Ultimi articoli

Un’attrice (runner) per lo spot Stop5G della manifestazione nazionale del 12 Settembre: tutti a Roma (di corsa!)

da oasisana.com Una location d’eccezione. Sono iniziate ieri nel cuore di Roma le riprese che faranno parte dello spot che l’Alleanza Italiana Stop 5G sta preparando in questi giorni per il lancio della grande manifestazione nazionale unitaria Stop 5G in programma nella Capitale il 12 Settembre: top secret contenuto e trama del video che sarà presto veicolato in rete. L’unica anticipazione proviene dal backstage: protagonista un volto noto del mondo dello spettacolo, nei panni di un’insolita runner… per la precauzione! …

Leggi tutto »

Lobbismo, Complottismo, Opposizione fantasma

DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info La scoperta di Machiavelli è che l’esercizio del potere, ossia la politica (internazionale e nazionale, compreso il potere giudiziario), è complotto: inganno, finzione, doppiezza, affarismo, segreti, tradimento, calunnia, ricatto, disinformazione, prevaricazione, propaganda, manipolazione, (contro)spionaggio, killeraggio, terrorismo, controllo, limitazione delle libertà – il tutto nascosto o giustificato con ragioni ideali ed etiche. E, ovviamente, la politica è anche vigorosa negazione di essere quello che è, soprattutto quando la politica si vuole legittimare come democrazia, vuole il …

Leggi tutto »

Rocco Casalino, il fidanzato segnalato all’Antiriclaggio: imbarazzo a Palazzo Chigi

ilparagone.it Guai in vista per il portavoce del premier Conte. Rocco Casalino, infatti, ha ricevuto brutte notizie. Stavolta non si tratta di una delle sue solite gaffe date in pasto ai media, ma di una disavventura giudiziaria che ha coinvolto il suo fidanzato cubano. Il trentenne cubano José Carlos Alvarez Aguila, secondo il quotidiano La Verità, sarebbe stato “segnalato” all’antiriciclaggio per un’operazione sospetta, un bonifico di 50.000 euro arrivato sul proprio conto corrente. Ed ora è dunque costretto a difendersi dalle …

Leggi tutto »

Missili nordcoreani: troppo perfetti per essere veri

DI MARCO DAL PRÀ ofcs.report Missili nordcoreani, troppo perfetti per essere veri. Com’è possibile che una nazione povera e stretta dall’embargo come la Corea del Nord abbia risorse e tecnologie avanzate per realizzare missili balistici armati con testate nucleari? Fanno tutto da soli, oppure c’è la mano di qualcuno che li aiuta senza farsi troppo notare? Come dice un vecchio proverbio che citava il politico italiano Giulio Andreotti: a pensare male si fa peccato, ma qualche volta ci si azzecca. Partiamo quindi da qualche …

Leggi tutto »

Sul dispotismo cinese

DI Flores TOVO Comedonchisciotte Se la Cina una volta era vicina, adesso è arrivata. Tuttavia, quando se ne parla o se ne scrive, spesse volte si usano categorie concettuali socio-economiche, politiche e culturali del tutto inappropriate rispetto alla contestualità della storia cinese. Infatti ai Cinesi termini come democrazia, liberismo o liberalismo, dittatura, libertà personale, società aperta, diritti umani e così via, sono del tutto estranei. Sono concetti appartenenti in primis alla cultura europea ed occidentale: del resto, pure presso di …

Leggi tutto »

Casa, la pandemia ha cambiato il nostro modo di pensare spazi e confini

di Marta Ribul Santalessandro.org Johnny Dotti: “L’essere umano è naturalmente predisposto a vivere in comunità, non nell’isolamento” Dai balconi un pezzo di noi. Racconta che fai, racconta chi sei»: sono le parole più o meno distrattamente ascoltate chissà quante volte alla radio, composte durante la pandemia per raccontare un (forse) nuovo luogo di incontro e di comunità. Forse, perché, come, riflette Johnny Dotti, i balconi sono l’espressione della cultura mediterranea dell’abitare, quella «porta tra dentro e fuori», che da sempre …

Leggi tutto »

Guerra Fredda e profitto

Craig Murray craigmurray.org.uk Il Guardian ha pubblicato ieri un pezzo molto strano [attualmente rimosso, N.D.T.] dal titolo “Francobolli che celebrano in immagini la resistenza ucraina.” Questa è l’immagine di copertina: L’esercito insurrezionale ucraino (Ukrainian Insurgent Army – UPA) è stato, senza ombra di dubbio, responsabile del massacro di almeno 200.000 civili polacchi, con la distruzione di intere comunità polacche in Volinia e in Galizia, comprese donne e bambini. L’attuale governo polacco, che è anti-russo e filo-NATO come pochi, lo ha …

Leggi tutto »

Finiremo come la Grecia, lo dice chi l’ha vissuto

DI GIORGIO CREMASCHI facebook.com In una intervista all’Huffington Post Yanis Varoufakis smonta il tanto esaltato Patto UE e la retorica della vittoria dell’Italia, che ancora stupidamente l’accompagna. Il punto centrale del giudizio del ministro greco, licenziato perché si opponeva al memorandum che ha poi distrutto la Grecia, è semplicissimo. Il vertice UE avrebbe dovuto cancellare le politiche di austerità e in primo luogo il patto di stabilità che le impone. Invece quel patto è stato solo sospeso e l’anno prossimo, come annuncia …

Leggi tutto »

Ho visto Favolacce dei fratelli D’Innocenzo

Riflessioni sull’opera cinematografica dei fratelli D’Innocenzo di Claudio Vitagliano Comedonchisciotte.org Ho visto Favolacce dei fratelli D’Innocenzo. Avrei detto che è un bel film, se non fosse che l’opera si presenta come un incubo afasico che non riesce neanche ad urlare il proprio orrore. Esso è uno sguardo allucinato su un nostro possibile destino in cui non c’è più memoria di una comune felicità. I modelli umani che il film mette in campo sono prototipi di una umanità disgregata e orfana …

Leggi tutto »

Come e perché si è arrivati al Recovery-Mes: una rigida struttura basata su regole con più bastoni che carote

DI MUSSO atlanticoquotidiano.it Analisi a freddo: ecco chi ha vinto e chi ha perso al vertice di Bruxelles. Mai esistito uno scontro Merkel-Rutte, i “Frugali” sono agenti tedeschi, tant’è che in grazia della preventiva resa italiana e con l’attiva collaborazione dei propri ‘clientes’, Berlino ha creato la “rigida struttura basata su regole con più bastoni che carote” che desiderava: il Recovery-Mes A Bruxelles la storia era già scritta, per chi avesse tenuto a mente tre punti fermi. (1) Il primo: l’Italia …

Leggi tutto »

Come Lincoln distrusse gli Stati Uniti

Paul Craig Roberts paulcraigroberts.org Il titolo del nuovo libro di Thomas J. DiLorenzo, Il problema con Lincoln [The Problem with Lincoln], è, a dir poco, riduttivo. Lincoln è stato molto più di un problema, è stato il peggior disastro mai capitato agli Stati Uniti. Lincoln ha distrutto la repubblica federale istituita dai Padri Fondatori e ha distrutto la Costituzione che la proteggeva. Ha violato ogni disposizione e ogni emendamento alla Costituzione. Ha poi riscritto, a tutti gli effetti, la Costituzione, …

Leggi tutto »

Paragone chiarisce linea su immigrazione a scanso di polemiche inutili

di Gianluigi Paragone Profilo Facebook  “Se qualcuno pensa di inzuppare il biscotto in inutili polemiche questa nostra posizione è netta e precisa da tempo” Se qualcuno pensa di inzuppare il biscotto in stupide polemiche questa nostra posizione è netta e precisa da tempo. Se qualcuno pensa di inzuppare il biscotto in stupide polemiche questa nostra posizione è netta e precisa da tempo. Posted by Gianluigi Paragone on Friday, July 24, 2020

Leggi tutto »

La tecnologia 5G è assorbita dalle cellule della pelle e può alterare il DNA in un modo che produce effettivamente i coronavirus

di Jamie White Infowars.com Uno studio internazionale condiviso sul sito web del National Institute of Health ha scoperto che la tecnologia 5G è assorbita dalle cellule della pelle e può alterare il DNA in un modo che produce effettivamente i coronavirus all’interno del corpo umano. Lo studio, prodotto congiuntamente da scienziati dell’Università Guglielmo Marconi, dell’Università del Michigan centrale e della Prima Università medica statale di Mosca, afferma che le onde millimetriche 5G stimolano il DNA in un modo che provoca …

Leggi tutto »

Morti Covid-19: la Svezia ha fatto peggio degli Stati Uniti

25 medici e scienziati svedesi  eu.usatoday.com La Svezia sperava che l’immunità di gregge avrebbe frenato il COVID-19. Non fare quello che abbiamo fatto noi. La strategia non funziona. La Svezia è stata spesso considerata un leader per quanto riguarda le questioni umanitarie globali, considerate un faro di luce su problematiche come l’accettazione dei rifugiati e la lotta contro il riscaldamento globale. Nella pandemia di COVID-19, la Svezia ha anche destato grande interesse in tutto il mondo per le proprie scelte …

Leggi tutto »

La Cia spiava ogni mossa di Julian Assange nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra – video

DI JOE LAURIA consortiumnews.com La CIA è “ossessionata” dall’ex ambasciatore britannico che testimonierà nel caso di spionaggio sul caso Assange.  Craig Murray dice infatti che gli è stato chiesto di testimoniare nel caso di spionaggio illegale contro Julian Assange.  L’ ex ambasciatore britannico in Uzbekistan e stretto collaboratore di WikiLeaks, il sito di Julian Assange, afferma di essere stato il “bersaglio principale” della sorveglianza 24/7 di Assange presso l’ambasciata dell’Ecuador a Londra da parte della società di sicurezza spagnola UC …

Leggi tutto »

L’Intervista: La Crisi della Repubblica dei Partiti

Intervista a Nicola Bizzi Di Riccardo Donat Cattin e Leone Andrea Comedonchisciotte.org  Autore di saggi storici ed esoterici, editore delle Edizioni di Aurora Boreale, Membro degli Eleusini Madre. Tra i suoi numerosi scritti, citandone alcuni come “Da Eleusi a Firenze”, “Atlantide e altre pagine di storia proibita”, oggi, è molto attuale il suo saggio dal titolo “La Crisi della Repubblica dei Partiti “. Con l’autore cerchiamo di capire quali sono state le cause storiche, interne ed esterne che hanno portato …

Leggi tutto »

𝐕𝐢𝐯𝐚 𝐥𝐚 𝐏𝐎𝐅𝐈𝐂𝐀!

di Nicolò Sergio Gebbia* Sint ut sunt aut non sint. Siano come devono essere, o piuttosto non siano. L’autoreferenzialità dell’Arma non è seconda a nessuno. Certo noi siamo nati esattamente quando sta scritto nella nostra storia, e cioè un giorno dopo la polizia di Malta, il cui decreto istitutivo è per giunta scritto in italiano, lingua che all’epoca gli inglesi concedevano agli isolani per ogni documento che riguardava la pubblica amministrazione. Di un giorno più vecchi di noi, i poliziotti …

Leggi tutto »

Autostrade: cambiare poco per non cambiare nulla

DI CONIARERIVOLTA coniarerivolta.org Si è molto discusso, sin dai giorni immediatamente successivi al disastro del Ponte Morandi di Genova, delle responsabilità di Aspi (Autostrade per l’Italia) in qualità di concessionaria. Aspi è una società per azioni, posseduta, in gran parte, dalla famiglia Benetton, che gestisce in concessione, per l’appunto, molte delle autostrade italiane, direttamente o tramite società controllate. Con una concessione, lo Stato (o, in generale, una pubblica amministrazione) affida la gestione (e, se necessario, anche la costruzione) di una …

Leggi tutto »

Thomas Fazi – “La polpetta avvelenata del Recovery Fund: un Mes all’ennesima potenza”

DI THOMAS FAZI lafionda.org Su una cosa praticamente tutti – giornalisti, commentatori, esponenti del governo (e persino alcuni dell’opposizione!), comuni cittadini – sembrano essere d’accordo: l’accordo raggiunto in sede europea sul cosiddetto Recovery Fund rappresenta una «grande vittoria» per l’Italia e un «evento storico» per l’Europa. Per capire se è veramente così, vediamo di cosa si tratta. Partiamo innanzitutto dall’aspetto strettamente finanziario. L’accordo si compone di due pezzi: il “Next Generation EU” (NGEU), ovvero i famigerati 750 miliardi che la …

Leggi tutto »

Recovery Fund, gli illusionisti cantano vittoria

DI ALESSANDRO PERRI contropiano.org Le 24 ore successive alla conclusione del Consiglio europeo hanno tolto definitivamente (o almeno così dovrebbe essere) le maschere a tutta l’arena politica italiana, gettando invece l’ennesimo “velo di Maya” sulla vera natura dell’Unione europea e sul passaggio consumato nei 5 giorni di vertice. Il risultato messo nero su bianco dalle negoziazioni sta avendo l’effetto di un sondaggione sul lavoro svolto dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, uscito mediaticamente rafforzato dal “risultato portato a casa dall’Italia”, imprinting di …

Leggi tutto »

Assalto dal Mar Baltico

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Il vertice europeo che doveva decidere il piano di rilancio continentale dopo la crisi da Coronavirus si è chiuso dopo 92 ore di estenuanti trattative ed ha decretato la sostanziale vittoria dell’approccio franco-tedesco: troppo debole, in termini demografici e politici, l’opposizione di Olanda, Austria, Danimarca, Svezia e Finlandia per sabotare il summit ed accelerare l’implosione della UE. Dietro il fronte dei “Paesi frugali” si nascondono gli angloamericani, che hanno attualmente spostato le loro operazioni dal Mediterraneo …

Leggi tutto »

Renzi:”Capolavoro Europa! Hanno perso i Sovranisti!”Ha ragione?

di Andrea Leone Comedonchisciotte.org  Il Recovery Fund è stato approvato, all’italia poco più di 200 Miliardi di Euro, di cui 81 in sovvenzioni e il resto a debito. Ma di quelli “a fondo perduto “, circa 55 Miliardi sarà l’Italia a versarli, quindi al netto ci spetteranno 26 Miliardi, anch’essi legati a delle condizionalita’. In più, dovremo fare i soliti compiti a casa perché gli insegnanti frugali insieme a Bruxelles ci diranno come spenderli. Dovremo ancora effettuare dei tagli alla …

Leggi tutto »

La UE e il sovranista della porta accanto

Adesso è il momento del respiro di sollievo, dei tanti soldi, del “chi ha vinto e chi ha perso”, delle ironie sulla tigna dei Paesi “frugali”. E va bene così. Quando l’adrenalina sarà calata, però, bisognerà riflettere sul vero senso dello snervante summit europeo di Bruxelles, quello da cui l’Europa è uscita con un Recovery Fund da 750 milioni di euro e l’Italia con la promessa di una dote anti-Covid da 209 miliardi (dei quali 127 in prestiti, condizionati e …

Leggi tutto »

Da oggi in poi ci governa Berlino

DI DANTE BARONTINI contropiano.org Come sarebbe andata a finire lo si poteva capire già nella notte di domenica, quando Giusppe Conte, rivolgendosi all’olandese Mark Rutte, ha detto: “Il mio Paese ha una sua dignità. C’è un limite che non va superato”, aggiungendo il dubbio che “si voglia piegare il braccio a un Paese perché non possa usare i fondi”. In quel momento è stato inevitabile ripensare ad Alexis Tsipras, in un’altra notte di luglio, quella del 2015, che nella stessa …

Leggi tutto »

Avendo ricevuto una tranche di $ 2,1 miliardi dal FMI, l’Ucraina potrebbe essere inadempiente per non rimborsare questo debito

Di Edvard Chesnokov Stalker Zone L’altro giorno [16 giugno], l’Ucraina ha ricevuto una nuova tranche da 2,1 miliardi di dollari dal Fondo Monetario Internazionale. Nel complesso, l’FMI ha approvato un altro pacchetto di prestiti per l’Ucraina per un importo di 5 miliardi di dollari. Si noti che l’intero bilancio dell’Ucraina per il 2020 è di circa 48,2 miliardi di dollari. E i prestiti attuali (e precedenti) dovranno in qualche modo essere saldati. Ma come? Secondo gli esperti, Kiev è pronta …

Leggi tutto »

I mostri che vivono tra Bruxelles e Berlino

DI DANTE BARONTINI contropiano.org Mentre a Bruxelles si battaglia ignobilmente sul come rendere un “Mes 2.0” il Recovery Fund, teoricamente uno strumento “solidale” con cui l’Unione Europea dovrebbe affrontare la sfida della ricostruzione una volta vinta la lotta al coronavirus, un articolo tedesco – l’unico che dia questa notizia – chiarisce la natura dei rapporti interni alla “comunità europea”. Siamo tutti investiti da una collosa propaganda “europeista” che presenta come “salti di civiltà” una serie di meccanismi “tecnici” pensati per trasferire risorse …

Leggi tutto »