Ultimi articoli

Esimio signor Macron

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com Che l’Unione Europea fosse il più grande fallimento del continente già lo sapevamo, senza che lei ci mettesse il becco per dimostrarlo: sarebbe l’ora di finirla, dopo 150 anni di guerre per un pezzetto d’Africa? No, pare di no: eppure, la Francia sta andando incontro al maggior smacco della sua storia repubblicana, dalla Prima alla Quinta Repubblica…invece lei fila dritto come un treno, senza accorgersi che – nel Pianeta – non le è rimasto, come alleato, …

Leggi tutto »

Armageddon ad Idlib

  GORDON DUFF journal-neo.org In Siria sta per avvenire uno scontro fra Stati Uniti e Russia. Le nostre fonti all’interno della Siria ci dicono che la Russia aveva iniziato a potenziare le capacità belliche dell’esercito siriano, in previsione della riconquista della provincia di Idlib, fin dal giugno 2018. Insieme ai nuovi carri T90 e ai lanciarazzi multipli sono presenti anche i sistemi di difesa antiaerea, con i relativi apparati per le contromisure elettroniche. La Russia sta armando l’Esercito Arabo Siriano …

Leggi tutto »

L’uomo in rivolta nell’era digitale

DI PIERO CIPRIANO carmillaonline.com Vivremo in una democrazia in cui “la libertà sarà stata un episodio”, così inizia Psicopolitica, il libro dell’apocalittico filosofo tedesco-sud coreano Byung-Chul Han. Una democrazia neoliberale sotto il segno del like. O del dislike. Una comunicazione contrappuntata, quando tutto va per il bene, dagli stucchevoli love, o dagli sganasciati haha, o dagli stupefatti wow, quando va per il male dai melanconici sigh o dai livorosi grr. Lo so, sembro ridicolo, eppure anche sotto i post che …

Leggi tutto »

La Russia si prepara al più grande gioco di guerra dopo la Guerra Fredda – un segnale alla NATO ?

DI CRISTOPHER WOODY UK.businessinsider.com Per metà settembre la Russia prepara per una massiccia esercitazione militare nel suo estremo oriente. Parteciperanno anche Cina e Mongolia. I giochi di guerra avvengono mentre aumenta la tensione tra Russia e Occidente, che si osservano prudentemente ben armati. L’esercito russo si sta preparando per quella che si dice sia una esercitazione militare “senza precedenti” , ma mentre migliaia di uomini e armamenti si radunano nella parte orientale della Russia, i capi, che sono a Mosca, …

Leggi tutto »
comedonchisciotte controinformazione alternativa n uovo sire

Il SIRE è l’uovo di Colombo

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Il SIRE è l’uovo di Colombo, perchè permette di realizzare le promesse elettorali come la Flat Tax, il Reddito di Cittadinanza, lo Sviluppo Economico e l’aumento dell’occupazione, senza violare norme e vincoli dei Trattati Europei, cioè senza aumentare il debito pubblico e quindi superare il 3%. Se voglio aumentare la domanda interna e fare investimenti produttivi, senza aumentare il debito, basta realizzare uno strumento fiscale, utilizzabile per i pagamenti, che valga per ridurre le tasse dopo …

Leggi tutto »

Scuole e università sono i cavalli di Troia liberali per l’indottrinamento del Nuovo Ordine Mondiale

  ROBERT BRIDGE strategic-culture.org Dai giocatori della NFL che si “mettono in ginocchio” [1] durante l’inno nazionale, fino ai bambini in età prescolare a cui viene fatto il lavaggio del cervello con l’ideologia del transgenderismo, tutti questi movimenti di sinistra hanno in mente un unico scopo: sovvertire e distruggere le radici stesse dello stato-nazione occidentale. Questo mese, la macchina della propaganda liberale ha dato una accelerata, pubblicizzando un’altra, controversa, storia indecente, tutto per portare avanti il programma del Nuovo Ordine …

Leggi tutto »

La difesa armata del Dollaro

DI PEPE ESCOBAR Information Clearing House Il rial iraniano: sarà un caso.   – La lira turca: sarà un caso. – Il peso argentino: sarà un caso. – Il real brasiliano: sarà un altro caso. Ci sono tanti fattori complessi, e tanti attori simili che stanno giocando in questa landa selvaggia di valute che stanno crollando. Il caso della Turchia è stato fortemente influenzato dalla bolla del credito facile creato dalle banche europee. Il problema dell’Argentina è dovuto principalmente all’austerità neoliberista del governo del presidente …

Leggi tutto »

Nazionalizzare Autostrade: perché i 5S hanno detto sì, e la Lega ha detto nì…

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Ci voleva il ritorno di Alessandro Di Battista per ridare slancio alle certezze nella guerra dei titoli e dei tweet che si gioca quotidianamente, e soprattutto per stabilire la differenza tra M5S e Lega:  “Per l’establishment l’obiettivo è far credere che Salvini sia Churchill e noi gli sfigatelli che non riusciamo a fare politica. Ma non è così e si vedrà anche sul tema autostrade, che per me è la cosa principale”. Di Battista torna in …

Leggi tutto »

Le sanzioni economiche contro l’Iran: il cerchio si chiude

DI VALENTIN KATASONOV fondsk.ru Nonostante tutta la retorica dei politici europei, il 4 agosto, l’Europa si unirà devotamente alle sanzioni statunitensi contro l’Iran Dopo che nel 2015, sei Paesi hanno firmato un accordo sul programma nucleare iraniano (Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Germania, Cina e Federazione russa), Teheran non ha percepito a lungo i benefici del ritorno alla “vita pacifica”. Aziende provenienti da Europa, Russia e Cina sono state attratte dall’Iran. La quantità di investimenti esteri previsti nell’economia iraniana era …

Leggi tutto »

Chi ha paura dell’uomo nero? Roberto Minervini racconta il declino americano

DI ROBERTO MINERVINI minimamoralia.it A mia madre piace giocare al lotto affidandosi completamente al caso. Io, invece, affronto le scommesse con una buona dose di pragmatismo. Pertanto, quando scommettiamo insieme, i numeri preferisco sceglierli io, basandomi su certezze fattuali. Nell’estate 2017 chiamai mia madre da New Orleans, dove stavo eseguendo le riprese del mio nuovo film, per fornirle una cinquina da giocare su tutte le ruote: 40, 10, 4, 1, 39. Il fatto che non vincemmo niente non mi sorprese. …

Leggi tutto »

Anti-dollar: Un risveglio improvviso e violento ….

DI GAL LUFT CNC.com E’ in corso una guerra economica degli USA contro un decimo dei paesi del mondo, cioè contro una popolazione complessiva di quasi 2 miliardi di persone e contro un  Prodotto Interno Lordo (PIL)  che tutto insieme supera i 15 trilioni di dollari. Tra questi paesi ci sono Russia, Iran, Venezuela, Cuba, Sudan, Zimbabwe, Myanmar, Repubblica Democratica del Congo, Corea del Nord e altri paesi sui quali Washington ha imposto sanzioni nel corso degli anni, oltre ad altri paesi …

Leggi tutto »

E’ già stata programmata la prossima aggressione americana alla Siria?

THE SAKER thesaker.is Bis repetita Sembra di essere ritornati al punto di partenza: gli Anglosionisti stanno, apparentemente, nuovamente preparandosi ad usare proprio gli stessi Caschi Bianchi (i “terroristi buoni”) per portare a termine in Siria un altro attacco chimico false-flag e addossarne poi, di nuovo,  la colpa alle forze governative. I Russi stanno nuovamente mettendo in guardia il mondo in anticipo e, proprio come l’altra volta, a (quasi) nessuno importa qualcosa. E circolano anche voci secondo cui gli Stati Uniti …

Leggi tutto »

L’Occidente tra Nazismo soft e Neobolscevismo

DI NICOLAS BONNAL lesakerfrancophone.fr L’Occidente è uscito dalla sua versione classica, e non tratta più i suoi cittadini con i guanti come faceva un tempo. Di tutto questo ci sono stati dati, inizialmente,  dei piccoli assaggi, con la caduta dell’Unione Sovietica che, come avevo scritto nella stampa russa, ci aveva protetto, noi senza-titoli, per diversi anni. Poco tempo dopo l’aveva riconosciuti anche Joseph Stiglitz, l’unico economista statunitense onesto. Dopo di allora, l’assalto social e neo-liberale: in questo campo di concentramento …

Leggi tutto »

Lettera aperta a Trump sulle conseguenze dell’11 settembre

DI THIERRY MEYSSAN voltairenet.org Signor Presidente, I crimini dell’11 settembre 2001 non sono mai stati giudicati nel suo paese. Vi scrivo da cittadino francese, il primo a denunciare le incongruenze della versione ufficiale e ad aprire il mondo al dibattito ed alla ricerca dei veri esecutori. In un tribunale penale, in quanto giuria, dobbiamo determinare se il sospetto portatoci sia colpevole o meno, e, alla fine, decidere quale punizione dovrebbe ricevere. Quando abbiamo assistito agli eventi dell’11 settembre, l’amministrazione Bush …

Leggi tutto »

Nel tuo portafoglio non c’è un nero, c’è il pareggio di bilancio. Salvini si è perso (in Svezia?)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Tre postulati di premessa: Postulato 1: il problema dei migranti andava e va affrontato, ma di certo non col metodo Salvini, che, come ho scritto in passato, equivale al vigile tonto che con la paletta pensa di fermare lo Tsunami in spiaggia, cioè una farsa. Postulato 2: La Sinistra fa venir da vomitare, usano i neri con un cinismo da impiccagione sul posto: non sanno proporre una soluzione SISTEMICA al motivo per cui migrano e predicano …

Leggi tutto »

Il manuale del perfetto colpo di stato Made in USA

  LEE CAMP truthdig.com Il Nicaragua ha appena respinto un tentativo di colpo di stato violento sponsorizzato dagli Stati Uniti, e non gliene frega niente a nessuno. Beh, non proprio: a qualcuno in fondo importa. Forse interesserà agli insegnanti di inglese, perché potrebbero trovare degno di nota il fatto che la frase “colpo di stato violento” sia spesso seguita dalla locuzione “sponsorizzato dagli Stati Uniti.” Ma, e di questo potete esserne sicuri, i media mainstream non vogliono che a voi …

Leggi tutto »

Facebook fa propaganda anti Trump?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Tyler Durden scrive su zerohedge che il presidente Trump si è scagliato contro Google, utilizzando le social sirene di Twitter e Facebook, accusandolo di inquinare gli indici di indicizzazione, per dare visibilità solo alle informazioni riportate dai media nazionali di sinistra, in questo modo “Google e gli altri social stanno sopprimendo le voci dei conservatori e nascondendo informazioni e notizie che potrebbero essere interessanti per tutti e che garantiscono la pluralità dell’informazione”. Per queste aziende “meglio …

Leggi tutto »

Ecco come andrà a finire

DI SANDOKAN sollevazione.blogspot.com Marcello Veneziani, uomo di destra a tutto tondo, si chiede, dopo l’agrigentino avviso di garanzia, quale sarà la sorte di Matteo Salvini. Il titolo del suo pezzo è assertivo e profetico: “Ecco come andrà a finire”. Veneziani prevede che Salvini, malgrado sulla questione dell’immigrazione goda di un consenso oceanico, sarà fatto fuori. Da chi? Dall’onnipotente solita élite oligarchica in sodalizio con la sinistra in tutte le sue sfumature. Veneziani conclude quindi il suo articolo scrivendo: «Per questo …

Leggi tutto »

Abu Dhabi: il volto accettabile degli Emirati

DI ROBERT FISK independent.co.uk Mentre Dubai è sinonimo di eccesso, volgarità e violazioni dei diritti umani, la capitale degli Emirati Arabi è un’altra cosa. Accanto all’Emirates Palace Hotel (1.022 lampadari di cristallo), alla Grande Moschea (capacità: 40.000) ed ai quattro milioni di lavoratori stranieri, ci sono gallerie, musei, luoghi di studio – e l’obiettivo dichiarato di essere un “modello” per i paesi vicini. Abu Dhabi ha trovato un modo per mescolare petrodollari e princìpi? Il Louvre di Abu Dhabi sembra …

Leggi tutto »

Ant-Man and the W.A.S.P.?

DI JOE H.LESTER comedonchisciotte.org Scegliendo di non andare a Venezia, per risparmiare e per pigrizia (che noia immettere i propri metadati in rete, prenotare biglietti, ricevere PNR, cercare case su Airbnb…), all’appassionato di cinema, ad agosto in Italia resta ben poco di cui nutrirsi. Certo, il programma della Laguna merita anche quest’anno, ma sinceramente nessuno dei titoli che lo compone mi esalta al punto da non poter aspettare l’uscita in sala per i comuni mortali e interrompere la fresca estate …

Leggi tutto »

L’anno che verrà è un deja vu

  DI ANTONIO DE MARTINI italiaeilmondo.com Ispirato dalla atmosfera campagnola in cui vivo, mi sono chiesto quali siano o saranno i frutti di questo strambo governo. I soli risultati certi sono la distruzione sicura di ogni ipotesi di un governo moderato di centro destra in grado di vincere le elezioni e la contemporanea nascita di un forte partito di destra estrema. In questo disegno c’è un elemento di bene e uno di male. Il bene è la distruzione di Berlusconi …

Leggi tutto »

L’Europa cerca una alternativa allo SWIFT per l’ “Indipendenza finanziaria” dagli USA

  FONTE: ZEROHEDGE.COM Si legge su  Bloomberg  che lunedì scorso, il giorno dopo l’uscita di un rapporto secondo cui la Germania sta lavorando a un sistema di pagamento globale indipendente dagli Stati Uniti e dallo SWIFT, c’è stata una dichiarazione di Germania e Francia su uno studio congiunto su soluzioni finanziarie alternative per evitare le sanzioni USA contro paesi come l’Iran, non escludendo la possibilità che le banche centrali  possano giocare un proprio ruolo. “Con la Germania, siamo determinati a trovare …

Leggi tutto »

L’incontro Orban-Salvini visto da Russia Today

RT rt.com Amici per sempre: Viktor Orban definisce Salvini “il suo eroe,” prima dell’incontro di martedi sull’immigrazione Il Primo Ministro ungherese Viktor Orban si è rivelato un grande estimatore del Ministro degli Interni italiano Matteo Salvini, che ha definito il suo “eroe,” subito prima del loro incontro a Milano, martedi. Orban non ha avuto peli sulla lingua parlando, all’uscita di un ristorante milanese, della sua ammirazione per Salvini, dicendo che l’uomo politico italiano è un “compagno del destino” e di …

Leggi tutto »

Il ponte sul fiume Guai

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com Curiose affinità, a volte, legano i titoli, non scelti per semplice assonanza linguistica, bensì per ben precise somiglianze storiche: la battaglia del Nagaland (per la quale era essenziale, alle truppe nipponiche, proprio il famoso ponte del film) fu combattuta già in territorio indiano, e le truppe giapponesi ebbero l’appoggio di parte degli indipendentisti indiani. Vinta dagli inglesi, viene ricordata come la “Stalingrado orientale”. Ma torniamo ai nostri ponti dei guai, i quali – se, da una …

Leggi tutto »

Un senatore travestito da stazione di servizio

  DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com John McCain è morto e in molti stanno festeggiando, anche se dovrebbero essere tristi. Non era un amico del genere umano, era un suo nemico, e anche uno di quelli veramente brutti. Ma con dei nemici così scandalosamente incompetenti, chi ha bisogno di amici? McCain ha fatto veramente tanto per distruggere l’America. Ha dedicato l’intera sua vita alla distruzione dell’America. Tanto per incominciare, è stato un contestatore molto risoluto della guerra genocida che l’America aveva scatenato …

Leggi tutto »

Mentre la valuta iraniana crolla, cosa può fermare il panico?

DI FARHAD REZAEI atlanticcouncil.org La valuta iraniana, il rial, ha registrato un minimo storico, precipitando a 90.000 rial per 1 dollaro USA sul mercato non ufficiale e continuando a scivolare tra l’incertezza economica causata dalla corruzione, dalla cattiva gestione e dal timore di restituire le sanzioni statunitensi. Il calo del valore della valuta sta avendo gravi ripercussioni di carattere politico. L’evoluzione ha incoraggiato i commercianti e i proprietari dei negozi iraniani a manifestare contro il governo e a scioperare nel …

Leggi tutto »

Ehi, la sapete una cosa? Vi hanno mentito a proposito dell’Iran!

DI ANDRE’ VLTCHEK reseauinternational.net Avete già preso in considerazione la possibilità che tutto quello che i media occidentali vi hanno detto su come va il mondo, non sia che menzogna e pura invenzione? Io sono sicuro che voi l’abbiate fatto, perlomeno in questi ultimi tempi, nei quali la follia della propaganda occidentale diventa talmente chiara ed evidente.  Ma quanto è vasto l’indottrinamento al quale siete stati sottoposti? Se voi vivete in Europa o in America del Nord, fino a che …

Leggi tutto »

Stiamo ritornando servi della gleba

  CHRIS HEDGES truthdig.com Conoscete la statistiche. La disuguaglianza salariale negli Stati Uniti non è mai stata così elevata da oltre un secolo. Il 10% della parte alta della classifica si accaparra il 50% delle retribuzioni nazionali e il primissimo 1% ne incamera il 20%. Un quarto dei lavoratori americani tira avanti con paghe da meno di 10 dollari l’ora, cosa che li pone al di sotto del livello di povertà, mentre la retribuzione media degli amministratori delegati delle più …

Leggi tutto »

Salvini inquisito?! W l’Inquisizione!!!

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Alla fine, dopo gli annunci alterni degli ultimi giorni, è arrivata la notizia: il ministro dell’Interno, il leghista Matteo Salvini, è formalmente inquisito dalla Procura di Agrigento per i fatti della Diciotti, la nave della Guardia costiera con a bordo 177 migranti bloccata nel porto di Catania per 5 giorni. Insieme a Salvini i reati di sequestro di persona, abuso d’ufficio e arresto illegale sono stati contestati anche a un capo di gabinetto, Matteo Piantedosi. Ed …

Leggi tutto »

L’apoteosi di George Soros

DI TOM LUONGO tomluongo.me “O muori da eroe, o vivi abbastanza a lungo da vederti diventare il cattivo”. – Il Cavaliere Oscuro George Soros ha effettuato questa trasformazione. Non che sia mai stato un eroe, sebbene pensi di esserlo. È l’incarnazione dell’idea portata da John Barth, che “l’uomo non può sbagliare”. Questa è una cosa che i bravi scrittori sanno bene: i cattivi non si considerano mai come tali. Nella propria mente, non possono sbagliare, quel che fanno è per …

Leggi tutto »