Home / Social network

Social network

“La cretinizzazione progressiva della gente rappresenta un vero problema” (Intervista a Michel Onfray)

DI SIMON BRUNFAUT Lecho.be Nel suo libro “Teoria della dittatura”, Michel Onfray presenta il lavoro di George Orwell come una grande prefigurazione del mondo contemporaneo. Il filosofo, che non teme polemiche, descrive la nuova forma di dittatura a che stiamo vivendo oggi … Intervista con Michel Onfray: Secondo lei, George Orwell fu un pensatore politico ad alto livello.  Fu uno che prese le  misure a quelli che poi sono stati i totalitarismi del ventesimo secolo e anticipò i nostri tempi. …

Leggi tutto »

Distopia digitale: L’algoritmo che punisce i poveri

DI ED PILKINGTON The Guardian.com In tutto il mondo, dalla più piccola città dell’Illinois, a Rochdale in Inghilterra, da Perth, in Australia, a Dumka nel nord dell’India, ovunque è in atto una rivoluzione nel modo in cui i governi stanno trattando i poveri. Nessuno si accorge che cosa sta succedendo e forse non se ne è sentito nemmeno parlare. E’ una cosa programmata da ingegneri e da programmatori a porte chiuse, in luoghi governativi segreti e lontano dalla vista della …

Leggi tutto »

Snowden, sei una leggenda!

  John Kendall Hawkins counterpunch.org “Chi combatte con i mostri deve guardarsi dal non diventare egli stesso un mostro. E se guarderai a lungo nell’abisso, l’abisso guarderà dentro di te.” – Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male “Sei sicuro di saper scuoiare un orso?” – battuta dal film Jeremiah Johnson [Corvo Rosso non avrai il mio scalpo] Il nuovo libro di memorie di Edward Snowden, Permanent Record, è un puntuale e benvenuto protagonista nell’attuale, clownesco dibattito …

Leggi tutto »

Alain Soral condannato a due anni di prigione per aver condiviso il video rap anti-Rothschild: “Gilets-Jaunes”

  Guillame Durocher unz.com La scorsa settimana, l’intellettuale nazionalista e anti-sionista francese Alain Soral è stato condannato a due anni di prigione per aver condiviso un video rap intitolato “Gilets-Jaunes“. Il videoclip (guardatelo mentre ancora potete farlo) è tipico dei giubbotti gialli nella loro denuncia dei media francesi, delle élite politico-finanziarie e nel loro appello per la democrazia diretta, in particolare per il già noto e proposto Référendum d’Initiative Populaire, o RIC. Nel video si chiede anche anche l’abrogazione della …

Leggi tutto »

“Facebook è privata, censuri come vuole”

DI ALESSANDRO GILIOLI Piovono rame Va sfatato un mito, un pensiero erroneo ma estremamente diffuso: quello secondo il quale, trattandosi di società private, Facebook e gli altri colossi del web possono fare tutto quello che vogliono in modo assolutamente arbitrario e senza rispondere a nessuno se non a se stessi. Va sfatato intanto per un semplice principio di buon senso che si applica a qualsiasi altra attività privata, cioè il rispetto per alcune regole di utilità collettiva: anche il ristoratore …

Leggi tutto »

La Rivoluzione Tecnologica divora i propri figli

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Sono passati quasi tre anni dalla pubblicazione del mio libro Shrinking the Technosphere [Ridimensionare la tecnosfera] e qualche astuto critico potrebbe osservare che le cose non sono andate come previsto, perché la tecnosfera non si è ridimensionata. È vero, il libro era stato inteso come manuale di istruzioni un tantino ironico, ma poi non si sa quante persone si siano preoccupate di leggerlo e di mettere in pratica ciò che predico. Ci sarebbe però da discutere sul …

Leggi tutto »

Facebook deve essere sanzionata per 5 miliardi di dollari per le violazioni della privacy da parte di Cambridge Analytica – i resoconti

DI JULIA CARRIE WONG theguardian.com La sanzione da 5 miliardi di dollari sarebbe la più elevata mai imposta dalla Federal Trade Commission contro un’azienda di tecnologia  Secondo quanto riferito, la Federal Trade Commission (FTC) ha votato per approvare la sanzione a Facebook per circa 5 miliardi di dollari,a conclusione di un’indagine sulle violazioni della privacy dell’azienda, che è stata avviata in seguito alle rivelazioni di Cambridge Analytica. Il Wall Street Journal e il Washington Post, che citano entrambi fonti anonime, le …

Leggi tutto »