Browsing Category

Crisi Economica

L’obiettivo di Mario Draghi: liberare la “distruzione creativa” del mercato

Di Thomas Fazi, la Fionda.org Molto si chiedono quale sarà la filosofia di politica economica a cui si ispirerà il nascente governo Draghi. Diversi commentatori – basandosi su un’interpretazione assolutamente fallace dell’operato di Draghi alla BCE (l’idea che le politiche monetarie espansive rappresentino una politica “keynesiana”); su un suo ormai celebre articolo di qualche mese fa sul Financial Times, in cui Draghi ha sdoganato il debito pubblico (quello “buono”); e in alcuni casi,…

Il grido delle partite IVA: “Io non pago!”

Campagna per la salvezza economica dell’italia Intervista video di Francesco Cappelo a Antonella Lattuada Presidente di Italia che lavora Continua la guerra al massacro delle micro e piccole imprese. Pressione fiscale insostenibile. Burocrazia incontentabile e paralizzante. Banche nemiche. La distruzione creatrice di Draghi. Le proposte della Campagna per la salvezza economica dell’Italia Abbiamo le soluzioni per disporre del denaro necessario per tutti coloro che ne hanno…

Draghi, nani e fate: compromessi per l’Italia

Di Ilaria Muccetti, CSEPI – Centro Studi per il Pieno Impiego per CDC Nulla di nuovo nel Bel Paese. Vince la logica del mancato voto di fiducia: nessun stupore se tornano vecchi nomi, anche se ministri senza portafogli. Ancora una volta si assiste al “circo di nani e ballerine” al quale si è dovuto abbassare il neo Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi. Strategia o semplice volontà di far nascere immediatamente un governo che possa rimettere ordine i conti dello Stato? Ancora…

Il Governo Draghi non viene in pace: la condizione per il Recovery Fund è l’austerità

Di ConiareRivolta.org Mentre si lavora per assicurare al Presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, la più ampia maggioranza parlamentare per dare vita – dieci anni dopo l’esperienza del Governo Monti – all’ennesimo governo tecnico, sul piano comunicativo si ripete come un mantra il seguente messaggio: “Monti è stato chiamato per tagliare la spesa, Draghi invece è stato chiamato per spendere le risorse concesse all’Italia dall’Unione Europea”. Questo mantra veicola una…

La volpe, atto finale

Di Alberto Conti, ComeDonChisciotte.org Collodi era veramente un genio, aveva previsto ciò che sta accadendo, sotto i nostri occhi. I due supermario, il gatto e la volpe, agiscono però separatamente. Prima lo stupido, poi il furbo, ma la strategia e l’obiettivo sono gli stessi: raggirare l’ingenuo Pinocchio per rubargli le monete d’oro, o ammazzarlo se necessario. Il “neoliberismo” in salsa tedesca è la loro fede, fino alla fine, e fanno di tutto per salvarne il marchio di fabbrica, detto…

Un feudo chiamato Unione Europea

di Aldo Scorrano, Centro Studi Economici per il Pieno Impiego - (CSEPI) Si continua a non vedere l'ovvietà. Le recenti proposte provenienti dalle istituzioni europee, tra queste il Recovery Fund (i cui principali assets sono il “Next Generation EU” da € 750 mld di prestito sui mercati finanziari e il Quadro Finanziario Pluriennale da € 1.074,3 mld previsti dal bilancio europeo 2021/2027; figure 1 e 2), reiterano semplicemente una forma di governance tipica di questa Unione…

#IOAPRO: l’ultima resistenza dei ristoratori italiani

Marco Di Mauro per Comedonchisciotte Più di 60mila ristoratori italiani dal 15 gennaio in avanti resteranno aperti anche la sera, in aperta violazione dei DPCM. E sarebbero stati molti di più, se 390mila imprese non avessero chiuso i battenti nell’anno appena trascorso. Il movimento è cresciuto esponenzialmente sui social negli ultimi giorni, e già il coro mediatico cerca di apporci la propria etichetta: populisti che applaudono e sinistri che condannano. Per avere un punto di vista onesto e…

Economia post-Covid: dalla produzione alla predazione

In questo mese di dicembre, la Grecia, come spesso è accaduto suo malgrado, fornisce un antipasto del nostro comune futuro. Molti dei protagonisti della scena pubblica parlano ormai apertamente dei loro obiettivi, tra cui passare ad una nuova versione dell’essere umano, mentre altri ammettono pubblicamente che certe misure servivano solo per l’impatto psicologico che potevano avere. Le chiese, in questo tempo di festività, sono sotto sorveglianza e le messe sono proibite, con gli agenti che si…

Il Covid19 ha smascherato la Politica Italiana! Esiste solo il Partito Unico!

C’era una volta l’opposizione politica o cosiddetta alternativa. Vero è che in un’emergenza sanitaria tutti i partiti dovrebbero mettere da parte le asce di guerra e le schermaglie per cooperare insieme alla risoluzione di questa nuova influenza. Ma, in questo caso, quello del Covid-19 non dovrebbe andare così. Nell’attuale opposizione di governo, sarebbe stato sufficiente un partito tra quelli più votati come Lega o FDI, per affermare il principio del “dubbio” della verifica empirica…

Just in case Vs Just in time

Tonguessy C’era una volta uno Stato che si prendeva cura dei cittadini. La nostra favola inizia così: nel patto per la Modernità ognuno aveva un ruolo con diritti e doveri. I cittadini si facevano in quattro, spostandosi dove il capitale aveva organizzato la loro vita industriale. Grazie all’impianto costituzionale i compiti erano assegnati scrupolosamente. L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro secondo l’art.1, quindi ogni cittadino è chiamato a questo dovere. In cambio…

Le ragioni del crollo della produttività italiana: nanismo aziendale o nanismo politico?

di Riccardo D'Orsi kriticaeconomica.com La stagnazione dell’economia italiana ha radici profonde che precedono lo scoppio della Crisi finanziaria globale del 2007/08. Mentre il reddito pro-capite medio dell’Italia ha viaggiato a lungo sugli stessi livelli di Francia e Germania, a partire dalla seconda metà degli anni ’90, le sue performance economiche sono peggiorate drasticamente. In contrapposizione ad alcuni studi che tendevano ad ascrivere i problemi dell’economia italiana a un…

Pioggia di miliardi italiani sull’Europa

di Davide Gionco, attivismo.info Da molti anni siamo abituati alle sensazionali notizie sulla “pioggia di miliardi dall’Europa” che dovrebbero dissetare le aride terre d’Italia. Ma se guardiamo ai dati reali la storia è un po’ diversa. Abbiamo costruito dei grafici partendo dai dati ufficiali di bilancio relativi ai fondi versati dall’Italia all’Unione Europea ed ai fondi erogati dall’Unione Europea all’Italia. Prendendo in considerazione i dati dal 1994 (poco dopo l’entrate in vigore del…

La fotografia del Censis sugli italiani ai tempi del coronavirus: “Meglio sudditi che morti”

da lastampa.it Nel 54° Rapporto sulla realtà sociale del Paese un’analisi cruda sul Paese nella stagione del Covid. Con alcune sorprese: rispuntano i tifosi della pena di morte Da 54 anni Giuseppe De Rita, fondatore del Censis e lettore spesso profetico del Belpaese, fotografa nel suo Rapporto la situazione sociale italiano, ogni volta coniando definizioni icastiche, per “fermare” tutto quel che di nuovo si muove. Nell’anno del Covid lo slogan è questo: «Meglio sudditi che morti». Uno…

Frasi Shock, Dr.Li Yi: Il Test covid-19 un bene per Cina vs Usa ed Europa! Cosa sono 4000 morti?!

dal canale Telegram di Rossella Fidanza Intervento del 16 Ottobre, ma molto attuale! Sono agghiaccianti le parole del sociologo Dott.Li Yi in merito al test covid-19 come lo definisce lui, voluto da Dio, un bene per Cina e Corea del Nord contro USA ed Europa. Ammette che il proprio paese è in anticipo sulla tabella di marcia grazie a questa opportunità pandemica per divenire entro il 2027 la prima potenza mondiale, economica e militare! Guardate il video shock! Cosa sono 4000 morti…

New York è morta per sempre… ecco perchè

James Altucher jamesaltucher.com Amo New York. Quando mi ero trasferito per la prima volta a New York, era stato un sogno che diventava realtà. In ogni angolo era come essere di fronte ad una produzione teatrale, solo per me. Tante personalità, tante storie. Ogni sottocultura che amavo era a New York. Potevo giocare a scacchi giorno e notte. Potevo andare nei cabaret. Potevo avviare qualsiasi tipo di attività. Potevo incontrare gente. Avevo famiglia, amici, opportunità. Non importa quello…

È arrivato il tempo del «Lavoro Garantito»

di Cory Doctorow, Sovranità Popolare A causa degli eventi verificatisi nell’ultimo decennio, il pensiero economico mainstream ha iniziato a vacillare ed è sorto un nuovo interesse verso la buona vecchia idea dell’intervento pubblico nell’economia, con gli Stati che spendono durante i momenti difficili senza avere troppo riguardo per l’equilibrio finanziario dei conti pubblici. La crisi del 2008 e il CARES act approvato quest’anno sono significativi controesempi all’idea che la spesa pubblica…

Vox Italia: dimezzare subito la TARI a Milano e azzerarla in caso di lockdown

da Affariitaliani.it Tra le proposte di Vox Italia per Milano c'è la riduzione della TARI "Il mondo - si legge in una nota inviata ad Affari da Vox Italia - è in subbuglio. E questo è un fatto. Tutte le grandi crisi portano grandi affari per pochi capitalisti che accumulano denaro (ma anche e soprattutto dati personali) da tutto il pianeta senza limiti, senza freni. Anche questo è un fatto. Un altro fatto però è che le moltitudini stanno scendendo in piazza, in maniera più o meno pacifica,…

Quel Patto di Stabilità che non doveva mai essere approvato

Di Maria Luisa Visione, SienaNews Il Ministro dell’Economia parla di una ripresa in Italia superiore alle attese. E tu, da studiosa, senza l’ambizione di chiamarti economista, ti chiedi se queste dichiarazioni sono rilasciate solo a scopo politico, o se, magari hai perso quell’ottimismo che ti aveva accompagnato da tutta la vita. Ma, dato che poi prosegue con il riferimento al Patto di Stabilità, sottolineando che sarebbe un errore ripristinarlo fino a quando il PIL non tornerà ai…

L’infinita lotta di classe di Confindustria

Da ConiareRivolta La lettera che il neopresidente di Confindustria, Carlo Bonomi, ha inviato ai presidenti delle associazioni confederate ha fatto capolino sulle pagine dei giornali, attirando l’attenzione anche dei sindacati, per il provocatorio riferimento ai “nuovi contratti rivoluzionari” che gli industriali vorrebbero firmare. L’espressione ha fatto giustamente scalpore, ma una lettura complessiva della lettera fa emergere, in maniera ancora più limpida, la visione di…

C’è una pandemia. Si chiama “disoccupazione” e si può eradicare una volta per tutte

di Pavlina Tcherneva, Sovranità Popolare Negli Stati Uniti, il Covid-19 ha agito come detonatore per la disoccupazione di massa. Ciò non ha fatto altro che esporre ulteriormente le evidenti disparità economiche presenti nella vita di tutti i giorni in USA: assistenza sanitaria, lavoro, banche, sistema carcerario, istruzione, alloggi. All’interno di questa miscela tossica si cela un altro motore d’ingiustizia sociale: la disoccupazione. Si tratta di una caratterista del nostro sistema…

Perché al privato serve lo Stato (e la grande impresa pubblica)

di Thomas Fazi, Sovranità Popolare Che moltissimi imprenditori piccoli e medi vedano oggi lo Stato come un nemico è un dato di fatto. È un sentimento comprensibile, dato che le loro interazioni quotidiane con lo Stato sono fatte perlopiù di tasse e burocrazia. Ma gli imprenditori commettono un errore madornale nell’identificare il nemico nello Stato tout court piuttosto nelle specifiche politiche portate avanti da questo Stato. Per il semplice fatto che, se è vero che oggi lo Stato è causa di…

Il lavoro ai tempi della pandemia: un esercito di disoccupati

Di ConiareRivolta.org Quali saranno gli effetti della pandemia sull’occupazione? I dati comunicati al termine dell’ultimo consiglio direttivo della Banca Centrale Europea (BCE) ci aiutano a comprendere la portata della recessione che stiamo vivendo e fanno presagire il peggio per gli anni a venire. Per il 2021, infatti, la BCE stima ‘un picco del tasso di disoccupazione al 9,5%’ per l’Eurozona (i Paesi dell’Unione che adottano l’euro), dal 7,6% del 2019. Per quanto evidenti, questi numeri non…

La Ue getta la maschera: soldi in cambio di riforme

"LA NOTTE DELL'UNIONE" SARA' ANCORA DI AUSTERITA' Da ConiareRivolta.org Come succede ogni anno, l’estate arriva e sopisce, rasserena e sparge oblio. Poco più di un mese fa, a seguito dell’accordo raggiunto nell’ambito del Consiglio Europeo del 21 luglio, i principali mezzi d’informazione e la propaganda governativa ci raccontavano che la lunga attesa era finita e che era giunto il momento della riscossa: l’Europa si era rimboccata le maniche e metteva in campo, attraverso l’istituzione del…

Cambiare paradigma economico per raggiungere una prosperità sostenibile

Di Vitaliano Serra, Sovranità Popolare È ormai riconosciuto da tutti che la differenza, tra la crisi del 2008 (e ancora di più quella attuale) rispetto alle crisi cicliche del capitalismo mondiale sempre avvenute nel passato, consiste nelle sconfinate grandezze e ramificazioni raggiunte dagli strumenti speculativi della finanza. Nel periodo immediatamente successivo alla crisi del 2008 si chiedeva da più parti la necessità di agire onde porre un freno agli eccessi finanziari che drenavano…

Contro tutti i lavoratori: vecchi, giovani, donne e uomini

Da ConiareRivolta.org Da mesi ormai le sirene dei difensori più strenui del libero mercato suonano, scandalizzate, ogni qual volta si parla della norma sul blocco dei licenziamenti, introdotta dal Governo per i mesi della quarantena forzata, prorogata poi per tutto il 2020 a seguito della gravissima crisi economica innescata dalla pandemia e dalle relative misure di contenimento dei contagi. Su quella norma si è detto un po’ di tutto: che alla lunga non potrebbe che favorire la…

Soldi in cambio di riforme? Il “Laboratorio Grecia”, un film fra le Carte di Cinema

Cosa significa ottenere soldi in cambio di riforme economiche? Cosa comporterebbe il Mes per l'Italia? Ce lo dimostra il documentario "LABORATORIO GRECIA". Un film autofinanziato e autoprodotto dal Collettivo Vox Populi e dalla redazione di ComeDonChisciotte.org. Oggi, ne parla la rivista "Carte di Cinema", edita dalla FEDIC, Federazione Italiana dei Cineclub, attraverso questo contributo editoriale a cura della critica cinematografica e psicologa dell'Arte, Paola Dei. Buona lettura. --…

Usa, una pomposa convenzione per nascondere la tirannia emergente del partito unico

Mike Whitney – The UNZ Review – 22 agosto 2020 Eccovi alcuni punti di vista sulla Convenzione Democratica: I Democratici si muovono sulla stessa piattaforma su cui si sono mossi nel 2016. I Democratici mettono lo stile al di sopra della sostanza, l'ottica appariscente al di sopra delle idee o dei problemi. I Democratici pensano che i vuoti omaggi alla "diversità" e “all'inclusione" vinceranno le elezioni. I Democratici hanno abbandonato i bianchi, gli elettori della classe…

È tutto collegato

di Andrea Cecchi andreacecchi.substack.com In uno sforzo puramente teorico, nel cercare di dare un senso a quello che è accaduto e quello che sta accadendo, possiamo cercare di unire alcuni punti per arrivare ad avere un immagine e di concludere un ragionamento credibile. Ricostruiamo sommariamente le tappe: 2008 - Crisi dei mutui subprime: un eccesso di debito causa il collasso del sistema finanziario. Il problema non viene risolto, anzi, si decide di affrontarlo con nuovo debito…

Decreto agosto per le imprese. I prossimi mesi saranno molto caldi

di Redazione di Contropiano contropiano.org Sgravi alle imprese, sblocco dei licenziamenti e misure tampone: con questo Decreto Agosto i prossimi mesi saranno molto caldi. Nonostante il trionfalismo con il quale Conte aveva valutato l’esito degli incontri con la Commissione europea sul Recovery Fund, alla prima prova concreta il governo mostra di non avere alcuna idea seria su come affrontare la crisi. Nei suoi oltre 100 articoli il nuovo Decreto Agosto non ha alcun vero provvedimento…