Home / Das schloss (pagina 19)

Das schloss

L'AGENDA ROCKEFELLER: IL CONTROLLO DEGLI ALIMENTI

DI MARIO FERNANDEZRebelion.org “Se controlli il petrolio, controlli le nazioni, se controlli gli alimenti, controlli i popoli”. Henry Kissinger, Premio Nobel per la Pace nel 1973. Nella completa dominazione dell’imperialismo nordamericano ci sono attività produttive nelle quali le corporazioni multinazionali che le rappresentano hanno prodotto veri disastri umani e ambientali, non solo per molte popolazioni del resto del mondo ma anche negli stessi Stati Uniti. Dopo la seconda guerra mondiale, l’imperialismo nordamericano si pose in posizione vantaggiosa per incrementare lo …

Leggi tutto »

LE MARCE DEL G20 – UNA PROTESTA INUTILE CONTRO TUTTO…

…O L’ALBA DI UNA NUOVA AZIONE COLLETTIVA? DI S. ROWLEY E R. R. STRAUSThe Ecologist Mentre centinaia di persone sono scese per le strade di Londra un paio di settimane fa, si stanno formando alcune sorprendenti collaborazioni. ONG, ambientalisti, gruppi politici e sindacati stanno tutti marciando insieme. Le persone hanno alla fine iniziato a collegare i punti tra i problemi sociali ed ambientali? Sylvia Rowley e Rachel Rickard Straus sono andati ad una protesta per capirlo. Posti di lavoro non …

Leggi tutto »

COME FUNZIONA LA TRUFFA DEGLI AIUTI USA ALLE BANCHE

DI MICHAEL HUDSON Counterpunch Il libero mercato secondo la finanza Gli articoli dei giornali sembrano sorpresi delle cifre che le banche stanno offrendo per i mutui spazzatura che il Segretario al Tesoro Geithner sta ora proponendo di acquistare, dopo avere mobilitato la FED e il Tesoro per trasferire altri fondi pubblici alle banche. I titoli bancari salgono, sollevando dunque il Dow Jones Industrial Average, come se l’”industria finanziaria” fosse davvero parte dell’economia industriale. Perchè sono i peggiori colpevoli, come Bank …

Leggi tutto »

PER FAVORE DITEMI DOVE STA ANDANDO ISRAELE

DI JOHN J. MEARSHEIMER Foreign Policy Benjamin Netanyahu sta per ultimare la formazione del prossimo governo israeliano, che si pone quale alternativa alla soluzione dei due stati. Ma ciò che più conta è che il nuovo primo ministro e il suo Likud Party sono fermamente contrari ad uno stato palestinese. Il Labor Party, che farà parte della coalizione che salirà al governo e che negli ultimi vent’anni è stato identificato con la soluzione dei due stati, non ha insistito affinché …

Leggi tutto »

L’EUROPA IN CRISI – IL KRAKEN SI RISVEGLIA

DI CONN HALLINANCounterpunch “Al di sotto del tuono delle profondità più oscure Ben lontano nelle profondità marine Il Kraken giace…” Alfred Tennyson Nella mitologia nordica, il Kraken era una bestia enorme che giaceva in attesa di navi che coraggiosamente solcavano il poco conosciuto Atlantico del Nord, e si sollevava dalle “profondità” per stringere i suoi potenti tentacoli attorno agli incauti o agli audaci, trascinandoli a fondo con sé nella propria tana. Viste le economie dal Baltico alla Spagna e dall’Irlanda …

Leggi tutto »

CHI E' CHE TIENE LE REDINI ADESSO?

DI DAVE LINDORFFCounterpunch Il declino dell’impero statunitense Potrebbe non essere percepito come ovvio al giorno d’oggi, sicuramente per via del modo in cui i media riportano la situazione, ma il 13 marzo 2009 sarà molto probabilmente visto dai futuri storici come l’inizio di un inesorabile declino dell’imperialismo statunitense. In questo giorno il premier cinese Wen Jiabao annuncia la preoccupazione da parte del suo paese per l’oltre 1 miliardo di dollari di azioni in titoli del tesoro statunitense e chiede che …

Leggi tutto »

L'OMICIDIO MASSONICO (PARTE IV):

LA LEGGE DEL CONTRAPPASSO E LE MORTI IN AUTO DI PAOLO FRANCESCHETTIpaolofranceschetti.blogspot.com E due cosette che non sapete sulle stragi di Falcone e Borsellino 1. Premessa. 2. Gli incidenti di auto e moto. 3. Le stragi di Capaci e di Via D’Amelio. 4 Ricapitoliamo. Il significato delle stragi e la trattativa tra stato e mafia. 5. Qualcuno telefona da Roma. 1. Premessa .Nei tre precedenti articoli sull’omicidio massonico abbiamo analizzato i caratteri comuni a tutti gli omicidi commessi dalla massoneria.Sinteticamente:– …

Leggi tutto »

LE CAUSE DELLA CRISI ECONOMICA

DI ALEXANDER FLOUMExaminer.com Warren Buffett li ha chiamati nel 2003 ‘’armi di distruzione di massa’’. Secondo il presidente Bush questi avrebbero dovuto essere ‘regolamentati’; cosi hanno detto sia il presidente della Securities and Exchange Commission (SEC) [Commissione per i Titoli e gli Scambi , ndt] ed attuale capo della Federal Riserve, che il G-20 delle venti nazioni piú ricche. Il vecchio presidente della Federal Riserve, Alan greenspan, uno dei capi piú influenti, sottolinea la loro pericolositá; e un economista vincitore …

Leggi tutto »

I PROSSIMI DIECI ANNI: COME SARANNO

DI CHUCK BURR Culture Change I prossimi dieci anni non assomiglieranno agli ultimi dieci. Per molta gente saranno uno shock. Le ipotesi di un collasso petrolifero diventeranno note a tutti; Il mondo occidentale comincerà ad assomigliare al secondo e al terzo mondo. I paesi industrializzati arretrano Se volete avere un’idea di come sarà il prossimo decennio, guardate la Francia, l’Ucraina e l’Islanda di oggi. La settimana scorsa da uno a tre milioni di persone si sono riversate nelle strade della …

Leggi tutto »

NEL FUTURO DI INTERNET UNA “TELECAMERA SPIA” SUL VOSTRO PC

DI SEAN POULTER Daily Mail Il fondatore della rete mette in guardia: il sistema di rilevamento Internet per scopi pubblicitari metterà una “telecamera spia” nelle case di milioni di persone L’inventore del world wide web ha lanciato un attacco fortemente critico ai piani per spiare le abitudini di navigazione su Internet di milioni di nuclei familiari. Sir Tim Berners-Lee ha messo in guardia che questo tipo di tecnologia sarebbe molto più sinistra che consentire alle aziende di installare telecamere nelle …

Leggi tutto »

LO SAPEVATE CHE NEGLI USA CI SONO PIU' DI 800 CAMPI DI CONCENTRAMENTO?

A CURA DI BOLPRESS – INSURGENTE Questa non è fantascienza. Negli Stati Uniti sono stati costruiti più di 800 campi di concentramento tutti pienamente operativi e pronti a ricevere i detenuti. Seguendo lo stesso percorso adottato da Hitler, i vari governi degli Stati Uniti grazie all’inestimabile aiuto dei clan delle corporations, hanno costruito più di 800 campi di detenzione (alcuni dei quali equipaggiati con speciali installazioni per possibili cremazioni) in tutto il territorio degli Stati Uniti, e fuori da esso. …

Leggi tutto »

IL BOICOTTAGGIO CONTRO ISRAELE FUNZIONA!

A CURA DI ALTERNATIVE INFORMATION CENTER Dall’inizio del 2009 il 21% degli esportatori israeliani è stato direttamente colpito dal movimento di boicottaggio. Così riferisce oggi (29 Marzo) The Marker, un giornale economico in ebraico. Questa cifra si basa su un sondaggio fatto tra 90 esportatori israeliani in campi quali l’high tech, i metalli, i materiali da costruzione, la chimica, il settore tessile e quello alimentare. Il sondaggio è stato condotto a Gennaio e Febbraio 2009 dall’Unione degli Industriali Israeliani. La …

Leggi tutto »

STIGLITZ: IL PIANO GEITHNER RAPINERA' I CONTRIBUENTI

A CURA DI REUTERS L’economista premio Nobel Joseph Stiglitz martedì ha dichiarato che il piano del governo USA per ripulire le banche dai beni tossici rapinerà i contribuenti americani, esponendoli ad un eccessivo rischio, ed è improbabile che funzioni mentre l’economia rimane debole. “Il piano Geithner è terribilmente difettoso”, ha detto Stiglitz ad un’intervista della Reuters durante la Credit Suisse Asian Investment Conference a Hong Kong. Il piano del Segretario al Tesoro USA Timothy Geithner, che è stato rivelato lunedì, …

Leggi tutto »

GLI INVESTITORI GLOBALI CONSIDERANO LE CONSEGUENZE DEL CROLLO DEL DOLLARO

DI ALEX LANTIERWorld Socialist Web Site La borghesia mondiale sta cominciando a prendere atto delle conseguenze del grosso deficit derivante dalla creazione di nuovo denaro liquido e dalle grosse spese che l’ amministrazione Obama sta usando per finanziare il salvataggio di Wall Street e delle principali banche. Mentre questa politica sta facendo sorgere sempre piú domande riguardo il valore del dollaro americano, gli osservatori stanno valutando l’ opportunitá e le conseguenze di un minore peso della valuta americana nel quadro …

Leggi tutto »

LA POLIZIA CATALANA ARRESTA IL ROBIN HOOD DELLE BANCHE

A CURA DI LA HAINE Enric Duran aveva sottratto 492.000 euro come denuncia contro il sistema bancario, utilizzandoli poi per fondare un giornale di controinformazione La polizia catalana (Mossos d’Esquadra) ha fermato l’attivista antisistema Enric Duran che è riapparso sei mesi dopo avere annunciato pubblicamente che aveva truffato 492.000 euro a 39 banche in crediti personali ed attraverso un’impresa fittizia. Come hanno informato fonti della polizia catalana, il giovane attivista è stato arrestato all’Università di Barcellona da agenti dell’Unità Centrale …

Leggi tutto »

CHENEY GESTIVA UNA SQUADRA PERSONALE PER OMICIDI POLITICI

DI PAUL JOSEPH WATSON Prison Planet.com Il vicepresidente disponeva della sua personale squadra per compiere esecuzioni all’estero. Il premiato giornalista investigativo Seymour Hersh questa settimana ha lanciato un’altra bomba rivelando che l’ex vicepresidente Dick Cheney aveva una sua personale unità di assassini stile SS che riferiva direttamente a lui. Hersh martedì ha detto ad un pubblico dell’Università del Minnesota : “Dopo l’11/9 non avevo ancora scritto di ciò, ma la Central Intelligence Agency era fortemente coinvolta in attività domestiche contro …

Leggi tutto »

LA FAME CHE CI ABITA

DI MANUEL FREYTASIAR/insurgente Al capitalismo avanza gente: Il sistema produce solo per chi paga. “Dentro il mercato e la società di consumo capitalista, la logica della produzione non si misura dalla soddisfazione dei bisogni primari della società (cibo, casa, salute, educazione, ecc) bensì dai parametri di ottimizzazione della concretezza del capitalismo privato. Questa dinamica irrazionale (come ciclicamente fa) ha già generato un nuovo processo di disoccupazione di massa con scioperi e rivolte sociali che cominciano a sorgere e ad espandersi …

Leggi tutto »

11 SETTEMBRE: UNA PROVOCAZIONE MONDIALE

– UN’ANALISI DEL GENERALE LEONID IVASHOV DI L. IVASHOV Redvoltaire/ inSurGente ”Il terrorismo favorisce la realizzazione degli obiettivi di dominio mondiale e la sottomissione degli Stati agli interessi di un’oligarchia mondiale” Il Generale russo in congedo Leonid Ivashov, ex capo delle Forze Armate della Russia, è una delle persone meglio informate nel mondo, non soltanto a causa del ruolo che ha occupato e che gli ha permesso di godere di tutta una serie di sofisticati strumenti: satelliti artificiali, una squadra …

Leggi tutto »

SIR BONO, IL CAVALIERE SCAPPATO DAL SUO STESSO DIBATTITO

DI DAVE MARSH counterpunch Come è stato rivelato da CounterPunch e da Rock and Rap Confidential a settembre, il maggio scorso Bono degli U2 mi ha incontrato insieme al giornalista irlandese Gavin Martin nella hall dell’Hotel Merion a Dublino. Mi ha chiesto su cosa stavo lavorando. Gli ho risposto “sulla premessa che l’impegno politico delle celebrità è stato proprio un completo fallimento”. Bono ha risposto che voleva discutere l’argomento in pubblico. Ha ripetuto la sfida la sera successiva. Tra i …

Leggi tutto »

QUATTRO TEST DI INTEGRIT PER IL PRESIDENTE OBAMA

DI JOEL S. HIRSCHORN Online Journal Un bel sorriso non è sinonimo di verità. Parole di cambiamento non definiscono un riformatore. Non fraintendetemi, per il bene della nazione voglio che il presidente Obama riesca a tirarci fuori dalla indecente crisi economica in cui siamo sprofondati. Ma non mi piacciono, né piacciono al mercato azionario, molte delle sue azioni, politiche e strategie per raggiungere questo obiettivo. Ho sempre avuto i miei dubbi sul fatto che lui fosse un vero fautore di …

Leggi tutto »

QUANDO LA CRESCITA DELLA POPOLAZIONE E LA DISPONIBILITA'

DI RISORSE ENTRANO IN CONFLITTO DI LESTER R. BROWN Earthpolicy.org Con l’avanzare della scarsità di terra e acqua, si intensifica all’interno delle società la competizione per queste risorse vitali, in particolar modo tra i ricchi e quelli che sono poveri e nullatenenti. L’assottigliarsi delle risorse per persona, che è conseguenza della crescita della popolazione, minaccia di far precipitare il livello di vita di milioni di persone al di sotto della soglia della povertà, portando a tensioni sociali potenzialmente ingestibili.    …

Leggi tutto »

L'ESPULSIONE DEGLI ESPULSI

DI NADIA HASAN Palestine Think-Tank Libano: la “ricostruzione” del campo profughi di Nahr al-Bared, distrutto un anno e mezzo fa dall’esercito libanese. La prima pietra, principio del processo di ricostruzione del campo di Nahr al-Bared[1], è stata posta lunedì 9 marzo, durante una cerimonia organizzata dal Governo Libanese e dall’ UNRWA, 18 mesi dopo la distruzione completa del campo ad opera dell’esercito libanese durante i combattimenti contro i militanti di Fatah al-Islam. Sono stati invitati all’evento i responsabili delle agenzie …

Leggi tutto »

LA POLITICA NASCOSTA DI HOLLYWOOD

DI M. ALFORD E R. GRAHAM Global Research Tom Cruise, la celebrità più potente del mondo, è stato licenziato, secondo la rivista “Forbes”, senza tanti giri di parole nel 2006. Il suo licenziamento è stato particolarmente scioccante per il fatto che non è stato licenziato dal suo datore di lavoro del tempo, la “Paramount Studios”, ma bensì da una compagnia molto vicina alla Paramount, la Viacom. Il notoriamente irascibile amministratore delegato della Viacom Sumner Redstone – proprietario di una lunga …

Leggi tutto »

SEGNALI DI IMPLOSIONE – VERSO LA DISINTEGRAZIONE DEL SISTEMA GLOBALE

DI JORGE BEINSTEIN Rebelion.org Settembre del 2008 ha segnato un punto di inflessione nel processo di recessione che veniva ingrandendosi negli Stati Uniti durante lo stesso anno: è crollato il sistema finanziario e la recessione ha iniziato a espandersi rapidamente nel mondo al medesimo tempo in cui si evidenziavano sintomi molto chiari di uno scivolamento globale verso la depressione, la cui “esistenza” è iniziata ad essere ammessa solo a inizio 2009. Ora stiamo assistendo ad un concatenarsi internazionale di tracolli …

Leggi tutto »

DORMIRE CON I CANI

DI CHARLES R. LARSONCounterpunch Le notizie su Beowulf non sono buone… [email protected] Giov, 21 set 2006 23:43 To: [email protected] Cara Angela, Come potrai supporre dal mio silenzio, le notizie su Beowulf non sono buone. Da quando sei partita non ha mai smesso di abbaiare, fa la pipì ovunque – facendomi arrabbiare non poco, perché io non sono te. Praticamente in preda ad una crisi depressiva. Notti insonni per entrambi per più di un mese. Così ieri l’ho presa e portata …

Leggi tutto »

IL FURTO DEL NOSTRO 'COMMON WEALTH', IL COLLASSO DEGLI STATI UNITI

DI JIM HOGUE vtcommons.org ”Lo scoppio della bolla è un piano, non un errore. Quelli che lo pianificano vincono.” Nel corso della mia intervista con l’economista, autore ed ex funzionario del governo degli Stati Uniti Richard Cook, egli mi ha spiegato come il collasso economico che stiamo vivendo non è avvenuto come dicono i sapientoni, solo per l’ avidità e per l’eccesso di fede entusiastica verso il sogno americano. Il crollo fa parte integrante della rivoluzione di Reagan diretta alla …

Leggi tutto »

LA CRISI FINANZIARIA IRROMPE IN EUROPA

DI DANNY SCHECHTERGlobal Research Gli americani si rendono conto di come la crisi nutra il caos globale? KREMS, AUSTRIA. Ossessionati come siamo dalla nostra economia che cade a pezzi, è difficile, per molti tra noi americani, osservare e apprezzare la natura globale della crisi e il modo in cui sta impattando e impatterà altre persone nel mondo. Non riconosciamo quanta gente, in altre nazioni, considera un qualche ‘aiuto finanziario’ nato negli USA il colpevole della caduta delle loro economie. Perfino …

Leggi tutto »

MALCONTENTO CIVILE IN AMERICA?

DI JOSÉ MIGUEL ALONSO TRABANCO Global Research L’Eurasia sta attualmente incontrando seri problemi derivanti dalle difficoltà finanziarie ed economiche come la disoccupazione, la crescita negativa del PIL, la svalutazione monetaria, il rallentamento generale dell’economia e così via. Svariati membri sia dell’Unione Europea che della NATO (vengono in mente la Polonia, l’Ungheria, l’Islanda) sono già alle prese con un considerevole livello di malcoltento nazionale. Alcuni stati dell’ex Unione Sovietica (in particolare l’Ukraina, la Bielorussia e le repubbliche centro-asiatiche) e persino la …

Leggi tutto »

CONDANNANO UNA PERSONA A UN MESE DI CARCERE

PERCHE’ RACCOGLIE CIBO DALLA SPAZZATURA A CURA DI INSURGENTE.ORG Un mendicante è stato condannato a un mese di prigione preventiva per il semplice fatto di rimestare in un cassonetto della spazzatura di una catena di supermercato e prendere cibo dallo stesso. L’accusato ricorrerà in appello contro la decisione e si è rifiutato di rivelare il suo nome. Leggendo questo viene spontaneo pensare a quanti, dei colpevoli della crisi, stiano già in carcere. Se la risposta è nessuno, qualcosa stà succedendo …

Leggi tutto »

SCORDIAMOCI LA “RIPRESA”

DI JIM KUNSTLERClusterfuck Nation Al rischio di confermare l’accusa più stupida dei miei critici — che sono un “pessimista”– è per dovere di chiarezza che devo chiedere: a quale stato degli affari ci aspettiamo di riprendere? Se la risposta è un ritorno ad un’economia basata sull’ulteriore espansione edilizia suburbana, alla spesa fuori misura con le carte di credito, ai trucchi di debito garantito di routine in campo bancario, e al mentire continuamente a noi stessi su quello che la realtà …

Leggi tutto »