Home / ComeDonChisciotte / A CHI APPARTIENE TUTTO L' ORO DEL MONDO

A CHI APPARTIENE TUTTO L' ORO DEL MONDO

FONTE: IL DERVISCIO (BLOG)

MM News pubblica una lista di 107 nazioni e delle loro riserve in oro in tonnellate e in percentuale delle riserve nazionali.

Le prime venticinque le trovate qui sotto,

L’oro del mondo

la lista completa al sito linkato.

Cosí, spontaneamente, un paio di osservazioni:

l’Italia è al quarto posto dietro a Stati Uniti, Germania e il Fondo Monetario Internazionale.

È quindi Mario Draghi a far da guardia alle 2451 tonnellate di oro italiano (e probabilmente futura guardia dell’oro della Banca Europea) che costituisce il 63,4% delle “nostre” riserve. Nostre fra virgolette perché solo nel giorno X del crollo dell’economia mondiale sapremo a chi veramente appartengono.

Nella foto: Fort Knox

Primi posti per i paesi “islamici” sono il ventitreesimo per la Libia di Gheddafi e l’Arabia Saudita con ca. 143 tonnellate, pari al 4,6% delle riserve libiche e a ca. il 10% delle riserve saudite. Colpisce come la percentuale di oro sia relativamente bassa anche per la straricca Arabia Saudita che, pare, abbia invece le casseforti di Stato ricolme di figurine verdi di nessun valore con il ritratto dei presidenti americani, cosa che al momento fa molto arrabbiare anche i cinesi.

Altro dato interessante, nella lista non compare, oltre l’Iran, anche un paese del Mediterraneo orientale che pure ha un PIL di ca. 202 miliardi $ (2008) e un reddito medio pro capite di 28.600 $.

Una svista?

Un’ultima cosa. Se cercate di abbonare una Newsletter o richiedere informazioni via mail da MM News, un sito di economia molto critico, e il vostro Mail – provider si chiama gmx o web. de, entrambi appartenenti al gruppo United Internet, aspetterete invano. Mail e newsletter di MM News vengono censurate e non le troverete nemmeno nel recipiente di Spam.

Rank Country/Organization Gold
(tonnes)
Gold’s share
of national
forex reserves
(%)[11]
1United States8,133.568.7%
2Germany3,407.664.6%
3International Monetary Fund3,005.3
4Italy2,451.863.4%
5France2,435.464.2%
6China1,054.0[12]1.5%
7Switzerland1,040.128.8%
8Japan765.22.4%
9Netherlands612.551.7%
10Russia607.7[13]4.7%
11India557.7[6]6.4%
12European Central Bank501.419.6%
13Taiwan423.64.1%
14Portugal382.583.8%
15Venezuela356.435.7%
16United Kingdom310.315.2%
17Lebanon286.826.5%
18Spain281.634.6%
19Austria280.052.7%
20Belgium227.531.8%
21Algeria173.63.8%
22Philippines154.712.1%
23Libya143.84.6%
24Saudi Arabia143.010.2%
25Singapore127.42.3%

Fonte: http://ilderviscio.wordpress.com
Link: http://ilderviscio.wordpress.com/2010/01/21/a-chi-appartiene-tutto-loro-del-mondo/#more-643
21.01.2010

Pubblicato da Davide

  • glab

    ho letto sul web che c’è in circolazione un sacco di tungsteno placcato oro, mah!
    forse è per questo che i nostri britannia-draghi …. ?!
    signori in casa nostra?!

  • MadMax

    io ho letto che metà dell’oro dell’italia e della germania è sotto chiave negli stati uniti

  • Tonguessy

    L’articolo non dice quanti lingotti di oro falso (tungsteno) sono stati mischiati a quelli di oro vero. Sono 1,5 milioni i lingotti di tunsteno da 400 once immessi nel mercato, e alcuni sono stati scoperti recentemente dai banchieri di Hong Kong. Molti sono a Fort Knox. La bolla dell’oro falso potrebbe scoppiare prestissimo se è vero che la London Good Delivery non è più in grado di certificare la proprietà dei lingotti di sua pertinenza
    Ho scritto un articolo al riguardo.
    http://www.appelloalpopolo.it/?p=1031

  • maumau1

    l’articolo non dice che gli USA ne hanno molto di più..visto quanto ne razzia dall’Africa dopo aver ucciso migliaia o forse milioni di persone per accaparrarsi i territori di estrazione,tipo in ruanda e congo..
    quindi l’oro è stato comprato a prezzo basso e fuori dal circuito mondiale di vendita.. si stima che gli USA anche detenendo buona parte di quello Italiano
    Tedesco essersi rubato tutto quello giapponese dopo la guerra..
    e con quello rubato in africa ne abbia fino a 2-3volte tanto rispetto al dichiarato..

    l’oro di banca italia essendo la banca privata se lo sono fottuti Unicredit e Banca intesa che hanno il 60% delle azioni della stessa..ma si dimentica
    che queste due sono la faccia italica di Gold-mann sachs(senza contare che il cognome sionista Goldmann significa uomo dell’oro!) e quindi a questa banca rispondono e quindi l’oro è di Goldmann sachs che ha messo a presidente della banca privata d’italia un suo uomo Draghi ed ha messo a presidente della Fed un suo uomo Bernancke
    ecco perchè l’oro di banca italia una volta fregato agli italiani privatizzando la banca centrale (contro la costituzione)è stato portato in buona parte degli USA da dove non farà più ritorno!

    Il fatto che ci sia l’oro dell’italia e della germania in USA,sotto tutela(mai sentito cosa più ridicola!)e che quello del giappone sia stato invece depredato altro non è che il bottino di guerra dopo la sconfitta dell’asse roma berlino tokio dopo la seconda guerra mondiale che si è allungato fino aigiorni nostri e che è meglio che i cittadini italiani non sappiano di essere semplcemente una terra di conquista una colonia..

    ciao

  • calliope

    Difatti nel 45 gli alleati ci hanno liberato…
    (dell’oro del popolo ITALIANO)
    e per difenderci dai mangiatori di bambini hanno costruito tante belle casette armate.
    Lo ripeto, se il cainano vuole passare alla storia, si faccia ridare l’oro dagli yankee,
    ci sarà da ridere

  • vic

    Mi pare bizzarra come lista. Qualcuno che se ne intende mi spiega come mai non figurano i grandi produttori (pardon estrattori) di oro: Sud Africa, Russia, Canada, Australia.

    E’ anche molto strano l’accordo di pochi anni fa’ fra le banche centrali di liquidare buona parte delle loro riserve in oro, decisione presa pochi anni prima del crack finanziario mondiale e conseguente involata dell’oro.

    I casi sono due: o le banche centrali proprio non c’azzeccano sulla tempistica, oppure erano (quindi sono) colluse coi compratori di quell’oro venduto a basso prezzo, diciamo suppergiu’ alla meta’ del suo valore odierno. I compratori hanno fatto un grande bel affare.

    Che i paesi del Golfo ne abbiano poco di oro in cassa non meraviglia, tenuto conto dell’oro nero di cui abbondavano, abbondano e non si sa bene se abbonderanno. Per precauzione si sono fatti i rubinetti in oro giallo. Al loro posto avrei fatto anche la batteria di cucina in oro e magari anche i cavi dell’elettricita’, per risparmiare si fa’ per dire) sul trasporto.

    Ci sono dei conti che storicamente non tornano.
    Un sudafricano con l’hobby dell’archeologia, ha individuato centinaia di miniere d’oro antichissime, lui parla di un’eta’ stimabile ad oltre centinaia di mgiliaia di anni. Quasi tutte sono esaurite. La domanda e’: dov’e’ mai finito tutto quell’oro?

    Non mi aspetto nessuna risposta da nessuno, tranquilli.

    Recitiamo assieme la preghiera quotidiana del bravo custode di Fort Knox:
    Dacci anche oggi o signore il nostro lingotto quotidiano.
    Oro pro nobis.
    Amen.

    Auguro a tutti buon appetito con una buona polenta color oro, oppure un bel risotto alla milanese, pure lui dal colorino allettante. Non dite nulla dei nostri gusti gastronomici al custode di Fort Knox, mi raccomando!

  • dana74

    ho letto tutta la lista completa al link indicato..beh manca anche Israele..come qualche commentatore tedesco ha fatto notare dicendo “che manca un paese la cui iniziale è I” sia mai che se lo nominano gli danno subito del bla bla bla

    O lo devo considerare come entità unica al IMF ?

  • vraie

    risulta anche a me:
    è come non averli

  • AlbertoConti

    Una tonnellata è fatta da circa 32.154 once, che a 1.200 $/oncia fanno più o meno 38,6 milioni di dollari o 27,3 milioni di euri. L’Italia (e chi è?) avrebbe quindi circa 67 miliardi di euri in oro, contro 1.800 euri di debito pubblico (e qui si capisce chi è!). Mi sembra chiaro che pur aumentando l’oro di valore specifico un ritorno a qualsiasi forma di Gold Standard (anche in caso di crash dell’euro e del dollaro) è improponibile. Questo da anche la misura dell’entità del truffone monetario, finanziario, economico. Ma per favore, abbandoniamo l’immagine puramente ideologica e fuorviante che il denaro in circolazione sia fatto di carta-moneta! Le banconote ci prendono per il culo in tanti modi diversi, perfino quando lanciate dagli elicotteri!

  • xmas

    Provo a darti una risposta a caso … che ci sia un affitto da pagare ogni tre-quattro millenni ? … ma che cavolate mi passano per la testa ! … vuoi vedere che i nostri alchimisti non sono così in gamba … eppure gli riesce così facile con le persone …

  • glab

    chissà se vale di più o di meno del piano marshall?

  • wld

    xmax, c’è andato molto vicino ma non è entrato nell’argomento, voglio provarci io … del tipo che nulla si crea e nulla si distrugge. Non solo in Sudafrica ci sono vecchie miniere datate oltre i 200.000 anni ma ci sono anche in America Latina (Eldorado), nessuno si è mai chiesto a cosa servisse tutto l’oro scavato nell’antichità, e per quali usi.
    Nell’Enumaelisch, (epica della creazione Sumerica), è scritto in caratteri cuneiformi su tavolette di argilla vecchie di millenni, che abitanti di un pianeta (Il X Decimo Pianeta), ha creato il genere umano per lenire il lavoro degli dei per l’estrazione dell’oro nelle miniere sopra citate, i nostri creatori chiamati Anunnaki (quelli che dal cielo scesero sulla terra). Crearono Il genere umano per servire i loro dei, appunto gli Anunnaki i quali avevano un pianeta in agonia (Il X pianeta-Nibiru) e l’oro estratto, serviva loro per immetterlo nell’atmosfera che si stava rarefacendo, sotto forma di piccole particelle veniva irrorato nella loro debole atmosfera per proteggersi dalle radiazioni cosmiche, come oggi viene irrorato tramite aerei (fatte passare per condensa) le scie chimiche, le quali dovrebbero modificare il clima, ma che in realtà il loro scopo e ben altro, considerando che contengono bario, alluminio e altri metalli nefasti alla salute dell’essere umano. Forse … ritorneranno fra qualche millennio o magari il loro arrivo sarà imminente, speriamo che ce ne lascino un pochino di quell’oro che potrebbe in un futuro non molto lontano, servire anche a noi.
    Ma questa è fantascienza, e dopo questa mia, sarò deriso come sempre avviene, ma se tutto fosse vero?