navigazione Tag

europa

Gli Stati Uniti inviano nuove truppe in Europa

Gli Stati Uniti invieranno in Europa più di 10.000 soldati, che dovrebbero sostituire le forze dispiegate nel vecchio continente in seguito all'attacco della Russia all'Ucraina, molte delle quali posizionate lungo il "fianco orientale" del blocco militare della NATO. Il portavoce del Pentagono John Kirby ha confermato il dispiegamento durante una conferenza stampa venerdì 13 maggio, osservando che "lo scenario della sicurezza è ora cambiato" in Europa a causa del conflitto in Ucraina. "I…

L’UE prepara l’embargo petrolifero alla Russia

L'UE sarebbe pronta all'embargo totale sulle importazioni di petrolifero dalla Russia, con la decisone definitiva che potrebbe essere presa anche la prossima settimana, secondo quanto riferito dal New York Times ieri, venerdì 27 aprile. Alcuni funzionari di Bruxelles, rimasti volutamente anonimi perchè non autorizzati a parlare con la stampa, hanno riferito che i 27 ambasciatori dei paesi UE dovrebbero incontrarsi mercoledì prossimo e daranno la loro approvazione finale per la misura entro la…

Fingendo di combattere la Russia, si cambia lo stile di vita europeo

Qualche giorno fa, esattamente giovedì 21 aprile, la Commissione Europea e l'AIE - International Energy Agency - hanno pubblicato un vademecum dal titolo "Fare la mia parte: come risparmiare denaro, ridurre la dipendenza dall'energia russa, sostenere l'Ucraina e aiutare il pianeta", che dovrebbe veramente far rabbrividire letteralmente chiunque. In base a quanto scritto al suo interno, mai come adesso così palesemente, i nostri leader sono riusciti a trovare la scusa giusta per poter legare…

Epatiti acute nei bimbi, cresce l’allarme in Europa

A inizio mese vi ho parlato di una nota dell'Agenzia per la Sicurezza Sanitaria del Regno Unito, che informava i genitori inglesi circa delle indagini in corso su degli strani casi di bambini inglesi e scozzesi colpiti da epatiti acute. Nella nota si spiegava come circa 60 casi in Inghilterra e molti anche in Scozia, avessero attirato l'attenzione dell'autorità sanitarie a causa della non riconducibilità della patologia ad alcun tipo di virus comune. Oggi, a distanza di due settimane, sembra…

NUOVO RESPIRO PER L’EUROPA: PRENDONO FORZA GLI ANTI-GLOBALISTI?

Le elezioni in tre paesi europei, ovviamente, non riflettono il mitico confronto tra “democrazia” e “autocrazia”. La pubblicazione globalista americana The New York Times rileva che “la lotta tra democrazia e autocrazia si svolge non solo in Ucraina”, ma anche in tutta Europa. La vittoria di Aleksandr Vučić alle elezioni presidenziali in Serbia, così come la vittoria di Viktor Orban in Ungheria, sono la prova della vittoria, secondo il giornalista David Leonhardt, dei nemici…

Europa, Israele pronto a sostituire il gas russo

A conferma di chi comanda e chi ubbidisce, dopo le sanzioni alla Russia imposte dall'UE su pressione degli USA, i primi a trarre vantaggio da questa situazione come riportato ieri, ecco un altro tassello del puzzle: sarà Israele a colmare il divario nel mercato energetico europeo quando il gas russo smetterà di arrivare. "Il mercato energetico europeo sta affrontando una sostanziale carenza a seguito della crisi russa", ha affermato giovedì il Ministro dell'Energia israeliano Karin Elharrar.…

La Finlandia si predispone all’entrata nella NATO

Tra le conseguenze dell'invasione della Ucraina da parte dell'esercito russo c'è sicuramente l'accelerazione del processo di compattamento del "blocco Occidentale" sotto l'egida della NATO. A confermarlo è la palesata volontà nelle ultime settimane del governo finlandese di entrare nella grande famiglia di quello che all'epoca venne definito Patto Atlantico. Ricordiamo che già agli inizi di marzo Stoltenberg annunciò che la NATO stava condividendo tutte le informazioni sulla guerra in Ucraina…

L’Europa è condannata a dipendere dalle forniture di gas russo

Di Redazione Katehon, ideeazione.com La settimana scorsa, il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato il passaggio ai rubli per l’acquisto di gas naturale per i paesi ostili. Questo annuncio ha avuto un impatto immediato sul rublo, indebolendo il dollaro e l’euro. Gli Stati Uniti e i paesi dell’UE hanno mostrato una certa preoccupazione, poiché questo li costringerebbe ad aggirare le loro stesse sanzioni. Ci sono stati rapporti che gli americani avrebbero aiutato l’Europa a risolvere il…

La Germania in “preallarme” per le forniture di gas

Berlino ha dichiarato un "preallarme" a causa di una possibile interruzione nelle forniture di gas, a causa dello stallo nei pagamenti con la Russia. Come annunciato infatti, alla richiesta del presidente russo Putin di far pagare ai paesi "ostili" il gas in rubli dal 31 marzo, l'UE, che paga ovviamente principalmente in euro, ha respinto l'idea e adesso siamo in attesa di vedere le conseguenze di questa presa di posizione sulla nostra pelle. A farne le spese saranno prima di tutto le…

Russia fuori dal Consiglio d’Europa

Il Ministero degli Esteri russo Lavrov ha commentato stamattina la fuoriuscita della Russia dal Consiglio d'Europa, sottolineando come il suo Paese non avrebbe partecipato "alla trasformazione della più antica organizzazione europea, il Consiglio d'Europa, da parte della NATO" in "un'altra piattaforma per incantesimi di superiorità occidentale e narcisismo", aggiungendo: "Lasciate che si divertano a comunicare tra loro senza la Russia". Presa di posizione confermata anche dalla senatrice…

La dura vita che ci attende senza il gas russo

Come sappiamo e abbiamo più volte accennato, la guerra che il mondo occidentale, o meglio la politica occidentale, ha deciso di combattere contro la Russia sta avendo e avrà ripercussioni sulle vita soprattutto dei popoli europei. La Russia rappresenta il 17% delle forniture globali di gas e il 12% della produzione di petrolio e adesso dovremo rinunciare alla nostra fetta. I primi allarmanti segnali già sono sotto i nostri occhi, con un aumento vertiginoso nelle ultime settimana sia dei…

I “convogli della libertà” stanno prendendo piede in tutta Europa

I camionisti in Francia stanno pianificando di emulare il "Convoglio della Libertà" canadese, mobilitando gruppi di grandi camion per protestare contro obbligo vaccinale e altre restrizioni imposte da Parigi. Secondo un rapporto di BFM TV, i dimostranti hanno intenzione di "paralizzare" la capitale francese la prossima settimana prima di unirsi a una più ampia "convergenza europea" a Bruxelles. L'emittente ha riferito che un volantino che annuncia il Freedom Convoy France è stato diffuso sui…

Scorte di GAS: l’Europa può superare l’inverno?

Secondo un'analisi elaborata da S&P Global Platts - il principale fornitore indipendente di informazioni, prezzi di riferimento e analisi per i mercati dell'energia e delle materie prime - e pubblicata il 26 gennaio sul loro sito, l'Europa sarebbe al limite dalla crisi energetica, disponendo di scorte di gas solo per le nove settimane d'inverno restanti. In termini di singoli paesi, i più a rischio sono Austria, Regno Unito, Belgio e Francia, che potrebbero vedere le loro scorte esaurissi…

Riserve di GAS: l’Europa deve davvero preoccuparsi?

Riprendiamo un ottimo articolo di scenarieconomici.it che analizza l'andamento delle riserve di GAS dei principali paesi europei. Come sappiamo le preoccupazioni maggiori sono dovute alle strategie politiche che l'Europa, su pressione degli Stati Uniti, sta adottando nei confronti della Russia, a cuasa della tensione sempre più alta in Ucraina. Come riportato stesso da scenarieconomici.it, proprio qualche giorno fa "Gazprom ha deciso di non acquistare spazio sul gasdotto Yamal per il mese…

Se si blocca la Cina si blocca il mondo

È oramai chiaro che per quanto ci si sforzi di nasconderlo, il mondo attuale è fortemente a trazione asiatica. Nonostante gli USA continuino a reputarsi la nazione che muove il mondo, segnali che ciò non sia più vero arrivano soprattutto nel campo economico e degli approvvigionamenti. Il Made in China è ciò che garantisce il benessere occidentale e un stop nella catena dei rifornimenti potrebbe mandare in crisi i mercati europei e non solo. La preoccupazione maggiore riguarda la gestione…

In mezza Europa scricchiola la narrazione

Da più paesi europei arrivano segnali che qualcosa nella narrazione dominante sta iniziando a scricchiolare. Dopo la Spagna, che ha deciso di trattare la Covid come un'influenza, e la Francia, dove due tribunali amministrativi hanno giudicato illegittimi gli obblighi di mascherina all'aperto, notizie incoraggianti arrivano anche dall'Inghilterra dove il ministro della Sanità Sajid Javid ha dichiarato "Non manterremo il pass per un momento in più che non sia assolutamente necessario". In scia…

Europa in saldo: i titoli europei mai così scontati. Perchè?

scenarieconomici.it di Leoniero Dertona Se apprezzate i titoli azionari del Vecchio Continente sono il saldo, soprattutto se confrontati agli USA, come osserva Michael Msika, commentatore di Bloomberg. Attualmente i titoli europei sono offerti con uno sconto del 25% rispetto ai pari grado statunitensi, e non è detto che la cosa non peggiori. L’Europa non è mai stata così economica rispetto agli Stati Uniti L’indice MSCI Europe questo mese ha raggiunto un record di circa il 30% di sconto…

La NATO si addestra alla guerra nucleare nei cieli italiani

www.lindipendente.online di Valeria Casolaro Il 18 ottobre la Nato ha dato il via a un programma di esercitazioni di una settimana sull’Europa meridionale, in particolare nei cieli dell’Italia settentrionale. L’operazione ha il nome di Steadfast noon e non è legata a nessun evento mondiale in corso, ma è volta a “garantire che il deterrente nucleare della NATO rimanga sicuro, protetto ed efficace”. L’addestramento ha compreso voli con jet da combattimento a doppia capacità e jet…

Italia unico paese europeo con i salari minori rispetto al 1990

www.lantidiplomatico.it di Gilberto Trombetta L'Italia è l'unico Paese UE in cui salari medi sono diminuiti dal 1990 al 2020. Il dato non deve sorprendere e, anzi, conferma due cose: per l'Italia l'appartenenza a UE ed Eurozona è molto più dannosa che per altri Paesi. Abbiamo un problema di classe politica decisamente superiore rispetto a quello di altri Paesi. Non è possibile risolvere il primo problema senza risolvere prima il secondo. Abbiamo il dovere di provare a cambiare…

Tumori tra gli agricoltori: la Bayer-Monsanto subisce una nuova sconfitta in tribunale

lindipendente.online di Michele Manfrin Altro colpo giudiziario a danno di Monsanto, ormai di proprietà di Bayer. La multinazionale aveva proposto un accordo economico per mettere fine a circa 3.000 cause in corso, intentante da contadini esposti al Roundup, contenente il glifosato. Il giudice distrettuale di San Francisco, Vince Chhabria, ha definito non adeguata la proposta conciliativa di Bayer di 2 miliardi di dollari. Infatti l’accordo darebbe – in media – circa 66 mila dollari a…