Home / Das schloss (pagina 30)

Das schloss

VENEZUELA: LE NAZIONI AFRICANE DOVREBBERO NAZIONALIZZARE IL PETROLIO

DI DANIEL FLYNN Reuters “Il petrolio africano dovrebbe essere per l’Africa” Venerdì 11 aprile il vice ministro degli esteri venezuelano per l’Africa ha detto che le nazioni africane dovrebbero seguire il Venezuela e nazionalizzare il settore energetico e quello minerario per assicurarsi le risorse per combattere la povertà. Reinaldo Bolivar, durante una visita in Senegal, ha affermato che il suo paese sudamericano ricco di petrolio ospiterà un summit di nazioni africane e sudamericane in novembre per discutere una collaborazione tra …

Leggi tutto »

LE MULTINAZIONALI GUADAGNANO MILIARDI GRAZIE ALLA CRESCENTE CRISI ALIMENTARE

DI GEOFFREY LEANThe Independent on Sunday Gli speculatori sono accusati di far alzare i prezzi dei cibi fondamentali mentre 100 milioni di persone affrontano una grave carenza di cibo The Independent on Sunday può rivelare che i giganti del business agricolo stanno ricavando guadagni e profitti sempre crescenti dalla crisi alimentare mondiale che sta portando milioni di persone verso la morte per fame. E la speculazione sta aiutando a portare i prezzi degli alimenti base fuori dalla portata degli affamati. …

Leggi tutto »

LA PREDILEZIONE DELLA CINA MERIDIONALE PER LE SPECIE PROTETTE

DI WALTER PARHAMThe Ecologist Il Consumo di specie selvatiche a rischio è illegale in Cina, ma esso continua su vasta scala nel sud del Paese. Walter Parham riferisce di un’usanza di cui la gente del luogo non riesce proprio a sbarazzarsi, nemmeno dopo la crisi della SARS. La distruzione degli habitat naturali del sud della Cina ha avuto inizio circa 1000 anni fa, e continua ancora oggi. Questo ha portato all’estinzione di molti animali e a gravi riduzioni nel numero …

Leggi tutto »

CHI STA CONTAMINANDO I CIELI AMERICANI, E PERCHE’?

DI CHRISTOPHER GUSSACureZone.com Un’importante stazione televisiva (KSLA – Shreveport, Los Angeles) ha avuto il coraggio di affrontare il problema delle scie chimiche. Leggi l’articolo originale qui. Questo attirò l’attenzione della rete affiliata “KNBC” di Los Angeles, che mise in onda un reportage dal titolo “Toxic Sky?” [“Cielo tossico?”] che si può guardare in lingua originale qui. Qualcuno una volta (con ragione) disse, “puoi trovare più o meno tutto ciò che vuoi su Internet”. Naturalmente lì si trovano un’infinità di siti …

Leggi tutto »

DARE NUTRIMENTO

DI DMITRY ORLOV Cluborlov Il mio libro è ancora in stampa e perciò è tempo di pubblicare un altro estratto. Dato che la carenza di generi alimentari è su tutti i notiziari, ho creduto opportuno scrivere questo articolo sul cibo. Mi potete anche ascoltare su C-Realm Podcast, Episodio 72. DO L’incapacità di sfamare la propria gente rimane il fallimento più evidente dell’Unione Sovietica. In solo due generazioni un Paese che era il canestro di pane dell’Europa era stato trasformato nel …

Leggi tutto »

60 ANNI DALLA NASCITA DI ISRAELE: IL TORTO STORICO IN PALESTINA

DI DAVID MORRISON The Village Magazine Lo Stato d’Israele nacque sessant’anni fa, il 14 maggio 1948. Nei mesi precedenti e successivi a questa dichiarazione, le forze ebraiche cacciarono 750.000 palestinesi dalle loro case. Oltre 500 villaggi furono svuotati della loro popolazione palestinese e gran parte di essi vennero distrutti in modo che gli espulsi non avessero delle case a cui tornare. Chiunque dubiti che una pulizia etnica sia avvenuta su questa scala dovrebbe leggere il libro “The Ethnic Cleansing of …

Leggi tutto »

GLI USA PROMUOVONO UNA SECESSIONE IN BOLIVIA

DI NIKOLAS KOZLOFF Counterpunch Non è la prima volta Avendo evitato qualunque copertura significativa sulla Bolivia dal momento dell’elezione di Evo Morales nel dicembre 2005, i media internazionali sono ora obbligati a rimettersi al passo. Ieri [5 Maggio] nella nazione andina di 9,1 milioni di abitanti si è tenuta una votazione cruciale che potrebbe spianare la strada alla secessione della regione di Santa Cruz, ricca di risorse. Con una sfida all’autorità di Morales più dell’80% degli elettori ha approvato un …

Leggi tutto »

ESTESO ALL'ENERGIA IL SEGRETO DI STATO

DI FEDERICO RENDINAIl Sole 24 Ore “Il segreto di Stato potrà essere applicato, in nome della tutela della sicurezza nazionale, ad una lunga serie di infrastrutture critiche: non solo gli armamenti o le installazioni militari ma anche, ad esempio, agli «impianti civili per produzione di energia» con annessi e connessi” Una corsia preferenziale, un po’ nascosta ma proprio per questo più rapida. Potrà servire a risolvere finalmente il problema del deposito unico per lo smaltimento delle scorie nucleari italiane. In …

Leggi tutto »

NON CE LA FACCIO PIU'. HO UN GRILLO PER LA TESTA

DI PAOLO FRANCESCHETTIPaolofranceschetti.blogspot.com Nel video [vedi sotto n.d.r.], Beppe Grillo quando ancora parlava delle banche (quando probabilmente era più libero e diceva cose in cui credeva veramente). Scusate ma non ce la faccio più. Posto qui uno degli ultimi articoli del blog di Grillo. E poi riprendo le sue parole, adattandole solo un po’ e rivolgendo a lui il suo stesso appello con le sue parole. Blog di Grillo: Aldo Agatino Forbice ha bisogno del nostro aiuto. Ha 68 anni …

Leggi tutto »

PRESSIONI USA HANNO INNESCATO GLI SCONTRI IN LIBANO?

DI WAYNE MADSENWayne Madsen Report WMR è stata la prima fonte a riportare della costruzione di una grande base aerea Usa a Kleiaat (o Qlei’at) nel Libano settentrionale per facilitare la logistica della pianificata presenza a lungo termine dell’America nel medio oriente, che comprende l’occupazione dell’Iraq. Abbiamo adesso appreso dalle nostre fonti di intelligence in Libano che il cinque maggio un rappresentante dell’ambasciata Usa a Beirut ha passato tre ore a Kleiaat per ispezionare l’aeroporto e incontrarsi con i funzionari …

Leggi tutto »

E’ RICOMINCIATA IN SUDAFRICA LA LOTTA CONTRO L’APARTHEID

DI JOHN PILGER the New Statesman Quando tornai in Sudafrica dopo la fine dell’apartheid, chiesi ad Ahmed Kathrada di portarmi a Robben Island. Conosciuto come Kathy, Ahmed portava occhiali scuri per proteggersi gli occhi rovinati dal riflesso del calcare che lui e Nelson Mandela avevano preso a picconate per decenni. Mi mostrò la sua cella, un quadrato di un metro e ½ di lato, dove “la luce scottava, giorno e notte”. Mi chiedevo come avesse fatto ad uscirne dopo un …

Leggi tutto »

DIETRO L’ETICHETTA: ACTIMEL

DI PAT THOMAS The Ecologist L’intestino umano è un ecosistema unico, ed il marchio di garanzia di qualsiasi ecosistema sano è la presenza di una grande diversità di microorganismi. Se siete schiavi delle bevande probiotiche (cosiddette salubri) potrebbe darsi che stiate procedendo verso l’instaurarsi di uno squilibrio dietetico poco salubre. Quasi il settanta per cento del nostro sistema immunitario risiede nell’intestino. Le nostre viscere hanno anche un sistema nervoso – il sistema nervoso enterico – che è altrettanto complesso del …

Leggi tutto »

NEGOZIABILE O NO, LO STILE DI VITA AMERICANO DEVE SCOMPARIRE

DI JASON MILLER Thomas Paine’s Corner “Ci deve essere qualcosa di più di questo; oppure dimmi: perché esistiamo?” Iron Maiden La cultura consumista occidentale che influggiamo al resto del mondo è davvero la vetta della nostra evoluzione? Se lo è rinuncio alla mia appartenenza alla razza umana. Sebbene non tema di essere costretto a presentare le mie dimissioni molto presto, dal momento che il nostro cosiddetto “non negoziabile stile di vita americano” è merda per miliardi di ragioni. Noi delle …

Leggi tutto »

LA FINE DEL MONDO CHE CONOSCIAMO

DI MICHAEL T. KLARETomdispatch …e la nascita del nuovo ordine energetico mondiale Petrolio, 110 dollari al barile. Benzina, 3,35 dollari (o più) al gallone [0,88 $/litro]. Diesel, 4 dollari al gallone [1,06 $/litro]. Padroncini forzati via dalla strada. Gasolio per il riscaldamento domestico a prezzi esorbitanti. Carburante per aerei così costoso che nelle scorse settimane tre compagnie low-cost hanno smesso di volare. Si tratta solo di un assaggio delle più recenti notizie sull’energia, a segnalare un profondo cambiamento nel modo …

Leggi tutto »

CREDIBILITA’ DEL SISTEMA

DI JAMES HOWARD KUNSTLER Clusterfuck Nation Siamo sull’orlo di qualcosa di grosso – “…c’è in giro una strana sensazione che le cose siano pericolosamente sballate. Siamo al confine di qualcosa… stiamo per entrare in un tunnel dove la quotidianità stenterà ad affermarsi”. Un amico mi ha chiesto com’è che la gente sembra percepire la realtà dei cambiamenti climatici ma non capirci niente dell’evolversi della crisi petrolifera. Io non sono per niente convinto che la gente si renda conto del cambiamento …

Leggi tutto »

LA CRISI ALIMENTARE MONDIALE

A CURA DEL NEW YORK TIMES Gran parte degli americani considera l’alimentazione come un aspetto sicuramente garantito. Anche le famiglie statunitensi appartenenti alle fasce più disagiate spendono ben il 16 per centro del loro budget per l’alimentazione. In molte altre nazioni è tutto molto meno garantito. Le famiglie Nigeriane spendono il 73% dei loro introiti per mangiare, i Vietnamiti il 65%, gli Indonesiani la metà. Lo scorso anno il costo dell’importazione nei paesi in via di sviluppo è aumentato del …

Leggi tutto »

USA: DALLO STATO DI EMERGENZA ALLO STATO DI ECCEZIONE PERMANENTE

DI JEAN-CLAUDE PAYERéseau Voltaire L’11 settembre non sarà stato che un pretesto per sospendere, prima temporaneamente poi definitivamente, numerose libertà pubbliche e individuali negli Stati Uniti. Il sociologo Jean-Claude Paye analizza il rinnovo del “Patriot Act”, le disposizioni mantenute e quelle che sono state emendate. Egli mostra che le procedure di deroga adottate nel panico degli attentati di New York e di Washington sono diventate permanenti senza sollevare ampie contestazioni. Questa evoluzione non finirà con il mandato di George W. …

Leggi tutto »

LA FINANZA SCRICCHIOLA? LA VERA CRISI E' LA FAME NEL MONDO

DI GEORGE MONBIOT The Guardian Si sta verificando una crisi alimentare. I carburanti biologici sono un crimine contro l’umanità, ma – se guardiamo la cosa con gli occhi dei carnivori – mangiare carne è anche peggio. Non preoccupatevi della crisi monetaria mondiale. Concentratevi per un momento su una questione più urgente: la grande crisi alimentare che sta dilagando molto più velocemente di quella finanziaria. Probabilmente avrete visto le stime attuali: il prezzo del riso è cresciuto di tre quarti rispetto …

Leggi tutto »

PERCHE’ E’ GIUSTO PARAGONARE SIONISMO E NAZISMO

DI KHALID AMAYREHDesertPeace Credo fortemente che agli ebrei in tutto il mondo, compresi quelli in Israele, debba essere costantemente ricordato degli orribili crimini commessi in Palestina sotto il loro nome collettivo e che debbano comprendere la stretta somiglianza ideologica tra nazismo e sionismo. Credo che questo sia uno strumento legittimo per ottenere che gli ebrei, specialmente quelli che hanno a cuore giustizia ed onestà, riconsiderino la loro identificazione e infatuazione per questa entità malvagia e per la sua altrettanto nefasta …

Leggi tutto »

IL GENERALE PETRAEUS E LE POLITICHE PRESIDENZIALI

DI MICHAEL CARMICHAEL Global Research Si prepara il terreno per una guerra contro l’Iran Dal 1964 al 1968, il generale William Westmoreland presentò un flusso costante di brillanti, energiche e incoraggianti stime sul potenziale di vittoria statunitense in Vietnam. Quando Westmoreland divenne comandante delle forze USA in Vietnam, appena 15.000 soldati avevano toccato quel suolo con i loro stivali. Dopo 4 anni del malaugurato ottimismo del generale Westmoreland, 535.000 soldati si trovarono con gli stivali affondati fino alle caviglie nel …

Leggi tutto »

FAME IN CRESCITA? FACCIAMOGLI BERE L'ETANOLO!

DI SHARON SMITHCounterpunch I milionari di Wall Street hanno passato mesi in lutto per le perdite derivanti da investimenti sopravvalutati in modo ridicolo. Eppure questi personaggi simili a cheerleaders del libero mercato rimangono beatamente ignari delle dimensioni della crisi a cui dovranno far fronte le vere vittime dello sbocciante declino globale che hanno entusiasticamente attivato. Per i 3 miliardi di persone che sopravvivono con meno di 2 dollari al giorno, la spirale dei prezzi globali del cibo vuol dire lottare …

Leggi tutto »

LA BALLA DEL MERCATO CHE SI AUTO-REGOLA

DI MATT VIDALCounterpunch “La crisi è inerente all’economia di mercato capitalista” Le cauzioni e il sistema bancario-ombra [Il mese scorso] la Federal Reserve ha incrementato gli attuali sforzi per porre termine alla fiorente crisi finanziaria. La Fed ha prima escogitato una iniezione di denaro a beneficio della banca di investimenti Bear Stearns in fallimento, un gigante di 86 anni di Wall Street, e subito dopo ha facilitato l’acquisto della Bear da parte della JP Morgan Chase. Il prestito di denaro …

Leggi tutto »

REDACTED

DI LAYLA ANWARAn Arab Woman Blues Per tutti coloro che desiderano vedere Redacted di De Palma. L’intero film può essere visto qui. È l’1.30 del mattino. M mi ha inoltrato questo link dicendo ironicamente “procurati un pacchetto di sigarette, una bottiglia della tua bevanda preferita… e guarda… e per favore non dimenticarti i pop corn”. Il film è stato ispirato da eventi REALI nell’Iraq “liberato”, uno dei quali è lo stupro di Abeer Al Janabi, di 15 anni, che ha …

Leggi tutto »

LA GUERRA INFINITA PER LE RISORSE DEL CONGO

DI ANDREW G. MARSHALL geopoliticalmonitor.com Questo articolo esamina il genocidio e la guerra attualmente in corso nella Repubblica Democratica del Congo, iniziati a metà anni 90, sottolineando in particolare il ruolo di operazioni segrete e di aziende occidentali, e il saccheggio di risorse che ne è risultato. Guerra in Congo La guerra di re Leopoldo per la gomma Quasi 125 anni fa, durante l’inizio dello “slancio verso l’Africa” europeo, gli imperi europei entrarono in competizione l’uno con l’altro per impadronirsi …

Leggi tutto »

L'OMICIDIO MASSONICO 2: IL CASO PANTANI E IL CASO FOIS

DI PAOLO FRANCESCHETTIpaolofranceschetti.blogspot.com PremessaIn questo articolo approfondiamo alcuni degli argomenti trattati nel precedente articolo sull’omicidio massonico e chiariamo alcuni dubbi che l’articolo aveva suscitato specialmente in merito al caso Pantani.In primo luogo l’articolo precedente terminava con una domanda. Mi chiedevo cioè il motivo dell’immenso numero di persone “suicidate” (come si dice in gergo) mediante impiccagione, e facendo toccare alla maggioranza di esse le ginocchia per terra. Voglio poi rispondere alle molte domande che mi vengono spesso rivolte: come si distingue …

Leggi tutto »

E’ GELO SUL RISCALDAMENTO GLOBALE

DI WILLIAM ENGDAHL Global Research La bufala del riscaldamento globale smascherata da un freddo da record mondiale Il battage pubblicitario governativo e mediatico sul pericolo del riscaldamento globale che starebbe già causando lo scioglimento delle calotte polari e minacciando una catastrofe climatica planetaria, assume sempre di più i connotati di propaganda politica. Finora le nevicate di quest’anno in Nord America, Siberia, Mongolia e Cina sono state le più abbondanti dal 1966. Per il Centro Climatico Nazionale dei Dati degli USA …

Leggi tutto »

LE ARMI DI BANALIZZAZIONE DI MASSA

DI ROBERTO QUAGLIA Dopo i due brani “Il concetto di Complotto” e “Bias di Conferma” pubblichiamo un altro brano tratto dal libro “Il Mito dell’11 Settembre e l’Opzione Dottor Stranamore” di Roberto Quaglia. Come nei brani precedenti l’oggetto dell’analisi è l’11 Settembre osservato nei suoi risvolti mediatici, psicologici e sociologici. Nei due brani precedentemente pubblicati l’autore indagava le trappole linguistiche e mentali dietro all’accettazione da parte di molta gente della incredibile versione ufficiale dell’11 Settembre (e della ridicolizzazione di indagini …

Leggi tutto »

SOMALIA : LA LOGICA RAZZISTA DEI “DANNI COLLATERALI”

DI JAMES MURREN Counterpunch Che faccia hanno i danni collaterali? Due giorni fa [2 Marzo] ci siamo svegliati con la notizia che gli Usa avevano bombardato la città di Dhobley, Somalia, vicino al confine con il Kenya. Secondo un articolo del NYTimes tre persone erano rimaste ferite e le uniche vittime erano capi di bestiame. Perché gli Usa hanno bombardato questa città? Si pensava che un edificio nella città venisse usato da membri di al Qaeda per scopi di addestramento. …

Leggi tutto »

LA RUGGINE PER FERTILIZZARE LA CRESCITA DEI PREZZI DEGLI ALIMENTI

DI F. WILLIAM ENGDAHL Asia Times Un fungo mortale che uccide il frumento, noto come Ug99 [Uganda 1999, N.d.T.], si è probabilmente propagato dall’Africa al Pakistan, in base ai rapporti pubblicati nel British New Scientist. Se fosse vero, tutto ciò minaccia il granaio vitale dell’Asia, tra cui la regione del Punjab. La diffusione del mortale virus, la ruggine dello stelo [conosciuta anche come “ruggine nera del grano o del frumento” (Puccinia graminis), N.d.T.], contro la quale non esiste alcun funghicida …

Leggi tutto »

RISULTATI PETIZIONI MASSONERIA. QUANDO L'ESTREMA DESTRA E L'ESTREMA SINISTRA S'INCONTRANO

a cura di Comedonchisciotte.org, Disinformazione.it, PaoloFranceschetti.blogspot.com Alla vigilia delle elezioni è giusto fare un bilancio dell’iniziativa lanciata qualche settimana fa per una corretta informazione sui legami tra politica e massoneria. Come primissima cosa è giusto ringraziare tutti quanti hanno aderito e segnalato l’iniziativa della petizione: siamo arrivati ad un passo dalla soglia di 1000 firme (sono 966 al 12-04) e questo è un risultato assolutamente notevole, ottenuto senza sfiorare nemmeno lontanamente i circuiti informativi ufficiali. Ciò dimostra che questo problema …

Leggi tutto »