navigazione Tag

Bruxelles

Ucraina status di candidata UE entro la settimana

Oramai manca solo l'ufficialità ma, dalle indiscrezioni che circolano e dai vari tweet di alcuni funzionari e politici, sembra che ci siamo: l'Ucraina potrebbe ufficialmente ottenere lo status di Paese candidato a entrare nell'UE (e quasi sicuramente anche la Moldavia) già entro la fine di questa settimana. L'Alto rappresentante dell'Unione per gli Affari esteri e la Politica di sicurezza Borrell, in un tweet pubblicato ieri mattina, dopo un briefing con il ministro degli Esteri ucraino…

Vertice NATO: Zelensky chiede più armi e no fly zone

Intervenuto tramite collegamento video al summit NATO tenutosi quest'oggi, giovedì 24 marzo, a Bruxelles, il presidente ucraino Zelensky ha "rimproverato" i leader dell'alleanza per non aver risposto positivamente alla sua richiesta di istituire la no-fly zone su tutto il territorio ucraino. L'ex attore ha inoltre sostenuto la necessità che gli Stati si attivino per inviare più armi ed equipaggiamenti in Ucraina per far fronte all'avanzata dell'esercito russo, avvertendo anche che, nel caso…

50 organizzazioni denunciano la svolta pro OGM di Bruxelles

www.lindipendente.online Politiche accusate di non essere “conformi agli standard ambientali e di tutela dei consumatori”, portate avanti da un esecutivo europeo imputato di andare incontro alle “richieste dell’industria delle biotecnologie agrarie per deregolamentare nuovi prodotti OGM destinati al cibo, senza tener conto del principio di precauzione e delle norme ambientali e di tutela dei consumatori”. Sono i punti salienti di una lettera congiunta sottoscritta da 50 organizzazioni non…

Tribunale di Bruxelles ordina di eliminare le restrizioni Covid entro 30 giorni

lantidiplomatico.it Sentenza che viene dal Belgio ma che può essere fondamentale anche per il resto d'Europa. Un tribunale di primo grado di Bruxelles ha ordinato allo Stato belga di porre fine alle "misure Covid" entro trenta giorni, a pena di pagare una multa di 5.000 euro al giorno. A dichiararlo al quotidiano Soir è stato Audrey Lackner, avvocato della Human Rights League (Ligue des Droits Humains) che aveva presentato ricorso legale. Le organizzazioni per i diritti umani Ligue des…

“Il Carnevale è antisemita, sia vietato”, Israele contro i carri di Aalst

Il ministro degli Esteri di Tel Aviv ne chiede la cancellazione dopo i controversi carri dello scorso anno che raffiguravano ebrei stereotipati. Il sindaco: “Richiesta sproporzionata, non siamo razzisti” europa.today.it - Redazione Bruxelles Lo storico carnevale di Aalst, in Belgio, che ogni ogni anno si celebra per tre giorni prima della Quaresima e che attira ogni volta fino a 100mila visitatori, dovrebbe essere vietato in quanto antisemita. Il tweet del ministro A chiederlo è il…

Cronaca di una crisi annunciata

DI ALBERTO BAGNAI goofynomics.blogspot.com Pur essendo il primo partito della coalizione uscita vincente dalle elezioni politiche del 4 marzo 2018, la Lega non ha ricevuto l'incarico di tentare di formare un Governo. Questo diniego, indipendentemente dalle sue motivazioni e dal loro fondamento, ha dato luogo alla crisi più lunga nella storia della Repubblica: 88 giorni. Durante tutta questa crisi la Lega ha mantenuto un profilo costruttivo e leale, rinunciando a propri candidati alla…

Modern Monetary Theory: la teoria del sovranismo monetario. Intervista a Warren Mosler

DI PAOLO BECCHI E GIOVANNI ZIBORDI liberoquotidiano.it La giustificazione dell’“austerità” è che lo Stato non ha i soldi. E per questo bisogna diminuire i salari e aumentare le tasse. Questo il modo tradizionale di pensare ridotto all’osso. Da più di venti anni Warren Mosler e la scuola economica che ha ispirato spiegano che in un sistema di moneta come quello attuale tutto questo è sbagliato. In America quest’anno, di colpo, si parla moltissimo di questa scuola di pensiero, chiamata MMT o…

L’Italia, la Via della Seta, la Cina, la UE e gli USA

DI TYLER DURDEN Zerohedge.com Il Consiglio di Sicurezza Nazionale USA, lo scorso fine settimana, ha lanciato un monito diretto all'Italia per la sua troppa vicinanza con la Cina. Il paese ha preso in considerazione la possibilità di partecipare all'iniziativa cinese  del Belt and Road Initiative (BRI), che mira, con un grosso sforzo economico,  a unire l'Europa con la Cina. "L'Italia è una grande economia mondiale e una grande destinazione per gli investimenti: il fatto di appoggiare la…

La trattativa è una farsa. Si litiga per pochi spiccioli

DI PAOLO BECCHI E GIOVANNI ZIBORDI liberoquotidiano.it Seguire la cronaca delle trattative e dichiarazioni dentro il governo e nella UE sulla manovra di bilancio e i movimenti dello “spread” sta diventando oltre che frustrante inutile. Sei mesi dopo la formazione del governo, reddito di cittadinanza e revisione della legge Fornero sono ancora scatole vuote, perché si sono accantonati i fondi relativi nel progetto di bilancio, senza definirne contenuti e tempi, e ora sembra che il…

L’istituto finanziario europeo ha appena dichiarato guerra all’Italia

DI TYLER DURDEN Zerohedge.com Questa settimana in un'intervista alla CNBC, Jeroen Dijsselbloem, ex ministro delle finanze olandese e ex Presidente dell'Eurogruppo, ha dichiarato guerra al governo italiano. L'establishment finanziario europeo è pronto a distruggere il sistema bancario e a  far implodere l'economia italiana. Come un boss della mafia, Dijsselbloem ha avvertito che l'Italia potrebbe trovarsi nei guai se non rientrerà entro le norme delle direttive di Bruxelles. Chiaramente,…

La Borsa al minimo da più in 2 anni, rendimenti obbligazionari salgono per il panico per il deficit

DI TYLER DURDEN zerohedge.com Dopo la  decisione italiana dell'ultim'ora , presentata ieri dalla coalizione di governo, di spingere il deficit del paese al 2.4% del PIL -2019 -  percentuale che sfida Bruxelles e le sue richieste di un prevedere deficit non superiore al 2.0% - dopo aver visto superate le resistenze del Ministro delle Finanze che proponeva un buco di deficit non superiore all'1,6% del PIL, avevamo detto che sarebbe stato solo questione di tempo vedere impazzire i mercati,…

No, è Bruxelles che ha ucciso a Genova, Benetton è solo uno scherano. Ecco la storia

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Perché il ponte Morandi era in mano ai Benetton? Risposte: “Il 7 febbraio 1992, veniva firmato il Trattato di Maastricht, che entrerà in vigore l’anno successivo, nel 1993. Il ’93 è l’anno in cui il governo Ciampi istituisce il Comitato Permanente di Consulenza Globale e di Garanzia per le Privatizzazioni; sempre in quell’anno gli accordi del ministro dell’industria Paolo Savona* con il Commissario europeo alla concorrenza Karel Van Miert e quelli…

L’ultima della UE: il web senza immagini (e senza idee). Si chiama censura. Io non ci sto. E tu?

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo Ci stanno provando in tutti i modi da tempo, negli Stati Uniti e, soprattutto, in Europa. Chi segue questo blog sa come la penso: da quando l’establishment ha perso il controllo della Rete e soprattutto dei social media, veicolando idee non mainstream e favorendo l’affermazione di movimenti alternativi, quelli che vengono sprezzamentemente definiti “populisti”, ogni pretesto è buono per favorire misure per limitare la libertà di pensiero. Ci hanno provato…

Nuovo governo, il falò delle vanità

FONTE: SENZASOSTE.IT Merita usare il titolo del romanzo più conosciuto del grande Tom Wolfe, che ci ha raccontato nel 1987 uno spaccato di Stati Uniti nell’anno della prima grande caduta di Wall Street dal ’29. Uno spaccato che ci ha rivelato poi un mondo a venire. Il falò delle vanità si adatta bene ad un eventuale nuovo governo leghista-pentastellato. Già perché se l’indirizzo di governo è quello che emerge in questi giorni –tra dichiarazioni ufficiali e rivelazioni- una generazione, nuova,…

La vittoria di Viktor Orban è un avvertimento di tempesta diretto a Bruxelles

Di  DI DMITRIJ SEDOV fondsk.ru  L'Unione Europea non è Bruxelles, è un insieme di capitali nazionali Le speranze dei funzionari di Bruxelles che la coalizione FIDESZ – Unione Civica Ungherese, guidata da Viktor Orban, vincesse le elezioni parlamentari senza un grande vantaggio (erano pochi quelli che dubitavano della sua vittoria) non si sono concretizzate. Con un'alta affluenza senza precedenti del 70%, gli Ungheresi hanno dato alla coalizione il 48,5% dei voti, il che le consente di…

Ex parlamentare tedesco rivela a RT che Bruxelles, Parigi e Berlino, vogliono sbarazzarsi degli stati nazionali dell’UE

FONTE: RT.COM Nell'UE sta guadagnando terreno l'idea che nelle decisioni di politica estera non dovrebbe essere necessario il sostegno unanime degli stati membri. Il fine del progetto è quello di sbarazzarsi degli stati nazionali, ha detto un ex diplomatico tedesco a RT. Il concetto che almeno alcune delle decisioni di politica estera possano essere prese dall'UE senza l’approvazione unanime da parte degli stati membri è stato recentemente presentato dal presidente della Commissione…

Trump è davvero capace di annientare l’Organizzazione Mondiale del Commercio?

  DI VALENTIN KATASONOV fondsk.ru Donald Trump: «L'OMC è una sciagura» Già durante la campagna elettorale presidenziale nel 2016, Donald Trump aveva promesso che avrebbe ripristinato i ruoli del business americano a livello mondiale, indeboliti dal fatto che Washington aveva a lungo giocato con i partner a vinciperdi. E questa promessa viene posta in essere. In primo luogo, è stata attuata la riforma fiscale, che, secondo Trump, aumenterà presto la concorrenzialità delle società…

Una faccenda della quale nessuno parla

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Già, tutti zitti, muti come pesci. Questa volta, mi tocca fare le congratulazioni (meritatissime) a Peter Gomez ed allo staff del Fatto Quotidiano per avere sollevato il problema e, soprattutto, per come lo hanno fatto. Hanno dimostrato (se vogliono) d’essere in grado di praticare, con mezzi moderni, il giornalismo d’investigazione – una pratica oramai relegata a pochi, veri dinosauri d’antan – mentre gli altri, la gran maggioranza, pratica quello…

Gli indipendentisti ottengono la maggioranza assoluta. “debacle” per Rajoy

FONTE: IMESI Le tre liste del fronte Indipendentista - Erc del vicepresidente Oriol Junqueras in carcere a Madrid, JxCat del President Carles Puigdemont 'in esilio' a Bruxelles e gli antisistema della Cup - riconquistano insieme la maggioranza assoluta con 70 seggi su 135 nel nuovo Parlamento di Barcellona. Buon risultato anche per il partito unionista Ciudadanos. Il grande sconfitto di questa tornata elettorale sembra essere proprio Mariano Rajoy che ha raggiunto uno scarso 3%.…

Perché la Catalogna vuole lasciare la Spagna? E’ l’economia, stupido !

DI STEVE KEEN RT.com I Catalani accusano Madrid per il loro malessere economico. Ma i veri colpevoli sono a Bruxelles, Francoforte e Berlino e questa dissociazione non può che alimentare un maggior separatismo regionale in tutta Europa. La disunità si sente nell'aria in tutta Europa. La Catalogna è il luogo dove si è acceso il fuoco, ma non è l'unico. Il suo referendum illegale, ma goffamente annullato (insiema alla dichiarazione di indipendenza), è stato preceduto dal referendum…