Home / Das schloss (pagina 32)

Das schloss

SUICIDIO DI STATO: AL SIGNOR PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

DI FABIO PISELLIfabiopiselli.blogspot.com sono Fabio Piselli, recentemente sopravvissuto ad una aggressione da parte di ignoti, i quali dopo avermi stordito mi hanno lasciato nella mia auto che hanno dato alle fiamme con me dentro. Questi fatti sono stati ricondotti alle indagini condotte dalla magistratura livornese relative la tragedia del traghetto Moby Prince nella quale persero la vita almeno 140 persone. Ho per questo assunto sia l’ufficio di testimone, persona informata sui fatti, sia quello di parte offesa, fornendo le notizie …

Leggi tutto »

PROSPETTIVE DI POSSIBILI ATTACCHI “FALSE FLAG” NEL 2008

DEL CAP. ERIC H. MAY Global Research Le tre principali città bersaglio americane Il modo più facile per realizzare un attacco “false flag” [‘sotto falsa bandiera’, un attacco concepito per farne ricadere la colpa su un proprio nemico n.d.r.] è quello di preparare un esercitazione militare che simula il vero attacco che si vuole realizzare. Come descriverò di seguito ciò è esattamente come i responsabili di governo americani e inglesi hanno gestito gli attacchi terroristici dell’11/9 e del 7/7 che …

Leggi tutto »

MONSANTO A BABILONIA

DI JOELLE PENOCHET Mondialisation.ca L’agricultura millenaria irachena distrutta dalle multinazionali agro-alimentari statunitensi “Controllate il petrolio e controllerete nazioni intere; controllate il sistema alimentare e controllerete le popolazioni.” Henry Kissinger E’ nel cuore della Mesopotamia che è stata inventata l’agricoltura – con un sofisticato sistema d’irrigazione – più di dieci mila anni orsono. La pianura alluvionale eccezionalmente fertile situata tra il Tigri e l’Eufrate offre condizioni ideali per la coltura dei cereali. E’ là che nell’antichità è apparso il grano selvatico. …

Leggi tutto »

MICHEL WARSCHAWSKI: 40 ANNI CONTRO L'OCCUPAZIONE

DI MARIE MEDINABabelMed “Gli occupanti, siamo noi!” Giunto a Gerusalemme adolescente per studiare il Talmud negli anni ‘60, Michel Warschawski non si aspettava di ritrovarsi dall’altro lato di ciò che i suoi genitori avevano vissuto in Francia vent’ anni prima. Membro del primo movimento israeliano ad avere denunciato l’occupazione, co-fondatore del Centro d’informazione alternativa, questo militante di sinistra persegue instancabilmente la sua lotta, malgrado il cedimento del movimento della pace. Questo sabato, partecipa ad un convoglio umanitario per protestare contro …

Leggi tutto »

COME MILITARI E SERVIZI SEGRETI SI SONO IMPADRONITI DELLE NOTIZIE

DI NICK DAVIES The Independent Dopo la serie di articoli sulla roadmap del Pentagono per il controllo dell’informazione, vi presentiamo un interessante articolo con esempi del potente apparato clandestino di propaganda creato dopo l’11 Settembre. Il seguente è un estratto pubblicato dal The Independent inglese del libro di Nick Davies “Flat Earth News: an award-winning reporter exposes falsehood, distortion and propaganda in the global media” [“Notizie dalla Terra Piatta: un premiato reporter smaschera le falsità, le distorsioni e la propaganda …

Leggi tutto »

JOHN F. KENNEDY CONTRO LA FEDERAL RESERVE

DI JOHN P. CURRANThe Truth Seeker Il 4 Giugno del 1963 fu firmato un decreto presidenziale virtualmente sconosciuto, l’Ordine Esecutivo 11110, che impediva alla Federal Reserve Bank di prestare soldi a interesse al Governo Federale degli Stati Uniti. Con un colpo di penna, il presidente Kennedy dichiarò che la Federal Reserve Bank, di proprietà di privati, sarebbe presto fallita. La Christian Law Fellowship ha ricercato questo evento nel Registro Federale e nella biblioteca del Congresso. Possiamo tranquillamente concludere che quest’Ordine …

Leggi tutto »

OPERAZIONE MACELLERIA NEL DESERTO

DI FELICITY ARBUTHNOT Global Research Meditazione per una Giornata dell’Olocausto Sono diciassette anni che l’America e la Gran Bretagna si sono imbarcate nella loro “Soluzione finale” del popolo iracheno. Le quarantadue giornate di bombardamenti a tappeto, festeggiamento a cui si erano uniti altri trentadue paesi, contro una nazione che contava appena venticinque milioni di anime, dotata di un esercito di giovani coscritti, più o meno la metà della popolazione con meno di sedici anni di età, senza aviazione, non era …

Leggi tutto »

MANDIAMOLI A GAZA. TROVATE PUBBLICITARIE E ISTRUZIONE

DI GILAD ATZMON Il leader conservatore David Cameron sembra che stia conducendo una battaglia in questi giorni. Dopo aver definito una “trovata pubblicitaria” i fondi governativi per le visite scolastiche all’ex campo di concentramento nazista di Auschwitz, deve far fronte a delle richieste di scuse. Venerdì, durante un discorso, Cameron ha accusato il governo del Primo Ministro Gordon Brown di essere “ossessionato da trucchetti a breve termine”, incluso una raccomandazione alle scuole affinchè facciano “viaggi in Polonia”. Il governo inglese …

Leggi tutto »

L'OLOCAUSTO NASCOSTO – LA NOSTRA CRISI DI CIVILTA' (PARTE II)

DI NAFEEZ MOSADDEQ AHMED Parte II : L’esportazione della democrazia 1. Il vero Nuovo Ordine Mondiale Nella prima parte, abbiamo proposto un resoconto della nascita del sistema mondiale moderno attraverso il processo di sistematica violenza genocida condotta nei diversi continenti uccidendo in totale migliaia di milioni di indigeni in Africa, Asia e America. Ma tale “olocausto nascosto” non si concluse con la fine della colonizzazione: perché la colonizzazione non è mai davvero finita, ma, piuttosto, ha subito una sostanziale riconfigurazione …

Leggi tutto »

LETTERA DA GAZA

DI MOHAMMED OMER RAFAH TODAY ATTENZIONE! QUESTO ARTICOLO CONTIENE IMMAGINI MOLTO CRUDE A seguire: elenco delle vittime, foto e video del genocidio compiuto da Israele in queste ore nel ghetto di Gaza. N.d.r. Cari Amici, Ho passato una lunga, orribile giornata, facendo foto e scrivendo dal terreno a Gaza City e a Gaza settentrionale. Ho incontrato due bambini che sono sopravvissuti al bombardamento mentre giocavano a calcio a Jabalyia: come probabilmente sapete gli altri quattro piccoli sono stati uccisi. Uno …

Leggi tutto »

I GLOBALISTI E RICCONI DI WALL STREET CHE MANOVRANO OBAMA

DI BRUCE MARSHALLRense.com Uno di questi “manovratori” è Zbigniew Brzezinksi, co-fondatore della Trilateral Commission, già Segretario di Stato sotto la presidenza di Jimmy Carter e autore di “The Grand Chessboard” [La grande scacchiera, ndt], un piano per la conquista mondiale ad opera degli Stati Uniti in cerca delle ultime gocce di petrolio rimaste sulla Terra. Non facciamoci ingannare! Il richiamo di Barak Obama alla National Infrastructure Reinvestment Bank (NIRB) non significa il ritorno del Partito Democratico ai valori di Franklin …

Leggi tutto »

CAPIRE LA MANIFESTAZIONE CONTRO IL SEQUESTRO IN COLOMBIA

DI SIMONE BRUNO América Latina en Movimiento Questo articolo analizza la portata della manifestazione contro il sequestro in Colombia che si è svolta in più di 130 città in tutto il mondo. La manifestazione si è risolta nella più grande manifestazione che si sia mai avuta in Colombia, con una partecipazione a livello planetario di diversi milioni di persone (c’è chi dice 3 milioni e c’è chi dice 10 milioni). Lo slogan principale è stato “No al sequestro! No al …

Leggi tutto »

L'OLOCAUSTO NASCOSTO – LA NOSTRA CRISI DI CIVILITA' (PARTE I)

DI NAFEEZ MOSADDEQ AHMED Parte I – L’olocausto nella storia 1. “Olocausto nascosto” È risaputo come il termine “olocausto” sia tradizionalmente impiegato in riferimento alla “sistematica, burocratica, persecuzione e uccisione organizzata da uno stato di circa sei milioni di Ebrei, da parte del regime Nazista durante la Seconda Guerra Mondiale”. “Olocausto” è una parola greca che significa “sacrificio per mezzo del fuoco”. Esprime un evento la cui portata e il cui orrore hanno trasformato il corso della storia mondiale. È …

Leggi tutto »

BARACK OBAMA E’ IN PERICOLO DI VITA?

DI LARRY CHIN Online Journal Secondo il Dallas Star-Telegram, il Secret Service* ha dato ordine di fermare le perquisizioni per la ricerca di armi un’intera ora prima dell’incontro del 20 febbraio di Barack Obama a Dallas. I metal detector sono stati spenti e le borse non sono state controllate mentre centinaia di persone potevano riempire la Reunion Arena. Questa bizzarra attività “ordinata da ufficiali federali” è stata immediatamente riferita da un allarmato dipartimento di polizia di Dallas che sapeva trattarsi …

Leggi tutto »

POTERE CONTEMPORANEO, SINISTRA E 11 SETTEMBRE: IL PORTO DELLE NEBBIE

DI FRANCO SOLDANIFaremondo Pubblichiamo in anteprima la Prefazione del nuovo libro di Franco Soldani “Il porto delle nebbie”, casa editrice Faremondo Edizioni. Questa casa editrice appena nata fa riferimento alla associazione culturale Faremondo, che da tempo si distingue, tra le altre cose, per le sue inziative in favore della diffusione della verità sull’11 Settembre La convinzione che il mondo sia profondamente cambiato dopo l’11 settembre 2001, è ormai “conventional wisdom”, come amano dire gli economisti, presso l’opinione pubblica internazionale e …

Leggi tutto »

L'IMPATTO UMANO E AMBIENTALE DELLA RECESSIONE

DI EMILIY SPENCE Global Research Fin troppo spesso le notizie di cronaca si concentrano su episodi discreti di attualità a spese di un approccio più sintetico per gli avvenimenti notevoli. Se è importante che il pubblico venga a conoscenza dei principali eventi mentre essi succedono nel mondo, a volte questo può portare alcuni osservatori a “non vedere la foresta a causa degli alberi”. Per questo potrebbe essere facile non scorgere il nesso tra la recessione globale (e la possibile depressione …

Leggi tutto »

INGEGNERE PROGETTISTA DEL WTC NON CREDE ALLA VERSIONE UFFICIALE

A CURA DI 911BLOGGER Il principale ingegnere elettrotecnico del progetto dello World Trade Center: “Il carburante e gli aerei da soli NON possono avere buttato giu le torri” Richard F. Humenn, ingegnere professionista era Senior Project Design Engineer dei sistemi elettrici dell’intero World Trade Center, ed aveva 60 persone che lavoravano sotto di lui. In altre parole egli era la persona incaricata di tutti i sistemi elettrici del WTC. Ora è un ingegnere professionista in pensione, ottenne l’abilitazione professionale dagli …

Leggi tutto »

PROFITTI PETROLIFERI E GUERRA: SOLO UNA COINCIDENZA?

DI BABAK Trader’s Narrative Questo articolo è per tutti i fanatici dei grafici, specialmente per i teorici del complotto (ricordate, solo perché siete paranoici, non vuol dire che non siano per davvero già sulle vostre tracce ). Ogni volta che i profitti delle compagnie petrolifere calano, salta fuori al volo un qualche “conflitto energetico” per riportarli a livelli da capogiro: adoro vedere un simile grafico che paragona il profitto azionario relativo calcolato rispetto a un indice ampio come lo S&P …

Leggi tutto »

IL PIANO DEL PENTAGONO PER IL COMPLETO CONTROLLO DELL'INFORMAZIONE

DI BRENT JESSOP Knowledge Driven Revolution Parte I: La guerra dell’informazione Quando i militari statunitensi parlano di controllo completo, intendono veramente dire “controllo completo”. Le operazioni di disinformazione [Information operations, IO], o guerra dell’informazione, sono parte essenziale dell’attività militare. In seguito ad una richiesta del National Security Archive dell’università George Washington, giustificata dal Freedom of Information Act, il Pentagono ha dovuto recentemente declassificare il documento Information Operation Roadmap, descritto dal sito del Council on Foreign Relations in questi termini: “Documento …

Leggi tutto »

IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EUROPEA SAREBBE IMPLICATO NEI VOLI SEGRETI CIA

A CURA DI RESEAU VOLTAIRE Secondo l’associazione britannica Retrieve, il governo portoghese avrebbe autorizzato numerosi voli segreti della CIA e partecipato al trasferimento di oltre 700 prigionieri illegali verso il centro di tortura di Guantanamo. L’associazione pubblica una lista di 48 voli, avvenuti tra il 2002 e il 2006, che hanno utilizzato lo spazio aereo portoghese, così come la lista dei detenuti per volo (almeno nel caso di una trentina di voli) e 8 testimonianze di ex-detenuti (vedere il documento …

Leggi tutto »

SARKOZY, IL CIAD E IL TRAFFICO DI BAMBINI DELL' ARCA DI ZOE'

A CURA DI RADIO COULEUR 3 Testo diffuso domenica 25/11/07 dalle 12 alle 13, nell’eccellente trasmissione “Il Pianeta azzurro” sul canale radio svizzero “Couleur 3” che è un programma radio affidabile a tutti i livelli. Quando è scoppiato l’ormai famoso caso dell’Arca di Zoè, curiosamente, il Presidente Sarkozy non è corso in aiuto né dei bambini che erano le vittime e né delle loro famiglie, ma dei rapitori. Perché? Per protegger chi? Perché Nicolas Sarkozy è andato in Ciad a …

Leggi tutto »

CAVI SOTTOMARINI TAGLIATI: PER AGENZIA ONU FORSE E’ SABOTAGGIO

A CURA DI AGENCE FRANCE PRESS DOHA (AFP) — La International Telecommunication U. ha affermato lunedì che i danni a diversi cavi sottomarini per le telecomunicazioni, che hanno causato black-out in Medioriente e Asia, potrebbero essere un atto di sabotaggio. “Non vogliamo anticipare i risultati delle investigazioni in corso, ma non escludiamo che un deliberato atto di sabotaggio abbia causato i danni ai cavi sottomarini due settimane fa”, ha detto alla AFP Sami al-Murshed, direttore per lo sviluppo dell’agenzia Onu. …

Leggi tutto »

QUESTA SETTIMANA: CARNE CLONATA, FRODI SCIENTIFICHE E PRELIEVO DI ORGANI

DI MIKE ADAMSWeek in Review L’FDA (Food and Drug Administration) ha annunciato che la carne e il latte clonati potrebbero essere venduti ai consumatori senza che ve ne sia indicazione sull’etichetta, è questa, in breve, la più importante notizia della settimana in fatto di salute. Ora, gli allevamenti industriali, che operano già con una inquietante mancanza di atteggiamento etico o di compassione verso gli animali, diventeranno presto fabbriche di cloni pronte a sfornare bestiame dall’identico patrimonio genetico, da spremere nelle …

Leggi tutto »

INAUGURATA LA PRIMA FASE DELLA BORSA PETROLIFERA IRANIANA

A CURA DELLA ISLAMIC REPUBLIC NEWS AGENCY Tehran, 17/2. La prima fase della borsa petrolifera iraniana ha inizato domenica il suo lavoro sull’isola di Kish nel Golfo Persico, Iran meridionale, presentando prodotti petrolchimici e petrolio. La borsa è stata inaugurata, tramite video conferenza dalla capitale Tehran, in una cerimonia a cui hanno partecipato i ministri del petrolio, delle finanze e dell’ economia, così come il presidente della Borsa Iraniana e un gran numero di altri funzionari ed esperti di finanza. …

Leggi tutto »

LA FRAGILE EGEMONIA DEL DOLLARO

DI MIKE WHITNEY Global Research La borsa del petrolio dell’Iran potrebbe travolgere il dollaro Due settimane fa Bush è stato inviato in missione in Medio Oriente per consegnare «una testa di cavallo». Ricordiamo tutti la scena sconvolgente del film «Il Padrino» di Francis Ford Coppola, quando Luca Brasi va a Hollywood per convincere un produttore di film recalcitrante a prendere suo nipote Don Corleone nel prossimo film. Il grande produttore è infine convinto ad ingaggiare il giovane attore quando si …

Leggi tutto »

I SERVIZI FRANCESI HANNO SVENTATO UNA ONDATA DI ATTENTATI DI AL-CIA IN EUROPA

DI THIERRY MEYSSAN Réseau Voltaire Una vasta compagna di attentati islamici avrebbe dovuto terrorizzare l’Europa tra il 20 e il 28 gennaio. E’ stata sventata in extremis dalla Direzione generale per la sicurezza esterna (DGSE) francese e dal suo omologo spagnolo, il CNI, sotto la supervisione di Josè Luis Rodriguez Zapatero. Ma questi attentati erano attesi dalla NATO per poter intervenire militarmente in Pakistan. Thierry Meyssan rivela i retroscena di questa macchinazione abortita. Minacce sull’Europa La stampa europea ha largamente …

Leggi tutto »

INCENDIO DEL REICHSTAG: SCAGIONATO DOPO 75 ANNI IL CAPRO ESPIATORIO

A CURA DI 911BLOGGER Sono serviti 75 anni, ma il capro espiatorio dell’incendio del Reichstag, Marinus van der Lubbe, è stato esonerato dal suo “crimine”. Il Guardian ha riferito la notizia il 12 gennaio, e il New York Times cita il fatto oggi, 7 paragrafi in questo articolo. L’innocenza di van der Lubbe è stata opinione comune per decenni, e la verità sul suo crimine è stata resa popolare da William Shirer nel suo classico, “The Rise and Fall of …

Leggi tutto »

LA CASA VA A FUOCO

DI JIM KUNSTLER Clusterfuck Nation Dietro tutte le insulsaggini e cazzate sulle manovre di salvataggio della Federal Reserve e le macchinazioni delle agenzie di rating ed i raggiri sulla ricchezza straniera sovrana e gli incomprensibili misteri dei mercati e le svariate previsioni di una “recessione” che si affaccia all’orizzonte c’è il puro e semplice fatto che gli USA sono una nazione più povera di quanto ci immaginavamo sei mesi fa. L’economia americana per anni ha funzionato sulle fumosità della finanza …

Leggi tutto »

CONFESSIONI SU AL QAEDA: PERCHE' I VIDEO SONO STATI DISTRUTTI?

DI PAUL CRAIG ROBERTSCounterpunch Molti americani si accontentano del rapporto redatto dalla Commissione istituita per indagare sull’11 settembre, ma due presidenti della stessa commissione, Thomas Kean e Lee Hamilton non si accontentano. Non è soddisfatto neanche Max Cleland, membro della commissione, nonché senatore americano che si è dimesso dalla Commissione sull’11 settembre dichiarando al Boston Globe (13 nov. 2003): “queste indagini sono compromesse”. Anche l’ex direttore dell’FBI Louis Freeh ha dichiarato al Wall Streeet Journal (17 nov. 2005) che c’erano …

Leggi tutto »