MENTRE GAZA VIENE DISTRUTTA OBAMA TACE E GIOCA A GOLF

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

DI JASON DITZ
Antiwar.com

Mentre il bilancio delle vittime nella striscia di Gaza continua a crescere rapidamente, la reazione iniziale del presidente entrante Barack Obama di “ nessun commento immediato” si è trasformata senza soluzione di continuità in una politica ufficiale di no comment, punto e basta. Mentre Obama e famiglia continuano a godersi una lussuosa vacanza alle Hawaii, la sua attenzione sembra molto più focalizzata sulle sue partite a golf piuttosto che sulla crisi in politica estera che sembra destinato ad ereditare.

Il silenzio dalle Hawaii è quasi assordante, mentre lo staff di Obama utilizza la spesso ripetuta scusa che gli Usa “hanno un solo presidente alla volta” per giustificare la sua mancanza di commenti. Il silenzio, combinato con le sue scelte di gabinetto, ha sottolineato quello che molti già credono: che quando l’amministrazione Obama si insedierà alla casa bianca il prossimo mese, poco sarà veramente cambiato.

A seguire: “Il silenzio uccide quanto le bombe israeliane” (Desertpeace)

Nella foto: 29 Dicembre, la reazione di Obama al massacro di Gaza (Kailua, Hawaii, foto Reuters).
Un piccolo gruppo di manifestanti di fronte alla casa che ha affittato per le vacanze spera di far sì che, almeno, il presidente eletto sia consapevole di quello che sta succedendo. Ma se Obama ha visto i manifestanti mentre il suo corteo di macchine lo portava a giocare a basket, non lo ha dato a vedere. Non è stato detto quanti punti abbia segnato Obama, ma è difficile che abbiano potuto rivaleggiare in una sola partita con il numero di vittime nella striscia di Gaza. Il silenzio continua.

Titolo originale: “As War Ravages Gaza, Silent Barack Works on Golf Game

Fonte: http://news.antiwar.com/
Link
30.12.2008

IL SILENZIO UCCIDE QUANTO LE BOMBE ISRAELIANE

blankA CURA DI DESERTPEACE

In ogni maggiore città degli Stati Uniti e in tutto il mondo vengono tenute manifestazioni contro il massacro di Israele a Gaza. Le persone di coscienza si stanno levando e protestano… ma dove sono i loro governi?

Ci sono state poche ‘ condanne verbali’ ma nessuna azione. I tentacoli della malvagia lobby si sono estesi attraverso gli oceani? Il mondo ha paura di Israele?

Dove è l’Onu? Dove è l’unione europea?? Tutti sappiamo dov’è il presidente eletto Obama, è lì fuori che gioca a golf. Ha troppa paura di parlare apertamente contro queste atrocità? Ha paura che facendo così potrebbe ripresentarsi l'”accusa” di essere un musulmano?

E i leader del mondo arabo? persino quelli che non riconoscono Israele sono rimasti in silenzio… che cosa vuol dire tutto ciò??

Israele ha dimostrato con queste sue ultime azioni di non essere una nazione civilizzata. Non merita di avere l’appoggio di alcuno nella comunità internazionale. Devono essere mandati degli appelli a tutti i i funzionari eletti per spingerli ad appoggiare la mossa di richiamare tutti i rappresentanti diplomatici
dal suolo di Israele. A tutti i rappresentanti diplomatici di Israele deve essere chiesto di lasciare immediatamente i paesi che li ospitano.

Israele deve essere rimosso dalle Nazioni Unite. Ha dimostrato innumerevoli volte di non avere alcun riguardo per tale istituzione rigettando ogni risoluzione mai passata contro di esso.

Tutti i beni prodotti in Israele devono essere boicottati. Tutte le aziende che hanno accordi con Israele devono essere boicottate.

Israele deve essere completamente isolata, solo allora realizzerà che non può continuare con l’olocausto sionista che ha creato. Solo voi potete far sì che ciò si realizzi.

Ricordate che…
LA COMPLICITA’ UCCIDE!

Titolo originale: “THE WORLD’S SILENCE IS AS DEADLY AS ISRAEL’S BOMBS”

Fonte: http://desertpeace.wordpress.com
Link
30.12.2008

Articoli scelti e tradotti per www.comedonchisciotte.org da ALCENERO

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
11 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
11
0
È il momento di condividere le tue opinionix