Anti-Empire Report

La moderna macchina da guerra americana uccide più come un pitone che come una tigre

Ad integrazione e commento dell’articolo segue un breve pezzo dell’esperto militare russo Andrey Martyanov Caitlin Johnstone rt.com Donald Trump non ha iniziato nessuna nuova guerra guerreggiata, certo, ma questo non lo rende un “presidente di pace.” Invece di attaccare apertamente i nemici dell’egemonia statunitense, l’esercito americano è ora uno strumento che serve a strangolarli lentamente. Forbes ha pubblicato due articoli consecutivi basati sull’analisi dell’ex-capitano della Marina ed esperto di politica, Bradford Dismukes, intitolati ‘To Defeat China In War, Strangle Its …

Leggi tutto »

È in arrivo un’altra Hiroshima… se non la fermiamo in tempo

John Pilger johnpilger.com Quando mi ero recato per la prima volta ad Hiroshima, nel 1967, l’ombra sui gradini era ancora lì. Era l’immagine quasi perfetta di un essere umano a proprio agio: gambe divaricate, schiena piegata, una mano sul fianco mentre sedeva in attesa dell’apertura della banca. Alle otto e un quarto della mattina del 6 agosto 1945, lei e la sua sagoma erano state impresse a fuoco nel granito. Avevo guardato quell’ombra per un’ora o anche più, poi ero …

Leggi tutto »

La sequenza di collasso virtuosa

Dmitry Orlov cluborlov.blogspot.com Sono passati 12 anni dalla pubblicazione del mio saggio “The Five Stages of Collapse” [Le cinque fasi del collasso] in cui per la prima volta proponevo una tassonomia del collasso, suddivisa in collasso finanziario, commerciale, politico, sociale e culturale, insieme a quella che avevo concepito come la sequenza di collasso canonica, in cui ogni fase del collasso innesca la successiva. Aveva funzionato abbastanza bene, con il senno di poi, per l’Unione Sovietica e, come esperimento mentale, per …

Leggi tutto »

Ballando con le pistole

Dmitry Orlov cluborlov.blogspot.com Quelli che hanno assistito alle proteste e ai saccheggi che si sono verificati più o meno nell’ultima settimana [il pezzo è dell’8 giugno, N.D. T] negli Stati Uniti e nei paesi a loro allineati sono rimasti frustrati nei loro sforzi di elaborare una motivazione logica e convincente riguardo a questi avvenimenti. La ricerca della giustizia, stimolata dalla morte particolarmente pittoresca per attacco cardiaco di un certo criminale violento e spacciatore di droga che era stato soffocato da …

Leggi tutto »

Non è questo il modo di sconfiggere Trump

Moon of Alabama moonofalabama.org Il professor David Schultz, su Counterpunch, vede una frattura definifitiva nella coalizione del Partito Democratico con il mondo del lavoro e quello dei diritti civili: L’uccisione di George Floyd da parte di un agente di polizia di Minneapolis non riguarda semplicemente la morte di un uomo di colore. La sua morte ha anche ucciso un’alleanza storica, ma non facile, tra il Partito Democratico, i sindacati e il movimento per i diritti civili. La reazione alla sua …

Leggi tutto »

Prevedibile

Andrei Martyanov smoothiex12.blogspot.com Ancora un’altra “strategia” per fare qualcosa, qualsiasi cosa contro una minaccia per l’America, questa volta dalla Task Force del Comitato di Studio Repubblicano sulla Sicurezza Nazionale e gli Affari Esteri. Devo essere sincero, non ho letto questo “documento” di 120 pagine perché lì non c’è nulla da leggere. Mentre ho più volte ribadito che la cabala dei “leader” del Partito Democratico statunitense è un chiaro pericolo per l’esistenza stessa degli Stati Uniti così come li conosciamo, qualsiasi …

Leggi tutto »

Sembra che negli Stati Uniti siano arrivati i biscotti di Victoria Nuland

Oleg Adolfovich stalkerzone.org Dire che guardo gli eventi con soddisfazione è non dire nulla. La democrazia che per così tanti anni gli Americani hanno seminato in tutto il mondo è finalmente ritornata a casa. 17 stati, 25 megalopoli. Circa 1700 arresti. Centinaia di attività date alle fiamme. Centinaia di negozi svaligiati, solo a Minneapolis la catena di negozi al dettaglio “Target” ha perso due dozzine di punti vendita, con tutto ciò che era all’interno trafugato, dalle patatine alle TV. Migliaia …

Leggi tutto »

Il tessitore di tappeti persiani, tramite il Venezuela, ha colpito nel cortile di casa degli Stati Uniti

Elijah J. Magnier ejmagnier.com Le petroliere iraniane erano a 2200 km dalle coste degli Stati Uniti quando la “Fortune” battente bandiera iraniana entrava nelle acque giurisdizionali venezuelane sfidando l’embargo e le minacce degli Stati Uniti. La Repubblica Islamica mandava così messaggi in tutte le direzioni. Il primo messaggio veniva inviato all’amministrazione americana dopo che i leader dei paesi arabi e del Golfo avevano trasmesso alle autorità di Teheran questo avviso: “Washington è determinata a fermare le petroliere iraniane in navigazione …

Leggi tutto »

L’atteggiamento cinese nei confronti di Hong Kong mostra la fine della superiorità statunitense

Moon of Alabama moonofalabama.org Incolpare la Cina per la pandemia del Covid-19 è una menzogna. Ma gli Stati Uniti continueranno a farlo come parte della loro più ampia strategia anti-cinese. Mentre gli Stati Uniti sono impegnati a contrastare l’epidemia a casa loro, la Cina l’ha già sconfitta all’interno dei propri confini. Ora utilizza la sua posizione di vantaggio per rimuovere un problema che gli Stati Uniti usavano da tempo per infastidirla. Hong Kong sarà finalmente liberata dai razzisti travestiti da …

Leggi tutto »

La Cina aggiorna l’arte della guerra (ibrida)

  Pepe Escobar asiatimes.com Nel 1999, Qiao Liang, all’epoca colonnello dell’aviazione dell’Esercito di Liberazione Popolare (PLA), e Wang Xiangsui, anch’egli colonnello, avevano provocato un grosso scalpore con la pubblicazione di Unrestricted Warfare: China’s Master Plan to Destroy America [Guerra senza limiti: il piano generale della Cina per distruggere l’America]. Unrestricted Warfare era essenzialmente un manuale del PLA per la guerra asimmetrica: un aggiornamento dell’Arte della guerra di Sun Tzu. Al momento della pubblicazione, con la Cina ancora lontana dal suo …

Leggi tutto »

Che cosa significa l’agonia dell’Impero per lo “Stato Ebraico di Israele”?

The Saker thesaker.is Innanzitutto, cominciamo con alcune notizie recenti (apparentemente non correlate): • L’ultimo disastro di pubbliche relazioni statunitensi in Venezuela dimostra che l’Impero Anglo-sionista è veramente in agonia. Anche se questa non è certo la prima ‘operazione speciale’ americana a concludersi con un imbarazzante fallimento, tuttavia, anche per gli standard statunitensi, questo ultimo disastro in Venezuela è dolorosamente umiliante. Ancora più umilianti sono le notizie secondo cui uomini delle forze speciali russe avrebbero aiutato i Venezuelani a catturare i …

Leggi tutto »

La verità sull’11 settembre: è in lockdown da quasi vent’anni

Max Parry unz.com “L’obiettivo generale della politica pratica è quello di mantenere la popolazione in stato di allarme (e quindi vogliosa di essere portata in salvo) da tutta una serie di creature fantastiche, molte delle quali immaginarie” — H.L. Mencken Mentre la pandemia globale attira l’attenzione del mondo, è passata completamente inosservata dai media tradizionali la pubblicazione del rapporto finale di uno studio accademico relativo ad un precedente e disastroso evento di importanza internazionale. Il 25 marzo sono stati pubblicati …

Leggi tutto »

La resistenza irachena rivela come costringerà le truppe statunitensi a lasciare il paese

Moon of Alabama moonofalabama.org Ieri gli Stati Uniti hanno attaccato cinque siti in Iraq e hanno ucciso 3 soldati iracheni della 19a Divisione, due poliziotti ed un civile. Gli attacchi si sono verificati dopo che oltre 10 missili, lanciati da sconosciuti, avevano colpito la base congiunta di Camp Taji e avevano ucciso 2 soldati statunitensi ed uno britannico. Oggi gli Stati Uniti sono stati ripagati dei loro atttacchi. Il Comando Centrale degli Stati Uniti ha sostenuto che “l’attacco di precisione …

Leggi tutto »

Guerre Permanenti: Nuovi edifici militari USA in Arabia Saudita dopo 17 anni

di Alan Macleod mintpressnews.com   In mezzo alle crescenti tensioni con l’Iran, gli Stati Uniti stanno aumentando la loro presenza militare in Arabia Saudita – separata dalla Repubblica Islamica [Iran] solo dal Golfo Persico. Circa 2.500 truppe sono arrivate nella loro nuova casa, la Prince Sultan Air Base, a circa 60 km a sud-est di Riyadh. Sull’Iran, ha detto il generale John Walker, comandante del 378° Stormo di Spedizione Aerea della base: “Abbiamo di fronte un nemico pensante che sta …

Leggi tutto »

Sono tutte teorie del complotto

paolo barnard su coronavirus - darpa + berkeley

La diffusione del Coronavirus in Italia è stata di stimolo per Paolo Barnard per tornare a scrivere. Questo articolo unisce gli ultimi sei tweets dal suo profilo. Paolo Barnard Twitter.com 1) Il n-Corona è stato studiato per anni da Cara Brook, Miller Fellow at UC Berkeley (fonte eLife). Salta fuori che i fondi x lo studio vengono dal DARPA: Defense Advanced Research Projects Agency (US dip della Difesa), il lab di armi + sofisticato del mondo. 2) Mi vengono 2 …

Leggi tutto »

Grecia, spese militari al 2,3% del Pil ma la troika non obietta perché Atene concede le basi militari agli Usa in funzione anti-Turchia

La Grecia ha recentemente rafforzato le intese nel settore della difesa con i suoi alleati americani nel Mediterraneo, sperando di ottenere il loro sostegno contro la vicina Turchia neo-ottomana di Erdogan sempre più destabilizzante e cercare di attirare i loro investimenti, preziosi per far ripartire il paese dopo la crisi dei debiti sovrani del 2010. In un contesto di forti tensioni nel Mediterraneo orientale, il governo conservatore di Kyriakos Mitsotakis, ha rafforzato la sua cooperazione strategica con Parigi, ha rilanciato un accordo militare …

Leggi tutto »

Solo una TV tedesca ha avuto il coraggio di denunciare le menzogne che tengono segregato Julian Assange

Ray McGovern consortiumnews.com La verità è riuscita ad arrivare fino a coloro che non riuscivano a capire come mai un editore fosse finito in una prigione di massima sicurezza a Londra, con un biglietto di estradizione di sola andata per un tribunale statunitense e la prospettiva di passare il resto della sua vita dietro le sbarre. Uno dei principali canali televisivi tedeschi (ZDF) ha trasmesso, mercoledì in prima serata, un servizio giornalistico in due segmenti in cui si denunciavano le …

Leggi tutto »

La politica americana in Medio Oriente: i preparativi per un disastro

The Saker thesaker.is Bugie, maledette bugie e statistiche Si è scoperto che Trump e il Pentagono stavano mentendo. Di nuovo. Questa volta sulla reale entità del contrattacco iraniano alle forze statunitensi in Siria. In un primo tempo avevano affermato che nessuno del personale americano era stato ferito, poi hanno confessato che 34 soldati avevano sofferto di lesioni traumatiche cerebrali (che Trump ha “ri-classificato” come “mal di testa“). Infine hanno dovuto ammettere che non erano proprio 34, ma addirittura 50! Secondo …

Leggi tutto »

La guerra aerea in Afghanistan si espande su entrambi i fronti

Moon of Alabama moonofalabama.org Sotto l’amministrazione Trump gli attacchi aerei statunitensi in Afghanistan sono notevolmente aumentati. Ma ora sembra che i Talebani siano in possesso di nuovi mezzi per contrastarli. L’anno scorso, gli Stati Uniti avevano sganciato un numero record di bombe sull’Afghanistan, causando sempre più vittime tra i civili: Secondo le statistiche di missione per il periodo 2013-2019 del Comando della Componente Aerea della Forza Congiunta (CFACC), rilasciate a fine gennaio, nel 2019 7.423 missioni di volo sull’Afghanistan avevano …

Leggi tutto »

Nuovo decennio, nuove regole

Dmitry Orlov cluborlov.blogspot.com I confini decennali sono parametri arbitrari, scollegati dai fenomeni fisici che non siano il solito, noioso avvicendarsi delle stagioni. Ma, dopo sole due settimane nel nuovo decennio, l’atmosfera sembra già diversa rispetto a quello passato ed è difficile per me stare al passo con i radicali mutamenti attualmente in corso, non parliamo poi di analizzarli. Eppure devo farlo, perché non solo i mass media sono, nella migliore delle ipotesi, completamente inutili e dannosi nella peggiore, ma anche …

Leggi tutto »

La Terza Guerra Mondiale

La Terza Guerra Mondiale C.J. Hopkins unz.com Quindi, il 2020 è iniziato in modo entusiasmante. Siamo appena a metà gennaio e abbiamo già superato la Terza Guerra Mondiale, che si è rivelata leggermente meno apocalittica del previsto. Le squadre della scientifica stanno ancora setacciando le ceneri, ma i rapporti preliminari suggeriscono che l’Impero Capitalista Globale è emerso dalla carneficina in gran parte intatto. La guerra era, ovviamente, iniziata in Medio Oriente quando Donald Trump (un “agente russo”) aveva ordinato l’omicidio …

Leggi tutto »

In Iraq gli Stati Uniti rifiutano di andarsene come richiesto, sono ritornati ad essere una forza di occupazione

Moon of Alabama moonofalabama.org Il primo ministro iracheno Adel Abdul-Mahdi sta ottemperando alla decisione del parlamento iracheno di rimuovere tutte le forze straniere dall’Iraq. Ma la sua richiesta di colloqui con gli Stati Uniti riguardanti le operazioni di ritiro è stata accolta con un sonoro “vaffa…!”: Il primo ministro facente funzione iracheno ha chiesto a Washington di iniziare ad elaborare una road map per un ritiro delle truppe americane, ma venerdì il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha respinto …

Leggi tutto »

Clausewitz, Trump e Soleimani

Gilad Atzmon gilad.online La politica americana è una continuazione delle guerre di Israele con altri mezzi Il teorico mitare prussiano del XIX secolo Carl von Clausewitz aveva fato notare che la guerra è la continuazione della politica con altri mezzi. Questa è una descrizione appropriata della strategia militare e della geopolitica iraniana. È coerente con la logica che aveva guidato il generale Qasem Soleimani negli ultimi due decenni. Da stratega militare di notevole valore, Soleimani aveva capito che la distanza …

Leggi tutto »

Una grande guerra convenzionale contro l’Iran è impossibile. C’è crisi all’interno della struttura di comando degli Stati Uniti

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY globalresearch.ca Pubblicato per la prima volta il 2 luglio 2019. Rivisto il 4 gennaio 2020. L’egemonica agenda militare americana ha raggiunto la soglia di pericolo. L’assassinio del Generale dell’IRGC Soleimani, ordinato dal Presidente il 2 gennaio 2020, equivale ad un atto di guerra contro l’Iran. Il presidente Donald Trump ha accusato Soleimani di “pianificare imminenti e sinistri attacchi“: “La scorsa notte abbiamo preso provvedimenti per fermare una guerra. Non abbiamo preso provvedimenti per iniziare una guerra … …

Leggi tutto »

Le mie previsioni per gli anni ‘20

  DI DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Anche se molti commentatori ritengono più opportuno pubblicare le loro previsioni da un anno all’altro, io trovo che un singolo anno sia un periodo troppo breve per qualsiasi previsione significativa. Per me, cinque anni sono più o meno la dimensione giusta delle barre di errore da posizionare su qualsiasi previsione su base temporale, rendendo in questo modo possibile misurare nell’arco di un paio di decenni ogni cambiamento di una certa importanza. E, guarda caso, è …

Leggi tutto »

L’assassinio di Soleimani: che cosa potrebbe accadere dopo?

The Saker thesaker.is Dobbiamo iniziare riassumendo rapidamente ciò che è appena accaduto: 1. Il generale Soleimani era a Baghdad in visita ufficiale per partecipare ai funerali degli Iracheni assassinati dagli Stati Uniti il 29 dicembre. 2. Gli Stati Uniti hanno ora rivendicato ufficialmente la responsabilità di questo omicidio 3. Il leader supremo iraniano, l’Ayatollah Ali Khamenei, ha dichiarato ufficialmente che “In ogni caso, una grave rappresaglia attende i criminali che hanno hanno sporcato le loro corrotte mani con il sangue …

Leggi tutto »

Dite di volere una rivoluzione (russa)?

  DI PEPE ESCOBAR consortiumnews.com Ogni tanto esce un libro indispensabile che rappresenta un raro esempio di sanità mentale in quello che ora è un mondo post-MAD. Questo è quanto fa “The (Real) Revolution in Military Affairs,” di Andrei Martyanov (Clarity Press), probabilmente il testo più importante del 2019. Martyanov ha tutte le carte in regola e si presenta con le ottime credenziali di analista militare russo di alto livello: nato a Baku quando era ancora Unione Sovietica, vive e …

Leggi tutto »

Assange testimonia al processo contro la compagnia privata di sicurezza che lo aveva spiato durante la permanenza nell’ambasciata ecuadoriana

  Thomas Scripps wsws.org Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, è stato trasferito ieri dalla prigione di Belmarsh al Westminster Magistrates Court, dove ha testimoniato in videoconferenza al processo che si svolge in Spagna contro David Morales, fondatore della società di sicurezza UC Global. Morales, un ex ufficiale dell’esercito spagnolo, è accusato di aver spiato Assange nell’ambasciata ecuadoriana ed era stato accusato nel mese di ottobre di violazione della privacy, corruzione e riciclaggio di denaro. L’audizione si è svolta a …

Leggi tutto »

Per amore degli Ebrei

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Inghilterra e Francia, due antagonisti, due pilastri della civiltà europea, sono entrambe dominate dal parossismo della giudeofilia. Il risultato delle imminenti e molto importanti elezioni parlamentari in Gran Bretagna è imperniato su questo tema, con i Laburisti e i Conservatori che fanno a gara a chi professa in modo più profuso l’amore per gli Ebrei, mentre gli Ebrei non riescono a decidere chi detestare di meno. La Francia, dopo un anno di manifestazioni della classe media …

Leggi tutto »

Quello che possiamo imparare dal colpo di stato in Bolivia

Moon of Alabama moonofalabama.org Il colpo di stato in Bolivia è devastante per la maggior parte della sua popolazione. Che cosa possiamo imparare da una cosa del genere? Andrea Lobo scrive sul WSWS [World Socialist Web Site]: Il presidente boliviano, Evo Morales del partito Movimento Verso il Socialismo (MAS), è stato costretto a dimettersi, domenica sera, dai militari boliviani, dopo un colpo di stato appoggiato dagli Stati Uniti. Ieri sera, Morales ha twittato che “stava partendo per il Messico,” dopo …

Leggi tutto »
CHIUDI
CHIUDI