Home / Attualità / Per la manifestazione per la libertà di scelta vaccinale Pesaro, 8 luglio 2017

Per la manifestazione per la libertà di scelta vaccinale Pesaro, 8 luglio 2017

DI MARCO MAMONE CAPRIA

hansruesch.net

Nota
Avevo preparato questo testo come traccia del mio intervento. Dato il gran numero e la varietà degli oratori – genitori, rappresentanti di associazioni, avvocati, medici, giornalisti, studiosi ecc. –, che hanno reso ancor più memorabile questa straordinaria giornata di democrazia, ho dovuto ridurre il mio contributo dal palco. Pubblico il testo completo, aggiungendo alcune note con riferimenti. Alla manifestazione si stima che abbiano partecipato oltre 40.000 cittadini, provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero, portanti cartelli e striscioni, e che sono rimasti un sabato pomeriggio di luglio per più di tre ore sotto al sole del Parco Miralfiore di Pesaro. Oltre a mostrare quanto fortemente la questione della libertà di scelta in materia di vaccini sia sentita da un’ampia e trasversale (sia politicamente che generazionalmente) sezione della cittadinanza, le sole dimensioni e la spettacolarità dell’evento avrebbero dovuto fare di questa manifestazione una notizia da prima pagina sui principali giornali e telegiornali, soprattutto in un momento come  l’attuale in cui il decreto vaccini è in discussione al parlamento italiano.
Invece nessuno dei principali quotidiani italiani, e tanto meno i telegiornali nazionali della RAI, ne hanno fatto la minima menzione (salvo nelle edizioni regionali), né sabato né domenica.
Di sicuro non ha aiutato la “vendibilità” della notizia la triste circostanza che l’evento si è svolto… in maniera civilissima: non si sono verificati né tafferugli né incidenti, e il parco è stato restituito alla città esattamente come era prima.
#
Ciò conferma ancora una volta che i principali media sono sistematicamente utilizzati dal potere industriale, e in particolare farmaceutico, per sopprimere prese di posizione, non importa quanto fondate e largamente condivise dalla cittadinanza, che potrebbero mettere a rischio i suoi profitti.
CONTINUA QUI

Pubblicato da Davide

  • giorgio peruffo

    Già, i media campano sulla pubblicità e di pubblicità sui farmaci siamo pieni.
    Il fatto da ridere è che i media strombazzano che siamo liberi mentre trasmettono che siamo obbligati a vaccinarci.
    Più andiamo avanti e più ci obbligano su qualche nuova cosa, in nome della libertà, s’intende.
    Non mi sono mai sentito così oppresso come da quando faccio parte della UE.

  • Mario Poillucci

    Disobbedire, disobbedire sempre! Non pagare il lurido canone rai poichè la rai è una bruttura, una viscida turpitudine che genera repulsione e sdegno. Non comprare quotidiani diffusivi di menzogne e sodali di congreghe malavitose! Protestare pesantemente verso le nostre vendute e servili stituzioni sempre sull’attenti quando ordinano lobby, banche, az. farmaceutiche e tutti i poteri forti! Per questo tutti ci disprezzano! Siamo un paese vile e smidollato, amministrato da vili personaggi senza onore e decoro! Mediante folli e criminali vaccinazioni di massa stanno attuando un disegno delinquenziale degno della peggior feccia criminale nazista! Disobbedire e ribellarsi pesantemente e diffondere informando al massimo sulle malate trame governative attuate in ossequio ai diktat lobbisti!!

  • Nathan

    Non capisco se la questione sia la copertura mediatica o i vaccini. Per la copertura credo che sia una scelta editoriale condivisibile o meno come quella di vaccinare o meno le persone.
    Per i vaccini credo che sia un obbligo vaccinarsi contro malattie che per anni hanno colpito e duramente le persone, e se uno non si fida beh si può fare uno stato tutto suo ma mai a discapito della salute altrui.

    • Holodoc

      Ti fanno vaccinare anche contro la difterite, di cui in Italia ci sono stati solo 2 casi accertati in 15 anni…

      • Nathan

        Sarà forse anche a causa dei vaccini che ci sono solo due casi?

    • MarioG

      Ma cosa dice?!
      Colui che deve farsi uno stato tutto suo è colui che obbliga a vaccinarsi TUTTI, oltre sè stesso.

      NON SI RENDE CONTO CHE SI CONTRADDICE?
      Se lei sostiene l’utilità dei vaccini, si vaccina e guarda felice quei “dementi” che non si vaccinano e si ammalano. Che gliene importa a lei?
      A discapito loro!

  • Oggi manifestazione davanti alla RAI – denuncia del silenzio stampa
    http://www.agi.it/video/2017/07/18/video/presidio_del_moige_in_rai_contro_la_censura_dei_tg_sui_vaccini-1965775/

    Il muro di silenzio si rompe
    Corriere
    «No ai vaccini obbligatori». Migliaia di genitori free vax davanti al Senato
    VIDEO
    http://video.corriere.it/no-vaccini-obbligatori-migliaia-genitori-free-vax-al-senato/dfe0e60c-6c51-11e7-adf5-09dddc53fe2d

    Huffingtonpost
    Aria di incidente sui vaccini.
    Il Senato si scalda sull’emendamento per le dosi monocomponenti. Esposito in Aula attacca Lorenzin
    L’esponente Pd contro il ministro: “Sono le case farmaceutiche a doversi adeguare alle leggi, non viceversa.
    http://www.huffingtonpost.it/2017/07/19/aria-di-incidente-sui-vaccini-il-senato-si-scalda-sullemendame_a_23037181/?utm_hp_ref=it-homepage