Browsing Tag

ONU

Genderiano o Mandaloriano?

DI FRANCESCO SENES comedonchisciotte.org A Pechino nel periodo compreso tra il 4 e il 15 del settembre del 1995 il “Genderiano” ONU com'è noto ha dichiarato guerra all'umanità. Infatti il “Globalista” per eccellenza nella quarta e ultima (per fortuna?) “Conferenza mondiale delle donne” annunciò la nascita della teoria del “Gender” la cosiddetta "Parità di Genere". Oggi essendo un po' in decrescita dagli interessi generali dei media anche a causa dell'interesse obbligato generato dal…

Ahmad Mustafa Erekat “giustiziato”: correva per il matrimonio della sorella

Aveva una colpa Ahmad, ventisettenne palestinese ucciso ieri, 23 giugno, da soldati israeliani al check point “container” vicino Betlemme: era in ritardo per il matrimonio di sua sorella e correva per andar a prendere sorella e mamma che lo aspettavano dal parrucchiere per poi dirigersi velocemente al matrimonio. Questa la sua colpa, punita senza processo con la pena capitale. Aveva fretta Ahmad, è arrivato al check point, ha urtato il cordolo. E’ sceso per vedere che danno avesse fatto alla…

Nuova vergogna RAI: l’inchino a Israele diventa proskynesis

Dopo la grande gaffe della Rai che spacciava Gerusalemme come capitale di Israele – in realtà non di gaffe si trattava, ma di profonda ignoranza della legalità internazionale, mista a servilismo – abbiamo aspettato a lungo la dovuta rettifica per darne conto ai nostri lettori e, finalmente, ieri è arrivato qualcosa, non rettifica per la verità bensì “precisazione”, come ha tenuto a spiegare il conduttore della trasmissione. Ma quella precisazione, probabilmente a lungo pensata, è stata ancor…

Quel che Fiamma Nirenstein non vuol sapere dell’annessione della Palestina

DI PINO CABRAS facebook.com L’ha definita una «letterina»: era la nostra missiva a Conte sull’annessione israeliana di un altro pezzo di terre palestinesi. Fiamma Nirenstein, giornalista italo-israeliana, insigne esponente del pensatoio Jerusalem Center for Public Affairs (JCPA), gode evidentemente di standard molto più alti. Il suo think-tank neoconservatore infatti è finanziato da magnati del calibro di Sheldon Adelson, il miliardario che possiede casinò in mezzo mondo, giornali in USA e…

Rai sionista

Sappiamo quanto sia sentita la longa manus israeliana in Italia: lo abbiamo visto più volte in conferenze vietate perché sgradite alla Comunità ebraica o, in alcuni casi, su chiamata diretta dell’ambasciatore israeliano. Abbiamo visto posizionare ai vertici di quotidiani di grande tiratura figure che abbracciano il sionismo e lo dichiarano con orgoglio, andando oltre la libertà di espressione quando, in nome di questa scelta, si censurano notizie oggettive solo perché sgradite a Israele. Ma…

RASLAN, BOIA DI ASSAD O AMICO DEI RIBELLI?

Fulvio Scaglione Comedonchisciotte.org Qualche giorno fa, la corte regionale di Coblenza (Germania) ha avviato i lavori del processo a carico di Anwar Raslan, 57 anni, e di Eyad al-Gharib, 42 anni, siriani, ex ufficiali delle forze di sicurezza di Bashar al-Assad, ora accusati di crimini contro l’umanità, stupro e omicidio. I due erano in servizio nella prigione di Damasco chiamata Branch 251, sulla Baghdad Street. Raslan, più alto in grado, avrebbe diretto la tortura di 4 mila persone tra…

Le sanzioni USA impediscono a un quarto della popolazione mondiale di liberarsi dal virus.

Alan Macleod Mintpressnews.com I governi di Cina, Cuba, Iran, Nicaragua, Corea del Nord, Russia, Siria e Venezuela - tutti sotto le sanzioni degli Stati Uniti - hanno inviato una dichiarazione congiunta al Segretario Generale delle Nazioni Unite, all'Alto Commissario dell'ONU per i diritti umani e al Direttore Generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità chiedendo la fine del blocco economico unilaterale americano, in quanto sono "illegali e violano palesemente il diritto…

Coronavirus: perché in Italia si muore di più? Un’ipotesi

DI DEBORA BILLI facebook.com E’ con dolore, e anche un po’ di umiliazione, che l’Italia si trova a guidare la classifica mondiale per il numero di decessi per coronavirus. Perché? Si chiede la popolazione. Perché? Si chiedono la politica, i sanitari, la stampa. Il sistema sanitario, messo a durissima prova, sta reggendo e sta dimostrando di meritare il suo posto in classifica tra i migliori del mondo. Eppure si muore più che in Cina o in Iran, con numeri di epidemia da Terzo Mondo. Come è…

Minaccia Asimmetrica

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr Gli avvenimenti si susseguono velocemente, al confine tra Grecia e Turchia e il post dà conto della reazione dei greci, in gran parte a fianco dei propri soldati, oltre che dei molteplici e convergenti indizi della artificiosità del racconto sui "poveri migranti" ancora così in voga sui nostri media. Non sono migranti, non sono siriani, coloro che premono al confine con l'Europa. E non è la prima volta che accade e la vicenda del Sahara spagnolo,…

L’IMPERO COLPISCE ANCORA

DI ANDREA ZHOK facebook.com Vorrei dirlo in un modo più mediato e diplomatico, ma faccio davvero fatica a trovare un'espressione che non sia semplicemente una forma vigliaccamente omissiva. Gli USA hanno agito (non certo per la prima volta) come uno stato terrorista. L'omicidio odierno del generale iraniano Soleimani non è niente di diverso da un assassinio a sangue freddo, un assassinio per ragioni inesplicite (risibile la motivazione di un'operazione 'difensiva'), e soprattutto…

Lo sport lava più bianco, dagli assassini sauditi alle dittature del Golfo

DI ALBERTO NEGRI quotidianodelsud.it I sauditi, mandanti dell'assassinio di Khashoggi, e le inguardabili monarchie assolute del Golfo sfruttano lo sport per distogliere lo sguardo dalle loro nefandezze. Noi ci facciamo pagare per questo. Lo sport lava più bianco, anche i sauditi. Dall’Arabia Saudita, dove siamo andati a giocare allegramente e ipocritamente la Supercoppa italiana Juve-Lazio, arriva la notizia di 5 condanne a morte per l’assassinio del giornalista Jamal…

La Russia ha la soluzione per calmare le angosce di Greta Thunberg

DI TIM KIRBY strategic-culture.org I mezzi di comunicazione sociale più diffusi sono stati entusiasti dopo il discorso appassionato di Greta Thunberg all'ONU. Le parole di Greta sono state considerate contemporaneamente vuoi gravi e audaci, vuoi l’espressione isterica di un bambino viziato, a seconda di come la vediate, e in quanto persona che vive in Russia, devo dire che la sua diatriba è apparsa dal punto di vista culturale come profondamente offensiva e dal punto di vista ecologista…

Quanti migranti può accogliere l’Europa?

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr La Grecia entra nell'autunno dove trova le prime avvisaglie del nuovo governo Mitsotakis, prima fra tutti una strisciante ulteriore apertura delle frontiere greche ai flussi migratori favoriti dai ricatti della vicina Turchia. E, se non ci stanno più nelle isole, il governo che fa? Li manda in Macedonia con tutto spesato, compresa la carta prepagata da Soros, chissà che non annacquino un po' il nazionalismo di quelle regioni. Intanto si preparano…

L’Era della Barbarie Climatica (intervista a Naomi Klein)

DI NATALIE HAMMAN The Guardian.com L'autrice di “No Logo” parla di soluzioni alla crisi climatica, di Greta Thunberg, dei primi scioperi contro la natalità e di cosa ne pensa.  Naomi Klein: "Si dovranno fare i conti con questo  consumo infinito di usa e getta." Come mai pubblica questo libro in questo momento? Sento ancora che il modo in cui stiamo parlando del cambiamento climatico sia troppo settorializzato, troppo insensibile rispetto alle altre crisi che stiamo affrontando. Il…

Cittadinanza russa per i residenti del Donbass: nervosismo in Occidente e a Kiev

DI ALEXANDER MEZYAEV fondsk.ru Zelenskij non è a conoscenza delle norme del diritto internazionale che disciplinano la concessione della cittadinanza Il 24 aprile, il Presidente della Federazione Russa ha firmato un decreto "Sulla definizione per scopi umanitari delle categorie di persone che hanno il diritto di chiedere l'ammissione alla cittadinanza russa secondo una procedura semplificata". Secondo questo decreto, i cittadini ucraini che risiedono permanentemente nei territori di…

Il Golan: una fatale dichiarazione di Trump

DI ELIAS SAMO strategic-culture.org Per le persone native del Levante, tre importanti "Dichiarazioni" hanno portato loro danni decisivi e catastrofici. La "Prima Dichiarazione" era Dio che assegnava la terra del "Popolo Indigeno" al "Popolo Eletto". La "seconda dichiarazione", largamente denominata "la dichiarazione Balfour", è stata la decisione del 1917 del governo britannico di stabilire una "casa nazionale per il popolo ebraico", nella “Palestina del Popolo Indigeno”. La "Terza…

Le presstitute ignorano il rapporto delle Nazioni Unite sul Venezuela

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Washington e il responsabile nominato per rovesciare il Venezuela continuano con le balle Non credete che vi sia qualcosa di losco, quando gli organi di stampa orchestrano una fake news sulla "crisi umanitaria" in Venezuela, ma ignorano totalmente le reali crisi umanitarie in Yemen e Gaza? Non credete che vi sia qualcosa di davvero molto spregevole quando l'esperto, Alfred Maurice de Zayas, inviato dall'ONU in Venezuela per valutare la…

Prendere per oro colato un modello apocalittico

DI DIMITRY ORLOV lesakerfrancophone.fr Mi è stato recentemente segnalato un certo sito web. Si tratta di un sito di informazione militare che contiene delle informazioni sugli armamenti di diversi paesi e che raccoglie anche delle informazioni a carattere militare. Non si tratta certamente dell'opera di un dilettante, anche se gli autori affermano che non ha fine di lucro, ed è costruito nel tempo libero. Una tale mole di informazioni adeguate e dettagliate su un argomento sensibile non…

Un passo indietro, per capire il domani

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com Le scelleratezze di questo nostro tempo sono infinite e bugiarde: lo si avverte a pelle, leggendo le notizie sulle agenzie, e quasi si riesce ad indovinare la scontata risposta di questo e di quello, come in un girone infernale che ha preso a battere il tempo di un rap duro, prepotente, assetato di violenza e di sangue. Vicino alle nostre frontiere si siglano accordi che sanno di vecchio: Assi, Triplici, Duplici, Patti, Intese, Accordi,…

@Ecuadorian Embassy ? Assange ?

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info L’intellettuale che rispetto più al mondo, Noam Chomsky, da 70 anni ripete alla società civile una sola cosa: “Organize”, cioè agite nella vita reale per l’interesse comune. Lo conosco bene, siamo sempre in contatto, e da quando avevo 28 anni io non ho fatto altro: Organize. Oggi ho sessant’anni, sono parecchio stanco, ma non smetto, ed eccomi sotto l’Ambasciata dell’Equador a manifestare contro la neo-rivelata incriminazione di Julian Assange da…

Gli scienziati avvertono le Nazioni Unite dell’imminente fallimento del capitalismo

DI NAFEEZ AHMED medium.com Un discostamento dai combustibili fossili, favorito dal cambiamento climatico,significa che per l'economia mondiale ci sarà in sostanza necessità di mutamento Il capitalismo come lo conosciamo è finito. Così suggerisce una nuova relazione commissionata da un gruppo di scienziati, nominati dal Segretario Generale delle Nazioni Unite. Il motivo principale? Stiamo passando rapidamente a un'economia globale radicalmente diversa, a causa del nostro sfruttamento…

Come mette in guardia l’ONU, abbiamo 12 anni per limitare la catastrofe del cambiamento climatico

DI JONATHAN WATTS theguardian.com Cambiamenti urgenti sono necessari per ridurre il rischio di caldo estremo, siccità, inondazioni e povertà, dice l'IPCC I massimi scienziati del clima del mondo hanno avvertito che ci sarà solo una dozzina di anni, per mantenere il riscaldamento globale a un massimo di 1,5°C, oltre il quale anche mezzo grado peggiorerà significativamente i rischi di siccità, inondazioni, calore estremo e povertà per centinaia di milioni di persone. Gli autori del…

Il summit del G20 in Argentina non è proprio un canto collettivo, ma un ballo di tango a coppie

DI VALENTIN KATASONOV fondsk.ru Un anacronismo del nostro tempo Il G20 ha avuto origine due decenni fa come risposta alla crisi finanziaria asiatica della fine degli anni '90. Per dieci anni, i leader dei Ministeri delle Finanze e delle Banche Centrali dei Paesi partecipanti si sono riuniti nei summit annuali dei “venti”. E nel 2008, al culmine della crisi finanziaria globale, per la prima volta il summit dei 20 si è tenuto in modo diverso: i maggiorenti degli Stati si sono riuniti, la…

Tutto il potere alle ONG. Tutti i soldi dal triliardario Soros. MARRAKESH, GLOBAL COMPACT PER UN COLONIALISMO ARMA FINE DEL MONDO

DI FULVIO GRIMALDI fulviogrimaldi.blogspot.com Salvini come Caligola e Nerone Ogni tanto può anche succedere l’incredibile. Che Salvini, per quanto oberato degli stereotipi delle Ong, degli accoglitori universali e del loro organetto sorosiano “il manifesto”, possa dire una cosa giusta. E’ successo anche a Hitler, quando ha detto “bravo” al suo pastore alsaziano, a Hillary Clinton quando ha ammesso di aver creato Al Qaida, a Caligola quando, a un senato di strozzini e latifondisti, ha…

Nazionalisti, Patrioti e ex banchieri dei Rothschild

DI RAUL ILARGI MEIJER zerohedge.com Se e quando un ex banchiere dei Rothschild comincia a spiegare che cosa significano veramente le parole nei nostri rispettivi linguaggi, dobbiamo fare attenzione. Anche se ha dozzine di speech writers professionisti e spin doctors che lo fanno per lui. E anche se il significato e l’interpretazione delle parole, nonostante possano sembrare facilmente traducibili, si differenziano tra inglese, francese, tedesco, russo, cinese a tal punto che ‘Lost in…

Primato cinese in Africa: ma com’è che si realizza?

DI MAKSIM EGOROV journal-neo.org Proprio all'inizio di settembre si è tenuto a Pechino un grande forum Cina-Africa, che ha radunato per uno sforzo comune i capi di 54 Stati africani e 27 organizzazioni territoriali. La portata senza precedenti dell'evento si riflette sul numero di conquiste politiche ed economiche che sono state raggiunte nel corso dei negoziati. Il principale risultato politico del vertice è la cosiddetta Beijing Declaration, rilasciata al pubblico il 4 settembre, che…

Sono un rossobruno

DI FRANZ ALTOMARE facebook.com La premessa scontata è che il rossobrunismo è una bufala inventata dalla sinistra globalista e genuflessa al capitale finanziario, quella millantata sinistra che ha svenduto le ragioni dei lavoratori e dei ceti produttivi agli interessi dell'estremismo capitalista e della finanza speculativa, quella sinistra che ha colpevolmente confuso e incentivato a confondere l'inter-nazionalismo dei lavoratori con il cosmopolitismo del capitale, quella stessa sinistra…

Prima l’UE, ora l’ONU, e poi chi verrà ancora? I marines?!

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Dopo averci bollati come lebbra, accusati di minare la stabilità di un Europa che grazie al terrorismo psicologico dei suoi banchieri si danneggia benissimo da sola, ora ci hanno messo di mezzo anche l’ONU. E’ infatti di pochi giorni fa la notizia che l’Alto commissario per i diritti umani, Michelle Bachelet, attaccando il governo Italiano colpevole di aver «negato l'ingresso di navi di soccorso delle Ong» nei propri porti, ha annunciato che…

SFIDERANNO L’UE? E’ BENE CHE POI SAPPIANO DIFENDERCI. (Salvini, Conte vs Bruxelles, ma le famiglie italiane?)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Scrivo queste righe per due motivi che ritengo di estrema centralità per la tutela di aziende e famiglie italiane, terra-terra e nei fatti. Primo: ciò che gli elettori italiani hanno per le mani è il peggiore di tutti i casi. Cioè un governo che non ha la più pallida intenzione di portarci fuori dall’Economicidio dell’Eurozona, e che invece ha abbracciato la rovinosa politica del “Dentro l’Europa ma contestiamo l’Europa”. Più sotto spiego con dettagli…

I “centri di sbarco” per i migranti sono una distrazione di massa: l’UE non può imporre nulla

DI  ANDREW KORYBKO globalresearch.ca La notizia che l’UE stia valutando l’istituzione dei cosiddetti “centri di sbarco” negli Stati vicini non-membri è una specie di distrazione di massa destinata a placare la popolazione arrabbiata anche se, fino ad ora, non è stato diffuso alcun piano relativo alle misure esecutive che dovrebbero essere implementate per renderli qualcosa di più di un semplice rattoppo alla crisi dei migranti. Concetto giusto, strategia poco profonda Il sito…