navigazione Tag

Xi Jinping

Cina, India e Iran si schierano con la Russia

Alastair Crooke english.almayadeen.net La geografia spaziale del mondo è cambiata. La sua capitale si è spostata da Washington e la scorsa settimana si è stabilita con successo - anche se temporaneamente - a Samarcanda. La "NATO-sfera" occidentale, in fase di contrazione, si sta rivolgendo verso l'interno, concentrandosi sul "nemico interno." L'Occidente cerca di irregimentare la propria popolazione in una politica di conformità alla "guerra" con la Russia e la Cina, mentre usa…

L’Ucraina ha attaccato in terra russa, ma il mondo multipolare è già una realtà

Quella che ci sta lasciando è stata un'ennesima settimana di sangue, oltrechè molto complessa, ma importante, dal punto di vista geopolitico e diplomatico. L’Ucraina attacca la Russia con colpi d’artiglieria contro la città di Valuyki, nella regione di Belgorod. Questo è quanto dichiarato dal governatore Vyacheslav Gladkov nella notte di venerdì 16 settembre. (1) Accade dopo che le truppe russe hanno lasciato la zona nord-orientale della regione di Kharkov la scorsa settimana. La cittadina…

Incontro Cina-Russia: Xi Jinping e Putin collaboreranno

Ieri, 15 settembre, a Samarcanda, si sono incontrati Vladimir Putin e  Xi Jinping. I due leader hanno dichiarato ufficialmente di collaborarare e di sostenersi reciprocamente su interessi fondamentali come la cooperazione pratica nel commercio, nell'agricoltura, nella connettività e in altri campi. E' da tempo che Putin evidenzia la forma "orribile" che ha preso il mondo unipolare, prevedendone il fallimento. Il presidente Xi Jinping, in merito all'importanza di una sinergia, si e'…

Taiwan, Pelosi in visita

E’ cresciuta la tensione tra Cina e Taiwan, a mezzo USA, nelle ultime ore. Le voci su un viaggio della Pelosi nell’isola continuavano a non trovare smentite da parte delle autorità taiwanesi o statunitensi. La portavoce si trovava in Malesia nella giornata di ieri, ultima delle tappe pubblicamente annunciate per il suo viaggio in Asia (tra le quali non c’era Taiwan). Ansa riporta le parole dell’autorità cinese Le Forze armate cinesi "non staranno a guardare", ha avvertito il portavoce del…

Nancy Pelosi va in Oriente, ma non parla di Taiwan

Sono passati pochi giorni dalla telefonata tra Joe Biden e Xi Jinping. E Nancy Pelosi, portavoce della Camera Usa si trova in viaggio in Asia. Sarrebbero  forti le tensioni qualora la Pelosi decidesse di andare in visita proprio nell’isola di Taiwan: forse un atto oltre la provocazione nei riguardi della Cina. Si sono tenute esercitazioni militari “a fuoco vivo” dell’esercito Cinese, al largo della provincia del Fujian, dalle 8 alle 21, così è stato dichiarato dall'agenzia di stampa…

NANCY PELOSI IN VISITA A TAIWAN? USA PRONTI AD AUMENTARE LE FORZE NELLA REGIONE

27 luglio 2022, il Pentagono si dichiara pronto ad aumentare le forze nell’area di Taiwan nel caso in cui la Presidente della Camera dei Rappresentanti Nancy Pelosi decidesse di recarsi nell’isola. I funzionari hanno dichiarato all'Associated Press che se Pelosi dovesse recarsi a Taiwan - un'eventualità ancora incerta - l'esercito aumenterebbe il movimento di forze e mezzi nella regione indo-pacifica. Un viaggio della Pelosi sarebbe un evento eccezionale, è infatti dal 1997 che una carica così…

Le osservazioni di Xi Jinping a Davos dimostrano che è un fantoccio globalista? “Li riconoscerai dai loro frutti”

Matthew Ehret strategic-culture.org “Un albero buono non può dare frutti cattivi, né un albero cattivo dare frutti buoni. Ogni albero che non dà buon frutto è tagliato e gettato nel fuoco. Li riconoscerete dunque dai loro frutti.” -Matteo 7:20 Il 17 gennaio, il presidente Xi Jinping ha tenuto un discorso al vertice annuale di Davos, dove un gruppo di miliardari con aspirazioni megalomani di rimodellare il mondo in una nuova distopia tecno-feudale si è riunito per diversi giorni di discorsi…

Soros: Cina minaccia la ‘società aperta’. Rotschilds scaricano Xi?

Il discorso di George Soros alla Hoover Institution di ieri è un vero e proprio attacco a viso aperto all'establishment cinese. Jinping è paragonato dallo Schwarz naturalizzato yankee prima a Hitler, paragonando le Olimpiadi invernali che si terranno in Cina a quelle nella Germania naziasta nel 1934: anche Xi come il fuhrer avrebbe intenzione di sfoggiare sul mondo il suo modello autoritario. Poi a Dheng Xiaoping, il suo predecessore, grande riformista in senso liberale, diversamente da Xi,…

A carte scoperte, Pechino lancia la sua sfida per soppiantare la leadership Usa: è ora di scegliere con chi stare

DI ENZO REALE atlanticoquotidiano.it Cina mai stata così impegnata su tanti fronti contemporaneamente, il PCC ha una strategia globale basata sulla convinzione del declino inevitabile delle democrazie occidentali e della potenza americana, un piano di sostituzione del modello liberale con quello cinese… Gli Usa non intendono abdicare, mentre l’Europa a trazione tedesca si sfila. Se non è una nuova Guerra Fredda, ci assomiglia molto. Possiamo decidere di combatterla o di lasciar fare, ma…

Raffica di sanzioni, Trump punisce Pechino e chiude con l’Oms, mentre l’Europa tedesca si smarca

DI FEDERICO PUNZI atlanticoquotidiano.it Innanzitutto, bisogna premettere che qui non si tratta solo dell’autonomia e delle libertà di Hong Kong. Si tratta di Taiwan, del Mar Cinese meridionale, degli altri Paesi del Sud-Est asiatico, delle ambizioni di leadership globale della Cina comunista. Sono tutte tessere dello stesso domino. Hong Kong è la prima, ma è anche un test. Pechino ha scelto questo momento per porre fine all’autonomia della ex colonia britannica non solo perché gli ultimi…

La Cina aggiorna l’arte della guerra (ibrida)

Pepe Escobar asiatimes.com Nel 1999, Qiao Liang, all’epoca colonnello dell'aviazione dell'Esercito di Liberazione Popolare (PLA), e Wang Xiangsui, anch’egli colonnello, avevano provocato un grosso scalpore con la pubblicazione di Unrestricted Warfare: China’s Master Plan to Destroy America . Unrestricted Warfare era essenzialmente un manuale del PLA per la guerra asimmetrica: un aggiornamento dell’Arte della guerra di Sun Tzu. Al momento della pubblicazione, con la Cina ancora…

Cina e OMS compagni di merende per il prossimo NWO

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Il direttore generale dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha spesso lodato la Cina per aver saputo contenere e controllare il Covid19. Però l'OMS è ora perseguitata da un tweet del 14 gennaio, che  sosteneva le dichiarazioni dei funzionari della sanità cinese, e cioè che non vi era alcuna possibilità di trasmissione del nuovo Coronavirus da uomo a uomo. Il tweet incriminato è arrivato meno di due mesi prima che l'OMS dichiarasse  Covid-19 una…

CORONACRAZIA

DI ZORY PETZOVA facebook.com Nulla è come sembra, e nel flusso turbolento dell’informazione ogni pensiero muta nel contrario di se stesso. Al netto di ogni dogmatismo, opinione interessata o propaganda in mala fede, la verità è la narrazione della realtà percepita secondo il punto di vista soggettivo, per cui non c’è nulla di sbagliato nel cambiare ogni tanto la propria visuale, perché basterebbe riposizionarsi, e forse cercare nel quadro i nessi meno ovvi, per vedere gli stessi elementi…

Così il governo cinese diffonde la sorveglianza autoritaria globale

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Shi Zhengl, la "Bat Woman" di Wuhan, già nel 2015  aveva scritto un articolo controverso, che descriveva la creazione di un nuovo virus tramite la combinazione di un coronavirus trovato nei pipistrelli a ferro di cavallo, con un altro che provocava nei topi una sindrome respiratoria acuta grave, simile a quella dell'uomo (SARS).  La ricerca scatenò all'epoca un ampio dibattito  sulla validità dei rischi per le varianti di virus di laboratorio con…

Che stia vincendo Xi Jinping?

DI GIANCARLO SCOTUZZI giornaledibordo.org Per gentile concessione dell'autore Da sei mesi la stampa atlantista vi sta riempiendo la testa con la cosiddetta rivolta dell’ex colonia inglese – e ora provincia di Pechino – per la democrazia. È solo cispa che annebbia gli occhi. Provate a lavarveli con queste cinque gocce di collirio: 1. Le manifestazioni furono pretestate con la richiesta di Pechino di estradare verso i tribunali di Stato (esterni all’ex colonia) i presunti colpevoli di…

Che cosa ci aspetta dopo Trump – La Terza Guerra Mondiale?

FEDERICO PIERACCINI strategic-culture.org Chi di solito legge i miei articoli è consapevole del fatto che non sono mai stato un catastrofista o un allarmista. Ma forse è giunto il momento di riflettere su chi sarà eletto presidente dopo Trump (dopo l’attuale o il prossimo mandato) e che cosa significherà per le relazioni con la Russia e con la Cina. Come saranno i rapporti fra Stati Uniti Russia e Cina quando il 46° presidente degli Stati Uniti entrerà in carica nel 2025? Questa…

Rendere di nuovo grande la Cina – Riorientare l’Europa

DI DEENA STRYKER journal-neo.org Nel 1820, l'economia cinese era la più grande del mondo, come lo era da secoli. Poi le Guerre dell’Oppio, iniziate dall'Impero Britannico, hanno imposto l’oppio indiano al Paese. Verso la metà del secolo, la dinastia Qing era stata così indebolita che la Cina si trovava a un passo dall'essere fatta a pezzi dalle potenze coloniali, come è stato per l'Africa. Costretta a commerciare in modo sleale con il mondo, la quota di PIL totale della Cina si era…

Ombre cinesi, in svendita l’Italia del Marchese del Grillo

FONTE: LIBREIDEE.ORG L’imperatore Xi Jinping è venuto in Italia a dare un’occhiata ai suoi nuovi possedimenti, e tutta la politica nostrana sullo sfondo è apparsa tristemente per quel patetico agitarsi di moschini della merda che è sempre stata. L’Italia è una colonia (colonialista) che passa periodicamente da un padrone all’altro a seconda della convenienza, vera o presunta. I suoi governanti di facciata non sono che passacarte, pataccari, squallidi traffichini interessati solo a concimare…

Marco Polo è tornato in Cina – Di nuovo

PEPE ESCOBAR asiatimes.com Il presidente Xi Jinping arriverà in Italia per una visita ufficiale il 22 marzo. Il tema principale della discussione sarà la Nuova Via della Seta, detta anche Belt and Road Initiative (BRI). Il giorno prima, a Bruxelles, l'UE discuterà una strategia comune relativa agli investimenti cinesi in Europa. Una parte sostanziale dell'UE è già collegata, di fatto, con la BRI. Essa comprende la Grecia, il Portogallo, le 11 nazioni dell'UE appartenenti al gruppo 16 +…

La Cina sta vincendo la lotta per l’Africa?

DI CESAR CHELALA counterpunch.org Mentre viaggiavo in Africa negli anni '80 e '90, sono rimasto sorpreso nel vedere squadre di Cinesi che costruivano strade, scuole e case. Sebbene all'epoca questo significasse poco per me, in seguito mi sono reso conto che ciò faceva parte di una politica di inserimento cinese nelle economie dei Paesi africani. Dal punto di vista storico, il continente africano è stato saccheggiato da potenze straniere, perlopiù ma non unicamente europee, che hanno…