Presidente dell’Unione Africana a colloquio con Putin

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Le sanzioni Occidentali contro la Russia minacciano l’Africa di una gravissima crisi di sicurezza alimentare, ha dichiarato il Capo dell’Unione Africana (UA) e presidente del Senegal Macky Sall durante un incontro, venerdì 3 giugno a Sochi, sul Mar Nero, con il presidente russo Vladimir Putin.

Il continente sta affrontando infatti la peggiore fame degli ultimi decenni a causa dell’impennata dei prezzi alimentari a livello globale ha detto Sall, auspicando l’abolizione delle restrizioni applicate alle colture di grano e ai fertilizzanti minerali russi.

“Le sanzioni contro la Federazione Russa hanno aggravato la situazione perché non abbiamo più accesso ai cereali, soprattutto al grano proveniente dalla Russia […] È assolutamente necessario che loro (partner occidentali) aiutino a facilitare l’esportazione di cereali ucraini, ma anche che la Russia sia in grado di esportare fertilizzanti, prodotti alimentari, ma principalmente cereali”.

Il presidente russo ha affermato che le relazioni russo-africane sono attualmente in una nuova fase di sviluppo, molto importante per entrambe le parti. Successivamente all’incontro, in un commento lasciato alla TV di stato russa, Putin ha confermato la buona riuscita dei colloqui, affermando: “Faciliteremo il passaggio pacifico e garantiremo la sicurezza degli arrivi in ​​questi porti (quelli ucraini controllati dall’esercito russo), nonché l’ingresso di navi straniere e il loro movimento attraverso l’Azov e il Mar Nero, in qualsiasi direzione”.

Le Nazioni Unite hanno recentemente avvertito di un peggioramento della crisi alimentare globale a causa del conflitto in Ucraina e delle sanzioni occidentali alla Russia. La situazione è particolarmente grave in Africa orientale, una regione che tradizionalmente si approvvigiona di circa il 90% del grano importato da Russia e Ucraina.

L’ONU stima che la crisi alimentare globale potrebbe mettere 323 milioni di persone sull’orlo della fame. Il Senegal è stata una delle 17 nazioni africane che si sono astenute dal votare sulla risoluzione delle Nazioni Unite che condanna l’azione militare russa in Ucraina.


Massimo A. Cascone, 04.06.2022

Fonte:

https://www.dw.com/en/africans-victims-of-the-ukraine-war-au-head-tells-putin/a-62027379

https://apnews.com/article/russia-ukraine-putin-politics-africa-4d0fbfe2b121a4d015be09407e883a95

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
3 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
3
0
È il momento di condividere le tue opinionix