Home / Archivi etichette: Mossad

Archivi etichette: Mossad

L’11 settembre e Jeffrey Epstein: la scorrettezza dei media al massimo grado

  KEVIN BARRETT unz.com Con l’avvicinarsi del 18° anniversario dell’11 settembre, l’arresto e il presunto suicidio di Jeffrey Epstein hanno fatto notizia, sollevando dubbi sulla credibilità delle narrazioni ufficiali. Come scrive Eric Rasmusen: “Sembra che tutti, nella società di New York, sapessero dal 2000 che Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell stavano corrompendo ragazze adolescenti, ma [sapevano anche] che la stampa non ne avrebbe parlato.” Allo stesso modo, tutti, nella società di New York, sanno da tempo che Larry Silverstein, che …

Leggi tutto »

La danse Mossad – Robert Maxwell e Jeffrey Epstein

  JENNIFER MATSUI counterpunch.org Al magnate dei media ed ex deputato laburista Robert Maxwell (padre di Ghislaine Maxwell, la partner nel crimine di Jeffrey Epstein) era stato tributato il funerale di stato a Gerusalemme, dopo che *accidentalmente* era caduto in mare dal suo yacht, sfortunatamente battezzato “Lady Ghislaine.” Successivamente, è stato rivelato che Maxwell Sr era una risorsa del Mossad e che aveva utilizzato la sua vasta rete di connessioni e di piattaforme editoriali per influenzare nemici e amici allo …

Leggi tutto »

Gli agenti di influenza di Israele

  PHILIP GIRALDI unz.com Alcuni giornalisti dei media ebraici stanno iniziando a lamentarsi del fatto che il presidente Donald Trump stia “amando Israele” forse un po’ troppo, dal momento che continua a descrivere la sua preoccupazione per lo stato ebraico come la forza trainante che sta dietro ad alcuni dei suoi comportamenti erratici. È un punto di vista che sicuramente condivido, anche se descriverei l’apparente innamoramento della Casa Bianca per Israele come “eccessivo.” Quando il presidente degli Stati Uniti definisce …

Leggi tutto »

I servizi segreti governano il mondo?

DI ISRAEL SHAMIR  unz.com I complottisti si sono sempre immaginati il governo mondiale ombra come composto da un gruppo di malvagi savi, circondati da finanzieri e magnati del cinema. La realtà è però ben peggiore. Non è infatti un governo; è una Rete, come la massoneria di una volta, e consta principalmente di ingannevoli pennivendoli e spie. Due categorie che di lavoro raccolgono dati altrui, e che, invece di servire lealmente i propri padroni, hanno deciso di guidare il mondo nella …

Leggi tutto »

Putin, Israele e l’IL-20 abbattuto

  THE SAKER thesaker.is Ieri (19 settembre) ho cercato di postare un breve commento, in cui suggerivo che, prima di trarre delle conclusioni su qualunque cosa, bisognerebbe aspettare che i fatti si chiariscano. Ma non è servito a nulla. Il coro dei “Putin è uno zerbino!!”, “bombardate Israele!!” e simili stupidaggini, sta ancora andando avanti, più rumoroso che mai. Dopo aver letto tutta queste serie di assurdità, volevo proporre io uno slogan, qualcosa come “nemici degli Ebrei e nemici di Putin, …

Leggi tutto »

Genocidi Washington Style – tocca al Venezuela?

  DI PETER KOENIG Information Clearing House Ci sarà un motivo per cui nessuno osa parlare di “genocidio” quando si pensa alle atrocità commesse da Washington in tutto il mondo? – Se c’è una nazione che è colpevole di omicidio di massa, questa nazione è gli Stati Uniti d’America insieme ai suoi manipolatori sionisti. Ma sembra che nessuno ci faccia caso, o meglio che nessuno osi dirlo. È diventata una cosa normale che è ormai entrata nel cervello della gente. La nazione …

Leggi tutto »

Rise and Kill First: la storia segreta delle uccisioni mirate di Israele

  DI TYLER DURDEN zerohedge.com Per anni, molti  – prontamente bollati come complottisti – hanno ipotizzato che quando si tratta di raggiungere obiettivi illegali, come, ma non solo, creare false flag ed omicidi politici, pochi sono abili ed operosi come CIA e Mossad. Soprattutto il secondo. Solo che, come spesso accade, la maggior parte (se non tutte) tali “teorie della cospirazione” risultano veritiere. In questo caso sono venute a galla grazie al lavoro di Ronen Bergman, giornalista investigativo israeliano. Il …

Leggi tutto »

Propaganda Stellare

DI JOE H.LESTER comedonchisciotte.org Da appassionato analista di cinema mainstream (perlopiù statunitense), recentemente mi trovo spesso a citare una frase di Guy Debord contenuta nei suoi Commentari sulla società dello spettacolo: “È difficile applicare il principio ‘Cui prodest’ in un mondo dove tanti interessi agiscono nascostamente”. Se pure risulta evidente come in ogni tempo lo spettacolo sia riuscito a distrarre e influenzare le masse, spingendole a schierarsi contro o pro questo e quello, arrivando per esempio a portare fin sui …

Leggi tutto »

Iran – Gli agenti di regime change usano proteste economiche

FONTE: MOON OF A ALABAMA.ORG Ieri ed oggi ci sono state alcune piccole proteste in Iran. Probabilmente sono il primo stadio di una grande operazione di “cambio di regime” condotta da Stati Uniti ed Israele con l’aiuto di terroristi iraniani. All’inizio di questo mese, la Casa Bianca ed i siomisti hanno preparato un nuovo assalto all’Iran:     All’inizio di questo mese, una delegazione, guidata dal Consigliere per la Sicurezza Nazionale di Israele, si è incontrata con alti funzionari americani alla …

Leggi tutto »

Weinstein: Mossad contro femministe ?

FONTE: DEDEFENSA.ORG Leggeremo certamente con passione, come si legge un romanzo poliziesco della tarda modernità più che della postmodernità, gli sforzi incredibili e incredibilmente costosi che ha messo in campo il potente hollywoodiano Harvey Weinstein quando ha sentito arrivare il vento glaciale delle accuse pubbliche. In effetti a partire dalla fine del 2016 Weinstein comincia ad avere paura della diffusione pubblica dei diversi capi d’accusa contro di lui, che coinvolgevano un numero notevole di attrici, starlets , eccetera della “pazza …

Leggi tutto »

Il Mossad ha usato due furgoncini …..

FONTE: ELADIOFERNANDEZ.WORDPRESS.COM “Il Mossad ha usato due furgoni nell’attacco sulle Ramblas di Barcellona, e sono arrivati entrando dalla strada laterale e non dal centro. Il primo furgoncino era telecomandato da Richmond (USA). Il secondo, quello con la pubblicità, lo hanno messo a bloccare la zona “. Il primo furgoncino senza  logo. Questo è il camioncino che è stato messo sul passaggio centrale de La Rambla sulle maioliche smaltate di Joan Miró e sul lato ci sono delle insegne pubblicitarie che …

Leggi tutto »

CORBYN TALLONA MAY? URGE ATTENTATO – Trump, clima e l’Arcadia degli ipocriti

DI FULVIO GRIMALDI fulviogrimaldi.blogspot.it Finiti i botti, si può anche sospendere la campagna elettorale Se lo devono essere detti l’MI5, l’MI6, la loro dependance Scotland Yard, i fratelloni Mossad, CIA e i suoi 14 nipotini in Usa, i cugini delle varie marche imperiali europee, alla vista di uno che s’impegnava per un apocalittico cambio “dalla politica per i pochi alla  politica per i tanti” (Jeremy Corbyn). Roba mai vista da quando l’UE è entrata in funzione su mandato Rothschild, Rockefeller, …

Leggi tutto »

Eurocrati a Roma, Isis a Londra: tutto in famiglia

DI FULVIO GRIMALDI fulviogrimaldi.blogspot.it “La gente in Occidente deve capire che se l’informazione che riceve tocca gli interessi del complesso militar-securitario, quell’informazione è dettata dalla Cia. La Cia serve quegli interessi, non gli interessi del popolo o della pace”. (Paul Craig Roberts, già sottosegretario al Tesoro Usa) E’ snervante scrivere per anni le stesse cose. Rimanendo solo nell’arco di mia vita mortale e non fossi stato troppo piccolo, avrei incominciato con Pearl Harbour, dove Roosevelt sollecitò i giapponesi a bombardare …

Leggi tutto »

Un Ex (?) Agente del Mossad predice che Trump sarà messo sotto accusa per Tradimento

DI THE SAKER Information Clearing House Ringrazio  chi mi ha segnalato questo incredibile video, tratto da un programma  di RT intitolato “Watching the Hawks” (vedi  QUI  il video completo ). In questo estratto, Juval Aviv , un ex-agente del Mossad  (che dice di essere un “ex”), prevede che, nei prossimi mesi,  Donald Trump sarà messo sotto accusa per tradimento. Guardate voi stessi.: Non importa il modo in cui Aviv parla, usando costantemente il “noi” quando si parla degli Stati Uniti e …

Leggi tutto »

Attentato in Québec: il SITE Intelligence Group si schiera contro Trump

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Domenica 29 gennaio, a distanza di un giorno dalla promulgazione dell’ordine esecutivo con cui Donald Trump ha limitato l’immigrazione da alcuni Paesi mussulmani, si è consumato a Québec City un nuovo attentato: uno o più terroristi si sono introdotti nella moschea locale, aprendo il fuoco sui fedeli e mietendo sei vittime. L’attacco è stato prontamente “firmato” dal SITE Intelligence Group: il responsabile è un franco-canadese, simpatizzante di Donald Trump, di Marine Le Pen e dell’esercito israeliano. …

Leggi tutto »