Das schloss

LO STATO DELLE MULTINAZIONALI

DI CHRIS HEDGES Dandelion Salad-Truthdig Ma quando è morta la nostra democrazia? Quando è successo che si trasformasse in un’insulsa farsa, in un assurdo teatrino politico? E quando si sono prima fiaccati, poi atrofizzati, la stampa, i sindacati, le università, il Partito Democratico, che un tempo rendevano possibili graduali riforme del sistema? Quando è stato che le riforme ottenute attraverso l’azione elettorale si sono ridotte a una sorta di pensiero magico? E quando la manomorta di questo Stato delle Multinazionali …

Leggi tutto »

GLI STATI UNITI RECUPERANO IL PETROLIO DELLA LIBIA DALLA CINA

DEL DOTT. PAUL CRAIG ROBERTS Press TV Press TV ha intervistato da Panama City il dottor Paul Craig Roberts, ex assistente del Tesoro degli Stati Uniti, che dà la sua versione sulla rivoluzione in Libia e sul perché il Presidente Barack Obama abbia bisogno di rovesciare Gheddafi, quando nessun altro Presidente Americano lo aveva pensato prima. Press TV: La Russia ha criticato la NATO per aver oltrepassato il mandato delle Nazioni Unite. In altre parole, un’operazione comune (Joint Op Ed) …

Leggi tutto »

INDIGNATEVI!

DI IGNACIO RAMONET ATTAC Ha 93 anni. Si chiama Stéphane Hessel. E la storia della sua vita è un favoloso romanzo. Lo era già, in un certo modo, ancor prima che nascesse. Qualcuno magari ricorda quel film di François Truffaut, “Jules e Jim“. Bene, la donna anticonformista, interpretata da Jeanne Moreau, e uno dei suoi due amanti (1), Jules, ebreo tedesco traduttore di Proust, furono i suoi genitori. Nell’atmosfera artistica della Parigi degli anni 1920 e 1930, Stéphane Hessel crebbe …

Leggi tutto »

VIVERE CON L’IMPREVEDIBILIT DEL PIANETA DOPO IL GRANDE TERREMOTO

DI VERLYN KLINKENBORG Yale Environment 360 Il terremoto giapponese e il conseguente tsunami ci ricordano che viviamo in un tempo geologico e in un mondo in cui potrebbero verificarsi eventi catastrofici al di là delle nostre aspettative. Questi eventi – e lo spettro crescente del cambiamento climatico – dimostrano che viviamo in modo precario sulla superficie di un pianeta imprevedibile. Nella mia visione laica della cosmologia, il principio antropico dice: la nostra esistenza implica che l’universo debba avere le caratteristiche …

Leggi tutto »

DETROIT COLPITA DALLA CRISI VIENE VIA VIA ABBANDONATA

DI DAVID BROOKSLa Jornada Diego Riviera non avrebbe mai potuto immaginare che la città che ospita la sua più grande opera fatta per onorare i lavoratori dell’industria, soprattutto quelli del settore dell’auto – dove le enormi fortune fatte da Ford, General Motors e Chrysler hanno costruito quella che diventerà la quinta città del paese più ricco del mondo – tutto a un tratto potesse cominciare a svanire sotto gli occhi di tutti e che il suo affresco si sarebbe convertito …

Leggi tutto »

C’ UNA TRUFFA FINANZIARIA DIETRO L’AUMENTO DEL PREZZO DEL CIBO

E DEL PETROLIO? DI DANNY SCHECHTER Global Research L’economia globale, il suo recupero e lo standard di vita di milioni di persone sono adesso messi a rischio dall’improvviso aumento del prezzo dell’olio e dei beni di consumo. La benzina alle pompe è alle stelle e sta aumentando. I prezzi del cibo lo stesso. Le conseguenze per i poveri nel mondo sono catastrofiche, in quanto, mentre i prezzi salgono, i loro stipendi non lo fanno. Sono minacciati anche i lavoratori americani …

Leggi tutto »

IL DISASTRO NUCLEARE CHE POTREBBE DISTRUGGERE IL GIAPPONE … ED IL MONDO

DI HIROSE TAKASHICounterpunch Pericolo di un Terremoto Killer nell’Arcipelago Giapponese Le centrali nucleari del Giappone stanno rapidamente invecchiando; come cyborg, vengono a mala pena mantenute operative da un continuo ricambio di pezzi. Ed ora che il Giappone è entrato in un periodo di attività sismica e che un enorme incidente potrebbe verificarsi in qualsiasi momento, le persone vivono in uno stato costante di ansia. I sismologi ed i geologi sono d’accordo sul fatto che, dopo una cinquantina di anni di …

Leggi tutto »

PERCH LA GENTE ODIA JOHN MAYNARD KEYNES?

DI MIKE WHITNEY Information Clearing House Chiunque abbia passato un po’ di tempo sui blog di economia saprà che Keynes è incolpato di tutto, dal tracollo di Wall Street all’alleggerimento quantitativo. Ma perchè? Non c’è niente ne “La teoria generale dell’occupazione, dell’interesse e della moneta” di Keynes che suggerisca che egli avrebbe supportato il salvataggio delle banche o il QE2. Di sicuro non avrebbe permesso il collasso del sistema finanziario, ma questo non significa che avrebbe cominciato ad emettere assegni …

Leggi tutto »

IL MERCATO DEL PETROLIO STA PREANNUNCIANDO UNA GUERRA?

DI DANIEL DICKER HuffingtonPost Ho osservato e commerciato nei mercati del petrolio per 25 anni e i recenti enormi flussi speculativi di denaro che stanno facendo alzare i prezzi di gas e petrolio sono reminiscenze più di quanto visto nel 1991, quando eravamo all’apice della prima Guerra del Golfo con Saddam Hussein. Il mercato sta cercando di fissare il prezzo in una situazione simile? La maggior parte degli analisti stanno confrontando quest’ultima corsa ai prezzi dell’energia al 2008, quando anche …

Leggi tutto »

RIVELAZIONE: L’OPERAZIONE AMERICANA DI SPIONAGGIO CHE MANIPOLA I SOCIAL MEDIA

DI NICK FIELDING E IAN COBAIN The Guardian Il programma militare ‘fantoccio’ crea online false identità per diffondere la propaganda pro-America. L’esercito americano sta sviluppando un programma che gli permetterà di manipolare segretamente siti di social media usando falsi profili per influenzare le conversazioni Internet e per diffondere la propaganda pro-America. Una società americana si è appena aggiudicata un contratto con il Comando Centrale Americano che sovraintende le operazioni americane in Medio Oriente e nel Africa centrale (CENTCOM) per sviluppare …

Leggi tutto »

PEGGIO IL RISCHIO FUKUSHIMA O IL RISCHIO TERRORISMO?

Il consiglio: se cercano di spaventarti, ridi! Ma quando provano a tranquillizzarti… fuggi! di Roberto Quaglia – Roberto.info A pensar male si fa peccato, ma ci si azzecca. Giulio Andreotti Cosa distingue nel ventunesimo secolo una vera catastrofe nucleare da una ipotetica minaccia del terrorismo? Che della prima è vietato preoccuparsi, mentre della seconda è obbligatorio rabbrividire. Ma insomma, i governanti e i media vogliono spaventarci o tranquillizzarci? Che si decidano una buona volta! Perché usano due pesi e due …

Leggi tutto »

LIBIA: DALLO SPARGIMENTO DI SANGUE IN NOME DEL PETROLIO

A QUELLO IN NOME DELL’ACQUA A CURA DI WE ARE CHANGE… Mentre l’Olanda interviene nell’ennesima guerra ingiustificata, molti scettici sostengono che la ragione principale dell’invasione sia il petrolio. Tuttavia la Libia copre meno del 2% dell’intero mercato petrolifero. Il paese vende già il petrolio al mondo occidentale e Gheddafi non rappresenta una reale minaccia per quest’ultimo e non si è trattato di una rivoluzione. La risoluzione afferma che l’intervento è a sostegno del popolo libico, contro Gheddafi. Ma di chi …

Leggi tutto »

CURVEBALL: COME GLI USA SONO STATI PRESI IN GIRO

DA UN FANTASIOSO IRACHENO CHE VOLEVA CACCIARE SADDAM DI MARTIN CHULOV E HELEN PIDDguardian.co.uk Nel febbraio del 2003, in un piccolo appartamento della città tedesca di Erlangen, un disoccupato iracheno si è seduto davanti alla televisione assieme a sua moglie per vedere in diretta uno degli uomini più potenti del mondo fare il discorso più influente della sua carriera. Mentre il segretario di stato americano Colin Powell raccoglieva i suoi appunti davanti al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, l’uomo …

Leggi tutto »

FORSE MARX AVEVA RAGIONE, DOPO TUTTO…

DI MIKE WHITNEY Information Clearing House Le riserve aziendali salgono a 1,9 trilioni di dollari, ma niente su cui investire. Sono passati due anni e mezzo dal collasso Lehman Brothers e i consumatori americani battono ancora in ritirata. Giovedì scorso, la Fed (ntd. Federal Reserve) ha reso noto il rapporto sui “flussi di cassa”, che mostra che il debito delle famiglie è sceso a 13,3 trilioni di dollari durante il quarto trimestre (4Q). Ma l’importante proporzione debito-entrate rimane sensibilmente sopra …

Leggi tutto »

IL TRAGICO FALLIMENTO DEL POST-COMUNISMO NELL’EUROPA DELL’EST

DI ROSSEN VASSILEVGlobal Research Poco prima del giorno di natale dello scorso anno, un disperato ingegnere della TV pubblica che protestava per le controverse misure economiche prese dal governo, si è gettato dal balcone del parlamento rumeno durante un discorso del primo ministro. A quanto pare l’uomo, sopravvissuto al tentato suicidio, prima di buttarsi ha urlato: “Avete strappato il pane dalle bocche dei nostri bambini! Avete ucciso il loro futuro!” L’uomo, in seguito identificato come Adrian Sobaru di 41 anni, …

Leggi tutto »

L’ERRORE DI MEDVEDEV

LA RUSSIA HA DEI RIPENSAMENTI SULLA LIBIA DI ISRAEL SHAMIRCounterpunch La Russia è diversa. Gli americani, gli inglesi e i francesi, bene o male hanno approvato i folli bombardamenti in Libia da parte delle loro forze (sì, alcuni dubitano che ci sia stato un beneficio per i soldi dei contribuenti). I russi, invece, sono senza dubbio nettamente contrari. L’Ambasciatore russo a Tripoli, Vladimir Chamov, ha ricevuto un’accoglienza trionfale a Mosca. Il Presidente Dmitri Medvedev lo ha fatto dimettere pubblicamente dopo …

Leggi tutto »

FINE DEGLI STATI UNITI: SOLVE ET COAGULA

DI GILLES BONAFIgillesbonafi.skyrock.com/ Come tutti sapete, la crisi è finita. Ecco una serie di analisi sulla caotica situazione degli Stati Uniti, che si basano sui dati dell’Ufficio del Comptroller of the Currency (OCC, U. S. Tesoro) così come il centro di ricerca di St Louis Fed. Qualcosa di molto affidabile dunque. Esplosione di pignoramenti negli Stati Uniti nel 2011 La mia prima analisi inizia con i pignoramenti che esploderanno nel 2011, come lo annuncia la stessa ABC, nella sua relazione …

Leggi tutto »

LE RADICI DELLE RIVOLTE E DELLE PREMATURE

CELEBRAZIONI NEL MONDO ARABO DI JAMES PETRASInformation Clearing House Molti resoconti riguardanti le rivolte arabe in Egitto, Tunisia, Libia, Marocco, Yemen, Giordania, Bahrain, Iraq si sono concentrati sulle cause più immediate: dittature politiche, mancanza di lavoro, repressione e soppressione dei dissidenti. Questi resoconti hanno dato larga attenzione ai giovani e colti attivisti provenienti dal ceto medio, al loro modo di comunicare attraverso internet, (Los Angeles Times, 16 febbraio 2011) e nel caso di Israele e dei teorizzatori della cospirazione sionista, …

Leggi tutto »

NAOMI KLEIN: LA SHOCK DOCTRINE STATA SCATENATA

DALLA DESTRA IN WISCONSIN E NEL PAESE DI AMY GOODMAN E NAOMI KLEIN Democracy Now! Per decenni le destre hanno sfruttato le crisi per far accettare proposte che non hanno nulla a che fare con la risoluzione di tali crisi. Il Wisconsin non è diverso. AMY GOODMAN: Mentre un’ ondata di leggi anti-sindacali vengono introdotte in tutto il paese, a seguito della Grande Recessione, molti analisti stanno facendo notare la teoria che la pluripremiata giornalista ed autrice Naomi Klein, per …

Leggi tutto »

UN'ECONOMIA SOTTO STEROIDI:

I LIVELLI DI POVERTÀ NEGLI STATI UNITI UGUALI A QUELLI DEGLI ANNI ’30 DI BOB CHAPMANInternational Forecaster Wall Street, che almeno temporaneamente si è alleggerita del peso di dover comprare bond Treasuries & Agency, sta guardando al balzo del prezzo del petrolio come niente di più di un fastidio ai suoi piani per fare più affari. Bill Dudley, uno dei più potenti membri della New York Fed, continua a difendere vigorosamente la politiche della Federal Reserve. Lui, alcuni altri partecipanti …

Leggi tutto »

ALFALFA OGM – L’ERRORE PI STUPIDO DELLA MONSANTO?

DI GENE LOGSDON The Contrary Farmer Non ho idea di come si manipolino i geni per ottenere alfalfa ogm o qualcos’altro, ma so un paio di cose su come si fa il fieno di alfalfa. Non sono in grado di dire se l’alfalfa ogm della Monsanto sia pericolosa per la salute o meno e non so nemmeno se qualcuno possa affermarlo con certezza. Tuttavia, buona parte degli scienziati, dopo numerose ricerche, hanno stabilito che l’alfalfa ogm è sicura come alimento …

Leggi tutto »

LIBERO MERCATO UBER ALLES

DI MICHAEL PARENTI Michaelparenti.org Patologia del profitto e Pianeta monouso Alcuni anni fa nel New England, un gruppo di ambientalisti chiese a un dirigente aziendale in che modo la sua azienda (una cartiera) poteva giustificare lo smaltimento dei suoi scarichi industriali non depurati in un fiume vicino. Il fiume, che era costato secoli a Madre Natura per formarlo – veniva utilizzato per l’acqua potabile, la pesca, il canottaggio e il nuoto. In pochi anni, la cartiera lo aveva trasformato in …

Leggi tutto »

CINQUE CAUSE DELL’INSURREZIONE ARABA

DI IGNACIO RAMONETLe Monde Diplomatique La primavera democratica del mondo arabo. Quali sono le cause dell’uragano di libertà che, dal Marocco a Bahrein, passando per la Tunisia, Libia ed Egitto, soffia sul mondo arabo? Per quale motivo questa “simultanea” ansia di democrazia s’espressa proprio ora? A queste due domande, le risposte sono di diversa natura: storica, politica, economica, climatica e sociale. 1. Storica. Dalla fine della Prima Guerra Mondiale e dal crollo dell’Impero ottomano, l’interesse delle potenze occidentali per il …

Leggi tutto »

L’ESERCITO EGIZIANO DIRIGE UN VASTO IMPERO COMMERCIALE

DI MIKE HEADWSWS L’esercito egiziano è stato presentato dal governo di Obama, come anche dai dirigenti dell’opposizione ufficiale egiziana, quali Mohamed ElBaradei, come il garante di una “transizione in buon ordine” verso un nuovo ordine democratico. È completamente falso. I generali hanno una lunga storia di repressione contro la classe operaia, a cominciare dal passaggio alla corte marziale e l’esecuzione di due capi dello sciopero dei lavoratori del tessile solo un mese dopo il colpo di stato del 1952 che …

Leggi tutto »

COME FINIR L’ERA DEL PETROLIO

IL COLLASSO DEL VECCHIO ORDINE PETROLIFERO DI MICHAEL T. KLARE Countercorrents.org Qualunque sia l’esito delle proteste, sommosse e ribellioni che stanno ora spazzando il Medio Oriente, una cosa è certa: il mondo del petrolio sarà trasformato in maniera definitiva. Dobbiamo considerare tutto ciò che sta accadendo come solo il primo tremore di un terremoto del petrolio, che scuoterà il nostro mondo fin nelle sue parti più profonde. Per un secolo dalla scoperta del petrolio nel sud-ovest della Persia prima della …

Leggi tutto »

HAARP UGUALE TERREMOTI: BUFALA O VERIT?

IL PROBLEMA NON È COSÌ SEMPLICE COME SI CREDE. DI ROBERTO QUAGLIA – Roberto.info I pensatori della politica si dividono generalmente in due categorie: gli utopisti con la testa fra le nuvole, e i realisti con i piedi nel fango. George Orwell Qualche giorno fa ho scritto un articolo sulla possibile relazione fra HAARP ed il terremoto in Giappone. Le reazioni suscitate dall’articolo sono per certi versi più interessanti del mio pezzo stesso. L’articolo in questione si intitolava “Siamo proprio …

Leggi tutto »

IL PAKISTAN SARA` IL PROSSIMO?

DI JAMES CARROLL Boston Globe Le rivoluzioni per le strade arabe, indipendentemente dai diversi risultati, hanno già cambiato la concezione generale della geopolitica mondiale: l’idea che centinaia di milioni di persone povere siano pronte ad accettare senza lamentarsi il posto nell’anticamera dell’inferno al quale sono destinate. Gli Stati Uniti, nel frattempo, hanno dovuto affrontare la radicale obsolescenza del concetto, radicato durante la guerra fredda, della preferenza per la ‘stabilita`’ grazie a un uomo forte rispetto ad alcuni principi fondamentali di …

Leggi tutto »

ROGER WATERS: DOVE I GOVERNI SI RIFIUTANO DI AGIRE, DEVE FARLO LA GENTE

DI ROGER WATERS silviacattori.net Lettera da Roger Waters, fondatore dei Pink Floyd e sostenitore dei diritti dei Palestinesi, in appoggio all’iniziativa per l’attuazione del Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (BDS). Nel 1980 scrissi una canzone, “Another Brick in the Wall Part 2“, che fu censurata dal governo sudafricano perché veniva usata dai bambini neri sudafricani in difesa del loro diritto ad una pari educazione. Quello stesso governo dell’apartheid aveva imposto un blocco culturale, per così dire, a certe canzoni, tra cui …

Leggi tutto »

EGITTO: UNA PISTOLA FUMANTE VIRTUALE ?

DI MAIDHC Ó CATHAIL DissidentVoice Il 12 gennaio 2009, il sottosegretario per i Public Diplomacy and Public Affairs James K. Glassman si è unito a un gruppo di bloggers egiziani che si occupano di politica dal Virtual Newsroom della American University al Cairo. È questa la pistola fumante “virtuale” che indica la collusione americana nella seguente espulsione di Hosni Mubarak? Meno di due mesi prima, Glassman e Jared Cohen dal Policy Planning Staff della segreteria della Clinton, avevano organizzato un …

Leggi tutto »

ACQUA, PETROLIO E DEMOGRAFIA: LA TRIPLA CRISI DEL MEDIO ORIENTE

DI NAFEEZ MOSADDEQ AHMEDEurope’s World Nonostante i governi arabi investano molto di più su sanità, educazione e diritti civili, Nafeez Mosaddeq Ahmed avverte: le pressioni della mancanza d’acqua, l’esaurimento del petrolio e la crescita della popolazione mostreranno i loro effetti negativi Nel mondo una persona su cinque non ha accesso a fonti d’acqua potabile, è innegabile quindi il fatto che siamo già di fronte ad una crisi globale dell’acqua. Tuttavia la scarsità dell’acqua non ha a che fare solamente con …

Leggi tutto »