzonte, le strategie politiche sono confuse, il caldo non lo uccide, la matematica parla di focolai perenni con anche solo quattro portatori sani in giro per le città. A settembre saremo di nuovo in quarantena di sicuro. Dunque bisognerebbe essere onesti: riapriamo perché preferiamo morire e far morire di covid …

Leggi tutto »

Covid Italia: tra OMS e UE, il lupo è alla porta

DI DEBORA BILLI facebook.com Austria, Repubblica Ceca, Danimarca, Norvegia, sono solo alcuni dei Paesi che hanno già deciso di riaprire tutto o quasi (persino i parrucchieri!) intorno a Pasqua. In Germania si pensa al 20 aprile, mentre la Francia, ancora in piena e grave epidemia, ha già nominato un ministro per la ripartenza. Si vede che lì decide il governo. In Italia invece, in una specie di romanzo distopico alla Huxley, “decidono gli scienziati”. Quegli stessi scienziati che imperversano in …

Leggi tutto »