Home / ComeDonChisciotte / I NEGAZIONISTI DELL'11 SETTEMBRE 2001

I NEGAZIONISTI DELL'11 SETTEMBRE 2001

DI ELIAS DAVIDSSON
Aldeilis

Oggigiorno va di moda diffamare i Negazionisti, cioè coloro che cercano di negare l’uso delle camere a gas per lo sterminio degli ebrei o di minimizzare la colpevolezza del regime nazista nei confronti degli ebrei.
Checché se ne pensi, occorre comunque ammettere che le teorie negazioniste non hanno praticamente alcuna influenza sulle decisioni politiche contemporanee, sulla vita quotidiana della gente, o sulle guerre che l’Occidente conduce contro popoli del Terzo Mondo. Quindi è più su un terreno simbolico che su quello dei fatti che occorre cercare le origini di questa moda.

Comunque, dall’anno 2001, è apparsa una nuova categoria di negazionisti, pericolosi nei fatti. Si tratta dei negazionisti dell’11 Settembre, i quali non sono delle persone marginali. Questa corrente molto influente comprende dirigenti politici, giornalisti in vista e universitari che appaiono regolarmente in televisione. Ciò che lega tra loro questi negazionisti è il loro accanimento nel dissimulare la verità sul massacro dell’11 settembre e a promuovere delle insinuazioni e delle accuse mostruose contro i “nuovi ebrei”, intendo parlare stavolta dei musulmani. Questi negazionisti si sforzano – nascondendo la verità – di proteggere gli autori di tale massacro.

Quali verità nascondono i Negazionisti dell’11 Settembre? Ne ho rilevate cinque di primaria importanza.1° verità nascosta: Il governo americano non ha mai prodotto una sola prova che dei legami esistessero tra Osama Bin Laden e il massacro dell’11 settembre 2001. Coloro che hanno “fatto il loro dovere” avranno senza dubbio scoperto che nessun dirigente americano ha affermato la colpevolezza di Osama Bin Laden nell’affare dell’11 settembre. Tutte le dichiarazioni ufficiali sono rimaste al livello di insinuazioni. Nel giugno 2006 la polizia federale americana (FBI) ha infine riconosciuto di non possedere alcuna prova affidabile che permettesse di collegare Osama Bin Laden al massacro dell’11 settembre. Un giornalista del Muckraker Report telefonò all’FBI [1] per domandare come mai la pagina web dell’FBI sulle azioni di Osama Bin Laden [2], non menzionasse il suo ruolo nel massacro dell’11 settembre. Rex Tomb dell’FBI gli rispose che l’FBI non possedeva prove sufficienti per menzionare la sua partecipazione. Punto e basta. I Negazionisti dell’11 settembre, tra cui i direttori e redattori a capo dei grandi giornali mondiali, hanno nascosto questa notizia al pubblico per far sì che perdurasse il mito fondatore e per proteggere i veri autori del massacro.

2° verità nascosta: Il governo americano non ha mai prodotto prove che dei musulmani abbiano dirottato aerei l’11 settembre. Ciò potrebbe sembrare incredibile al lettore non informato. E ciononostante è una verità ineluttabile. L’FBI ha pubblicato i nomi di 19 persone sospettate di aver dirottato quattro aerei commerciali l’11 settembre. Ma l’FBI stessa non si sente in grado di affermare la loro responsabilità [3]. Nel suo comunicato stampa del 27 settembre 2001 (e che da allora non è stato modificato) l’FBI dichiara che l’identità di suddetti kamikaze resta in sospeso. Infatti non esiste la minima prova che le persone menzionate dall’FBI siano salite sugli aerei in questione. Questi nomi non appaiono sulle liste passeggeri originali; le loro carte d’imbarco non sono state trovate; nessuno li ha visti salire a bordo; non esiste alcuna videoripresa del loro imbarco; e i loro resti umani non sono stati identificati [4]. Si tratta quindi di fantasmi che hanno servito la propaganda americana. I Negazionisti dell’11 settembre hanno nascosto questo elemento importante per mantenere nello spirito del pubblico il mito fondatore di terroristi musulmani che nessuno ha visto salire sugli aerei.

3° verità nascosta: Il governo americano ha fatto tutto il possibile per impedire un’inchiesta giudiziaria e un’inchiesta pubblica sul massacro dell’11 settembre. Che interesse avrebbe un governo qualunque a impedire un’inchiesta su un massacro perpetrato sul suo stesso territorio? I Negazionisti dell’11 settembre hanno fatto tutto il possibile affinché l’opinione pubblica non prenda conoscenza degli sforzi fatti dal governo americano per soffocare la verità su questo massacro.

4° verità nascosta: Il governo americano non ha consegnato alla giustizia le persone che hanno deliberatamente distrutto le prove che avrebbero facilitato l’inchiesta sul massacro dell’11 settembre. Per esempio l’acciaio delle Torri Gemelle è stato rapidamente venduto all’estero, prima che uno studio tecnico sulla causa del loro crollo venisse avviato. Delle testimonianze registrate su banda magnetica il mattino dell’11 Settembre da alcuni controllori dei trasporti aerei sono state ridotte a brandelli dal loro superiore. Una quantità enorme di cartelle del progetto Able Danger, provanti che la CIA sorvegliava da molto prima dell’11 Settembre alcuni futuri “terroristi”, è stata distrutta. Mentre alcuni giornali americani hanno menzionato qua e là queste distruzioni di prove, i Negazionisti dell’11 settembre hanno fatto tutto il possibile perché l’opinione pubblica non ponesse alcuna domanda sullo scopo di tali distruzioni.

5° verità nascosta: Quando ha luogo un omicidio civile, i giornali cominciano normalmente a porre domande se, dopo qualche mese, nessuno è condannato. Per quanto riguarda il massacro di 3.000 persone l’11 settembre, i nuovi Negazionisti non hanno posto la minima domanda sul fatto che il governo americano non aveva ancora condannato, né consegnato alla giustizia una sola persona per complicità o supporto a questo massacro monumentale, e ciò per più di sei anni!

I Negazionisti dell’11 settembre non sono degli esseri marginali perseguitati dinanzi ai tribunali perché mettono in discussione un evento storico. Essi sono delle persone che dirigono dei paesi manipolando l’opinione pubblica. Sono loro che hanno giustificato il bombardamento dei villaggi in Afghanistan – il paese più povero del pianeta – che ha causato migliaia di morti innocenti dei quali nessuno era responsabile del crimine dell’11 Settembre. Sono loro che hanno preparato il pubblico per la guerra d’aggressione contro l’Iraq e la morte di più di un milione di persone in questo paese già sfinito dall’embargo. Sono loro che incitano la popolazione del mondo occidentale a considerare ogni islamico come un potenziale terrorista, copiando in questo gli ideologi nazisti che incitavano il loro popolo a sospettare gli ebrei di crimini contro il popolo tedesco. I Negazionisti dell’11 settembre sono i veri ereditieri del regime nazista il cui scopo finale sarà quello di criminalizzare ogni opposizione politica nel nome della guerra contro il terrorismo.

È tempo di levarsi contro questa corrente negazionista pericolosa, e di isolarla intellettualmente e politicamente prima che essa ci porti alla barbarie.

Note

[1] http://www.muckrakerreport.com/id267.html   

[2] http://www.fbi.gov/wanted/topten/fugitives/laden.htm  

[3] http://www.fbi.gov/pressrel/pressrel01/092701hjpic.htm  

[4] http://www.aldeilis.net/france/index.php?option=com_content&task=view&id=50&Itemid=28

Titolo originale: “Les négationnistes du 11 Septembre 2001”

Fonte: http://www.aldeilis.net
Link
09.09.2008

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ANGELO S.

Pubblicato da Das schloss

  • xmas

    Strano articolo … per logica
    io assocerei i negazionisti dell’olocausto, a quelli che dicono che l’11/9 é un lavoro del governo, e non viceversa come dice l’articolo,
    a meno che il fine reale dell´articolo, NON sia quello di confermare l’11/9 come ‘lavoro interno’, ma sia di confermare l´olocausto …

  • Erwin

    Molto interessante l’affermazione di:

    ELIAS DAVIDSSON :

    “Oggigiorno va di moda diffamare i Negazionisti, cioè coloro che cercano di negare l’uso delle camere a gas per lo sterminio degli ebrei o di minimizzare la colpevolezza del regime nazista nei confronti degli ebrei”.

    Un EBREO ammette ,per la prima volta, che è MODA il DIFFAMARE i Revisionistinegazionisti del cosidetto “olocausto” ebraico !

    Incredibile!

    Sarebbe interessante conoscere il PERCHE’ si DIFFAMI così diffusamente!
    Sarrebbe interessante CHI ha promosso questa DIFFAMAZIONE!

    La risposta è sicuramente “…in the wind”

    http://www.thule-toscana.com

  • idea3online

    Ma secondo voi mentre gli Ebrei erano perseguitati in modo atroce, voi pensate che Hitler confermava o negava la verità? Dopo qualche anno abbiamo capito, abbiamo conosciuto gli orrori….se Hitler avrebbe è avrebbe regnato sino ad oggi certamente non avremmo conosciuto o meglio sarebbe stata uccisa la verità, ma nel caso degli Ebrei la verità ha vinto perchè Hitler e il suo impero non ha vinto. La verità sulle 11/09/2001………………………………………………………….chi vivrà capirà!!!!!!!

  • idea3online

    Ma secondo voi mentre gli Ebrei erano perseguitati in modo atroce, voi pensate che Hitler confermava o negava la verità? Dopo qualche anno abbiamo capito, abbiamo conosciuto gli orrori….se Hitler avrebbe regnato sino ad oggi certamente non avremmo conosciuto o meglio sarebbe stata uccisa la verità, ma nel caso degli Ebrei la verità ha vinto perchè Hitler e il suo impero non ha vinto. La verità sulle 11/09/2001………………………………………………………….chi vivrà capirà!!!!!!!

  • Erwin

    Ma secondo voi mentre gli Ebrei erano perseguitati in modo atroce, voi pensate che Hitler confermava o negava la verità? Dopo qualche anno abbiamo capito, abbiamo conosciuto gli orrori….se Hitler avrebbe regnato sino ad oggi certamente non avremmo conosciuto o meglio sarebbe stata uccisa la verità, ma nel caso degli Ebrei la verità ha vinto perchè Hitler e il suo impero non ha vinto. La verità sulle 11/09/2001………………………………………………………….chi vivrà capirà!!!!!!!

    @@@

    Innanzi tutto si dice “avesse regnato” ,non avrebbe

    Alcune domande:

    1) Cosa ha conosciuto ,come dati reali intendo ,Lei ?
    2) Qual’è ,secondo Lei, la verità sulle perdite degli ebrei?

  • Erwin

    Ma secondo voi mentre gli Ebrei erano perseguitati in modo atroce, voi pensate che Hitler confermava o negava la verità? Dopo qualche anno abbiamo capito, abbiamo conosciuto gli orrori….se Hitler avrebbe regnato sino ad oggi certamente non avremmo conosciuto o meglio sarebbe stata uccisa la verità, ma nel caso degli Ebrei la verità ha vinto perchè Hitler e il suo impero non ha vinto. La verità sulle 11/09/2001………………………………………………………….chi vivrà capirà!!!!!!!

    @@@

    Innanzi tutto si dice “avesse regnato” ,non avrebbe ____________________Alcune domande: 1) Cosa ha conosciuto ,come dati reali intendo ,Lei ? 2) Qual’è ,secondo Lei, la verità sulle perdite degli ebrei?

  • pierob

    Questo signore, sta mescolando le carte da buon baro sionista.

  • giovannig

    Concordo con il suo punto di vista. E’ una ennesima campagna a favore della menzogna olocaustica. In Italia si può ancora dire che la Shoah esiste solo nella mente di chi intenzionalmente o meno vuole propagandare tale menzogna,senza che i volonterosi ti mandino in galera?

  • asterix

    Per le teste di minkia che non hanno capito o per quelle prezzolate che per professione fanno finta di non capire e cercano soltanto pretesti per confondere le carte in tavola e cercare la rissa è il caso di ricordare che questo articolo parla espressamente di negazionismo riguardo all’11 settembre e non riguardo gli ebrei e l’olocausto.

    La domanda riguardo a costoro è sempre la medesima:
    pura idiozia o sfacciata malafede?

    In questo articolo si parla di un evento catastrofico e traumatico che ha cambiato drammaticamente la Storia dell’Umanità e che sta riverberando pesantissime conseguenze ADESSO.

    Mentre invece, come l’autore dell’articolo puntualizza giustamente, “le teorie negazioniste [dell’olocausto] non hanno praticamente alcuna influenza sulle decisioni politiche contemporanee, sulla vita quotidiana della gente, o sulle guerre che l’Occidente conduce contro popoli del Terzo Mondo. Quindi è più su un terreno simbolico che su quello dei fatti che occorre cercare le origini di questa moda”.

    Nonostante ciò ben otto commenti postati su otto totali parlano soltanto di ebrei, sionismo, olocausto etc. e nessuno dell’argomento oggetto dell’articolo.

    Mi domando se non sia il caso di toglierli di mezzo i commenti.
    Il dibattito qui come praticamente in tutti gli altri forum in cui si discute di argomenti scottanti è sistematicamente inquinato reso inutile dalla presenza dedli idio-disinformatori.

  • bstrnt

    Negazionisti? Hanno solo applicato nei minimi dettagli le disposizioni del caso.
    1 – qualunque attentato o disgrazia dovesse riversarsi su un cittadino americano il responsabile di default è Osama Bin Laden (anche se costui, molto probabilmente è morto da anni).
    2 – hanno trovato nella cenere il passaporto di uno dei dirottatori, che importa se il suo corpo è diventato cenere, il suo passaporto si è salvato per inchiodarlo al suo delitto.
    3 – mica vero, sul libro “Balle” (pag. 123) di Al Franken (ebreo americano), molto onestamente ha detto di essere stato avvertito circa una settimana prima da Ed Kock (altro ebreo americano, ex-sindaco di New York) di non andare al lavoro il 23 di elul (aveva gli uffici all’interno delle torri, e il 23 di elul del 5761, data ebraica, è 11/09/2001).
    4 – sono riusciti soprattutto a sovvertire le leggi della fisica: un aereo di linea con una carlinga più o meno di cartapesta e con due proiettili da 4 tonnellate di duro metallo che spingono sotto le gondole delle ali, può fare un foro di circa 2 metri di diametro sul muro di oltre un metro di calcestruzzo del Pentagono e le ali, che hanno i punti di spinta sulle gondole, rientrare nella carlinga?
    5 – non si pretenderà mica che un governo, come quello degli USA, con tutta la sua combricola di criminali e tirapiedi si consegni come mandante di un eccidio? No, meglio prima distruggere completamente la nazione, e ci sono riusciti …. complimenti!!!

  • asterix

    Finalmente un commento pertinente da parte di una persona mentalmente integra ed onesta….

  • xmas

    Stimato Asterix,

    nessuno mi paga per i miei commenti, non ho riconoscimenti ne vantaggi di nessun tipo, e mi ritengo una persona mentalmente integra ed onesta …

    il mio commento era pertinente all´articolo proprio perché, nello stesso, nelle prime tre righe c’e’ un paragone esplicito, che ha catturato la mia attenzione, in quanto stranamente accomuna i negazionisti dell´olocausto, NON a chi non crede all´11/9 ufficiale (come sarebbe ovvio giá che entrambi vanno contro le “realtá ufficiali”), ma li accomuna a chi “continua” a sostenere la tesi 11/9 ufficiale …

    Desidero inoltre precisare che in nessun modo cerco la rissa.

    Mi trovo perfettamente d´accordo con questa Sua affermazione:
    “In questo articolo si parla di un evento catastrofico e traumatico che ha cambiato drammaticamente la Storia dell’Umanità e che sta riverberando pesantissime conseguenze ADESSO.”

    Non mi trovo in sintonia con questa seguente Sua affermazione:
    “Mentre invece, come l’autore dell’articolo puntualizza giustamente, “le teorie negazioniste [dell’olocausto] non hanno praticamente alcuna influenza sulle decisioni politiche contemporanee, sulla vita quotidiana della gente, o sulle guerre che l’Occidente conduce contro popoli del Terzo Mondo. Quindi è più su un terreno simbolico che su quello dei fatti che occorre cercare le origini di questa moda”.”

    L´olocausto é la base su cui fonda la costituzione del stato di Isreale, ossia quella necessaria ragione in virtu´della quale fu permessa a livello giuridico e morale l´esistenza di tale stato. Se domani iniziassimo a costituire un movimento per la ricostituzione del Canato dell´Orda d´oro in terra russa, o del regno dei Parti a discapito del territorio Bulgaro, come minimo oltre che dimostrare di essere discendenti, dovremmo avere anche un´ottima ragione.

    La cultura dell´olocausto é quella che permette di attuare (contro la propria morale in caso di azioni contro civili – vecchi donne e bambini) al soldato israeliano al quale é stato insegnato che, se non eseguisse ordini di morte, perderebbe Israele, e perdendo Israele prima o poi verrebbe incontro a un altro olocausto, quindi – meglio che muiano loro oggi, che noi domani –

    a tal proposito sono interessanti questi 2 articoli di donchisciotte:
    POSSIBILI PENSIERI DI PACE – Parte Prima – La schiavitù della violenza,
    IL SESSO DI CAROTENUTO.

    La seguente Sua affermazione mi confonde le idee relativamente alla Sua posizione:
    “Nonostante ciò ben otto commenti postati su otto totali parlano soltanto di ebrei, sionismo, olocausto etc. e nessuno dell’argomento oggetto dell’articolo.”
    Mi spiego se Lei sostenesse la tesi dell´11/9 NON UFFICIALE come sembra trasparire, dovrebbe sapere che non é possibile parlare di 11/9 senza parlare di statunitensi, come pure non é possibile parlare di 11/9 senza parlare di ebrei. Secondo la tesi NON UFFICIALE la responsabilitá ideologica dell´11/9 ricade sui neocons i cui esponenti principali sono 2 americani (Cheney, Rumsfeld) e 2 ebrei (Wolfowitz e Perle), sempre secondo la tesi NON UFFICIALE a livello operativo c’e’ stato un forte appoggio dato dal Mossad, attraverso imprese americane i cui direttori e impiegati erano ex-appartenenti alle forze armate israeliane.
    Senza poi parlare del fatto che i principali beneficiari delle conseguenze del 11/9 sono stati gli israeliani e il movimento sionista.
    Quindi parlare di 11/9 in chiave NON UFFICIALE, e parlare di ebrei e sionismo non rappresenta assolutamente nessuna estraneitá.
    Desiderei inoltre osservare come in relazione all’ultima Sua affermazione possa suggerirLe di NON CHIEDERE MAI per nessuno la censura, in quanto é proprio questo problema che ci porta a frequentare siti come DON CHISCIOTTE.

    UN ABBRACCIO SINCERO

  • xmas

    Stimato Asterix,

    nessuno mi paga per i miei commenti, non ho riconoscimenti ne vantaggi di nessun tipo, e mi ritengo una persona mentalmente integra ed onesta …

    il mio commento era pertinente all´articolo proprio perché, nello stesso, nelle prime tre righe c’e’ un paragone esplicito, che ha catturato la mia attenzione, in quanto stranamente accomuna i negazionisti dell´olocausto, NON a chi non crede all´11/9 ufficiale (come sarebbe ovvio giá che entrambi vanno contro le “realtá ufficiali”), ma li accomuna a chi “continua” a sostenere la tesi 11/9 ufficiale …

    Desidero inoltre precisare che in nessun modo cerco la rissa.

    Mi trovo perfettamente d´accordo con questa Sua affermazione:
    “In questo articolo si parla di un evento catastrofico e traumatico che ha cambiato drammaticamente la Storia dell’Umanità e che sta riverberando pesantissime conseguenze ADESSO.”

    Non mi trovo in sintonia con questa seguente Sua affermazione:
    “Mentre invece, come l’autore dell’articolo puntualizza giustamente, “le teorie negazioniste [dell’olocausto] non hanno praticamente alcuna influenza sulle decisioni politiche contemporanee, sulla vita quotidiana della gente, o sulle guerre che l’Occidente conduce contro popoli del Terzo Mondo. Quindi è più su un terreno simbolico che su quello dei fatti che occorre cercare le origini di questa moda”.”

    L´olocausto é la base su cui fonda la costituzione del stato di Isreale, ossia quella necessaria ragione in virtu´della quale fu permessa a livello giuridico e morale l´esistenza di tale stato. Se domani iniziassimo a costituire un movimento per la ricostituzione del Canato dell´Orda d´oro in terra russa, o del regno dei Parti a discapito del territorio Bulgaro, come minimo oltre che dimostrare di essere discendenti, dovremmo avere anche un´ottima ragione.

    La cultura dell´olocausto é quella che permette di attuare (contro la propria morale in caso di azioni contro civili – vecchi donne e bambini) al soldato israeliano al quale é stato insegnato che, se non eseguisse ordini di morte, perderebbe Israele, e perdendo Israele prima o poi verrebbe incontro a un altro olocausto, quindi – meglio che muiano loro oggi, che noi domani –

    a tal proposito sono interessanti questi 2 articoli di donchisciotte:
    POSSIBILI PENSIERI DI PACE – Parte Prima – La schiavitù della violenza,
    IL SESSO DI CAROTENUTO.

    La seguente Sua affermazione mi confonde le idee relativamente alla Sua posizione:
    “Nonostante ciò ben otto commenti postati su otto totali parlano soltanto di ebrei, sionismo, olocausto etc. e nessuno dell’argomento oggetto dell’articolo.”
    Mi spiego se Lei sostenesse la tesi dell´11/9 NON UFFICIALE come sembra trasparire, dovrebbe sapere che non é possibile parlare di 11/9 senza parlare di statunitensi, come pure non é possibile parlare di 11/9 senza parlare di ebrei. Secondo la tesi NON UFFICIALE la responsabilitá ideologica dell´11/9 ricade sui neocons i cui esponenti principali sono 2 americani (Cheney, Rumsfeld) e 2 ebrei (Wolfowitz e Perle), sempre secondo la tesi NON UFFICIALE a livello operativo c’e’ stato un forte appoggio dato dal Mossad, attraverso imprese americane i cui direttori e impiegati erano ex-appartenenti alle forze armate israeliane.
    Senza poi parlare del fatto che i principali beneficiari delle conseguenze del 11/9 sono stati gli israeliani e il movimento sionista.
    Quindi parlare di 11/9 in chiave NON UFFICIALE, e parlare di ebrei e sionismo non rappresenta assolutamente nessuna estraneitá.
    Desiderei inoltre osservare come in relazione all’ultima Sua affermazione possa suggerirLe di NON CHIEDERE MAI per nessuno la censura, in quanto é proprio questo problema che ci porta a frequentare siti come DON CHISCIOTTE.

    UN ABBRACCIO SINCERO

  • keypaxy

    grande asterix..

  • Allarmerosso

    Personalmente penso sia sbagliato a priori utilizzare il termine “Negazionista” riferendosi all’11 Settembre anche perchè nessuno dice che “non” sia succeso.
    Chi contesta , contesta la versione ufficiale dei fatti cioè che 2 aerei si sono schiantati contro le torri dopo essere stati dirottati da “terroristi” islamici utilizzando dei taglierini.
    Io sono uno di quelli che crede che sia un lavoro interno anche ben organizzato .

    “La Grande Bugia è una bugia così enorme da far credere alla gente che nessuno potrebbe avere l’impudenza di distorcere la verità in modo così infame”
    (Adolf Hitler, “Mein Kampf”)

  • zeppelin

    senza dimenticare il neo proprietario delle torri, (l’ebreo) Larry Silverstein