Ultimi articoli

Il Bilderberg è fuori della realtà, come al solito

DI CHARLIE SKELTON theguardian.com Dite quel che vi pare del Bilderberg, ma hanno un senso dell’umorismo incredibile. Basta leggere come si  descrivono: “un gruppo diversificato di leader ed esperti di politica”. Meno di un quarto dei partecipanti è donna, e ci sono meno neri che dirigenti di Goldman. Forse per “diversità” intendono che alcuni detengono hedge fund mentre altri possiedono enormi conglomerati industriali. Alcuni sono nel board di HSBC, altri in quello di BP. Alcuni sono lobbisti, altri lobbizzati. Questo …

Leggi tutto »

Siamo tutti Trump

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Circa una settimana fa, scrivevo di come Trump non fa altro che cercare di mantenere la grande promessa elettorale: non far pagare all’americano medio la crisi del sistema mondiale. L’altro giorno, la Merkel ha espresso bene il concetto, ma dal punto di vista europeo: “I tempi in cui potevamo fare pienamente affidamento sugli altri sono passati da un bel pezzo, questo ho capito negli ultimi giorni. Noi europei dobbiamo davvero prendere il nostro destino nelle nostre …

Leggi tutto »

Terrore in Gran Bretagna: che cosa sapeva il Primo Ministro?

DI JOHN  PILGER counterpunch.org Ciò che non si può dire, in campagna elettorale in Gran Bretagna, è proprio questo. Che le cause dell’attentato di Manchester, in cui 22 persone, perlopiù giovani, sono state uccise da un jihadista, sono tenute nascoste per proteggere i segreti della politica estera britannica. Domande cruciali, come il motivo per cui i servizi di sicurezza dell’MI5 lasciavano a piede libero cellule terroristiche a Manchester e perché il governo non aveva avvertito i cittadini di quella minaccia …

Leggi tutto »

Bilderberg 2017: si parlerà di Trump

DI ARJUN WALIA collective-evolution.com “Siamo grati a Washington Post, New York Times, Time Magazine: i loro direttori hanno partecipato alle nostre riunioni ed hanno rispettato le loro promesse di discrezione per quasi quarant’anni. Sarebbe stato impossibile per noi sviluppare il nostro piano mondiale se fosse stato soggetto alle luci della pubblicità in quegli anni. Ma il mondo ora è più sofisticato ed è pronto a marciare verso un governo mondiale… La sovranità sovranazionale di un’élite intellettuale e di banchieri mondiali …

Leggi tutto »

Vuoi trattare con i tedeschi? Muovi le truppe al confine

DI MASSIMO BORDIN micidial.it Stavo già preparando un bell’articolo dal titolo “l’amore sotto i portici a Bologna”, quando ecco che mi imbatto su facebook in questa richiesta dell’esperto di formazione finanziaria Daniele Della Bona, di orientamento neokeynesiano e collaboratore di Warren Mosler, l’economista americano fondatore della mmt.  Eccola CORTESE APPELLO Leggo ieri questa dichiarazione di Wolfgang Schaeuble sull’ipotesi di un emettere un debito pubblico comune a livello europeo lanciata dalla Commissione Europea: «La nostra posizione di rifiuto degli Eurobond e …

Leggi tutto »

Il decreto-legge sui vaccini: abuso di potere, regresso nei diritti civili, insulto alla medicina e alla scienza

DI MARCO MAMONE CAPRIA hansruesch.net La montagna di propaganda che si è riversata nell’ultimo anno sugli italiani per convincerli dell’esistenza di immaginarie emergenze sanitarie (come quella della meningite [1]) era preparatoria a un decreto-legge antiscientifico, illiberale, anticostituzionale. I principali media, anche stavolta, hanno tradito il pubblico concentrandosi sul falso scontro (un tipico esempio della tecnica di manipolazione detta “Good Cop-Bad Cop”) tra due signore non laureate ma misteriosamente poste a capo del ministero dell’Istruzione (Valeria Fedeli) e della Salute (Beatrice …

Leggi tutto »
Ignazio Visco e la crisi bancaria

Visco ammette: la crisi è generata dalle banche.

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Dichiarazione choc del Governatore di Bankitalia Ignazio Visco, che il 31 maggio 2017 ha tenuto la sua Relazione Annuale sullo stato della finanza italiana, durante la quale ha ammesso: “Le conseguenze per l’Italia della doppia recessione si sono manifestate in tutta evidenza su due variabili, profondamente diverse per natura e per entità che sono spesso indicate per la progressione del loro aumento e per i livelli raggiunti, come i problemi principali del paese: il debito pubblico …

Leggi tutto »

Se vuoi sapere perché una guerra civile americana è possibile, guarda questo foto

DI MARTIN ARMSTRONG Armstrong Economics Kathy Griffin si è scusata solo per le reazioni negative che ha ricevuto. Se fosse stato Obama, sarebbe stata tacciata di razzismo. Il solo pensare ad una cosa del genere fa capire l’attuale clima di tensione. La sinistra pensa di avere il diritto divino di sopprimere chiunque non la pensi come loro. Sto cominciando a sperare in una spaccatura degli Stati Uniti, con i leftist da una parte e chi se ne vuole liberare dall’altra. …

Leggi tutto »

“Yankee go home”: ora lo dice anche la Merkel

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Finalmente. Finalmente un leader europeo ha avuto il coraggio di affermare che gli Stati Uniti e gli inglesi non sono più gli alleati di sempre, che l’Europa non è più disposta a farsi tappeto di fronte alle loro iniziative e che deve fare da sola sia economicamente che militarmente. E questo leader è Angela Merkel che guida, e probabilmente guiderà per altri cinque anni, il più importante Paese europeo. Questo è il senso delle parole che …

Leggi tutto »

Maggio in Grecia

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Questo post riassume gli ultimi tre articoli pubblicati sul blog www.greekcrisis.fr nel mese di maggio 2017. Si riportano le reazioni iniziali dei greci all’elezione di Macron in Francia (e le similitudini con l’insediamento di Papandreou nel 2010), e i discorsi del governo Tsipras per giustificare l’accettazione del 4° memorandum, in nome della possibile riduzione del debito (già smentiti dalla muta dei creditori). Così, tra l’ennesimo taglio di stipendi e pensioni e l’apertura obbligatoria dei negozi alla …

Leggi tutto »

Le vaccinazioni, e il resto

FONTE: ILPEDANTE.ORG Secondo il ministero della Salute, nei primi mesi del 2017 è esplosa un’epidemia di morbillo. Qualcuno parla già di «incubo». Al 23 maggio si contavano 2.581 casi dall’inizio dell’anno (lo 0,004% della popolazione nazionale). In tutto il 2016 erano stati 866, nel 2015 solo 259. Secondo il ministro Lorenzin e diversi esperti, il picco sarebbe dovuto al calo delle vaccinazioni passate dal 90% (2013) all’85% (2015) di copertura. Osservando gli anni passati, nel 2008 vi furono 5.312 casi …

Leggi tutto »

Che fine ha fatto Papademos?

DI MASSIMO BORDIN micidial.it Facciamo un gioco serio, di quelli che in filosofia chiamano “esperimenti mentali”? Immaginiamo che nel paese più potente del mondo, gli Stati Uniti, un gruppo terrorista sia riuscito ad eludere la sicurezza e ad avvicinare l’ex Presidente, l’ancora giovane e arrembante Obama. Non solo, immaginiamo anche che il Signor Obama nella sua auto iperblindata inneschi suo malgrado l’esplosivo collocato dai terroristi e venga ricoverato d’urgenza. Cosa avrebbero scritto i giornali e, soprattutto, per quanto tempo? Un …

Leggi tutto »

La presidenza Zuckerberg, la vittoria di matrix …

DI NICOLAS BONNAL dedefensa.org Nel suo eccellente blog sul disastro americano, Michael Snyder evidenzia i disastri urbani di Chicago e Baltimora; ne descrive la violenza dilagante, il decadimento delle infrastrutture, lo stato di fallimento, brevemente una crisi degna di Lynch Eraserhead, che metaforicamente mostrava il collasso di Philadelfia sotto la disastrosa amministrazione Johnson, e la mostruosa transumanza che ne è derivata. Ho già parlato del collasso americano. Che ovviamente non è virtuale ma reale. Siamo arrivati a quell’episodio di Astérix nel …

Leggi tutto »

Olocausto vaccinale: Alcuni bambini sono meno uguali degli altri

DI EMANUELA LORENZI comedonchisciotte.org Immunità e rivoluzione: anticorpi cercansi Il propagandista demagogico deve quindi essere sempre un dogmatico. Ogni sua affermazione sarà priva di sfumature. Nel suo quadro del mondo non ci sarà posto per il grigio. Secondo Hitler il propagandista deve fare suo « un atteggiamento sistematicamente unilaterale, rispetto ad ogni problema che affronti». Non deve ammettere di potersi sbagliare, o che possa avere in parte ragione chi non la pensa come lui. (The Brave New World Revisited, Huxley …

Leggi tutto »

Finché rimarrà Vespa nulla cambierà in Rai

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Bruno Vespa, di cui in questi giorni si sta parlando molto per una sua lettera lamentosa e insieme minacciosa al Cda della Rai (sostanzialmente pretende che non siano ridotti i suoi cospicui compensi) è la cartina di tornasole: finché manterrà il suo programma per tre giorni consecutivi, generalmente in seconda serata e a volte anche in prima, con importanti incursioni pure in altri programmi, come conduttore, co-conduttore, invitato di lusso, vorrà dire che nulla sarà cambiato …

Leggi tutto »

Energia alternativa: cosa si nasconde dietro le accuse rivolte alla “sicurezza” dell’industria Tesla?

DI LOCALORG globalresearch.ca Diverse associazioni portavoce degli interessi delle industrie automobilistiche e petrolifere stanno guidando una campagna mediatica su larga scala ostile alla compagnia di produzione di macchine elettriche e sviluppo di energie alternative Tesla. La compagnia Tesla, specializzata nello sviluppo di tecnologie a energia alternativa tra cui macchine elettriche e batterie, che di recente ha incluso nel suo catalogo di vendita anche pannelli solari domestici e sistemi di batterie precedentemente prodotti da SolarCity, rappresenta una pericolosa minaccia per numerosi …

Leggi tutto »

Anche l’Europa nel piano per far cadere Trump: ecco perché la Merkel è così audace

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Per capire il significato più autentico della rottura che si è consumata a Taormina tra Trump e gli alleati europei occorre individuare la chiave di lettura. E quella più appropriata si trova, ancora una volta, nell’articolo di uno degli ex consiglieri di Obama Charles A. Kupchan, pubblicato lo scorso mese di febbraio. Sembrava l’ennesimo editoriale tanto interessante quanto destinato a un rapido oblio e invece indicava la linea che l’establishment globalista avrebbe seguito …

Leggi tutto »

Basta la parola

DI ALESSANDRA DANIELE carmillaonline.com Dopo essersi scagliato varie volte contro i mercanti d’armi, Papa Bergoglio la settimana scorsa ha ricevuto in pompa magna il più grosso mercante d’armi del mondo, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Il quale, dopo aver piazzato 110 miliardi di dollari di armi ai principi sauditi, maggiori sponsor del terrorismo islamista, gli ha raccomandato con un solenne discorso ufficiale di combattere il terrorismo islamista. Basta la parola. Quello che s’è svolto in Vaticano è stato …

Leggi tutto »

Kubrick e la demenza delle élite americane

DI NICOLAS  BONNAL dedefensa.org L’Armageddon si sta avvicinando e vale la pena citare Lincon che affermava che «la fine degli Stati Uniti non potrà che avvenire mediante suicidio». Questo suicidio è cominciato con la guerra civile nel corso della quale morì il 2% degli americani e mise fine alla grande cultura nordamericana (scriverò un giorno sull’argomento), quella degli Edgar Poe, Melville, Thoreau, ma anche quella dei Thomas Cole e degli Albert Bierstadt (riscoprite questi pittori, Cole in particolare dipingeva la …

Leggi tutto »

Attentato di Manchester, quel che non sappiamo

DI GRAHAM VANBERGEN globalresearch.ca Nelle prime ore del mattino del 23 maggio – alle 2.35 circa, ora britannica – NDTV affermava in modo categorico che: “Anonimi funzionari americani hanno identificato l’aggressore in Salman Abedi. Non hanno fornito informazioni sulla sua età o nazionalità e i poliziotti britannici hanno rifiutato di commentare sull’identità del sospetto”. Questo è stato pubblicato in un momento in cui i servizi di sicurezza rifiutavano di fare dichiarazioni ufficiali a caldo. Come facessero fonti anonime statunitensi a …

Leggi tutto »

L’economia del futuro

DI MICHAEL HUDSON counterpunch.org A un primo sguardo l’ultimo libro di Steve Keen “E’ possibile evitare un’altra crisi finanziaria?” (Can We Avoid Another Financial Crisis? ) sembra un piccolo libro di 147 pagine. Ma, come una bomba atomica ben assemblata, è studiato appositamente per la massima risonanza una volta colpito il suo bersaglio. Spiegando perchè l’attuale residuo debitorio ha trasformato Stati Uniti, Gran Bretagna e Europa Meridionale in economie zombie, Steve Keen mostra come ignorare il debito sia il punto …

Leggi tutto »

La menzogna diventa verità e passa alla storia

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Il New York Times sta preparando un futuro  di «democrazia» sempre più orwelliana, con la prospettiva di  algoritmi sapienti, in grado di eliminare rapidamente quelle che i network tradizionali definiscono «fake news», ecco perché ha proposto  in una sua ultima edizione un elogio appassionato  alla produzione di un’intelligenza artificiale in grado di dare la caccia alle presunte fake. Insieme al Washington Post, Google, le reti televisive,  praticamente tutti i network dell’informazione, hanno unito le forze al …

Leggi tutto »

Il totalitarismo dell’odio è anche nostro

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Molti giornali hanno pubblicato in prima pagina la fotografia di Saffie Rose Roussos la più piccola delle vittime (8 anni) della strage di Manchester. Uccidere dei bambini è una cosa orribile, ma strumentalizzarli è qualcosa che sta solo un paio di gradini sotto. Nella prima guerra del Golfo furono uccisi dai bombardieri americani e della Nato 32.195 bambini, dati inoppugnabili perché forniti, sia pur involontariamente, dal Pentagono. Se dovessimo stare nella stessa logica i giornali occidentali …

Leggi tutto »

Google spierà anche le tue mosse offline

FONTE: ZEROHEDGE.COM Non è un segreto che Google controlli l’attività di shopping online degli utenti. Ora però li seguirà anche fuori di casa in ogni loro interazione.  Il gigante tecnologico ha annunciato un nuovo sistema per tener traccia degli acquisti fatti dagli utenti nei negozi con carte di credito, come pubblicato sul blog ufficiale della società. L’azienda ha lanciato il nuovo strumento in occasione di Google Marketing Next, un evento annuale per gli inserzionisti in cui presenta le novità di …

Leggi tutto »

False flag a Manchester ?

DI PETER KOENIG informationclearinghouse.info Governi che permettono l’uccisione dei propri cittadini per fini politici sono ormai cosa comune. I media stanno diventando sempre più audaci nel dipingere certi eventi come “terrorismo”, e il pubblico continua ad abboccare. Le elezioni britanniche sono previste per l’8 giugno 2017. Alla fine del concerto della cantante pop americana Ariana Grande a Manchester, un’enorme esplosione ‘controllata’ ha ucciso almeno 22 persone e feritone 59, come riportato dai media britannici. Molti di loro erano bambini e …

Leggi tutto »

I leader europei fuggono nuovamente dalla realtà

FONTE: ZEROHEDGE.COM Quando i leader del G7 arriveranno a Taormina il 26 maggio, si troveranno in un ambiente imbellettato. L’Italia ha annunciato che chiuderà tutti i porti dell’isola alle navi cariche di migranti (soprattutto quelle provenienti dalla Libia) per due giorni. Il motivo è proteggere la riunione da eventuali attacchi terroristici. Secondo i media italiani, “il ministero degli interni ritiene che le imbarcazioni con immigrati clandestini potrebbero nascondere una minaccia islamista”. Tali riunioni sono, naturalmente, sempre soggette a una serie …

Leggi tutto »

Cosa c’è dietro il disastro dell’antiterrorismo a Manchester

FONTE: MOON OF ALABAMA Emergono dettagli sull’attacco di Manchester. Esso si collega al sostegno che il governo britannico dà ai takfir nelle proprie guerre ai paesi laici del Medio Oriente. Il quadro non è cambiato da quello che abbiamo dipinto in passato. L’uso britannico di Takfir per abbattere governi sgraditi le si è ritorto contro. Nel 2011, quando inglesi, francesi ed americani dichiararono guerra alla Libia, Londra inviò Tafkir britannico-libici per combattere contro le forze di Gheddafi. Belal Younis, cittadino britannico che …

Leggi tutto »

Pacco bomba esplode nell’auto dell’ex primo ministro greco Papademos

FONTE: ZEROHEDGE.COM I media greci riferiscono che è avvenuta un’esplosione nell’auto in cui si trovava l’ex primo ministro e banchiere centrale greco Lucas Papademos. La segnalazione è di giovedì pomeriggio, ore 18.30 locali, nel centro di Atene. Secondo Naftemporiki, Papademos è stato trasferito in un ospedale della capitale dopo quella che è sembrata essere l’esplosione di un pacco bomba all’interno dell’auto blindata dove era passeggero. Reuters conferma: ESPLOSIVO DETONA NELL’AUTO DELL’EX BANCHIERE CENTRALE LUCAS PAPADEMOS, FERENDO SIA LUI CHE IL …

Leggi tutto »

La libertà ai tempi del morbillo

DI GIOVANNI IOZZOLI carmillaonline.com Cosa c’entra la questione vaccini con la crisi dell’Alitalia? Niente. O forse molto. Dipende dalla capacità di leggere nessi forse nemmeno tanto nascosti. Da ormai due anni è in atto una forsennata campagna di allarmismo terroristico nei confronti dell’opinione pubblica basata sulla necessità di incrementare le vaccinazioni di massa, giudicate in leggera flessione statistica. Non questo o quel vaccino in particolare: ma tutti, sempre, per qualunque problema. Si è partiti con articoli e interviste allarmanti sulle …

Leggi tutto »

Colpire Julian Assange: la storia sottaciuta

DI JOHN PILGER johnpilger.com Julian Assange è stato scagionato perché il caso svedese contro di lui era corrotto. Il procuratore, Marianne Ny, ha ostacolato la giustizia e dovrebbe essere processata. La sua ossessione con Assange non solo ha imbarazzato i suoi colleghi e la magistratura, ma ha svelato la collusione dello stato svedese con gli Stati Uniti nei suoi crimini di guerra e di “rendition”. Se Assange non avesse cercato rifugio nell’ambasciata ecuadoriana a Londra, sarebbe stato estradato verso quel …

Leggi tutto »