Home / 2012 / febbraio

Archivi mensili: febbraio 2012

A ME GLI SBIRRI HANNO ROTTO LE PALLE

DI SANDRO MOISO carmillaonline.com Da qualche tempo le bancarelle dei libri usati stanno facendo un sacco di affari con me. Vado lì e scarico un sacco di libri. Sono tutti polizieschi o, meglio, poliziotteschi. Ma come, dirà qualcuno, non eri tu il fissato con i gialli, le crime novel, i noir? Certo…e allora? A me gli sbirri hanno rotto le palle. In tutte le forme e in tutti i sensi. Chiaro? Punto e stop. E allora basta con gli sceriffi …

Leggi tutto »

MESSAGGIO AGLI “EROICI” TRUCIDATORI DI BAMBINI

DI MAURO SANTAYANA Jornal do Brasil Scelto e tradotto da Azul Circola in internet un video di alcuni secondi, che mostra due bambini di Sirte, mentre ricevono trattamento in un qualche posto che ricorda un ambulatorio improvvisato. Sono un bambino, di cinque o sei anni, e una bambina, di età simile. Il bambino grida di dolore, pur avendo le due mandibole, il mento e la gola lacerate, probabilmente per le schegge di una bomba. La bambina sta in silenzio, con …

Leggi tutto »

IL COMPLOTTO ISLAMICO: LA STORIA TACIUTA DELLA RIVOLTA LIBICA

DI JOHN ROSENTHAL National Review Oggi è l’anniversario ufficiale della “Rivoluzione del 17 Febbraio”, la rivolta libica contro il governo di Moammar Gheddafi che – con un enorme supporto da parte della NATO – ha portato infine alla caduta del regime e alla sua morte. Anche se la rivolta era stata inizialmente presentata dai media occidentali come un “movimento di protesta”, è chiaro sia dalle prove video che dalle testimonianze di prima mano che le “proteste” erano estremamente violente fin …

Leggi tutto »

TEACH ME TO DANCE

DI MATTEO NUCCI minimaetmoralia.it “Che guerra è mai questa?” ha chiesto a un tratto Panagiotis, pensionato di settantacinque anni, seduto a uno dei caffè di Emanuel Benaki, la stretta via che sale verso Exarhia, il quartiere anarchico di Atene. Era luglio. Davanti a noi, un uomo di mezza età camminava lentamente. Faceva un movimento innaturale con un lungo bastone. Vestito di tutto punto, come un intellettuale d’altri tempi, andava avanti un passo alla volta, con il bastone inforcava le cicche …

Leggi tutto »

DEMOCRAZIA O BLUFF PILOTATO DA BANDE INTERNAZIONALI ?

DI ANTONIO SERENA rinascita.eu Cinque italiani su cento tra i 14 e i 65 anni non sanno distinguere una lettera da un’altra, una cifra dall’altra: sono analfabeti totali. Trentotto su cento lo sanno fare, ma riescono solo a leggere con difficoltà una scritta semplice e a decifrare qualche cifra. Trentatré superano questa condizione, ma qui si fermano: un testo scritto che riguardi fatti collettivi, di rilievo anche nella vita quotidiana, è oltre la portata delle loro capacità di lettura e …

Leggi tutto »

LA MMT HA RISOLLEVATO L'ARGENTINA

DI GZ cobraf.com Non bisogna credere a tutto quello che si legge, bisogna anche riflettere a volte. Altrimenti si fa come i giornalisti italiani che hanno tutti in coro per due giorni scritto che gli stipendi italiani erano inferiori a quelli greci perchè hanno letto male una tabella. Bastava esser stati in vacanza in Grecia negli ultimi anni per sapere che era assurdo, ma come in borsa vige il principio del parco buoi e del “toro” in economia vige il …

Leggi tutto »

L'AMERICANIZZAZIONE DELLA MALATTIA MENTALE

DI ETHAN WATTERS New York Times Gli americani, specialmente se sono di un certo tipo, con tendenze di sinistra, laureati, si preoccupano delle cantonate che la nostra nazione prende nei confronti delle altre culture. In alcune cerchie è facile farsi amici con accese invettive sui McDonald vicino piazza Tienanmen o le fabbriche Nike in Malesia o le ultime conseguenze dei nostri interventi politici o militari all’estero. Per completare la nostra autocritica, comunque, dobbiamo ancora affrontare uno dei più notevoli effetti …

Leggi tutto »

ATTI DI AMORE

DI CHRIS HEDGES TruthDig L’amore, l’impegno umano più profondo, la forza che sfida l’esame empirico e che comunque è l’elemento qualificante e più glorioso nella vita umana, l’amore tra due persone, tra figli e genitori, tra amici, tra partner, ci ricorda ciò per cui siamo stati creati nel nostro breve soggiorno su questo pianeta. Coloro che non possono amare – e ho visto questi deformi esseri umani nelle guerre e nei conflitti che ho percorso – sono spiritualmente ed emotivamente …

Leggi tutto »

NASCONDERE IL TIRANNOSAURO

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info C’era un Tirannosauro in una stanza a Rimini lo scorso weekend. Era ‘awesome’, direbbero gli americani, cioè imponente e terrifico, faceva una paura incontenibile. Al punto che hanno dovuto nasconderlo, e con un dispiego di mezzi che, non esagero, ha dell’incredibile. E’ vero, il regime nei media c’è, anche lì. Aveva ragione Travaglio (eccetto che dal regime, lui e i suoi compari, sono sempre stati adorati e amplificati). Immaginate: – Cinque fra i più grandi economisti …

Leggi tutto »

LA NOSTRA NOTTE DEGLI OSCAR A RIMINI

DI MICHAEL HUDSON Counterpunch Sono appena ritornato da Rimini in Italia, dove ho sperimentato uno degli spettacoli più sorprendenti della mia carriera accademica. Quattro associati dell’Università del Missouri di Kansas City (UMKC) sono stati invitati a tenere una conferenza di tre giorni sulla Teoria Monetaria Moderna (MMT), per spiegare perché oggi l’Europa ha così tanti problemi monetari, e per mostrare che esiste un’alternativa rispetto all’austerità imposta al 99% e che l’enorme e violento rastrellamento della ricchezza da parte dell’1% non …

Leggi tutto »

QUESTI ANIMALI MUTANTI CHE LA CUCINA GENETICA VI PREPARA

DI AGNES ROUSSEAUX Bastamag.net Super-conigli che producono farmaci, maiali “Enviropig” geneticamente modificati per inquinare meno, salmoni “Frankenfish” che crescono due volte più velocemente, vacche supermuscolose o capre il cui latte produce della soia… dagli Stati Uniti alla Cina, i ricercatori non si danno pace per innestare geni e incrociare le specie. E attendono con impazienza l’autorizzazione per piazzarli sul mercato. Basta! Ha indagato.

Leggi tutto »

CHE MONDO E’ ?

DI MARCO CEDOLIN ilcorrosivo.blogspot.com Che mondo è quello in cui un ragazzo di 37 anni deve salire su un traliccio dell’alta tensione e sfracellarsi al suolo, per difendere il futuro della terra in cui vive, dalla mafia del cemento e del tondino che vuole farne scempio, per ingrassare bulimici patrimoni bancari?….. Che mondo è quello in cui i lavoratori si ammazzano, perchè gia assassinati un momento prima dal mercato del lavoro, che mercifica la vita umana e fa scempio della …

Leggi tutto »

AFFOSSATI MA CONSAPEVOLI: INTERVISTA A PAOLO BARNARD

DI LUCA PAKAROV rollingstonemagazine.it Che ci fanno un migliaio* di persone in un palazzetto? Il primo che risponde “la scenografia di Laura Pausini” verrà denunciato alla Polizia postale. No, Grillo non c’entra nulla, anzi. Non è nemmeno un concorso pubblico. Dai, non ci indovinerete mai: stanno ad ascoltare (per tre giorni) dei signori che dibattono di economia. E giuro di non essermi fatto nemmeno un goccetto. È che c’ero pure io, da venerdì a domenica, a Rimini, al 105 Stadium …

Leggi tutto »

IL NEOLIBERISMO E LA FINE DELLA RIDUZIONE DELL'ORARIO DI LAVORO

DI CHRISTOPH HERMANN Socialist Project Mentre nelle crisi precedenti la riduzione dell’orario di lavoro fu analizzata per combattere la disoccupazione in crescita, dal 2007 a oggi possiamo notare sorprendentemente che questa misura non è mai stata proposta in una qualsiasi agenda politica. Neppure in Francia e in Germania, i campioni dell’orario di lavoro ridotto che avevano introdotto la settimana corta di 35 ore per affrontare l’alta disoccupazione degli anni ’80. È ancor più straordinario se si pensa la riduzione dell’orario …

Leggi tutto »

BERLUSCA INCASSA IL SALVACONDOTTO IN CAMBIO DELLA RESA SUL SOUTH STREAM ?

DI ANDREA CARANCINI andreacarancini.blogspot.com Un commento volante alla sentenza Mills, in cui Berlusconi è stato prescritto nonostante il parere contrario della pubblica accusa: www.repubblica.it Forse tale sentenza va letta alla luce dell’annuncio, l’8 settembre scorso (data fatidica), del salvacondotto giudiziario per il cavaliere annunciato da Buttiglione: qn.quotidiano.net

Leggi tutto »

MALVINAS: UNA GUERRA CONTRO IL DECLINO DELL'IMPERO BRITANNICO

DI ERIC J. HOBSBAWM El Puercoespín Si è parlato delle Falklands più di ogni altra recente questione politica, britannica o internazionale, e tanta gente ha perso la testa per questo argomento più che per qualunque altro. Non mi riferisco alla stragrande maggioranza delle persone la cui reazione è stata, con ogni probabilità, sicuramente meno appassionata o meno isterica di quella di coloro la cui professione è scrivere o esprimere opinioni. Voglio dire davvero poco sulle origini della guerra delle Falklands, …

Leggi tutto »

TRATTARE LA CINA COME UN NEMICO

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD Telegraph.co.uk Mi è stata appena spedita una copia del saggio di Amitai Etzioni “China: Making an Adversary” pubblicato su International Politics. È in giro già da un po’ di tempo, ma mi è nuovo e non sarà stato visto da molti lettori del Telegraph.

Leggi tutto »

CHI HA PRE-SCRITTO LA PRESCRIZIONE DI BERLUSCONI ? CHIEDETE AL QUIRINALE

DI MdS antimperialista.it Sorpresa: la famosa «indipendenza» della magistratura non è stata così indipendente dal patto golpista che ha portato Monti al governo. Qualcuno se ne può stupire? Sì, i cretini. Per gli antiberlusconiani è stato un duro colpo. Non solo mister B ne è uscito assolto, sia pure «prescritto», ma il lavoretto è stato congegnato proprio da quella magistratura a cui avrebbero voluto affidare l’Italia, se non fosse che nel frattempo i loro amici banchieri sono stati un po’ …

Leggi tutto »

LA PRATICABILIT DEGLI INSEDIAMENTI ATTUALI

MEGALOPOLI, CITTÀ, PAESI, FATTORIE, ISOLE… DI FERRAN FONTELLES The Oil Crash Date le prove sempre più frequenti del Picco del Petrolio, si tenta talvolta di visualizzare il futuro, prevedere, quasi profetizzare quali potranno essere le conseguenze di questo fenomeno a livello mondiale. In questo post si cerca di approfondire come ciò andrà a colpire le nostre vite. Quali potranno essere le possibili differenze a seconda che si viva in un agglomerato più o meno rurale. Il capitalismo globalizzato, il sistema …

Leggi tutto »

COMMENTO SULLA MODERN MONETARY THEORY

DI NINO GALLONI rampini.blogautore.repubblica.it Ricevo da Nino Galloni, fra tanti altri, questo commento: “Federico Rampini ha scritto su Repubblica del 21-02-2012 (giorno palindromo!) un importante articolo sulla Modern Monetary Theory (MMT) che ci ricorda l’unica alternativa all’attuale disastro economico-finanziario in corso: l’uso del buon senso e di tutti gli strumenti disponibili per salvarci. In effetti, Draghi l’aveva già annunciato qualche settimana fa: stampare moneta o autorizzare mezzi monetari per trilioni di euro (migliaia di miliardi, come aveva già fatto la …

Leggi tutto »

UN’ECONOMIA DAL VOLTO UMANO. IL SUMMIT MMT

DI TRUMAN BURBANK ComedonChischiotte “Economics needs a soul” Rimini – Si è svolta ieri (25-2) la giornata principale del summit MMT a Rimini, una maratona di economia a ritmi serrati, organizzata da Paolo Barnard, con la partecipazione di 5 economisti di valore e con un intervento a sorpresa di Nino Galloni, che ha raccontato alcuni fatti interessanti dell’ambiente economico italiano negli anni ‘80, avvenimenti che preparavano il disastro dell’euro. I partecipanti oltre duemila (2188 fornito da Barnard), con partecipazione da …

Leggi tutto »

PERCH NESSUNO ANDATO IN GALERA ?

DI MIKE WHITNEY Counterpunch Secondo l’accordo firmato da cinquanta stati sul pignoramento ipotecario, i contribuenti americani possono smettere di pagare miliardi di ammende che dovrebbero essere pagate dalle banche. Questo è il succo di un articolo apparso in prima pagina sul Financial Times di martedì 17 febbraio. Il citatissimo articolo di Shahien Nasiripour mostra come le cinque banche che dovrebbero essere colpite dagli effetti di questo accordo – Bank of America, JPMorgan Chase, Citigroup, Wells Fargo e Ally Financial – …

Leggi tutto »

OVERDOSE DI ANTIBIOTICI NELL'ALLEVAMENTO INDUSTRIALE

DI AGNES ROSSEAUX Basta! Animali ingozzati con gli antibiotici per accelerarne la loro crescita, e spuntano batteri resistenti che finiscono nei nostri piatti. Provocano infezioni talvolta mortali che rappresentano un alto costo per il sistema sanitario. Ma il sovraconsumo di antibiotici rappresenta un guadagno di produttività per l’industria agroalimentare che, negli Stati Uniti, si rallegra della recente decisione dell’Agenzia dell’alimentazione di autorizzare il loro massiccio utilizzo nell’allevamento.

Leggi tutto »

UN EVENTO MEDIATICO A RIMINI. IL SUMMIT MMT

DI TRUMAN BURBANK Comedonchisciotte Rimini – Nel silenzio tombale degli organi di stampa tradizionali è partito a Rimini il Summit MMT, organizzato da Paolo Barnard. Una mia prima stima è di 2000 partecipanti al summit, forse meglio delle migliori aspettative. Si sente un profumo che sembrava dimenticato, il buon profumo degli eventi creati dalle masse, invece del tanfo emanato dai mantra putrefatti dei media (il deficit, lo spread, il rigore, i professori, …). Mi ritorna in mente Wu Ming quando …

Leggi tutto »

MIO MARITO KHADAR ADNAN

HA FATTO LUCE SULL’INDIFFERENZA DI ISRAELE PER I DIRITTI UMANI DI RANDA MUSA Guardian.co.uk Attraverso il suo stesso dolore, Khadar ha aiutato a mettere a nudo la realtà dei palestinesi tenuti sotto “detenzione amministrativa” Il nome di mio marito, Khadar Adnan, è ora diventato famoso in tutto il mondo. Fino a quattro mesi fa era sconosciuto al di fuori della nostra terra, la Palestina. Il suo sciopero della fame di 66 giorni lo ha reso un simbolo evidente della lotta …

Leggi tutto »

IL GOVERNO DEL 5%

DI GIULIETTO CHIESA ilfattoquotidiano.it Adesso che questo “Governo dei tecnici” ha pubblicato le sue dichiarazioni dei redditi, possiamo concludere, all’ingrosso, che tra la punta alta di una guardasigilli che guadagna sette milioni di euro all’anno e il più “sfigato” del gruppo, che ne guadagna solo 120 mila, la media è decisamente al di sopra dei 200 mila euro annui. Perché metto l’indice su questa cifra? Perché secondo le statistiche, questa è la barriera oltre la quale si colloca il 5% …

Leggi tutto »

MA I PIRATI IN KERALA NON CE LI AVEVA MESSI NEANCHE SALGARI…

DI ALBERTO PRUNETTI carmillaonline Due umili lavoratori, non importa quale sia la loro nazionalità, sono stati probabilmente uccisi da alcuni militari, non importa quale sia la loro nazionalità. Questo è ciò che conta. Chi li ha ammazzati, non importa se italiano (com’è probabile e come stabiliranno le indagini) o greco (come sostenevano i giornali italiani ieri, cosa secondo me alquanto improbabile), non doveva stare lì con un mitra in mano, pagato da noi o da altri subalterni greci. Subalterni a …

Leggi tutto »

VOGLIO ESSERE GRECO

DI ALESSIO MANNINO ilribelle.com Mentre la Grecia brucia, a Roma impera il fatalismo idiota dei servi. In Italia gli indignati sono spariti, i forconi si sono ammosciati, le destre e le sinistre istituzionali banchettano al centro, Napolitano sermoneggia senza limiti, Monti fa gli inchini alla comunità finanziaria di Wall Street e si fa dire quando pisciare all’imperialista di velluto Obama, e lei, nostra signora Bce, con il grande sacerdote Mario Draghi domina incontrastata. Teppisti e pecoroni I pochi, sparuti “teppisti”(1) …

Leggi tutto »

FACEBOOK E IL DEGRADO DELLA PERSONALIT

DI CHRISTOPHER KETCHAM Counterpunch Ecco l’homo sapiens sferzato contro la ruota della rete digitale sociale: inchiodato di fronte a un computer che è legato al muro da una corda, dove un cavo in fibra di vetro porta il messaggio; fissando lo schermo acceso, il volto pallido nella luce innaturale; o, a testa bassa per strada, l’umore cupo, con le dita che scorrono su quell’oggetto del desiderio che lampeggia. La creatura è segretamente tormentata: è necessario tenersi aggiornati costantemente, l’utente deve …

Leggi tutto »

LA RICETTA PER LA GRECIA: UNA DOSE DI THANATOS

DI DAN BEDNARZ Health After Oil In questo saggio andrò ad affrontare il rapido declino del servizio sanitario greco e le condizioni socioeconomiche in tutta la nazione, evidenziando come la conseguenza sia da ricercarsi in una crisi economica e fiscale che i dirigenti politici e finanziari hanno deciso di portare avanti attraverso l’imposizione di misure draconiane di austerità sopra la maggioranza del popolo greco, così da: a) proteggere l’opulenza, lo status e il potere delle élite dominanti, e b) proteggere …

Leggi tutto »