Ultimi articoli

IL REGNO DEL CIGNO NERO

  DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info Il regno del Cigno Nero Il cigno nero, la crisi ( ossia recessione-stagnazione più disoccupazione e disinvestimenti, migrazione, instabilità, incertezza di prospettive) permane, compie otto anni e non si intravede alcuna uscita da essa. Da un lato, permane perché è la conseguenza del nuovo tipo di economia, cioè dell’economia finanziaria che opera ormai apertamente attraverso la costruzione e lo svuotamento delle bolle, come strumento di aumento e di concentrazione del reddito e del potere, …

Leggi tutto »

F-18 DIPINTI COME SUKHOI: PREPARANO UN FALSE FLAG ?

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it E’ stato un giornalista canadese che lavora in Europa centrale, Christian Borys, a postare su  Facebook le foto e la notizia:  “Usa dipingono i loro F/A 18 per somigliare al tipo di colori dei jets russi in Siria.  Addestramento standard, ma però interessante”. The U.S is painting their F/A-18’s to match the paint schemes of Russian jets in #Syria. Standard training, but interesting nonetheless. The U.S is painting their F/A-18's to match the paint schemes of …

Leggi tutto »

Nuove confessioni di un sicario dell’economia: Questa volta saranno disponibili per la vostra democrazia

    DI SARAH VAN GELDER yesmagazine.org Dodici anni fa, John Perkins ha pubblicato il suo libro “Confessions of an Economic Hit Man” (n.d.T. Confessioni di un sicario dell’economia). Oggi dice che “le cose sono di gran lunga peggiorate.” Dodici anni fa, John Perkins ha pubblicato il suo libro, Confessioni di un sicario dell’economia, che ha scalato rapidamente la lista dei best-seller del New York Times. In esso Perkins descrive la sua carriera basata sul convincere i capi di Stato …

Leggi tutto »

Tutti assolti (o quasi) dalle inchieste mediatiche del 2011: i giudici fecero politica per cambiare il governo? Fu un golpe?

DI MITT DOLCINO scenarieconomici.it Oggi scopriamo che nelle indagini mediaticamente esposte del 2011 tutti o quasi sono stati incredibilmente assolti. Come in Tangentopoli, sembra la prova che la magistratura italiana (una certa magistratura dominante) ha fatto politica – un eventuale reato costituzionale -, ovvero i giudici sono stati uno strumento per cambiare il colore politico del governo, per destabilizzare il paese. Praticamente tutte le opposizioni, quelle interne e/o gli avversari politici del grande disegno di cambiamento del 2011 sono stati prima …

Leggi tutto »

La programmazione dei traumi

DI JAMES HOWARD KUNSTLER lesakerfrancophone.fr Mentre la nazione assiste all’orribile spettacolo offerto dal sedicente dibattito tra Trump e Clinton, protagonisti di una campagna elettorale meno limpida di un pozzo nero del terzo Mondo, noi siamo una volta di più testimoni delle lotte razziali montate ad arte dal New York Times, i cui pezzi sono intenzionalmente equivoci. Se si legge la storia che oggi è in prima pagina, verremmo a conoscenza di alcuni dettagli riguardanti la sparatoria della polizia a Charlotte, …

Leggi tutto »

La Russia deve scaricare le politiche neo-liberiste prima che sia troppo tardi

DI PAUL CRAIG ROBERTS russia-insider.com Willian Engdahl ha recentemente spiegato come Washington ha usato l’elite corrotta brasiliana, che risponde solo a Washington, per rimuovere il Presidente del Brasile (legalmente eletto), Dilma Rousseff, la cui sola colpa è quella di aver rappresentato gli interessi dei Brasiliani piuttosto che quelli di Washington. Incapaci di vedere oltre la propaganda di accuse indimostrate, i brasiliani hanno passivamente accettato la rimozione del loro Presidente, dimostrando ancora una volta al mondo quanto la democrazia sia impotente. …

Leggi tutto »

Monsanto-Bayer, un matrimonio che viene da lontano. Il fantasma di IGFarben, vicenda scandalosa

DI MARIA GRAZIA BRUZZONE Underblog Le autorità preposte alla regolamentazione devono ancora dare il via libera, ma già sull’annunciato acquisto per $65 miliardi della molto discussa americana Monsanto  da parte dell’apparentemente innocente e meno contestata tedesca Bayer si levano dubbi, critiche e preoccupati allarmi. Anche perché la fusione fra i due giganti della chimica e dell’agro-business, che controlleranno i mercati delle sementi e della chimica, non è la sola.  I dubbi del Financial Times. La concentrazione e la centralizzazione fra …

Leggi tutto »

Parlare di sesso come Donald Trump

DI DANIELE SCALEA facebook.com Sia chiaro che gli uomini, quando si ritrovano tra maschi, NON parlano mai del sesso come Trump fa nella registrazione off-the-record di undici anni fa. Il maschio medio, infatti, si comporta come se fosse uscito da una commedia romantica con Hugh Grant, e quando parla di una donna con gli amici ne parla come Dante scriveva di Beatrice. Comunque, tranquilli. Manca un mese alle elezioni e con tutta probabilità le vincerà Hillary Clinton. Quale migliore risposta …

Leggi tutto »

L’ultima guerra

DI PIOTR megachip.globalist.it È col cuore grave che sono costretto a prendere atto che dal giorno 6 ottobre 2016 una guerra tra la Russia e gli USA è possibile in ogni momento. Una guerra che può avere devastanti effetti anche per noi. Per quanto sia orrendo e penoso parlarne, bisogna farlo, perché i grandi media nascondono questa serissima eventualità. Non ne parlano perché vogliono continuare a farci pensare a una guerra mondiale come a un videogioco e perché vogliono continuare …

Leggi tutto »

GOOGLE STA PROMUOVENDO L’IDEA CHE LE MINORANZE ETNICHE NON POSSONO ESSERE RAZZISTE? I RISULTATI DI RICERCA RIPORTANO FRAMMENTI DI AFFERMAZIONI SECONDO LE QUALI “IL RAZZISMO INVERSO NON ESISTE”.

DI  SHIVALI BEST Se si digita su Google Search la domanda: “Si può essere razzisti verso i bianchi?” tra le risposte troviamo uno stralcio da un post di Huffington Post. Il testo contenuto in questo stralcio afferma che il razzismo inverso non esiste. Da Google dicono che lo stralcio è stato estratto da un algoritmo automatico di Shivali Best For Mailonline   Se da una parte Google si è dimostrato molto efficace nel rispondere a domande bizzarre e fantastiche, nel …

Leggi tutto »

Clamoroso: il Financial Times molla Matteo Renzi

FONTE: SENZASOSTE.IT All’inizio furono i buoni uffici di Davide Serra, fondo Algebris e tessera PD, il finanziere che è stato ripagato con un inside trading che ha permesso di guadagnare sul rialzo delle popolari dopo un decreto e sul crollo di Mps dopo una serie di misure interne. Renzi andava bene sul Financial Times: prometteva di fare la sponda liberista a Cameron, un approdo italiano per i capitali in cerca di affari e di essere un bastione contro l’austerità tedesca …

Leggi tutto »

Anna Politkovskaja, il giornalismo indipendente e di chi ci stiamo dimenticando

  DI PIETRANGELO BUTTAFUOCO ilfoglio.it Oggi il ricordo di Anna Politkovskaja. Una domanda: quando parlate ammirati di “giornalismo indipendente”, quando lo fate con la doverosa enfasi, propria delle testate più autorevoli – i grandi giornali che decidono rispetto a ciò che merita parola oppure no – mettete in conto anche l’avere imbavagliato da sempre gli irregolari, l’avere silenziato il dissenso, l’avere ridicolizzato o criminalizzato i signornò (rispetto ai signorsì con cui mettete al sicuro il culetto), l’avere stabilito infine a …

Leggi tutto »

I giovani se ne vanno: Germania, Gb e Spagna, i luoghi della speranza

DI RACHELE GONNELLI il manifesto.info Tempi duri per i giovani italiani che continuano ad espatriare in massa alla ricerca di opportunità che non trovano in Italia: dalla Svizzera all’Inghilterra, storiche mete di emigrazione italiana, ultimamente non vedono più il loro arrivo di buon occhio. Finora però i dati – quelli raccolti dalla fondazione Migrantes che ieri ha presentato il suo rapporto «Gli italiani nel mondo 2016» – continuano a segnalare un incremento tendenziale continuo, di anno in anno, delle partenze. …

Leggi tutto »

SOROS: Con “La Migrazione forzata” farà una Strage di Europei

  DI SAM GERRANS rt.com Il filantropo George Soros ha recentemente pubblicato una lettera sul Wall Street Journal dal titolo ‘Perché sto investendo 500 milioni di dollari sui migranti’. In questo articolo, vorrei fare un distinguo e, da quella lettera, cercherei di separare ciò che pensa veramente Soros da ciò che dice. La lettera di Soros  comincia così: “Il mondo è stato sconvolto da un’ondata di migrazioni forzate. Decine di milioni di persone sono in movimento, stanno scappando dai loro …

Leggi tutto »

L’omertà uccide più dell’epilessia

    DI MONICA MONDO ilsussidiario.net Era solo un ragazzo. Un ragazzo fermato perché in possesso di stupefacenti, ma in condizioni tali che avrebbero dovuto spingere al ricovero immediato in ospedale. Epilettico, in evidente stato di denutrizione, faticava a camminare, era pieno di lividi. Altro che carcere. Processo per direttissima, ma viene decisa una nuova udienza. Intanto il carcere. L’hanno fatto visitare, questo sì, e i referti sottoscrivono altri lividi alle gambe, alle braccia, una frattura alla mascella, due alla …

Leggi tutto »

Ne sono convinto, ma non ci credo

  DI  CARLO FRECCERO rollingstone.it C’è una storia/parabola (oggi diremmo storytelling) che mi raccontava sempre mio padre da piccolo. C’è un capocantiere che sa con certezza che uno dei suoi operai ruba attrezzature aziendali. Ma, nonostante i suoi sforzi, non riesce a capire come fa. Tutte le sere il personale in uscita viene controllato. Tutte le sere la carriola dell’operaio viene perquisita e risulta contenere solo effetti personali. Finché, all’improvviso, un’intuizione lo illumina: il ladro ruba carriole. C’è una versione …

Leggi tutto »

Nella Russia degli anni Novanta i Clinton imposero carestia e genocidio

  DI CALEB MAUPIN lesakerfrancophone.fr I media americani traboccano di dichiarazioni infondate che accusano la Russia di macchinare per favorire la sconfitta di Hillary Clinton nelle elezioni di novembre. Malgrado l’assenza di prove concrete, la Clinton continua a insistere affermando che la Russia sarebbe responsabile della fuga di mail del Partito Democratico e i grandi media danno ampio spazio a queste accuse. Per quale ragione i russi agirebbero in queso modo? Per la Clinton si tratta di una questione ideologica, …

Leggi tutto »

L`accordo della fondazione Clinton da il via alla campagna Anti-Trump in Italia.

  DI MARCO PERIN off-guardian.org La signora Clinton cerca il sostegno straniero in un disperato tentativo di riguadagnare la sua posizione di vantaggio. Con i sondaggi che vedono i suoi voti restringersi, Hillary Clinton sta probabilmente utilizzando la sua posizione nel dipartimento di stato per arrivare alla Casa Bianca. In particolare, per quanto riguarda l’Italia, Hillary fa uso di una proposta allettante che ha ricevuto nel luglio di quest’anno da un inviato italiano alla Convenzione Nazionale Democratica.  Il punto è …

Leggi tutto »

40 Milioni di Russi alle “Prove di un Disastro Nucleare” … qualche giorno dopo che gli USA hanno parlato di Guerra con Mosca

DI TYLER DURDEN Zerohedge.com Ecco come si sgretolano le relazioni tra Russia e USA per effetto della escalation di una guerra per procura in Siria, che oggi ha raggiunto il suo apice con lo stop dato da Putin al negoziato con gli USA per lo smaltimento del Plutonio,  poco prima che il Dipartimento di Stato USA annunciasse che avrebbe bloccato i negoziati , con la Russia, sulla Siria: Domani, per la prima volta, 40 milioni di cittadini russi, oltre a 200.000 specialisti delle …

Leggi tutto »

Ridateci la guerra fredda

  DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Gli esperti mediatici hanno proclamato una nuova guerra fredda! Magari lo fosse! La guerra fredda è stata un periodo storico nel quale i governanti si impegnarono a ridurre le tensioni tra potenze nucleari. La situazione odierna è ben più pericolosa: l’imprudente ed irresponsabile aggressione verso le restanti due potenze nucleari di spicco, Russia e Cina. Nel corso della mia vita ricordo i presidenti Americani impegnati nel costante tentativo di ridurre le tensioni con la …

Leggi tutto »

La Deutsche Bank affonda ? E’ questa la vera ragione per cui si è chiesto ai tedeschi di prepararsi ad una crisi nazionale ?

DI DAISY LUTHER daisyluther.com C’è una possibilità molto verosimile che la Deutsche Bank possa fallire. Se la banca più importante di Germania fallisce l’effetto sull’Europa sarà pesante e non penso che gli Stati Uniti potranno tenersene fuori. L’ondata di shock si trasformerà in uno tsunami attraversando l’Atlantico. Già adesso le difficoltà della banca hanno messo in agitazione il mercato borsistico americano Angela Merkel ha dichiarato che la Deutsche Bank non otterrà un piano di salvataggio dalla Banca Centrale Europea – …

Leggi tutto »

Grillo ha bisogno di Pizza, altro che storie

  DI PINO CABRAS megachip.globalist.it Caso Pizzarotti: un errore della nomenklatura pentastellata che il M5S rischia di pagare a caro prezzo, tagliando fuori voci democratiche e creative. Mi posso permettere di parlare con molta libertà del Movimento Cinque Stelle, nell’ora in cui questo perde Federico Pizzarotti, proprio lui, il suo primo sindaco di una città capoluogo, con tanto di saluto finale sprezzante di Beppe Grillo. Mi posso permettere tanta libertà perché ho combattuto contro i giudizi ingiusti che per anni …

Leggi tutto »

La vita moderna uccide i nostri figli: la percentuale di cancro nei giovani del Regno Unito è salita del 40% negli ultimi 16 anni

  DI SARAH KNAPTON telegraph.co.uk Regno Unito: gli scienziati avvertono: la vita moderna sta uccidendo i nostri figli. Negli ultimi 16 anni il numero di giovani colpiti dal cancro  è salito del 40% a causa dell’inquinamento atmosferico, dei pesticidi, di povere diete alimentari e delle radiazioni. Secondo un nuovo studio delle statistiche governative effettuato da ricercatori dell’organizzazione no-profit Children with Cancer in UK oggi si registrano 1300 casi di cancro in più rispetto al 1998, il primo anno in cui …

Leggi tutto »

Tutti i Burattini di Goldman Sachs

  FONTE: GLOBINFO FEEXCHANGE Come i burattinai di Goldman Sachs muovono i fili dei burattini di Goldman Sachs, in Grecia per esempio ….Gli agenti della mafia della finanza globale sono ovunque! Il creatore dei documentari Debtocracy e Catastroika, Aris Chatzistefanou, presenta una intervista che alla fine non è stata inclusa nel suo nuovo documentario “This is not a coup”, che racconta del regime autoritario esercitato oggi in Grecia dalla Dittatura Finanziaria Europea. In questo breve pezzo, l’ex corrispondente del Financial Times in …

Leggi tutto »

Facebook, Internet.org e la fine della neutralità della Rete

DI TONY CARTALUCCI journal-neo.org La compagnia aerospaziale americana SpaceX è una delle poche aziende occidentali che operano per un fine più grande in una nazione altrimenti ossessionata dal potere e profitto. Quando il suo vettore è stato recentemente perso al momento del lancio a causa probabilmente di una anomalia, si è portato via con sé un satellite che sarebbe stato usato da Facebook. Il Guardian, in un articolo intitolato “L’esplosione del razzo di SpaceX: Mark Zuckerberg si lamenta della perdita …

Leggi tutto »

Avvoltoi e colombe allo sbando

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Me lo immaginavo: ci voleva poco a capirlo. Quando mai una persona intelligente e riflessiva ce la fa a sconfiggere, in un pubblico dibattito, un paesano un poco coglioncello ma deciso a vincere, perché quel “vincere” non significa mostrare qual è il bene del Paese, bensì lo spessore (futuro) del proprio portafogli? Mi dispiace prof. Zagrebelskj, ma oggi lei ha capito che la Tv non è un convegno accademico. Unico guaio, lo ha capito di fronte …

Leggi tutto »

Putin alza la posta: Il sabotaggio del cessate-il-fuoco innesca un’importante offensiva in Aleppo

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org “La Siria è la sommatoria di tutti gli errori di un impero disfunzionale che collassa su se stesso. Storia dimenticata. Scienza ignorata. Fatti negati. La propaganda non può nascondere che l’Occidente sta sostenendo e uccidendo islamisti allo stesso tempo in una guerra mondiale che rischia di degenerare in un olocausto nucleare.“ Vietnam Vet, commenti, Sic Semper Tyrannis L’attacco a Deir Ezzor è stato un atto palese di tradimento. Per la prima volta in cinque anni di …

Leggi tutto »

Massimo Fini: “Andremo a sbattere. O almeno io lo spero…”

DI SILVIA TRUZZI Ilfattoquotidiano.it L’esercizio del dubbio è la ginnastica che ha praticato con più assiduità e costanza (lui che di regolare non ha molto). Sulla scrivania c’è un poderoso tomo, “La modernità di un antimoderno”. Tutto il pensiero di un ribelle, una sorta di Summa teologica (si parva licet) che raccoglie i saggi di Massimo Fini. Dove non dell’esistenza di Dio si trovano le prove, quanto di una catastrofe cui andiamo incontro con “l’ottuso ottimismo di Candide”. Tecnologia, progresso, …

Leggi tutto »

Clinton Cash: una “False Philanthropy” di proporzioni epiche …

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Dalle luci della ribalta di tutti i network globalizzati 100 milioni di americani hanno seguito in diretta il dibattito televisivo fra Hillary Clinton e Donald Trump, insieme ad un numero non meglio identificato nel resto del mondo occidentale. Scenografia impeccabile, scambio ordinato d’interventi, lui parrucchino biondo platino e cravatta blu cielo e lei smaltata in tailleur rosso ciliegina (di polmonite nemmeno l’ombra) … tutta la pantomima ha segnato il primo round dello scontro politico tra democratici …

Leggi tutto »