Anti-Empire Report

Le tensioni con l’Iran mettono in luce lo stato decrepito della British Royal Navy

  militarywatchmagazine.com Il sequestro da parte della Gran Bretagna di una petroliera iraniana nello Stretto di Gibilterra, portato a termine con la forza dai Royal Marines il 4 luglio scorso, aveva provocato un grave incidente internazionale, con l’Iran che aveva risposto ordinando al Corpo delle Guardia della Rivoluzione la cattura di una petroliera battente bandiera britannica nello Stretto di Hormuz, dopo che le ripetute richieste di Teheran di liberare la sua nave erano state respinte. La Gran Bretagna si era …

Leggi tutto »

Boris Johnson – Un pericoloso Yes Man di Washington

  strategic-culture.org La figura clownesca di Boris Johnson si è presentata carica di bagagli anti-russi al suo arrivo, questa settimana, a Downing Street nella sua veste di nuovo Primo Ministro britannico. La povera e sventurata Theresa May è stata sostituita da un tizio che sembra pensare che la geopolitica sia un circo dove ci prende a torte in faccia. I suoi deplorevoli commenti sull’affare Skripal, quando l’anno scorso aveva accusato il presidente russo Vladimir Putin di aver ordinato un tentativo …

Leggi tutto »

Come uccidere 10 milioni di Afgani e non vincere

PEPE ESCOBAR asiatimes.com “Siamo come poliziotti. Non stiamo combattendo una guerra. Se volessimo combattere una guerra in Afghanistan e vincerla, avrei potuto vincere quella guerra in una settimana. Ma non voglio uccidere 10 milioni di persone. L’Afghanistan potrebbe essere spazzato via dalla faccia della Terra. Non voglio seguire quella strada.” Anche considerando le continue cronache del trumpismo più demenziale, rafforzato ogni singolo giorno da un torrente di tweet e citazioni oltraggiose, quello che avete appena letto è assolutamente stupefacente. Qui …

Leggi tutto »

Il dilemma di Zelenskii

THESAKER thesaker.is Le recenti elezioni per il rinnovo della Rada ucraina hanno portato a due interessanti risultati: In primo luogo, quasi tutti i partiti nazionalisti non sono riusciti ad eleggere alla Rada nemmeno un rappresentante (i partiti di Poroshenko e Timoshenko hanno ottenuto alcuni seggi, ma solo 25 ciascuno). In secondo luogo, per la prima volta dall’indipendenza dell’Ucraina, il presidente del paese avrà la maggioranza assoluta nella Rada. Questi sono i risultati riportati dall’agenzia di informazioni Unian: Il Partito dei …

Leggi tutto »

Gli agenti di influenza di Israele

  PHILIP GIRALDI unz.com Alcuni giornalisti dei media ebraici stanno iniziando a lamentarsi del fatto che il presidente Donald Trump stia “amando Israele” forse un po’ troppo, dal momento che continua a descrivere la sua preoccupazione per lo stato ebraico come la forza trainante che sta dietro ad alcuni dei suoi comportamenti erratici. È un punto di vista che sicuramente condivido, anche se descriverei l’apparente innamoramento della Casa Bianca per Israele come “eccessivo.” Quando il presidente degli Stati Uniti definisce …

Leggi tutto »

Gli USA ”scaricano” la Turchia dal Programma F-35

ULSON GUNNAR journal-neo.org La Turchia è stata ufficialmente “scaricata” dal programma del velivolo multiruolo da combattimento F-35. Il velivolo da combattimento multiruolo F-35, prodotto dalla Lockheed Martin, azienda del comparto della difesa statunitense, fa parte di un massiccio programma di armamenti che supera i mille miliardi di dollari. Un singolo aeromobile può arrivare costare oltre 100 milioni di dollari, più del doppio del nuovo Su-57 russo ed è di gran lunga più costoso di altri aerei russi, cinesi ed europei …

Leggi tutto »

Pirati inglesi sequestrano la nave iraniana Grace1 – L’Iran risponde e prende in ostaggio una petroliera britannica

MOONOFALABAMA moonofalabama.org   Tre aggiornamenti al fondo Agli inizi di luglio, gli Inglesi avevano usato la loro base coloniale di Gibilterra per sequestrare la petroliera iraniana “Grace 1” e il suo carico di 2 milioni di barili di petrolio. Il Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Iraniane aveva, in seguito, minacciato di adottare misure analoghe contro le navi britanniche. Oggi Gibilterra annuncia che manterrà sotto sequestro la “Grace 1” per un altro mese. Possiamo prevedere che quei piani cambieranno presto. Sembra che …

Leggi tutto »

Il liberalismo è finito

  ISRAEL SHAMIR unz.com La Russia si sta godendo la sua breve e gloriosa estate. La fobia del riscaldamento globale non è riuscita a penetrare i suoi gelidi confini. Mentre il Sud della Francia soffre un‘ondata di caldo, la California brucia e le forze progressiste manifestano contro il clima, i Russi alzano le spalle increduli. A loro un po’ di riscaldamento globale farebbe anche piacere. Qui le temperature raramente superano i confortevoli 22 °C, ed ora, all’inizio di luglio, sono …

Leggi tutto »

USA contro Cina: la guerra degli smartphone

JOSEPH THOMAS journal-neo.org Se l’obiettivo di Washington era quello di fare pressioni e isolare la Cina prendendo di mira il gigante degli smartphone Huawei, sembra invece che abbia ottenuto l’effetto opposto. Nel corso dell’operazione, gli Stati Uniti sono solo riusciti ad esporre la loro crescente debolezza e la loro totale inaffidabilità come partner commerciali in una molto più ampia, malguidata e mal gestita “guerra dele tariffe.” Anche se stiamo parlando solo di smartphone e di competizione economica, comunque accanita, il …

Leggi tutto »

Il potere contro la stampa: i due casi delle richieste di estradizione per Pinochet e Assange

  ELIZABETH VOS consortiumnews.com Fra otto mesi, in Gran Bretagna si terrà una delle più importanti udienze sull’estradizione della storia recente, quando un tribunale britannico e il Ministro dell’Interno decideranno se l’editore di WikiLeaks, Julian Assange, potrà essere estradato negli Stati Uniti, dove dovrà rispondere ad accuse di spionaggio in relazione alla sua attività di giornalista. Ventuno anni fa, in un altro caso storico di estradizione, la Gran Bretagna aveva dovuto decidere se rimandare l’ex dittatore cileno Augusto Pinochet in …

Leggi tutto »

Alla vigilia della parata del 4 luglio gli USA cercano di farsi abbattere un altro aereo dall’Iran

  MOONOFALABAMA moonofalabama.org Oggi [3 luglio] un velivolo da ricognizione statunitense con equipaggio è entrato nello spazio aereo iraniano, in un chiaro tentativo di indurre l’Iran ad abbatterlo. Un tale incidente avrebbe creato l’occasione per Trump di dare al popolo americano uno speciale spettacolo di fuochi artificiali per il 4 luglio. Il 3 luglio 1988, l’incrociatore lanciamissili USS Vincennes aveva abbattuto un aereo civile, l’Iranian Flight 655, con 290 persone a bordo. Gli Stati Uniti avevano affermato che il transponder …

Leggi tutto »

L’Operazione Mockingbird è viva e vegeta in Asia Centrale

  MARTIN BERGER journal-neo.org Le situazioni interne in quei paesi dove Washington ha sperimentato le sue tecniche delle “rivoluzione colorate” mostrano chiaramente che esiste una correlazione diretta tra il messaggio che i media locali potrebbero cercare di implementare e il livello di “predisposizione alla rivoluzione” che potrebbe, a sua volta, portare ad un colpo di stato, in gran parte dannoso per il paese preso di mira, ma vantaggioso per gli Stati Uniti. È chiaro che Washington è a conoscenza di …

Leggi tutto »

In America la guerra civile c’è già

  ERIC ZUESSE thesaker.is L’America è governata solo dai suoi cittadini più ricchi, che hanno il totale controllo di entrambi i partiti politici. Tuttavia, pur essendo in posizione dominante, combattono ferocemente tra di loro. Sono su due schieramenti. Per quel che riguarda la politica estera ed interna, i miliardari del Partito Repubblicano odiano soprattutto l’Iran, e tutte le forme di progressismo. Al contrario, in politica estera ed interna, i miliardari del Partito Democratico detestano in particolare la Russia e accettano …

Leggi tutto »

La Russia ha potenziato la difesa aerea iraniana inviando i propri specialisti

JOHN ELMER johnhelmer.net Lo Stato Maggiore russo ha rafforzato le difese aeree per il proprio personale nel complesso del reattore nucleare iraniano a Bushehr, nel Golfo Persico, secondo fonti di Mosca. Allo stesso tempo, l’Iran ha dato il consenso alla diffusione dei filmati riguardanti il trasferimento di diverse batterie missilistiche della difesa aerea S-300 verso sud, a copertura della costa iraniana del Golfo Persico e del Golfo di Oman. In modo meno palese, elementi dell’intelligence militare russa, specialisti della guerra …

Leggi tutto »

Trump cerca una “coalizione dei volenterosi” che faccia guerra all’Iran

  MOONOFALABAMA moonofalabama.org Dopo un fine settimana piuttosto tranquillo, l’amministrazione Trump oggi ha dato un’altro spintone all’Iran. Il Dipartimento del Tesoro ha sanzionato i leader del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Iraniane (IRGC), il capo supremo dell’Iran, l’Ayatollah Khamenei, e anche tutto il suo entourage! Per loro niente più visite di Disneyland. E c’è dell’altro in arrivo: Josh Rogin – @joshrogin – 16:18 utc – 24 Jun 2019 Mnuchin: “Il presidente mi ha detto che, alla fine di questa settimana, proporremo …

Leggi tutto »

La CIA usa il Gay Pride della Georgia come un’arma

HENRY KAMENS journal-neo.org Chi ha detto che religione e politica non si mescolano? La religione è il salvavita di ogni politico: puoi mentire, imbrogliare e abusare della gente, ma se dici che i tuoi gesti sono motivati dalla religione, tutto ti sarà perdonato. Persino Trump è stato mandato da noi per salvare Israele! Gli stessi gruppi religiosi sono più che felici di assecondare i peggiori uomini politici, se pensano che potrebbero dare loro maggior rilevanza e facilitare il raggiungimento dei …

Leggi tutto »

L’Iran opta per la “massima contropressione”

  PEPE ESCOBAR strategic-culture.org Prima o poi, la “massima pressione” degli Stati Uniti sull’Iran verrà inevitabilmente contrastata da una “massima contropressione”. Le scintille sono infaustamente destinate a volare. Negli ultimi giorni, i circoli dell’intelligence in tutta l’Eurasia avevano sollecitato Teheran a considerare uno scenario abbastanza lineare. Non ci sarebbe bisogno di chiudere lo Stretto di Hormuz se il comandante della Forza Quds, il generale Qasem Soleimani, la bestia nera per eccellenza del Pentagono, spiegasse in dettaglio sui media globali, che …

Leggi tutto »

L’Iran abbatte un drone strategico americano – E’ pronto alla guerra – “Massima pressione” su Trump (Aggiornamento al fondo)

MOONOFALABAMA moonofalabama.org Nelle prime ore di oggi, la difesa aerea iraniana ha abbattuto un drone da ricognizione ad alte prestazioni degli Stati Uniti: DUBAI (Reuters) – Le Guardie Rivoluzionarie d’élite Iraniane hanno abbattuto un drone “spia” degli Stati Uniti nella provincia meridionale di Hormozgan, nel Golfo Persico, riportava oggi il notiziario web delle Guardie, Sepah News. L’agenzia di stampa statale IRNA ha pubblicato lo stesso rapporto, identificando il drone come un RQ-4 Global Hawk. “E’ stato abbattuto appena entrato nello …

Leggi tutto »

Il sistema S-400 è un’enorme minaccia all’industria bellica USA, molto più di quanto possiate immaginare

  FEDERICO PIERACCINI strategic-culture.org In generale, quando si parla di sistemi di difesa aerea, si fa riferimento ai sistemi russi diventati famosi negli ultimi anni, in particolare l’S-300 (e le sue varianti) e l’S-400. Il loro dispiegamento in Siria ha rallentato la capacità di forze aeree avanzate, come quelle degli Stati Uniti e di Israele, di colpire il paese, aumentando, per queste due nazioni, l’imbarazzante possibilità di vedersi abbattere i loro caccia di quarta o quinta generazione. Sistemi di difesa …

Leggi tutto »

USA e NATO in preda a ‘Pazzia da Mar Nero’

  MARTIN SIEFF strategic-culture.org Quelli che gli dei vogliono distruggere, aveva detto Friedrich Nietzsche, per prima cosa li fanno impazzire. Che cosa penserebbe Nietzsche dell’attuale, assolutamente folle ossessione degli Stati Uniti e della NATO di spingersi fin dentro al Mar Nero? È un pensiero utile da cui trarre alcune considerazioni. Il Mar Nero è stato ben al di fuori del tradizionale teatro di operazioni della NATO per la maggior parte della storia dell’Alleanza. Tuttavia, Bruxelles e Washington da tempo continuano …

Leggi tutto »

L’America si ritrova incastrasta con un caccia invisibile da 400 miliardi di dollari che non è in grado di combattere

DAVID AXE thedailybeast.com Questi velivoli hanno diversi difetti, precedentemente non dichiarati, “di categoria 1,” termine che, in gergo tecnico militare, indica l’esistenza problemi che possono impedire ad un pilota di portare a termine la propria missione. Ecco una cosa che il pubblico non conosceva fino ad oggi: se uno dei nuovi caccia stealth F-35 americani dovesse impegnarsi in un elevato angolo di cabrata per evitare un attacco nemico, a causa di alcuni difetti di progettazione, l’aereo potrebbe improvvisamente andare fuori …

Leggi tutto »

Che cosa ci aspetta dopo Trump – La Terza Guerra Mondiale?

  FEDERICO PIERACCINI strategic-culture.org Chi di solito legge i miei articoli è consapevole del fatto che non sono mai stato un catastrofista o un allarmista. Ma forse è giunto il momento di riflettere su chi sarà eletto presidente dopo Trump (dopo l’attuale o il prossimo mandato) e che cosa significherà per le relazioni con la Russia e con la Cina. Come saranno i rapporti fra Stati Uniti Russia e Cina quando il 46° presidente degli Stati Uniti entrerà in carica …

Leggi tutto »

Gli attacchi odierni alle petroliere nel Golfo di Oman sono contro gli interessi dell’Iran – O no? (Aggiornato)

MOONOFALABAMA moonofalabama.org Nelle prime ore del mattino, intorno alle 6:00 UTC, due petroliere nel Golfo di Oman sono state attaccate con armi di superficie. Entrambe le navi si trovavano a circa 50 chilometri a sud-est di Bandar-e Jask, in Iran, e a circa 100 chilometri ad est di Fujairah. La Front Altair, una nave cisterna per il trasporto di petrolio grezzo lunga 250 metri e battente bandiera delle Isole Marshal, proveniva dagli Emirati Arabi Uniti e si stava dirigendo verso …

Leggi tutto »

I 5 fattori che potrebbero trasformare gli USA in un impero collassato

DI TODD G. BUCHHOLZ marketwatch.com E’ probabile che le nazioni rivelino la propria natura tanto dopo periodi di prosperità che dopo periodi di depressione. Avete mai incontrato un ottomano? Oppure un Asburgo? Nemmeno io. Proprio come un disegno a fette di Magritte, tutto ciò che ci hanno lasciato gli Asburgo sono i cappelli Homburg. Eppure nell’800 gli imperi degli Asburgo e degli ottomani controllavano buona parte del mondo moderno. Su 10 americani almeno uno può rintracciare le proprie origini nelle terre …

Leggi tutto »

Mentre il mondo guarda Donald Trump, non si accorge di quello che sta veramente facendo la politica estera degli Stati Uniti

  ROBERT FISK independent.co.uk I nostri leader sanno come battere i tamburi di guerra e, di solito, noi li assecondiamo. Gli Stati Uniti minacciano di fare guerra all’Iran, in modo che l‘Iran possa chiudere lo Stretto di Hormuz e attaccare le navi da guerra americane nel Golfo? Israele colpisce obiettivi iraniani in Siria dopo che alcuni razzi sono caduti sul Golan, per far sì che che un conflitto arabo-israeliano, dopo quello del 1973, diventi sempre più probabile? Jared Kushner progetta …

Leggi tutto »

La venuta dell’Anticristo è stata ritardata

  ISRAEL SHAMIR unz.com Se gli ebrei hanno progetti per il dominio del mondo, allora i loro piani hanno subito una battuta d’arresto a causa della meschina rivalità dei politici israeliani. Però, questa piccola battuta d’arresto rischia di stravolgere il loro piano globale. Per un chiodo mancante, il regno è andato perduto. Un piccolo errore può avere grandi conseguenze, almeno così aveva detto Eugene Scribe, parlando di un bicchiere d’acqua che aveva messo fine ad una guerra troppo lunga. La …

Leggi tutto »

Gli avvistamenti di zombi, come gli unicorni, sono frequenti nella Corea del Nord

  ALEXANDER RUBINSTEIN mintpressnews.com A dar credito ai media mainstream, la Corea del Nord è una terra piena di campi di prigionia, zombi e unicorni. Venerdì, il quotidiano sud-coreano conservatore Chosun Ilbo ha riferito di aver appreso da fonte anonima che Kim Yong Chol, l’inviato nord-coreano negli Stati Uniti, era stato deportato in un campo di lavoro in seguito al fallimento dei colloqui con l’amministrazione Trump, svoltisi ad Hanoi. Queste affermazioni sono state riprese praticamente da tutti i media americani, …

Leggi tutto »

Piazza Tienanmen – Ciò che è veramente successo (aggiornato)

MOONOFALABAMA moonofalabama.org Dal 1989, ogni 4 giugno, i media occidentali scrivono articoli in occasione dell’anniversario della cacciata dei manifestanti dalla Piazza Tienanmen di Pechino. La loro visione sembra essere sempre piuttosto unilaterale e stereotipata e descrive un esercito brutale che reprime delle pacifiche proteste. Questo non è il quadro completo. Grazie a Wikileaks abbiamo alcuni rapporti sulla situazione di allora, direttamente dell’ambasciata americana a Pechino. Descrivono una scena diversa rispetto a quella diffusa dai media occidentali fino ad oggi. Diecimila …

Leggi tutto »

I problemi più gravi del mondo sono stati risolti

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Cinque anni fa, quando Angela Merkel, all’epoca rispettata leader della più grande potenza economica dell’Unione Europea, era stata intervistata in merito ai maggiori problemi che il mondo avrebbe dovuto affrontare, aveva citato i tre seguenti punti chiave: • L’annessione della Crimea da parte della Russia • L’pidemia di Ebola • L’ISIS in Siria Sono lieto di riferire che, da allora, tutti e tre i più importanti problemi che, secondo Frau Merkel, avrebbero minacciato il mondo sono stati …

Leggi tutto »

Caschi Bianchi, attacchi con gas tossici e perfidi Russi: il nuovo videogioco Call of Duty è propaganda della CIA?

  OLLIE RICHARDSON thesaker.is Siamo in Medio Oriente e, dopo una grande esplosione provocata da un bombardamento aereo, una bambina rimane bloccata sotto le macerie, arriva gente per spostare i detriti ed estrarre la bambina. Poi viene rilasciato gas venefico. Vi sembra una scena familiare? No, non è il soggetto dell’ultima sceneggiatura inviata dal Dipartimento di Stato americano al quartier generale del settore comunicazioni di Al Qaeda ad Idlib, noto anche come “Caschi Bianchi.” Perchè, se lo avessero chiesto a …

Leggi tutto »