Notizie dal Mondo

C’è più di una verità da raccontare nella terribile storia di Aleppo

DI ROBERT FISK independent.co.uk Politici occidentali, “esperti” e giornalisti dovranno rivedere le loro storie nei prossimi giorni, adesso che l’esercito di Bashar al-Assad ha ripreso il controllo di Aleppo est. Presto scopriremo se i 250mila civili “intrappolati” nella città erano davvero così numerosi. Sapremo molto di più sul perché non sono stati in grado di lasciare la città quando il governo siriano e l’aviazione russa hanno messo in atto il loro feroce bombardamento della parte orientale della città. E ne …

Leggi tutto »

Attenzione: stanno tentando di rovesciare Trump!

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Quella di lunedì, negli Stati Uniti, dovrebbe essere una tranquilla giornata di democrazia. I Grandi elettori si riuniscono nella capitale di ogni Stato per eleggere il presidente, rispecchiando il voto popolare. Di solito è una formalità ma questa volta rischia di non essere tale. Uno dei migliori commentatori americani, Paul Craig Roberts, denuncia apertamente un tentativo di un colpo di stato (leggi qui), altri giornalisti nei giorni scorsi avevano evidenziato lo stesso pericolo, …

Leggi tutto »

Sui somari, gli imbecilli, i pigri e gli eroi

DIMITRY ORLOV lesakerfrancophone.fr Qualche tempo fa, ho postato tre disegni di magliette, senza alcuna spiegazione sulle ragioni. “Ecco delle T-shirts -ho scritto – prezzo ragionevole, in tutti gli stili e colori, spedizione gratuita per ordini oltre i 100 USD, ecc..” Esattamente come mi aspettavo, poche persone hanno capito e alcuni hanno ordinato delle T-shirts. Gli altri non avevano nessuna idea di dove volessi arrivare; taluni lo hanno anche confessato nelle discussioni. Era un test. È stato un successo. Ora che …

Leggi tutto »

Il Council on Foreign Relations vede un conflitto Nato-Russia come scenario di conflitto maggiormente a rischio per il 2017

FONTE: ZEROHEDGE.COM Il Council of Foreign Relations ha reso pubblico nella giornata di ieri il suo annuale Preventive Priorities Survey (Sondaggio sulle priorità preventive) che valuta possibili punti focali nello sviluppo di conflitti già in corso, come anche di potenziali conflitti in base alla loro possibilità di manifestarsi nell’anno successivo, insieme a una valutazione del loro possibile impatto sugli interessi USA. Un confronto caldo tra Nato e Russia è stato classificato come “top risk” (massimo rischio) nell’ambito del sondaggio del Council …

Leggi tutto »

Gli arbitri della verità

DI DANIELE SCALEA facebook.com Facebook ha annunciato che alcuni siti di fact-checking decideranno al posto vostro cosa sia vero e cosa falso. Bontà loro, potrete ancora leggere le presunte false notizie, solo etichettate con una lettera scarlatta, e potrete persino condividerle dopo che Facebook vi avrà più volte invitato a ripensarci. E Facebook limiterà la visibilità delle notizie “sospette”, ad esempio estromettendole dal programma annunci a pagamento. Se pensate che questi siti si limitino a sbugiardare le leggende metropolitane e …

Leggi tutto »

PizzaGate

DI AEDON CASSIEL UNZ.com All’inizio del 1997, in una cittadina inglese con poco più di 100.000 persone, otto pakistani facevano parte di una gang di almeno trecento sospettati di aver violentato, circuito e venduto  per anni – secondo stime prudenti – ben più di un migliaio di giovani ragazze della città. La polizia è stata accusata non solo di aver chiuso un occhio, ma di aver partecipato agli abusi – oltre ad aver fornito droghe alla banda di pakistani e ad …

Leggi tutto »

E’ IL CAOS TOTALE – Il Venezuela chiude la frontiera con la Colombia per arginare la “mafia” del contrabbando di valuta

  FONTE: ZEROHEDGE Come se la situazione non fosse già abbastanza caotica nell’utopia socialista venezuelana a seguito delle decisione del Presidente Maduro di seguire il programma utilizzato dal Primo Ministro indiano Modi e annunciare che la valuta più largamente diffusa (100 bolivar, dal valore di 3 cents di dollaro) sarebbe stata ritirata dal mercato entro 72 ore, stanotte egli ha deciso di chiudere la frontiera con la Colombia per reprimere il contrabbando di valuta da parte delle cosiddette “mafie”. Come …

Leggi tutto »

Le bugie su Aleppo

DI SEBASTIANO CAPUTO Engagez Vous Sapevo che la battaglia finale ad Aleppo si sarebbe scatenata nel giro di pochi giorni. Ero stato a Damasco poche settimane fa e già si parlava di questa offensiva conclusasi proprio ieri sera. Avevo i contatti per andare lì, del resto ci sono già stato, ma due motivi mi hanno spinto a restarmene a casa: i costi del viaggio troppo elevati, e la paura di rimanere prigioniero della città qualora le cose si sarebbero messe …

Leggi tutto »

Futuro di morte: incredibili armi da fantascienza dell’esercito “realmente esistenti”

DI MAC SLAVO SHTFplan.com La faccenda potrebbe sembrare relativa ad aggeggi di fantascienza che compaiono in un film di James Bond o in un qualche altro spettacolo futuristico di Hollywood … ma queste armi si stanno ora facendo strada verso il campo di battaglia. La tecnologia, come intesa dal grande pubblico, è fortemente obsoleta. C’è stata una rivoluzione che ha portato nuovi progressi nella tecnologia, e gran parte di essa attinge massicciamente dall’uso di energia elettromagnetica, di laser e robot …

Leggi tutto »

Una Stalingrado a Standing Rock ?

DI BILL MARTIN counterpunch.org Che l’atto finale avvenga o meno di lunedì, ciò che è certo è che a Standing Rock si sta segnando un momento di grande significato storico. I due estremi della catena di (quella che chiamerò) “assurda brutalità” e “assurdità brutale” si sono incontrati qui; la catena messa in movimento dal colonialismo europeo e che oggi si manifesta nel capitalismo post-moderno. Ad ognuno dei due capi della catena c’è una presunta “domanda” che è assurda, ridicola, pazzesca. …

Leggi tutto »

“We the people” ha modificato il concetto di insurrezione

FONTE: DEDEFENSA.ORG “We the people” finalmente si mostra particolarmente docile ed adattabile. Le popolazioni interessate, che hanno uno stile molto globalizzato, se si misura l’ampiezza e la dimensione della insurrezione rivoluzionaria, hanno ormai perfettamente capito che i concetti come “insurrezione” e “rivoluzione” devono essere radicalmente modificati ovvero trasformati. Non è più necessario ed è anche a volte radicalmente controindicato, se non come misura per aumentare la pressione, scendere nelle strade per reclamare, per rivendicare e sperare di ottenere i cambiamenti …

Leggi tutto »

L’immenso ghiacciaio dell’Antartide in seria difficoltà

DI ROBERT HUNZIKER counterpunch.org La crisi del riscaldamento globale sembra stia peggiorando sempre più velocemente. L’Antartide è oggi sotto i riflettori con una sconvolgente ricerca nuova di zecca, dagli sviluppi raccapriccianti. Se si sciogliesse integralmente l’intera Antartide, provocherebbe un innalzamento del livello del mare di circa 60 m (200’), ma questo non succederà durante il nostro corso di vita. È troppo grande e richiederebbe decisamente troppo riscaldamento e davvero troppo tempo. Ma un collasso di una parte significante dell’Antartide, come …

Leggi tutto »

Lenin in arrivo alla Casa Bianca

  DI PEPE ESCOBAR sputniknews.com Donald Trump, commentando la scomparsa di Fidel Castro, lo ha bollato semplicemente come “dittatore”. Quali che siano i duraturi risultati (e gli errori) dell’esperimento Cubano, la storia ha già di fatto riconosciuto Fidel come uno dei grandi leader rivoluzionari del tempo moderno e pure postmoderno. Trump – ironia della storia – ha anche battezzato l’ondata di rabbia che lo ha portato alla Casa Bianca come una “rivoluzione” – guidata da, e a nome dei, bianchi, …

Leggi tutto »

La candidatura di Manuel Valls

DI JACQUES SAPIR russeurope.hypotheses.org Ieri ho rilasciato un’intervista a Russia Today riguardante la candidatura di Manuel Valls. Pubblico qui la versione integrale, con aggiunte, troppo lunga per essere riportata da quel media. Il testo iniziale dell’intervista è il seguente. RT France: Pensate che Manuel Valls possa essere un buon candidato per vincere le primarie? Jacques Sapir: Innanzitutto bisogna tener conto che Manuel Valls è un candidato che arriva logoro alle primarie. Se voleva seriamente presentarsi alle elezioni presidenziali del 2017, …

Leggi tutto »

Il crollo dell’Impero: L’esercito delegato da Washington affronta una sconfitta decisiva ad Aleppo

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org La scorsa domenica gli elicotteri dell’esercito siriano hanno lanciato dei manifestini su Aleppo est intimando a coloro che si oppongono al governo di arrendersi finchè ne hanno la possibilità. Centinaia di jihadisti hanno già abbassato le armi dichiarando la resa, mentre, d’altra parte, un gruppo di ribelli ha continuato a respingere l’avanzata dell’esercito. La situazione sembra essere senza speranza per il gruppo di insorgenti che ha perso più di metà del territorio ottenuto solo la settimana …

Leggi tutto »

Chi c’e’ dietro le “notizie fasulle”? I grandi media tradizionali usano immagini e video manipolati

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY globalresearch.ca La corporazione dei grandi media tradizionali è disperata. Essi vorrebbero sopprimere le fonti di informazione alternative e indipendenti che etichettano complessivamente come “diffusori di notizie fasulle”. I lettori sono avvisati dai social media di non frequentare certi siti. L’intento di questa iniziativa è denigrare il giornalismo onesto e La Verità nella Comunicazione. La nostra analisi conferma che i grandi media tradizionali sono frequentemente implicati nella distorsione di fatti e nel capovolgimento della realtà. Essi si’, sono …

Leggi tutto »

Le nomine di Trump… sarà ancora Goldman Sachs a comandare la politica economica americana?

DI PAUL CRAIG ROBERTS Information Clearing House Cosa intendevano ? Prima di dare una spiegazione, assicuriamoci di sapere bene cosa essa sia. Una spiegazione non è una giustificazione. La decadenza del sistema educativo statunitense è cosi grave che molti americani, specialmente i più giovani, non sanno distinguere tra una spiegazione e una difesa, giustificazione, o scusa per quello che viene considerato un colpevole, persona o partito. Se una spiegazione non è probante di ciò di cui sono convinti, o non …

Leggi tutto »

Il capitalismo terminale dà lavori di merda in basso e in alto

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it In Francia esiste, dal 2012,  la “Rete dei Lustrascarpe”. Les Cireurs.  Associa i lustrascarpe in franchising:   coloro che aderiscono hanno diritto di usare  il logo  e l’insegna.  Non hanno salario – sono “auto-imprenditori” – ma una paga oraria (su cui pagano in prelievo fiscale del 23%).  Pagano di tasca loro materiale e abbigliamento (un grembiule di cuoio, essenzialmente); se non hanno soldi  per cominciare a lanciarsi nell’auto- imprenditoria, possono chiedere un prestito  alla Rete Les Cireurs,  …

Leggi tutto »

Tutti a discutere del si del no al referendum ma forse ci sono cose più importanti…I 10 migliori modi per distruggere tutta l’acqua sulla Terra

DI DEREK JENSEN fairobserver.com L’intervento umano è stato responsabile per l’inquinamento e lo svuotamento delle risorse idriche ad un tasso criminale Mi piace guardare gli elenchi dei più grandi successi della nostra cultura. Sono sempre stupito, ad esempio, quando leggo dello sforzo stupendo che è stato fatto nella costruzione delle Piramidi di Giza: almeno 10.000 persone hanno lavorato 30 anni per erigere tombe giganti per i loro capi. E non vedo come qualcuno potrebbe contenere l’eccitazione quando legge, per fornire …

Leggi tutto »

La guerra imminente con la Cina

DI JOHN PILGER newint.org Quando andai per la prima volta a Hiroshima nel 1967, l’ombra sui gradini era ancora lì. Era l’impronta quasi perfetta di un essere umano a proprio agio: gambe divaricate, schiena piegata in avanti, una mano sul fianco mentre sedeva, aspettando che la banca aprisse. Alle otto e un quarto della mattina del 6 agosto 1945 lei e la sua sagoma si fusero con il granito. Fissai quell’ombra, ancora oggi indelebile nella mia mente, per un’ora o …

Leggi tutto »

Donald Trump è in realtà solo un attore che preparerà gli Stati Uniti alla guerra ?

THE SAKER Unz Review Lasciatemi dire subito che nutro il massimo rispetto per F. William Engdahl e che lo considero una persona molto più esperta di politica americana del sottoscritto. Inoltre, voglio chiarire anche che non confuterò neanche una sola delle argomentazioni che Engdahl porta a sostegno della sua tesi, semplicemente perché sono dell’opinione che i suoi ragionamenti siano logici e basati sui fatti. Consiglio caldamente a tutti la lettura dell’articolo di Engdahl The Dangerous Deception Called The Trump Presidency” …

Leggi tutto »

Aleppo ha mandato l’Occidente fuori di testa

DI MARTIN BERGER journal-neo.org Fino alla fine di Novembre  l’Unione Europea e Washington hanno cercato di convincere la comunità internazionale che nessuna delle parti nel coflitto siriano aveva la forza necessaria per avere il sopravvento sugli avversari nel campo di battaglia. Allo stesso tempo, i circoli politici occidentali hanno intrapreso tutte le possibile azioni per impedire che Damasco e la Russia intensificassero la loro offensiva contro lISIS in siria, specialmente ad Aleppo. A questo fine, il Segretario di Stato degli …

Leggi tutto »

Dicembre 1942 – L’esperto: L’occupazione di Stalingrado da parte dei sovietici sarebbe troppo dispendiosa

FONTE: MOON OF ALABAMA Stalingrado, dicembre 1942 La Sesta Armata tedesca con le forze armate alleate sotto il comando del Generale Paulus sono circondate e assediate dall’Armata Rossa. L’attacco sferrato dall’esterno del’accerchiamento  per portare loro soccorso è fallito. Gli assediati sono a corto di provviste e non possono resistere da soli. Ma Karl Auflister,esperto di questioni Sovietiche impiegato allo Slavin Institute di Berlino, non crede che l’Armata Rossa attaccherà la città. “I Sovietici preferirebbero fare un accordo con le forze …

Leggi tutto »

Come produco “notizie fake” per la Russia

DI DAVID SWANSON counterpunch.org Apparentemente avrei scritto “notizie fake” per conto della Russia senza aver mai ricevuto un centesimo od essermi reso conto di cosa stessi facendo. C’è voluto il coraggioso intervento del Washington Post per mettermi in guardia da quello di cui mi stavo occupando. Le mie “notizie fake” sono state pubblicate su almeno 18 strumenti della propaganda russa inclusi nella Enemies List avallata dal Washington Post stesso. Questi sono: ahtribune.com, off-guardian.org, opednews.com, antiwar.com, beforeitsnews.com, blackagendareport.com, ronpaulinstitute.org, rt.com (questo …

Leggi tutto »

Egregio Presidente Putin

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org a: Vladimir Putin, Presidente della Russia Egregio Presidente Putin, adesso che l’agente della CIA Craig Timberg che si finge reporter del Washington Post ha fatto saltare la mia copertura e mi ha individuato come agente russo, mi chiedevo se posso domandarle un passaporto russo e una piccola copertura diplomatica, magari come assistente all’addetto stampa dell’ambasciata russa di Washington, fino a che non posso lasciare il paese. Ho visto che lei ha dato un passaporto a …

Leggi tutto »

 La ribellione non era Fidel, ma Ernesto “Che” Guevara

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it “Fidel Castro è un uomo affascinante” mi disse una volta Susanna Agnelli, certamente non sospettabile di filocomunismo, che lo aveva incontrato a Cuba quando era ministro degli Esteri. E che lo fosse, affascinante, nessuno, nemmeno i suoi più irriducibili detrattori, può negarlo. Naturalmente questo non può assolverlo dalle sue colpe e dai suoi crimini durante i quasi cinquant’anni della dittatura e puntualmente documentati da quel grande inviato che è Fausto Biloslavo, molto filoamericano, forse troppo, che …

Leggi tutto »

Il piano economico di Trump non funzionerà

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org Il piano economico di Trump sarà buono per l’economia USA ? Pare che gli Americani siano convinti di si. Secondo un recente sondaggio di Gallup: “Gli Americani hanno aspettative relativamente alte sul presidente eletto… Sostanziali maggioranze (di oltre il 60%) credono che l’amministrazione Trump migliorerà l’economia e creerà posti di lavoro. Una maggioranza esigua (52%) crede inoltre che migliorerà il sistema sanitario”. Ancor più notevole, a novembre l’indicatore della fiducia dei consumatori è balzato al 93,8 , …

Leggi tutto »

Il “no” supererà qualsiasi sondaggio

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Il voto sulla riforma Boschi si avvicina ed il mondo politico, premier in testa, è totalmente assorbito dalla campagna referendaria. Non spenderemo neppure una parola nel tentativo di influenzare o mobilitare gli italiani: abituati a giocare d’anticipo, diremo soltanto che il “no” alla riforma Boschi vincerà, e lo farà con un margine superiore a quello previsto da qualsiasi sondaggio: 60% contro il 40% per il “sì”. Alla base del nostro ragionamento c’è il referendum abrogativo dell’aprile …

Leggi tutto »

Il campo di golf e «la scuola più bella» di un leader visionario

DI FRANCO AVICOLLI ilsole24ore.com Nel gennaio del 1961, Fidel Castro e Ernesto Che Guevara sono al Country Club dell’Avana dove giocano una partita di golf. Tra un colpo e l’altro Fidel matura l’idea di realizzare in quel luogo «la più bella scuola del mondo». La fedele segretaria di sempre, Celia Sánchez, telefona all’architetto Ricardo Porro, in quel momento in Venezuela e gli riferisce del progetto di Castro. Porro torna a Cuba e porta con sé due colleghi italiani, Vittorino Garatti …

Leggi tutto »

Propongo Viktor Orban per il Premio Nobel per la Pace

DI F.WILLIAM ENGDAHL New Eastern Outlook Ora, prima che tutti voi abbiate una qualsiasi reazione, confermo di essere pienamente cosciente del fatto che il Comitato Norvegese del Nobel, che decide appunto i vincitori del Premio Nobel, scelga ispirandosi all’agenda globalista. Qualcuno potrebbe sostenere che siano addirittura corrotti. Sono altresì consapevole che in passato hanno conferito il premio a candidati non propriamente amanti della pace, come Henry Kissinger, Barack Obama, persino l’Unione Europea. Ciononostante voglio proporre il coraggioso Primo Ministro dell’Ungheria, …

Leggi tutto »