Categoria

Cinema

Articoli e recensioni riguardanti il cinema

LA DISSACRAZIONE DI CUI NESSUNO PARLA

In questi giorni è uscito nella sale il nuovo film di Paolo Zucca: Vangelo secondo Maria. L’opera non è affatto una personale rilettura dei Testi Sacri, ma è tratta dal romanzo omonimo, uscito nel 1979, della scrittrice Barbara Alberti, che qui firma insieme al regista anche la sceneggiatura. Protagonisti sono una giovane Maria, e Giuseppe, interpretati da Benedetta Porcaroli e Alessandro Gassmann. Il film, come d’altra parte il libro, vuole descrivere il desiderio e la caparbietà di una donna,…

Il potere del cinema contro il potere dei mass media. Torna nelle sale “Quarto potere”, il capolavoro di Orson Welles

Di Sonia Milone per Comedonchisciotte Un miliardario muore nella sua lussuosa villa pronunciando la parola "rosebud". A darne la notizia è il cinegiornale che ripercorre la vita di Charles Foster Kane: l'infanzia povera in Colorado, l'inaspettata eredità milionaria, i primi investimenti nella stampa, la creazione di un colossale impero editoriale, la candidatura alle elezioni politiche, i due matrimoni falliti, fino alla morte in solitudine, abbandonato da tutti. Tutta la trama viene…

La notte dei morti viventi

Di Alessandra Turra per ComeDonChisciotte.org “La notte dei morti viventi” (“Night of the living dead”) è l’opera prima di George A. Romero (New York, 4 febbraio 1940 – Toronto, 16 luglio 2017). Romero è stato l’assoluto precursore dell’iconica immagine dello “zombie”, entrata prepotentemente a far parte dell’immaginario collettivo, capace di suscitare terrore e sgomento ancor oggi. La pellicola risale al 1968 (il 1° ottobre comparve per la prima volta nei cinema), durante un…

Passi sul Mare, un film di Massimo Selis.

PASSI SUL MARE, del regista Massimo Selis, è finalmente disponibile online. È un film che parla di coloro che in questi anni non si sono piegati alle folli imposizioni pandemiche. Mentre "molti vedevano quello che gli dicevano di credere, altri hanno creduto a quello che vedevano" recita il Trailer che potete vedere qui. Il film è un'opera interamente autoprodotta, che non ha ricevuto alcun finanziamento né pubblico, né privato. È stato realizzato dalla casa di produzione Phausania Film,…

L’UTOPIA DEL “MONOLITO” E L’ ALLEGORIA DI UNA “SCOPATA” VUOTA

Di Jacopo D'Alessio Introduzione Eyes Wide shut va guardato in modo speculare a 2001 Odissea nello spazio perché sono i due poli della medesima parabola nel percorso di un regista. Ma rappresentano anche i due estremi di una fase storica per noi interessante che coglie, nel suo inconscio politico, l'anima dei così detti '30 anni gloriosi', dal 1960 al 1990 (oppure del 'capitalismo dal volto umano'), con il loro epilogo. 2001 Odissea nello spazio "Mio dio.. è pieno di…

Eyes Wide Shut: gli “Occhi spalancati chiusi” verso le nostre oscurità

Di Alessandra Turra per ComeDonChisciotte.org Celeberrimo e ultimo film di Stanley Kubrick, narra le vicende sentimentali di una coppia sposata da nove anni. Volendo analizzare il titolo (fortunatamente rimasto nella versione inglese anche in Italia), che letteralmente significa “Occhi spalancati chiusi”, ci troviamo dinnanzi a un ossimoro che ci fa immaginare una trama avvolta nel mistero. Dobbiamo tenere gli occhi ben aperti per cosa? C’è forse un assassino dietro l’angolo che minaccia…

Ci risiamo: Netflix al servizio dell’ideologia woke americana

Di Katia Migliore per ComeDonChisciotte.org Denzel Washington interpreterà il generale cartaginese Annibale in un film Netflix, ancora senza titolo, diretto dal regista Antoine Fuqua. Secondo la sinossi ufficiale, racconterà “la vita reale del guerriero Annibale, che è ampiamente considerato come uno dei più grandi comandanti militari della storia. Il film ripercorre le battaglie cruciali che ha condotto contro la Repubblica di Roma durante la Seconda Guerra Punica”. Al di là…

Lettera d’amore al Cinema

di Alessandra Turra per ComeDonChisciotte.org Il cinema ha avuto da sempre un ruolo fondamentale nel corso della mia vita. Mi ha fatto sognare, piangere, ridere, arrabbiare, inorridire, arrossire. Pensandoci bene, c’è sempre una motivazione personale nella scelta di una pellicola, in base allo stato d’animo del momento. Alle volte sembra che un film sia stato confezionato ad hoc dal regista e si rivolga direttamente alla nostra parte animica, al bambino che c’è in noi. “Il…

Un divo ordinario della lucida follia di Hollywood: auguri Michael Douglas!

Di Alessandra Turra per Comedonchisciotte.org Michael Kirk Douglas, ai tempi Michael Kirk Demsky, nacque il 25 settembre 1944 a New Brunswick, cittadina nel New Jersey. Figlio dell’attrice britannica Diana Dill e del famoso attore Kirk Douglas, dopo essersi diplomato nel 1963 alla Choate School a Wallingford, decide di intraprendere la carriera di attore, nonostante la riluttanza del padre. Si trasferisce a Santa Barbara in California e si iscrive all’università, dove divide la stanza con…

Fantozzi: risorge per un giorno l’impiegato d’Italia

Di Katia Migliore per ComeDonChisciotte.org L’occasione di tornare a parlare del ragionier Ugo Fantozzi ce la dà l’interessante iniziativa a San Felice sul Panaro, in provincia di Modena, dove domenica 1° ottobre 2023 si terrà l’evento-rappresentazione Il Villaggio Fantozzi: con 200 attori e figuranti e 20 set riprodotti fedelmente, questa iniziativa si preannuncia come il più sentito degli omaggi a un simbolo della nostra cultura che ha abbracciato, dagli anni ’70 in poi, intere generazioni…

Il cinema disarciona il capofamiglia maschio: l’esempio di “Duel” di Steven Spielberg

Di Tomaso Pascucci per ComeDonChisciotte.org A volte, rivedere una pellicola d'antologia può riservare alcuni imprevisti, come nel caso del film Duel, uscito nel 1971, per la regia di Steven Spielberg. Non ho nessuna difficoltà ad ammettere che la prima volta che lo guardai, da adoloscente, la parte cosciente del mio cervello elaborò esclusivamente il contenuto palese del film, ovvero la caccia all'uomo braccato, la mostruosità del camion auto-cisterna inseguitore, l'apparente follia umana, i…

E se la Disney sbaglia tutto

Di Katia Migliore per ComeDonChisciotte.org Il remake de La Sirenetta disneyana sembra sia al di sotto delle aspettative. Dopo i primi giorni ha guadagnato 165 milioni di dollari in tutto il mondo, dei quali 118 milioni in USA e Canada, mentre in Europa e soprattutto in Asia gli incassi restano molto al di sotto delle attese, con un tonfo clamoroso in Cina: meno di 3 milioni di dollari. Insomma, il risultato finale è un passivo che potrebbe costare caro alla Disney: con un budget di spesa…

Kirk Douglas, Trumbo e JFK: Quando i patrioti di Hollywood resistettero allo Stato profondo

Di Matthew Ehret, canadianpatriot.org Negli ultimi decenni, salvo alcune eccezioni, Hollywood (proprio come gran parte dei media mainstream) è diventata un ramo della CIA e del più ampio complesso militare industriale. Mentre le agenzie di fake news come la CNN fanno girare fatti falsi per gli intelletti degli americani dalla mente molle, Hollywood prepara il terreno fertile per far crescere quei semi falsi plasmando i cuori e l'immaginazione delle loro vittime attraverso l'importante potere…

Senz’arte si muore

Poco tempo fa ci é arrivato un manifesto via email riguardante questa nuova casa di produzione cinematografica, chiamata Phausania Film. Loro oltre al manifesto si sono presentati attraverso un cortometraggio animato di 37 secondi: https://youtu.be/cHoVmKNUir4 Nel cortometraggio, delle entità oscure irrompono in una scena di distruzione. Una finestra va in frantumi. Da un pezzo di vetro rotto e da un tronco di un albero abbattuto ancora scavato da queste entità, si crea…

Breve introduzione al cinema di David Lynch

La descrizione della confusione è qualcosa di diverso da una descrizione confusa Walter Benjamin 0.1. Premessa. Qual è il mio mondo? L'opera d'arte moderna si caratterizza per la sua impostazione epistemologica, che consiste nel circoscrivere la natura e i limiti della conoscenza di un oggetto, quale parte della realtà storico sociale cui l'essere umano appartiene(1) . Pertanto, la fruizione di un romanzo moderno pone continuamente il lettore davanti a delle questioni di tipo…

Sette giorni a maggio

di Metthew Ehret risingtidefoundation.net “Sette giorni a maggio” (1964) di John Frankenheimer può essere un film hollywoodiano, basato sull'omonimo libro, ma è anche un resoconto incredibilmente perspicace del problema del pensiero della Guerra Fredda. All'epoca doveva essere una lezione e un avvertimento per coloro che si lasciavano governare dalla paura e dalla convinzione fanatica che l'uso della forza fosse l'unica soluzione per uscire dallo stallo della Guerra Fredda, non irrilevante…

Il contagio di Contagion

Alex Berenson alexberenson.substack.com Ricordate com'era iniziata la pandemia? Il virus aveva colpito prima i giovani. La modella sexy a Londra. La moglie adultera a Minneapolis. Il ragazzo palestrato di Hong Kong. Tutti così sani. E giovani! Poi si erano infettati. Ed erano morti. Avevano avuto convulsioni o qualcosa del genere, è difficile dire esattamente come il virus li avesse uccisi, ma erano sicuramente morti. Peggio ancora, la moglie adultera aveva trasmesso il…

Le figure del tempo in ‘C’era una volta in America’

Anni Venti: due ragazzini ebrei, Max e Noodles, iniziano la loro carriera nella malavita facendo piccoli traffici. Noodles, innamorato di Deborah, finisce in prigione e ne esce durante il proibizionismo. La banda continua a fare affari d’oro, ma a poco a poco tra Max e Noodles il rapporto si guasta. Un giorno, Max muore in uno scontro a fuoco e Noodles resta solo, ma trent’anni dopo riceve una lettera…

Soldi in cambio di riforme? Il “Laboratorio Grecia”, un film fra le Carte di Cinema

Cosa significa ottenere soldi in cambio di riforme economiche? Cosa comporterebbe il Mes per l'Italia? Ce lo dimostra il documentario "LABORATORIO GRECIA". Un film autofinanziato e autoprodotto dal Collettivo Vox Populi e dalla redazione di ComeDonChisciotte.org. Oggi, ne parla la rivista "Carte di Cinema", edita dalla FEDIC, Federazione Italiana dei Cineclub, attraverso questo contributo editoriale a cura della critica cinematografica e psicologa dell'Arte, Paola Dei. Buona lettura. --…