Home / Anti-Empire Report (pagina 3)

Anti-Empire Report

Uno studioso cinese ci offre una panoramica del pensiero strategico di Pechino

  PEPE ESCOBAR atimes.com La narrativa più importante del 2019 (e degli anni a venire) continuerà a ruotare intorno alla miriade di pericolose variabili connesse all’ascesa economica della Cina, alla rinascita della deterrenza nucleare russa e al declino dell’egemonia globale degli Stati Uniti. Due anni fa, prima dell’inizio dell’amministrazione Trump, avevo ipotizzato come questo gioco delle ombre potesse svilupparsi nel Nuovo Grande Gioco in Eurasia. Ora il Nuovo Gioco ha cambiato marcia; sono gli Stati Uniti contro la partnership strategica …

Leggi tutto »

Dal 2018 al 2019 – Una rapida analisi di alcune prospettive

  THE SAKER thesaker.is L’anno 2018 passerà alla storia come un punto di svolta nell’evoluzione dell’ambiente geostrategico del nostro pianeta. Di questo esistono molte ragioni e non le elencherò tutte, ma ecco alcune di quelle che, personalmente, considero più importanti: L’Impero ha vacillato. Diverse volte. Questo è probabilmente lo sviluppo più importante dell’anno: l’Impero Anglo-Sionista ha minacciato a destra e a sinistra e ha compiuto passi ancora più inquietanti, ma, alla fine, ha dovuto fare marcia indietro. In effetti, l’Impero …

Leggi tutto »

Oggi come 200 anni fa, C’est Toujours la Même Chose

  PATRICK ARMSTRONG strategic-culture.org Ho appena finito di leggere le memorie del Generale Armand de Caulaincourt, che aveva accompagnato Napoleone in tutta l’impresa russa. Era stato ambasciatore di Francia in Russia dal 1807 al 1811 ed era arrivato a conoscere abbastanza bene l’Imperatore Alessandro. Napoleone lo aveva richiamato e, alla fine, aveva ripreso a servire l’Imperatore come suo Maestro di Stalla. Il suo racconto inizia con una lunga conversazione con Napoleone. Poco prima di lasciare San Pietroburgo, Alessandro lo aveva …

Leggi tutto »

Trump si ritira dalla Siria nel disperato tentativo di salvare la presidenza, causando un terremoto geopolitico

  FEDERICO PIERACCINI strategic-culture.org Il 19 dicembre, Donald Trump aveva annunciato in un messaggio su Twitter: “I nostri ragazzi, le nostre giovani donne, i nostri uomini, stanno tornando tutti e stanno tornando adesso. Abbiamo vinto.”  Poco dopo, la portavoce del Pentagono, Dana White, aveva dichiarato: “Abbiamo avviato il processo di rimpatrio dalla Siria delle truppe statunitensi e passiamo alla fase successiva della campagna.” Le ragioni della mossa di Donald Trump sono molte, ma derivano tutte principalmente dalle tensioni interne degli …

Leggi tutto »

Un’omelia di stagione: gratitudine e gioia!

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Buon Natale! Ma, se non gradite l’idea di celebrare il 2019° compleanno di un bambino nato da una casta unione fra una vergine e lo Spirito Santo, e che poi era morto per i vostri peccati e per salvarvi da un’eternità agli inferi, allora buon Anno Nuovo! Siate grati che la Terra, il nostro esclusivo ed unico pianeta, sia riuscita, ancora una volta, a fare un giro intorno al sole senza essere stata colpita da un meteorite …

Leggi tutto »

Cipro – Micidiali basi inglesi, campi profughi e… turisti

  ANDRE VLTCHECK journal-neo.org Che ci crediate o no, qualche tempo fa, Cipro era l’unica nazione dell’Unione Europea ad essere governata da un partito comunista. E, in realtà, non è stato molto tempo fa, dal 2008 al 2013. Inoltre, abbastanza di recente, l’unificazione della Repubblica di Cipro e della parte settentrionale dell’isola amministrata dalla Turchia, sembra essere un obbiettivo realizzabile. E quando Cipro, come la Grecia, era quasi crollata finanziariamente, era stata la Russia ad offrirle una via d’uscita (prima …

Leggi tutto »

Gilets Jaunes – La fine della distopia

  ISRAEL SHAMIR unz.com I Francesi sono i migliori.  Gli uomini non ingrassano. Le donne non dormono da sole. I bambini sono educati. Hanno la migliore architettura, il miglior stile di vita, il miglior pane, il miglior vino, il miglior olio d’oliva, la migliore cucina, alcuni dei migliori romanzi, film, pittura, poesia, profumo e donne. Inoltre eccellono nelle rivoluzioni. Ogni loro rivoluzione è come una pesca, perfetta, rotonda e succosa. Aprono una nuova epoca per l’umanità. Il solo pensiero di …

Leggi tutto »

Trump, l’Americano per eccellenza

  CHRIS HEDGES truthdig.com Donald Trump fa parte di quella particolare razza che Herman Melville aveva descritto nel suo romanzo ‘The Confidence-Man’, in cui il personaggio principale usava aspetti proteiformi, lusinghe e bugie per ottenere la fiducia dei suoi compagni di viaggio, per poi derubarli [mentre viaggiavano] su un battello a vapore lungo il Mississippi. Gli “uomini che ispirano fiducia“, come aveva capito Melville, sono un prodotto inevitabile dell’amoralità, del capitalismo e dell’insaziabile brama di ricchezza, potere e impero che …

Leggi tutto »

’’Integrity Initiative’ – Un’operazione di intelligence militare mascherata da istituzione di beneficenza per creare la “minaccia russa”

  MOON OF ALABAMA moonofalabama.org Integrity Initiative, finanziata dal governo britannico, ha il compito di diffondere propaganda anti-russa e di influenzare, in questo modo, il pubblico, i militari e i governi di un certo numero di paesi. Quella che segue è un’analisi contestuale del terzo lotto dei documenti interni dell’Iniziativa che sono stati resi pubblici ieri da una persona rimasta anonima. Christopher Nigel Donnelly (CND) è il co-direttore dell’Institute for Statecraft e il fondatore della sua emanazione, Integrity Initiative. L’Iniziativa …

Leggi tutto »

L’Ucraina vuole l’atomica – L’Occidente si inchinerà al regime di Kiev?

  FEDERICO PIERACCINI strategic-culture.org Gli sforzi volti a prevenire la proliferazione nucleare sono uno dei pochi temi su cui le grandi potenze concordano, l’intenzione è quella di continuare a limitare la diffusione delle armi atomiche ed impedire l’ingresso di nuovi membri nell’esclusivo club nucleare. L’ex inviato ucraino presso la NATO, il Maggiore-Generale Petro Garashchuk, ha dichiarato di recente in un’intervista a Obozrevatel TV: “Lo dirò ancora una volta. Abbiamo la capacità di sviluppare e produrre le nostre armi atomiche, [come …

Leggi tutto »

Perchè Orwell è superiore ad Huxley

  COLIN LIDDELL unz.com Uno dei confronti più frequenti nella Destra Dissidente è su chi sia stato più corretto o preveggente, Orwell o Huxley. Infatti, essendo l’unico, vero gruppo di intellettuali ad essere oppresso, la Destra Dissidente è l’unica a poter offrire una valida opinione sull’argomento, visto che nessun altro gruppo di intellettuali viene censurato, spiato e licenziato dai posti di lavoro allo stesso modo. Al giorno d’oggi, è solo la Destra Dissidente ad esistere nello ‘spazio tirannico’ esplorato da …

Leggi tutto »

Un “Maidan francese” o una rivolta nazionale?

OLLIE RICHARDSON thesaker.is Prima di affrontare l’argomento di questo articolo vorrei rendere un omaggio speciale a William Blum. Per coloro che non lo sapessero, è morto per malattia il 9 dicembre, all’età di 85 anni. A chi non lo conosce, consiglierei di leggere in particolare “Killing Hope” [Uccidere la speranza]. È un’enciclopedia delle aggressioni della CIA contro l’umanità. L’importanza del lavoro di Blum è infinita ed è un esempio che tutti noi dovremmo seguire. Ora andiamo al nocciolo della questione: …

Leggi tutto »

Ecco perché Sherlock Holmes non è mai stato considerato un teorico della cospirazione (come, del resto, non dovrebbero esserlo i media alternativi)

ROBERT BRIDGE strategic-culture.org Rimane difficile capire come mai lo scrittore scozzese Arthur Conan Doyle sia oggi ancora così popolare con le avventure del suo famoso detective, mentre ogni pensiero critico che contraddica lo status quo viene liquidato senza troppi complimenti, alla stregua della sfuriata di un pazzo. In altre parole, al giorno d’oggi, sarebbe stato praticamente impossibile per Sherlock Holmes risolvere molti dei suoi casi, data la propensione dei padroni del vapore ad urlare ‘teoria della cospirazione’ ogni volta che …

Leggi tutto »

L’Italia, l‘UE e la caduta dell’Impero Romano

  ALASTAIR CROOKE strategic-culture.org La leadership europea sta cercando di contenere una crisi che sta emergendo a velocità sempre più alta: questa sfida è rappresentata dal crescente numero degli stati ribelli (Gran Bretagna, Polonia, Ungheria e Italia) e dei gruppi storico-culturali indipendentisti (Catalogna), tutti ormai sinceramente contrari al concetto di convergenza obbligatoria verso un ‘ordine’ globale amministrato dall’UE e alla sua ‘disciplina’ di austerità monetaria. [Questi stati e questi gruppi] rigettano anche la pretesa dell’UE di far parte, in qualche …

Leggi tutto »

Quello che Poroshenko non capisce – G.H.W. Bush e l’Ucraina

  MOON OF ALABAMA moonofalabama.org Agli inizi della settimana scorsa, Petro Poroshenko, il Presidente ucraino, aveva cercato di provocare una guerra con la Russia nel tentativo di rimanere al potere, cancellando le prossime elezioni. Oggi ha provato ad accattivarsi il favore degli Stati Uniti commentando la morte dell’ex Presidente degli Stati Uniti George H.W. Bush. Петро Порошенко @poroshenko – 10:59 utc – 1 Dec 2018 L’ex Presidente americano George W. Bush ci ha lasciati. Un vero leader e statista. Quest’uomo …

Leggi tutto »

Un esercito europeo agli ordini degli Stati Uniti incentiverebbe solo l’imperialismo e la corruzione militare

  FEDERICO PIERACCINI strategic-culture.org L’idea di creare un esercito comunitario per le nazioni dell’UE è stata riproposta numerose volte, negli ultimi dieci anni, da molti sostenitori dell’elite globalista. L’ultimo esempio ci arriva dal Presidente francese Macron che, durante le commemorazioni per la fine della Prima Guerra Mondiale, ha sfruttato l’occasione per rivitalizzare un’idea che rappresenta più una fantasia che una possibilità reale. Prima le buone notizie. Richard Shirreff, un ufficiale di carriera in pensione dell’esercito inglese aveva dichiarato che: “Penso …

Leggi tutto »

Il volo del pollo decapitato

  DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com All’età di cinque anni, mentre trascorrevo l’estate in un piccolo villaggio, un paio di fusi orari ad est di Mosca, avevo assistito all’uccisione di un gallo. Io e mio fratello ci eravamo recati a casa di un vicino per prendere un po’ di uova. Proprio mentre stavamo arrivando, il vicino era finalmente riuscito a catturare un gallo e gli aveva tagliato la testa. Dopodichè, il neo decapitato volatile si era impegnato in una incredibile esibizione di …

Leggi tutto »

La Russia impedisce alla marina ucraina la militarizzazione del Mare di Azov – Aggiornato

  MOON OF ALABAMA moonofalabama.org Il governo ucraino dell’oligarca Petro Poroshenko è in modalità campagna elettorale. Questo è uno dei motivi per cui sta lanciando nuove provocazioni alla Russia. Ieri, le forze ucraine avrebbero occupato un villaggio nella zona smilitarizzata che divide il territorio sotto controllo governativo da quello occupato dai ribelli di Donetsk. Oggi [25/11 ndt] la marina ucraina ha inviato un rimorchiatore e due piccole cannoniere, recentemente acquistate dalla Guardia Costiera degli Stati Uniti, di costruzione ucraina del …

Leggi tutto »

La vendetta è mia, disse Washington

  PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org In Occidente la Giustizia è scomparsa. Il posto della Giustizia è stato preso dalla Vendetta. Questo fatto è illustrato in modo incontrovertibile dal calvario di Julian Assange, ormai giunto all’ottavo anno. Da otto anni Assange vive all’interno di uno stato di polizia degno di Kafka. Era stato prima messo agli arresti domiciliari nella sua casa in Inghilterra e poi [praticamente incarcerato] nell’ambasciata ecuadoriana di Londra, nonostante non siano mai state formalizzate accuse contro di lui. …

Leggi tutto »

La partita della Russia in Libia – Ecco il piano di Vladimir Putin

  LORENZO VITA occhidellaguerra.it Non si può avere un ruolo di primo piano in Libia, senza passare per la Russia. È questa una delle poche certezze che si hanno nel caos che pervade il paese nordafricano. La strategia di Vladimir Putin, nel difficile scacchiere libico, è sempre stata particolarmente silente. Il Cremlino, dopo la caduta di Muhammar Gheddafi, si è mosso con prudenza, consapevole che la fine del colonnello ha avuto un effetto disastroso sulla costruzione della strategia russa nel …

Leggi tutto »

Ringraziare i veterani per il loro “servizio”? E perché mai?

THE SAKER thesaker.is In base al contesto, la parola “perchè” può essere completamente inoffensiva o addirittura il più sovversivo e sacrilego termine pronunciabile. Questo è forse il motivo per cui amo così tanto questa espressione, per la sua capacità di colpire a fondo i miti più intoccabili e i principi più inamovibili. Così, oggi voglio chiedere a tutti: come mai tanta gente sente il bisogno di ringraziare i veterani di guerra per il loro “servizio”? Per prima cosa, cominciamo a …

Leggi tutto »

La crocifissione di Julian Assange

  CHRIS HEDGES truthdig.com Il rifugio di Julian Assange nell’ambasciata ecuadoriana di Londra si è trasformato in una piccola bottega degli orrori. Negli ultimi sette mesi [il giornalista] è stato praticamente escluso da ogni forma di comunicazione con il mondo esterno. La cittadinanza ecuadoriana, che gli era stata concessa in virtù del suo status di richiedente asilo, sta per essergli revocata. Le sue condizioni di salute si vanno deteriorando. Gli vengono negate le cure mediche. I suoi tentativi di ottenere …

Leggi tutto »

Yemen – Tenere Hodeidah è l’ultima possibilità per gli Houthi

  MOON OF ALABAMA moonofalabama.org Dal MoA review della settimana scorsa: • October 31 – Yemen – After 200,000 Died An Embarrassed U.S. Finally Calls For Negotiations Gli Emirati Arabi Uniti (UAE) e i loro mercenari hanno ripreso il loro deciso attacco in direzione di Hodeidah. Se dovessero catturarla, controllerebbero tutti i rifornimenti destinati alle zone popolate dagli Houthi. I Sauditi e l’UAE sembra stiano utilizzando i 30 giorni concessi loro da Trump per conquistare il più territorio possibile. L’attacco …

Leggi tutto »

S-300 in Siria – Una valutazione preliminare

  THE SAKER thesaker.is Abbiamo qualche notizia in più sul tipo di batterie di S-300 che i Russi hanno consegnato ai Siriani: i Russi hanno convertito un certo numero di sistemi S-300PM e S-300P2 alla versione destinata all’esportazione S-300PMU-2 “Favorit” che, tra l’altro, è anche la versione russa destinata ai Siriani e ai Cinesi. Il sistema usa il missile 48N6E2 ed ha una portata ufficiale di 195 km. Tralascio il resto dei dettagli tecnici e dirò solo che questa è …

Leggi tutto »

Dopo la morte di Khashoggi, Trudeau non bloccherà una vendita di armi da 12 miliardi di dollari ai Sauditi, perché i soldi la spuntano sempre sull’omicidio

  ROBERT FISK independent.co.uk Ad almeno 5.000 miglia di distanza dalla città in cui il suo corpo è stato sepolto in segreto (intero o a pezzettini) dai suoi assassini sauditi, l’omicidio di Jamal Khashoggi ora irrita la coscienza (e i cordoni della borsa) di un’altra nazione. Perchè il Canada, patria del pensiero libero e democratico (sopratutto con Justin Trudeau), si trova di colpo a dover gestire l’eredità del predecessore (conservatore) del brillante e giovane Primo Ministro, insieme ad una semplice …

Leggi tutto »

Soros collabora con Mastercard per finanziare i migranti

  TYLER DURDEN zerohedge.com L’affarista miliardario George Soros ha ripetutamente smentito le voci secondo cui starebbe collaborando al finanziamento della carovana dei migranti che, partendo dall’Honduras e dal Guatemala, sta attraversando il Messico e che ha, come meta finale, gli Stati Uniti. Ma tutto questo è destinato a cambiare, dal momento che il fondatore della “Open Society,” noto per aver finanziato una buona parte dell’opposizione a Brett Kavanaugh, il candidato alla Corte Suprema degli Stati Uniti scelto da Trump, si …

Leggi tutto »

I Cinesi hanno messo in ginocchio l’esercito americano – Ora il Pentagono se ne rende conto

  IVAN DANILOV stalkerzone.org Nel sistema della difesa nazionale degli Stati Uniti è stato scoperto un grosso punto debole, molto difficile da sanare. La reazione del Pentagono rasenta un malcelato panico e i giornalisti che hanno esaminato i risultati di una ricerca, portata a termine da esperti americani per studiare a fondo le condizioni dell’esercito americano e dell’industria della difesa, ammettono che nelle recenti, “strane,” azioni del presidente Trump c’è, in fondo, una logica ferrea: vuole impedire che l’America si …

Leggi tutto »

I tre eventi che potrebbero cambiare il volto dell’America

  BRANDON SMITH alt-market.com L’anno scorso è stato, in generale, un fuoco di fila di notizie, molte delle quali distorte dai media mainstream, ma, in ogni caso, segnali importanti che il sistema economico, sociale e geopolitico a cui ormai siamo abituati sta cambiando o si sta destabilizzando rapidamente. Comunque, è importante comprendere che le implicazioni dovute a questi eventi stanno maturando da ANNI, non da settimane o da mesi. Non sono le improvvise ed inesplicabili conseguenze di un “effetto domino”, …

Leggi tutto »

La “ Putin-Nazi-Terrorist-O-Matic”

  C. J. HOPKINS unz.com Suppongo fosse solo una questione di tempo prima che le classi dominanti capitalistiche globali e i loro portavoce nei media corporativi unificassero le due narrative in una sorta di Ronco-type 2-in-1. Proprio così gente, i giorni trascorsi a saltabeccare dalla narrativa ufficiale della Guerra al Terrore alla narrativa ufficiale di Putin-Nazista sono finiti, perché ora, solo per 19,99 $, la Putin-Nazi-Terrorist-O-Matic® penserà lei a tutte le vostre esigenze di narrative ufficiali, solo premendo un bottone! …

Leggi tutto »

L’assassinio di Donald Trump

  C.J. HOPKINS unz.com Ok…ecco una domanda per voi. Immaginiamo, rigorosamente per amor di discussione, che Donald Trump sia veramente Hitler, o almeno un fascista proto-hitleriano, come affermano i media corporativi e la classe dirigente neoliberale. Andiamo oltre e facciamo anche finta che sia un traditore, un agente segreto russo al soldo di Putin, che lavora alla distruzione della struttura portante della democrazia occidentale e che non sia neanche un presidente legittimo, perché ha rubato l’elezione a Hillary Clinton, con …

Leggi tutto »