navigazione Tag

ONU

Discorso di Giorgio Bianchi al Consiglio di Sicurezza dell’ONU

Traduzione del discorso di Giorgio Bianchi al Consiglio di Sicurezza dell'ONU, pronunciato il 06 maggio 2022. * * *  Buonasera, è davvero un onore per me essere qui. Sono tornato da poco dal Donbass, dove per circa due mesi ho documentato il conflitto. Devo dire che mi aspettavo una differenza tra la realtà sul campo e quella mediatica, ma non a questi livelli. Posso capire la propaganda russa, posso capire la propaganda ucraina, ciò che per me resta incomprensibile è la propaganda…

ONU sospende la Russia dal Consiglio per i diritti umani

Con 93 voti favorevoli, 58 astensioni e 24 voti contrari, giovedì 7 aprile l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato una risoluzione chiedendo la sospensione della Russia dal Consiglio per i diritti umani, organismo composto da 47 membri con sede a Ginevra, di cui la Russia fa parte da gennaio 2021.…

Russia, Ucraina e diritto bellico: il crimine di aggressione – PRIMA PARTE

Scott Ritter consortiumnews.com “Iniziare una guerra di aggressione non è solo un crimine internazionale; è il supremo crimine internazionale, che differisce dagli altri crimini di guerra solo in quanto contiene in sé la sommatoria del male nella sua interezza». – I Giudici del Tribunale Militare Internazionale al Processo di Norimberga. Quando si tratta dell'uso legale della forza tra stati, è considerato un fatto inconfutabile che, in conformità con l'intento della Carta delle Nazioni Unite…

Premier pakistano all’Occidente: “Siamo i vostri schiavi?”

Imran Khan, Primo Ministro del Pakistan dal 2018, si è rivolto con tono provocatore ai capi delle missioni diplomatiche presenti a Islamabad, rigettando la richiesta di schierarsi contro la Russia in questo momento di riassetto geopolitico del mondo. Come vi abbiamo riportato, la settima scorsa, durante una riunione straordinaria dell'Assemblea Generale dell'ONU, 141 nazioni avevano votato a favore di una risoluzione che invitava la Russia a ritirare le truppe dal territorio ucraino e porre…

L’ONU chiede ufficialmente alla Russia di ritirare le truppe

Sembra una vittoria schiacciante ma in realtà non lo è. Nonostante 141 nazioni abbaiano votato a favore della risoluzione delle Nazioni Unite con cui si chiede alla Russia di ritirare "immediatamente, completamente e incondizionatamente" le sue forze militari dall'Ucraina, in realtà, a conti fatti, da sole, le 5 nazioni che hanno votato contro le sanzioni più le 35 che si sono astenute, coprono oltre la metà della popolazione mondiale. Le nazioni che hanno votato contro sono state Eritrea,…

Russia all’ONU: retorica Ucraina serve per “suscitare isteria”

Oggi al Consiglio di Sicurezza dell'ONU c'è stato un botta e risposta tra l'ambasciatore russo delle Nazioni Unite Vassily Nebenzya è stato il primo a parlare, chiedendo immediatamente un voto procedurale per sospendere la riunione. Ha accusato gli Stati Uniti, che complici i media occidentali stanno alzando sempre di più il livello di tensione diffondendo notizie su spostamenti di massa di truppe russe ai confini con l'Ucraina, di "interferenza inaccettabile" negli "affari interni" della…

La situazione in Ucraina colpisce il mercato globale dei cereali

Secondo Monika Totova, economista presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO), la situazione di tensione tra Russia e Ucraina starebbe incidendo negativamente sul mercato cerealicolo mondiale, come dichiarato in un intervista con un corrispondente Tass.ru domenica. "Dato il contributo di Russia e Ucraina al mercato globale del grano, la tensione tra questi paesi colpisce i mercati. Sono influenzati da molti fattori, come la volatilità, le condizioni…

L’Africa stuprata in «missione umanitaria»

www.renovatio21.com Di recente, le attività delle missioni umanitarie e di mantenimento della pace nel continente africano hanno cominciato a comparire sempre più nelle cronache scandalistiche di vari media. Si tratta di numerosi reati di varia natura commessi dai Caschi Blu nella Repubblica Centrafricana (RCA). Il 30 settembre le autorità etiopi hanno dichiarato persona non grata sette membri della missione ONU per aver interferito negli affari della repubblica africana, trasferendo…

Cos’è il “Parternariato globale pubblico-privato”?

Iain Davis off-guardian.org Il Parternariato Globale Pubblico-Privato (Global Public-Private Partnership GPPP) è una rete mondiale costituita da stakeholder capitalisti e dai loro partner. Questo collettivo di stakeholder (i capitalisti e i loro partner) comprende società globali (incluse le banche centrali), fondazioni filantropiche (filantropi multimiliardari), think-tank politici, governi (e le loro agenzie), organizzazioni non governative, istituzioni accademiche e scientifiche…

Il governo italiano ringrazia i medici cubani votando contro la sospensione delle sanzioni economiche a Cuba

occhisulmondo.info di Andrea Puccio Poco più di un anno fa, il 21 marzo, arrivavano in Italia 53 medici provenienti da Cuba che fanno parte della Brigata Henri Reeve allo scopo di aiutare i medici della Lombardia nella lotta alla pandemia da corona virus. L’Italia ringrazia nuovamente votando contro la risoluzione presentata al Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite sulle ripercussioni negative delle sanzioni economiche applicate da alcuni paesi ad altri tra cui figura anche…

Cosa c’è che non va al UN Food System Summit delle Nazioni Unite

info-cooperazione.it Il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha convocato un Vertice Mondiale sui Sistemi Alimentari (UN Food Systems Summit – UNFSS) che avrà luogo a New York nel settembre 2021 in concomitanza con l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e sarà preceduto da un incontro pre-Summit in Italia, a Roma, dal 19 al 21 luglio 2021. Un vertice cruciale per disegnare la rotta futura in materia di agricoltura e alimentazione davanti alle impietose stime delle stesse Nazioni Unite…

Minerali in cambio di kalashnikov. Cobalto, coltan, oro, diamanti e 90 multinazionali.

mepiu.it di Alessandra Gargano Mc Leod Le indagini sulla morte dell’ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci, uccisi insieme al loro autista Mustapha Milambo in un agguato nella Repubblica democratica del Congo il 22 febbraio, si macchiano di sangue. Dopo i buchi nelle procedure di sicurezza e i punti di domanda sollevati dal documento dell’Ambasciata italiana – che smentiva la versione del ministero congolese dell’Interno secondo cui né i servizi di sicurezza né le…

Genderiano o Mandaloriano?

DI FRANCESCO SENES comedonchisciotte.org A Pechino nel periodo compreso tra il 4 e il 15 del settembre del 1995 il “Genderiano” ONU com'è noto ha dichiarato guerra all'umanità. Infatti il “Globalista” per eccellenza nella quarta e ultima (per fortuna?) “Conferenza mondiale delle donne” annunciò la nascita della teoria del “Gender” la cosiddetta "Parità di Genere". Oggi essendo un po' in decrescita dagli interessi generali dei media anche a causa dell'interesse obbligato generato dal…

Ahmad Mustafa Erekat “giustiziato”: correva per il matrimonio della sorella

Aveva una colpa Ahmad, ventisettenne palestinese ucciso ieri, 23 giugno, da soldati israeliani al check point “container” vicino Betlemme: era in ritardo per il matrimonio di sua sorella e correva per andar a prendere sorella e mamma che lo aspettavano dal parrucchiere per poi dirigersi velocemente al matrimonio. Questa la sua colpa, punita senza processo con la pena capitale. Aveva fretta Ahmad, è arrivato al check point, ha urtato il cordolo. E’ sceso per vedere che danno avesse fatto alla…

Nuova vergogna RAI: l’inchino a Israele diventa proskynesis

Dopo la grande gaffe della Rai che spacciava Gerusalemme come capitale di Israele – in realtà non di gaffe si trattava, ma di profonda ignoranza della legalità internazionale, mista a servilismo – abbiamo aspettato a lungo la dovuta rettifica per darne conto ai nostri lettori e, finalmente, ieri è arrivato qualcosa, non rettifica per la verità bensì “precisazione”, come ha tenuto a spiegare il conduttore della trasmissione. Ma quella precisazione, probabilmente a lungo pensata, è stata ancor…

Quel che Fiamma Nirenstein non vuol sapere dell’annessione della Palestina

DI PINO CABRAS facebook.com L’ha definita una «letterina»: era la nostra missiva a Conte sull’annessione israeliana di un altro pezzo di terre palestinesi. Fiamma Nirenstein, giornalista italo-israeliana, insigne esponente del pensatoio Jerusalem Center for Public Affairs (JCPA), gode evidentemente di standard molto più alti. Il suo think-tank neoconservatore infatti è finanziato da magnati del calibro di Sheldon Adelson, il miliardario che possiede casinò in mezzo mondo, giornali in USA e…

Rai sionista

Sappiamo quanto sia sentita la longa manus israeliana in Italia: lo abbiamo visto più volte in conferenze vietate perché sgradite alla Comunità ebraica o, in alcuni casi, su chiamata diretta dell’ambasciatore israeliano. Abbiamo visto posizionare ai vertici di quotidiani di grande tiratura figure che abbracciano il sionismo e lo dichiarano con orgoglio, andando oltre la libertà di espressione quando, in nome di questa scelta, si censurano notizie oggettive solo perché sgradite a Israele. Ma…

RASLAN, BOIA DI ASSAD O AMICO DEI RIBELLI?

Fulvio Scaglione Comedonchisciotte.org Qualche giorno fa, la corte regionale di Coblenza (Germania) ha avviato i lavori del processo a carico di Anwar Raslan, 57 anni, e di Eyad al-Gharib, 42 anni, siriani, ex ufficiali delle forze di sicurezza di Bashar al-Assad, ora accusati di crimini contro l’umanità, stupro e omicidio. I due erano in servizio nella prigione di Damasco chiamata Branch 251, sulla Baghdad Street. Raslan, più alto in grado, avrebbe diretto la tortura di 4 mila persone tra…

Le sanzioni USA impediscono a un quarto della popolazione mondiale di liberarsi dal virus.

Alan Macleod Mintpressnews.com I governi di Cina, Cuba, Iran, Nicaragua, Corea del Nord, Russia, Siria e Venezuela - tutti sotto le sanzioni degli Stati Uniti - hanno inviato una dichiarazione congiunta al Segretario Generale delle Nazioni Unite, all'Alto Commissario dell'ONU per i diritti umani e al Direttore Generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità chiedendo la fine del blocco economico unilaterale americano, in quanto sono "illegali e violano palesemente il diritto…