Home / Archivi etichette: europa

Archivi etichette: europa

Perché la politica UE in Siria è un disastro? Perché è irrealistica…

FONTE: GEFIRA.ORG L’Europa deve capire che l’idealismo non paga. Bisogna essere realisti e pensare ai propri interessi in politica estera, il che, guarda caso comporta pace e stabilità. I paesi UE hanno commesso molti errori durante la guerra civile siriana, riducendo di molto i propri prestigio, influenza e sicurezza. L’obiettività porta a fare una seria valutazione su quale fazione sostenere, e ricordare che i forti fanno quel che vogliono e i deboli soffrono quel che devono. I realisti però non …

Leggi tutto »

Operation Temperer – il Regno Unito probabilmente instaurerà la legge marziale entro un anno

DI BRANDON SMITH alt-market.com Dopo l’attentato di Manchester solo due settimane fa ho avvisato i miei lettori che la ripetizione di tali attacchi sta assuefacendo il pubblico, quello europeo in particolare. Non è raro ora che gli attacchi vengano dimenticati in una settimana. I fiumi di notizie sono una grande distrazione e, naturalmente, talvolta questi eventi stessi svolgono tale funzione. In un recente puntata del “Morning Joe” di MSNBC, il conduttore della BBC Katty Kay ha detto : “L’Europa si sta …

Leggi tutto »

A un movimento rivoluzionario serve un Lenin

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Dare ora addosso ai grillini, anche da parte di coloro che in qualche modo simpatizzano per questo movimento (per gli altri è stata una vera orgia, un urlo liberatorio per lo scampato pericolo, rilanciato, oltre che dai politici, da tutti i media nazionali –quante interviste a Pizzarotti e a Cassimatis abbiamo dovuto sentire?) per gli errori commessi è ingeneroso e maramaldesco. Ma poiché questi errori, almeno quelli di fondo, li ho denunciati in tempi non sospetti, …

Leggi tutto »

CORBYN TALLONA MAY? URGE ATTENTATO – Trump, clima e l’Arcadia degli ipocriti

DI FULVIO GRIMALDI fulviogrimaldi.blogspot.it Finiti i botti, si può anche sospendere la campagna elettorale Se lo devono essere detti l’MI5, l’MI6, la loro dependance Scotland Yard, i fratelloni Mossad, CIA e i suoi 14 nipotini in Usa, i cugini delle varie marche imperiali europee, alla vista di uno che s’impegnava per un apocalittico cambio “dalla politica per i pochi alla  politica per i tanti” (Jeremy Corbyn). Roba mai vista da quando l’UE è entrata in funzione su mandato Rothschild, Rockefeller, …

Leggi tutto »

I leader europei fuggono nuovamente dalla realtà

FONTE: ZEROHEDGE.COM Quando i leader del G7 arriveranno a Taormina il 26 maggio, si troveranno in un ambiente imbellettato. L’Italia ha annunciato che chiuderà tutti i porti dell’isola alle navi cariche di migranti (soprattutto quelle provenienti dalla Libia) per due giorni. Il motivo è proteggere la riunione da eventuali attacchi terroristici. Secondo i media italiani, “il ministero degli interni ritiene che le imbarcazioni con immigrati clandestini potrebbero nascondere una minaccia islamista”. Tali riunioni sono, naturalmente, sempre soggette a una serie …

Leggi tutto »

La Germania presenta l'”Iniziativa di integrazione culturale” per immigrati

FONTE: ZEROHEDGE.COM Una task force creata dal governo per promuovere l’integrazione dei migranti nella società tedesca ha pubblicato un elenco delle caratteristiche fondamentali della cultura germanica. L’elenco omette volontariamente termini politicamente non corretti come “patriottismo” e “cultura originaria” (Leitkultur) e riduce tradizioni e valori tedeschi al minimo. Si stabilisce implicitamente il multiculturalismo come espressione più completa della cultura nazionale. La cosiddetta Iniziativa di Integrazione Culturale (Initiative kulturelle Integration) è stata creata dal governo tedesco nel dicembre 2016 per promuovere la …

Leggi tutto »

Washington sta preparando un first strike nucleare sulla Russia. Siete pronti a morire ?

DI PAUL CRAIG ROBERTS informationclearinghouse.info “Cinquanta anni fa, le strade di Leningrado mi hanno insegnato una cosa: se una lotta è inevitabile, devi colpire per primo” – Vladimir Putin In 1984 di Orwell, le notizie non conformi al Grande Fratello vengono gettate nel Buco della Memoria. Nella reale distopia in cui attualmente viviamo in America, le informazioni non vengono invece neanche riportate. Il 26 aprile – 16 giorni fa – il Tenente Generale Viktor Poznihir, vicecapo della Direzione Operazioni Principali …

Leggi tutto »

Le regole di Sauron a Washington

DI PAUL CRAIG ROBERTS strategic-culture.org “Il problema è che il mondo ha dato retta agli americani per troppo maledetto tempo” – Il Dr. Julian Osborne, dalla versione cinematografica del 2000 del libro di Nevil Shute del 1957, On the Beach Un lettore mi ha chiesto perché i neoconservatori spingono verso una guerra nucleare se non ci possono essere vincitori. Se tutti muoiono, a che serve? La risposta è che i neoconservatori credono che gli Stati Uniti possano vincere con un …

Leggi tutto »

L’Europa è finita, andate in pace

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it “Quando si perde il Tao, appaiono la moralità e il dovere, più si emanano leggi e decreti, più ci saranno ladri e predoni.” Tao-te-Ching – Lao-Tse – VI secolo a. C. (?) “Il popolo cinese possiede una “scienza” che trova proprio nel I-Ching il suo metodo tipico di lavoro. Il principio di tale scienza, come molte altre cose in Cina, è oltremodo diverso da quello su cui invece è impostata la nostra.” Carl Gustav Jung (1875-1961). …

Leggi tutto »

Chi lavora alla nuova strategia della tensione in Europa?

FONTE: CLARISSA.IT Pochi giorni fa, clarissa.it ha pubblicato il documento Venti tesi sulla strategia della tensione. La diciassettesima delle quali afferma: “La strategia della tensione è uno strumento che può essere applicato anche ad altri contesti e noi riteniamo che dalla fine degli anni Ottanta, e ancor prima, essa è stata utilizzata in riferimento al nuovo utile strumento/nemico, il radicalismo islamico”. Lo scorso 28 aprile, è giunta dalla Germania la notizia, ripresa da pochissimi giornali in Italia, che a nostro …

Leggi tutto »

Turchia: perché in realtà ha vinto il NO

DI G. comedonchisciotte.org Si sta verificando qualcosa di importante in Turchia non so se ve ne siete accorti, e accade in un contesto di certo non facile per chi ci vive e vuole uscir fuori dalla situazione attuale, nel mentre l’Europa sta a guardare imbarazzata e in continua alternanza di sentimenti per paura che il famigerato sportello migranti venga aperto a tradimento. Invece di trovare il coraggio, per una volta, di fare la cosa giusta schierandosi con un popolo, una …

Leggi tutto »

C’è la guerra in Europa per chi sa vederla

DI ANDRA BAJANI ilprimoamore.com Nel 1997 W.G. Sebald tenne a Zurigo alcune memorabili conferenze sul tema “Guerra aerea e letteratura”. Si trattava di lezioni di poetica, essenzialmente, e di riflessione sulla condizione della letteratura tedesca nel secondo dopoguerra. I testi delle conferenze, successivamente rielaborati, vennero pubblicati in un volume – Storia naturale della distruzione (Adelphi) – che resta a tutt’oggi tra le vette delle produzione di Sebald e tra i tentativi più sbalorditivi di creare un nesso tra gli spropositi …

Leggi tutto »

Funzionari italiani vogliono che si indaghi sui trasportatori di migranti supportati dalla ONG di Soros

DI WILLIAM CRADDICK disobedientmedia.com Autorità italiane chiedono il monitoraggio del finanziamento di una flotta ONG che porta nell’UE migranti dalle coste del Nord Africa. Un rapporto della Guardia Costiera illustra come i membri della flotta agiscano da complici ai trafficanti di esseri umani e contribuiscano direttamente al rischio di morte che i migranti affrontano quando tentano di entrare in Europa. La relazione di Frontex , agenzia europea di controllo delle frontiere, indica che le navi ONG offrono un servizio navetta affidabile …

Leggi tutto »

L’America rischierà la terza guerra mondiale per prevenire l’emergere di un superstato UE-Russia

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org “La Russia è parte organica e inalienabile dell’Europa in senso allargato e della civiltà Europea. I nostri cittadini si considerano Europei. Per queste ragioni la Russia propone un movimento verso la creazione di uno spazio economico comune che vada dall’Atlantico al Pacifico, una comunità a cui gli esperti Russi si riferiscono come “l’Unione di tutta Europa”, che rafforzerà il potenziale Russo nel suo sforzo economico verso la ‘Nuova Asia’. ” – Presidente della Russia Vladimir Putin, …

Leggi tutto »

“Fate presto”: la trappola del lungo periodo

DI LUIGI PECCHIOLI asimmetrie.org Esiste un pericolo che dovrebbe spingere i sostenitori del recupero della sovranità nazionale e tutti coloro che vogliono ristabilire il sistema costituzionale, umiliato e piegato dai Trattati europei, a “fare presto”, come sollecitava un indimenticabile titolo del Sole24Ore della fine del 2011, un pericolo che definisco come “la trappola del lungo periodo”. Prendo spunto da uno dei tanti interessanti post che si trovano su Goofynomics, quello dal titolo “Anni buttati”, nel quale è presente questo grafico: Fonte: goofynomics.blogspot.it …

Leggi tutto »

Come Lo “Shale” sta rimodellando il mondo: Tre nuove guerre

  DI TYLER DURDEN zerohedge.com Di recente abbiamo incontrato lo stratega geopolitico Peter Zeihan per discutere con lui gli eventi mondiali dopo l’elezione presidenziale Americana e il suo nuovo libro: “La Superpotenza Imprevista: la rivoluzione dello shale ed il mondo senza l’America”. Nel suo libro Peter ci parla di come le innovazioni nel campo dell’energia e delle risorse stiano rimodellando il contesto geopolitico globale.  Sono stati talmente tanti gli argomenti trattati con Peter che abbiamo deciso di dividerli in due …

Leggi tutto »

Francia 2017: vincerà Marine Le Pen, grazie all’errore della banca Rothschild

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Si surriscalda il clima politico in Europa, in attesa delle tornate elettorali che decideranno il futuro della moneta unica. Il punto di svolta coinciderà con le presidenziali che si terranno il 23 aprile ed il 7 maggio in Francia, sempre meno “motore” dell’Unione Europea e sempre più europeriferia. L’elettorato francese è in aperta ribellione, come già dimostrato dalle primarie del partito repubblicano vinte dal candidato “outsider”, il “filo-russo” François Fillon. Per scongiurare un ballottaggio tra Fillon e …

Leggi tutto »

Cosa succede con Donald Trump ? Leggi Ayn Rand

DI GIOVANNI ZIBORDI cobraf.com Cosa succede con Donald Trump ? Come mai ha fatto esplodere le borse e creato un ondata di ottimismo sull’economia USA e di riflesso mondiale ? (smentendo le previsioni unanimi della vigilia per cui una sua vittoria significava frana dei mercati e recessione)  Leggi Ayn Rand! dice Ray Dalio, il personaggio più importante nel mondo finanziario di oggi (un italoamericano figlio di musicisti che ha creato Bridgewater, il più grande fondo hedge della storia,120 miliardi in gestione, il triplo come dimensione anche …

Leggi tutto »

Non cambio idea a causa della Le Pen

DI GIORGIO CREMASCHI sollevazione.blogspot.it La mia prima manifestazione, oltre cinquanta anni fa, fu contro la guerra degli USA in Vietnam e uno di primi slogan che ho gridato era: fuori l’Italia dalla NATO, fuori la NATO dall’Italia. Non ho mai cambiato idea e non la cambio ora che la candidata presidenziale della destra francese, Marie Le Pen, propone la stessa scelta per il suo paese. Questo non mi fa paura, anzi. Il no alla NATO in Europa è stato sempre …

Leggi tutto »

Le ONG stanno contrabbandando migranti in Europa su scala industriale

FONTE: GEFIRA .ORG Per due mesi abbiamo monitorato i movimenti di imbarcazioni registrate a nome di un paio di ONG servendoci di marinetraffic.com ed al tempo stesso, servendoci dei dati disponibili su data.unhcr.org , siamo stati in grado di calcolare gli arrivi giornalieri di migranti Africani in Italia. Ci siano ritrovati così spettatori di una truffaldina operazione di traffico illegale di esseri umani. I contrabbandieri delle ONG, mafia che agisce con il beneplacito dell’Unione Europea, hanno sbarcato migliaia di migranti illegali …

Leggi tutto »

Non cambierà nulla

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Quando si vince si vince per sé, quando si perde è l’Italia a perdere un’occasione: questo, in sintesi, il discorso di Renzi e le sue conclusioni. Non esultiamo troppo: le cose rimarranno tali e quali a prima. Osservate cosa è successo in Austria: votarono e vinse il candidato europeista…già, ma scoprirono brogli – guarda a caso anche oltre Tarvisio – sulla circoscrizione estero. E sono stati obbligati a rifare le elezioni. Il voto degli italiani all’estero …

Leggi tutto »

Il nazismo senza baffetti

DI FRANCO BERARDI BIFO operaviva.info Nei decenni culminanti della modernità considerammo il Nazismo un fenomeno estinto, passato, cancellato dalla storia. Per tranquillità lo definimmo Male Assoluto, e non se ne parla più. Identificando il nazismo con Auschwitz abbiamo finito per accettare Gaza, pensando: quello che accade è terribile, ma non è mica Auschwitz. Stiamo tranquilli. Il nazismo è diventato una sceneggiatura fosca che assolve preventivamente la violenza coloratissima della democrazia capitalista. Ma ora poco alla volta cominciamo a capire che …

Leggi tutto »