Home / ComeDonChisciotte / Il Mossad ha usato due furgoncini …..

Il Mossad ha usato due furgoncini …..

FONTE: ELADIOFERNANDEZ.WORDPRESS.COM

“Il Mossad ha usato due furgoni nell’attacco sulle Ramblas di Barcellona, e sono arrivati entrando dalla strada laterale e non dal centro. Il primo furgoncino era telecomandato da Richmond (USA). Il secondo, quello con la pubblicità, lo hanno messo a bloccare la zona “.

Screenshot_14

Il primo furgoncino senza  logo.

Screenshot_15

4354A7E100000578-4799836-image-a-73_1502987761149

TRECE MUERTOS Y MÁS DE 50 HERIDOS EN EL ATENTADO EN LAS RAMBLAS DE BARCELONA

Questo è il camioncino che è stato messo sul passaggio centrale de La Rambla sulle maioliche smaltate di Joan Miró e sul lato ci sono delle insegne pubblicitarie che non sono sull’altro camioncino, quello che è entrato su La Rambla da una via laterale ad alta velocità.

Hanno avuto il tempo per parcheggiare il secondo furgoncino in modo da chiudere la zona al traffico, perché poi sono arrivati i Mossos.

I Mossos sono stati addestrati per l’operazione alcuni mesi fa a Tel Aviv da agenti del Mossad :  Moss al plurale Mossos e Mossad.  In ebraico significa yunque (golpe).

Screenshot_14

Vídeo di una telecamera di sicurezza  su Las Ramblas.

Il primo furgone oltre a non avere insegne pubblicitarie, conteneva al suo interno un apparecchio telecomandato per poter ricevere il segnale dalla base della NSA a  Richmond (Nord Virginia, USA).

Screenshot_12

Sullo sfondo c’è il furgone ed è coperto da un albero che divide il  centro pedonale della Rambla, infatti il furgone transita sul lato e non al centro.

Screenshot_13

Stessa cosa in questa immagine, il furgone transita sul lato ed il pannello della pubblicità e l’albero – sul bordo del marciapiede centrale della Rambla – lo coprono.

Il  Mossad ha usato due furgoni per l’attentato sulle Ramblas di Barcellona e inoltre sono passati per le vie laterali e non per il centro. Il primo furgone era telecomandato da  Richmond (USA). Il Mossad ha organizzato e sviluppato l’operazione fisicamente a Barcellona, Alcanar e Ripoll, e la NSA  ha organizzato e sviluppato la parte telematica di controllo telecomandato del camioncino e l’uso delle registrazioni delle immagini di controllo del traffico e delle telecamere di sorveglianza delle strade di Barcellona, per cancellare tutte le tracce. Barcellona e le sue strade sono piene di telecamere di sorveglianza e tuttavia non si riesce a trovare un nastro che provi, senza dubbio, la messa in scena della false flag che hanno organizzato.

Israele ha investito 2,4 miliardi di dollari sulle tecniche di realtà virtuale a Hollywood e sui fondi di investimento di start-up, quotate a Wall Street, per questo non possono smettere di organizzare e vendere, nei vari paesi, gli attentati terroristici false flag, dei quali campano queste industrie. Il motivo oggettivo è la definitiva messa a punto del nuovo ordine mondiale, controllato dallo Stato di Israele e dalle famiglie di ebrei aschenaziti, coinvolgendo gli Stati, luogo da cui  realizzano gli attentati false flag. Per controllare i risultati della nuova industria degli attentati, che fanno volare le loro startup  hanno bisogno di combattere l’opinione contraria della popolazione  sulle reti sociali, per questo motivo diranno che a colpire sono  yihadisti o terroristi:

A Barcellona il Mossad ha usato gli stessi metodi che servono per girare un film a Hollywood, in modo che la scenografia abbia una credibilità fotografica e cinematografica e che le scene appaiano, finalmente, reali.

Israele ha raddoppiato il budget di Shin Bet e del Mossad in 12 anni a $ 2.4 miliardi“.

“Il Mossad va a Hollywood nel lancio del video dello Startup Investment Fund, l’agenzia di spionaggio di Israele sta cercando di investire in tecnologie di avanguardia per mantenere il suo vantaggio sui nemici di Israele”.

Il Mossad di Israele crea un fondo di investimento per accedere alle tecnologie più recenti.
L’industria e l’esercito di difesa di Israele si sono costruiti una reputazione mondiale per le loro prodezze tecnologiche  – ed al Mossad questo piace molto.

2349077637

“I cosiddetti “errori ” non sono altro che una parte della trama di copertura dell’operazione.  Si lavora con due o addirittura tre progetti in parallelo, che possono coincidere a seconda dello sviluppo dell’operazione. Poi si intossica tutto divulgando false notizie e si continua l’operazione di intossicazione-disinformazione con immagini false “.

“Il Mossad non è la prima agenzia di intelligence a collegare lo spionaggio con gli investimenti della finanza. Prima di loro la CIA aveva creato un suo In-Q-Tel, un fondo senza scopo di lucro, fondato 17 anni fa”. Da quel momento e dopo la creazione  del cablo-NSA e  della fibra ottica  tra Stati Uniti e Europa questa tecnologia si è sviluppata congiuntamente. Questo può essere tradotto nel fatto che per 17 anni hanno trasformato gli attacchi false flag in un investimento tecnologico quotato a Wall Street e né alla CIA, né al MOSSAD conviene fermare gli attacchi (che a loro volta portano soldi ai governi di Spagna, Francia , Belgio, Germania, Inghilterra, Svezia, Portogallo, Italia e Finlandia) per mantenere alto il valore dell’investimento sul mercato azionario che dagli attentati percepisce la crescita di valore degli investimenti. L’attivo è misurato oltre che dagli investimenti principalmente dalla attività svolta (cioè dalla capacità lavorativa di queste In-Q-Tel).

“Allo stesso tempo, ci sono investimenti di venture capital da parte della maggior parte delle principali aziende tecnologiche e dell’industria dei settori strategici. Rafael, per esempio, ha avviato questo tipo di collaborazione con la società di investimenti Elron, investendo sulle startup incentrate su tecnologia e  intelligenza cibernetica”.
“Esperti in ‘business intelligence’ e ‘big data’, sono i profili più richiesti dalla banca”. Perché sono i requisiti necessari e più ricercati per ricreare scenari terroristici per le nuove start-up finanziate da  In-Q-Tel. Parlano di banca dati digitale, ma questa industria ormai è cresciuta da parecchi anni, in realtà siamo di fronte ad un gigante della tecnologia dati per le fibre ottiche. “Che costruisce esperienze di  realtà virtuali e mondi del futuro“. “Come i giochi e la scienza della  fiction,   la tecnologia crea la magia del mondo reale.”

Steven Spielberg: “Penso che con la realtà virtuale ci stiamo muovendo verso qualcosa di pericoloso”- ha detto -” e l’unica ragione per cui dico che è pericoloso è perché questa dà allo spettatore un senso di distacco che gli consente di non seguire la narrazione ma di scegliere da solo da che parte andare. Spero solo che non dimentichino quale storia stanno vedendo, nel momento in cui restano avviluppati dentro un mondo che si può vedere tutt’intorno e nel quale ognuno può decidere qual è il suo modo di vederlo”.

Il controllo delle reti sociali come Facebook  è fondamentale per il Mossad e per la NSA per controllare, perseguire e per capire quali sono le opinioni della gente che non è d’accordo con le versioni ufficiali:

“Il progetto della legge israeliana di Facebook  serve a diffondere l’incitamento al terrorismo e le agenzie di sicurezza israeliane, che una volta erano concentrate sui “metadata”,  cioè sulle informazioni dei modelli di comunicazione dei sospetti, ormai si rivolge alle reti sociali, con la speranza di riuscire a giocare di anticipo e conoscere quali saranno le reazioni del pubblico nei loro messaggi privati. Gli israeliani non rivelano a che punto sia arrivata questa tecnologia”.

L’Europa guarda a Israele per la tecnologia antiterrorista”.

“Esportazioni della  Startup Nation Cyber ​​Wares verso una Europa conservatrice.
Gli imprenditori Anat Bar-Gera e Shira Kaplan credono che le aziende cibernetiche di Israele possano svilupparsi in Svizzera, però prima di farle partire si dovrà perdere qualche brutto vizio”.  Come il vizio che hanno certe persone di insistere a proteggersi dallo spionaggio delle grandi aziende, e poi dovrà CAMBIARE LA LEGGE che dovrà  permettere alle multinazionali di spiare senza infrangere il codice penale.

 

POSTDATA 27 AGOSTO 2017:

Le CONNESSIONI  NSA -RAMBLAS  di cui si  era detto, si stanno sgonfiando. LA SOCIETA’ CHE GESTISCE LE TELECAMERE (quelle che non hanno nessuna immagine da mostrare)  NON apparterranno per caso alla ‘ICTS-ISRAELIANA?  Anche a NIZZA  avevano chiesto di sequestrare le telecamere che riprendevano la zona del municipio, perché si sarebbero visti agenti del MOSSAD che in quei giorni andavano e venivano.

ICTS   negrieri israeliani. Che combinazione !   i licenziamenti della EULEN coincidono con l’arrivo di quei gufi del Bohemian Grove. Altra casualità la  ICTS  di Israele arrivò senza permessi alla FIERA DI BARCELLONA nel 1989. “I servizi della ICTS e di altre imprese simili si rivolgono a organizzazioni commerciali, compagnie aeree e di trasporto, a centrali elettriche, fabbriche,  uffici,  magazzini, abitazioni, centri commerciali , banche, alberghi, gallerie d’arte e fanno da scorta a persone importanti “.

Potrebbe essere però che svolgano un controllo-incontrollato: perché sono presenti anche nella Riserva Naturale di Doñana, dove controllano le linci, ma non hanno visto chi ha dato fuoco al parco; Naturalmente se è stato qualche escursionista le telecamere non lo hanno visto.

Screenshot_22

Screenshot_16

L’agenzia di spionaggio USA ha contattato il terrorista di Barcellona giorni prima dell’attacco e ha inviato un codice rosso alle autorità

Fonte  ELESPIADIGITAL

“Il terrorista che ha fatto l’attacco di Barcellona ha rivelato alcune informazione a spie di un’agenzia USA, giorni prima dell’operazione.

L’agenzia EXEINTEL Group, che lavora come contractor per la Intelligence Security dei servizi segreti USA ha detto che all’inizio della settimana è stato lanciato un “allarme rosso” internazionale dopo che alcuni suoi agenti si erano infiltrati tra i terroristi, ingannando Yunes Abu Yakub, ed avevano appreso che “5 fratelli” erano “in Spagna” per “attaccare diverse piccole città“, tra l’altro.

Abu Yakub, quello che sulle Ramblas di Barcellona ha investito centinaia di persone, 17 giorni prima dell’attacco cadde in una trappola e confidò  agli agenti con un  What’sApp, di far parte di un Commando terroristico,  pronto a fare diversi attacchi “.

“EXEINTEL pubblica anche le immagini di questa presunta conversazione con il terrorista su What’sApp, in cui il terrorista usa un profilo a nome Ayoub con l’immagine di un aquila con la testa bianca in volo, stranamente l’animale è il simbolo ufficiale USA “.

La NSA ottiene maggiori mezzi per condividere le comunicazioni intercettate.

“Dopo le ultime revisioni, l’Ordine esecutivo 12333 afferma che la NSA può condividere i risultati dei nastri della vigilanza dopo che il direttore dell’Intelligence Nazionale e il fiscal general, coordinati con il Segretario alla Difesa, hanno stabilito la procedura. Ci sono voluti altri otto anni per mettere a punto queste regole “.

 

21175767_1448690598512057_91482053_n

E dove si è andato a fermare il furgone?  O meglio dov’è che l’hanno fermato con un telecomando e dove l’hanno messo? Proprio sopra il MOSAICO DI JOAN MIRO, della FUNDACIO MIRÓ DE BARCELONA, la MASÓN ILLUMINATI. SI CHIUDE IL CIRCOLO.

 

Disintossicazione: Cosa c’è dietro Exeintel, la  compagnia texana sospetta, che dice di aver parlato con Younes Abouyaaqoub (CAT)

Una Agenzia di  Intelligence rivela una probabile conversazione con Abouyaaqoub”.

“I poderosi  strumenti di hacking di Windows della NSA vengono filtrati on-line”.

“Si farà la rivoluzione? La FIA studia una ‘safety car’ senza conducente.  La misura è stata progettata per rafforzare la sicurezza. Se funzionerà, presto sarà utilizzata anche per le vetture di uso quotidiano. “

Soraya (vice presidente del governo spagnolo)  abbandona  la manifestazione per un’indisposizione”.

 

POSTDATA 29 AGOSTO 2017:

Un ufficiale del Mossad  , un Imam – capo dell’ ISIS –  viene arrestato in una moschea in Libia. Le autorità libiche hanno arrestato un leader e predicatore della moschea del gruppo terroristico ISIS, che ha confessato di essere un ufficiale del Mossad. Il vero nome del predicatore Abu Hafs è Benjamin Efraim, israeliano che opera in una delle unità speciali del Mossad che svolgono operazioni di spionaggio nei paesi arabi e islamici. Ha guidato un gruppo di 200 membri e si è trasferito a Bengasi travestito da predicatore. “

Fonte  : https://eladiofernandez.wordpress.com

Link    :  https://eladiofernandez.wordpress.com/2017/08/26/el-mossad-uso-dos-furgonetas-en-el-atentado-de-las-ramblas-de-barcelona-y-ademas-fue-por-el-lateral-no-por-el-centro-la-primera-furgoneta-fue-teledirigida-desde-richmond-eeuu-la-segunda-con-pu/

26.08.2017

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org

 

Pubblicato da Bosque Primario

  • DesEsseintes

    I Mossos d’Esquadra che si chiamano così perché somigli a Mossad è una bella sciocchezza.
    Seguita subito dopo dalla notevole (cito)

    “Mossad. In ebreo significa yunque (golpe).”

    Intanto si chiama “ebraico”, non “ebreo”, e poi yunque vuol dire “incudine”, se scrivi “golpe” uno pensa al colpo di stato e ovviamente non c’entra una mazza.
    Ma poiche Mossad voglia dire incudine a me non risulta .
    Mi pare significhi qualcosa come “L’istituto” ma anche “La fondazione” e infatti sono quasi certo che la traduzione in hebrew del ciclo della “Fondazione” di Isaac Asimov sia “Il Mossad”.

    Ma poi figurati se i Mossos catalani che sono catalani potrebbero mai accettare che nella loro città degli agenti di un paese straniero vengano a ammazzare la gente mettendola sotto con le camionette.

    C’è un detto a Roma:

    “Lo disse Socrate
    lo confermò Santippe
    è meglio una scopata
    che centomila pippe”

    Sembra però che di questi tempi la saggezza popolare non sia più valida…

    • Pierrot Lenolese

      Le precisazioni che fai DesEsseintes, saranno pure corrette, ma danno l’impressione solo di voler snobbare questo articolo. Perché poi chiudere con quella filastrocca romana? Mi lasci interdetto!

      • DesEsseintes

        In effetti è un articolo da snobbare.

        Sulla filastrocca non ho capito la tua interdizione.
        È perché è volgarotta?
        È romana, qui ci si esprime cosí.
        È perché non hai capito il nesso?
        Quello è facile, basta che ci pensi un attimo.

        • Pierrot Lenolese

          Capire il nesso? La connessione è robotica.
          Intendevo per interdetto che mi lasci come qualcosa di inespresso.
          Apprezzo i tuoi commenti sia chiaro, hai un carattere!
          Statt bbonu,
          qui a Lenola ci si esprime anche così.

          • DesEsseintes

            Ah…sei un littoriale…

          • Pierrot Lenolese

            Bhe non propriamente! Per l’esattezza mi trovo in terra di confine, quella che era la linea (meno di un paio di centinaia di anni fà) che delimitava il Regno delle due Sicilie dallo stato Pontificio.

    • RenatoT

      peró secondo google translate hebreo in spagnolo significa anche ebraico non solo ebreo.

      Hebreo:
      Lengua semítica que hablaban antiguamente los hebreos y que es la lengua oficial del actual estado de Israel.

      • DesEsseintes

        Che dici, caro?

        Io ho scritto che la lingua non si chiama “ebreo” ma “ebraico”, ci siamo sí?

        • RenatoT

          dico che probabilmente è stata una svista del traduttore.

      • Truman

        Comunque ho rivisto la traduzione ed ho messo “ebraico” al posto di “ebreo”: Come minimo è più chiaro.

    • televisione falsa

      Dimentichi che nella nostra civiltà l’ umano si è venduto l’anima e la vita ai soldi , con tanti soldi puoi corrompere il 99% delle persone, e gli ebrei sionisti li creano loro i soldi

    • Truman

      Mi avevano segnalato questo articolo, che avevo scorso nell’originale spagnolo, notando in particolare il corredo di immagini, lì dove i mass media tradizionali erano parecchio carenti. Non ero riuscito a seguire con cura il testo, per cui avevo chiesto una traduzione. A leggerlo in italiano non mi sembra che la comprensibilità migliori molto, ci sono soprattutto parecchie idee interessanti, con dimostrazioni carenti.

      Eppure da qui si potrebbe partire per cercare di capire cosa è successo a Barcellona, perché seguendo i media tradizionali non si capirà mai niente.

      Resta comunque notevole l’idea dei due furgoni. Anche l’idea che i Mossos d’Esquadra siano stati addestrati all’estero, con finalità opposte a quelle che si poteva pensare, sarebbe interessante, ma servirebbero riscontri.

      • DesEsseintes

        Sì, hai centrato il punto, idee interessanti ma dimostrazioni carenti.
        Forse tu hai un punto di vista più “editoriale”, io da lettore se vedo la dimostrazione carente tendo a insospettirmi (soprattutto se uno spagnolo scrive che mossad vuol dire yunque e che yunque vuol dire golpe…).

        Anch’io non ho prove di nulla ma faccio davvero fatica a credere che dei poliziotti regionali catalani possano accettare che in una loro città si perpetri un massacro di civili perché fa comodo a quelli che li hanno addestrati.

        Ma poi a che fine?
        Alcuni dicevano perché ci sarà il referendum per l’indipendenza.
        Ma dopo l’attentato c’è stata una manifestazione con partecipazione oceanica e fortemente nazionalista catalana quindi avrebbero ottenuto il risultato opposto.

        La mia opinione è che gli anglo celtici si avvalgano degli islamici che poi gli scappano di mano. L’islamismo radicale esiste di per sé, è favorito dagli occidentali che lo usano come testa d’ariete e evidentemente si fa il ragionamento che una certa dose di insicurezza fra i cittadini aiuta a implementare leggi che limitino la democrazia.

        A me sembra impossibile che i servizi francesi o spagnoli si prestino a giochi così sporchi e criminali nei confronti dei propri cittadini.
        In Italia era concepibile una simile bestialità perché c’erano due fattori concomitanti

        1) una profonda divisione nel paese

        2) eravamo (e siamo) una nazione a sovranità limitata

        Ritengo difficilissimo che in uno stato come la Spagna un paese straniero possa imporre una strategia della tensione come da noi negli anni 60 e 70.
        In Francia poi mi pare del tutto impossibile.

        Però non ho prove e leggo tutte le ipotesi a patto che si fornisca un minimo di prove credibili e che chi scrive non faccia strafalcioni che diventano sospetti come quello sul significato delle parole Mossad e yunque.

        • Jane “XD” Doe

          Apprezzo i commenti di des esseintes… Anche se percepisco una certa aggressività che non sempre è giustificata(non sempre, eh?)

      • lurker

        > Resta comunque notevole l’idea dei due furgoni

        La prima immagine, tratta da una telecamera di sorveglianza e di scarsa qualita’, dovrebbe rappresentare il furgone senza logo. La quarta immagine mostra il secondo furgone (con logo). Ora, non sono un esperto, ma la mia impressione e’ che il furgone della prima immagine potrebbe essere quello della quarta, un po’ deformato (da obiettivo con distorsione a barilotto) in cui un misto di sfocamento e di mosso rende poco visibile il logo (ma si vedono come delle strisciate piu’ scure in posizione corrispondente). La cosa e’ discutibile, ma a me non sembra poi cosi’ evidente che quella foto mostri un diverso furgone.

    • Sandrokan

      Cit. “Ma poi figurati se i Mossos d’Esquadra che sono catalani potrebbero mai accettare che nella loro città degli agenti di un paese straniero vengano a ammazzare la gente mettendola sotto con le camionette.”

      Senza polemica, ma il tuo ragionamento è totalmente insensato in quanto le false flags delle quali parla l’articolo non prevedono morti reali.
      Ma anche se ci fossero stati, ti risultano tra le vittime abitanti di Barcellona?E pensi che a Manchester ci fossero abitanti della città tra le vittime, e a Berlino?
      No, ma puoi trovare un sacco di ameri-cani.

    • GioCo

      @DesEsseintes: questa http://www.larazon.es/espana/los-mossos-se-reunieron-con-agentes-del-mossad-en-israel-OP14398512 ti basta per “i Mossos d’Esquadra”?
      Capisco che la paura che esista una realtà di questo tipo ti impedisce di
      accettare la possibilità che l’articolo non racconti frottole, ma prima esaminiamo con calma quanto dice “facendo finta che” ci dica il vero e poi vediamo …

      Per quanto riguarda la trudzione in ebraico di Mossad sta molto attento. Se tu prendi in Yiddish המוסד למודיעין ולתפקידים מיוחדים che secondo wikicoipiedi significherebbe “Istituto per l’intelligence e servizi speciali” e lo piazzi sul traduttore di google ti appare “Sopravvissuti e madri dell’olocausto”.

      Quindi avere certezze senza sapere niente di questa lingua equivale a dire stupidaggini. Mossad per quanto ne sappiamo può benissimo significare ANCHE incudine e non sarebbe poi così assurdo per un agenzia che di sicuro passa gran parte del suo tempo a giocare con criptazioni e i codici vari.

      • Trollerball

        A me il traduttore google dà questo risultato:
        Ebraico: Istituto per l’Intelligenza e le Funzioni Speciali
        Yiddish: Sopravvissuti e madri dell’olocausto
        Se poi traduco mossad in ebraico mi da מוסד e quando provo a tradurre di nuovo מוסד dall’ebraico all’italiano mi da istituzione.

        • DesEsseintes

          Ma infatti…

      • DesEsseintes

        A) su Google traduttore la stringa in ebraico che hai copincollato viene tradotta come: “Istituto per l’Intelligenza e le Funzioni Speciali”.
        In Yiddish viene tradotto come hai scritto tu ma di incudini non c’è traccia

        B) sto dicendo esattamente che se uno non conosce la lingua è inutile che si inventi che Mossad vuol dire incudine

        Le prove che questo signore è senza dubbio un magliaro sono che:

        1) è spagnolo eppure si è inventato di sana pianta che “yunque” (incudine) vorrebbe dire “golpe” il che è falso

        2) ha detto che una delle camionette di Barcellona…ERA TELECOMANDATA DA RICHMOND IN VIRGINIA (USA)

        3) ha detto che l’ETA basca è agli ordini di Israele il che è una sciocchezza perché gli avevano addirittura decretato un embargo se non ricordo male per una questione di importazione di pecore

      • DesEsseintes

        Ho letto adesso il link sui Mossos.
        Si dice che si sono addestrati in Israele e si sottolinea che è una cosa normale.
        L’unica preoccupazione di chi scrive è che questo possa voler dire che la Catalogna sta organizzando un suo servizio segreto indipendente da Madrid.

        OVVIAMENTE a nessuno passa nemmeno per l’anticamera del cervello che il nome Mossos sia stato scelto per assonanza con Mossad e men che meno che abbiano organizzato un attentato sanguinoso per le strade della loro Catalogna.
        Non so se ci si rende conto della follia solo a pensarlo.
        Si tratta di evidenti scemenze e se uno non se ne accorge è meglio che rifletta un attimo

    • Annibale Mantovan

      Secondo me vuoi difendere l’ indifendibile. Che ci siano delle fantasie dentro l’ articolo può essere ma che sia da snobbare NO! Servizi segreti deviati o non deviati centrano sicuramente negli attentati. Sarà il Mossad? sarà la Cia? Gira e rigira si cade lì. Se non son loro sono loro vicini…è l’ ufficio accanto! La ragione porta lì.

      • dadafari

        il capo operazione gladio avrebbe confessato in un intervista televisiva la cifra che portó in italia , 10 milioni di dollari, uno sproposito per allora

        • Riccardo

          Non c’entra nulla, o forse si, ma ho letto che la moglie di uno dei maggiori esponenti dell’opposizione venezuelana è stata fermata con 200mln di bolivar nascosti in auto quando il limite di prelievo bancario è di 30.000. La domanda sorge spontanea….

  • televisione falsa

    Sapevo già tutto comunque grazie per le informazioni , questi ebrei sionisti si sentono superiori al resto dell’umanità , comandano tutto l’Occidente e vogliono controllare e sottomettere completamente la popolazione occidentale è più avanti anche quella mondiale , come del resto faceva 6000-7000 anni fa’ il loro Elohim YHWH

    • Holodoc

      Biglino docet

  • dadafari

    Le telecamere di sorveglianza sicuramente sono il punto interrogativo di partenza, da 16 anni a questa parte..

  • scimmia

    Mah!
    Trovo interessantissimi buona parte degli articoli postati su CDC. Articoli come questo e questo in particolare, che a me risulta pure illeggibile ed incomprensibile, sembrano inseriti apposta per fare perdere credibilità all’ intero sito.
    Mi spiace veramente.

  • Pataclo

    Che articolo spazzatura!
    Mi sembra un tentativo di esasperazione di complottismo finalizzato a screditare il complottismo realistico.

  • Trollerball

    L’articolo è molto interessante, non è da snobbare e non è nemmeno un articolo spazzatura. Se vogliamo capire cosa sta succedendo in giro per l’Europa, allora dobbiamo cercare informazioni alternative, da quelle ufficiali non possiamo aspettarci nulla. L’autore non potrà mai dimostrare pienamente ciò che sta sostenendo, ma alcune cose possiamo collegarle anche ad altre, ad esempio a Rita Katz, SITE, Amaq, tutti soggetti in qualche modo legati al Mossad. Interessante anche l’ipotesi che l’automezzo sia manovrato a distanza.
    In ogni caso, qualcosa sta succedendo, e non è quello che ci stanno raccontando. Dove cerchiamo le risposte? Su Repubblica, Ansa, Corriere della Sera e il TG di Mentana? Mi sembra ottima la scelta di CDC di proporre questo articolo.

    • scimmia

      Ma se tu fai leggere un articolo del genere a chi non vede l’ora di sputtanare i complottisti gli offri pane per i denti.
      È un articolo che uno neanche tanto bravo, può fare a pezzi in cinque minuti.
      Bisogna essere CREDIBILI a costo di scrivere o informare un po’ di meno.
      Non ci si può, e sto usano il “ci”, permettere più di non essere credibili.

      • Trollerball

        “Ma se tu fai leggere un articolo del genere a chi non vede l’ora di sputtanare i complottisti gli offri pane per i denti”.
        Si, è vero e lo stanno già facendo. L’autore dell’articolo ha messo in campo diverse cose interessanti. Collegate ad altre ci danno indizi. E’ un po’ come se stessimo facendo un brainstorming di gruppo per trovare qualche buona idea.

      • Roberto

        credibili a chi? alle pecore o ai loro “pastori”? che li guidano con terrore e carestia… meglio non credibili.

        • scimmia

          La speranza è quella di sfoltire il gregge, liberando più pecore possibile. Altrimenti che senso ha dire le cose a quelli che già le sanno.

    • Annibale Mantovan

      Io possiedo un trattore con guida satellitare. Se il camioncino fosse teleguidato te ne accorgi subito dagli aggeggi attorno al volante. Ci vogliono motorini elettrici oltre all’ elettronica…impossibile non accorgersene.

  • Trollerball

    Ad esempio, la notizia riguardante gli investimenti del Mossad è riportata da uno dei più importanti giornali israeliani. io non la conoscevo. Ho controllato ed è vera.

    • dadafari

      sembra che l’industria della sicurezza mondiale sia globalmente al 70% israeliana, il sospetto che anche il terrorismo sia un business di stato sembra proditorio, non ho mai appurato la diceria che la sicurezza delle twin tower fosse del fratello di bush.. la stessa società che avrebbe in appalto quella dei grandi aereoporti mondiali… ricordate l’aereo russo abbattuto in arabia?

      • Trollerball

        Le twin towers le aveva appena acquistate un tale ebreo, che ottenne due risarcimenti separati perché venne accettata la teoria del doppio attentato, essendo stati due gli aerei che avevano colpito le torri e in tempi diversi. Le torri dovevano essere bonificate, perché contenevano molto amianto. Investimento eccezionalmente redditizio per lui, anziché spendere per ristrutturare… Ma questo è solo un corollario, una curiosità.
        A chi fosse stata affidata la sicurezza non lo so. So che per Israele è un grande business. Tempo fa Maurizio Blondet scrisse un articolo che trattava questo argomento. “Attentati islamici marketing israeliano” era il titolo (o qualcosa del genere)

  • dadafari

    truman, giusto per curiosità, non cè qialcuno che tradurrebbe l’arabo dello screenshot wapp ? poi il doppio linguaggio è strano.. come anche le scritte cancellate..

  • vocenellanotte

    Articolo abbastanza incomprensibile. Mi sembra che voglia percorrere delle scorciatoie pericolose e risibili per dimostrare i propri assunti. A mio avviso è solo controproducente.
    In tema di detti popolari che in altri commenti sono apparsi direi che il più calzante sarebbe questo: quando ce l’hai nel c..o più ti muovi più fa male.

  • Trollerball

    Anche la notizia dell’agente del Mossad che si è spacciato per Imam è interessante. E sembra anche confermata da molti siti, ad esempio l’interferenza e altri. Sappiamo che gli Imam hanno una certa influenza sui jihadisti, sapere che il Mossad riesce a infiltrare i propri agenti anche tra loro ci dà un altro indizio di colpevolezza, per chi vuole vedere naturalmente. Per chi non vuole vedere sappiamo che non c’è nulla da fare.

  • enzo

    Quando si parla di terrorismo politico-ideologico, colpi di stato, strategia della tensione, servizi segreti e tutto quanto simile e si deve interpretare al meglio possibile la realtà da dove si comincia ? Oramai la storia, millenaria e quindi non soltanto quella degli ultimi decenni, ci ha fatto capire che se si ribalta quasi completamente la versione ufficiale ci si avvicina bene alla verità. Questi articoli, magari campati in aria e scritti per puro depistaggio, ottengono almeno un buon risultato, separare i gonzi (io li chiamo più precisamente complici involontari), che si bevono la prima versione ufficiale, da coloro che un poco di storia l’hanno appresa magari soltanto alle elementari.

  • An 19th century man

    A proposito di mondo artificiale costruito dal mainstream: ma avete notato anche voi che il fatto quotidiano ha tolto la possibilità di commentare agli utenti non registrati o ho preso un abbaglio? Sempre che non abbia preso lucciole per lanterne, sarà perché il giornale filosionista ha visto che troppi utenti non si facevano ipnotizzare?

    • Trollerball

      Tranne poche eccezioni, i commenti degli utenti sono disallineati rispetto a ciò che i giornali vogliono trasmettere, per questo un po’ tutti cercano di limitarli, incanalarli o censurarli. L’Ansa ad esempio non apre tutti gli articoli ai commenti. E non specifica in base a quale criterio lo decide. Ho visto che il fatto chiede la registrazione, non pubblica dalle 22 alle 7 ed applica altre restrizioni, censura compresa. Il problema è quello che hai già detto tu. Il potere ipnotico degli articoli manipolatori diminuisce se in calce la gente te lo smonta parola per parola. Per contro, aumenta se la gente lo rafforza. Quindi, stanno cercando di “selezionare” i commentatori seriali per rafforzare la propaganda.

      • An 19th century man

        Si ma è sintomatico del fatto che la bomba sta per scoppiare o comunque è a livelli di guardia, visto che la gente non è più pecoreccia come lo è di solito tanto da costringere ancora di più il fatto quotidiano a stringere le maglie della censura.

  • DesEsseintes

    Ci sono degli errori di traduzione.

    “Le CONNESSIONI NSA -RAMBLAS di cui si era detto, si stanno sgonfiando.”

    E’ il contrario, sta dicendo che quelle connessioni stanno venendo alla luce.

    “Che combinazione ! i licenziamenti della EULEN coincidono con l’arrivo di quei gufi del Bohemian Grove”

    Non è così.
    La Eulen è una società il cui nome in tedesco significa “gufi”.
    I Boehmian Grove che sono un noto gruppo paramassonico americano hanno per simbolo un gufo.

    Nell’articolo si scrive:

    “Che coincidenza quei licenziamenti [con varie proteste] alla Eulen con quel gufo dei Bohemian Grove [come simbolo]”

    Tutto può essere quindi anche la storia del Mossad e degli scioperi coincidenti e via dicendo ma occorre uno straccio di prova, non è che uno può tirare fuori il false flag del Mossad a ogni occasione.

    • Trollerball

      Stiamo parlando del Mossad, i servizi segreti più efficienti del mondo. Dove pensi potremmo cercare (e trovare) le prove del suo coinvolgimento?

      • DesEsseintes

        giusto però non puoi nemmeno inventarle

        • Trollerball

          Ho dato un occhio al sito di questo tizio, Eladio Fernandez. E’ interessante, non tanto per le prove che porta a sostegno delle sue ipotesi (non ci sono), quanto per le ipotesi stesse. Le butta lì, ma non sono mai impossibili o incongruenti. Quindi, in mancanza di prove certe, dobbiamo prendere l’articolo come un incentivo a scandagliare nuovi scenari. E questa è comunque una cosa positiva. Chissà, magari quando troviamo un’incongruenza nella versione ufficiale ci viene in mente la soluzione prospettata da questo tizio.
          In ogni caso, il nostro Eladio non lo fa per soldi, è lì da oltre cinque anni, non chiede donazioni e non si fa pubblicità.

          • DesEsseintes

            Però dice che l’ETA basca è agli ordini di Israele.
            Non lo so, ma mi ricordo che c’era stato un problema con le pecore di importazione israeliana e che avevano dichiarato un embargo contro Israele.
            Ci sono certi siti che esagerano, magari hanno ragione ma ne dicono talmente tante che secondo me creano solo confusione.

  • GioCo

    La parte più carina dell’articolo a mio avviso è che la famosa azienda di Crozza esiste …
    da In-Q-Tel a In-Cool-8 il passo è breve
    https://www.youtube.com/watch?v=_Rf6VxKVCDM

    • RenatoT

      Conosco bene questo pezzo di Crozza. Al minuto 5.50 poi rido ogni volta che lo rivedo… 🙂

  • Luigi za

    Qui una interpretazione del tutto differente dei fatti di Barcellona:

    La Catalogna, come il Belgio, è l’anello debole nella lotta dell’Europa contro il terrorismo

    E’ sempre consigliabile tenere la mente aperta alle varie possibilità interpretative non tanto dei fatti, ignoti a meno che non si fosse presenti,quanto nei confronti della narrazione ufficiale.

  • Nathan

    Ma le cazzate che scrivono ve le bevete tutte! Se sono così preparati e organizzati poi si perdono in stupidaggini e si fanno scoprire dalla signora in giallo. Ma questi quando fanno certe cose certo non lasciano tracce men che meno scovabili da fonti aperte. Ribadisco il concetto che è brutto, ma noi non capiremo mai perché questi terroristi fanno quello che fanno, partiamo da concetti di vita completamente differenti, come nella seconda guerra non si capivano i primi kamikaze poi elevati a strumento bellico.

  • Adriano Pilotto

    Non so se sia più da biasimare l’estensore o il diffusore di simili obbobrietà.
    Ancora qualche articolo di tal fatta e si concluderà il cammino con il vecchio hidalgo.

  • Mario Vincenti

    Esiste una sola prova o uno straccio di testimone che possa confermare quanto scritto?

  • gramscixxi

    articolo con troppe informazioni, troppi collegamenti, troppe suggestioni, …
    quanto basta per far passare la voglia di restare su CDC e far navigare altrove…

    • DesEsseintes

      Ma no, è che dovrebbero darsi una linea editoriale un po’ più organizzata.
      Questo sito non sfrutta tutto il potenziale che ha.

  • giulio pelernei

    Ho dato un’occhiata al sito eladiofernandez.
    Sembrerebbe un sito di complottismo inverosimile [Icke docet] utile per delegittimare il complottismo verosimile.

  • azul

    Scusate la mia arroganza, ma non sono riuscito a completare la lettura di tanta immondizia. Mi sono fermato a metà rimpiangendo il tempo sprecato irrimediabilmente. Divertente invece l’articolo principale in homepage ora su eladiofernandez.wordpress.com: le impressionanti rivelazioni di Alberto Canosa sul terremoto 2018 che distruggerà il Vaticano e sulla ecatombe di epidemia di febbre spagnola 2.0 modificata dai satanisti di origine extraterrestre che distruggerà l’umanità. Mentre il mitico Alberto Canosa predica da youtube con occhiali da sole che gli conferiscono carisma e sintomatico mistero, io ho nostalgia di Mai Dire Tv e CDC si fa piccolo e perde punti.

    • dadafari

      a parte le ultime parole, quelle ingrate, mi hai nostalgizzato.

      • azul

        Forse hai ragione, sono ingrato. Il punto è che voglio bene al sito e lo vorrei migliore, non solo nella veste grafica (ottima), ma soprattutto nella qualità degli articoli scelti. In questo senso pubblicare anche solo un articolo su dieci di simile infima materia, compromette l’attendibilità e la credibilità del restante. Chiedo scusa a Davide e consiglio amorevolmente di cancellare l’articolo dal sito e eladiofernandez.wordpress.com dalle fonti a cui attingere. A meno che non si voglia aprire una sezione divertissement su cdc, in quel caso sarebbe tutto riciclabile.

        • dadafari

          la sezione è sempre quella, sennò il tuo commento e il mio non avrebbero senso