Home / 2015 / gennaio

Archivi mensili: gennaio 2015

RENZI BATTE MUSSOLINI

DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info […] Tecnicamente, Renzi perciò ha restaurato l’ancien régime, lo stato assolutista pre-rivoluzione francese. Infatti con le sue riforme il premier domina il partito e ne forma le liste elettorali; domina la camera con un terzo circa dei suffragi; domina l’ordine del giorno dei lavori; domina il Senato; sceglie il capo dello Stato; nomina direttamente cinque membri della Corte Costituzionale e cinque attraverso il capo dello Stato; nomina o sceglie i capi delle commissioni di garanzia …

Leggi tutto »

SERGIO MATTARELLA E UN PAESE CHE SI SPEGNE NEL SILENZIO

FONTE: SENZASOSTE.IT L’elezione di Sergio Mattarella a dodicesimo Presidente della Repubblica italiana si è svolta ancora secondo riti cerimoniali piuttosto consolidati. Prima di tutto si tratta di una figura tutta interna ad una carriera nelle istituzioni della prima repubblica. Come, nella seconda repubblica, era già accaduto per Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano. Oltretutto siamo di fronte ad un presidente di chiara matrice democristiana, già ministro dei governi Goria, De Mita e Andreotti. Come dire, a quelle altezze il berlusconismo, …

Leggi tutto »

QUELLO CHE TSIPRAS HA DETTO A SCHULZ

DI GEORGIOS comedonchisciotte.org “L’incubo europeo”. Questo sta scritto sulla prima pagina de Der Spiegel. L’incubo sarebbe Alexis Tsipras di cui appare una foto a 3/4 un po’ diversa da quelle abituali. Interessante anche il resto delle fotografie che accompagnano l’articolo nel quale il premier greco e’ paragonato all’autista, un po’ incosciente un po’ matto, che entra in autostrada in senso contrario. (1) Questi giorni hanno avuto luogo due incontri importanti ad Atene. Uno tra il premier Tsipras ed il presidente …

Leggi tutto »

E SE FOSSE LA CINA LO SCUDO DELL'ITALIA (E DELLA GRECIA) ?

DI PASQUALE CICALESE Marx21.it “Continuiamo a comprare partecipazioni in società italiane, ma ora siamo attenti a rimanere al di sotto della soglia del 2% in modo che non siamo obbligati a comunicarlo; deteniamo asset italiani, tra azioni e titoli di stato, pari a 100 miliardi di euro e continueremo”. Zhou Xiaochuan, Governatore Banca Centrale Cinese, Davos 22 gennaio. Fonte: Milanofinanza on line, 22 gennaio. Lo stesso giorno della dichiarazione del Governatore della Banca Centrale Cinese partiva l’operazione QE di Draghi …

Leggi tutto »

ANGELA MERKEL, IL POLIZIOTTO BUONO

DI FINIAN CUNNINGHAM strategic-culture.org La cancelliera tedesca Merkel nei panni del Poliziotto Buono in un’Offensiva alla Russia sotto Falsa Bandiera Al Forum Mondiale sull’Economia tenutosi la scorsa settimana, il Cancelliere Tedesco Angela Merkel si è lasciata scappare un segreto con la sua astuta e scaltra offerta alla Russia. Il leader tedesco ha dichiarato ai delegati a Davos che la Russia potrebbe venire sollevata dalle sanzioni dell’Unione Europea che ricadono su di essa, se si raggiungesse un “accordo di pace” con …

Leggi tutto »

IL NUOVO MINISTRO DELLE FINANZE GRECO HA QUALCHE DOMANDA PER I GIORNALISTI

FONTE: ZEROHEDGE.COM Una questione di rispetto (o mancanza di …) – il veto della Grecia per la Russia, che non c’è mai stato È possibile che i giornalisti di tutto il mondo non riescano a comprendere quanto sia importante la differenza che esiste tra protestare per essere stati ignorati e protestare per un motivo specifico? O forse questa è una domanda troppo complicata? Contemporaneamente a queste domande (che sembrano lecite) del Nuovo Ministro delle Finanze greco, arrivano articoli di diverse …

Leggi tutto »

LA RUSSIA NEL MIRINO

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org L’attacco di Washington alla Russia è passato dal regno dell’assurdo al quello della follia Il nuovo capo del Consiglio dei Governatori delle Emissioni Radiotelevisive Statunitense (the U.S. Broadcasting Board of Governors) Andrew Lack, ha dichiarato che il servizio multilingue di stampa Russa RT va considerato come una vera e propria organizzazione terroristica al pari di Boko Haram e dello Stato Islamico, mentre Standard&Poor ha appena declassato il rating della Russia a livelli da “spazzatura”. Oggi …

Leggi tutto »

DOPO CHARLIE HEBDO I PRIMI AMARI FRUTTI DELL'UNITA' NAZIONALE: GUERRE, PAURE, UMILIAZIONI, E STATO DI POLIZIA

DI SAID BOUAMAMAS bouamamas.wordpress.com «Alla fine, non ricorderemo le parole dei nostri nemici, ma i silenzi dei nostri amici»Martin Luther King La grande manifestazione «Je suis Charlie» è stata celebrata dall’insieme dei nostri media, dal governo e dalla quasi totalità della classe politica come simbolo dell’«unità nazionale», vista come strumento necessario di fronte alla minaccia terroristica. È stata altresì presentata come l’esempio di un’unità internazionale contro quello stesso terrorismo.

Leggi tutto »

QUIRINALE, VOCE DEL VERBO COLONIZZARE

DI PIERO LA PORTA pierolaporta.it Quirinale, da sempre il vero terreno di scontro di quanti vogliono controllare la politica italiana. Oggi la situazione appare confusa; in realtà il bandolo di essa è sempre il medesimo criterio: chi possiede il rapporto di forze più rilevante? Gli Stati Uniti d’America, quantunque altri si siano fatti avanti negli anni – la Germania innanzi tutto – e altri siano arretrati, come la Russia.

Leggi tutto »

GRECIA: SENZA BARRICATE, PARTONO LE RIFORME CONTRO L'AUSTERITA'

FONTE: ZEROHEDGE.COM Non ci ha messo molto Syriza per cominciare a fare cambiamenti in Grecia. Certo queste prime mosse possono sembrare di basso profilo, minori rispetto al tema “debiti”, come scrive KeepTalkingGreece, ma Alexis Tsipras e la sua squadra insieme a Panos Kammenos hanno subito spinto forte sul pulsante Fast Forward per ripristinare una serie di cosiddette “riforme”, le misure di austerity imposte al paese dagli usurai della Troika – tra le riforme della sinistra ci sono: rottamazione delle privatizzazioni …

Leggi tutto »

#PRESIDENTE M5S – IO LA PENSO COSI': TENTARE DI SPEZZARE IL NAZARENO

DI STEFANO ALI ilcappellopensatore.it So che mi tirerò addosso gli improperi di molti militanti del Movimento 5 Stelle, con la mia posizione sul #PresidenteM5S, ma io la penso così e spiego il perché. È evidente che i nomi più “affini” al Movimento 5 Stelle siano Cantone, Carlassare (che però ha già comunicato la sua indisponibilità), Di Matteo, Imposimato, Lannutti, Maddalena, Settis e Zagrebelsky. Quante probabilità hanno questi sette nomi di vedere convergenze da parte di altri gruppi politici? Probabilmente nessuna.

Leggi tutto »

AFFAIRE CHARLIE HEBDO: PERCHE' LA FAMIGLIA DEL POLIZIOTTO “SUICIDATO” NON AVRA’ ACCESSO AL RAPPORTO DELL’AUTOPSIA ?

FONTE: PANAMZA.COM ESCLUSIVO. PANAMZA HA CONTATTATO LA MADRE DI HELRIC FREDOU, IL COMMISSARIO DI POLIZIA INCARICATO DI REDIGERE UN RAPPORTO SULL’ENTOURAGE FAMIGLIARE DI CHARLIE HEBDO E RITROVATO MORTO IN SEGUITO A UN COLPO DI PISTOLA ALLA TESTA QUALCHE ORA DOPO L’ATTENTATO. Ho chiesto il rapporto dell’autopsia, mi è stato risposto: “Non l’avrete”. Venerdì 16 gennaio, Panamza pubblicava (qui) la testimonianza scioccante della sorella del poliziotto Helric Fredou il cui il misterioso «suicidio» continua ad essere ignorato dai media nazionali (francesi).

Leggi tutto »

IL GREXIT SI AVVICINA ?

DI URIEL FANELLI keinpfusch.net In questo periodo mi sto preoccupando abbastanza di come l’opinione pubblica tedesca stia venendo spinta , e lo fanno persino giornali di sinistra, ad una forma di rabbia verso l’Islam e verso alcuni paesi come la Grecia, al punto che diversi giornali “mainstream” arrivano a titolare che il Grexit e’ piu’ vicino che mai. Mi sto preoccupando perche’ vedo il prossimo sindaco di Dresda, della CDU, che va a parlare con PeGiDa per averne i voti, …

Leggi tutto »

LA GRECIA COMINCIA A GUARDARE VERSO LA RUSSIA

FONTE: ZEROHEDGE.COM Una decina di giorni fa, prima che Syriza, il partito Anti-Austerity riportasse il suo folgorante successo in Grecia, avevamo notato che la Russia aveva fatto una modesta proposta alla Grecia: voltate le spalle a quell’Europa, che tanto disprezzate, e noi assisteremo i vostri agricoltori eludendo il divieto di importare cibo.

Leggi tutto »

GLI STATI UNITI SONO RIDOTTI ALLA DISPERAZIONE

DI DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.it I leaders degli Stati Uniti sanno benissimo che i giorni del loro paese come “più grande produttore mondiale di petrolio” si misurano ormai in settimane o in mesi, e non in anni. Nel corso del 2014 il prezzo del petrolio è caduto da oltre 125 a circa 45 dollari al barile, e potrebbe ulteriormente calare per poi risalire di nuovo, salvo cadere e risalire ancora. Questo tanto per rendere l’idea.

Leggi tutto »

LETTERA APERTA A UN AMICO GRECO – LA GRECIA ENTRERA' IN UNA SITUAZIONE SIMILE A QUELLA DEL CILE DI ALLENDE

DI JOSEPH HALEVI facebook.com La Grecia entrerà in una situazione simile a quella di Allende. Allende aveva un programma moderato ma fermo su alcune questioni: la necessità di nazionalizzare il settore minerario (la dimostrazione che fosse nel giusto è data dalla decisione di Pinochet di rinazionalizzare nel 1984 la stessa industria, dopo averla privatizzata nel 1974), cibo, programmi sociali ed educativi per i più poveri. Il resto sarebbe rimasto al settore privato.

Leggi tutto »

SCAPPARE DAL DOLLARO: PERCHE' L'IRAN SEGUE L'ESEMPIO DELLA RUSSIA

FONTE: RT.COM Ispirato dalla pratica dei pagamenti in valuta locale tra la Cina e la Russia per il commercio bilaterale, l’Iran ha deciso di abbandonare il dollaro nelle transazioni internazionali. “L’Iran ha assestato un duro colpo allo standard del petrodollaro”, scrive il giornalista Sarkis Tsaturián. Sabato scorso la Banca Centrale iraniana ha annunciato che interromperà l’utilizzo del dollaro nelle transazioni internazionali e che i contratti del commercio estero saranno effettuati con altre valute come lo yuan, l’euro, la lira turca, …

Leggi tutto »

LEZIONI DALLA GRECIA

DI GEORGIOS comedonchisciotte.org Com’è naturale e giusto, recentemente sono apparsi vari articoli che analizzano, interpretano, criticano o gioiscono con speranza dopo gli ultimi sviluppi in Grecia con la vittoria elettorale di SYRIZA. Com’è anche naturale e giusto, la maggior parte di questi articoli cercano di mettere in luce le probabili conseguenze e i probabili sviluppi che questa vittoria elettorale potrà avere in tutta l’Europa, specie in quella del sud, e in modo particolare, almeno a titolo di esempio da seguire, …

Leggi tutto »

PERCHE' I SOLDATI AMERICANI A MARIUPOL ?

FONTE: ZEROHEDGE.COM In mezzo alla devastazione di Mariupol che è stata provocata ieri dai colpi di artiglieria che hanno ucciso e ferito decine di persone – devastazione che è stata prontamente addossata da entrambe le parti sull’“avversario” – e che a detta di entrambe le “parti” è stata la più violenta da quando da quando è stata interrotta la tregua – è emersa una ‘strana’ clip.

Leggi tutto »

UNA FALSE FLAG PER COMINCIARE UNA RIVOLUZIONE COLORATA IN ARGENTINA ?

DI MARIO informationclearinghouse.info Presto in Argentina ci saranno le elezioni e Cristina de Kirchner non potrà essere rieletta. Malgrado i tanti candidati che contestano l’operato del suo mandato, i sondaggi dicono che Scioli, il suo candidato potrebbe vincere al secondo turno. Il (povero?) Giudice Nisman ha denunciato il comportamento della Kirchner nella gestione di un accorso con l’Iran – la sua denuncia non sarebbe rimasta in piedi a lungo – ma con la sua morte (che sia stato suicidio o …

Leggi tutto »

TSIPRAS, IL FINTO RIVOLUZIONARIO MANOVRATO DALL'UE

DI PIETRO VERNIZZI ilsussidiario.net Intervista al Professor Alberto Bagnai La vittoria di Syriza alle elezioni parlamentari in Grecia non ha provocato quel panico sui mercati finanziari che in molti si aspettavano. La Borsa di Atene nelle prime ore del mattino ha perso oltre il 5%, ma poi ha ridotto le perdire. Mentre la Borsa di Milano, dopo un inizio in calo, ha chiuso con un rialzo dell’1,15%. Anche il cambio euro/dollaro è andato in altalena, toccando nella notte il minimo …

Leggi tutto »

PUO' IL JAZZ ESSERE ANTISEMITA ? INTERVISTA A GILAD ATZMON

DI CARLO PEREZ CRUZ elasombrario.com Il municipio della città di Nottingham ha annullato il concerto del sassofonista israeliano Gilad Atzmon e del suo gruppo,The Orient House Ensemble, dopo aver ricevuto una lettera firmata da tredici persone in cui è accusato di antisemitismo. Ci sono ebrei che si oppongono apertamente alle politiche di Israele, paese che sostiene di parlare a nome di tutti gli ebrei e che si definisce come la casa di tutti loro, ma non per questo sono accusati …

Leggi tutto »

UNO SCANDALO

DI JACQUES SAPIR russeurope.hypotheses.org Dunque il governo polacco vuole organizzare la commemorazione della liberazione del campo di Auschwitz, il prossimo 27 gennaio, senza invitare Vladimir Putin. È un suo diritto. Vuole commemorarla con il governo ucraino, senza dubbio in memoria dei circa due-tre mila volontari ucraini che già solo ad Auschwitz aiutarono i nazisti (ed erano molti di più altrove). È un suo diritto. Ma in tal caso si assuma la responsabilità dell’enormità dell’atto. Sappiamo molto bene che non è …

Leggi tutto »

METTIAMO I NOSTRI SOLDI NELLE MANI DI QUESTO RAGAZZO !!

FONTE: ZEROHEDGE.COM Di questi tempi, quando gli hedge fund non possono più ESSERE “garantiti” dalle “cortesie della Gerson Lehrman o di qualche altra “rete di esperti”, quando le banche centrali ormai non si preoccupano di salvare la faccia o di cercare almeno di dimostrare di essere invincibili e di fare “tutto il necessario “per sostenere gli effetti della ricchezza, e dove gli hedge fund non riescono più a superare le previsioni dell’indice S & P per il 6 ° anno …

Leggi tutto »

IL GIORNO DOPO TSIPRAS…E IN ITALIA ?

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Non sappiamo ancora – nel momento in cui scriviamo – se Tsipras avrà guadagnato la maggioranza assoluta del Parlamento di Atene: molto dipenderà da questo aspetto, giacché – in caso contrario – i partiti che dovranno fornire la “ciccia” per la realizzazione del programma di Tsipras avranno più armi per mercanteggiare o, peggio ancora, per vendersi ai desiderata di Berlino. Staremo a vedere. Questo, perché il piano di Tsipras è ambizioso e, soprattutto, con un pizzico …

Leggi tutto »

PER LE ELITE RUSSE C'E' RISCHIO DI GUERRA CON GLI USA

DI MIRIAM ELDER informationclearinghouse.info “Quando non ci sono relazioni bancarie, le nazioni si avvicinano ad una guerra.” Venerdì scorso il capo di una delle più importanti banche di proprietà del Cremlino ha ammonito che ulteriori sanzioni bancarie potrebbero portare Russia e USA sull’ “orlo di una guerra.” “I russi appoggiano totalmente il loro Presidente” – ha detto Shuvalov – “e se qualcuno che non lo capisce, vuol dire che non comprende il carattere dei russi e non conose la storia …

Leggi tutto »

E ADESSO A CHE GIOCO GIOCHERA' LA CASA DI SAUD ?

DI PEPE ESCOBAR globalresearch.ca La Casa di Saud si ritrova in un periodo di grande instabilità. Il prezzo del petrolio che impongono gli si potrebbe ritorcere contro. La successione del re Abdullah potrebbe risolversi in un bagno di sangue e i protettori statunitensi potrebbero dare luogo ad un voltafaccia. Cominciamo con il petrolio – ed un po’ di storiografia. dato che la fornitura di petrolio USA cresce di un paio di milioni di barili al giorno, c’è abbastanza petrolio in …

Leggi tutto »

PROFESSORESSA DI HARVARD: I DRONI-ZANZARA DEL GOVERNO PRELEVERANNO IL VOSTRO DNA

DI PAUL JOSEPH WATSON infowars.com La Professoressa di Harvard Margo Seltzer ha avvertito che dei droni miniaturizzati a forma di zanzara potranno un giorno estrarre il vostro DNA per conto del governo e delle compagnie di assicurazione. Lo ha detto a Davos all’élite del World Economic Forum affermando che la privacy è morta. La Seltzer, professoressa di informatica presso l’Università di Harvard, ha detto ai partecipanti, “La Privacy come la conoscevamo in passato non è più fattibile… Ciò che convenzionalmente …

Leggi tutto »