archivi mensili

Luglio 2017

Il Russiagate è in realtà un Hillarygate?

DI PAUL RODERICK GREGORY forbes.com Secondo un insider , lo staff della Clinton ha messo su la balla dell'interferenza russa nelle elezioni meno di 24 ore dopo la sconfitta. Il dossier anti-Trump, preparato da una società di Londra di nome Orbis e pagato da finanziatori democratici non ben identificati, ha costituito una parte fondamentale della narrazione di Hillary: le scappatelle, sia erotiche che d'affari, di Trump in Russia lo hanno reso ostaggio del Cremlino. Questo è stato il modo…

La falsa realtà costruita per gli americani è veramente orwelliana

DI PAUL CRAIG ROBERTS Considerate la costante mutazione della "minaccia musulmana": da al-Qaeda ai talebani, da al-Nusra ad ISIS, da ISIL a Daesh, con una spruzzatina di Russia. All'improvviso, dopo 16 anni di guerre in Medio Oriente contro "terroristi" e "dittatori", il problema è diventato la Russia, il paese più minacciato dal terrorismo musulmano e il più capace di cancellare dalla faccia della terra gli Stati Uniti ed il suo impero vassallo. A livello nazionale, gli americani si sono…

Marianna Madia vuole salvare i Boschi!

DI CARLO  BERTANI carlobertani.blogspot.it Fra le tante nequizie e disperazioni che suscita la nostra amata classe politica, come ogni anno, non mancano gli incendi estivi: stavolta è toccato al Vesuvio, che ha sfoderato un bel pennacchio e copiose nuvolaglie, forse per celare il disgusto che ci circonda. Nonostante gli sforzi dei giornalai e dei tanti parolai di regime, la realtà è amara: dei 38 elicotteri dell’ex Corpo Forestale, soltanto 6 sono in grado di volare. Chi per guai veri, chi…

L’apocalisse turistica dell’Islanda

DI NICOLAS BONNAL dedefensa.org L’Islanda era un’isola selvaggia, magica e sottopopolata. Un sogno per Jules Verne e per cercare raggi verdi. L’Islanda era anche il paese di ragnarok, del grande crepuscolo degli dei. Ora è travolta dal turismo di massa. Due milioni di turisti, aspettiamo si arrivi a dieci o cento per suscitare l’entusiasmo dei social media, per 340.000 abitanti. Un boom speculativo che rovinerà questa povera Isola. Ma è così che vanno le cose. L’ho visto succedere…

La nuova via della seta attraverserà la Siria

DI PEPE ESCOBAR counterpunch.org In mezzo alle varie disgrazie, la Siria sembra intravedere un raggio di sole. Domenica, infatti, l'Associazione Cinese-Araba e l'Ambasciata siriana hanno organizzato un Syria Day Expo, alla presenza di investitori cinesi. È stata una sorta di mini-assemblea dell'Asia Infrastructure Investment Bank (AIIB), definita come "la prima fiera matchmaking per la ricostruzione della Siria". Ci saranno vari séguiti: un Expo per la ricostruzione della Siria; la…

Quando finirà la crisi ucraina? L’opinione di Vladimir Putin

FONTE: RG.RU La crisi in Ucraina durerà fintanto che non si esaurirà la pazienza degli ucraini. Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin, rispondendo alle domande dei dipendenti del complesso industriale Lebedinsky nella regione di Belgorod. Uno degli operai ha chiesto quanto a lungo durerà ancora la crisi in Ucraina, Putin ha definito retorica questa domanda. “Abbiamo un popolo paziente” - ha ricordato il leader russo ponendo l’accento che questo vale sia per i russi, sia per…

La rapida devolution degli Stati Uniti

DI WAYNE MADSEN strategic-culture.org Chiedete agli esperti se la Costituzione permetta agli Stati americani di separarsi: vi diranno di no. Vi faranno notare che la guerra civile ha sistemato, non solo in teoria ma anche in pratica, la questione della secessione. Ma tutti i princìpi costituzionali considerati non impediscono agli Stati Uniti di passare dall'autorità di Washington a quella statale. Sotto le politiche forti di Donald Trump, gli U.S.A. stanno sperimentando lo stesso…

Perché la Palestina è ancora il problema

DI JOHN PILGER counterpunch.org Quando da giornalista in erba mi recai per la prima volta in Palestina negli anni '60, alloggiai in un kibbutz. Le persone che incontrai erano instancabili, spiritose e si autodefinivano socialiste. Mi piacevano. Una sera a cena chiesi di chi fossero le sagome di persone che vedevo in lontananza, oltre il nostro perimetro. “Arabi”, dissero, “nomadi”. Le parole erano quasi sputate fuori. Israele, dicevano intendendo la Palestina, era stato per lo più…

Isis: il gran ballo in maschera della modernità globale

DI GIOVANNI IOZZOLI carmillaonline.com Mentre sta tramontando, tra le rovine di Mosul e Raqqa, la dimensione geografica e “statuale” del Califfato, è bene continuare ad indagare il senso e la traiettoria storica di questa presenza – che perdurerà ancora lungo, in forme mobili e deterritorializzate, a cavallo di almeno due continenti. Da alcuni anni è aperto il dibattito sul rapporto complesso e ambivalente tra il fenomeno Isis e la modernità. Ci si è chiesto spesso: la comparsa del…

Il Russiagate Show va verso la fine. Guai per Trump (e tutti noi)

DI GIULIETTO CHIESA megachip.globalist.it Ci sono riusciti. Donald Trump è fritto, cucinato a puntino. Non resta che mangiarselo. La salsa è in cottura. Il figlio ha pubblicato le lettere della sua “colpa”. Perché l’abbia fatto non so, ma conosco storie, di minor rilievo, in cui il colpevole rivela in anticipo la sua colpa essendo stato informato che “qualcun altro” lo farà assai presto. Resta in vigore il proverbio: “excusatio non petita, accusatio manifesta”. In ogni caso così andranno…

Il G20 dall’inferno

DI PEPE ESCOBAR counterpunch.org Una storia futura sul G20 di Amburgo potrebbe cominciare con un problema posto da Trump qualche giorno prima a Varsavia: "La questione fondamentale del nostro tempo è se l'Occidente abbia la volontà di sopravvivere". Nonostante le filippiche di Stephen Miller - lo stesso che aveva previsto una "carneficina americana" all'inaugurazione del presidente - ad Amburgo potrebbero esserci state alcune risposte. Il G20 nel suo complesso è stata una parata…

Nel mondo rovesciato del G-20, il vero è un momento del falso

SPADINI ROSANNA www.comedonchisciotte.org Al G-20 di Amburgo non ha funzionato nulla, dissidi dentro e scontri fuori. In fatto di disastri, non si sono fatti mancare niente, non solo incomprensioni ideologiche e caos in strada per le proteste che hanno mettono a ferro e fuoco la città. Ed anche Trump non ha fatto  retromarcia sugli accordi di Parigi, stralciati dopo il G7 di Taormina. Sul clima si è consumata ufficialmente la frattura fra Washington e gli altri, il nulla osta degli Usa a…

Gli ebrei dichiarano guerra a Roger Waters

DI GILAD ATZMON gilad.co.uk Non sono l'unico musicista la cui carriera cercano di distruggere. Anche Roger Waters è ora soggetto ad una vile campagna diffamatoria dei sionisti. Un documentario, "Wish You Were not Here" di Ian Halperin, sta per debuttare sugli schermi di tutti gli shtetl del mondo. Il trailer dice che Waters è colpevole dell'ascesa dell'antisemitismo, del fallimento di Israele e praticamente di tutti gli altri problemi ebraici attuali. Un successo impressionante, devo…

Tech-Gleba Senza Alternative

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info La schiavitù, letteralmente, è già pronta per 10 miliardi di esseri umani. Meglio definirla servitù di una sorta di ‘gleba’, e sarà ‘TECH-GLEBA SENZA ALTERNATIVE’. Questo non è un fumetto, è il futuro vicino, vicinissimo, ed è tutto già pronto. Solo che nessuno di noi se ne sta accorgendo, perché chi fra i cittadini oggi si considera attivo, sta combattendo battaglie che, sì, sono sacrosante (mafie, corruzione, Eurozona, migrazioni, ambiente…), ma…

Machiavelli, Marx e le armi di migrazione di massa

DI NICOLAS BONNAL dedefensa.org Caratteristica basilare di un impero multiculturale - e un impero è sempre multiculturale – è quella di conquistare territori e di trasferirci popolazioni allo scopo di ammansirle e controllarle. È quello che si cerca di realizzare nell’Europa di oggi. Conducono qui coloni per sostituire le popolazioni irrequiete – o le si lascia morire. Perché come evidenzia Madison Grant nel suo The passing of the great race un’immigrazione indesiderata smorza la natalità…

Putin e Trump si sono parlati

DI ISRAEL SHAMIR unz.com L'atteso incontro è andato molto meglio del previsto. Le aspettative erano molto basse, soprattutto dopo la visita di Trump a Varsavia, dove ha recitato obbedientemente le banalità della guerra fredda impostegli. The Donald era stato mandato da Washington al G20 di Amburgo con un avvertimento: doveva parlare con Putin solo  in presenza di "adulti", come la zia Fiona (Hill) o lo zio HR (McMaster), ben noti per la loro avversione verso i russi. Lo hanno avvertito…

Stormi di avvoltoi (Rike Geerd Hamer)

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Il 2 di Luglio è morto, in Norvegia, Rike Geerd Hamer, il medico divenuto famoso per la Nuova Medicina Tedesca, che ha avuto – come tutte le scoperte – amanti appassionati e tremendi detrattori. Ma passi: si sa che così va il mondo. Hamer era anche il padre di Dirk, che nel 1978 fu ucciso con una fucilata da un pazzo, al largo dell’isola di Cavallo, in Corsica. Quel pazzo fu ed è Vittorio Emanuele di Savoia, il quale la fece franca grazie alle sue…

Putin: il Trump rappresentato in tv è “molto diverso da quello che ho incontrato”

FONTE: ZEROHEDGE.COM Mentre il presidente americano aveva detto che il suo incontro con Putin era stato "tremendo", il collega russo ha dato una nota di ottimismo circa le future relazioni con l'America. Ha infatti detto che il Trump visto in televisione è diverso da quello della vita reale, aggiungendo che "credo che abbiamo stabilito una relazione". Nella sua conferenza stampa di 25 minuti, Putin ha accuratamente toccato tutte i temi caldi, esprimendo speranza per la Siria, spiegando le…

La lezione di Sergent Pepper’s 50 anni dopo: BASTA combattersi l’un l’altro e focalizziamoci sul vero nemico

DI JOHN WHITEHEAD The Rutherford Institute “Non contarmi se riguarda la violenza. Non mi aspettare alle barricate, a meno che non sia con fiori…. qual è il punto nel bombardare Wall Street? Se vuoi cambiare il sistema, non è bene sparare alla persone” - John Lennon Più le cose cambiano, più rimangono uguali. L’America sta ancora lottando con molti degli stessi problemi oggi - guerre senza fine, agitazione sociale, rivolte di campo, tensioni sociali, brutalità della polizia, divisioni…

Oliver Stone su Vladimir Putin: “Il popolo russo non è mai stato meglio”

DI DOMINIC RUSHE The Guardian.com Il veterano dei registi è stato accusato di aver fatto da ruffiano a Putin con il suo documentario di quattro ore sul leader russo, ma non è pentito. Potrebbe essere questo l'apice della sua carriera? ‘Ti hanno mai menato?” Chiede  Vladimir Putin a  Oliver Stone verso la fine della sua straordinaria intervista-documentario di quattro ore sul leader russo. “Si,” dice Stone. “ E allora non sarà la prima volta, perché dovrai pagarla per quello che…

La valutazione di Putin su Trump al G20 determinerà il nostro futuro

DI PAUL CRAIG ROBERTS Sullo sfondo della riunione di Putin-Trump ci sono le aspirazioni di Israele e dei neocon. Sono queste che guidano la politica estera americana. Perché Washington si impegna così tanto a rovesciare il presidente siriano? Come si spiega l'improvvisa apparizione nel 21° secolo della "minaccia musulmana"? La preoccupazione su tale minaccia come fa ad essere coerente con le guerre fatte contro Saddam, Gheddafi ed Assad, leader che hanno soppresso il jihadismo? Come si…

VACCINI, CIBO, MORTI, DECRETI. THINK (breve ultimo intervento)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info E dove stanno gli altri decreti Ministra Minestra? Se vogliamo fare i pagliacci diciamocelo, se invochiamo la scienza e la Pubblica Salute è un’altra cosa. Cos’è una morte prevenibile? E’ un umano che per una causa del tutto eliminabile dalla sua vita, ha finito per crepare. Conta se ha un anno e mezzo o 65? Sì nella sfera affettiva umana, e solo fino a un certo punto. No nella sfera della razionalità. La morte per una causa prevenibile del tuo…

Gli scienziati avvertono: la chemioterapia potrebbe diffondere il cancro ed attivare tumori più aggressivi

DI SARA KNAPTON telegraph.co.uk Un recente studio dice che la chemio potrebbe permettere la diffusione del cancro ed innescare tumori più aggressivi. Ricercatori americani hanno studiato l'impatto dei farmaci sui pazienti con cancro al seno ed hanno scoperto che questi aumentano la possibilità che cellule tumorali migrino in altre parti del corpo, dove sono quasi sempre letali. In Gran Bretagna, ogni anno viene diagnosticato il cancro al seno a 55.000 donne, 11.000 delle quali…

QUESTO PD, SEMPLICEMENTE, E’ INCAPACE DI GOVERNARE

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Dunque il governo Gentiloni ha protestato, nei giorni scorsi,  perché   le  navi della ONG scaricano i profughi “solo” nei nostri porti, nascondendo a noi governati che “Siamo stati noi a chiedere che gli sbarchi avvenissero tutti in Italia”,  come ha rivelato Emma Bonino, la ministra degli esteri di Enrico Letta. “Nel 2014-2016”, quindi durante il governo Renzi, “che il coordinatore fosse a Roma, alla Guardia Costiera e che gli sbarchi avvenissero…

La sfida di Tallinn: Immigrazione o deportazione?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Quindi se al vertice di Parigi si è affrontato il problema delle ONG, vuol dire che gli stati membri dovranno regolare il flusso migratorio del Mediterraneo, e Minniti ha ammesso per la prima volta che i migranti sono in gran parte economici e arrivano da oltre la Libia. Del resto tutti i media hanno sistematicamente negato la responsabilità delle Ong, e in modo particolare Enrico Mentana si è speso parecchio in proposito «Sta a vedere che adesso…

Paolo Villaggio non era un comico

DI LEONARDO CAFFO facebook.com Paolo Villaggio non era un comico, ma un cinico. Secondo il Foucault de "Il coraggio della verità" l'unica forma di vita realmente filosofica possibile: grazie, dopo anni a leggere i tuoi libri e vedere i tuoi film, per averci insegnato che questo è un mondo pieno di "duca conti", "gran maestri", "contesse serbelloni" ovvero di "gran pezz'di merd" che costringono le nostre esistenze a sopportare "cagate pazzesche" di cui dovremmo tutti fare a meno.…

Debito cinese: tutto quel che sai è falso

DI GODFREE ROBERTS unz.com Praticamente tutto ciò che i nostri media ci dicono sulla Cina è sbagliato, o quantomeno parziale, compresa la storia di un suo 'problema di debito'. I cinesi sono da sempre refrattari ad indebitarsi e così il governo, che, a differenza dei nostri, ha la responsabilità dell'economia. Mao ha dato l'esempio ed ha aumentato il PIL del 6,2% ogni anno per 25 anni senza incorrere nel minimo debito, un evento probabilmente senza pari nella storia. I successori sono…

Grecia… al naturale

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Lo sciopero dei netturbini finisce, stroncato dalle precettazioni e dall’impopolarità, così i porti si possono presentare puliti ai nuovi turisti cinesi che scendono dalle barche e, dopo essersi fatti i loro selfie, ordinano un’insalata al bar, ma bevono il vino portato da casa. I nuovi burocrati imposti dalla Troika guadagnano fior di soldi per smembrare ciò che resta dei beni pubblici, mentre l’”Alta Corte” europea si premura di renderli immuni…

CHI CONDUCE IL GIOCO E CHI DOVRA’ CONDURLO

DI GIANFRANCO LA GRASSA facebook.com 1. Francamente non mi sento molto avvinto dalla discussione sullo ius soli. Intanto non mi piacciono le ciance sul diritto (o i diritti, al singolare o al plurale che dir si voglia). Inoltre, il gioco è fatto apposta per distrarre dalle questioni più rilevanti, in particolare una: non ci si vuol liberare di vecchie diatribe, di vecchie ideologie, di divisioni dei tempi che furono. Sono ancora utili al potere di gruppi ormai corrotti e abbastanza…