Archivi etichette: globalizzazione

Il mondo post-coronavirus

Di Aleksandr Loseve e Andrey Ilnitsky stalkerzone.org L’Occidente è in una profonda crisi esistenziale. La globalizzazione sta andando a rotoli e il collasso delle risorse per le principali economie mondiali si sta facendo più chiaro. Il mondo in stile americano, in cui il dollaro è il principale prodotto realizzato dagli Stati Uniti per l’esportazione, ha affrontato l’esaurimento del modello di sviluppo e ha accumulato enormi debiti, il cui volume totale ha già raggiunto il 320% del PIL globale. Il più …

Leggi tutto »

Svezia: la Società Sperimentale

DI KENT ANDERSEN facebook.com Si può dire ciò che si vuole di Stefan Löfven (leader del Partito Socialdemocratico svedese e premier dal 2014), tranne che gli manchi sicurezza politica e voglia di cambiamento. In pochi anni la Svezia è passata dall’essere un Paese stabile, neutrale, tranquillo, ricco, imperturbabile e ben governato, ad un Paese instabile, caotico e misero, laboratorio per esperimenti politici come mai se ne erano visti prima. Al momento Löfven &C assicurano che la Svezia diventerà una terra …

Leggi tutto »

Laboratorio Grecia: così è nata la nostra crisi

Laboratorio Grecia così è nata la nostra crisi

“LABORATORIO GRECIA” è un viaggio che attraversa la Storia greca ed europea passata e recente: dalla seconda guerra mondiale alla crisi che viviamo. Un documentario di Storia e di tante storie. Il seguente articolo (pubblicato anche sulla stampa greca) anticipa una parte del lavoro di inchiesta realizzato per il docufilm, uscito nelle sale greche nel dicembre 2019. In Italia, lo vedremo molto presto gratuitamente online.   Laboratorio Grecia: così è nata la nostra crisi di Jacopo Brogi – freelance United …

Leggi tutto »

La globalizzazione e le precarie catene distributive dei farmaci essenziali

  F. William Engdahl journal-neo.org I gravi rischi e pericoli insiti nel processo di delocalizzazione mondiale e nella cosiddetta globalizzazione degli ultimi 30 anni o giù di lì stanno diventando sempre più evidenti, mentre l’emergenza sanitaria in corso in Cina minaccia le catene della distribuzione globale dalla Cina verso il resto del mondo. Anche se gran parte dell’attenzione è focalizzata sui rischi per la componentistica degli smartphone o sulla produzione automobilistica in crisi per i mancati arrivi di parti essenziali …

Leggi tutto »

Il libero mercato non è in grado di rispondere alla sfida dei coronavirus

Leigh Phillips jacobinmag.com Se per le aziende farmaceutiche non è redditizio mettere a punto una terapia, non la metteranno a punto. Non potremo vincere la lotta contro i coronavirus e le future malattie infettive se non finanzieremo adeguatamente un settore pubblico che sia in grado di valorizzare la salute pubblica rispetto al profitto. Tra tutte le notizie sensazionali sull’epidemia di coronavirus di Wuhan, spicca una citazione su Nature di uno dei maggiori esperti mondiali di questa famiglia di virus, il …

Leggi tutto »

Le multinazionali evadono miliardi ma il governo vuole la galera per idraulici e muratori

DI PAOLO BECCHI E GIOVANNI ZIBORDI liberoquotidiano.it Dato che il governo non vuole aumentare il deficit pubblico e neanche l’IVA, deve alla fine aumentare tante piccole tasse di qui e di là , e dato che si tratta di una coalizione traballante, di gente che non ha mai lavorato nel settore privato e che crede che ci siano 200 o 300 miliardi di “sommerso”, pensa di cavarsela con “la caccia all’evasione”. Come noto in Italia idraulici e altri che fanno …

Leggi tutto »

La cultura della dignità

DI MARCO GIANNINI comedonchisciotte.org Luogo. Lev Semënovič Vygotskij (in figura 1) affermò che “una parola senza significato non è una parola” [1],  bensì “un suono vuoto” e brillantemente aggiunse che il significato di un termine “è soltanto una pietra nell’edificio del senso”. [2] La citazione dello psicologo russo è una eccezionale premessa per quanto riguarda la terminologia di “luogo antropologico”. L’antropologia, infatti, non si limita a studiare gli influssi dell’ambiente sulla cultura ma fa luce su implicazioni profonde di tipo simbolico. …

Leggi tutto »

GLOBALIZZAZIONE E LIBERALISMO SONO SULL’ORLO DEL COLLASSO – MA DOPO CHI E COSA VERRÀ

  DI ALEXANDER DUGIN fort-russ.com Il liberalismo e la globalizzazione hanno decisamente fallito. La situazione mi ricorda gli ultimi anni dell’URSS. Allora, il vero potere era ancora totalmente nelle mani del Partito Comunista che controllava quasi tutto, ma allo stesso tempo l’intero sistema era finito. E chiunque avrebbe potuto accorgersene. Attualmente, per il dominio globale delle élite liberali ci troviamo nella stessa identica situazione. Esse controllano ancora tutto, ma sono già nella fase terminale. Scompariranno alla stessa velocità del comunismo …

Leggi tutto »

Il governo tiene nonostante le tante ‘manine’, perché il potere logora chi non ce l’ha

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Nel mondo della globalizzazione sono saltate tutte le regole della modernità, quella per intenderci dei grandi progetti progressisti del passato, Illuminismo, Idealismo, Marxismo, sostituiti da una poltiglia indifferenziata di idee, che rientrano nel campo di alcune categorie, nuove o indifferenziate, tipo populismo, sovranismo, nazionalismo, liberismo. Sarebbe buona cosa e giusta capirne il senso, ma naturalmente l’opinione pubblica spesso lo ignora decisamente, ed è per questo che si lascia distrarre dalle campane stonate dei media mainstream. Dice …

Leggi tutto »

Tre centesimi e sette

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Penso che le notizie più brutte dell’anno siano quelle che vengono dalla Francia in queste ore. Perché riguardano qualcosa che va alla radice stessa della nostra vita. Riassumiamo. Gli scienziati ci dicono che siamo sull’orlo di una catastrofe planetaria, indotta dai cambiamenti climatici, a loro volta indotti da come la specie umana sta trasformando il pianeta, e che l’unica speranza sia prendere subito misure drastiche. Le previsioni e le statistiche precise su un argomento come il …

Leggi tutto »

Slavoj Žižek: Fino a quando il mondo ricco non pensa “un mondo”, la migrazione si intensificherà

DI SLAVOJ ŽIZEK rt.com Il mondo “ricco” ha urgente bisogno di affrontare le ragioni alla base della migrazione di massa, piuttosto che i suoi sintomi. E di capire che [tutti noi] viviamo in un solo mondo. La migrazione è, ancora una volta, notizia principale. Colonne di migranti dell’Honduras si stanno avvicinando al confine degli Stati Uniti attraverso il Messico; i migranti africani hanno rotto le barriere e sono entrati nella piccola exclave spagnola sulla punta settentrionale dell’Africa; i migranti mediorientali stanno cercando …

Leggi tutto »

United Colors of Benetton

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org C’è effettivamente qualcosa di osceno nell’arroganza con cui Autostrade per l’Italia si è preoccupata di contratti e penali prima di chiedere scusa per il disastro annunciato. Ma vista la tragedia di cui è responsabile, forse avrebbe dovuto preoccuparsi della propria sopravvivenza, cercando di trovare un accordo con il nuovo governo, che ha deciso di toglierle la concessione statale con cui era stata miracolata. Oppure potrebbe farsi una ragione della necessaria revoca, pretesa anche dal popolo italiano, che …

Leggi tutto »

L’assenza di diplomazia sta isolando Washington

  DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org La dissoluzione dell’Unione Sovietica aveva tolto i freni all’unilateralismo di Washington. I Neoconservatori, appena saliti al potere, avevano colto l’occasione e sostituito la diplomazia con le minacce e la coercizione. Uno dei peggiori esempi viene dalla presidenza di George W. Bush, quando il Vicesegretario di Stato, Richard Armitage, aveva intimato al Pakistan di fare quello che gli era stato ordinato, altrimenti sarebbe stato bombardato fino ad essere riportato all’età della pietra. Abbiamo fatto una …

Leggi tutto »

Il Mondialismo

Un immigrato negro fa il gesto dell'ombrello.

L'amarezza di essere italiano. Di vedere annichilito il proprio Paese, la propria storia, la propria cultura, il proprio futuro, la propria vita. Perché, nel bene e nel male, siamo il nostro Paese. Senza che nessuno alzi un dito per opporsi alla propria morte...

Leggi tutto »

Franco Piperno e l’ultima tornata elettorale

DI FRANCO PIPERNO commonware.org 1) La globalizzazione e la crisi della democrazia rappresentativa. Le elezioni politiche italiane hanno confermato, e certo non si può dire che ve ne fosse bisogno, l’impotenza fatale nella quale versa il sistema della rappresentanza, sistema chiamato, per abuso lessicale, “democrazia rappresentativa”. Il fenomeno che si svolge sotto i nostri occhi ha un aspetto, nel breve medio periodo, propriamente epocale – investe contemporaneamente pressoché tutto l’Occidente e non solo; ed in questo senso, è la più …

Leggi tutto »

Nel frattempo due applausi per lo Stato Nazione

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Il sistema capitalistico imperialista ha dominato il mondo per almeno due secoli e mezzo, oggi si  è ulteriormente trasformato da industriale in finanziario, un  sistema molto volatile e dinamico, che si adatta continuamente rispetto all’evolversi economico in maniera camaleontica, per cambiare pelle, rafforzarsi e impedire ai nemici di colpirlo. L’imperialismo del ‘900 infatti era espressione dei conflitti esistenti tra le diverse potenze occidentali, che sfociavano in una serie di guerre altamente distruttive. Però il periodo di rivalità …

Leggi tutto »

Schiavitù 2017

DI PETER KOENIG thesaker.is Quando nel XVIII e XIX secolo gli schiavi africani non si “comportavano bene”, venivano picchiati con ferocia, qualche volta a morte, in modo che fossero di monito agli altri. Erano privati del cibo per le loro famiglie. Le donne venivano violentate. Erano venduti a padroni bianchi ancora più severi. Le loro vite valevano quanto il valore del lavoro che potevano rendere. Erano trattati come oggetti, senza calore umano. Oggi siamo tutti diventati schiavi: schiavi del potere …

Leggi tutto »

UE: il Messianismo e l’ombra di Weimar

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Uno spettro si aggira per l’Europa ed è un senso di smarrimento e paura.  Tra disfattismo e populismi, l’Unione Europea si trova sulla soglia di una svolta epocale e diverse sono le forze centrifughe che la attraversano in direzioni trasversali, si avverte ovunque un panico generalizzato e l’incapacità di rallentare e mettere a fuoco. Ci sono date che hanno segnato un cambio di rotta traumatico nella storia occidentale, una di queste è la caduta del muro …

Leggi tutto »

L’Italexit, il gattopardo e i sovranisti con il cerino in mano

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Il fatto che la sindaca Virginia Raggi sia tenuta sotto interrogatorio per più di otto ore, che nemmeno Totò Riina, dimostra non solo che la giustizia al servizio dell’establishment azzanna le proprie vittime puntuale come un orologio al quarzo, ma anche che la rivoluzione dei 5 Stelle sta colpendo i gangli vitali del sistema affaristico mafioso, sia romano che nazionale, visto che i sondaggi li danno al 31,7% e oltre. Però altre faglie, cariche di energia, …

Leggi tutto »

L’ultimo secondo del mondo (bye bye Obama)

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr La visita di Barack Obama scommetteva (sbagliando) su un passaggio di consegne verso la nuova amministrazione USA, ma si è trasformata in un testamento. Uno Tsipras visibilmente imbarazzato ha evidenziato una trasformazione in atto delle radici stesse dell’umanità in Grecia. Forse la visita era, in realtà, un tentativo di spingere i negoziati su Cipro, in svolgimento contemporaneamente in Svizzera, ammorbidendo il fronte Greco, che bocciò un accordo molto simile (forse migliore) già nel 2004. Del resto …

Leggi tutto »

La globalizzazione è spacciata

DI RAUL ILARGI MEIJER theautomaticearth.com Leggo molto, e l’ho fatto per anni, di finanza e argomenti affini (e sono molti), il che significa che mi sono inevitabilmente imbattuto in cataste di discorsi insensati. Ma per qualche ragione, e credo di sapere il perchè, il Q3 del 2016 (third quarter, suddivisione dell’anno per la finanza e le imprese in quattro quarti, Q3: 1 Luglio – 30 Settembre, ndt) si piazza per un posto in cima (o in fondo) a questa lista, e …

Leggi tutto »