Browsing Tag

Francia

La Francia sfida Amazon e nazionalizza 10mila piccoli negozi

ilparagone.it Per salvare dalla chiusura le attività commerciali del centro storico della città, la Francia si prepara a nazionalizzare 10.000 piccoi negozi di vicinato e botteghe artigiane. Saranno rilevati gli esercizi in difficoltà finanziaria per poi essere riaffittati a canoni iper-agevolati a chiunque voglia farsene carico garantendo la continuità dell’esercizio. Un vero e proprio intervento pubblico per sostenere il commercio al dettaglio, messo a dura prova dalle chiusure imposte…

Semestre alla Tedesca / Cesaratto: dopo il Mes non saremo più il terzo Paese d’Europa

INTERVISTA A  SERGIO CESARATTO ilsussidiario.net Domani inizia il semestre Ue della Germania. Sul tavolo temi decisivi: Mes, Recovery fund, Brexit. Ma dalla Merkel non arriveranno grandi aperture Domani si apre il semestre europeo della Germania, il paese che esprime le due figure politiche più importanti dell’Europa: Angela Merkel nel ruolo di cancelliera del paese locomotiva e Ursula von der Leyen alla guida della Commissione Ue. Per la Merkel si tratta del secondo semestre, dopo quello…

Ecco cosa si nasconde dietro al Recovery Fund

DI FEDERICO GIULIANI it.insideover.com Nelle prossime ore i Capi di Stato europei si riuniranno per l’ennesima volta in videoconferenza nel tentativo di raggiungere un’intesa sulla distribuzione dei miliardi contenuti nel Recovery Fund. Questo strumento, assieme a Mes, Sure e Bei, è una delle quattro frecce presenti nella faretra di Bruxelles. Dopo un lunghissimo tira e molla per far inghiottire la “medicina amara” ai Paesi frugali, cioè a quel gruppetto formato da governi rigoristi,…

Idrossiclorochina: la burocrazia sanitaria francese nuoce gravemente alla salute ed al portafoglio

DI ERIC VERHAEGHE rt.com L'istituto del professor Didier Raoult ha dimostrato con uno studio preliminare, l'efficacia della Idrossiclorochina contro il Covid-19. Sommario: l'istituto di Didier Raoult ha appena pubblicato uno studio preliminare fondamentale che noi ripubblichiamo (QUI )e che mostra l'efficacia della Idrossiclorochina. Lo studio è basato su più di 1000 pazienti. Nel frattempo, la burocrazia sanitaria continua la sua lunga battaglia per squalificare una soluzione…

La Francia utilizzerà la griglia di sorveglianza esistente per imporre il distanziamento sociale, e l’uso delle mascherine

DI STEVE WATSON summit.news I sistemi di sorveglianza attualmente usati sono già in atto da molto tempo. La Francia utilizzerà la sua attuale rete di telecamere di sorveglianza per monitorare il numero di persone che indossano mascherine e per controllare il rispetto delle distanze sociali da parte dei cittadini, dopo che il lockdown del Coronavirus sarà allentato la prossima settimana, secondo i rapporti nazonali. La BBC osserva che "La città di villeggiatura di Cannes, sulla Costa…

Adesso vi dico chi caccerà i soldi

DI DEBORA BILLI facebook.com Gli Usa hanno stanziato oggi altri 500 miliardi per le imprese. Altrettanto hanno fatto tutti gli altri Paesi, dalla Francia all’Ungheria. L’Italia è l'unico Paese che non ha stanziato praticamente NULLA per cittadini e imprese. Perché? Semplice: servono in tutto 1500 miliardi. Quanto c'è sui conti correnti degli italiani, il più alto risparmio del mondo? 1500 miliardi. Ora sapete chi caccerà i soldi. Debora Billi Fonte: www.facebook.com…

Preaccordo tra Macron e Merkel

DI ANDREA ZHOK facebook.com Il contenuto tecnico è: "facimmo ammuina". D'altro canto bisogna sempre ricordare che questi non rappresentano i propri paesi ma le oligarchie finanziarie dei propri paesi. E visto che i gilets jaunes non possono scendere in strada a scassargli la città, direi che ora Macron ha mano libera. L'essenziale della mossa sta nel prendere tempo e sperare che succeda qualcosa di bello che gli tolga le castagne dal fuoco. (Non facilissimo, visto che ieri la…

Il liberalismo fallito ci ha lasciato senza maschera”: la crisi Covid-19 ha rivelato la democrazia liberale occidentale, ha riportato gli ideali di “sovranità”

FONTE: RT.COM La pandemia di Covid-19 ha sollevato il velo sui fallimenti delle democrazie occidentali, ma i media non hanno alcun interesse a mettere in evidenza come il liberalismo e le ideologie del libero mercato siano assassini silenziosi, ha detto il filosofo francese Michel Onfray a RT France. RT Francia: forse qualche settimana in più di quarantena, non è davvero una sorpresa; Qual è la tua reazione a questo? Onfray: è ovvio che il presidente della Repubblica incespica, sta…

Campo di battaglia: Draghi, Consiglio Europeo, Coronavirus. Cronache del crollo.

DI  ALESSANDRO VISALLI tempofertile.blogspot.com Il Governo italiano ha inviato una lettera al Presidente del Consiglio Europeo che si riunisce oggi, sottoscritta da Emmanuel Macron (Francia), Pedro Sanchez (Spagna), Sophie Wilmes (Belgio), Kyriakos Mitsotakis (Grecia), Leo Varadkar (Irlanda), Xavier Bettel (Lussemburgo), Antonio Costa (Portogallo), Janez Jansa (Slovenia). Si parla di quasi la metà degli stati dell’eurozona (9 su 19), per un totale di 212 milioni di abitanti…

La decadenza della stampa italiana

DI PAOLO DESOGUS facebook.com La stampa italiana ha raggiunto un livello di bassezza e servilismo che nemmeno in epoca berlusconiana avevamo conosciuto. Soprattutto nelle sezioni dedicate alla politica estera è sempre più evidente la manipolazione generalizzata o addirittura la censura, come nel caso dei fatti cileni o del vergognoso colpo di stato in Bolivia. Anche per le elezioni inglesi la stampa è riuscita a dare il peggio di sé, prima raccontando per mesi la favola di un ravvedimento…

Le lotte francesi sono destinate a durare

DI STATHIS KOUVELAKIS jacobinitalia.it Gli scioperi contro la riforma delle pensioni del governo Macron proseguono. La partita è decisiva, per il destino del presidente neoliberista ma anche per i movimenti sociali. La differenza la faranno le spinte dal basso Come gli avversari della riforma pensionistica di Emmanuel Macron avevano previsto, le mobilitazioni del 5 dicembre hanno dato il via alla più grande ondata di scioperi e manifestazioni cui la Francia abbia assistito in…

Emmanuel Macron sta affrontando il suo personale “Giudizio di Dio”.

DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk Emmanuel Macron sta affrontando il suo personale “Giudizio di Dio”. I sindacati francesi, le corporazioni professionali e i demagoghi di sinistra e di destra si sono uniti per sconfiggere la riforma dell’esorbitante sistema pensionistico francese. È un test per stabilire se il “sacro modello francese” possa essere adattato al 21° secolo, permettendo di mettere sotto controllo il crescente rapporto debito/Pil. Un precedente tentativo di…

Parigi: i pompieri respingono la polizia e rompono la trappola in Place de la République

FONTE: REVOLUTIONPERMANENTE.FR Mentre la manifestazione è stata bloccata dalla polizia in Boulevard Magenta e in Place de la République, i vigili del fuoco fortemente mobilitati il 5 dicembre hanno spinto la polizia davanti ai manifestanti e hanno rotto il cordone Per più di un'ora la manifestazione di Parigi è stata repressa e gasata violentemente dalla polizia, al punto che l'aria era assolutamente irrespirabile e la manifestazione non ha potuto più avanzare. Di fronte a questa…

La trappola del MES ovvero come l’Italia viene incastrata da Francia (Spagna, Belgio, Olanda…) per far accettare alla Germania che si stampi moneta

DI GIOVANNI ZIBORDI cobraf.com La ratifica del trattato del “MES” (Meccanismo Europeo di Stabilità, detto anche “Fondo Salva Stati”) non è una questione semplice. Il trattato stesso del 2012 e la bozza che viene approvata ora occupano 68 pagine sul sito del Senato. Una volta firmato il MES impegna 700 miliardi di cui 125 miliardi per l’Italia e può intrappolare definitivamente l’Italia La questione non può essere risolta dicendo che “è già stata negoziata per anni e gli altri Stati…

La rotonda, crocevia di lotte sociali e politiche. Rassegna di un anno di movimento di “Gilet gialli”

DI JACQUES SAPIR les-crises.fr Così quasi un anno fa, pochi giorni fa, iniziò quello che era chiamato il movimento Yellow Vest . Questo movimento ha profondamente cambiato il panorama politico in Francia. Ha segnato in modo permanente la nostra immaginazione. Questo movimento ha avuto anche conseguenze sulla scena internazionale. Vari movimenti popolari di rivendicazione e protesta hanno afferrato il simbolo del giubbotto. Questo movimento ha dato alla luce vari libri  e vari  . Alcuni…

Alla deriva

DI GIUSEPPE MASALA facebook.com Suonano particolarmente sinistre le parole di Donald Trump espresse durante un intervista radiofonica ad un programma diretto da Nigel Farage: "L'Italia starebbe meglio fuori dall'Europa, ma se vogliono rimanere...". Ora se c'è una cosa certa è che il Presidente degli Stati Uniti conosca fatti di pubblico dominio e fatti non ancora di pubblico dominio e che quindi parli conoscendo la materia di cui si discute. Di certo era a conoscenza della fusione tra…

Greta la scienziata

DI  MICHAEL ONFRAY michelonfray.com Francois de Rugy che si è fatto catturare quest'estate da alcune aragoste impazzite, forse perché erano imbevute di Yquem (1), ha lasciato il suo posto di Ministro dell'Ecologia. Mi sarebbe piaciuto che fosse sostituito da Greta Thunberg la quale è vegana e non avrebbe mai potuto causare la morte di quei poveri crostacei giganti. Vegana e probabilmente bevitrice di acqua, non esce mai senza la sua borraccia rossa eco-responsabile come una volta il…

Sandro Gozi Vice Ministro (Sottosegretario) agli Affari Europei del Governo italiano prima con Renzi e poi con Gentiloni adesso sarà sempre nello stesso ruolo nel Governo…della Francia!

DI MARCO GIANNINI comedonchisciotte.org Sorpresi? Io no, infatti proprio dalle colonne di questo quotidiano sono mesi che mi domando (e sospetto) che il PD sia una succursale della Francia e che non curi l’interesse italiano ma quello d’oltralpe. Ragazzi se non è giornalismo di inchiesta questo... Adesso leggo (oltre a quotidiani tardivi come Il Fatto con Gianni Rosini) di Pino Cabras per il 5s, di Giorgia Meloni per FdI, addirittura Salvini, emettere dei ruggiti ma pur sempre contro il…

Vergogna gialloverde, i 5 Stelle si piegano anche sul Tav

FONTE: LIBREIDEE.ORG «Alla luce degli investimenti comunitari, non realizzare il Tav costerebbe più che completarlo». Con queste parole, il premier Giuseppe Conte azzera politicamente il Movimento 5 Stelle, da sempre contrario alla Torino-Lione. L’opposizione all’alta velocità in valle di Susa era l’ultima grande promessa elettorale non ancora disattesa. A questo punto, i grillini sono politicamente finiti. Non manca di sense of humor, Conte, quando aggiunge che «soltanto il…

Salvini e 5s: chi ha iniziato la guerra?

DI MARCO GIANNINI comedonchisciotte.org E’ possibile, anzi certo che il M5s rosichi per i voti perduti in un annetto in favore della Lega. E’ umano, perfino in politica dove di umano c’è davvero poco. E’ anche giusto secondo me che il 5s sia in difficoltà perché un conto è essere forza di Governo e perdere consenso fisiologicamente, un altro è l’aver annientato la base. La base è stata annientata dal punto di vista qualitativo già nei MeetUp che, essendo assemblee, premiavano gli…

Riconoscere l’Iran, la vera linea rossa di Trump

DI ALBERTO NEGRI ilmanifesto.it Guerre del Golfo. Gli Usa, Israele, le potenze sunnite del Golfo condividono il piano di fare fuori il regime sciita. Come in Iraq nel 2003 non hanno idea di come sostituirlo. Mentre gli europei esitano e qualcuno già varca la «sua» linea rossa. Come ha fatto Salvini nel suo viaggio a Washington allineando l’Italia a Washington La «linea rossa» c’è ma non è quella «umanitaria» che tenta di contrabbandare il presidente americano. «Ho ordinato di non…

Rifiuti zero: la Crisi Globale della Plastica

DI GRAHAM PEEBLES counterpunch.org L'inquinamento della plastica arriva ovunque, galleggia sulle spiagge, intasa gli oceani, soffoca la vita marina, viene ingerito da uccelli marini che poi muoiono di fame, ed è arrivato perfino nei ghiacci dell' artico. È nell'aria che respiriamo, nell'acqua che beviamo (sia in bottiglia che dal rubinetto), e lo scorso anno  per la prima volta la plastica è stata trovata nelle feci dell'uomo. Friends of the Earth riferisce che "recenti studi hanno…

La mia Africa è di popoli liberi

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Domenica ho partecipato a Erbusco (Brescia) a un convegno organizzato da una piccola associazione culturale, Sirio B, intitolato “Alle radici dell’ospitalità”, spalmato su quattro giornate. Il tema che mi era stato affidato riguardava l’identità, “il diritto dei popoli a filarsi da sé la propria storia” come io declino il principio all’autodeterminazione sancito a Helsinki nel 1975 da quasi tutti gli Stati del mondo e regolarmente violato negli ultimi…

Le finte “destabilizzazioni” che passano da gilet gialli e M5s

DI MAURO BOTTARELLI ilsussidiario.net I gilet gialli sono serviti alla fine ad aiutare Macron. E anche in Italia le forze anti-sistema sembrano poi finire per sorreggerlo Quale piazza farà più rumore oggi? Quella di Milano, dove il ministro Salvini ha chiamato a raccolta i militanti per la chiusura pubblica della campagna elettorale in vista delle europee o quella di Parigi, simbolo di ogni città francese che scenderà in strada per il 27mo sabato di protesta contro il Governo? Non è una…

Donne, io vi amo

DI MICHEL ONFRAY michelonfray.com Alain  scrisse un saggio dal titolo "L'odore del refettorio", che è la chiave con cui riesco ad aprire tutte le mie serrature ... Ho passato quattro anni in convitto in un orfanotrofio di preti salesiani, qualcuno era pedofilo. Il fatto di non essere stato una loro vittima non significa che - durante tutti quegli anni - non abbia temuto di essere, diciamo così,  un temperamento libertario - che non abbia vissuto, nel bel mezzo della campagna, una vita in…

Gilets Jaunes: la vittoria dei vinti

DI GIACOMO MARCHETTI carmillaonline.com La fine del mondo si annuncia con segni contraddittori Il movimento iniziato il 17 novembre dell’anno scorso non dà nessun segnale di cedimento. 22 Atti consecutivi di protesta, 2 scioperi generali (il 5 febbraio e il 19 marzo), due “assemblee delle assemblee” che lo stanno strutturando, la prima a Commercy a fine gennaio, la seconda i primi d’aprile a Saint Nazaire… L’ultimo Atto aveva come appuntamento “nazionale” Tolosa, uno degli epicentri…

Sfrattato Quasimodo

DI  CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com Se fossimo degli ingenui, diremmo che un restauratore poco attento ha dimenticato di tappare la boccetta dell’essenza di trementina, mentre un suo amico un po’ sbadato fumava nell’attesa che terminasse l’orario di lavoro. Ecco, adesso suona: ehi! Aspetta! Butta la cicca e corre a cambiarsi. Se fossimo dei creduloni. Invece Macron attende anche lui la chiamata – ancora un po’ di fondo tinta, monsieur le Président? Un ricciolo fuori posto? –…

Eh no, non ci sto

DI MARCO GIANNINI Eh no, non ci sto. Adesso è troppo comodo attaccare Di Battista e pure scorretto dato che ha scelto di non partecipare. Mi riferisco all’opinionista di Linkiesta Giulio Cavalli che ha rispolverato nell’articolo presente in questo link https://www.linkiesta.it/it/article/2019/04/02/di-battista-facebook-cinque-stelle/41648/ il vecchio caro concetto di “antipolitica” ripetuto a menadito da anni per rimbambire le persone (soprattutto anziane). Antipolitica è il salario…

L’esercito francese è stato autorizzato a sparare ai “gilet gialli”

DI ALEX LANTIER wsws.org Il governatore del distretto militare di Parigi ha dichiarato ieri a France Info che i soldati della missione antiterrorismo dell'Operazione Sentinella sono stati autorizzati a sparare ai "gilet gialli". Alla domanda se fossero in grado di svolgere compiti di polizia, il Generale Bruno Le Ray ha risposto: "I nostri ordini sono talmente chiari che non ne siamo affatto preoccupati. Le regole di ingaggio verranno fissate in modo molto rigoroso". "Avranno plurimi mezzi…

L’antisionismo non è antisemitismo

DI MONI OVADIA ilfattoquotidiano.it I vecchi tabù di carattere sessuale e morale, nelle società occidentali, sono caduti e ne sono sorti di nuovi, il più inviolabile dei quali riguarda la questione israelo-palestinese. Il solo chiedere di parlarne, viene visto dai grandi media come una provocazione e quelli che conducono programmi di informazione politica, alla proposta di affrontarlo, reagiscono con un misto di timore e di costernazione di fronte a una richiesta tanto osé, similmente a…