archivi mensili

Gennaio 2010

DITTATURA DEL PROLETARIATO

DI VALERIO EVANGELISTI carmillaonline.com Questo raccontino è apparso sul numero speciale de Il manifesto del 17 dicembre 2009, intitolato "Comunista a chi?". Lo dedico a Manolo Morlacchi (nella foto) e Costantino Virgili, ennesimi "brigatisti nelle intenzioni" (cioè "non hanno fatto un cazzo ma avrebbero potuto..."), finiti in galera a scopo preventivo. Il primo, poi, per ragioni "di stirpe ] (V.E.) «“Socializzeremo tutto, eccetto i barbieri”» disse Paolo Ferrero, esausto,…

BREVE RISPOSTA A PAOLO BARNARD

DI CARLO MATTOGNO andreacarancini.blogspot.com Senza intento polemico, ma solo a scopo di chiarimento. Barnard dichiara in questo Blog che si riferiva a coloro che parlano di “olocaustino”, ma poi coinvolge anche la storiografia revisionistica. Si stupisce che costoro si accaniscano con l’Olocausto e chiede loro «perché non vi rompete gli occhi a studiare l'evidenze dello sterminio dei pellerossa, degli armeni, degli indios, dei filippini, degli indonesiani, dei congolesi».…

I RAGAZZI DEL GRANDE FRATELLO IN MISSIONE AD HAITI

DI ROBERTO QUAGLIARoberto.info Credete si tratti di uno scherzo? No, no, questa è una proposta serissima! Mandiamo “i ragazzi del Grande Fratello” in missione ad Haiti. Per essere sicuro che nessuno fraintenda, sottolineo che questa non è una trovata polemica. E’ piuttosto un’anticipazione dell’esito inevitabile delle cose per come è strutturata la società occidentale oggi. Quindi tanto vale farlo subito, prima che il Grande Fratello di qualche altra nazione ci preceda. Se una vetta è…

LA VOCE GROSSA DELL' UE CONTRO LA GRECIA NASCONDE

IL DESTINO SEGNATO DELL' EURO FONTE: MOVISOL. ORG Il modo in cui l'Unione Europea sta gestendo la crisi finanziaria greca ricorda la dinamica di un'automobile che finisce sul ghiaccio. Una volta iniziato a slittare, qualsiasi cosa faccia il guidatore, col volante, l'acceleratore o il freno, accelererà o aggraverà l'unico esito possibile del testacoda: uno schianto. E così l'UE, minacciando la Grecia di multe, negando gli aiuti finanziari ed esigendo un'austerità feroce, peggiora la…

I NUMERI TRUCCATI SUI TEMPI E IL CONDONO PER I SOLITI NOTI

DI BRUNO TINTI antefatto.ilcannocchiale.it Durata massima: ma se si trattasse di un'operazione chirurgica, farebbero morire il paziente? Ieri 20 gennaio il Senato ha approvato il "processo breve"; adesso dovrà passare alla Camera e poi diventerà legge dello Stato. Magari "legge dello Stato" è troppo, visto che è una legge che serve solo per evitare a Berlusconi di essere condannato per corruzione in atti giudiziari e di essere l’unico (credo) premier del mondo occidentale…

LA BANCAROTTA POTREBBE GIOVARE AGLI STATI UNITI

DI GIDEON RACHMAN The Financial Times In una storia di Winnie-the-Pooh c’è un momento in cui viene chiesto all’orsetto se preferisca spalmare sulla sua fetta di pane il miele o latte condensato e lui risponde “tutti e due”, una questione non poi così importante per uno dei personaggi più amati dai bambini ma che diventa ben più problematica se una grande nazione inizia a comportarsi in modo altrettanto infantile: infatti, quando è stato chiesto agli americani cosa volessero, se meno tasse, un…

STUCCHEVOLE, FORSE. MA AVATAR E' UN FILM PROFONDO

IMPORTANTE E CHE DA' DA PENSARE DI GEORGE MONBIOT guardian.co.uk Avatar, lo strepitoso film in 3-D di James Cameron, è profondo e al tempo stesso profondamente insulso. Profondo perché, come la maggioranza dei film sugli alieni, è una metafora sul contatto fra culture diverse. Ma in questo caso la metafora è cosciente e precisa: questa è la storia dello scontro fra gli Europei e le popolazioni native dell’America. È anche profondamente insulso perché architettare un lieto…

RESA DEI CONTI PER ISRAELE

DI JOHN PILGER newstatesman.com Un nuovo movimento globale sfida le violazioni delle leggi internazionali da parte di Israele con le stesse strategie usate contro l’apartheid La farsa del summit sul riscaldamento globale di Copenhagen ha confermato l’esistenza di una dichiarata guerra mondiale dei ricchi contro la maggior parte dell’umanità. Ha anche evidenziato un focolaio di resistenza che sta crescendo come non mai: una sorta di internazionale planetaria che collega la…

I PADRONI DEGLI STATI

DI IDA MAGLI Italiani liberi Da molti giorni si discute di tasse: tagliarle, non tagliarle, con la conclusione, abbastanza assurda, che questo non si può fare, come ha detto Berlusconi, a causa “dell’eccessivo debito pubblico e dell’aumento degli interessi da pagare su questo debito”. Assurda nel senso che non si capisce perché mai il Governo abbia avanzato un’ipotesi del genere se non aveva intenzione di passar sopra al problema del debito pubblico e dei suoi interessi visto…

L'ASSE ROMA – TEHERAN

DI GIULIO MEOTTIThe Wall Street Journal Quando si tratta di placare la Repubblica Islamica, nessun'altra nazione occidentale si china in giù quanto l'Italia. Tra l'indignazione internazionale sulle brutalità del regime iraniano al proprio popolo, il Ministro degli Esteri Italiano Franco Frattini, ammonisce l'Europa: " Non si devono chiudere i ponti con l'Iran che è una figura chiave nella regione". Affinché si respinga ogni azione militare per fermare il…

HAITI E I QUATTRO TIRAPIEDI

DI JIM KIRWAN rense.com Le quattro creature in questione sono George H. W. Bush, Bill Clinton, George Bush Jr. e Obamanation , che è appena stato accolto nel club esclusivo dei criminali di guerra. Messi insieme, il loro operato in materia di diritti umani in periodi di calamità, che siano di origine naturale o umana, lascia letteralmente inorridito chiunque pensi che il governo degli Stati Uniti possa essere "qui per aiutare".

GHETO CAPIO

DI EUGENIO BENETAZZO eugeniobenetazzo.com Nel dialetto veneto, soprattutto nell'hinterland vicentino, vi è una locuzione verbale molto diffusa, "gheto capio" che significa "hai capito ?" utilizzata spesso anche come modo per intercalare durante una conversazione con uno o più interlocutori. Scrivo questo redazionale per rispondere alle accuse di leghismo e razzismo che mi sono state rivolte in occasione della pubblicazione di un altro articolo di inchiesta, al cui interno analizzavo la…

ARRIVA IL BENGODI NUCLEARE

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com/ Mentre i giornali ci solleticano con le abituali vicende legate alle tasse – oggi si tolgono, domani no, troppo tardi, forse dopodomani… – oppure con le molte leggi e leggine utili a riformare la giustizia (minuscolo) per il solo comprensorio di Arcore, sono state emanate le direttive per le future centrali nucleari. In sostanza, si dice che dovranno essere vicine all’acqua e lontane dalle aree sismiche: elucubrazioni che, anche chi…

IO E VOI CHE LEGGETE, POVERI STRONZI, DI NUOVO FOTTUTI DAL POTERE

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Dio mio, il Potere ci ha fottuti di nuovo, poveri stronzi che siamo tutti noi scribacchini dall’Antiqualcosa, e tutti voi tossicomani della Rete. Poveri, poveri gonzi, la pena che facciamo è straziante. Ditemi, dove risiede la stanza dei bottoni di questo meraviglioso web? Sta in America, fra le mura dell’ICANN, per fare un esempio, ma sta lì, nelle corporate rooms di quel Paese, proprio quello, chiaro? E allora, allora, ma vi sembrava possibile…

CHI HA PAGATO IL VIAGGIO AD HAMMAMET ?

DI VALERIO LO MONACO ilribelle.com Oltre a giornalisti di varie tv e quotidiani - il TG5, ovviamente, visto che Mediaset deve quasi tutto della sua fortuna proprio a Craxi, ha realizzato addirittura servizi speciali - si sono recati alla cerimonia di commemorazione del leader socialista anche vari esponenti politici e familiari. Come è normale che sia. Sicuramente per i familiari, un po' meno per chi fa ancora politica attiva nel nostro paese, anche se le due cose, per i…

COMMOZIONE INDOTTA

DI MASSIMO FINI antefatto.ilcannocchiale.it Un paio di anni fa, a Roma, nel popoloso quartiere di Porta Pia, un portinaio che stava pulendo delle vetrate al quarto piano di un palazzo perse l'equilibrio e precipitò sul selciato, morto. La gente che passava aggirava il cadavere oppure disinvoltamente lo scavalcava, badando bene a non inzaccherarsi le scarpe. La settimana scorsa passavo per via Fabio Filzi, a Milano, una strada piena di negozi e di gente. Un uomo era riverso per…

SEI MESI DI VITA ?

DI JAMES HOWARD KUNSTLER kunstler.com/blog Per l’economia, intendo. Specialmente la parte che consiste nello scambiarsi certificati di carta. Sono queste le voci che ho percepito nelle prime due settimane del 2010, e perdonatemi se non ho un fascio di tabelle e grafici per dimostrarlo. Tutti gli altri, o quasi, che blaterano di queste cose sul web forniscono abbondanti analisi statistiche: Mish, The Automatic Earth, Chris Martenson , Zero Hedge, The Baseline Scenario . Vale…

LITUANIA: CONFERMATI I “BUCHI NERI” DELLA CIA

A CURA DI RED VOLTAIRE Il prezzo da pagare per essere membro della NATO è stato quello di permettere a Washington di calpestare la sovranità nazionale. La Lituania ha offerto tutte le condizioni necessarie per rendere operativa una prigione segreta della CIA per detenuti implicati (ipoteticamente) con il terrorismo, secondo quanto confermato da un'inchiesta realizzata dal parlamento. Il parlamento lituano ha ammesso che questo paese accettò di installare prigioni segrete,…

PERCHE' LO STATO NON PUO' RIABILITARE CRAXI

DI MASSIMO FINI gazzettino.it Puntualmente all’avvicinarsi dell’anniversario della morte di Bettino Craxi si parla di riabilitazione Per la verità Craxi è già stato riabilitato dallo Stato. Anni fa il presidente della Camera, Marcello Pera, si recò sulla sua tomba, ad Hammamet, per onorarne la memoria. Quest’anno vi si recherà mezzo governo e il sindaco Letizia Moratti vuole dedicargli una piazza anche se l’80% dei milanesi si è detto contrario. Ora, chiunque può riabilitare Craxi…

IL DECANO DEI PRIGIONIERI POLITICI NEL MONDO

DI RENE' NABA mondialisation.ca Per una proclamazione unilaterale d'indipendenza della Palestina e la sua iscrizione nel patrimonio dell'umanità Parigi, 21 novembre 2009. Mese carico di date simboliche pregne di decisioni dolorose e dalle drammatiche conseguenze per il popolo palestinese. Novembre commemora al contempo la Promessa Balfour, il 2 novembre 1917, che impegnava la Gran Bretagna a pianificare su un territorio altrui un "Focolare nazionale ebraico" in Palestina , la…

QUELLO CHE NON VI SENTITE DIRE SU HAITI (E CHE INVECE DOVRESTE CONOSCERE)

DI CARL LINDSKOOG commondreams.org Nelle ore seguenti il devastante terremoto di Haiti la CNN, il New York Times ed altri media importanti hanno adottato un'interpretazione comune circa le cause di una distruzione così grave: il terremoto di magnitudo 7.0 è stato tanto devastante perché ha colpito una zona urbana estremamente sovrappopolata ed estremamente povera. Case "costruite una sull'altra", edificate dagli stessi poveri abitanti, ne hanno fatta una città fragile. Ed i molti…

LA 'FALSA' PANDEMIA

DI FIONA MACRAE www.dailymail.co.uk Le case farmaceutiche hanno approfittato della paura per l'influenza suina, afferma il presidente della sanità europeo L'epidemia di influenza suina era una "falsa pandemia" spinta dalle compagnie del farmaco che hanno fatto in modo di guadagnare miliardi di sterline approfittando di un allarme su scala mondiale, ha affermato uno dei maggiori esperti di salute. Wolfgang Wodarg, presidente della commissione Sanità del Consiglio d'Europa,…

HAITI: L’ASTA DEI CADAVERI E TOPOLINO

DI MIGUEL MARTINEZ kelebek.splinder.com/ Arrivano sode e tonde le cifre dei morti nel terremoto di Port-au-Prince, ovviamente molto prima che qualcuno abbia contato realmente i cadaveri. E' l'effetto dell'asta mediatica, vinta da un senatore haitiano che ha sparato la cifra trionfale di "500k", come titolano i giornali anglosassoni per risparmiare spazio. E' il perfetto trauma - per usare il termine di Mario Perniola - privo di qualunque contesto, che fa provare una gradevole…

1947: LA GUERRA BIOLOGICA USA CONTRO L'ECONOMIA MESSICANA

DI GASTON PARDO Réseau Voltaire Mentre una parte dell'establishment militare messicano conduce una campagna per un riavvicinamento del Messico alla NATO, un libro polemico rievoca i colpi inflitti al Messico da parte degli Stati Uniti. Nel 1847, Washington ha conquistato metà del territorio del suo vicino. Nel 1947 ha saccheggiato la sua economia. In entrambi i casi, osserva Gastón Pardo, gli Stati Uniti si sono attribuiti il ruolo del buono falsificando la realtà. 1847: una guerra…

CHI CI GUIDERA’ ALLORA ?

DI DAN ALLEN energybulletin.net La Terra delle illusioni I nostri leader ci hanno deluso. I nostri leader ci stanno deludendo. I nostri leader continueranno a deluderci. Mentre ci allontaniamo dal summit-farsa di Copenhagen 2009 sul clima, il fallimento dei nostri leader è ancora una volta messo a nudo di fronte a noi, ma solo per un breve attimo, prima di immergersi nuovamente dietro la facciata pubblicitaria patinata fatta di vane promesse e false speranze.…

ITALIANO O TERRONE D’EUROPA: QUANDO L’ IDENTITA’ E’ LA STESSA

DI FRANCO CARDINI ilgiornale.it L’identità è ordinariamente definita come coscienza di se stessi - anzitutto «sentita» e «vissuta», ma della quale va acquisita razionale consapevolezza -: cioè della propria specificità, di quel che distingue «noi» dagli «altri»; e della gradualità dell’essere «noi» rispetto agli «altri», che sono tali secondo criteri di maggiori o minori prossimità e/o affinità. Quindi, l’identità è per sua natura dinamica, in quanto si modifica nella storia; ed è…

RUSSIA E CINA MANTENGONO UN PUNTO D'APPOGGIO IN YEMEN

DI THALIF DEEN atimes.com La Russia ha battuto sul tempo gli Stati Uniti nel mercato multimilionario degli armamenti in uno Yemen al verde, i cui acquisti di armi sono stati finanziati principalmente dalla vicina Arabia Saudita. Le forze armate yemenite, attualmente sottoposte ad un ambizioso programma di modernizzazione dal valore stimato di 4 miliardi di dollari statunitensi, sono equipaggiate con armi provenienti in gran parte da Russia, Cina, Ucraina, Europa dell'est e…

FISICO IRANIANO UCCISO

Di GLENN GREENWALD salon.com Nel febbraio 2007 scoppiò una controversia quando il professore di legge dell’università del Tennessee Glenn Reynolds, autore del blog politico “Instapundit”, disse che in risposta alle attività nucleari dell’Iran, l’America doveva “uccidere i mullah radicali e gli scienziati atomici iraniani” -- in altre parole, il governo americano avrebbe dovuto semplicemente selezionare le figure religiose e gli scienziati in Iran che non gli andavano a genio…

ONG, TELEMUTILATORI UMANITARI E ALTRI SPETTACOLI

DI MIGUEL MARTINEZ kelebek.splinder.com E' solo una notizia, letta al volo in rete e riguarda un tema su cui so poco: il terremoto di Haiti. Resto colpito da due dettagli: è il paese più povero del continente americano, 153esimo su 177 paesi del mondo secondo le solite, discutibili classifiche. Una disoccupazione stimata tra il 50% e il 70%. Eppure, la capitale di questo paese ha 1.700.000 abitanti, più del comune di Milano, a dimostrazione di come l'urbanizzazione dei nostri tempi…

IL 2010 DEGLI U.S.A: DICHIARARE GUERRA IN TUTTO IL MONDO

DI RICK ROZOFFStop NATO Il primo gennaio inaugura l'ultimo anno della prima decade del nuovo millennio e di dieci anni consecutivi di guerre condotte dagli Stati uniti in medio oriente. A partire dal 7 ottobre 2001, missili e bombe si abbattono sull'Afghanistan, le operazioni di guerra americane all'estero non si sono fermate un anno, un mese, una settimana o un giorno nel ventunesimo secolo. La guerra in Afghanistan, il primo conflitto aereo e di terra degli U.S.A. in Asia dalle…