Home / Archivi etichette: Donald Trump

Archivi etichette: Donald Trump

L’America rischierà la terza guerra mondiale per prevenire l’emergere di un superstato UE-Russia

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org “La Russia è parte organica e inalienabile dell’Europa in senso allargato e della civiltà Europea. I nostri cittadini si considerano Europei. Per queste ragioni la Russia propone un movimento verso la creazione di uno spazio economico comune che vada dall’Atlantico al Pacifico, una comunità a cui gli esperti Russi si riferiscono come “l’Unione di tutta Europa”, che rafforzerà il potenziale Russo nel suo sforzo economico verso la ‘Nuova Asia’. ” – Presidente della Russia Vladimir Putin, …

Leggi tutto »

#Russia Connections = Nixon Watergate ?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Dato che i governi delle attuali fake democrazie sono scelti più dalle divinità del capitale che dai poveri mortali, non ci potevamo aspettare che Donald Trump rispettasse le promesse elettorali, però sembrano piuttosto scarsine quelle onorate finora. Forse per la politica interna qualcosa sta funzionando, ma per quella estera è un disastro: per la pacificazione della Palestina, Trump si rivolge a Netanyahu «Israele e Palestina? Uno Stato o due è la stessa cosa» (?); per il …

Leggi tutto »

Il regime Trump : Un prodotto di una guerra dentro lo Stato Profondo

Una crisi sistemica del Sistema Globale ha spinto un partito dello Stato Profondo verso una violenta radicalizzazione di  Nafeez Ahmed INSURGE INTELLIGENCE Il Presidente Donald Trump non sta combattendo una guerra contro l’establishment: sta combattendo una guerra per proteggerlo da se stesso, e da tutti noi. A prima vista, non si capisce bene. Tra le prime azioni dopo il suo insediamento, Trump ha posto il veto alla Trans Pacific Partnership, il controverso accordo di libero scambio che, chi lo contesta, …

Leggi tutto »

Quegli adorabili cialtroni di Virginia Raggi e Donald Trump

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org L’imponderabile è un evento difficile da valutare, incalcolabile, indeterminabile, indefinibile, eppure sta avvenendo giorno dopo giorno sotto gli occhi straniti del mondo intero … prima il Brexit, poi Trump, poi il suo blocco sugli ingressi da 7 paesi islamici, poi la guerra che le agenzie d’Intelligence stanno facendo al neopresidente … certo non è facile governare, ma ancora più difficile è cercare di cambiare il sistema. Anzi sembra quasi che il vento sia talmente forte, che Trump …

Leggi tutto »

Gli sforzi superflui di Donald Trump

ISRAEL SHAMIR   The Unz Review   Il Presidente Trump aveva pagato  già un bell’anticipo agli ebrei. Aveva fatto (quasi) tutto quello che volevano per lo stato ebraico: aveva promesso di spostare l’ambasciata USA  a Gerusalemme occupata, legalizzando così la loro annessione della città santa; aveva condonato gli insediamenti illegali, aveva concesso loro posizioni  chiave nella sua amministrazione; aveva detto ai palestinesi di non rivolgersi alla  ICC  e di lasciar perdere, aveva anche minacciato di andare in guerra contro l’Iran. Tutto invano. …

Leggi tutto »

L’establishment americano ha optato per una guerra termo-nucleare?

DI PAUL CRAIG ROBERTS informationclearinghouse.info Se si vuole essere un opinionista televisivo americano od un giornalista occidentale venduto, bisogna essere privi di cervello ed integrità, come lo sono Bill O’Reilly, CNN, MSNBC, e il New York Times , Washington Post, Wall Street Journal e via dicendo. In un’intervista con il presidente Donald Trump, O’Reilly ha detto: “Putin è un assassino”. O’Reilly è indifferente al fatto che una guerra termo-nucleare distruggerebbe il pianeta Terra. Per O’Reilly, il desiderio di Trump di …

Leggi tutto »

Cosa succede con Donald Trump ? Leggi Ayn Rand

DI GIOVANNI ZIBORDI cobraf.com Cosa succede con Donald Trump ? Come mai ha fatto esplodere le borse e creato un ondata di ottimismo sull’economia USA e di riflesso mondiale ? (smentendo le previsioni unanimi della vigilia per cui una sua vittoria significava frana dei mercati e recessione)  Leggi Ayn Rand! dice Ray Dalio, il personaggio più importante nel mondo finanziario di oggi (un italoamericano figlio di musicisti che ha creato Bridgewater, il più grande fondo hedge della storia,120 miliardi in gestione, il triplo come dimensione anche …

Leggi tutto »

L’Italexit, il gattopardo e i sovranisti con il cerino in mano

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Il fatto che la sindaca Virginia Raggi sia tenuta sotto interrogatorio per più di otto ore, che nemmeno Totò Riina, dimostra non solo che la giustizia al servizio dell’establishment azzanna le proprie vittime puntuale come un orologio al quarzo, ma anche che la rivoluzione dei 5 Stelle sta colpendo i gangli vitali del sistema affaristico mafioso, sia romano che nazionale, visto che i sondaggi li danno al 31,7% e oltre. Però altre faglie, cariche di energia, …

Leggi tutto »

Attentato in Québec: il SITE Intelligence Group si schiera contro Trump

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Domenica 29 gennaio, a distanza di un giorno dalla promulgazione dell’ordine esecutivo con cui Donald Trump ha limitato l’immigrazione da alcuni Paesi mussulmani, si è consumato a Québec City un nuovo attentato: uno o più terroristi si sono introdotti nella moschea locale, aprendo il fuoco sui fedeli e mietendo sei vittime. L’attacco è stato prontamente “firmato” dal SITE Intelligence Group: il responsabile è un franco-canadese, simpatizzante di Donald Trump, di Marine Le Pen e dell’esercito israeliano. …

Leggi tutto »

Il cattivo precedente di Trump

DI ROBERT FISK independent.co.uk E così Donald Trump se li vuole  inc**are tutti. Non esistono scusanti per queste sue parole di oggi. Sto citando l’uomo che ha appena usato i suoi uffici del Pentagono per attirare la vergogna su di sé e sull’America. E fu proprio il Ministro della Difesa James ‘Mad Dog’ Mattis che nel 2003 disse agli Iracheni che veniva “in pace “, ed esortò persino i marines ad essere pietosi – ma disse anche a quelli che …

Leggi tutto »

Trump è il burattino di Henry Kissinger & Co.?

DI F. WILLIAN ENGDAHL New Eastern Outlook La qualifica di “uomo della porta posteriore“, che noi abbiamo tradotto con “burattino”, ha svariate connotazioni. Nella canzone originale di Willie Dixon, si riferisce a un uomo che ha una tresca con una donna sposata, e che si serve di una porta nascosta [la porta posteriore] per fuggire prima che il marito rincasi. Durante la presidenza di Gerald Ford, “Back Door Man“ fu impiegata per Dick Cheney, capo di Gabinetto della Casa Bianca, …

Leggi tutto »

L’eurozona scricchiola … a quando il crack ?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Sì lo so … i profeti laureati lo hanno pronosticato già dal 2012, ma nulla è ancora successo. Però forse l’armageddon è ormai  imminente, un anno o due, ma è sempre più chiaro che l’Italia sta giocando col fuoco e se non si muove presto, probabilmente resterà con il cerino in mano. Intanto il dogma whatever it takes di Mario Draghi, che sanciva l’immortalità dell’Euro, non sarebbe più valido … basterebbe pagare i debiti e un Paese membro …

Leggi tutto »

Bravi, odiate Trump. Per la Cia sarà più facile assassinarlo

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org Il breve discorso inaugurale del presidente Trump è stato una dichiarazione di guerra contro tutto l’establishment americano al potere. Tutto. Trump ha reso abbondantemente chiaro che i nemici degli americani sono proprio qui in casa: globalisti, economisti neoliberisti, neoconservatori e altri unilateralisti abituati ad imporre gli Stati Uniti nel mondo, che ci coinvolgono in costose guerre senza fine, e politici che servono l’establishment al potere piuttosto che gli americani; a dirla tutta, l’intera cupola di …

Leggi tutto »

Trump, la Cia e la Baia dei Porci…

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org La vicenda delle fake news contro Donald Trump sta dimostrando che esiste uno stato profondo trasversale che sta cercando di sovvertire il risultato elettorale, con metodi a dir poco spregiudicati. Il fatto è inquietante, ed è la prima volta che succede nel post elezioni americane, si ricorda il caso di Al Gore contro G.W.Bush, ma quella fu una storia diversa e meno rappresentativa di un cambio d’epoca. Sembra invece che stavolta il conflitto sia destinato a …

Leggi tutto »

Gli U2 ritardano il nuovo album a causa della vittoria di Trump

FONTE: TRUTHSEEKER.CO.UK Introduzione, 15 gennaio 2017 Le “celebrities” che stanno sputando sentenze su Trump credono veramente in ciò che dicono? O è tutto a vantaggio dei media? Vale la pena chiederselo perché ho notato i commenti di Bono alla fine di questo pezzo. Bono, che ricorderete essere incredibilmente ricco, con una ricchezza stimata intorno ai 900 milioni di dollari. Vero, è a corto di 100 milioni per essere miliardario, ma in termini concreti non ha bisogno di niente. A parte …

Leggi tutto »

Trump: United States of Goldman Sachs

FONTE: ICEBERGFINANZA (BLOG) Una premessa è necessaria prima che qualche anima candida e ingenua incominci ad agitarsi dopo aver letto la nostra analisi. Noi di Icebergfinanza le pulci le facciamo a tutti, nessuno escluso, che si chiami Obama o Trump, Monti o Renzi, non importa, dalle nostre parti abbiamo a cuore la verità figlia del tempo, Abbiamo incominciato raccontandovi come Trump abbia scelto un giornalista come Larry Kludow a capo del Council Of Economic Advisor, uno che nel 2007 suggeriva …

Leggi tutto »

Kravchuk Shushkevich e Burbulis festeggiano negli USA i 25 anni del crollo dell’URSS

DI ARINA TSUKONOVA fondsk.ru Il Centro americano per gli studi russi ed eurasiatici “Davis” presso l’Harvard University, con altre organizzazioni che si occupano di mondo post-sovietico, hanno organizzato, negli USA, una serie di eventi dedicati a una data memorabile per gli Stati Uniti: 25 anni senza l’Unione Sovietica. Va da sé, che non potevano mancare i principali artefici della commemorazione, gli ex presidenti che l’8 dicembre (1991 n.d.t.), in Bielorussia nella tenuta di Viskuli, a pochi chilometri dal confine dell’Unione …

Leggi tutto »

La guerra segreta di Trump contro chi governa davvero l’America

DI MARCELLO FOA Il Cuore Del Mondo E’ sempre più interessante questo momento politico negli Usa. Non solo per le polemiche politiche quanto, soprattutto, per la capacità di Trump di spiazzare l’establishment, di rompere le regole non scritte che hanno accomunato dagli anni Ottanta a oggi il partito democratico e quello repubblicano. Ho già spiegato in altre occasioni come funziona la democrazia americana: la rivalità tra i due partiti sui temi che contano – difesa, politica estera, finanza, globalizzazione – …

Leggi tutto »

2016: l’agonia dell’ordine mondiale “liberale”

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Il 2016 volge al termine e non ha disatteso le nostre previsioni: avevamo promesso un anno ad alta tensione e così è stato. Attentati terroristici, assalti speculativi, operazioni sporche dei servizi, putsch militari, consultazioni dagli esiti sorprendenti, lampi di guerra, hanno scandito i dodici mesi appena trascorsi: dopo averli esaminati uno per uno, è il momento di inquadrali in un’analisi complessiva. Nel corso del 2016 l’ordine mondiale “liberale”, uscito dall’ultima guerra e basato sull’egemonia angloamericana, è …

Leggi tutto »

La dichiarazione di Putin sull’espulsione di 35 diplomatici russi dagli Usa

FONTE: EN.KREMLIN.RU Consideriamo le recenti non amichevoli mosse intraprese dall’uscente amministrazione statunitense come una provocazione, che mira ad indebolire ulteriormente le relazioni tra Russia e Stati Uniti. Ciò in direzione opposta agli interessi fondamentali sia del popolo russo, sia di quello statunitense. Considerando le responsabilità riguardo la sicurezza internazionale che Russia e Stati Uniti detengono, questo danneggia anche tutte le relazioni internazionali come fossero una sola. Come di consuetudine a livello internazionale, la Russia ha valide motivazioni per reagire. Benché …

Leggi tutto »

Trump, la Russia e i pirati

DI JACQUES SAPIR russeurope.hypotheses.org Il “Presidente eletto” e non ancora insediato degli Stati Uniti, Donald Trump, è stato attaccato molto violentemente sui suoi legami reali o presunti con la Russia. Le dichiarazioni di Barak Obama (Presidente in carica fino al 20 gennaio 2017) riguardanti la possibile responsabilità del governo Russo nella “pirateria” del server informatico della direzione del Partito Democratico (DNC) sono venute ad inscriversi in questo contesto. La Harvard Gazette ha intervistato l’ex generale Kevin Ryan su questo argomento …

Leggi tutto »

Michael Moore: E’ possibile che Donald Trump non diventi presidente

DI CHELSEA SCHILLING wnd.com Il regista e attivista di sinistra Michael Moore è a conoscenza di qualcosa che il resto di noi non sa? Moore ha predetto che il neo-eletto Donald Trump potrebbe non diventare il prossimo presidente degli Stati Uniti, affermando che fino al 20 Gennaio 2017 tutto potrebbe ancora succedere. “Niente che fino ad oggi è stato previsto è avvenuto,” ha detto Moore sulle elezioni di quest’anno durante una puntata di “Late Night with Seth Meyers” dove era …

Leggi tutto »

La Germania imporrà a Facebook, Google e Twitter di intervenire contro i contenuti offensivi

DI PHILIP OLTERMANN theguardian.com La Germania sta valutando nuove leggi che obbligheranno le piattaforme di social media come Facebook e i motori di ricerca come Google ad assumere un ruolo più attivo nel regolamentare i contenuti offensivi sui loro siti. Le misure ipotizzate dalla coalizione di governo di Angela Merkel includono il costringere le società a prevedere canali specifici per trasmettere reclami, a pubblicare il numero di segnalazioni ricevute e assumere mediatori legalmente qualificati per far eseguire le richieste di cancellazione. …

Leggi tutto »

La favola dell’attacco hacker russo si rivela una totale bufala mediatica…le email provengono da un insider di Bernie Sanders

DI MIKE ADAMS naturalnews.com Ed ecco che la gigantesca bufala della delirante teoria del complotto della sinistra ha cominciato a sgretolarsi. Dopo aver assistito per giorni a continue dichiarazioni da parte dei media di sinistra a proposito delle email dei democratici hackerate dai “russi” e consegnate a Wikileaks, risulta che le email in realtà sono state fatte trapelare da una persona interna al partito democratico in collera per l’eliminazione orchestrata di Bernie Sanders da parte degli agenti dei Clinton. Il …

Leggi tutto »

Come produco “notizie fake” per la Russia

DI DAVID SWANSON counterpunch.org Apparentemente avrei scritto “notizie fake” per conto della Russia senza aver mai ricevuto un centesimo od essermi reso conto di cosa stessi facendo. C’è voluto il coraggioso intervento del Washington Post per mettermi in guardia da quello di cui mi stavo occupando. Le mie “notizie fake” sono state pubblicate su almeno 18 strumenti della propaganda russa inclusi nella Enemies List avallata dal Washington Post stesso. Questi sono: ahtribune.com, off-guardian.org, opednews.com, antiwar.com, beforeitsnews.com, blackagendareport.com, ronpaulinstitute.org, rt.com (questo …

Leggi tutto »

Il piano economico di Trump non funzionerà

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org Il piano economico di Trump sarà buono per l’economia USA ? Pare che gli Americani siano convinti di si. Secondo un recente sondaggio di Gallup: “Gli Americani hanno aspettative relativamente alte sul presidente eletto… Sostanziali maggioranze (di oltre il 60%) credono che l’amministrazione Trump migliorerà l’economia e creerà posti di lavoro. Una maggioranza esigua (52%) crede inoltre che migliorerà il sistema sanitario”. Ancor più notevole, a novembre l’indicatore della fiducia dei consumatori è balzato al 93,8 , …

Leggi tutto »

La grande fragilità di papa Bergoglio dopo la sconfitta di Hillary Clinton (e di George Soros)

DI FEDERICO DEZZANI federicodezzani.altervista.org Si è chiuso, senza gloria né echi, il Giubileo straordinario della Misericordia indetto da papa Jorge Mario: il buon senso avrebbe consigliato al pontefice una pausa per riflettere sul sostanziale fallimento dell’Anno Santo. Il papa, invece, ha moltiplicato gli sforzi per blindare la svolta modernista impressa alla Chiesa: nuova creazione di cardinali a lui fedeli e concessione a tutti i sacerdoti della facoltà di assolvere l’aborto. Forse Bergoglio ha fretta, perché sa che il contesto internazionale …

Leggi tutto »

L’ultimo secondo del mondo (bye bye Obama)

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr La visita di Barack Obama scommetteva (sbagliando) su un passaggio di consegne verso la nuova amministrazione USA, ma si è trasformata in un testamento. Uno Tsipras visibilmente imbarazzato ha evidenziato una trasformazione in atto delle radici stesse dell’umanità in Grecia. Forse la visita era, in realtà, un tentativo di spingere i negoziati su Cipro, in svolgimento contemporaneamente in Svizzera, ammorbidendo il fronte Greco, che bocciò un accordo molto simile (forse migliore) già nel 2004. Del resto …

Leggi tutto »

Make America Breaking Bad

DI RAFFAELE ALBERTO VENTURA 24ilmagazine.ilsole24ore.com Per cinque stagioni, dal 2008 al 2013, una serie televisiva ha raccontato quell’America disperata che si preparava a votare Donald Trump: si tratta di Breaking Bad. Ovvero la storia di un insegnante scolastico di chimica che, non potendosi pagare le cure per il cancro, inizia a produrre e spacciare droga. Ma è proprio in questo stringatissimo riassunto – e nel rapporto di causa ed effetto che suggerisce – che sta tutta l’ambiguità della serie, nonché …

Leggi tutto »

Steve Bannon, il segugio infernale del trumpismo rampante

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Il logo ufficioso di Breitbart News è un animale di inusitata ferocia, un tasso africano ghiotto di miele e il suo motto: honey badger don’t give a shit  (il tasso del miele se ne fotte). Dall’inizio della presidenza Trump il sito destina l’aggiornamento in tempo reale dei primi 100 giorni del presidente, monitorando con assiduità la rivoluzione del trumpismo. Con Steve Bannon il sito Breitbart News è diventato la nuova frontiera della comunicazione della destra americana, …

Leggi tutto »