Archivi etichette: BCE

Finiremo come la Grecia, lo dice chi l’ha vissuto

DI GIORGIO CREMASCHI facebook.com In una intervista all’Huffington Post Yanis Varoufakis smonta il tanto esaltato Patto UE e la retorica della vittoria dell’Italia, che ancora stupidamente l’accompagna. Il punto centrale del giudizio del ministro greco, licenziato perché si opponeva al memorandum che ha poi distrutto la Grecia, è semplicissimo. Il vertice UE avrebbe dovuto cancellare le politiche di austerità e in primo luogo il patto di stabilità che le impone. Invece quel patto è stato solo sospeso e l’anno prossimo, come annuncia …

Leggi tutto »

Varoufakis: L’Eurozona è alle prese con crisi, guerre di classe e divisioni Nord-Sud

DI YANIS VAROUFAKIS yanisvaroufakis.eu Intervista di Berliner-Verlag a Yanis Varoufakis, ex ministro delle finanze della Grecia, leader del partito MeRA25 e professore di economia all’Università di Atene, in merito all’attuale crisi dell’Eurozona. Cosa hai pensato quando l’Eurogruppo ha eletto il suo nuovo leader la scorsa settimana? Almeno questo non era il risultato desiderato da Frau Merkel? Il mio primo pensiero è stato che ha segnato la fine di ogni possibilità di armonizzare le aliquote dell’imposta societarie in tutta l’Eurozona, una questione per …

Leggi tutto »

Cosa ho capito del Covid

DI FRANCO FERRE’ cosivailmondo.wordpress.com Non voglio dare lezioni a nessuno, né affermare un qualche tipo di verità. Ma, dopo quattro mesi di articoli, post, twit, inchieste, report, statistiche, conferenze stampa, DPCM e chi più ne ha più ne metta voglio provare a riassumere quello che ho capito del Covid. Non tanto perché sia sicuro di avere ragione, quanto per testare quanto può capire un cittadino medio, che cerchi di selezionare le fonti della propria informazione, nel mezzo di una tempesta …

Leggi tutto »

Ecco come la BCE sovvenziona il miliardario Bernard Arnault

Di Laurent Mauduit – Andrea Mencarelli contropiano.org La politica monetaria condotta dalla Banca Centrale Europea (BCE) attraverso le sue misure non convenzionali, il cosiddetto Quantitative Easing, hanno un notevole impatto sui tassi di interesse e le condizioni finanziarie e di liquidità dell’intero sistema bancario e creditizio. Tutto ciò avviene soprattutto tramite l’acquisto di titoli finanziari, in prevalenza titoli di Stato ma anche titoli privati, che permette alla BCE di inondare di liquidità le banche dell’Eurozona, le quali però ben si guardano …

Leggi tutto »

La guerra di classe COVID

DI YANIS VAROUFAKIS project-syndicate.org Il fondo di risanamento proposto dall’Unione Europea per contrastare le ricadute economiche della pandemia sembra destinato a peggiorare la condizione economico sociale della maggior parte degli Stati membri. La finanza sarà di nuovo protetta, benché ciò sia un danno, mentre i lavoratori dovranno pagare il conto attraverso nuovi round di austerità. ATENE – La crisi dell’euro scoppiata un decennio fa è stata a lungo descritta come uno scontro tra il nord frugale dell’Europa e il sud …

Leggi tutto »

Semestre alla Tedesca / Cesaratto: dopo il Mes non saremo più il terzo Paese d’Europa

INTERVISTA A  SERGIO CESARATTO ilsussidiario.net Domani inizia il semestre Ue della Germania. Sul tavolo temi decisivi: Mes, Recovery fund, Brexit. Ma dalla Merkel non arriveranno grandi aperture Domani si apre il semestre europeo della Germania, il paese che esprime le due figure politiche più importanti dell’Europa: Angela Merkel nel ruolo di cancelliera del paese locomotiva e Ursula von der Leyen alla guida della Commissione Ue. Per la Merkel si tratta del secondo semestre, dopo quello del 2007. In agenda ci …

Leggi tutto »

La Merkel gela gli europeisti: «L’Europa federale non si farà mai»

DI GIUSEPPE MASALA L’intervista concessa dalla Merkel ad alcuni giornali europei in occasione dell’inizio del semestre a guida tedesca credo possa essere definita di rilevanza storica perché chiarisce la sostanza dell’europeismo tedesco: un europeismo che non pare azzardato definire “utilitaristico” che ha come motto «ci sto fino a quando mi conviene». Questo è il passaggio chiave (tradotto dalla versione pubblicata dal britannico Guardian) in merito alla supremazia del diritto europeo rispetto a quello degli Stati nazionali e dunque sulla recente …

Leggi tutto »

L’ultima mossa Tedesca / Senza la firma del Mes l’Italia non avrà più aiuti dalla Bce

Di Federico Ferraù ilsussidiario.net Intervista ad Alessandro Mangia Sarà la Banca centrale europea a determinare l’ingresso dell’Italia nel Meccanismo europeo di stabilità (Mes). Ecco come L’Italia, grazie al governo Conte, entrerà – o meglio, dovrà entrare – nel Mes per non vedersi rifiutare gli acquisti di Btp dalla Banca centrale europea. È un rovesciamento di prospettiva: finora gli avversari del vincolo esterno si sono opposti al Mes contando sugli acquisti della Bce. C’è la Bce, dunque il Mes non ci serve. Ma …

Leggi tutto »

Quantitative Easing: la quiete prima della tempesta

Di Coniare Rivolta coniarerivolta.org Nel Consiglio Direttivo di giovedì 4 giugno la Banca Centrale Europea (BCE) ha deciso un nuovo potenziamento del suo programma di acquisti di titoli pubblici dei Paesi europei, il cosiddetto Quantitative Easing (QE): si tratta dell’ennesimo ampliamento dell’arsenale messo in campo dalla banca centrale per fare fronte alla pandemia di Covid-19, con un programma dedicato, il Pandemic Emergency Purchase Programme (PEPP), che entro il giugno 2020 impegna la banca centrale ad acquistare 1.350 miliardi di euro aggiuntivi rispetto all’originario QE varato nel …

Leggi tutto »

Adam Tooze – La fine del mito della banca centrale

DI ADAM TOOZE Adam Tooze svolge un’ampia disamina sul mito della indipendenza della banca centrale, emerso negli anni ’70  dalla lotta alla Grande Inflazione e basato in realtà su motivazioni politiche più che su valide teorie.  Da allora le banche centrali in tutto il mondo, e in particolare la BCE,  si sono per forza di cose allontanate dai vincoli del loro mandato senza però modificare il loro assetto istituzionale. Oggi la sentenza di Karlsruhe,  rappresentando gli interessi di chi vorrebbe …

Leggi tutto »

La Bce prepara l’uscita dall’euro della Germania

DI MAURO BOTTARELLI ilsussidiario.net C’è grande entusiasmo per l’ampliamento del Pepp annunciato dalla Bce. In realtà è una mossa che anticipa la fine dell’Eurozona come la conosciamo Potrei inondarvi di grafici e cifre. Non lo farò. Potrei constatare con stupore e ammirazione, come farà il 99% della stampa, la grande reattività e la decisione della Bce nel rispondere alla crisi da Covid-19. Non lo farò. Quanto deciso ieri dalla Banca centrale europea è una presa di posizione politica, non economica …

Leggi tutto »

La Germania munge l’UE, raggiunge il “Punto Gorbachev” e guarda ad una Cina pericolosa

DI RODNEY ATKINSON freenations.net Durante la crisi del Coronavirus nell’Unione Europea, qualsiasi pretesa di azione coesa e obbediente alle regole dell’Unione è finita fuori dalla finestra. I più deboli, come l’Italia, hanno dovuto provvedere a se stessi e i più forti come la Germania hanno infranto tutte le regole – in particolare le norme sugli aiuti di Stato – per causare un enorme squilibrio di potere nel “mercato unico”. La Germania intercetta oltre la metà degli aiuti di Stato approvati dalla …

Leggi tutto »

TG Come Don Chisciotte – Diretta Web 21 Maggio 2020

  Banca Mondiale: 60 milioni di persone a rischio povertà estrema – A causa del coronavirus, Il PIL globale potrebbe scendere del 10% https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-banca_mondiale_il_covid19_potrebbe_portare_60_milioni_di_persone_allestrema_povert/82_35083/   L’indipendenza impossibile delle Banche Centrali – La sentenza di Karlshrue evidenzia un problema di democrazia nell’Unione https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-brancacciocavallaro_la_bce_non_pu_perseguire_qualcosa_che_non_esiste_il_problema__la_democrazia_non_la_neutralit_della_politica_monetaria/11_35070/ https://www.popoffquotidiano.it/2020/05/20/e-se-la-bce-annullasse-il-debito-sovrano/ Decreto rilancio: tante tutele… pochi profitti – Le scelte sull’IRAP possono influire sulle entrate della Sanità Pubblica https://coniarerivolta.org/2020/05/20/decreto-rilancio-tante-tutele-per-i-profitti/   Zuckerberg critica la censura cinese – nel frattempo chiude centinaia di pagine Facebook https://www.controinformazione.info/mark-zuckerberg-esprime-preoccupazione-per-lespansione-del-modello-cinese-di-regolamentazione-di-internet/   Musica della sigla …

Leggi tutto »

Agosto, il nuovo 2011 pronto per l’Italia

DI MAURO BOTTARELLI ilsussidiario.net Considerando la mole di acquisti di titoli di stato e la sentenza di Karlsruhe, l’Italia rischia di veder esplodere il suo spread ad agosto, come nel 2011 Prima di parlare di un qualsivoglia argomento, è buona norma informarsi. Quindi, in attesa che l’ormai mitologico Decreto rilancio diventi realtà, ho voluto approfondire un po’ di più la questione che ritengo davvero dirimente in questo snodo politico ed economico: la sentenza della Corte di Karlsruhe. E l’ho fatto …

Leggi tutto »

La Corte Costituzionale tedesca boccia Mario Draghi

orte-costituzionale-tedesca Sentenza

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org La Corte Costituzionale tedesca boccia Mario Draghi. O meglio, lo ha “rimandato a settembre”, perché ritiene che il Quantitative Easing abbia perseguito l’obiettivo di politica monetaria della stabilità dei prezzi “in modo incondizionato”, ignorando “i suoi effetti di politica economica”. Ma leggiamo attentamente la Sentenza della Corte Costituzionale tedesca, che potete trovare qui https://www.bundesverfassungsgericht.de/SharedDocs/Entscheidungen/EN/2020/05/rs20200505_2bvr085915en.html;jsessionid=ACE4BF4BCBB8EC437C8DD70B3E2963B9.1_cid394 : b) Un programma di acquisti di bond governativi soddisfa il principio della proporzionalità se si presenta come mezzo necessario e adatto …

Leggi tutto »

Cosa fai dopo l’orgia?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Primum vivere, deinde globalizzare. Il presidente Trump, proprio come aveva minacciato la scorsa settimana, ora ha confermato che interromperà i finanziamenti statunitensi per l’OMS di circa 893 milioni di dollari, perché durante l’emergenza Covid-19 ha insabbiato tutte le responsabilità della Cina, ha ritardato informazioni preziose sull’identità del virus, ha mentito sull’inizio del contagio e sulla sua letalità, favorendo la diffusione della pandemia e il numero dei morti in tutto il mondo: “La realtà è che l’OMS non …

Leggi tutto »

Colao arriva come Gauleiter di Bill Gates

di Maurizio Blondet Vittorio Colao e la sua “task force” di tecnici sopraffini che farà  rifiorire l’Italia, per prima cosa ha preteso l’immunità penale  e civile per sé e i suoi   tecnocrati. Vuole insomma l’esenzione anticipata da ogni responsabilità criminale  per gli atti e  le decisioni che prenderà lui e la “task force”. Il solo a lanciare l’allarme è stato Claudio Borghi. Silenzio, naturalmente, del Quirinale. COSACOSA??? La prima cosa su cui sta trattando la TASK FORCE di Colao è l’immunità??? Le decisioni???? Ma quali …

Leggi tutto »

L’unica e inevitabile soluzione è Mario Draghi

DI PAOLO BECCHI E GIOVANNI ZIBORDI ilsole24ore.com È l’unica persona che ha sia esperienza e reputazione sia idee adeguate al momento drammatico che stiamo attraversando. Tutti lo sanno, noi – che spesso lo abbiamo criticato – abbiamo avuto il coraggio di scriverlo. Ogni settimana aumenta il blocco delle attività e di qualunque tipo di movimento della stragrande maggioranza degli italiani, che ora sono effettivamente spariti dalla circolazione, salvo una piccola minoranza che manda avanti ospedali, servizi di polizia, nettezza urbana, …

Leggi tutto »

Che succede se accettiamo il MES? Leggete Varoufakis

DI FRANZ CVM comedonchisciotte.org Da quando – intorno alla metà di Marzo – sono uscite le trascrizioni degli audio delle trattative tra governo greco e Troika del 2015 (pubblicate da Diem25, il partito dell’allora ministro delle finanze Yanis Varoufakis) ho passato ogni momento libero a leggerle e tradurle. Ogni tanto mi sono anche sentito gli audio, per cogliere l’atmosfera di quelle riunioni e quello che ne emerso è un racconto agghiacciante. E ‘un racconto che sembra parlare del passato di …

Leggi tutto »

La Corte costituzionale tedesca deciderà il futuro di euro e UE il 5 maggio

di Antonio Di Siena La notizia sta passando sotto silenzio praticamente in tutta Europa (specialmente in Italia) per questo parlarne è di fondamentale importanza. Il 5 maggio la Corte Costituzionale tedesca si pronuncerà definitivamente sulla compatibilità del quantitative easing dell’era Mario Draghi con i principi fondamentali dello stato tedesco. Una sentenza già prevista per il 24 marzo e rinviata (con molte resistenze) solo a causa dell’emergenza coronavirus a cui i tedeschi tengono molto e che potrebbe decidere una volta per …

Leggi tutto »

Lagarde spara il bazooka numero 2: la Bce annuncia il “Pandemic Purchase Program” da 750 miliardi di euro

Tyler Durden Zerohedge.com Nel primo pomeriggio abbiamo spiegato perché il Bazooka n. 1 della Fed è stato un bidone epico. Ecco che arriva il Bazooka n.2, e questa volta sarà la BCE a cercare di sparare. Certo, quasi tre ore dopo, e poco prima dell’1 di notte, la BCE ha annunciato l’intenzione di acquistare la bellezza di 750 miliardi di euro di obbligazioni nel deliziosamente nominato Pandemic Emergency Purchase Program, Programma di Acquisto di Emergenza Pandemica (perché avevamo chiaramente bisogno …

Leggi tutto »

Chi esce dall’euro muore?

di coniarerivolta.org Spesso e volentieri nel dibattito sul ruolo e il destino dell’Unione europea il sistema mediatico dominante lancia anatemi sugli enormi rischi derivanti da un’eventuale uscita. Si tratta di una strategia preventiva volta a chiudere il dibattito sul nascere presentando ogni opzione di eventuale rottura, o anche solo ogni voce critica, come un’irresponsabile e puerile fuga in avanti irrealizzabile o terribilmente dannosa. Di recente ci ha pensato Floris, noto presentatore “Di martedì”, a terrorizzarci con un elenco dei costi che …

Leggi tutto »

«Colpi di stato con il crepitare degli spread»

DI GIULIO TREMONTI ilsole24ore.com Signor Direttore, ho letto l’articolo di Dino Pesole pubblicato ieri sul Sole-24Ore del 24 dicembre sotto il titolo: «Clausole e neutralizzazioni, una spirale innescata nel 2011». Si tratta di una tesi falsa per omissione di verità. Falsa non perché è falso ciò che nell’articolo è stato scritto, ma per ciò che nell’articolo è stato omesso. Anche nella Bibbia c’è scritto “Dio non esiste”, ma poi è aggiunto come “dice lo stolto”. “Absit iniuria verbis”, anzi con …

Leggi tutto »

I disastri dell’Euro: l’Ue è cresciuta un decimo rispetto al mondo

DI PAOLO BECCHI E GIOVANNI ZIBORDI liberoquotidiano.it Mario Draghi alla scadenza del suo mandato è stato celebrato come il salvatore della UE e dell’Euro e non c’è dubbio che abbia fatto di tutto per evitare il collasso della moneta unica e che ci sia riuscito. Ma per l’economia reale – ecco il rovescio della medaglia – questo non ha portato ad alcun giovamento. Nei dieci anni successivi alla crisi, dal 2007 al 2017, secondo i dati della World Bank, il …

Leggi tutto »

La moneta è un bene pubblico che appartiene alla gente

comedonchisciotte controinformazione alternativa draghi lagarde moneta

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org “La Bce deve ascoltare e parlare con i mercati, ma non farsi guidare da essi; deve anche ascoltare e comprendere le persone, perché una moneta è in fin dei conti un bene pubblico che appartiene alla gente”. Christine Lagarde lo ha dichiarato nel suo discorso davanti al Parlamento Europeo il 4 settembre 2019. Visto che la nostra associazione Moneta Positiva sostiene da anni una “campagna per una moneta dei cittadini e libera dal debito“, stiamo pensando …

Leggi tutto »

Draghi: politiche fiscali per aumentare la domanda

Mario Draghi_Sire

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Finalmente Mario Draghi è costretto ad ammettere che “la politica monetaria da sola è insufficiente per far ripartire l’inflazione e la crescita dell’Eurozona” e per la prima volta dichiara che “la politica fiscale dovrebbe diventare lo strumento principale per aumentare domanda” e avere “un ruolo molto più attivo”. In pratica Draghi ammette che le politiche monetarie adottate negli ultimi anni dalla BCE sono state fallimentari perchè non hanno prodotto gli effetti sperati nell’economia reale. Ma ammette anche che solo gli Stati …

Leggi tutto »

Lo Stato può emettere moneta?

comedonchisciotte controinformazione alternativa carta di credito moneta

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org La Stato può emettere moneta ? I MiniBot hanno il grande merito di aver costretto tutti ad uscire dalla gabbia mentale del “dove troviamo i soldi“, per incamminarci nel ben più interessante “come possiamo creare i soldi“, pur rispettando le regole dell’euro e le norme attualmente in vigore, compresi i Trattati Europei. La frase di Mario Draghi sui MiniBot “O sono altra moneta, e quindi sono illegali“, è diventata subito obsoleta quando Mark Zuckerberg, qualche giorno …

Leggi tutto »

Una Europa parassita e indifesa …

DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk La guerra valutaria è il prossimo passo nel conflitto globale e l’Europa, il più grande dei parassiti, è indifesa L’Europa è stata avvertita. Qualsiasi uso  di leve monetarie per mantenere basso il tasso di cambio dell’euro sarà considerato una provocazione da parte dell’amministrazione Trump. Altri tagli dei tassi di interesse che ne riducano il valore di mezzo punto percentuale o più verranno trattati l’attenzione che si deve dare alle manipolazioni valutarie. Una ripresa del quantitative easing sarà …

Leggi tutto »

Mario Draghi approva i MiniBot

comedonchisciotte controinformazione alternativa mario draghi minibot rid

DI FABIO CONDITI comedonchisciotte.org Mario Draghi esprime la sua autorevole opinione sui MiniBot, tutti i commentatori sono convinti li abbia bocciati, ma in realtà, analizzando le sue dichiarazioni, in sostanza li ha approvati. Prima di analizzare nel dettaglio ciò che ha detto Mario Draghi, voglio sottolineare che comunque è stato fatto un enorme passo in avanti nella discussione politica, perchè finalmente è stato sdoganato un argomento tabù, quello che lo Stato i soldi li può anche creare, e non li …

Leggi tutto »

Storie di eutanasie di bilancio

FONTE: KEINPFUSCH.NET Mi accorgo che deve essere successo qualcosa di imbarazzante al governo italiano quando sulle prime pagine dei giornali vedo passare delle notizie che normalmente non avrebbero avuto quel rilievo. Si tratta del gioco del prestigiatore: normalmente i giochi di prestigio riescono perche’ le persone vengono indotte a guardare altrove, anziche’ guardare ove avviene il gioco. Allo stesso modo, leggo che una ragazza ha deciso di suicidarsi (lasciandosi morire di fame) perche’ segnata da un trauma orribile dal quale …

Leggi tutto »