Home / Das schloss (pagina 28)

Das schloss

PERCHE' NON POSSO SOSTENERE BARACK OBAMA

DI JOSHUA FRANK Counterpunch Quattro anni fa, quando il sentimento contro l’amministrazione Bush aumentò, tutta la sinistra si strinse ben stretta intorno a John Kerry, tenendo cara la vita. I critici la chiamarono la sindrome “chiunque ma non Bush” ma sarebbe stato più adatto “nessuno eccetto Kerry”. Virtualmente ogni causa progressista, dal lavoro all’ambiente, era stata cooptata in modo da assicurare più o meno lo stesso. Non fu esercitata alcuna pressione su Kerry a cambiare, ed infatti non lo fece. …

Leggi tutto »

11 SETTEMBRE, LA VIOLENZA DELLO STATO NELLO STATO

E LA SPERANZA DELLA POLITICA IN INTERNET (PARTE I) DEL PROF. PETER DALE SCOTTGlobal Research Lo “Stato nello Stato” e l’11/9 L’inimmaginabile – che elementi appartenenti allo Stato cospirassero insieme a dei criminali per uccidere civili innocenti – è divenuto non solo immaginabile, ma anche un luogo comune nell’ultimo secolo. Un esempio significativo è stata l’Algeria francese, dove elementi dissidenti delle forze armate francesi, opponendosi ai piani del generale De Gaulle per l’indipendenza algerina, si sono organizzati nella Organizzazione Segreta …

Leggi tutto »

L'ORIZZONTE DEGLI EVENTI

DI JAMES HOWARD KUNSTLER Clusterfuck Nation Esiste un particolare momento che tutti i quaranta-cinquantenni conoscono bene: è il momento in cui Willy Coyote, tutto preso dall’estasi dell’inseguimento, supera il bordo della mesa e, mentre ancora si lecca i baffi e si sfrega le zampe pregustando un arrosto di Beep Beep, si rende conto di essere sospeso in aria da nulla più che la velocità della rincorsa. Il suo ghigno si trasforma in una smorfia di mortificazione. Diventa di un verde …

Leggi tutto »

IL PAESE CHE MIRA ALL’AUTARCHIA ENERGETICA

JEAN-PIERRE STROOBANTS Le Monde “Mir hunn energie !” Lo slogan – “Abbiamo l’energia!” – è ovunque, a Beckerich. Sulle facciate, sui documenti ufficiali, nella testa dei concittadini di Camille Gira, il sindaco ambientalista. Questo cinquantenne che ribolle di idee e progetti ha fissato un obiettivo per il suo comune rurale, sito nella regione occidentale del Granducato del Lussemburgo: l’autarchia energetica. Affidare ai 2700 abitanti la gestione dei loro approvvigionamenti, “anziché dipendere dagli sceicchi arabi”, come lui sostiene? È da un …

Leggi tutto »

NUCLEARE FRANCESE UNA FUGA DIETRO L'ALTRA

DI MARCO CEDOLIN Tricastin, Romans – Sur – Isere, Saint Alban e ancora Tricastin. Nelle centrali nucleari francesi si susseguono le fughe radioattive e per la quarta volta negli ultimi 20 giorni è scattato l’allarme rosso in un impianto transalpino, in un periodo già molto travagliato per l’atomo europeo dopo l’incidente accaduto ai primi di giugno in Slovenia nella centrale nucleare di Krsko ed i 4 incidenti registrati in Spagna a luglio in soli 12 giorni nella centrale nucleare di …

Leggi tutto »

LA SCIENZA NELL'ERA DEL NEOLIBERISMO

DI DANIEL AMITIl Manifesto «La difesa autoritaria di un concetto ideale di scienza, escludendo altri modi di conoscere, serve come copertura perfetta per un sistema sempre più in crisi, sempre più violento» Gli argomenti popolari più usati per difendere la scienza e il suo ruolo sono: a. Che l’attività umana chiamata «Scienza» abbia un significato chiaro, univoco e immutabile, e che quando ci si riferisce alla scienza, oggi ci si riferisca a una tradizione gloriosa, permanente e ben definita; b. …

Leggi tutto »

IL PARADOSSO DEL NOSTRO TEMPO

DEL DR. BOB MOORHEAD Information clearing house Il paradosso del momento storico in cui viviamo è che abbiamo edifici più alti, ma tolleranza più bassa; autostrade più ampie, ma punti di vista ridotti; spendiamo di più, ma abbiamo meno; compriamo di più, ma ne godiamo di meno. Abbiamo case più grandi, ma famiglie più piccole; siamo più agiati, ma abbiamo meno tempo; abbiamo più lauree, ma meno buon senso; sappiamo di più, ma abbiamo meno giudizio; siamo più esperti, ma …

Leggi tutto »

LE TERRIFICANTI SOMIGLIANZE TRA IL 1929 E IL 2008

DI WILL BAGLEY The Prairie Dog Press Vedere Wall Street e il mercato immobiliare americano crollare negli scorsi 10 mesi non ha ispirato molta fiducia nella nostra meravigliosa economia del libero mercato o nei pirati che la gestiscono. Avendo da poco lottato con cause e conseguenze della Grande Depressione ho trovato l’attuale naufragio ecomomico non semplicemente sinistro, ma realmente terrificante. Il lavoro di storico è qualcosa di scoraggiante. Nessuno sembra imparare alcunchè dalla storia – questo è abbastanza palese – …

Leggi tutto »

CHE COS'E' L'INFLAZIONE? QUALCHE RIFLESSIONE SOCIOLOGICA

DI CARLO GAMBESCIA Che cos’è l’inflazione? E soprattutto da un punto di vista sociologico? Cerchiamo di capirlo insieme. Come un terremoto l’inflazione apre voragini sociali, inghiotte classi e ceti, distrugge patrimoni, stati, imperi. Nella Roma vincitrice di Cartagine elevò i Cavalieri, prestatori di denaro, e iniziò a erodere le laute rendite del patriziato. Nel tardo Impero, il problema di pagare le truppe, attraverso successive riduzioni del contenuto metallico delle monete, rovinò i Cavalieri, ormai “imborghesitisi” e il notabilato provinciale, oppresso …

Leggi tutto »

OBAMA E’ UN FALCO

DI JOHN PILGER New Statesman “Continuo a dire che Gerusalemme sarà la capitale di Israele”. Lo ha affermato il candidato democratico Barack Obama a Sderot, nel sud di Israele, dove ha tenuto una conferenza stampa con il ministro degli Esteri, Tzipi Livni. [Repubblica del 23 Luglio] Nel 1941 l’editore Edward Dowling scrisse: “I due più grandi ostacoli alla democrazia negli Stati Uniti sono, in primo luogo la diffusa illusione tra i poveri che abbiamo una democrazia e, in secondo luogo, …

Leggi tutto »

RAPPORTO SUL COLLASSO DELL'ECONOMIA USA

DI RICHARD C. COOK Global Research Con le notizie economiche della settimana del 14 luglio, la continua crisi dei mutui, l’inizio dei fallimenti bancari, l’annunciata riduzione di organico della General Motors, lo scivolone del Dow-Jones al di sotto di quota 11,000, stiamo assistendo al collasso continuo dell’economia statunitense. Anche i ricchi stanno diventando nervosi, mentre risuonano le grida d’allarme per una sospensione d’emergenza dello “short selling” [scommettere al ribasso n.d.t.]. Ciò che sta succedendo realmente è che l’economia produttiva dei …

Leggi tutto »

SEPARATI DALLA LEGGE

DI TONI O’LOUGHLIN The Guardian Con la scusa della sicurezza ai palestinesi è proibito vivere in Israele con mariti o mogli aventi cittadinanza israeliana. Mentre il vice premier israeliano Yishai è “preoccupato che giovani ragazzi palestinesi si mischino con giovani ragazze ebree”. La luna di miele di Morad Asonah è terminata bruscamente quando è tornato a casa in Israele con sua moglie Abir e ha scoperto che a loro, e a migliaia di altre coppie di arabi israeliani e palestinesi, …

Leggi tutto »

LA LISTA DEI SOSPETTI TERRORISTI HA SUPERATO IL MILIONE DI NOMI

DI RICHARD SKAFF Global Research Sei un attivista, un autore, un giornalista, un patriota o forse uno studioso che esprime la sua opinione in difesa della democrazia? Se lo sei, allora la possibilità che sulla carta d’imbarco del tuo prossimo volo dagli Stati Uniti sia stampato l’ignobile simbolo “SSSS” è molto alta. SSSS vuol dire “selectee for enhanced security screening” [selezionato per un più accurato controllo sicurezza n.d.t.]. Significa che la Homeland Security e la TSA [autorità dei trasporti n.d.t.] …

Leggi tutto »

DAL TRIONFO ALLA TORTURA

DI JOHN PILGERThe Guardian Il trattamento da parte di Israele nei confronti di un giovane giornalista vincitore di un premio è parte di un terribile disegno. Due settimane fa ho consegnato ad un giovane palestinese, Mohammed Omer, il “Martha Gellhorn Prize for Journalism”, edizione 2008. Conferito alla memoria della grande corrispondente di guerra statunitense, il premio va a quei giornalisti che smascherano la propaganda di stato, ovvero le “idiozie ufficiali”, come le chiamava la Gellhorn. Mohammed condivide il premio di …

Leggi tutto »

LA COMPAGNIA TEATRALE

DI EPICUREO Comedonchisciotte Che cosa avrebbe pensato l’opinione pubblica se, uno dei tanti esempi possibili, uno degli accusati dell’omicidio di Perugia avesse voluto visitare la tomba di Jack lo squartatore? Cosa pensare dunque se Ottaviano del Turco tra i primi commenti dopo giorni di isolamento ci fa sapere che in questo momento la “cosa giusta” è portare dei fiori a Bettino Craxi? E con chi? Con uno dell’altro schieramento (ma quale “altro” in realtà?), Giancarlo Lehner, vecchio compagno di merende, …

Leggi tutto »

IL CAPITALISMO DEI DISASTRI: UNO STATO DI ESTORSIONE

DI NAOMI KLEINThe Nation Quando il petrolio ha superato i 140$ a barile, anche i più rabbiosi e conservatori ospiti dei media hanno dovuto provare il loro credo populista riservando una parte del loro show per colpire il Grande Petrolio. Qualcuno è pure andato oltre invitandomi a partecipare ad una amichevole chiacchierata riguardo un nuovo e insidioso fenomeno: il capitalismo dei disastri. Solitamente va bene, fino a prova contraria. Per esempio il conduttore radiofonico Jerry Doyle, un “conservatore indipendente”, ed …

Leggi tutto »

LA GUERRA CIBERNETICA

DI EVA GOLINGER Aporrea.org La dottrina congiunta delle operazioni di informazione del Pentagono (U.S.A.) (in data febbraio 2006), spiega che, “per avere successo, è necessario che le forze armate statunitensi ottengano e mantengano la superiorità nel campo dell’informazione”. Le “operazioni di informazione” si definiscono come “l’uso integrale della guerra elettronica (EW), le operazioni sulle reti informatiche di computers (CNO), le operazioni psicologiche (PSYOP), demoralizzazione delle forze avversarie (MILDEC) e le operazioni di sicurezza (OPSEC), tutte queste sono un insieme di …

Leggi tutto »

AL DI LA' DELL'ETICHETTA: CANDELE

DI PAT THOMAS The Ecologist Sebbene niente sia più olistico di una bella candela, quel tepore caldo della fiammella potrebbe nascondere qualcosa di tossico, avverte Pat Thomas. Molti di noi sono consapevoli delle conseguenze, potenzialmente nocive per la salute, della combustione proveniente dalle principali fonti esterne, come automobili e centrali termoelettriche, e anche dalle più comuni sorgenti interne come le stufe. Pochi invece sono a conoscenza degli effetti sulla salute delle candele accese normalmente – anche se bruciano in ambienti …

Leggi tutto »

L’EPOCA D’ORO DELLA CIVILIZZAZIONE STA BARCOLLANDO VERSO IL COLLASSO

HANS TAMMEMAGIThe Vancouver Sun Il nuovo millennio ha portato un punto di svolta nella storia, ma noi ne ignoriamo le conseguenze disastrose Il periodo che va dal 1950 al 2000 sarà ricordato come l’Epoca d’Oro della civilizzazione moderna, il pinnacolo che gli umani hanno raggiunto dopo un’evoluzione durata milioni di anni. Questo sfavillante cinquantennio è stato ampiamente sponsorizzato dai combustibili fossili, soprattutto dal petrolio, che hanno determinato una crescita economica senza precedenti, abbondanza di trasporti e uno stile di vita …

Leggi tutto »

MANETTE MENTALI

DI GEORGE MONBIOT The Guardian Criminalità e condanne sono in calo ma le carceri stanno esplodendo. Come mai? Quale di questi Paesi ha il più alto numero di carcerati per abitante? Sudan, Siria, Cina, Birmania, Arabia Saudita, Zimbabwe o Inghilterra e Galles? Siamo noi a vincere, o piuttosto a perdere: ho elencato questi Paesi in ordine inverso [1]. Sotto questo aspetto Inghilterra e Galles presentano un sistema giuridico più punitivo della maggior parte delle dittature del mondo. Lo scorso venerdì …

Leggi tutto »

GAZA AVRA’ MAI UN PO’ DEL GAS NATURALE CHE SI TROVA NEL SUO MARE?

DI STUART LITTLEWOODUruknet Il gas di Gaza… non è questa fonte interna di energia qualcosa che dovrebbe essere gestito dei palestinesi? Sì, ma per come si stanno mettendo le cose essa verrà probabilmente rubata loro proprio come le loro terre, le loro case e la loro preziosa acqua. Il giacimento sottomarino di gas di Gaza giace da 25 a 30 km dalla costa di Gaza. Nel 1999 il BG Group ottenne licenze per le concessioni offshore israeliane, e poco dopo …

Leggi tutto »

TERRORISMO DI STATO: LE OPERAZIONI SEGRETE INGLESI ED AMERICANE IN IRAQ

DI ANDREW G. MARSHALL Global Research Un raggio di luce nel “Mondo Oscuro” Nel Gennaio del 2002, il Washington Post pubblicò un articolo dettagliato di un piano della CIA presentato al Presidente Bush poco dopo l’11 settembre dal direttore della CIA George Tenet intitolato “Worldwide Attack Matrix” (Matrice di Attacchi su scala Mondiale) che “descriveva una campagna clandestina di antiterrorismo in 80 Paesi del mondo. Quello che stava proponendo rappresentava una impressionante e rischiosissima svolta nella politica Americana e avrebbe …

Leggi tutto »

CRISI GLOBALE: 26 COSE CHE POTETE FARE SUBITO PER GESTIRE LA VOSTRA ANSIA

DI KATHY MCMAHON Energy Bulletin Se non state provando un qualche grado di apprensione adesso, non state leggendo le notizie. Ecco alcuni dei miei suggerimenti per trasformare questa energia emotiva in azioni costruttive: 1) PREFIGGETEVI COME OBIETTIVO DI RIDURRE LE VOSTRE SPESE in modo tangibile – del 10%, del 20%, del 30%, persino del 50%, e stabilite un programma per attuarlo. La riduzione dei costi è il modo più veloce per aumentare il vostro reddito – più veloce che guadagnare …

Leggi tutto »

TESTIMONE OCULARE: L'11 SETTEMBRE HO VISTO ESPLOSIONI E CADAVERI NEL WTC7

DI PAUL JOSEPH WATSON Prison Planet In un video esclusivo, Barry Jennings parla delle esplosioni nell’edificio numero 7 prima del crollo delle torri gemelle E’ stato diffuso per la prima volta un video esclusivo dell’addetto di pronto intervento Barry Jennings, che parla di esplosioni nel WTC 7 prima del collasso delle due torri e di come dovesse scavalcare i corpi di cadaveri mentre cercava di lasciare l’edificio. Il videoclip, che doveva comparire in Loose Change ma che fu tagliato d’accordo …

Leggi tutto »

I PRIGIONIERI ITALIANI DI GUANTANAMO

DI ANDY WORTHINGTONCounterpunch Adel al-Hakeemy spiegava ai suoi avvocati: “Mi trovavo a Camp Delta quando gli italiani sono arrivati. Ho detto loro che venivamo maltrattati. Uno di loro concordava con tutto quello che dicevo sul trattamento riservatomi, e disse che sapeva quello che stava accadendo qui.” Reprieve, l’organizzazione benefica di assistenza legale con sede a Londra che rappresenta 35 dei 273 prigionieri tuttora a Guantanamo, ha appena pubblicato un resoconto, The Forgotten Italian Residents in Guantanamo Bay, nel tentativo di …

Leggi tutto »

CREDEVO CHE NON NEGOZIASSIMO CON I TERRORISTI

A CURA DI GEORGE WASHINGTON.BLOGSPOT Ieri, in risposta ad un saggio a favore dell’impeachment, ho ricevuto il seguente commento: “Semmai, avviare un procedimento di impeachment potrebbe forzare Bush ad iniziare in anticipo la guerra contro l’Iran o portarlo a provocare l’attacco false flag di cui parli. Quale miglior modo di dimostrare al paese che i democratici si impegnano ad escogitare politiche di parte che averlo messo sotto accusa mentre il paese è in guerra. Bush potrebbe inoltre usare la minaccia …

Leggi tutto »

TECNO-FASCISMO: NULLA PASSERA' INOSSERVATO

DI CHELLIS GLENDINNING Counterpunch Sorveglianza delle telefonate private e delle email. Telecamere che documentano ogni mossa. Niente habeas corpus. Accesso libero ai dati finanziari personali. Macchine del voto che cambiano i risultati di un’elezione con la pressione di un tasto. La protesta che viene definita terrorismo. Molte persone si augurano che la perdita dei diritti civili che gli americani hanno sofferto dagli attacchi inferti dalla seconda amministrazione Bush, sia una realtà politica che possa essere rovesciata esprimendo il proprio voto. …

Leggi tutto »

PENSATE DI AMARE LO SHOPPING? E' LA TRUFFA DEL SECOLO OPERATA DAL MARKETING

DI SOPHIE MORRISThe Independent L’autore statunitense Benjamin Barber spiega perché fare acquisti ha smesso di essere una faccenda domestica ed è divenuto un’occasione di divertimento fuori casa La follia del consumismo crescente mentre le risorse sono sempre più scarse non sortisce effetto su nessuno, meno che mai su chi si occupa di marketing. Anzi, avendo un disperato bisogno di ottenere profitti, imprenditori ed esperti di marketing stanno prendendo di mira bambini molto piccoli, comperando la loro fedeltà sin quasi dalla …

Leggi tutto »

IL NUMERO DI VITTIME IRACHENE E’ ‘AL DI SOPRA DELLE STIME PIU’ ALTE’

DI AHMED ALI E DAHR JAMAIL Inter Press Service Secondo molti iracheni il vero numero di morti è molto maggiore di quanto dichiarato persino nelle più alte stime BAQUBA – Uno studio da parte di medici della Johns Hopkins School of Health insieme a medici iracheni della università al-Mustanceriya di Bagdad, pubblicato nel giornale medico britannico The Lancet nell’ottobre 2006, stimava il numero di morti in eccesso come risultato dell’occupazione sopra a 655.000. Just Foreign Policy, un’organizzazione indipendente “volta alla …

Leggi tutto »

SOPRAVVIVERE AL COLLASSO ? IMITIAMO GLI AMISH

DI CAROLYN BAKERcarolynbaker.net Chiunque abbia letto la mia autobiografia sa che c’è molto della storia della mia famiglia di cui non vado fiera. Comunque, come per la maggior parte degli esseri umani, vi è almeno un aspetto del mio retaggio per il quale sono profondamente grata: il fatto di avere progenitori e parenti che fanno parte della comunità Amish. Nonostante i miei contatti con la comunità non siano frequenti, c’è stata una parte della mia vita in cui ho trascorso …

Leggi tutto »