navigazione Tag

crisi Ucraina

A sei mesi dal crollo dell’Ucraina, il mondo è cambiato per sempre

Pepe Escobar thecradle.co Sei mesi dopo l'inizio dell'Operazione Militare Speciale (OMS) della Russia in Ucraina, le placche tettoniche geopolitiche del XXI secolo sono state dislocate con una velocità e ad una profondità sorprendenti, con immense ripercussioni storiche già in corso. Parafrasando T.S. Eliot, questo è il modo in cui il (nuovo) mondo inizia, non con un lamento ma con un botto. L'assassinio a sangue freddo di Darya Dugina – il terrorismo alle porte di Mosca - può aver…

Vola come un’aquila, Darya Dugina

Pepe Escobar strategic-culture.org Darya Dugina, 30 anni, figlia di Alexander Dugin, una giovane donna intelligente, forte, vivace e intraprendente, che avevo conosciuto a Mosca e che ho avuto l'onore di avere come amica, è stata brutalmente assassinata. Come giovane giornalista e analista, si poteva prevedere che si sarebbe ritagliata un percorso luminoso verso un ampio riconoscimento e un totale rispetto (qui un suo intervento sul femminismo). Non molto tempo fa, l'FSB era…

L’Ucraina verrà spartita e, se si, come?

Andrei thesaker.is Oggi ci sono informazioni interessanti. In primo luogo, il Servizio segreto estero russo, attraverso la dichiarazione di un colonnello generale, ha rilasciato la seguente dichiarazione (tradotta dal mio amico Andrei Martyanov sul suo blog): (grassetto aggiunto) Traduzione: MOSCA, 16 agosto - RIA Novosti. I curatori occidentali hanno praticamente cancellato il regime di Kiev e stanno già pianificando la spartizione dell'Ucraina, ha dichiarato il portavoce dei servizi…

Il Sultano contro l’Aquila aurata – VIDEO

Vi proponiamo una panoramica sul conflitto tra Turchia e Siria nella nuova era del mondo multipolare. La nuova aggressione militare che la Turchia sta conducendo contro la Siria avviene in contemporanea con la recrudescenza dei raid aerei di Israele che per la prima volta hanno provocato l'attivazione degli S 300 russi. Che legami ci sono tra il fronte medio-orientale e quello ucraino? Come potrebbero evolvere i rapporti tra Russia e Turchia? Ne hanno dibattuto Ouday Ramadan,…

Come sonnambuli verso il fascismo: la coerenza della politica estera della CIA/NATO degli ultimi 77 anni

Cynthia Chung strategic-culture.org . Finora in questa serie abbiamo visto la NATO, la CIA e i fascisti, compresi i nazisti veri e propri, lavorare tutti per lo stesso apparato ed essenzialmente per lo stesso obiettivo: rovesciare i leader democraticamente eletti e sostituirli con dittatori e governi fascisti di destra. Nella quarta parte si è discusso di come i profitti del traffico di stupefacenti vengano a loro volta utilizzati per finanziare attività terroristiche di destra a livello…

L’Occidente contro la Russia: come raggiungere il punto di non ritorno

Adriel Kasonta asiatimes.com 12.04.2022 Paul Craig Roberts era stato assistente segretario del Tesoro degli Stati Uniti per la politica economica sotto il presidente Ronald Reagan. Era stato uno degli artefici della politica economica della prima amministrazione Reagan ed era stato definito la “coscienza economica” del presidente. Dopo aver lasciato il governo, Roberts ha ricoperto la cattedra “William E. Simon” in economia politica presso il Center for Strategic and International…

Uccelli migratori di distruzione di massa

M. K. Bhadrakumar indianpunchline.com L'albatro, famoso uccello migratore, è anche un uccello che si innamora. È notoriamente monogamo e forma con il partner un legame a lungo termine che viene rotto raramente. Le coppie non si separano mai fino alla morte di uno dei due. Il 6 aprile, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha tenuto una riunione straordinaria di categoria Arria Formula Meeting (1) sulla Biosicurezza, riguardante le attività biologiche in vari Paesi, tra cui…

Domande che non vengono poste e a cui non si risponde

Gilbert Doctorow gilbertdoctorow.com Come avevo notato nei miei interventi precedenti, i Russi sono molto parsimoniosi sulle informazioni militari che rilasciano quotidianamente. Un paio di giorni fa, ci hanno mostrato i circa 1300 marines ucraini che si erano arresi a Mariupol. Ieri, la televisione russa ha dedicato molto tempo a brevi interviste con alcuni di questi prigionieri di guerra, tutti di lingua russa, tra l'altro. Non c'è da stupirsi, naturalmente, dato che tutta la regione è…

I magnaccia della guerra

Chris Hedges scheerpost.com La confraternita di neocon e interventisti liberali che hanno orchestrato due decenni di fiaschi militari in Medio Oriente e che non sono mai stati chiamati a risponderne stanno ora alimentando una guerra suicida con la Russia. La stessa cabala di esperti guerrafondai, specialisti di politica estera e funzionari governativi, anno dopo anno, debacle dopo debacle, schiva compiaciuta la responsabilità dei fiaschi militari che ha orchestrato. Sono proteiformi, si…

La situazione in Ucraina e ciò che gli ruota attorno

Di Alessandro Fanetti per ComeDonChisciotte.org La data del 24 febbraio 2022 rimarrà per sempre nei libri di storia come quella del definitivo e chiaro inizio dello scontro frontale fra mondo unipolare e mondo multipolare, anche se ciò che era accaduto in Siria solamente pochi anni fa lasciava già presagire dove si sarebbe andati a cadere. Inizio dello scontro frontale, è sempre bene sottolineare, che lascia aperte le strade della vittoria all’una o all’altra parte. Battaglia…

Il massacro di Bucha – L’ennesimo false flag ucraino?

Larry Johnson sonar21.com Bucha è l'ultimo oggetto luccicante che i gatti occidentali stanno stupidamente inseguendo, senza valutare ciò che la Russia sta effettivamente facendo sul terreno. Quella iniziata il 24 febbraio non è stata un'operazione militare tradizionale. Come mai? Se la Russia fosse stata intenzionata a conquistare e sottomettere l'Ucraina senza tenere conto della sorte dei civili ucraini, avrebbe lanciato massicci attacchi aerei e missilistici su tutte le principali città,…

L’egemonia del dollaro USA è bruscamente terminata mercoledì scorso

unz.com Margaret Flowers: State ascoltando Clearing the FOG, che dice la verità per esporre le forze dell'avidità, con Margaret Flowers. E ora mi rivolgo al mio ospite, Michael Hudson. Michael è il presidente dell'Institute for the Study of Long-term, Economic Trends, ISLET. È un analista finanziario di Wall Street e un illustre professore di economia all'Università del Missouri a Kansas City. È anche autore di numerosi libri e ha recentemente aggiornato il suo libro, "Super Imperialism: The…

Conseguenze economiche della crisi in Ucraina

Il 15 marzo 2022 il Fondo Monetario Internazionale ha pubblicato un articolo scritto da un gruppo di autori in cui si afferma che l'impatto si verificherà attraverso tre canali principali. In primo luogo, l'aumento dei prezzi di materie prime come cibo ed energia porterà ad un ulteriore aumento dell'inflazione, che a sua volta ridurrà il costo del reddito e metterà sotto pressione la domanda. In secondo luogo, le economie vicine, in particolare, dovranno affrontare interruzioni del commercio,…

Stiamo andando verso una carestia mondiale?

Larry Johnson sonar21.com L'uomo non può vivere di solo pane, ma non si può negare che sia una componente maledettamente importante della dieta di milioni di persone che non sono interessate ad un'alimentazione senza glutine. Guardate attentamente il grafico qui sotto e lasciate che vi aiuti a fare i conti. La Russia e l'Ucraina insieme rappresentano il 33% di tutte le esportazioni di grano tra i primi dieci Paesi esportatori. La Russia esporta più degli Stati Uniti. Pensateci un…

Col cavolo che è Pearl Harbor

David Stockman lewrockwell.com Ci stavamo già stancando di quel pagliaccio di Zelensky, ma l'assoluta sfacciataggine di paragonare la situazione dell'Ucraina a Pearl Harbor o all'11 settembre è semplicemente scandalosa. Per parafrasare la famosa replica del senatore Lloyd Bensten a Dan Quayle nel dibattito per la carica di Vice Presidente nelle elezioni del 1992: “Sapevamo che gli Stati Uniti d'America e l'Ucraina non sono Stati Uniti.” Tutto il contrario, è una cloaca di corruzione,…

Gli esperimenti biologici statunitensi sul personale militare in Ucraina e Georgia

Dilyana Gaytandzhieva dilyana.bg Questo articolo della giornalista investigativa bulgara Dilyana Gaytandzhieva (già autrice di un monumentale lavoro sui laboratori americani per le armi biologiche) era stato pubblicato il 24 gennaio, ben prima dello scoppio delle ostilità in Ucraina. Lo proponiamo ora, vista l'attualità dell'argomento. Mentre gli Stati Uniti pianificano di aumentare la loro presenza militare nell'Europa orientale per “proteggere i loro alleati contro la Russia”, documenti…

Al-Qaeda in Ucraina

Vanessa Beeley off-guardian.org Quattrocentocinquanta estremisti provenienti da Idlib, nel nord-ovest della Siria, sono arrivati in Ucraina, secondo Al Mayadeen. Provenienti da Idlib - il "più grande rifugio di Al Qaeda dall'11 settembre" - questi fanatici di vari Paesi sono stati inviati in Ucraina per combattere contro le forze russe che, insieme all'Esercito Arabo Siriano, avevano segnato la fine del loro sogno di un Califfato in Siria. Questi estremisti sono passati attraverso la…

Siamo sull’orlo di un abisso nucleare

Edward Curtin off-guardian.org Due giorni dopo che la Russia aveva attaccato l'Ucraina e il giorno prima che Vladimir Putin mettesse la Russia in allarme nucleare, avevo scritto un piccolo articolo che iniziava così: “Non vorrei sembrare iperbolico, ma comincio a pensare che i pazzi nucleari che mandano avanti questa nuova guerra fredda USA/NATO, da loro stessi iniziata decenni fa, non vedono l'ora di scatenare una guerra atomica con la Russia." Era un'intuizione basata sulla mia…

Uno squarcio nella nebbia rivela “una nuova pagina nell’arte della guerra”

Pepe Escobar strategic-culture.org Ormai è chiaro che è stata quella che ormai potremmo chiamare la Tripla Minaccia ad aver fatto da catalizzatore per il lancio dell'Operazione Z. 1. L'Ucraina sviluppa armi nucleari. Lo stesso Zelensky lo ha accennato alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco. 2. I laboratori statunitensi di armi biologiche in Ucraina. Confermato, concisamente, nientemeno che dalla Sinistra Dispensatrice di Biscottini, la signora neocon dell'ultra-neoconservatore Kaganato…

Il colpo di judo della Russia al ventre della finanza occidentale

Pepe Escobar thecradle.co La "strategia di sostituzione" di Washington per le importazioni di petrolio e gas dalla Russia bloccate dalle sanzioni sembra essere quella di corteggiare i produttori di petrolio suoi acerrimi nemici, Iran e Venezuela. Il campo di battaglia è delineato. La lista nera ufficiale delle nazioni sanzionatrici ostili include Stati Uniti, UE, Canada e, in Asia, Giappone, Corea del Sud, Taiwan e Singapore (l'unico del sud-est asiatico). Notate come la "comunità…